casertafocus n27

Download Casertafocus n27

Post on 22-Mar-2016

229 views

Category:

Documents

8 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

settimanale di caserta e provincia in distribuzione gratuita

TRANSCRIPT

  • CaSeRTa. Nellarea di Lo Uttaro

    non ci saranno pi industrie insalubri.

    Dopo lapprovazione della delibera in

    consiglio comunale a Caserta, il diri-

    gente del settore Ecologia Carmine

    Sorbo e il presidente dellAsi Piero

    Cappello si sono incontrati per pro-

    cedere alla definizione della variante

    urbanistica nellarea di Lo Uttaro.

    Questa la risposta pi chiara che

    potevamo dare rispetto al lavoro che

    abbiamo svolto in questi mesi per

    cercare di risolvere il problema allin-

    terno di unarea martoriata della

    citt. E soddisfatto il capogruppo

    del Pd Franco De Michele che vede

    raccogliere il frutto di quanto semi-

    nato dal suo partito e che risponde,

    con i fatti, alle polemiche sollevate da

    Speranza per Caserta e da Luigi Co-

    bianchi dopo lultimo consiglio comu-

    nale.

    Attribuire colpe e responsabilit al

    nostro partito strumentale e dema-

    gogico - ha sottolineato De Michele -

    dal momento che, lunico atto con-

    creto che stato approvato negli ul-

    timi quarantanni sullarea Lo Uttaro

    quello che ha prodotto il nostro

    gruppo consiliare. Lesponente de-

    mocratico non le manda a dire ai col-

    leghi di Speranza Norma Naim e

    Francesco Apperti e a Cobianchi.

    Nelle prossime ore presenteremo

    una richiesta di consiglio comunale

    per discutere su una proposta seria

    su Lo Uttaro e non su quella barzel-

    letta presentata da loro - ha spiegato

    De Michele che circostanzia, poi la

    sua affermazione - non possibile

    interrompere lattivit delle aziende

    che stanno operando in quellarea. In

    maniera molto chiara lo ha spiegato

    anche il segretario comunale nel

    corso del Consiglio. Siamo di fronte

    allennesima proposta di chi ha dimo-

    strato di avere come obiettivo solo

    quello di guadagnare un po di spa-

    zio sulla stampa e non di chi ha a

    cuore, realmente, le sorti della citt.

    De Michele continua nel suo affondo

    e parla della visita del gruppo parla-

    mentare del Movimento 5 stelle sul-

    larea Lo Uttaro. Al di la della

    passeggiata - ha detto - questi si-

    gnori cosa hanno prodotto di con-

    creto?

    Quali sono le loro proposte? Nes-

    suna... .

    Svolta Lo UttaroIntesa con lAsi: stop a nuove aziende

    RIFIUTI di nuovorischio raccoltaLa Fiadel chiede i certificati sulle

    condizioni igieniche di tutti gli im-

    pianti di Caserta. Pag.3

    Egregio dottor Stella, Leggendo il

    suo articolo pubblicato in prima

    pagina sul Corriere della Sera mi

    corre lobbligo, come primo

    cittadino di Aversa, di precisare

    che il titolo e alcune affermazioni

    contenute nel suo scritto non

    sono rispondenti al vero ed

    appaiono frutto di informazioni

    strumentali a Lei date da persone

    interessate. Il Tribunale di Napoli

    Nord esiste, essendo stato

    istituito con provvedimento di

    legge e la sua allocazione in

    Aversa stata il frutto di una

    scelta, operata dal Ministro Anna

    Maria Cancellieri, sorretta da

    ragioni difficilmente contestabili e

    da un sano pragmatismo ispirato

    ad una corretta ed economica

    gestione delle risorse umane e

    finanziarie. Il Tribunale di Napoli

    Nord sar infatti allocato non in

    una Grande e Bella Villa , ma

    in un Complesso Monumentale

    che si sviluppa su quattro piani

    ciascuno di unaltezza superiore

    ai 5 metri e di una superficie di

    ben 25.000 mq., di cui ben

    20.000 mq. coperti, oltre ad una

    confinante superficie di circa tre

    ettari, gi destinata ad OPG,

    il tutto di propriet

    dellAmministrazione della

    Giustizia. Il complesso stato

    ristrutturato pochi anni or sono.

    Lallocazione sar, caso picontinua a pag.2

    diGiuseppe Sagliocco*

    Leditoriale

    continua a pag.2

    Sagliocco blindail tribunale di Napoli Nord

    Il consiglio comunale di Caserta

    TERRA DEI FUOCHIecco il pianoRatificato laccordo per evitare i roghi

    tossici tra le provice di Napoli e di

    Caserta. Pag.4

    CONTI IN ROSSOspettro dissestoFabio Monaco: Il sindaco tenta di

    nascondere la crisi, ma i problemi ci

    sono tutti. Pag.7

    GREAT WALL la sfida di CapitelliLimprenditore sammaritano distribu-

    tore in Campania della casa automo-

    bilista cinese. Pagg.8 e 9

    DIOCESI Viscopensa a cambiIl nuovo vescovo si prepara alla rior-

    ganizzazione della diocesi dopo il

    suo arrivo. Pag.10

    OPERAZIONE risanamento casseIl Comune di Maddaloni si prepara a

    revocare i contratti di fitto in via

    Roma e piazza della Pace. Pag.11

    JUVECASERTA fuggi fuggiMaresca saluta Caserta dopo le pa-

    role damore, giallo sul contratto di

    Jelovac. Pag.15

    Per informazioni328.3997148

    casertafocus@gmail.com

    www.casertafocus.net

    Agenzia Generale della Unipol Assicurazioni

    LO.DE. S.r.l.Via Roma 74 - Maddaloni - Tel. 0823/432715 - fax 0823/203600

    Anno IV n. 2713/07/2013

    distribuzione gratuita

    Periodico dinformazione della Provincia di CasertaDirettore responsabile, Francesco Marino - Editore, PF edizioni srl, via Daniele, 45 - Caserta - Tipografia, Centro Offset Me-ridionale srl - Localit Lo Uttaro - Caserta - Tel 08231873101. Testata registrata presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere(CE) n. 771 del 30/09/2010 - Per informazioni: 328.3997148 - E-mail: casertafocus@gmail.com - www.casertafocus.net

    Caserta, Via Mulini Realitel. 0823.301842 - fax 0823.362734

    info@mulinireali.it - www.mulinireali.it

  • 2 13/07/2013 CASERTA

    continua da pag.1

    che raro, a costo zero per le finanze

    statali, posto che il Comune, si far

    carico di tutti gli oneri di adegua-

    mento della struttura. Il Tribunale

    sar uno dei pochi in Italia a poter

    disporre di ben 1.200 posti auto, di

    cui poco meno di mille gi disponi-

    bili da subito e tutti situati nelle im-

    mediate vicinanze del neo tribunale.

    Un servizio di navetta, inoltre, facili-

    ter laccesso alla struttura a partire

    anche dall Asse Mediano, impor-

    tante arteria di collegamento con

    tutti i Comuni del circondario,

    anchessa non distante dal Tribu-

    nale e dalle due fermate della linea

    Metropolitana, che collega la Citt

    di Aversa, con lhinterland napole-

    tano. Come vede, Aversa non

    isolata ma assolutamente bari-

    centrica rispetto a tutti i Comuni del

    Circondario, cosa che consentir a

    tutti gli operatori di raggiungere il

    Neo Tribunale da Marano, Fratta-

    maggiore, Casoria, Acerra, Giu-

    gliano, in meno di quindici minuti,

    un tempo di gran lunga minore di

    quello necessario per raggiungere

    Napoli o S. Maria C.V. Mi permetto

    inoltre di far rilevare che, contraria-

    mente a quanto si afferma in ma-

    niera strumentale, le indagini sulla

    criminalit organizzata resteranno

    di competenza della Direzione Di-

    strettuale Antimafia e quindi, contra-

    riamente a quanto si sostiene in

    maniera suggestiva ed errata, non

    subiranno alcuno spezzettamento,

    cos come gli attuali processi riguar-

    danti la criminalit organizzata, con-

    tinueranno ad essere celebrati

    presso il Tribunale di S. Maria C.V.

    Nessun ulteriore spezzettamento si

    avr per quanto riguarda le deci-

    sioni relative ai ricorsi in materia di

    libert personale e di misure patri-

    moniali, che continueranno ad es-

    sere trattate e decise dal Tribunale

    del Riesame di Napoli.

    Aversa quindi lunica Citt del

    Neo Circondario, che stata in

    grado di porre a disposizione del

    Ministero della Giustizia una strut-

    tura che, per prestigio architetto-

    nico, per cubatura, per superficie,

    per ubicazione in grado, da su-

    bito, senza alcun onere finanziario

    dello Stato, ed in maniera efficace,

    di soddisfare tutte le esigenze delle

    utenze e degli operatori. Del resto,

    le ragioni da me espresse sono

    state illustrate dal Sottosegretario

    Cosimo Ferri, nella seduta del

    02.07.2013 alla Camera dei Depu-

    tati, in risposta ad una interroga-

    zione del primo firmatario On.le

    Palma. Al Tribunale saranno asse-

    gnati 110 Magistrati, di cui solo 66

    (pari ad 1/3) dei vincitori dellultimo

    concorso. Egregio Dottore, non mi

    pare fuori luogo infine sottolineare

    che, partendo da una pendenza 0,

    il Tribunale di Napoli Nord potr ve-

    rosimilmente, a fronte dei tempi bi-

    blici di altri uffici, assicurare su un

    popoloso territorio di pi di un mi-

    lione di abitanti, una giustizia in

    grado di dare risposte rapide ed allo

    stesso tempo agevolare il carico di

    lavoro dei Tribunali di S. Maria C.V.

    e Napoli per una media rispettiva-

    mente di circa il 25% e 15%. Non

    entro nel merito della scelta di isti-

    tuire un Nuovo Tribunale che, ovvia-

    mente, frutto di una scelta politica

    ampiamente e soddisfacentemente

    illustrata dal Ministro della Giustizia

    in sede di Plenum del CSM e nel

    corso della sua recente visita al Tri-

    bunale di Napoli. Per finire, senza

    nulla togliere al Giudice Cantone,

    che evidentemente non un buon

    conoscitore dei luoghi, pur essendo

    della confinante Giugliano, mi piace

    ricordare che il Dr. Raffaele Nume-