casertafocus n45

Download casertafocus n45

Post on 08-Mar-2016

221 views

Category:

Documents

4 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

settimanale di caserta e provincia in distribuzione gratuita

TRANSCRIPT

  • CaSERTa. E emergenza posti letto

    in provincia di Caserta. Terra di La-

    voro nettamente sottodimensio-

    nata rispetto a quelle che sono le

    esigenze del territorio e i numeri

    delle altre province della Penisola. In

    base alla nuova normativa imposta

    dal governo ogni provincia dovrebbe

    avere 3,4 posti letto per ogni mille

    abitanti.

    Allo stato attuale, invece, Caserta ne

    ha soli 2,9 con una netta differenza

    in termini di assistenza rispetto agli

    altri territori anche della Campania.

    Tra laltro, il dato, da considerarsi

    falsato, dal momento che non tiene

    conto della chiusura dellospedale di

    Teano e di quello dellospedale di

    San Felice a Cancello che fanno

    scendere la percentuale ancora di un

    altro mezzo punto.

    Allo stato attuale, infatti, il dato della

    provincia di Caserta si dovrebbe as-

    sestare su 2,4/2,5 posti letto per ogni

    mille abitanti.

    Ovviamente la differenza di un posto

    letto rispetto al resto della nazione si

    vede e come... I problemi maggiori si

    hanno allospedale di Caserta, a

    quello di Aversa, a quello di Sessa

    Aurunca e a quello di Maddaloni. Dif-

    ficolt si riscontrano soprattutto nei

    prontosoccorso che non sono in

    grado di servire la grande utenza che

    servono quei nosocomi.

    Molto spesso i pazienti, proprio per

    la carenza di posti letto, sono co-

    stretti a fare il giro della provincia in

    cerca di una barella dove potersi ri-

    coverare.

    In pi di una circostanza si dovuti

    ricorrere ad ospedali di fuori provin-

    cia e di fuori regione per rispondere

    al fabisogno dei pazienti. Un pro-

    blema questo di cui si fatto carico il

    consigliere regionale del Psi gen-

    naro Oliviero che ha presentato e

    fatto approvare una mozione che au-

    menta il numero dei posti letto in

    Terra di Lavoro. Dopo i precedenti

    slittamenti - esordisce un soddisfatto

    Capogruppo regionale del Psi, Gen-

    naro Oliviero, proponente della Mo-

    zione relativa al riequilibrio delle

    risorse sanitarie da attribuire alla

    Provincia di Caserta - quanto propo-

    sto in Consiglio regionale doveva es-

    sere necessariamente accolto. Sono

    davvero compiaciuto di come, alla

    fine, tra le forze politiche campane

    sia prevalso il dovuto senso di re-

    sponsabilit nei confronti del bisogno

    salute di Caserta e della sua Provin-

    cia, spesso sottovalutato e, nei fatti,

    sottostimato. Del resto, loggettivit

    delle argomentazioni che ho portato,

    non consentiva alcuna scelta di-

    versa. Sono fiero, come rappresen-

    tante di Terra di Lavoro, che,

    finalmente, vada a scemare lidea di

    Caserta come provincia di serie B,

    nel confronto con le altre della nostra

    Regione. Questa - conclude - dav-

    vero una bella giornata per Terra di

    Lavoro. Un giorno che, sono certo,

    verr ricordato, non solo dai cittadini,

    ma anche dalle organizzazioni Sin-

    dacali e quelle di Categoria che tanto

    hanno contribuito per scrivere questa

    importante pagina.

    Sos posti lettoPer ogni mille abitanti una barella in meno

    I BERLUSCONIANIpurosangueEcco chi sta con il Cavaliere in Terra

    di Lavoro anche in caso di spacca-

    tura nel Pdl. Pag.3

    Primarie s, primarie no, primarie

    boh. Ad ascoltare i politici

    nostrani sembrano che vogliano

    fare il verso alla popolare

    canzone di Elio e le storie tese...

    In Terra di Lavoro, la soluzione

    per tutto sembrano diventate le

    primarie. Ci manca solo che nelle

    famiglie per fare la spesa si

    faccia le primarie per i supermer-

    cati... Il punto, per, in questo

    momento quello di fissare un

    metodo: se le primarie sono uno

    strumento vanno celebrate, se le

    primarie non sono uno strumento

    non vanno celebrate. Se con

    le primarie si pu scegliere il

    candidato premier, con le prima-

    rie si possono scegliere anche

    candidati al parlamento. Se,

    viceversa, non la scelta del

    premier falsata, vuol dire che

    nemmeno gli onorevoli possono

    essere reclutati in questa

    maniera... Concetti semplici, ma

    basilari per evitare che la politica

    del centrosinistra si impantani in

    maniera anche grottesca nel

    giochino perverso di una compe-

    tizione che recluta e mobilita

    masse, ma che, nel contempo,

    ne blocca altre. Il centrosinistra

    casertano non pu vivere pi

    nellequivoco delle comunali del

    capoluogo quando Pietro Riello,

    alternativa democratica a Carlo

    Marino scomparso dal voto, continua a pag.2

    diFrancesco Marino

    Leditoriale

    continua a pag.2

    Primarie, il biviotra metodo e alibiper i democratici

    Una corsia dospedale

    Anno III n. 4508/12/2012

    distribuzione gratuita

    Periodico dinformazione della Provincia di CasertaDirettore responsabile, Francesco Marino - Editore, PF edizioni srl, via Daniele, 45 - Caserta - Tipografia, Centro Offset Me-ridionale srl - Localit Lo Uttaro - Caserta - Tel 08231873101. Testata registrata presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere(CE) n. 771 del 30/09/2010 - Per informazioni: 328.3997148 - E-mail: casertafocus@gmail.com - www.casertafocus.net

    CASBA corso Trieste per NataleComunale attacca la maggioranza:

    non vendendo cibo e giocattoli che

    si rilancia il centro. Pag.4

    LE PROMOZIONIanti-crisi in centroLiniziativa del centro commerciale

    naturale Le botteghe del centro con-

    tro la crisi. Pag.5

    RENZI il gruppo degli entusiastiLuned al Jolly la convention del-

    larea vicina al sindaco di Firenze

    dopo le primarie. Pag.6

    ANFITEATROvisite in aumentoIn crescita il dato degli ultimi tre anni

    nonostante lassenza di provvedi-

    menti. Pag.8

    CONGRESSO PdAffinito premeLex candidata alla provincia invoca

    la celebrazione dellassise per rilan-

    ciare il partito a Capua. Pag.9

    INTERRAMENTOferrovia in 3 anniSferragatta e Corbo spiegano le

    tappe della realizzazione dellopera

    a Maddaloni. Pag.10

    Per informazioni328.3997148

    casertafocus@gmail.com

    www.casertafocus.net

  • 2 08/12/2012 CASERTA

    continua da pag.1

    e Biagio Napolano, portacolori della

    sinistra del centrosinistra, come

    consigliere comunali si disperso

    nellinconsistente lista messa in

    campo da Sel.

    Se le primarie sono un metodo

    giusto che vincitori e vinti, protago-

    nisti e comparse lavorino in maniera

    leale anche dopo le consultazioni.

    In quei giorni le luci della ribalta

    sono per tutti ed quindi giusto che

    tutti lavorino con il vincitore affinch

    con questultimo possano condivi-

    dere gioie e dolori dellelezione suc-

    cessiva.

    Il centrosinistra nazionale e quello

    nostrano, per, almeno sino ad

    oggi, non si sono dimostrati maturi

    per questa grande prova di demo-

    crazia.

    La massiccia partecipazione e il

    grande entusiasmo che emerso

    nella grande sfida di domenica

    scorsa tra Matteo Renzi e Pierluigi

    Bersani deve rappresentare quello

    scatto dorgoglio per far fare il salto

    di qualit alle primarie.

    segue dalla prima

    La mozione Oliviero stata salutata in maniera trasversalecon favore come testimoniano le parole del presidente delconsiglio regionale Paolo Romano. Lapprovazione unanime della mozione per aumentare il nu-mero dei posti letto in provincia di Caserta testimonia il sensodi responsabilit di tutte le forze politiche, indispensabilequando in gioco ci sono obiettivi fondamentali per il nostro ter-ritorio. Bench la Sanit continui a rappresentare un settoreproblematico, - dichiara Romano - il Consiglio regionale si im-pegna, nei limiti consentiti dal commissariamento, a promuo-vere iniziative utili a migliorare i servizi ai cittadini, penalizzatidai problemi strutturali della Campania e dai tagli drastici ope-rati dal governo centrale. Parole positive arrivano anchedalla Cgil. Il riordino della sanit casertana-conclude Romano- una delle tante necessit che, quotidianamente, ci vedonoimpegnati in prima linea per recuperare un ritardo di anni epromuovere finalmente un modello di sanit pi moderno efunzionale, che risponda realmente al fabbisogno del territorioe metta il paziente al centro di tutte le iniziative. Parole po-sitive arrivano anche dalla Cgil. Con lapprovazione dellamozione presentata dal capogruppo del PSI Gennaro Oli-viero, ci riteniamo fiduciosi per la realizzazione di un obiettivoimportante: quello di riequilibrare le risorse economiche e fi-nanziarie destinate allofferta sanitaria della provincia di Ca-serta. Dopo le continue sollecitazioni e discussioni di questiultimi mesi, infatti, finalmente il consiglio regionale della Campania mette finead una forma di difficolt che ha vissuto il territorio della provincia di Casertarispetto alle distribuzioni delle risorse per la sanit. Ci auguriamo che questosia solo linizio di un nuovo percorso per una vera riorganizzazione del si-stema sanitario nella nostra provincia. Si espressa con queste parole Ca-milla Bernabei, Segretario Generale Cgil di Caserta, rispetto ad uninequivocabile successo raggiunto. proprio vero, dunque, che chi la durala vince e che pu ritenersi pi che soddisfatto Gennaro Oliviero, promotoredelliniziativa. Un atto incontestabile, tanto da essere approvato allunanimit,per ridare a Terra di Lavoro tutto