crisi finanziaria: cause e cronologia degli avvenimenti ?· crisi finanziaria: cause e cronologia...

Download Crisi finanziaria: cause e cronologia degli avvenimenti ?· Crisi finanziaria: cause e cronologia degli…

Post on 15-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

economiesuisse Corso Elvezia 16 Casella postale 5563, CH-6901 Lugano Telefono +41 91 922 82 12 Telefax +41 91 923 81 68

Federazione delle imprese svizzere Verband der Schweizer Unternehmen Fdration des entreprises suisses Swiss Business Federation www.economiesuisse.ch

Crisi finanziaria: cause e cronologia degli avvenimenti La crisi economica e finanziaria attuale supera per dimensione e importanza tutte le altre crisi degli ultimi decenni. Levoluzione drammatica di questi ultimi mesi ha molteplici cause. Questo numero del dossier politica ripercorre la cronologia degli avvenimenti. La crisi ha avuto inizio sul mercato immobiliare americano. Lazione congiunta delle condizioni quadro politiche, delle condizioni lassiste di credito e della mancanza di trasparenza dei prodotti finanziari, ha creato e favorito la formazione di una bolla speculativa, di cui tutti hanno tratto profitto. La posizione di economiesuisse Unaffrettata designazione di un colpevole sarebbe un errore. Le numerose regolamentazio-ni, prescrizioni e leggi non hanno permesso di evitare la crisi finanziaria; anzi, esse lhanno addirittura aggravata. Per evitare una nuova crisi finanziaria mondiale sono necessarie rego-lamentazioni migliori, e non ulteriori regolamentazioni.

7 maggio 2009 Numero 11

http://www.economiesuisse.ch

Crisi finanziaria: cause e cronologia degli avvenimenti

Dossier politica 7 maggio 2009

0

Diese Seite muss leer bleiben.

Mit weisser Flche abdecken.

Crisi finanziaria: cause e cronologia degli avvenimenti

Dossier politica 7 maggio 2009

1

Crisi finanziaria: cause e cronologia degli avvenimenti Le cause della crisi economica e finanziaria attuale sono sempre pi chiare. Pezzo dopo pezzo, oggi possibile ricostituire il puzzle degli avvenimenti che hanno provocato la crisi immobiliare e finanziaria, nonch il rallentamento delleconomia reale. Questa edizione del dossier politica riflette lo stato attuale delle conoscenze sulle diverse cause allorigine della situazione attuale e passa in rassegna i principali avvenimenti. Come punto di partenza possibile identificare tre fattori co-responsabili della crisi: le condizioni quadro politiche e istituzionali, i nuovi prodotti finanziari (poco trasparenti) e le strutture dincitamento. Questi fattori sono interdipendenti. Nuove condizioni quadro incitano ad operare dei cambiamenti. Nuovi prodotti finanziari richiedono nuove regole politiche e istituzionali. Gli incitamenti, infine, spingono sovente ad unazione politica di nuovo genere. Lorigine della crisi sul mercato immobiliare americano La crisi attuale ha avuto avvio sul mercato immobiliare americano. A causa delle condizioni di credito troppo lassiste, beneficiari di prestiti poco solvibili hanno ricevuto un sostegno finanziario. Di conseguenza, la domanda sul mercato immobiliare fortemente aumentata, i prezzi sono aumentati continuamente creando cos una bolla immobiliare. La storia ci insegna che i boom finanziari e i boom creditizi tendono a verificarsi quando i tassi dinteresse sono bassi. Ci stato il caso negli scorsi anni. Dopo gli attentati terroristici dell11 settembre, la Banca centrale americana ha condotto una politica del denaro a buon mercato. Nel giugno 2003 il tasso dinteresse direttore sceso ad un minimo storico per lepoca dell1,0%. Inoltre, i mercati emergenti in particolare hanno registrato una forte crescita dopo lanno 2000. I capitali cos generati sono stati in parte risparmiati ed investiti nei paesi occi-dentali principalmente negli Stati Uniti. Lindustrializzazione della Cina e le eccedenze molto elevate della sua bilancia delle partite correnti hanno contribuito alla formazione della bolla immobiliare americana. Altri paesi come il Giappone, lIndia, la Russia e gli Stati arabi hanno esportato pi di quanto non abbiano importato, compensando cos il disavanzo della bilancia americana delle partite correnti1. Lofferta importante di liquidit, combinata ad una scarsa volatilit dei mercati finanzia-ri, ha creato una stabilit apparente. Ci ha pure avuto unincidenza sulle preferenze degli attori del mercato riguardo al rischio2. Questa situazione ha favorito un aumento massiccio dei prezzi sul mercato immobiliare americano. La corresponsabilit degli ambienti politici Il forte aumento dei prezzi del settore immobiliare americano ha pure avuto origini politi-che. In effetti, il governo aveva adottato alcune regolamentazioni affinch le famiglie con redditi modesti potessero acquistare facilmente una casa a condizioni vantaggiose. Dopo la met degli anni sessanta, la politica americana si fissata quale obiettivo, quello di lottare contro la discriminazione sul mercato immobiliare, anche nel settore dei beni da affittare, con la sua fair housing policy3. Adottato nel 1975 ed ampliato nel 1989, il Mortgage Di-sclosure Act (HMDA) obbliga i creditori a tenere un registro che deve contenere tutti i dati relativi alle domande di credito, ivi compresa lorigine etnica del richiedente. Su questa base la Federal Reserve Boston ha pubblicato nel 1992 un rapporto che costata una discri-minazione razziale e problemi in materia di concessione dei crediti. Allo scopo di lottare contro il razzismo, il catalogo delle proposte pubblicato lo stesso anno prevedeva un alleg-gerimento dei criteri di concessione dei crediti. Unaltra legge, il Community Reinvestment Act (CRA) del 1977, prescriveva agli istituti di concedere crediti a tutto il mercato e non

1 I rendimenti proposti negli Stati Uniti hanno attirato capitali esteri di modo che il dollaro non si svalutato proporzionalmente al deficit crescente della bilancia delle operazioni correnti. 2 Kodres Laura, 2008. A Crisis of Confidence and a Lot More, Finance & Development, giugno 2008 3 Lobiettivo principale della Fair Housing Law del 1968 era quello di proteggere le persone desiderose di acquistare unabitazione dalla discriminazione razziale.

Le condizioni quadro politiche e istituzionali, i nuovi prodotti finanziari

(poco trasparenti) e le strutture dincitamento sono al centro

della crisi

Condizioni di credito lassiste per le ipoteche negli Stati Uniti

I capitali erano a buon mercato: ci era dovuto a tassi dinteresse bassi e ad un

afflusso importante di capitali provenienti dai mercati emergenti

In nome delle pari opportunit, stata sostenuta dallo Stato la concessione di

crediti alle famiglie con redditi modesti

Crisi finanziaria: cause e cronologia degli avvenimenti

Dossier politica 7 maggio 2009

2

soltanto agli ambienti pi agevolati. Bill Clinton ha modificato nel 1995 tale legge, stabilen-do criteri pi precisi per il controllo degli istituti finanziari. Secondo i rapporti del Ministero americano delle finanze pubblicati a partire dal 2000, i crediti concessi in virt del CRA sono aumentati di 600 miliardi di dollari tra il 1993 e il 1998, dopo la modifica del CRA. Fannie Mae e Freddie Mac Unaltra particolarit statunitense il ruolo preponderante di Fannie Mae e Freddie Mac, due organizzazioni sostenute dallo Stato. Fannie Mae stata creata nel 1938, Freddie Mac nel 1970 allo scopo di migliorare il funzionamento del mercato ipotecario. Il compito prin-cipale di queste imprese quello di mettere a disposizione liquidit sul mercato ipotecario. Tuttavia, n Fannie Mae n Freddie Mac concedono ipoteche su grande scala, ma sono principalmente attive sul mercato secondario. Alcuni creditori privati possono cedere i loro crediti ai due istituti. Sebbene fossero retti dal diritto privato, i due istituti beneficiavano implicitamente di una garanzia statale. Cos, le imprese potevano rifinanziarsi a condizioni pi vantaggiose di quelle proposte sul mercato dei capitali. Parallelamente, i due istituti subivano una certa influenza dalla politica. Nel 1992 Fannie Mae e Freddie Mac sono state poste sotto il controllo dellOffice of Federal Housing Enterprise Oversight (OFHEO). Questultimo doveva assicurarsi della concessione di una determinata parte dei crediti a proprietari di immobiliari a basso reddito.

Il governo ha adottato alcune regolamentazioni affinch le famiglie con redditi bassi possano acquistare pi facilmente una casa a condizioni vantaggiose.

Grafico 1: La spirale dei prezzi sul mercato immobiliare americano

Fonte: Associazione svizzera dei banchieri Azione congiunta della politica, della concessione dei crediti e dellinnovazione finanziaria Queste prime spiegazioni mostrano che vari elementi giuridici e politici hanno favorito levoluzione del mercato delle ipoteche subprime e la susseguente crisi. Il problema di base e la causa principale della bolla immobiliare sono il controllo insuffi-ciente della solvibilit dei beneficiari di crediti. Gli istituti attivi a livello locale sul mercato ipotecario, lavoravano sulla base di provvigioni. Il loro obiettivo era quello di concludere il maggior numero possibile di contratti di credito. Poich i rischi delle banche locali sono stati rivenduti, la solvibilit dei clienti spesso stata controllata soltanto sommariamente. Lespressione crediti NINJA (No Income, No Job and Assets) ha fatto la sua comparsa. Il forte sviluppo degli strumenti finanziari ha favorito pratiche lassiste in materia di concessione di crediti4. Ne hanno approfittato privati con redditi bassi e/o instabili. La situa-

4 Kiff John e Paul Mills, 2007, Money for Nothing and Checks for Free: Recent Developments in U.S. Subprime Mortgage Markets, IMF Working Paper, juin 2007. La valutazione automatica dei rischi e la cartolarizzazione costituivano la chiave per ridurre i costi dei crediti ipotecari a rischio. La valutazione

Alcuni istituti che beneficiano di una garanzia da parte dello Stato promuovono

la concessione di crediti

I

Recommended

View more >