scarica il pdf (2mb)

of 30 /30
IBM Global Business Services Point of View Global Social Segment Sei tecnologie che stanno rivoluzionando la previdenza e i servizi sociali in tutto il mondo Edward Blatt, e Martin Duggan

Author: duongnhu

Post on 14-Feb-2017

220 views

Category:

Documents


2 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • IBM Global Business Services

    Point of View

    Global Social Segment

    Sei tecnologie che stannorivoluzionando la previdenza e i servizi sociali in tutto il mondoEdward Blatt, e Martin Duggan

  • Changing social services and social security worldwidePagina 2

    Indice

    3 Sistemi di supporto alle decisioni6 Tecnologia per prestare assistenza10 Sensori e monitoraggio domestico della salute14 Strumenti di collaborazione19 Elaborazione intelligente24 Identit intelligente29 Innovazione in uneconomia

    difficile

    Nel 1935 il Governo Federale degli Stati Uniti chiese laiuto di IBM per la realizzazione di un sistema di gestione e contabilit per il Social Security Act. Forse non fu il primo esempio di tecnologia usata per agevolare la realizzazione e il rilascio di un programma di benefici sociali, ma, descritto nei notiziari dellepoca come il pi grande esempio di contabilit nella storia, fu senza dubbio il pi esteso. IBM forn alla nuova organizzazione gli strumenti per seguire 26 milioni di lavoratori americani, assegnando 3,5 milioni di Employer Identification Number (codice per i datori di lavoro, simile alla Partita Iva in Italia) e svilupp un sistema di registrazione centralizzato che occupava pi di 2200 metri quadrati.

    Da allora la tecnologia diventata parte integrante dei servizi di previdenza sociale in tutto il mondo. Al giorno doggi gli strumenti IT sono usati per seguire gli utenti, gestire le sovvenzioni, pagare le indennit, decidere leleggibilit, accedere alle informazioni, studiare gli andamenti e archiviare i dati, per menzionare solo alcuni aspetti soddisfatti dalla tecnologia. Ma quali saranno le tendenze tecnologiche domani, lanno prossimo o fra dieci anni? In che modo la tecnologia cambier in futuro il modo di agire delle organizzazioni sociali? Questo documento esamina sei tendenze tecnologiche: Sistemi di supporto alle decisioni Tecnologia per prestare assistenza Sensori e monitoraggio domestico della salute Strumenti di collaborazione Elaborazione intelligente Identit intelligente

    che cambieranno il modo in cui le organizzazioni sociali interagiranno fra loro, con i loro partner e con i loro utenti.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 3

    Sistemi di supporto alle decisioniQuando dobbiamo prendere decisioni su questioni complesse che coinvolgono diverse fonti di informazioni, possiamo andare rapidamente oltre le nostre capacit cognitive.Immaginiamo il manager di una catena di supermercati che cerca di capire il modello di acquisto dei consumatori, o un analista finanziario che cerca di interpretare i dati economici per consigliare ai propri clienti il miglior portafoglio azionario, o un amministratore dei servizi di previdenza che cerca di comprendere le tendenze nelle richieste dindennit, o un assistente sociale che deve decidere se un delinquente giovanile mostrer comportamenti violenti in futuro, o un pediatra che diagnostica una malattia cardiaca congenita; in ogni lavoro prendere la decisione giusta spesso si basa sulla qualit dei dati e sulla capacit di utilizzarli. I DSS (Decision Support System, sistemi di supporto alle decisioni) forniscono un modo per mettere insieme e capire dati complessi e in base a questi prendere decisioni valide.

    Come altri strumenti di business intelligence, i DSS sono destinati a mettere le informazioni giuste nelle mani giuste al momento giusto. Sono sistemi interattivi, che aiutano gli utenti nei giudizi e nelle scelte. Vanno oltre la semplice memorizzazione e reperimento dei dati perch sono in grado di distribuire in tempo reale informazioni dettagliate e immediatamente disponibili al desktop dellutente. Nella forma pi semplice, i DSS non sono complicati fai una domanda e ottieni una risposta. In realt le cose non sono mai cos semplici.

    Supporto alle decisioni in passato e oggi: i DSS sono emersi negli anni 70 da uno standard di elaborazioni dei dati caratterizzato da report statici e di routine, difficili e lunghi da modificare o personalizzare. Se un amministratore o un manager aveva bisogno di dati che non erano nei tabulati standard, doveva aspettare giorni o settimane per ottenere linformazione. I progressi tecnologici degli anni 60, come il Sistema IBM 360 e altri mainframe, hanno fornito il motore dei DSS. Lavvento di sistemi di query rule-based con algoritmi integrati ha fornito il carburante che ha consentito ai DSS di decollare.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 4

    In evidenza

    Oggi i DSS sono completamente integrati con il flusso di lavoro aziendale quotidiano. Sono usati per ogni cosa, dal seguire le confezioni di cornflake nei supermercati allaiutare i dottori nella diagnosi e trattamento delle malattie.

    Inizialmente i DSS erano una parte piuttosto specializzata delle operazioni di business ed erano relegati al backoffice. Gli utenti dei sistemi dovevano reperire gli strumenti e inserire loro stessi i dati o richiedere unanalisi. I primi sistemi erano un miglioramento rispetto ai report tradizionali, statici e aggregati; tuttavia il processo era dispendioso in termini di tempo e inefficiente se gli utenti dovevano richiedere unanalisi o interrogare il sistema da soli. Oggi i DSS sono completamente integrati con il flusso di lavoro aziendale quotidiano. Sono usati per ogni cosa, dal seguire le confezioni di cornflake nei supermercati allaiutare i dottori nella diagnosi e trattamento delle malattie.

    Ma anche se i DSS sono integrati nella routine aziendale, generalmente non c comunicazione tra reparto e reparto. Questo particolarmente vero nelle organizzazioni di previdenza e servizi sociali, dove i dati non sono regolarmente condivisi tra i dipartimenti di unorganizzazione, e ancor meno fra le organizzazioni.

    Il futuro dei DSS: cosa vuol dire questo per i DSS e il modo in cui sono usati? Vuol dire che il futuro dei DSS consiste in una stretta integrazione con virtualmente ogni aspetto dellorganizzazione di servizi sociali. I DSS possono aiutare a migliorare il processo decisionale fornendo informazioni dettagliate e immediatamente disponibili direttamente sui desktop dei responsabili. Alcuni esempi di come i DSS possono essere daiuto: Ridurre frodi ed abusi evidenziando richieste anomale. Minimizzare il rischio delle revisioni identificando gli utenti il cui comportamento non conforme con le regole di servizio.

    Migliorare luso di misurazione dei risultati per eliminare i programmi inefficaci. Allocare le risorse finanziarie in modo efficace sulla base di informazioni accurate, tempestive e facilmente accessibili.

    Rendere manager e staff responsabili degli obiettivi operativi, seguendo i principali indicatori di prestazioni e rendendo le informazioni disponibili in tempo reale.

    Fornire agli interessati i dati principali sullefficacia dei programmi, sulla soddisfazione degli utenti e sulle misure finanziarie attraverso luso di schede di valutazione bilanciata.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 5

    Senza dubbio i DSS sono gi stati usati per ognuno degli scopi precedenti e per molti altri. Ma mentre i DSS attuali sono usati prevalentemente per scopi specifici per ogni programma, tipicamente utilizzando dati specifici per ogni programma, i DSS di domani avranno un approccio pi olistico. I dati saranno estratti da programmi, dipartimenti, organizzazioni e vari livelli dellamministrazione. Gli utenti saranno visti in modo olistico, attraverso tutte le indennit e servizi che ricevono e sulla base di questa vista lassistente sociale prender le decisioni. Tutto ci lavorer fluidamente con sistemi integrati di assistenza sociale.

    Quando integrato con un sistema di case management, che ricava i dati da diverse fonti, il supporto decisionale pu essere adattato molto meglio alle esigenze individuali, lattuazione delle decisioni pu avvenire pi velocemente e limmissione duplicata dei dati pu essere minimizzata o eliminata. In molti modi, il concetto di DSS come sistema stand-alone cesser di esistere perch la tecnologia diverr una componente pervasiva e integrata nel flusso di lavoro organizzativo.

    Che cosa vuol dire per lutente finale, lorganizzazione e il cliente?

    Accesso pi rapido a informazioni immediatamente disponibili che possono sostenere decisioni critiche sui clienti.

    Migliore qualit del processo decisionale. Decisioni pi corrette e meno errori. Conservazione della competenza che esiste nelle organizzazioni, catturando la conoscenza degli esperti e di chi sta per andare in pensione, rendendo disponibile questa competenza a tutta lorganizzazione.

    Migliore uso delle risorse limitate. I funzionari dovrebbero spendere il loro tempo in attivit critiche piuttosto che dare la caccia ai dati. La decisione corretta deve essere fatta la prima volta.

    La domanda pubblica di responsabilit delle amministrazioni ha creato la necessit di migliorare le misurazioni dei risultati nei programmi di previdenza e servizi sociali. Alla fine la tecnologia pu solamente aiutare gli esseri umani a capire i dati, sviluppare ipotesi plausibili ed eseguire strategie. Secondo IBM, i DSS giocheranno un ruolo importante nel raccogliere i dati necessari e nellanalizzarli per supportare le decisioni, che porteranno a migliori risultati per gli utenti.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 6

    Tecnologia per prestare assistenzaEsamina le tendenze e le proiezioni della popolazione mondiale e potrai notare una contraddizione. Negli ultimi decenni c stato un ripido declino della fertilit nella maggior parte dei paesi in via di sviluppo e bassi tassi di fertilit nelle nazioni pi sviluppate. Allo stesso tempo le stime sulla popolazione mondiale evidenziano grandi aumenti nei prossimi decenni. Ci si aspetta un aumento di circa 2,35 miliardi di persone in tutto il mondo tra il 1995 e il 2025; con un ulteriore aumento di 1,3 miliardi tra il 2025 e il 2050.1

    La gente vive pi a lungo. E se la popolazione mondiale in aumento, sta anche rapidamente diventando pi vecchia. Oggi la stima di 371 milioni di persone anziane nel mondo rappresenta circa il 5% della popolazione mondiale. Si stima che nel 2050 la popolazione mondiale cresca a circa 9,37 miliardi. Gli anziani rappresenteranno circa il 15% di questo numero 1,4 miliardi di persone.

    Gli andamenti della popolazione per persone con invalidit sono pi difficili da ottenere, in parte perch i paesi definiscono le invalidit in modo differente. Ma secondo la convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilit (2007), le invalidit hanno un impatto di circa il 15%-20% della popolazione di ogni paese. In tutto il mondo ci sono circa 650 milioni di persone disabili. E poich le invalidit sono strettamente associate con let, per non menzionare i continui progressi nella salute e nella medicina, probabile che questa popolazione cresca in modo significativo nei prossimi decenni.

    1 International Institute of Applied Systems Analysis. World Population: Major Trends. http://www.iiasa.ac.at/Research/LUC/Papers/gkh1/chap1.htm

  • Changing social services and social security worldwidePagina 7

    Poich la demografia mondiale cambia, le amministrazioni stanno modificando le tradizionali politiche daccesso ai servizi per venire incontro alle mutate esigenze degli utenti. Laccessibilit ai canali elettronici sta diventando una priorit in tutto il mondo. Le amministrazioni rendono disponibili online sempre pi servizi e creano politiche e leggi per assicurare che il canale Web sia accessibile da tutti. Il documento internazionale WCAG (Web Content Accessibility Guidelines), che promuove un alto grado dusabilit per le persone invalide, sempre pi adottato in tutto il mondo. In Europa, per esempio, i2010: A European Information Society for Growth and Employement della Commissione Europea contiene strategie per assicurare che tutti i cittadini traggano vantaggio dalla societ dellinformazione. In Canada la provincia dellOntario ha promulgato una legislazione specifica per laccessibilit che contempla lo sviluppo di standard per laccessibilit sia nel settore pubblico che in quello privato. Quando i cittadini possono accedere facilmente alle informazioni e allassistenza di cui hanno bisogno, diventano pi indipendenti e si appoggiano di meno allamministrazione.

    In evidenza

    Poich la demografia mondiale cambia, le amministrazioni stanno modificando le tradizionali politiche di accesso ai servizi per venire incontro alle mutate esigenze degli utenti.

    Numero totale di bambini e anziani in tutto il mondo

    Num

    ero

    tota

    le d

    i bam

    bini

    e a

    nzia

    ni (i

    n m

    iliard

    i)

    Numero di anziani 65+ anni

    Numero di bambini < 15 anni

    2.5

    1950 1960 1970 1980 1990 2000 2010 2020 2030 2040 2050

    2.0

    1.5

    1.0

    0.5

    0

    Fonte: ONU Divisione Popolazione (1997) - Proiezioni per la popolazione mondiale 1950-2050

    Numero totale di bambini e anziani nel mondo

  • Changing social services and social security worldwidePagina 8

    Ma questa sfida non limitata allaccessibilit dei cittadini. Anche la forza lavoro sta cambiando; i lavoratori pi anziani rinviano il pensionamento e le aziende aderiscono ai benefici di impiegare persone con invalidit. E come in ogni altro settore industriale, le organizzazioni di servizi umani devono adattarsi al cambiamento delle esigenze dei lavoratori. Con la recente flessione economica, la forza lavoro continuer ad invecchiare perch i lavoratori cercano di recuperare le risorse per la pensione che hanno perso. Nel 2008 le risorse globali per le pensioni sono diminuite di 5000 miliardi di dollari, ovvero il 19%.2

    Tecnologia e accessibilit: per quanto riguarda tecnologia e accessibilit, la tendenza stata di aggiungere dispositivi ai computer per renderli pi accessibili. Ad esempio: Programmi di utilit per migliorare la tastiera per le persone che hanno difficolt

    a utilizzare i tasti e controllare il mouse. Tastiere touch-screen per chi non in grado di usare una normale tastiera. Amplificatori dello schermo che, come una lente dingrandimento, aiutano

    le persone ad ingrandire gli oggetti sullo schermo. Lettori dello schermo che sintetizzano la voce o convertono il testo in Braille

    per rendere disponibili le informazioni sullo schermo ai non vedenti. Software di riconoscimento vocale che consente allutente di controllare

    il computer con la voce. Dispositivi alternativi di immissione che consentono a una persona

    di controllare il proprio computer con strumenti quali dispositivi di puntamento con lo sguardo, tastiere pi grandi o pi piccole delle tastiere tradizionali e altri meccanismi di input.

    Ma le tecnologie per prestare assistenza non sono sufficienti. Non rendono i computer e le informazioni online completamente accessibili a tutti.

    Il design universale I progettisti di norma si concentrano sulle caratteristiche dellutente medio. Ma nel progettare per lutente medio, a volte creiamo senza volerlo barriere a unaccessibilit completa che persino le tecnologie di tipo assistive non possono sempre superare. Il design universale si riferisce alla progettazione di prodotti che sono utilizzabili dal gruppo pi vasto possibile di utenti senza la necessit di fare adattamenti o modifiche specifiche. Prende in considerazione le differenze nella vista, udito, mobilit, parola e capacit cognitiva e pu essere utile a chiunque; non solo alle persone con invalidit.

    2 Reuters. Global pensions lose $5 trillion in 2008: study. 26 gennaio, 2009.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 9

    Uno scivolo su un marciapiede non solo aiuta una persona su sedia a rotelle, aiuta anche una persona con bastone o con stampella, una madre che spinge la carrozzina, ciclisti e pattinatori. Le porte automatiche assistono le persone con problemi fisici, ma sono daiuto anche a chi ha le braccia occupate.

    Se i programmi sociali devono riuscire a rendere linformazione facilmente accessibile ai propri utenti e ai propri addetti, devono andare oltre le speciali tecnologie che agevolano laccessibilit e guardare a tecnologie che siano facili da usare per chiunque.

    Per esempio, le GUI (Graphical User Interfaces interfacce grafiche per gli utenti) consentono la sovrapposizione di finestre grafiche, icone su cui cliccare, funzioni che possono essere trascinate e controlli che si basano sulluso del mouse. Schermi con queste caratteristiche sono difficili per utenti non vedenti o con visione limitata. I lettori di schermi non possono decifrare facilmente cosa c sullo schermo e rappresentarlo allutente. Allo stesso modo, informazioni importanti che sono presentate graficamente sono inaccessibili per gli screen reader e, come risultato, per gli utenti con la vista indebolita. Ma gli schermi che sono disegnati per essere usati dalla pi vasta gamma di persone, dove il testo sostituisce la grafica, sono accessibili alle persone disabili, ma anche a persone collegate attraverso linee molto lente, inadeguate per rappresentazioni grafiche.

    Un video senza sottotitoli inaccessibile a persone sorde o con problemi di udito. Ma un video con sottotitoli non solo aiuta persone con limitazioni uditive, pu essere utile a persone che non parlano correntemente la lingua.

    Sistemi che richiedono risposte rapide, un buon controllo motorio o presentano le informazioni in forma che cambia rapidamente possono essere difficili da usare per molti. Sistemi disegnati in modo intelligente giovano a tutti.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 10

    La tecnologia stata e continua ad essere una svolta nel modo in cui le organizzazioni di previdenza e servizi sociali forniscono aiuti e servizi. La sfida per le amministrazioni non aiutare i cittadini ad accedere a Internet. La vera sfida rendere interessante per tutti i cittadini utilizzare Internet come strumento per ottenere laiuto, i servizi e le informazioni di cui hanno bisogno. La tecnologia digitale pu sicuramente aiutare a migliorare la qualit dellassistenza sanitaria, istruzione e servizi sociali a persone non abbienti; ma aiuta poco se i cittadini non vogliono o non possono usare la tecnologia perch percepita come lenta, ingombrante o di poco valore. I lavoratori pi anziani potrebbero continuare a fornire valore sul posto di lavoro, ma non possono se mancano gli strumenti di cui hanno bisogno. Laccessibilit continuer a crescere come problema significativo per le organizzazioni di previdenza e servizi sociali, quando proveranno a rispondere alle esigenze in cambiamento dei loro utenti e del loro personale. IBM ritiene che sia necessario un nuovo approccio allaccessibilit per rendere benefici, servizi e informazioni veramente accessibili. Il design universale diventer sempre pi importante per aiutare a rendere accessibile la tecnologia.

    Sensori e monitoraggio domestico della saluteIl 16 ottobre 2007 Kathleen Casey-Kirschiling stata la prima baby boomer a firmare per ricevere la previdenza sociale. La signora Casey-Kirschiling e le altre persone dellera del baby boom, ovvero quelle nate tra il 1946 e il 1966, hanno influenzato virtualmente ogni aspetto della nostra vita odierna. Ora stanno cambiando il modo in cui guardiamo al pensionamento e alla vecchiaia. E nel fare ci metteranno nuove, e a volte impreviste, pressioni sui sistemi sociali che potrebbero non essere pronti a gestirle.

    La generazione del baby boom la prima che pu a buon diritto rivendicare che ha speso tutta la vita lavorativa pagando i vari sistemi di previdenza sociale. Come risultato si aspetta servizi di alta qualit. Cos mentre la relativa buona salute dei boomer pu mantenere i numeri complessivi bassi, quei boomer che richiedono cure mediche specialistiche, servizi geriatrici, e servizi riabilitativi si aspetteranno programmi di alta qualit, facilmente accessibili e disegnati per venire incontro alle loro specifiche esigenze. probabile che richiedano servizi sanitari a casa e in comunit, che consentano loro di rimanere nelle loro abitazioni il pi possibile. Ma prima di iniziare a ricevere indennit e servizi, molti di loro dovranno battersi per fornire supporto e assistenza ai loro genitori o altri parenti anziani.

    In evidenza

    La sfida per le amministrazioni non aiutare i cittadini ad accedere a Internet. La vera sfida rendere interessante per tutti i cittadini utilizzare Internet come strumento per ottenere i benefici, i servizi e le informazioni di cui hanno bisogno.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 11

    La tendenza verso cure a casa di fatto gi in atto. Sta gi creando molta pressione sulle persone e con laumento della popolazione anziana in tutto il mondo, questa pressione crescer esponenzialmente.

    Negli Stati Uniti un lavoratore su quattro si sta attualmente prendendo cura di un genitore o altro parente. Pi di cinque milioni di canadesi stanno facendo lo stesso. Si stima che nei prossimi 30 anni nove milioni di lavoratori in Inghilterra si prenderanno cura di un parente anziano. Secondo il documento National Alliance for Caregiving and MetLife le aziende negli Stati Uniti perdono 11 miliardi di dollari ogni anno per assenteismo, rotazione e perdita di produttivit tra gli impiegati che devono prendersi cura di un anziano. Gli andamenti sono simili in tutto il mondo.

    2000 2050

    10.0% 21.4%

    16.4%Australia

    Mondo

    29.9%

    7.8%Brasile 25.9%

    6.9%Cina 22.7%

    23.2%Germania 34.5%

    7.5%India 20.1%

    24.1%Italia 40.6%

    23.3%Giappone 42.4%

    6.9%Messico 26.2%

    18.2%Olanda 30.7%

    16.1%Stati Uniti 25.5%

    Popolazione sopra i 60 in alcuni paesi: 2000 e 2050

    Fonte: ONU Divisione Popolazione

  • Changing social services and social security worldwidePagina 12

    La sanit e i servizi sociali si devono spostare in casa, per consentire agli anziani di invecchiare sul posto e rimanere nelle loro case per periodi pi lunghi, permettendo a chi si prende cura di loro di non avere problemi sul lavoro. Lidea di assicurare la sicurezza e il benessere dellanziano, riducendo al tempo stesso il fardello su chi presta assistenza.

    I sistemi di controllo sono disegnati per tener traccia del comportamento dellanziano e fornire informazioni aggiornate a chi assiste. Chi assiste pu ricevere rapporti regolarmente e pu essere allertato su potenziali problemi o emergenze via telefono o e-mail. I sistemi di controllo possono essere abbastanza semplici. Per esempio, una rete di sensori pu consistere di pulsanti a contatto sulle porte per segnalare quando una persona fragile mentalmente lascia la casa. Se la porta viene aperta, suona un allarme.

    Una rete pi completa pu includere unampia gamma di sensori che sono continuamente controllati per rilevare variazioni nei comportamenti tipici. Lassenza di movimento vicino alla cucina o allarmadietto delle medicine pu indicare che una medicina non stata presa. Lassenza di movimento sopra una certa altezza pu essere un segnale che qualcuno caduto. Oltre ai sensori si possono usare strumenti di business intelligence per rilevare schemi che deviano dalla norma e portano a un avvertimento. Se per esempio stato stabilito un modello per cui un individuo attivo in cucina a mezzogiorno e non sono rilevate attivit, un allarme pu essere mandato a chi assiste.

    I sistemi di compensazione, a differenza dei sistemi di controllo, possono intervenire per assistere lindividuo a completare unattivit. Possono compensare una menomazione e aiutare chi ha problemi di deambulazione, organizzazione, localizzazione di oggetti e riconoscimento facciale. Un sistema di gestione degli impegni, ad esempio, pu ricordare di prendere una medicina, di mangiare, quando fare il controllo con chi assiste, o prendersi cura delligiene personale. I sistemi di assistenza alle attivit vanno oltre ai semplici promemoria, ricordando i passi consecutivi di una particolare attivit. Per una persona che deve prendere una medicina a stomaco pieno, il sistema pu tener traccia che alcune medicine devono essere prese dopo mangiato e ricordare alla persona di mangiare a una certa ora. E dopo mangiato, ricordare alla persona di prendere la medicina.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 13

    I ricercatori stanno anche studiando luso di sistemi di valutazione che possano fornire una stima periodica e realistica dello stato cognitivo di una persona. Oggi le valutazioni cognitive sono fatte raramente e in ambiente clinico. La valutazione pu essere di scarsa utilit se la persona ha una giornata insolitamente buona o cattiva. Il monitoraggio con sensori combinati ad algoritmi di analisi, che possono studiare migliaia di elementi legati ai comportamenti e alle attivit della persona, pu valutare meglio il livello di salute dellindividuo in una situazione di normale routine.

    IBM ritiene che assisteremo a un reale progresso fra 20 o pi anni, quando tutti questi sistemi e reti si uniranno per creare un singolo sistema. Lavorando insieme, software dintelligenza artificiale, tecnologia GPS, reti di sensori e badge a infrarossi, palmari e case intelligenti potranno aiutare una persona anziana a occuparsi della propria igiene, a cucinare per se stessa, a salire su un autobus o a farsi una medicazione. In sintesi: a vivere in modo indipendente e pi a lungo nella propria casa. Anche un giovanissimo sar in grado di controllare una persona anziana e fornire assistenza in caso di necessit. La persona che presta assistenza potr occuparsi del proprio lavoro senza preoccuparsi di mamma o pap e i cittadini anziani manterranno la loro indipendenza per pi anni di quanto sia possibile oggi.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 14

    Strumenti di collaborazioneHai probabilmente sentito parlare di Web 2.0. Forse hai letto di Second Life e di qualcosa chiamata Jam. Magari sai che cosa sono tutte queste cose. Ma possono essere usate con i servizi di previdenza sociale? Sarai sorpreso di sapere che possibile.

    Partecipante completo vs destinatario passivo.Sempre di pi chi fruisce dindennit e programmi sociali vuole essere partecipante attivo piuttosto che destinatario passivo di benefici e servizi. Vuole poter dare il proprio parere sui servizi e benefici che ricever, partecipare alla selezione dei fornitori di servizi e scegliere dove e quando ricevere quei servizi. I cittadini vogliono anche esprimere la propria opinione sulla qualit dei programmi e benefici sociali. Alcune amministrazioni hanno riconosciuto il valore insito in tale collaborazione e stanno mettendo in atto i meccanismi necessari per farla diventare realt. Nei prossimi anni la collaborazione delle persone interessate - di tutte - diverr una caratteristica comune dei servizi di previdenza sociale. Gli interessati collaboreranno su linee guida, distribuzione dei servizi, addestramento e condivisione generale delle idee. Perch questo accada, dovranno essere predisposti strumenti che consentono una collaborazione attiva.

    Social Networks

    Virtual Worlds

    Usiamo oggetticome questi...

    Gli utenti oggi usano pi dispositivi, canali e tecnologie di social computing.

    Dobbiamo capire come usare questi...

    E come usare bene questi...

    Podcasting Wikis Widgets

    RSS Tagging

    Blog Mashups

  • Changing social services and social security worldwidePagina 15

    Web 2.0, Second Life e Jam sono solo alcuni degli strumenti di collaborazione che sono stati sviluppati negli ultimi anni. Sono piuttosto nuovi, ma sempre pi utilizzati in modi nuovi e diversi da educatori, responsabili di comunit, aziende e amministrazioni. Sono usati persino in alcune organizzazioni di servizi di previdenza sociale. Nel prossimo decennio, quando la gente avr pi dimestichezza con questi strumenti, probabilmente li vedremo diventare pi pervasivi sia nel settore pubblico sia in quello privato.

    Cos il Web 2.0? Se cerchi una definizione di Web 2.0 che sia semplice, chiara e ampiamente accettata, con ogni probabilit sarai deluso. Nessuno sembra capace di concordare su una definizione formale. stato definito come un concetto, un fenomeno, una piattaforma, unetichetta, una filosofia e un atteggiamento. Per parafrasare Potter Stewart della Corte Suprema di Giustizia degli Stati Uniti, la gente pu non essere capace di definire Web 2.0, ma lo riconosce quando lo vede. Web 2.0 usare il Web in modo collaborativo. condivisione e mix dinformazioni e risorse, nuove interfacce e nuovi modi per ricercare e accedere ai contenuti del Web. Facebook, Flickr, wiki, podcast e blog. Forse la cosa pi importante, integrazione. Il suo scopo di aumentare la creativit, le comunicazioni, la condivisione sicura delle informazioni e la funzionalit del Web.

    Allinizio Internet era pubblicare informazioni. Oggi collaborare. Il Web 2.0 tutto collaborazione. un ricco ambiente di social networking che fornisce strumenti integrati e sicuri per consentire di sfruttare la conoscenza globale dellimpresa estesa.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 16

    Gli strumenti di collaborazione sono utili per le organizzazioni di servizi sociali perch permettono di: Creare valore per la comunit sfruttando la conoscenza collettiva e consentendo

    che questa sia applicata alla creazione di linee guida. Siti come regulations.gov hanno iniziato in questarea.

    Individuare in modo efficace ed efficiente segmenti di clienti grandi e piccoli, che hanno specifici interessi o richieste, e comprendere pi a fondo i loro bisogni ed esigenze. Petitions.number10.gov.uk stato il primo a permettere a gruppi grandi e piccoli di esprimere il proprio parere nellamministrazione. Ha una storia impressionante di tante risposte su piccoli problemi.

    Incoraggiare linnovazione, la flessibilit, la velocit, lefficienza e le iniziative volte al progresso tramite i commenti degli utenti dei servizi dellamministrazione in modo rapido e diretto. Siti come kafka.be sono stati i primi ad ottenere dai cittadini suggerimenti diretti su come migliorare i servizi.

    Collegare le persone tra loro per promuovere linnovazione. Uno dei migliori esempi di questo tipo di collaborazione quello delle Jam evidenziato qui di seguito.

    Portare canali completamente nuovi alle organizzazioni dei servizi sociali con mezzi di comunicazione come Second Life o altri ancora da scoprire.

    Jam: secondo lIBM Global CEO Study del 2008, linnovazione un componente cruciale dellodierna impresa adattabile. La questione : come assicurarsi che le innovazioni avvengano? Nel non lontano passato, unorganizzazione poteva contare su una cassetta dei suggerimenti. Persino nellodierno mondo virtuale, molti fanno uso di una cassetta dei suggerimenti virtuale, dove lutente pu sottomettere idee o proposte che sono raccolti e letti, e a cui possibilmente viene data risposta. Ma le cassette dei suggerimenti virtuali non consentono vera collaborazione. E non promuovono facilmente linnovazione. Le Jam si.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 17

    Le Jam mettono a disposizione una piattaforma per linnovazione basata su Internet per fare brainstorming a livello dellintera impresa. Collegano decine di migliaia di utenti attraverso competenze e confini organizzativi interni ed esterni per sviluppare idee su cui agire attorno a problemi aziendali critici o istanze sociali urgenti.

    Nel 2005, nel corso di tre giorni il governo canadese, UN-HABITAT e IBM hanno ospitato una Habitat Jam. Decine di migliaia di partecipanti da specialisti urbani, a capi di governo, fino ad abitanti di diverse citt in tutto il mondo hanno discusso i problemi della sostenibilit urbana. Le loro idee hanno determinato lagenda del UN World Urban Forum, che si tenuto nel giugno del 2006.

    La caratteristica singolare dellHabitat Jam di aver preso contatto con alcune delle persone pi diseredate e povere nella societ e averle riunite tramite Internet. Prima dellHabitat Jam, la maggior parte delle persone, inclusi gli esperti, non avrebbero mai pensato che abitanti analfabeti dei quartieri poveri e comunit rurali potessero essere riuniti via Internet. Attraverso una collaborazione incredibile di organizzazioni no profit, governi e le Nazioni Unite questo invece successo. Per saperne di pi su questa incredibile esperienza guarda: http://www.globaldialoguecenter.com/exhibits/backbone/index.shtml#video

    ArchitettiPianificatoriInsegnantiAttivistiGiovaniAnzianiPoveriRicchiOrganizzazioni non governative (NGO)BanchieriCapi di governoAbitanti dei quartieri poveriMinistriEspertiLeaderDottoriImprenditoriVisionari

  • Changing social services and social security worldwidePagina 18

    Mondi virtuali: cinque anni fa avevamo previsto che lutilizzo dei cellulari sarebbe stato molto diffuso nei servizi sociali. Da allora dispositivi come i Blackberry sono diventati di uso comune. Siti di social networking come Facebook sono esplosi in tutto il mondo. In un futuro non lontano i mondi virtuali come Second Life possono diventare la norma di collaborazione pi comune. Second Life un mondo virtuale accessibile via Internet. Second Life consente agli utenti di interagire fra loro in modo molto simile a quanto farebbero nella vita reale. Per esempio si possono incontrare nuove persone e comunicare con loro, scambiare beni e servizi in cambio di dollari Linden, la valuta usata nel mondo virtuale di Second Life, o viaggiare.

    Non si sa quante persone usano regolarmente Second Life, ma ci sono pi di venti milioni di utenti registrati. Molte aziende e organizzazioni hanno cominciato a fare pubblicit attraverso Second Life o hanno una presenza nel mondo virtuale, che le aiuta a interagire con altri utenti. Second Life stata persino utilizzata per supportare programmi di servizi sociali. Un esempio Virtual Ability Island (slurl.com/secondlife/Virtual) che stata creata per aiutare le persone con invalidit e malattie croniche. IBM sta facendo ricerche approfondite per studiare in che modo persone con handicap visivi possono interagire in un mondo virtuale che fa affidamento prevalentemente sulla vista e dove i tradizionali strumenti di accessibilit non funzionano. Ci sono anche ricerche in corso per consentire a persone con problemi di udito di prendere parte a sessioni di collaborazione vocale sul web. Nei prossimi anni si troveranno ulteriori usi e opportunit dinnovazione per questa tecnologia.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 19

    Servizi sociali, previdenza e strumenti di collaborazione: la domanda non se gli strumenti di collaborazione hanno un ruolo nei servizi di previdenza sociale, ma come possono essere utilizzati nel miglior modo possibile. Com evidenziato nel whitepaper di IBM Whats next? Becoming a more effective, efficient, and responsive social service and social security organization, le organizzazioni che forniscono servizi di previdenza sociale e servizi di collocamento si sforzano di diventare pi efficaci, efficienti e reattive per gli utenti a cui si rivolgono e per i contribuenti che le finanziano. In un certo senso i progressi che si vedono nella tecnologia Internet guidano questi cambiamenti perch i cittadini se li aspettano. Se hai qualche dubbio, controlla la NASW (National Association of Social Workers) su Twitter e Facebook. Spendi un po di tempo con il Social Work Podcast (http://socialworkpodcast.com/). O informati su Social Work 2.0 sul blog The New Social Worker (http://blog.socialworker.com/2009/03/social-work-20.html). Il Web 2.0 sta gi cambiando laspetto dei servizi di previdenza sociale e continuer a farlo nei prossimi anni. Strumenti di collaborazione come Web 2.0, Jam e Second Life stanno gi diventando una base per i metodi di collaborazione nei servizi di previdenza sociale. IBM ritiene che in futuro questi e simili strumenti di collaborazione diventeranno di uso comune come pc, portatili, cellulari e blackberry. Tutte cose che alcune persone pensavano non sarebbero mai decollate.

    Elaborazione intelligenteI sistemi di previdenza sociale si sono sviluppati negli anni con un forte focus transazionale. Una persona fa richiesta per un sussidio, si controlla la richiesta per verificarne laccuratezza, si fanno le valutazioni, si raccolgono i giustificativi, si applicano le regole del sussidio per decidere se la persona eleggibile e se tutto corretto viene fatto il pagamento. A intervalli regolari, la pratica viene riesaminata per accertarsi che la persona abbia ancora diritto al sussidio.

    In evidenza

    La domanda non se gli strumenti di collaborazione hanno un ruolo nei servizi di previdenza sociale, ma come possono essere utilizzati nel miglior modo possibile.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 20

    Eleggibilit al programma: questo processo basilare applicato a tutti i tipi di sussidi, indennit di disoccupazione, assistenza pubblica, pensioni dinvalidit, ovvero a qualsiasi cosa che comporti denaro o il pagamento di denaro a una terza parte, come lassegno per lalloggio di una persona anziana o una borsa di studio per un programma educativo di recupero. Oggi il processo ben sperimentato e usato in quasi tutti i sistemi sociali.

    Benjamin Franklin disse una volta Non c nessun tipo di disonest in cui persone, altrimenti oneste, possono cadere pi facilmente e frequentemente di quella di frodare lamministrazione pubblica. Cos non dovrebbe sorprendere troppo che, nel tempo, siano stati messi in atto vari controlli a ogni stadio del processo di eleggibilit, nel tentativo di prevenire che il sistema sia defraudato. Con il tempo i tentativi di frode sono diventati pi raffinati e i controlli pi dettagliati. Infatti, sono aumentati al punto che nella maggior parte dei sistemi si presume che ogni persona che fa richiesta di una sovvenzione abbia intenti criminali. Le informazioni sono raccolte pi volte, controllate e ricontrollate e poi controllate di nuovo. Ci sono pochi sistemi oggi che non usino una variante della regola delle due persone 3 che aggrava ulteriormente la complessit.

    3 Separazione dei compiti, cos la persona che raccoglie le informazioni e prepara il caso diversa da quella che decide lidoneit; in questo modo si cerca di eliminare la collusione tra impiegato e richiedente.

    Immissione Valutazione Evidenza Eleggibilit Pagamento Ricertificazione

  • Changing social services and social security worldwidePagina 21

    Quello che una volta era un processo semplice, ora nella maggior parte dei paesi diventato complesso, oneroso e molto costoso. In alcuni casi, la complessit dei controlli crea un disincentivo per le persone bisognose a far domanda per le sovvenzioni a cui possono aver diritto. Il problema che ogni persona trattata nello stesso modo e si parte dal presupposto che tutti cerchino di imbrogliare il sistema. Le persone a basso rischio sono trattate come quelle ad alto rischio in modo che le persone ad alto rischio possano essere dissuase o individuate.

    Un diverso modo di operare: ci sono alcuni paesi che hanno capito che disegnare il sistema in modo che tutte le persone siano trattate come potenziali criminali non lapproccio migliore. E per questo infondono intelligenza nei loro processi.

    In questa situazione le informazioni sulla persona sono prese in considerazione quando inizia il processo. Ogni richiesta analizzata e confrontata con i dati esistenti, usando input esterni quando adeguato e permesso. Guardando la persona, se una storia considerevole gi esiste, si possono usare le informazioni pre-esistenti, raccogliere meno giustificativi o usare canali a costi pi bassi per portare avanti la richiesta.

    Input esterno

    Immissione Valutazione Evidenza Eleggibilit Pagamento Ricertificazione

    Valutazione del rischio

  • Changing social services and social security worldwidePagina 22

    Nella Social Security Administration degli Stati Uniti, lelaborazione intelligente gi usata per vagliare le richieste dinvalidit. Guardando la richiesta iniziale, si fa una valutazione della probabilit di successo e in caso positivo la richiesta messa su una corsia preferenziale. Secondo Astrue, commissario dellSSA: In termini pratici, ci significa che questanno da 100.000 a 125.000 americani disabili quelli con le invalidit pi gravi riceveranno lapprovazione per le sovvenzioni in circa dieci giorni invece di aspettare i tre o quattro mesi, tipicamente necessari per la decisione iniziale.

    Allaltro estremo del processo si applica intelligenza anche alla ricertificazione per linvalidit, chiamata CDR (Continuing Disability Reviews). Invece di insistere che tutti i richiedenti si sottopongano a un FMR (Full Medical Review), coloro che quasi certamente non avranno riacquistato mobilit riceveranno per posta un modulo per un livello pi basso di valutazione. Concentrando il FMR su coloro che potrebbero non avere pi i requisiti, SSA riuscita a risparmiare 1 miliardo di dollari fra il 2001 e il 2006 e continua ad accumulare risparmi.

    Lelaborazione intelligente pu essere applicata a tutti i livelli del processo di richiesta. A differenza delle misure di prevenzione delle frodi che cercano di concentrare le risorse su una probabile attivit criminale, lelaborazione intelligente esamina le persone a basso rischio e cerca di allentare i controlli per risparmiare le costose elaborazioni ad essi associate. Ci che abbiamo imparato che a lungo termine il concetto pu essere applicato alle stesse linee di condotta.

    Un modo diverso di sviluppare linee di condotta: con unanalisi a lungo termine dei dati relativi alle richieste di sussidio, possibile costruire insiemi di regole pi raffinate per differenziare le richieste a basso rischio da quelle ad alto rischio. Pur mantenendo i principi di correttezza ed equit, si possono incorporare nel sistema diversi approcci al rilascio dei servizi.

    In termini pratici, ci significa che questanno da 100.000 a 125.000 americani disabili quelli con le invalidit pi gravi riceveranno lapprovazione per le sovvenzioni in circa dieci giorni invece di aspettare i tre o quattro mesi, tipicamente necessari per la decisione iniziale.

    Michael Astrue, Commissario dellSSA

  • Changing social services and social security worldwidePagina 23

    Un esempio del SSA, messo in pratica in molte altre organizzazioni, si riferisce a persone che stanno chiedendo sussidi ma soffrono di malattie terminali. In questi casi bisogna costruire regole differenti per elaborare velocemente la richiesta in modo che sia approvata prima che il richiedente muoia e concedere sussidi quando pi ne ha bisogno. In tali casi il rischio di prendere una decisione sbagliata di solito basso perch una decisione di copertura finanziaria sbagliata normalmente limitata dalla morte del richiedente e una decisione medica sbagliata limitata dal fatto che il richiedente rimane in vita. A fronte di un piccolo numero di decisioni potenzialmente rischiose, molte persone nel bisogno e le loro famiglie sono aiutate in un momento difficile.

    Il concetto di elaborazione intelligente pu essere nuovo per i servizi di previdenza sociale, ma non nuovo alla maggior parte delle persone che richiedono benefici. Oggi quando prenotiamo un biglietto aereo, non ci aspettiamo di rimanere in attesa mentre si effettuano i controlli di sicurezza: otteniamo i biglietti immediatamente. Nel frattempo le autorit stanno controllando dietro le quinte e prima di arrivare allaeroporto saremo stati controllati in qualche modo. Per la stragrande maggioranza di noi, persone a basso rischio, un sistema facile da usare.

    Cambiamentonelle regole

    Lineeguida Analisi a lungo termine

    Imput esterno

    Valutazione del rischio

    Immissione Valutazione Evidenza Eleggibilit Pagamento Ricertificazione

  • Changing social services and social security worldwidePagina 24

    IBM ritiene che gli odierni servizi di previdenza sociale debbano diventare pi dinamici, adottando i concetti di elaborazione intelligente. Specialmente in tempi economici difficili, concentrare le risorse sulle parti pi rischiose del processo di eleggibilit e usare in modo intelligente le informazioni e i modelli di rischio per allentare i controlli sulla maggioranza delle persone pu portare a decisioni pi veloci ed efficienti che giovano sia allorganizzazione sia allutente.

    Identit intelligenteUsando solamente un nome e un codice fiscale, o un numero di carta didentit, un ladro di identit pu farsi prestare denaro, avere credito, ottenere un lavoro o persino fare domanda e ricevere sussidi sociali. Molto spesso le vittime non sono consapevoli di esserlo. A volte passano settimane o mesi prima che la vittima si accorga che la sua identit stata rubata.

    Poich un numero sempre maggiore dnformazioni condiviso online e il furto di identit frequente, la gestione dellidentit diventata molto importante per i sistemi di previdenza sociale. Si inizia con lassicurarsi che i contributi siano stati accreditati sul conto corrente corretto. Che la persona che fa la richiesta ne abbia diritto e che sia la stessa persona che ha versato in passato i contributi. Infine ci si assicura che la persona che riceve il sussidio sia la persona che ne ha fatto richiesta.

    In passato, quando i servizi erano rilasciati tramite uffici locali, controllare lidentit di un richiedente era semplice: bastava chiedere i documenti e controllare che corrispondessero. Con lavvento di Internet e dei servizi via telefono, le possibilit di frodi sullidentit hanno fermato o riportato indietro molte delle opportunit di aumento di efficienza che questi canali possono offrire.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 25

    Anche se banche e assicurazioni sono passate ai servizi online, le organizzazioni di servizi sociali non hanno mai messo i loro servizi veramente online. Le banche si possono assumere il rischio e assorbire qualche caso di frode, ma hanno anche un sistema di allarme integrato, il titolare del conto, che segnala quando avviene una frode didentit. La frode didentit nei servizi di previdenza sociale non ha un simile sistema di allarme. Conta sul sistema sociale per identificare la frode, non sullintestatario.

    Ostacoli per affrontare la frode didentit: per combattere la frode didentit, ma al tempo stesso semplificare laccesso ai servizi a quei cittadini che ne hanno diritto, negli ultimi anni si pensato di usare sistemi biometrici per la gestione dellidentit. A partire dagli anni 90 con realizzazioni in Sud Africa e Sud America, fino alla fine degli anni 90 con la UK Benefit Card, alcuni programmi Food Stamps negli Stati Uniti e iniziative pi recenti come lACCESS Card australiana, si cercato di rafforzare la gestione dellidentit di coloro che richiedono i sussidi.

    Tuttavia questi tentativi hanno parecchi difetti in comune: Richiedono il supporto popolare dellelettorato e la volont politica di affrontare

    i problemi percepiti come limiti della libert individuale. In un sondaggio sugli amministratori della gestione didentit nel settore pubblico, IBM ha trovato che i problemi politici e legali sono i maggiori ostacoli ai programmi di gestione delle identit.

    Richiedono investimenti in tecnologia importanti - spesso miliardi di dollari per i dispositivi e lintegrazione con i sistemi tradizionali.

    Non sono stati in grado di sostenere in modo efficace le operazioni via telefono o via Internet, a causa della necessit di dispositivi biometrici.

    Rischiano lobsolescenza del progetto prima ancora che sia lanciato perch la tecnologia continua ad progredire molto rapidamente.

    Sono scoraggiati dalla paura che qualcuno riesca a forzare la nuova tecnologia lasciando il sistema aperto agli abusi.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 26

    Un nuovo modo di gestire lidentitIl futuro poggia su un nuovo modo di affrontare la gestione dellidentit: lidentit intelligente. Invece di contare su un singolo tipo di difesa, questo modello lavora con una miscela dinamica di diversi tipi didentit, usati in tempo reale e nel contesto di utilizzo. Facciamo un esempio. Se apri il tuo portafoglio, troverai probabilmente diversi certificati didentit: la patente di guida carte di credito di varie banche un bancomat, forse di unaltra banca una tessera sanitaria in alcuni paesi, una formale carta didentit

    Politico / Legale

    Preoccupazione per la privacy

    Budget / Meccanismi di approvigionamento

    Statuti per il coordinamento organizzativo

    Tecnologia

    Sponsor e governance

    Standard

    Metriche sulle prestazioni

    Disponibilit e accessibilit dei dati

    Risorse umane / skill

    0 20 40 60 80 100

    Fonte: Indagine sulla Gestione dellIdentit del IBM Institute for Business Value

    ALTO MEDIO BASSO

    Ostacoli per i programmi di gestione delle identit gli intervistati classificano la severit delle varie barriere per migliorare la strategia di gestione delle identit

  • Changing social services and social security worldwidePagina 27

    Ognuno di questi pezzi didentit stato ottenuto da unorganizzazione differente ed stato acquisito in tempi diversi. Molti hanno una storia di utilizzo sicuro e alcuni hanno un sistema di allerta nel caso vengano rubati (specialmente le carte di credito).

    Falsificare ciascuno di questi pezzi pu essere possibile. Duplicarli tutti sarebbe unimpresa ardua. Lidentit intelligente lavora sulla premessa della ben nota frase: il tutto maggiore della somma delle parti. Nel caso didentit intelligente, duplicare la completa identit significativamente pi complesso che sommare le difficolt di ogni singola identit. Richiede tempo. Deve essere creata una storia. I pezzi virtuali, come estratti bancari e documentazione dei mutui, devono essere abbinati ai pezzi fisici le effettive carte didentit.

    Collegando le diverse forme didentit che sono associate con lindividuo, lidentit intelligente crea una rete dinformazioni da quelle fisiche a quelle virtuali in modo che, quando unidentit viene usata, pu essere collegata a un fattore di rischio e il fattore di rischio pu essere usato nellelaborazione della richiesta o del beneficio.

    Il fattore rischio pu essere creato in tempo reale usando algoritmi modificabili cos la linea di difesa non statica, ma completamente dinamica. Pu persino cambiare in base a quante volte un individuo tenta di fare domanda o quanti diversi tentativi sono fatti dallo stesso indirizzo IP o dallo stesso numero di telefono.

    Lidentit intelligente richiede che lamministrazione colleghi le informazioni che gi possiede e le usi per proteggere i diritti dellindividuo che ha fornito le informazioni. Offre ai cittadini una grande opportunit di trarre profitto dalle possibilit di servizio che web e telefono offrono, senza dover implementare costosi dispositivi biometrici.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 28

    Lidentit intelligente programmabile, cos quando i criminali iniziano a imparare i principi, questi possono essere cambiati in tempo reale.

    Essendo programmabile, linfrastruttura fisica richiesta limitata riducendo in tal modo i costi; ma consentendo anche un servizio diretto via web e telefono. Le persone sono gi abituate a confermare le informazioni al telefono e lidentit intelligente gioca con questa dimestichezza, ma con pi intelligenza e informazioni alle spalle.

    Forme limitate di questapproccio sono gi usate da banche e assicurazioni. In un mondo ideale lamministrazione centrale dovrebbe studiare programmi nazionali in grado di soddisfare le sue esigenze, ma anche collegarsi al sistema bancario. Questo offre la possibilit non solo di fornire a un sistema bancario pi resistenza ai furti didentit, ma anche di allargare la base informativa per i sistemi di governo.

    Questapproccio soft alla gestione dellidentit, contro quello hard biometrico, si adatta in modo particolare alle organizzazioni di previdenza e servizi sociali, in modo particolare nei Paesi dove le carte di identit non sono usate in modo pervasivo nel sistema sociale. Consente anche lintegrazione con telefono e Internet poich il pezzo fisico non essenziale per i principi dellidentit intelligente.

    Combinare il concetto didentit intelligente e di elaborazione intelligente offre una grande opportunit alle organizzazioni di previdenza sociale. Consente che il rischio sia basato su un sistema di gestione dellidentit indipendente dal canale. Come descritto nella sezione dellelaborazione intelligente, le regole di elaborazione possono variare secondo le circostanze del richiedente e dei fatti conosciuti. Lidentit pu e deve essere parte di quellequazione.

    In evidenza

    Combinare il concetto didentit intelligente e di elaborazione intelligente offre una grande opportunit alle organizzazioni di previdenza sociale. Consente che il rischio sia basato su un sistema di gestione dellidentit indipendente dal canale.

  • Changing social services and social security worldwidePagina 29

    Se una persona fornisce informazioni limitate sulla propria identit, pu andare online fino a un certo punto. Dovrebbe essere in grado di fare una richiesta corretta. Se fornisce pi elementi di convalida dellidentit, potrebbe vedere le informazioni esistenti e confermare che sono corrette e quindi non doverle inserire di nuovo. In casi estremi il livello dintegrazione dellidentit cos forte che linizio della richiesta non ha bisogno di ulteriori informazioni perch la rete in grado di trovare lindirizzo, le informazioni sullattivit lavorativa ecc. e iniziare automaticamente il processo di richiesta.

    Nei prossimi anni, sia i sistemi biometrici sia quelli didentit intelligente evolveranno con la pressione per pi servizi online che trasferiscano pi intelligenza sia nellidentit sia nella sua elaborazione.

    Innovazione in uneconomia difficileIn un periodo di flessione economica quale quella sperimentata a livello mondiale a partire dal 2008, le organizzazioni di previdenza e servizi sociali si trovano in difficolt. Mentre i bilanci delle amministrazioni subiscono tagli severi e il personale viene ridotto, molte organizzazioni si trovano a dover fornire servizi a pi persone rispetto al passato. Una risposta a questa nuova realt economica fare tutto come sempre. Un tale approccio per quasi certamente destinato a fallire. Unorganizzazione pu andare avanti per un breve periodo con un numero maggiore di casi da trattare e, nello stesso tempo, meno personale e bilanci pi limitati, ma se il declino economico prosegue questapproccio non funziona.

    In unatmosfera dove molte organizzazioni stanno cercando semplicemente di tirare avanti, gli amministratori lungimiranti cercano di prosperare. La tecnologia non una panacea per lattuale difficile realt economica. Ma la tecnologia sta gi aiutando gli amministratori lungimiranti a trovare nuovi modi per ottenere il massimo beneficio dai programmi e servizi esistenti, e per affrontare le esigenze del personale e le richieste degli utenti.

  • 2011 Copyright IBM CorporationIBM CorporationNew Orchard RoadArmonk, NY 10504U.S.A.

    Prodotto negli Stati Uniti dAmerica Giugno 2009 Tutti i diritti riservati

    IBM, il relativo logo e ibm.com sono marchio marchi registrati di International BusinessMachines Corporation negli Stati Uniti e/oin altri paesi. Se la prima occorrenza di questie altri termini IBM allinterno del presentedocumento contrassegnato con il simbolo o , si tratta di marchi registrati o previstidalla common law negli Stati Uniti di proprietIBM al momento della pubblicazione di taliinformazioni. possibile che questi marchi siano marchiregistrati o previsti dalla common law anchein altri paesi. Per un elenco aggiornatodei marchi IBM, si rimanda alla pagina Webrelativa alle informazioni sul copyright e suimarchi allindirizzo ibm.com/legal/copytrade.shtml

    I nomi di altre societ, altri prodotti e altri servizipossono essere marchi o marchi di servizio di terzi.

    I riferimenti nella presente pubblicazionea prodotti e servizi IBM non implicano che IBMintenda metterli a disposizione in tutti i paesinei quali opera.