Cronache Di Napoli 21 Aprile 2010

Download Cronache Di Napoli 21 Aprile 2010

Post on 24-Jun-2015

2.704 views

Category:

Documents

1 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

<p>Ricercato dal 2008. Ritenuto il capozona a Frattamaggiore, Frattaminore, Caivano, Cardito e CrispanoAfragola Modestino Pellino, 44 anni, scovato dai carabinieri in una palazzina nel centro storicoStanato latitante dei MocciaRifiuti, autocompattatori fermiper la protesta di sette persone:ora la ditta a rischio denunciaNAPOLIA PAGINA 5Bilancio, discussione tranquilla:Iervolino supera la prima provaForse domani il via definitivoNAPOLIA PAGINA 6Revocata la protezione ai MissoRione Sanit La famiglia ritornata nellabitazione al Largo Donnaregina dopo il provvedimento del NopIl capostipite Umberto: siamo dei morti viventi, dopo il pentimento di mio figlio se usciamo di casa ci ammazzanoLa discarica a Marano A Pagina 20Discarica abusiva a Marano,otto persone finiscono nei guaiMARANO -IcarabinieriedilpersonaledellArpachannodenunciatoperinquinamentoambientaleottopersone:inviadelMare avevano allestito unadiscarica di rifiuti, materia-lidirisultaprovenientidalleoperazionidicostru-zione del manto stradale.Crescenzo Laiso A Pagina 10Casalesi, ucciso il fratellodi un boss a Villa di BrianoNAPOLI -Unregola-mentodiconti.CrescenzoLaiso,diTrentolaDucen-ta, fratello maggiore di unodeifedelissimidelclanSchiavone, Salvatore dettoChicchinos, sarebbe statogiustiziatoperuntradi-mento. Il delitto a Villa diBriano, nel Casertano.Grumo Nevano Un commerciante costretto a pagare 450 euro per 30 colombe pasqualiEstorsione, in 2 dietro le sbarreProcesso ai Sarno, Panicoe Piscopo Gallucci: risarcimentodi 15 milioni alle parti civiliCamorra, il pm invocamille anni per 75 imputatiCercola, S. Anastasia, Nola, Marigliano e BruscianoSono considerati capi e gregari dei Russo,Pianese, Di Domenico, Rega e RuoccoBoscotrecase - Luomo titolare di una pescheria in cittNascondeva una mitraglietta Skorpion in casa, presoGiuglianoFurto allAsl,trafugatala macchinettaper pagareil ticketA Pagina 15Allinterno ceranocirca 10mila euroRegione, ancora incertezza sui ricorsiIl provvedimento era atteso per ieriA Pagina 7Ai domiciliariper stalking,va a spasso:spedito in cellaIl trentanovenne di Acerraintercettato a PomiglianoA Pagina 18Regionalizzazionegraduatorie,scatta la protestadei prof precariCritiche degli insegnanti: una proposta assurdaA Pagina 8BOSCOTRECASE -Detenzioneillegaledarmada guerra. Questa lipotesi direato che ha portato allarre-stodiuntrentaquattrenne,amministratorediunadittadelsettoredelcommercioitticoallingrosso.Nascon-deva un mitra in casa.A Pagina 12Dosi di cocainanel contenitoredella spazzatura,acciuffati in duea San GiovanniA Pagina 13Uno di Marigliano,laltro di PorticiLe minacce avanzate dalla cosca:chi non si affilia con noi, morirErcolano Svelati i retroscena dellinchiestaERCOLANO - Per impor-releproprieregole,unacoscadeveincutereterrore.Lofaperassicurarsicheicommerciantipaghinoilpizzo,maancheperfarcapire che durante una guer-radicamorrabisognadeci-dere con chi stare. Imprendi-tori,esercentieguaglionivisti in compagnia di soldatidellafazioneoppostaven-gono cos schedati e convo-cati per essere avvertiti.A Pagina 25Delitto Borzacchiello, chiesti 12 ergastoliAcerra In 14 a giudizio, proposti 15 anni per il collaboratore Delli Paoli e 24 a Mariniello per lomicidio De FalcoIn alto da sinistra verso destra: Pasquale DiFiore, Impero DeFalco, Elvira De Falco, Giovanna Terrac-ciano e Carmine Afelba.In basso da sini-stra verso destra: Antonio Di Fiore,Sebastiano Fran-zese, AntonioLuggesi, AntonioPapa e Vincenzo PapaA Pagina 18A Pagina 17Modestino PellinoBanda del buco, in cinque in manetteA Pagina 11</p> <p>NAPOLI - Un lunga e difficile indagine si conclusa con larresto di cinque rapinatoriche - il diciannove giugno del 2008, con latecnica del buco - svaligiarono la gioelleriaGiannotti in via Borgo Orefici realizzandoun bottino di circa duecentomila euro.Il bottino ed altri preziosi per circa 200mila euro rinvenutiin un covo dopo le indagini della polizia nellottobre 2008I gioielli furono esposti nei locali della caserma Iovinoe ben 83 visitatori rientrarono in possesso dei loro moniliDa sinistraMarioMazza, Vin-cenzo Tra-montano eCuocoloMaurizioA Pagina 13Umberto MissoIn alto dasinistraversodestraPasqualeCristiano eAngeloVivace In basso da sinistraCiro Olivae Vincen-zo SorioRapina a Cremona, dentro in 4Sono di Caivano e di ArzanoRazziarono 17 Rolex per un valore di 200mila euroA Pagina 16A Pagina 21Pasquale Russo Giuseppe IovinoPasquale Carotenuto Domenico RomanoSalvatore RussoPasquale NotaA Pagina 14Il pm DOnofrioGRUMONEVANO -Unduplice arresto stato messoasegnodallapolizia.Iduefermati,gisalitiaglionoridellecronacheperspacciodistupefacenti,sonostatisottoposti a fermo di poliziagiudiziariainquantograve-menteindiziatidelreatodiestorsione aggravata e conti-nuata-inconcorso-conilmetodo camorristico. Per gliinquirentisonodueespo-nenti del clan Aversano.A Pagina 19Sono dei Tribunali, Pendino,Mercato, Porto ed AfragolaIl colpo a segno nella gioielleriaGiannotti al Borgo OreficiCalcio NapoliLavezzie Hamsikallassaltodel tabCagliariAlle Pagine 27, 28 e 29E Mazzarri sogna la Championse il record personale di punti in ADirezione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicit:Publikompass Spa - Via dellIncoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli)Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382Il quotidiano indipendente dellinformazione partenopeaWWW.CRONACHEDINAPOLI.ORGCRONACHE di NAPOLIAnno XII - Numero 109Mercoled 21 Aprile 2010SantAnselmo dAosta VescovoEuro 1,003aDOMENICA 30 MAGGIO 2010Alla manifestazione potranno partecipare tutti gli atleti tesserati F.C.I., U.D.A.C.E., U.I.S.P. e Enti di promozione sportiva e cicloamatori in regola con la Federazione di appartenenza per lanno 2010, appartenenti a tutte le categorie, di ambo i sessi in et dai 15 anni in suwww.granfondodelvolturno.itLEGGI LE INFORMAZIONI COMPLETEA PAGINA 31 OPPURE SUL SITOFini lancia la propria correnteIl presidente della Camera: resto nel Pdl, ma Berlusconi accetti il dissensoIn serata vertice del partito a palazzo Grazioli: una proposta che non ha senso, richieste confuse ed annacquatedi Mario di NapoliROMA- Resta, ma non tace. Semmaiorganizza quel dissenso allinterno delPopolodellaLibertacuivuoldarevoce.Segliverrpermesso,ovvia-mente.GianfrancoFini haraccoltoisuoi fedelissimi ed ha rilanciato le cri-tichealPopolodellaLibert(deveessere libero e non pu essere il parti-to nato dal Predellino) negando perdiaverpostoquestionipersonalisti-che o di organigramma. Fini vedeun partito che, visto il rapporto privile-giato con la Lega, si muove con scarsaattenzioneallacoesionesocialedelpaese.Poihaavvertito:Nonpensoascissioniodaelezionienoncercopoltrone:manonhointenzionedistarezittoefarmidaparte.Svanitaquindilipotesideigruppiautonomi.Siconcretizzatainvecelanascitadiuna corrente di minoranza che vede inFiniilsuoleader.Finipartitocos:Cisonodeimomentiincuibisognaguardarsiallospecchio.Harichia-matoEzraPound quandohadettoche bisogna essere disposti a rischia-re per le proprie idee. Ed ha detto divolero fare senza esitazioni: Questo il momento. Questa una fase compli-cata, non ce la facevo pi a porre sem-pre le stesse questioni a Silvio Berlu-sconi. Le questioni Fini le ha elencateluna dopo laltra. A partire dalla man-canza di proposte precise sulle rifor-me, ai contrasti politici e non perso-nali con Giulio Tremonti (senza dilui saremmo come la Grecia), al rap-portoconlaLegacheunalleatoimportante ma non pu essere il domi-nusdellacoalizione.Conladecisanegazione di tramare ai danni del pre-mier: Non credo di avere attentato alpartitoodalgovernodicendochesualcuni temi c una distanza politica.GuardaalladirezionedelPdldigio-ved, il presidente della Camera. Se daquellappuntamento uscir una pattu-gliaminoritariainpolemicaconlamaggioranza,significachecisarunconfrontoaperto.Edallora,hacontinuatoFini,siaprirunafasenuova.Che,per,porterconsuninterrogativoancorairrisolto:Ildis-sensointernopuesistereosiamoilpartitodelpredellino?Sperocheilpremier accetti che esista un dissenso,vedremo quali saranno i patti consen-titi a questa minoranza interna. Sar ilmomentodellaverit.Esealcunigiornali grideranno al tradimento, sap-pianochenovevoltesudiecichidavanti ti dice sempre s, poi dietro titradisce. Una lunga riflessione messanerosubiancosuundocumentochehannofirmatocinquantacinqueparla-mentari.IltestofinalericonosceFiniquale rappresentante della componenteinternaalPdlefrenailsoloparlarediscissioniedielezionianticipate.Con questo mandato il presidente dellaCamera si presenter gioved alla dire-zione.Dentroalpartito,per,moltinomiillustrihannopreseledistanzedal loro ex leader: Ignazio La Russa,Maurizio Gasparri, Gianni Aleman-no,solopercitarnealcuni.Proprioquellacomponentesimobilitatafir-mando un documento in cui si chiededisuperaredefinitivamente lequotediprovenienza tragliexdiAlleanzanazionaleediForzaItaliaediconvocareunnuovocongresso.Riaffermando la scelta irreversibiledelPdl,chevoglionorafforzarerestandoallinterno.Sitratta,perora, di quarantuno deputati e di trenta-trsenatori,oltrealsindacodiRomaAlemanno. Nel pomeriggio il Cavalie-rehaconvocatoilverticedimaggio-ranza. Alla riunione hanno partecipatoi ministri Roberto Calderoli e Rober-toMaroni,AlteroMatteoli,Angeli-no Alfano, la vicepresidente del Sena-toRosyMauro,DenisVerdini edilsottosegretario Aldo Brancher. GiuntiancheAlemanno,SandroBondi ePaoloBonaiuti,Gasparri,FabrizioCicchitto eGaetanoQuagliarello.Noncredochesiaunacosachesipu ipotizzare, non ha alcun senso: statoquiestoilcommentoscaturitoinserata dal vertice, dove le richieste delpresidentedellaCamerasonostatedefiniteconfuseedannacquate.Alla domanda su come si possa impe-direlaformazionediunacorrente,ilpartecipante ha aggiunto: Non si puimpedirenulla,comenonsipotrebbeimpedirgli di andersene.Lex patron Parmalat al processo di Milano: sono solo oggi pi che maiTanzi chiede perdonoMILANO - Lex patron di Parma-latCalistoTanzi haresodichiara-zionispontaneenelprocessomila-nese dappello per il crac del grup-podiCollecchio.Sonounuomooggipichemaisolo,hadettoTanzi e chiedo perdono a chi perquestacausahasoffertosenzacolpa. Io continuo a rivendicareche Parmalat non fosse una grandetruffa,haaffermatolimprendito-re,chehapuntatoilditocontrolebanche, responsabili di aver emessobondspazzatura.Gliistitutidicreditofinanziatorihannocontri-buito ed alcune volte ideato, facen-dosenepromotori,qualiaspettideifinanziamenti di loro interesse cela-re al mercato, ed in che modo. Equesta la riflessione di Tanzi, impu-tatoperaggiotaggio.Havolutoribadireconfermezzachesoltan-to la consapevolezza che mi deriva-vadaglielementi diconoscenzadapartedegliistitutidicreditodellerealicondizionifinanziariedel gruppo Parmalat mi ha indottoacontinuareinunattivit,com-mettendo un errore di valutazione.Limprenditorehaaggiuntocheinvece sarebbe servito un decisivointervento di ripianamento.Senato, lemendamento del governo alla commissione GiustiziaIntercettazioni solo con gravi indiziCarcere e multe per chi le pubblicaROMA (TizianadellIsola) -Lautorizzazionealleintercettazionipuesserechiestaquandosussistonograviindizidireatoelassolutaindispensabilit diqueste per la prosecuzione delle indagini. E quanto pre-vede lemendamento presentato dal governo al disegnodileggeintercettazioniuno,oraallesamedellacom-missioneGiustiziadelSenato.Tragovernoemaggio-ranzasonostatipresentatidodiciemendamenti.Duesono stati depositati in commissione Giustizia dal sotto-segretarioallaGiustiziaGiacomoCaliendo ecircadieci sono quelli firmati dal relatore Roberto Centaro.Eliminando dal testo gli evidenti indizi di colpevolez-za,sipudisporreintercettazioniancheneiprocedi-mentiacaricodiignoti.Perpoterintercettare,per,necessariochelutenzasiaintestata(odeffettivamentein uso) od allindagato o ad una terza persona che, giemersa dalle indagini come a conoscenza dei fatti per iquali si procede, si ritiene ne far uso per conversazionio comunicazioni che riguardino i fatti oggetto dellinda-gine. Il principio vale anche per le riprese visive. I luo-ghisottopostiasorveglianzadevonoappartenereodessere utilizzati dallindagato o da persone diverse sem-precherisultino,dalleindagini,giaconoscenzadeifatti.Lemendamentoprevedeinoltrechechiunquefraudolentementeeffettuiripreseoregistrazionidicomunicazioni e conversazioni a lui dirette o comunqueeffettuate in sua presenza, sia punito con la reclusioneda sei mesi a quattro anni. La punibilit, si legge anco-ranellapropostadimodifica,esclusaquandodalleriprese o dalle registrazioni emerge una notizia di reato equestavienetempestivamentecomunicataallautoritgiudiziaria. Chi pubblica in tutto od in parte atti o docu-menti di un procedimento penale di cui sia vietata perlegge la pubblicazione, punito con larresto fino a duemesi o con lammenda dai due ai diecimila euro. Se adessere pubblicato il contenuto delle intercettazioni, siapplica larresto fino a due mesi e lammenda dai quat-tromila ai ventimila euro. La condanna comporta anchela sospensione temporanea dallesercizio di una profes-sioneodiunarte.Identichelepeneperchipubblicariprese e registrazioni, salvo che il fatto costituisca pigrave reato. Sar inoltre il tribunale a decidere lappli-cabilit delle intercettazioni, e non pi il giudice per leindagini preliminari. Se si intercetta qualcuno che con-versaconunparlamentare,sarnecessariacomunquelautorizzazione della giunta di Camera o Senato.CRONACHEPagina 2AAttualitMercoled 21 Aprile 2010CRONACHE di NAPOLIS.S. Sannitica km. 19,80081025 Marcianise - Caserta Tel. 0823.581055 - 0823.581005- 0823.821165Sito web: www.cronachedinapoli.orgCRONACHE di NAPOLIS.S. Sannitica km. 19,80081025 Marcianise - Caserta Tel. 0823.581055 - 0823.581005- 0823.821165Sito web: www.cronachedinapoli.orgCosenzaArrestato lassessore provinciale Ruffolo del PdCOSENZA -LassessoreprovincialeaiLavoripubblicidiCosenza Pietro Ruffolo del Partito democratico stato arre-stato per detenzione abusiva di armi. Larresto di Ruffolo, che anche assessore comunale a Rende, nel Cosentino, statofattonelcorsodiunaperquisizionedispostadallAntimafianellambitodiunprocedimentopenaleperusura.Nellasuacasa trovate due pistole ereditate dal padre e mai denunciate.RovigoE in bancarotta, simpicca e ringrazia i creditoriROVIGO - Prima dimpiccarsi nel garage della sua abita-zione ha scritto un biglietto in cui ha chiesto scusa ai figli edha ringraziato le tre persone che, non avendogli mai dato isoldi che gli dovevano, hanno causato il suo dissesto finan-ziariospingendoloatogliersilavita.ElatristestoriadelcinquantenneDarioBrazzo,imbianchinodiVilladose,inprovincia di Rovigo, dove abitava con la moglie ed i figli.TorinoMontezemolo lascia, Elkann nuo...</p>