PROGETTO VISITING IN ITALIA - Marta Vigorelli FORUM Visiting

Download PROGETTO VISITING IN ITALIA - Marta Vigorelli FORUM Visiting

Post on 19-Jul-2015

328 views

Category:

Health & Medicine

1 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

COMUNITA ALLOGGIO SALUTE MENTALE MINORI

COMUNIT PER LA SALUTE MENTALE Valutazione della Qualit e Accreditamento delle Comunit Terapeutiche e dei Servizi di Sostegno allabitare PROGETTO VISITING 2014 SECONDO FORUM REGIONALE SICILIA Sabato 31 Gennaio 2015 - ore 9.00 - 17.00 Albergo delle Povere, Corso Calatafimi, 219 - Palermo. IL PROGETTO VISITING IN ITALIA

Marta Vigorelli

Le origini del Visiting in Italia 2003-2004 La prima esperienza stata realizzata con Community of Communities e Janine Lees con le CT: Il Porto (To) Raymond Gledyll (RM) Maieusis (RM) Urbania (RM)Il Visiting secondo il modello di CoC finalizzato al miglioramento della qualit sulla base di standard specifici, con lobiettivo di: sviluppare un linguaggio comune che faciliti relazioni efficaci con committenti fornire una rete forte per relazioni di supporto promuovere la best practices attraverso lapprendimento condiviso e lo sviluppo di collegamenti esterni.

NETWORK di COMUNIT COMMUNITY OF COMMUNITY INGLESELa ricerca di rete si svolge secondo cicli annuali di auto ed etero valutazione delle CT, che includono: la definizione degli standard qualitativi fondati su valori benchmark (rispetto ai quali ciascuna pu riconoscere la propria distanza) e il processo di revisione basato sugli stessi standard, a cui si somma il valore aggiunto costituito dal programma di visite. IL PROGETTO VISITING ITALIANONellambito delle iniziative scientifiche promosse e realizzate dallAssociazione Mito & Realt, stato avviato dal 2010 un progetto che si propone di realizzare una valutazione incrociata del funzionamento delle comunit terapeutiche che prenda in considerazione la complessit dei fattori che contribuiscono ad elevare il loro livello di efficacia, ispirandosi all'esperienza inglese, con varianti per che la rendano realizzabile nel contesto italiano.

IL PROGETTO VISITING ITALIANO Fondato: sulla partecipazione interattiva e il confronto esperienziale, sulla riflessione intorno al metodo clinico e organizzativo, e sul dialogo tra pari come strumenti di lavoro per il cambiamento.La proposta intende promuovere la nascita di una rete italiana delle comunit, che garantisca una struttura di rapporti allinterno della quale sia possibile osservare la pratica, scambiarsi le idee e discutere i problemi, in un reciproco supporto in vista del miglioramento di qualit. Differenze e integrazioni rispetto al CoC ingleseCostruzione di un nuovo manuale VIVACOM con revisione annuale che ha inserito Item che prendono in considerazione: le CT pubbliche e private il coinvolgimento dei familiari e degli utentiLintegrazione con la rete territoriale (vedi principi di inclusione della legge 180)Organizzazione per terne di CT La personalizzazione dei progetti di cura (PTR) (v.linee guida nazionali accordo Stato-Regioni 2014)Lelaborazione di una procedura e di una organizzazione operativa coerente e di un processo di formazioneLa sinergia tra differenti associazioni scientificheRicerca-azione (qualitativa e quantitativa)Costo economico contenuto

L ESPERIENZA DI VISITING DAL 2009 AL 2014..FASE PILOTA 2009-2010 Terna CT: Il Porto (TO), Passaggi (AQ) , Le Vele(MI), Villa Ratti (LC)Prima ed. VIVACOM NORD ITALIA2012 CT Il Porto(TO),Cascina Cantalupa(MI),Villa Santa Maria(GE)2013 CT Apertamente(VI),Lanterna(PD),Col Roigo(VI) CENTRO ITALIA2012 CTPassaggi(AQ),Airone(TN),Marica 1(LT)2013 CT Passaggi(AQ),Casa Godio(PU),Edith Stein(RN)

L ESPERIENZA DI VISITING 2014

Seconda ed. VIVACOM obiettivi annuali e best practices NORD ITALIATerna CT: Villa Gatta(MI),Badile(MI),Orizzonti(LC) CENTRO ITALIA Terna CT: Passaggi (AQ), Edith Stein (RN), il Poggio (PG)Terna CT: Agatos (VT), Urbania (PU), Gnosis (RM)

VISITING CT ADOLESCENTI E MINORI questionario SCIA NORD ITALIA Terna CT: Rosa dei Venti(CO),Antenna B. (MI),Piccola Stella (BG)

PROSSIMA ESPERIENZA DI VISITING 2015

Seconda ed. VIVACOM, UTEFAM, obiettivi annuali e best practicesNORD ITALIACT: La Gabbianella (MI) Lighea (MI) Quattroventi (CO)CT : La Lanterna (PD) Apertamente (VI) La Villa ( PD)CENTRO ITALIACT: Il Poggio (PG) Agatos (RM) Gnosis (RM)VISITING CT ADOLESCENTI E MINORI Nord CT : Antenna B (MI) Piccola Stella (BG) Plinia (Co)Centro CT: Eim (RM) Casetta Rossa (RM) Ripa Grande (RM)

ATTORI DEL PROCESSO DI VALUTAZIONEoperatoriresidentifamiliariCICLO ANNUALE DEL VISITING ITALIANO A TERNE DI CTAutovalutazione della CT n1 con report inviato alle 2 CT che vengono in visita Discussione e confronto sui punti di forza e di criticit nellincontro tra 3 CT e la delegazioneAutovalutazione della CT n2 con report inviato alle 2 CT che vengono in visita e idem per la 3 CTConclusione della terna skype e FORUM annuale: raccolta report e definizione dei problemi e fattori comuniINCONTRO DEL VISITING3 Facilitatori interni2 Coordinatori esterni di Mito&RealtDocumentazione di scritti, video, carta dei servizi ecc. visita ai locali della CTDelegazione con rappresentanza di operatori, residenti familiari

CT Il PortoMoncalieri - TorinoTempo 1Invio report autovalutazioneTempo 1Invio report autovalutazioneTempo 2Visita della prima comunit da parte delle altre dueCT Cascina CantalupaMilano

CT Villa Santa MariaCampomorone - Genova

Tre cicli - Nord

CT L'AironeOrvieto - Terni

Tempo 1Invio report autovalutazioneTempo 1Invio report autovalutazioneTempo 2Visita della prima comunit da parte delle altre dueCT Passaggi Oricola - L'AquilaCT MaricaMinturno - Latina Esempio di terna Centro Italia

Il reciproco incontro confluir in una pi ampia comunicazione allinterno di un Forum annuale, nel quale i rappresentanti delle comunit partecipanti elaborano insieme questa esperienza e discutono i risultati emersi, a partire dai quali porre le basi per riconoscere fattori comuni di metodologia comunitaria.

Forum annuale Ogni ultimo sabato di giugno a RomaForum annuale di raccolta dei report e di definizione dei problemi e fattori comuniCostruzione del VIVACOM per lautovalutazione e leterovalutazione delle CT

GRUPPI DI RICERCA : VIVACOM e UTEFAMMito&Realt: Matteo Biaggini, Rita Bisanti, Paola Cesari, Marino De Crescente, Luca Gaburri, Norma Ghisotti, Simonetta Martini, Samuele Moschetti, Carmine Pasquale Pismataro, Marta Vigorelli

Laboratorio di gruppoanalisi: Raffaele Barone, Simone Bruschetta, et al.

STRUMENTI DEL VISITINGOperatori VIVACOM (Matteo Biaggini, Rita Bisanti,Simone Bruschetta, Marino De Crescente, Luca Gaburri, Norma Ghisotti, Simonetta Martini, Samuele Moschetti, Carmine Pasquale Pismataro, Walter Procaccio, Marta Vigorelli)

Residenti Familiari UTEFAM ( Simone Bruschetta, Francesca Giannone, Maria Rita Infurna, Agata Barbagallo, Raffaele Barone, Giuseppe Biagi, Amelia Frasca, et al )

VIVACOM

RIELABORAZIONE E INTEGRAZIONE DI...Manuale di accreditamento professionale per il Dipartimento di Salute Mentale, edizione 2008, 3 Revisione (a cura del QUASM, Associazione Italiana Qualit e Accreditamento in Salute Mentale, Erlicher, Rossi et al.)Traduzione del Service Standard for Therapeutic Communities (5 edizione, 2006) (a cura di Community of Communities, The Royal College of Psychiatrists Research Unit- London and Association of Therapeutic Communities, United Kingdom)

VIVACOM VIsiting per la VAlutazione delle COMunit

fornisce un metodo di indagine che coinvolge i servizi nella loro globalit, fornendo un senso di efficacia e lassunzione di un ruolo attivo di ciascun operatore e ospite nelle strategie di cambiamento, stimolando le capacit analitiche di ciascun soggetto coinvolto.Aree considerate dal manuale1. qualifica istituzionale della comunit 2. numero di ore del personale sanitario-assistenziale3. numero residenti prevalenti nell'anno (distribuzione per et, sesso, diagnosi)4. tipologia delle prestazioni5. numero residenti dimessi nell'anno

0. DATI DI BASE PER LE COMUNIT TERAPEUTICHE RESIDENZIALI1. ORGANIZZAZIONE GENERALE2. PERSONALIZZAZIONE E DIRITTI3. CLIMA TERAPEUTICO E COMFORT AMBIENTALE4. CARATTERISTICHE GENERALI DELLA CURA: DIMENSIONE INDIVIDUALE E GRUPPALE 4.1 DIMENSIONE INDIVIDUALE 4.2 DIMENSIONE GRUPPALE5. ATTIVITA RIVOLTA ALLE FAMIGLIE6. SICUREZZA DEI RESIDENTI E DEGLI OPERATORI7. GESTIONE DEL PERSONALE E FORMAZIONE8. INTEGRAZIONI ORGANIZZATIVE E COLLABORAZIONI 9. DOCUMENTAZIONE CLINICA E SISTEMA INFORMATIVO 10. VALUTAZIONE DELLA QUALIT E RICERCA lindicazione del punteggio costituisce uno stimolo alla discussione e al confronto in gruppo, utile per: semplificare una valutazione interna alla singola comunit utilizzabile anche per una ricerca quantitativa

Precisando che...Per ciascun requisito scrivere accanto la propria valutazione secondo la seguente scala:0 = non si fa nulla, o quasi nulla e non esistono progetti concreti per arrivare a soddisfare il requisito1 = Vi un programma scritto per arrivare a soddisfare il requisito, ma non si fatto nulla per soddisfarlo2 = Requisito soddisfatto in modo parziale, ma non ancora accettabile3 = Requisito soddisfatto in modo accettabile (al 50% dei casi)4 = Requisito soddisfatto in modo pi che accettabile (al 75% dei casi)5 = Requisito soddisfatto in modo eccellente (al 90% dei casi)8 = Requisito con cui non si concorda. In questo caso precisare perch e quale altro requisito sostituire9 = Requisito non pertinenteISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MANUALE(0-5) PROCEDURE VISITING (vedi indicazione Visiting Sicilia 2014)

PROCEDURE VISITING DI RICERCA: sinergia tra associazioni scientifiche

Il Visiting pu