gonfiore addominale cronico, intolleranza ad alimenti e ... gonfiore addominale cronico,...

Download Gonfiore addominale cronico, intolleranza ad alimenti e ... Gonfiore addominale cronico, intolleranza

Post on 22-Feb-2019

217 views

Category:

Documents

3 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Gonfiore addominale cronico, intolleranza

ad alimenti e squilibrio del microbiota Monza 26 settembre 2015

Dr Alberto Bozzani Simg Monza e Brianza Area Gastroenterologica

Coordinatore Centro Digest Carate Brianza

I TERMINI DEL DISCORSO

GONFIORE

BLOATING

DISTENSIONE

DISTENTION

METEORISMO

1) Phisiological Bloating

2) Pathological Functional Bloating

Diagnostic criteria* Must include both of the following:

Recurrent feeling of bloating or visible distension at least 3 days/month in the last 3

months

Insufficient criteria for a diagnosis of functional dyspepsia, irritable bowel

BLOATING

Articoli 2312 / 116 (ultimi

10 anni)

METHEORISM

Articoli : 333/ 7 (ultimi 10 anni)

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

2

QUADRI CLINICI

Functional Bloating (Roma III);

PATOLOGIE FUNZIONALI: IBS , nella stipsi funzionale, intolleranza al lattosio o altri alimenti

PATOLOGIE ORGANICHE:

Di origine GASTRO- INTESTINALE: Celiachia, IPE, malassorbimento da cause flogistiche

digiuno ileali (infettive, IBD, linfomi , SIBO)

EXTRA-INTESTINALI: ipertensione portale, scompenso cardiaco, neuropatie viscerali

primitive o secondarie

EPIDEMIOLOGIADEL GONFIORE ADDOMINALE PATOLOGICO

prevalenza del 10-40%

dr ssa Daniela Parolini Monza

tutor di formazione drAlberto Bozzani

3

FISIOPATOLOGIA

1. FATTORI

ENDOLUMINALI:

Gas, liquidi, feci

2. FATTORI

INTESTINALI:

- Ipersensibilit

- Motilit

3.FATTORI

ENDOADDOMINALI

EXTRA INTESTINALI:

Grasso intra-addominale,

ascite

4.PARETE

ADDOMINALE:

Dissinergia

addomino-frenica

dr ssa Daniela Parolini Monza

tutor di formazione drAlberto Bozzani

2.FATTORI INTESTINALI IPERSENSIBILITA

IPERALGESIA MICROINFIAMMAZIONE (Microbiota)

Fattori NEUROLOGICI

CENTRALI

(Psicologici, Modulazione del

dolore)

BLOATING

SE

NS

IBIL

ITA

GA

S

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

5

2 FATTORI INTESTINALI: ALTERAZIONE DELLA MOTILITA

ALTERAZIONE DEL TRANSITO E DELLA MOTILITA INTESTINALE

: Dimostrato ritardo di svuotamento in seguito a carico di gas (IBS-C ,

IBS-D ,FC) Meccanismi propulsivi

incoordinati e inefficaci

OSTRUZIONE ANALE: Aumento del tempo di espulsione del

palloncino IBS-C e costipazione funzionale con gonfiore Disfunzione ano-rettale

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

6

3. IL GRASSO INTRA-ADDOMINALE

laumento del grasso intraaddominale, anche di pochi chili renderebbe pi sensibili alle normali

fluttuazioni della quantit del contenuto intestinale

Aspetto non ancora pienamente esplorato.

Molti studi non hanno trovato correlazione diretta tra il lentit del gonfiore e il valore di BMI,

tuttavia un BMI > di 30 sembra correlare con una maggiore incidenza di gonfiore.

Circa il 40% dei pazienti che lamentano gonfiore sono ingrassati di almeno 10 Kg negli ultimi anni; e

circa un quarto associa lincremento di peso alla comparsa di dolore.

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

7

4. LA PARETE ADDOMINALE

E stato dimostrato che laumento di carico di gas (infuso nel colon) in SOGGETTI

SANI, senza disturbi intestinali determina le seguenti modificazioni toniche

(EMG) addomino-freniche:

- I Muscoli anteriori (retto sup, retto inf, obliquo esterno) aumento dellattivit

contrattile (isometrica-eccentrica)

- Obliquo interno: mantiene il tono basale

- Il diaframma riduce il tono, e si solleva , innalzando il centro frenico e

riducendo lespandibilit cranio- caudale della gabbia toracica

- Aumenta di conseguenza, in modo compensatorio lattivit dei muscoli

intercostali che aumentano il diametro latero-laterale della gabbia toracica.

Nel complesso si ha quindi un armonico adattamento della parete addominale

allaumento di volume, con un aumento s della circonferenza addominale, ma

limitato e parzialmente compensato dalla redistribuzione dei volumi.

In soggetti SANI si ha una sorta di adattamento della cavit addominale al suo

contenuto

E. Burri, D. Cisternas, A. Villoria, A. Accarino, A. Soldevilla, J.R. Malgelada, F. Azpiroz; Accomodation of The Abdomen to its Content: Integrated Abdomino-

Thoracic Response. Neurogastroenterology and Motility2012 dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

8

Soggetti con disturbi funzionali (IBS FB): condizioni naturali (senza carico di gas) studiando questi soggetti con CT in

condizioni basali e di riferito gonfiore :

- un aumento del volume effettivo di gas davvero esiguo, con una quantit di gas non significativamente maggiore

rispetto ai soggetti sani non sintomatici.

- Un aumento significativo della circonferenza addominale rispetto alle condizioni basali (seppur quantitativamente

minore rispetto ai pz organici con episodio di gonfiore).

- Un abbassamento del diaframma.

Anna Accarino, Frederich Perez, Fernando Azpiroz, Sergi Quiroga. Clical - Alimentary Tract Addominal Distension Results From Caudo-venctral Redistribution

of Contents. Gastroenterology 2009

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

9

CONCLUSIONI

I PAZIENTI CON DISTURBI FUNZIONALI CHE LAMENTANO GONFIORE

Si caratterizzano per

DISMOTILITA

DISFUNZIONE

VISCERALE

DISFUNZIONE

SOMATICA

DISSINERGIA ADDOMINO-

FRENICA IPERSENSIBILITA

IBS-C

IBS-D

FB DISMOTILITA

IPERSENSIBILITA

DISSINERGIA ADDOMINO-

FRENICA

?

Maggiore sensazione

riferita

Maggior volume

residuo

Maggiore

aumento

circonferenza

addominale dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

10

1) FATTORI ENDOLUMINALI : I GAS

QUANTITA: 100 ml(30/200)

COMPOSIZIONE:

Stomaco: ARIA

ATMOSFERICA

Intestino: N2, O2, CO2, H2,

CH4, altri

GAS CONCENTRAZIONE %

N2 Da 11 a 92 % O2 Da 0 a 11%

CO2 Da 3 a 54% H2 Da 0 a > 86%

CH4 Da 0 a 56%

NH3, indolo, skatolo, amine volatili, acidi grassi a catena corta (SCAFA)

< 1%

OMEOSTASI

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

11

N2 O2

H+ + HCO3- H20 + CO2

N2

OLIGOSACCARIDI

PROTEINE

CH4 H2+

CO2+Alcoli/SCAFA Fermentazione 4H2+ CO2 CH4 + H2O

Colon sn : flora metanogena

Colon dx: flora solfato-riducente

SO4-- + H2 SH2

CO2 + H2 acido acetico

Flora acetogenica

Amine aromatiche: INDOLO, SCATOLO,

PUTRESCINA, CADAVERINA, TIRAMINA,

MERCAPTANO, AGMATINA

ACIDI GRASSI A CATENA CORTA (SCAFA)

CH4, H2, NH3,

Putrefazione

CH4, N2, CO2, O2, Gas in

tracce (metanetiolo,

dimetil solfuro,

idrogenosolfuro)

CIRCOLO EMATICO

SISTEMA

GASTROENTERICO

OMEOSTASI DEI GAS

INTESTINALI

20

%

Bifidobatteri

Lattobacilli

Klebsiella, Proteus sp, Clostridi, Batterioidi anaerobi)

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

12

dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

AUMENTO DELLA PRODUZIONE DI GAS INTESTINALE

1. Aumento disponibilit dei substrati

Condizioni patologiche di

MALDIGESTIONE : IPE ( pancreatite cronica o resezione pancreatica), postumi di

interventi gastroduodenali, colestasi

MALASSORBIMENTO: celiachia e gluten sensivity, SIBO, le IBD, Giardiasi, linfomi

intestinali

Malassorbimenti parafisiologici di carboidrati in soggetti sani:

OLIGOSACCARIDI

POLISACCARIDI

2. Quantit e qualit dei microorganismi. dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani

13

CARBOIDRATI A CATENA LUNGA (FIBRE) dr ssa Daniela Parolini Monza - tutor di

formazione drAlberto Bozzani 14

CARBOIDRATI A CATENA CORTA (massimo di 10 zuccheri) FODMAPs ( Fermentable Oligosaccharides, disaccarides, monosaccarides e polyols)

Monosaccaridi (Fruttosio)

Lattosio

Fructani (fructo-

oligosaccharidi), Galacto-

oligosaccharidi

(Stachiosio, verbascosio e

raffinosio )

Polioli

Sorbitolo Mannitolo

Frutta:

Mele, ciliege, mango, pere, frutta in

scatola succhi di frutta naturali,

anguria, frutta disidratata

Verdure :

Asparagi, carciofi

Dolci:

miele, sciroppo di mais

Latte e yogurt:

Interi o scremati

Recommended

View more >