01 concetti generali

Download 01   concetti generali

Post on 06-Jul-2015

85 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • 1. 4 Reggimento Artiglieria Controaerei Peschiera ~ contro lala avversa ~CONCETTI DI BASE Ten. CASALEGNO Roberto1/19

2. Agenda Concetto di Forze di Polizia, Forza Pubblica e Forze dellOrdine Concetto di Ordine Pubblico, P.G e P.S. Autorit, Ufficiali e Agenti di P.S. Il Reato I Soggetti del Reato Imputabilit e Immunit 3. FORZE DI POLIZIALOrdine Pubblico spetta alla Polizia di Stato. 4. FORZE DI POLIZIA Concorrono in Ordine Pubblico: LArma dei Carabinieri (concorso permanente) la Guardia di Finanza (concorre nei servizi di O.P.) il Corpo Forestale dello Stato la Polizia Penitenziaria (che possono essere impiegati in servizio di O.P.) 5. FORZA PUBBLICANe fanno parte tutti coloro che operano nel settore del mantenimento dellordine e della sicurezza pubblica. (Forze di Polizia, ma anche, Forze Armate, Vigili del Fuoco, Polizia Locale ) 6. FORZE DELLORDINE Viene usato generalmente come sinonimo di Forze di Polizia. In realt rientrano in questo termine anche gli istituti di vigilanza e le guardie particolari giurate (polizia sussidiaria o secondaria) 7. Ordine PubblicoMantenere lO.P. significa assicurare il normalesvolgimentotutelando la legalit. 1.VIGILANZA 2.PREVENZIONE 3.REPRESSIONEdellavitacivile, 8. P.G e P.S. Polizia Giudiziaria Pubblica Sicurezzarepressioneprevenzione vigilanza 9. GERARCHIA DI P.S.1. Autorit di P.S. 2. Ufficiali di P.S. 3. Agenti di P.S. 10. AUTORITA DI PUBBLICA SICUREZZA1. Nazionale (Ministro dellinterno) 2. Provinciale (Prefetto e Questore) 3. Locale (Questore, dirigente del Commissariato di P.S. o Sindaco) 11. AUTORITA DI PUBBLICA SICUREZZA MINISTRO DELLINTERNO Autorit Nazionale di Pubblica Sicurezza, responsabile della tutela dellordine e della sicurezza pubblica nel Paese. Si avvale del Dipartimento di P.S. e del Comitato Nazionale dellOrdine e della Sicurezza Pubblica 12. AUTORITA DI PUBBLICA SICUREZZA PREFETTO autorit provinciale di pubblica sicurezza (a livello politico - ammnistrativo) e rappresenta il Governo nella provincia Si avvale del Comitato Provinciale dellOrdine e della Sicurezza Pubblica 13. AUTORITA DI PUBBLICA SICUREZZA QUESTORE autorit provinciale di pubblica sicurezza. Haladirezione,laresponsabilitedilcoordinamento, a livello tecnico operativo, dei servizi di ordine e di sicurezza pubblica. A tal fine impiega la Forza Pubblica e le altre risorse eventualmente poste a sua disposizione 14. AUTORITA DI PUBBLICA SICUREZZA SINDACO Ilsindaco,qualeufficialedelGoverno,adottaprovvedimenti al fine di prevenire e di eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumit pubblica e la sicurezza urbana. I provvedimenti sono preventivamente comunicati al prefetto 15. AUTORITA DI PUBBLICA SICUREZZA SINDACO Provvedimenti riguardanti: lincolumit pubblica: si intende lintegrit fisica della popolazione la sicurezza urbana: si intende un bene pubblico da tutelare attraverso attivit poste a difesa, in ambito locale, del rispetto delle norme che regolano la vita civile, per migliorare le condizioni di vivibilit nei centri urbani, la convivenza civile e la coesione sociale 16. AGENTI DI P.S. Esclusivamente funzioni:nelleserciziodelleloro appartenenti al Corpo dei Vigili del Fuoco Polizia Locale (qualifica conferita dal Prefetto) Militari posti a disposizione dei Prefetti guardie campestri, boschive e dei comuni, costituiti in forza di regolamenti, approvati nelle forme di legge e riconosciute dal Prefetto altri agenti destinati dal Governo allesecuzione ed allosservanza di speciali leggi e regolamenti dello Stato 17. Impiego delle Forze Armate in attivit di controllo del territorio Sintesi dei principi generali riguardanti i militari: sono posti direttamente a disposizione dei Prefetti nel corso delle operazioni agiscono con funzioni di Agenti di P.S. sono esclusi dalle funzioni di Polizia Giudiziaria 18. Impiego delle Forze Armate in attivit di controllo del territorio Sintesi dei compiti: prevenzione vigilanza ai siti e obiettivi sensibili perlustrazione e pattuglia (controllo del territorio) identificazione perquisizione sul posto di soggetti, estensibile ai mezzi accompagnamento (ai fini identificazione o in presenza di flagranza di reato) presso gli uffici delle FF. PP. 19. IL REATO quel fatto giuridico espressamente previsto dalla legge al quale lordinamento giuridico ricollega, come conseguenza, la sanzione.Dal punto di vista strutturale, pertanto, il reato quel fatto umano attribuibile al soggetto (principio di materialit) offensivo di un bene giuridicamente tutelato (od anche solo minacciato) e sanzionato con una pena proporzionale alla rilevanza del bene tutelato.Il reato, previsto, disciplinato e sanzionato dall'ordinamento giuridico si distingue dall'illecito amministrativo e civile per la diversa natura della sanzione prevista. 20. SOGGETTI DEL REATO Soggetto Passivo E il titolare del bene protetto dalla norma e offeso dal reato diverso dal DANNEGGIATO che definibile come colui che legittimato ad una domanda di risarcimento (nel processo penale si costituisce parte civile). Non sempre coincide col soggetto passivo del reato (es. omicidio, dove soggetto passivo lucciso, mentre danneggiati sono i suoi familiari). 21. SOGGETTI DEL REATO Soggetto Attivo E colui che la legge penale designa come possibile autore del reatoCHIUNQUEIL PUBBLICO UFFICIALE, IL CONIUGE O GENITOREREATI COMUNIREATI PROPRI(artt. 624 640 575 etc.)(artt. 314 317 570 c.p. ma anche lg. 194/78)Nel nostro ordinamento solo PERSONA FISICA Nel nostro ordinamento solo PERSONA FISICA 22. IMPUTABILITA Lart. 85 c.p. stabilisce che: Nessuno pu essere punito per un fatto previsto dalla legge come reato, se, al momento in cui lo ha commesso, non era imputabile.E imputabile chi ha la capacit di intendere e di volere. 23. IMPUTABILITA Cause che escludono limputabilit 1. Minore et 2. Sordomutismo 3. Vizio di mente 4. Ubriachezza 5. Intossicazione da sost. stupefacenti 24. IMPUTABILITA SEMI IMPUTABILITA Casi la cui valutazione spetta al giudice (che si avvale di consulenza tecnica), in cui la capacit non assente ma solo fortemente diminuita: 1. Vizio parziale di mente (art. 89 c.p.); 2. Sordomutismo (art. 96, 2 co.); 3. Et compresa tra 14 e 18 anni ; 4. Intossicazione accidentale e non piena (art. 91, 2 co.). RIDUZIONE DI PENA FINO AD UN TERZO RIDUZIONE DI PENA FINO AD UN TERZO

Recommended

View more >