urodinamica. 1 ml / kg peso corporeo/h pelvi ed uretere adrenergico colinergico attività...

of 21 /21
URODINAMICA

Author: vincenza-gentile

Post on 01-May-2015

224 views

Category:

Documents


6 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Slide 1
  • URODINAMICA
  • Slide 2
  • 1 ml / kg peso corporeo/h PELVI ED URETERE adrenergico Colinergico Attivit peristaltica Cellule pace-maker GIUNZIONE URETERO-VESCICALE Ruolo antireflusso della muscolatura del trigono vescicale Delta Pressorio = 40 cmH2O PRODUZIONE DI URINA
  • Slide 3
  • Primi sei mesi di vita Uno - due anni Tre anni Cinque anni Minzione per contrazione detrusoriale Comparsa di sensibilit vescicale Controllo minzionale codificato Controllo minzionale diurno e notturno SVILUPPO NEUROMOTORIO
  • Slide 4
  • NEURO-ANATOMIA INNERVAZIONE ORTOSIMPATICA (T12-L2) NERVI IPOGASTRICI NERVI PELVICI - NERVI PUDENDI INNERVAZIONE PARASIMPATICA (S2 - S4) PLESSO IPOGASTRICO SUP. PLESSO IPOGASTRICO INF. O PELVICO noradrenalina acetilcolina PLESSO PELVICO
  • Slide 5
  • NEURO-ANATOMIA
  • Slide 6
  • VIE AFFERENTI - tensocettori MOTONEURONE EFFERENTE SOMATICO S2-S4 VOLONTARIA VEGETATIVO T12-L2 SIMPATICA VEGETATIVO S2-S4 PARASIMPATICA NEURO-ANATOMIA
  • Slide 7
  • FASE DEL RIEMPIMENTO VESCICALE CONTROLLATA DAL SISTEMA SIMPATICO DISTENSIONE VESCICALE 1) stimolazione adrenergica 2) inibizione parasimpatica 3) azione diretta vescico-uretrale AUMENTO PRESSIONE URETRALE 1) stimolazione colinergica
  • Slide 8
  • FASE DEL VUOTAMENTO VESCICALE CONTROLLATA DAL SISTEMA PARASIMPATICO CONTRAZIONE VESCICALE 1) stimolazione colinergica 2) rimozione inibizione parasimpatica 3) azione diretta vescico-uretrale DIMINUZIONE PRESSIONE URETRALE 1) inibizione somatica
  • Slide 9
  • ESAME URODINAMICO Uroflussimetria (Flux) Cistomanometria Studio pressione-flusso (Studio P/F) Profilo pressorio uretrale statico e dinamico (PPU) Studi elettromiografici (EMG) Videourodinamica
  • Slide 10
  • Misura del flusso (volume emesso nellunit di tempo) risultante dallinterazione fra pressione detrusoriale e resistenza uretrale Espressa in ml/sec Range di normalit variabili per et e sesso Per emissione spontanea o controllata Valutazione del RPM necessaria UROFLUSSIMETRIA ESAME URODINAMICO
  • Slide 11
  • Morfologia Tempo di attesa Tempo di flusso Flusso massimo (Q max) Flusso medio (Q med) Volume vuotato Residuo post-minzionale UROFLUSSIMETRIA ESAME URODINAMICO
  • Slide 12
  • Misura delle pressione vescicale in funzione del volume di riempimento. Range di normalit variabili per et e sesso Possibilit di infondere CO2 o Acqua ad una velocit compresa tra 10 e 100 ml/min Possibilit di aggiungere EMG CISTOMANOMETRIA ESAME URODINAMICO
  • Slide 13
  • Sensibilit vescicale Capacit vescicale Compliance vescicale Attivit detrusoriale Valsalva Leak Point Pressure CISTOMANOMETRIA ESAME URODINAMICO
  • Slide 14
  • Misura della pressione uretrale nelle sue varie parti anatomiche. Range di normalit variabili per et e sesso Statico e dinamico Non introdotto per studiare la continenza (Yalla, 81) Superato dal VLPP (Blaivas, 82) Profilometria pressoria uretrale ESAME URODINAMICO
  • Slide 15
  • Pressione di chiusura Pressione uretrale massima Lunghezza funzionale Lunghezza totale Trasmissione o ipermobilit uretrale solo con il dinamico Valutazione approfondita della IUS tipo III Profilometria pressoria uretrale ESAME URODINAMICO
  • Slide 16
  • Misura del flusso e della pressione detrusoriale in fase perminzionale Range di normalit variabili per et e sesso Valutazione del RPM necessaria GOLD STANDARD per lo studio dellostruzione infravescicale Studio P/F ESAME URODINAMICO
  • Slide 17
  • Morfologia Tempo di attesa Tempo di flusso Flusso massimo (Q max) Flusso medio (Q med) Volume vuotato Residuo post-minzionale Studio P/F ESAME URODINAMICO P det di apertura P det a Q max Numero di Abrams e Griffiths (PdetQmax-2Qmax) Attivit EMG
  • Slide 18
  • Misura della attivit del muscolo sfintere striato ovvero del trigono urogenitale Per infissione di aghi (cruenta) o bottoni adesivi (non cruenta) Fondamentale nei pazienti neurologici, di limitata utilit nellincontinenza Integra il flux, la cistomanometria, lo studio P/F STUDI ELETTROMIOGRAFICI ESAME URODINAMICO
  • Slide 19
  • Attivit di base (a riposo) Attivit durante la contrazione Sinergia o dissinergia detrusosfinteriale ESAME URODINAMICO STUDI ELETTROMIOGRAFICI
  • Slide 20
  • Riferimenti costanti a nomogrammi complessi (Schafer, Siroky, Abrams e Griffits, Provisional ICS) Esami integrati Relativa dipendenza dalloperatore Selezione dei pazienti (indicazioni) CONSIDERAZIONI
  • Slide 21
  • Se test pi semplici inconcludenti Trattamenti empirici vani Incontinenza clinicamente non evidente Pazienti sottoposti a chirurgia pelvica Malattie neurologiche Incontinenza ed esame UD