ispezione degli alimenti di origine 03... · ispezione degli alimenti di origine animale...

Download Ispezione degli alimenti di origine 03... · Ispezione degli alimenti di origine animale Possibili…

Post on 18-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Ispezione degli alimenti di origineanimale

Possibili scenari introdotti dallanuova normativa europea

Procedure HACCP(Decreto legislativo 155/1997)

Tali misure interessavano tutte le fasi successive alla produzioneprimaria ( raccolta, la macellazione e la mungitura, la preparazione, latrasformazione, la fabbricazione, il confezionamento, il deposito, iltrasporto, la distribuzione, la manipolazione, la vendita o la fornitura,compresa la somministrazione, al consumatore)

Risvolti negativi:Applicazioni poco flessibiliCrisi dei prodotti di nicchia (Prodotti Tradizionali)Applicazioni spesso poco dinamiche

Direttive settoriali

Differenze di applicazione tra i vari stati

Differenze di interpretazione tra i vari stati

Vuoti giuridici ?

. Rivisitazione del concetto diSicurezza Alimentare

Elevare il livello di tutela della salute umana edegli interessi dei consumatori in relazione aglialimenti, tenendo conto in particolare delladiversit dellofferta di alimenti compresi iprodotti tradizionali, garantendo ilfunzionamento del mercato interno (Reg. 178)

Quindi SicurezzaQualite Tipicit!

Nuove necessit

Armonizzazione delle leggi dei vari stati

Difficolt nellorganizzazione e costo dei controlli

Necessit di un maggior coinvolgimento delleresponsabilit

Evoluzione dalla dimensione intraziendale alla filiera(produrre in funzione di ci che c a valle)

Integrazione e sviluppo dei sistemi di tracciabilit eHACCP

Tutela e sostegno di particolari entit produttive

Nuovo approccioalla Sicurezza

Reg 178/2002 Pacchetto igiene

Sanitario

Culturalealimento come patrimonioculturale di una societ

SocialeCoinvolgimento del

consumatore: dialogoe fiducia

Lapproccio alla Sicurezza

Un approccio organico, analitico e complessivo alproblema della Sicurezza Alimentare atto a fornire unarisposta adeguata alle crisi e una corretta informazioneal consumatore come ricaduta complessiva sullinterocomparto contribuisce a:

razionalizzazione gli interventi da parte delle AutoritSanitarie.

migliorando il rapporto costo beneficio dell intervento.

si traduce per le aziende in un ripristino dellimmagineed in valore aggiunto.

Reg. 178 e Sicurezza

1. Una strategia globale (dai campi alla tavola.. Allostomaco)

2. Rintracciabilit di prodotti, animali e alimenti

3. Responsabilit delle parti coinvolte

4. Gestione efficiente delle crisi mediante analisi delrischio

5. Dialogo con i consumatori e fiducia

istituzione dellAutorit Europea SicurezzaAlimentare

La complessit dellacatena alimentare

1. Alimentazione degli animali2. Benessere animale3. Salute degli animali4. Controlli veterinari, polizia sanitaria e igiene dei prodotti

alimentari5. Controlli fitosanitari6. Cantaminanti e fattori ambientali7. Derrate alimentari8. Informazione, educazione e monitoraggio della salute dei

consumatori9. Dimensione internazionale e allargamento

Punti critici della filiera(settore primario)

Alimentazione degli animali: sottoprodotti,approvvigionamento extra europeo, farine animali, OGM,utilizzo dei rifiuti alimentari; questo uno dei punti picontroversi della (rin)tracciabilit

Igiene dallevamento e profilassi: tutela del patrimonioallevato mediante gestione della produzione, delmicroclima e della profilassi al fine di ridurre limpattoeconomico delle patologie e limitare possibili zoonosi

Farmaci, vaccini e promotori della crescita: vaccini noninattivati, residui di antibiotici, farmaco-resistenza,

Benessere animale: parametri oggettivi di valutazione delbenessere e applicazione anche a fini produttivi

I mezzi:Tracciabilit/Rintracciabilit

Occorre stabilire requisiti generali affinch soltantogli alimenti e i mangimi sicuri siano immessi sul mercatoallo scopo di permettere ladeguato funzionamento delmercato interno

lesperienza ha dimostrato che limpossibilit diricostruire il percorso compiuto da alimenti e mangimipu mettere in pericolo il funzionamento del mercatointerno Rintracciabilit

(Reg. 178)

Tracciabilit delle carni

Anagrafe bovina1. Corretta identificazione degli animali

2. Movimentazione degli animali

3. Registro di allevamento

4. Certificazioni trasporto

Tracciabilit di filiera

AziendaA

AziendaB

AziendaC

AziendaD

Occorre fare in modo che le imprese alimentari e delsettore dei mangimi, comprese le imprese importatrici,siano in grado di individuare almeno lazienda che hafornito loro lalimento, il mangime, lanimale o lasostanza che far parte di un dato alimento omangime

(Reg. 178)

Nuove regole di Controllo edIgiene Alimentari

LUnione Europea ha emanato una serie di provvedimenti atti asemplificare, accorpare e armonizzare i testi legislativi inmateria di Controlli veterinari, polizia sanitaria e igiene deiprodotti alimentari introducendo il Pacchetto Igiene cheentrer in vigore dal 2006.

Con questo pacchetto lattenzione dellUnione europea ponelaccento

Sulle imprese che sono le prime responsabili

Sugli organi di controllo (che devono essere controllate e gestiteopportunamente)

Organizzazione e Garanzia del controllo

!

!

REGOLAMENTO (CE) N. 178/2002

Definizioni Analisi del rischio: processo costituito da tre

componenti interconnesse:Valutazione, Gestione e Comunicazione;

Valutazione Rischio:

processo su base scientifica costituito da Individuazione pericolo Caratterizzazione pericolo Valutazione esposizione Caratterizzazione del rischio

REGOLAMENTO (CE) N. 178/2002

Gestione del rischio: processo che esaminaalternative di intervento (consultazione parti, esitovalutazione, fattori pertinenti) compiendo adeguatescelte di prevenzione e di controllo

Comunicazione del rischio: scambio interattivonellintero arco del processo di analisi del rischiodi informazioni e pareri riguardanti pericoli, rischifattori connessi e percezione tra i responsabili ivicompresi la spiegazione delle scoperte relative allavalutazione ed il fondamento delle decisioni intema di gestione.

La Analisi del Rischio quindi:un approccio metodologico ai problemi di sanit

pubblica, basato sulla separazione tra chi valuta echi gestisce il rischio, sulla trasparenza nellevalutazioni e decisioni, elaborate su fondamentoscientifico, nonch sulla interazione ecomunicazione con i consumatori e le partiinteressate

Circuito di tracciabilite rintracciabilit

Reg. 178/2002

(Reg. 852/2004)

Nuovo regimerelativo alligienedei prodottialimentari

(Reg. 853/2004)

Regole specifichedigiene applicabiliai prodottialimentari diorigine animale

(Direttiva 2002/99 CE)

Regole di polizia sanitaria cheregolamentano la produzione, latrasformazione, la distribuzione deiprodotti dorigine animale destinatial consumo da parte delluomo

(Reg. 854/2004)

Controlli ufficiali sui prodotti diorigine animale destinati al consumoda parte delluomo

(Reg.882/2004)Controlli ufficiali dei

mangimi e degli alimenti

Regolamento n. 2076/2005 che fissa disposizionitransitorie per lattuazione dei reg. 853/2004, 85472004 e

882/2004 e che modifica i regolamenti 853/2004 e854/2004

Regolamento n. 2073/2005 sui criteri microbiologiciapplicabili ai prodotti alimentari

Regolamento n. 2074/2005 recante modalit di attuazionerelative a taluni prodotti di cui al reg.(CE) 853/2004 eallorganizzazione dei controlli ufficiali a norma dei reg.

854/2004 e 882/2004, deroga al reg. 852/2004 e modificadei reg. 853/2004 e 854/2004

Regolamento n. 2075/2005 che definisce normespecifiche applicabili ai controlli ufficiali relativi alla

presenza di trichine nelle carni

Si tratta di regolamenti e quindi non necessitano di unrecepimento nella normativa nazionale

Sono di fatto entrati in vigore il 1 gennaio 2006

Ma la loro applicazione in modo uniforme e appropriatosul territorio nazionale necessita dellemanazione diulteriori provvedimenti e regole ( abrogazione normenazionali, emanazione decreti per lapplicazione delle

deroghe , linee guida applicative , decreti per stabiliresanzioni, modifica dei sistemi informativi per la

registrazione/riconoscimento delle attivit ,predisposizione piano nazionale pluriennale integrato dei

controlli ufficiali )

Regolamento n. 2073/2005 sui criteri microbiologiciapplicabili ai prodotti alimentari

Criterio microbiologico : definisce laccettabilit di unapartita di prodotti alimentari o di un processo in base allaassenza, alla presenza o al numero di microrganismi e/o inbase alla quantit delle relative tossine/metaboliti, per

unit di massa, volume, area o partita

Criterio di sicurezza alimentare : definisce laccettabilit diun prodotto o di una partita di prodotti alimentari,

applicabile ai prodotti immessi sul mercato

Criterio di igiene del processo : definisce ilfunzionamento accettabile del processo di produzione; nonsi applica ai prodotti immessi sul mercato, fissa un valore

indicativo di contaminazione al di sopra del quale sononecessarie misure correttive volte a mantenere ligiene del

processo di produzione in ottemperanza alla legislazione

Prescrizioni generali: gli Operatori del Settore Alimentare(O.S.A) provvedono a che i prodotti alimentari siano

conformi ai relativi criteri microbiologici fissatinellallegato I

O.S.A. stabiliscono la frequenza con la quale effettuare icampionamenti, salvo quando lallegato I indichi frequenze

specifiche. I metodi di

Recommended

View more >