il contratto di apprendistato - provincia di mantova 2014. 2. 27.¢  il contratto di...

Download IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO - Provincia di Mantova 2014. 2. 27.¢  IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO DECRETO

Post on 22-Sep-2020

0 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO

    DECRETO LEGISLATIVO 14 settembre 2011, n. 167 IN G.U. N.236 DEL 10 OTTOBRE 2011

    TESTO UNICO

    LEGGE N 92/2012 “RIFORMA MERCATO DEL LAVORO” Relatore Dott. Lanfranchi GuidoDa ”Vite dei filosofi” di Diogene Laerzio

    Detto di Aristippo “è meglio esser mendicanti che maleducati; gli uni mancano di denaro, gli altri di umanità”.

    MANTOVA 16 ottobre 2013

  • IL CONTRATTO DEVE ESSERE STIPULATO IN FORMA SCRITTA . OPPORTUNO REDIGERE LA LETTERA D’ASSUNZIONE SECONDO

    LE MODALITÀ INDICATE DAL CCNL DEL SETTORE DI RIFERIMENTO

    IN GENERE LA LETTERA DI ASSUNZIONE DELL’APPRENDISTA CONTIENE

    1) LA PRESTAZIONE OGGETTO DEL CONTRATTO;

    ASSUNZIONE DELL’APPRENDISTA

    COMUNICAZIONE AL CENTRO PER L’IMPIEGO ENTRO IL GIO RNO ANTECEDENTE L’INSTAURAZIONE DEL RAPPORTO

    1) LA PRESTAZIONE OGGETTO DEL CONTRATTO; 2) IL PERIODO DI PROVA ; 3) IL LIVELLO DI INQUADRAMENTO INIZIALE, INTERMEDIO E FINALE; 4) LA QUALIFICA CHE POTRÀ ESSERE ACQUISITA

    AL TERMINE DEL RAPPORTO.

    Dott. Guido Lanfranchi 2

    ENTRO 30 GIORNI DALL’ASSUNZIONE ALL’APPRENDISTA DEVE ESSERE DATO IL PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE

    CHE DEFINISCE, PER TUTTA LA DURATA DEL CONTRATTO, IL PERCORSO FORMATIVO DELL'APPRENDISTA

  • NEL “SISTEMA CO” RELATIVO AI DATI IDENTIFICATIVI DEL RAPPORTO INSERITO UN CAMPO DENOMINATO “ DATA FINE PERIODO FORMATIVO “

    NEL QUALE SI DEVE INDICARE LA DATA IN CUI TERMINA IL PERIODO FORMATIVO

    CHE IN CASO DI APPRENDISTATO STAGIONALE COINCIDE CON LA DATA DI FINE RAPPORTO

    SISTEMA INFORMATICO DELLE ASSUNZIONI DELL’APPRENDISTA

    ALL’INTERNO DEL CAMPO “CODICE TRASFORMAZIONE“ PREVISTA NEL “QUADRO TRASFORMAZIONE” DEL MODELLO UNI LAV

    Dott. Guido Lanfranchi 3

    PREVISTA NEL “QUADRO TRASFORMAZIONE” DEL MODELLO UNI LAV VIENE ISTITUITO IL CODICE “FF – FINE PERIODO FORMATIVO”

    CHE PUO ESSERE UTILIZZATO SOLO NEL CASO DI TERMINE ANTICIPATO DEL PERIODO FORMATIVO

    NEL “QUADRO PROROGA” OVE DOVRÀ ESSERE COMUNICATA LA PROSECUZIONE DEL PERIODO FORMATIVO IN CASO DI MALATTIA,

    INFORTUNI O ALTRA CAUSA DI SOSPENSIONE INVOLONTARIA DEL RAPPORTO SUPERIORE A 30 GIORNI.

    IN TAL CASO LA DATA DI FINE PROROGA SI INTENDE COME NUOVO TERMINE DEL PERIODO FORMATIVO

  • SISTEMA INFORMATICO DELLE ASSUNZIONI DELL’APPRENDISTA

    OBBLIGO DI COMUNICAZIONE DELLA TRASFORMAZIONE

    DA APPRENDISTATO A CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO

    PERMANE SOLTANTO PER I CONTRATTI IN ESSERE ALLA

    Dott. Guido Lanfranchi 4

    PERMANE SOLTANTO PER I CONTRATTI IN ESSERE ALLA DATA DI ENTRATA IN VIGORE DEL T.U.

    SULL’APPRENDISTATO D.LGS 167/2011 (25 OTTOBRE 2011)

    I CONTRATTI INSTAURATI SECONDO IL T. U. NON SONO SOGGETTI ALLA COMUNICAZIONE

    DI TRASFORMAZIONE

  • ESEMPIO

    RACCOMANDATA A MANO o (A.R.) SU CARTA INTESTATA

    Egregio Signore __________________ Via ______________

    _____________, __________

    Oggetto: assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante.

    Con riferimento alle intese intercorse, Le confermiamo la Sua assunzione, con contratto di apprendistato professionalizzante, presso la nostra Società, avente sede legale in __________, Via ___________, n.___, a far data dal _______, e per la durata complessiva di ____ mesi.Via ___________, n.___, a far data dal _______, e per la durata complessiva di ____ mesi. Il periodo di prova con Lei concordato è di ___ giorni, decorrenti dalla suddetta data di assunzione. Il rapporto di lavoro è finalizzato al conseguimento della qualifica di ______________, con inquadramento finale nella ___ categoria, al termine del periodo di apprendistato sopra concordato (e superata la relativa prova di idoneità). Durante tale periodo Lei sarà adibito alle seguenti mansioni: _____________________ ____________________________(n.d.r.: indicare la mansione cui è preordinato l’apprendistato), da svolgere presso lo stabilimento di ____________, sito a ___________________, via _________________, n. ____. La progressione del livello di inquadramento e della retribuzione, durante il periodo di apprendistato, determinata secondo quanto previsto dall’art.___ del vigente C.C.N.L. per la Disciplina dell’Apprendistato Professionalizzante nell’_________, è riportata nel seguente schema:

    Dott. Guido Lanfranchi 5

  • 1° Periodo Dal ___ al ___

    2° Periodo Dal ___ al ___

    3° Periodo Dal ___ al ___

    Inquadramento

    Retribuzione Minimo contrattuale del livello ___

    Minimo contrattuale del livello ___

    Minimo contrattuale del livello ___

    La Sua retribuzione iniziale è fissata in euro _______ lordi orari/mensili, per ___ mensilità e seguirà la progressione suddetta. Essa è così suddivisa: minimo conglobato euro ___________ lordi orari/mensili; E.D.R. euro ___________ lordi orari/mensili; (n.d.r. elencare altre eventuali voci ________________________);(n.d.r. elencare altre eventuali voci ________________________); Totale euro ___________ lordi orari/mensili. Per quanto concerne la corresponsione della retribuzione corrente e differita, si fa riferimento agli usi aziendali in atto. Per quanto concerne il percorso formativo che Lei dovrà seguire, si allega, quale parte integrante del presente contratto, il Piano formativo individuale , già da Lei visionato e accettato. Per tutto quanto qui non espressamente disciplinato il Suo rapporto di lavoro sarà regolato dal vigente Contratto nazionale per la disciplina dell’apprendistato professionalizzante. La preghiamo di restituirci copia della presente lettera, da Lei debitamente sottoscritta per incondizionata accettazione di quanto in essa contenuto. Con i migliori saluti. Timbro e firma Firma del lavoratore per accettazione piena ed

    incondizionata dei contenuti della presente lettera Dott. Guido Lanfranchi

    6

  • DOCUMENTO ALLEGATO AL CONTRATTO DI APPRENDISTATO

    VANNO INDICATI SULLA BASE DEL BILANCIO DI COMPETENZE DEL SOGGETTO

    E DEGLI OBIETTIVI PERSEGUITI MEDIANTE IL CONTRATTO DI APPRENDISTATO:

    � IL PERCORSO DI FORMAZIONE FORMALE E NON FORMALE DELL’APPRENDISTA � LA RIPARTIZIONE DI IMPEGNO TRA FORMAZIONE AZIENDALE O EXTRA – AZIENDALE

    ELABORATO IN COERENZA �CON I PROFILI FORMATIVI DELLA REGIONE

    CONTRATTO D’APPRENDISTATO IL PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE

    �CON I PROFILI FORMATIVI DELLA REGIONE �CON LE QUALIFICHE PROFESSIONALI CONTRATTUALI �CON LE QUALIFICHE PREVISTE DALL’ALTA FORMAZIONE

    SEGUITO DA UN PIANO INDIVIDUALE DI DETTAGLIO ELABORATO CON L’AUSILIO DI UN TUTOR NEL QUALE SI INDICANO CON MAGGIOR PRECISIONE

    IL PIANO FORMATIVO DELL’APPRENDISTA

    Dott. Guido Lanfranchi 7

    DAL 1 OTTOBRE 2013 IL PIANO È OBBLIGATORIO SOLO PER LA FORMAZIONE PER

    L’ACQUISIZIONE DELLE COMPETENZE TECNICO – PROFESSION ALI E SPECIALISTICHE DISCIPLINATA DAI CCNL

  • ART. 2 CO 2 D.L. 76/2013 CONV. IN L.99/2013 SEMPLIFICATO IL PIANO FORMATIVO

    IL PIANO FORMATIVO STABILISCE I DETTAGLI DEL PERCORSO FORMATIVO

    DELL’APPRENDISTA

    �MONTE ORE DI FORMAZIONE ANNUA

    8Dott. Guido Lanfranchi

    �SEDE IN CUI SI SVOLGE LA FORMAZIONE

    �CONTENUTO DELLA FORMAZIONE

    �PROGRESSIONE DELL’INQUADRAMENTO CON INDICAZIONE DEL LIVELLO DI PARTENZA E QUELLO FINALE

  • IL PIANO FORMATIVO LE QUALIFICHE PROFESSIONALI CONTRATTUALI

    COMMISSIONE NAZIONALE ELABORA I “PROFILI FORMATI VI” DESCRIVONO CONOSCENZE E COMPETENZE UTILI A REDIGERE

    IL PIANO FORMATIVO INDIVIDUALE CHE COSTITUISCE L’EFFETTIVO PERCORSO FORMATIVO DELL’APPRENDISTA

    COMMISSIONI TERRITORIALI PER LA FORM. PROF. E L’ APPREND. POSSONO INTEGRARE

    SULLA BASE DEI FABBISOGNI RILEVATI NEL TERRITORIO,

    Dott. Guido Lanfranchi 9

    SULLA BASE DEI FABBISOGNI RILEVATI NEL TERRITORIO, I PROFILI FORMATIVI A LIVELLO NAZIONALE

    I PROFILI DI COMPETENZA DESCRITTI SI DEVONO INTENDERE COME “LE COMPETENZE OBIETTIVO” DELLA FORMAZIONE PROFESSIONAL.

    OVVERO LE CONOSCENZE E LE CAPACITÀ CHE L’APPRENDISTA DEVE CONSEGUIRE AL TERMINE DEL PERCORSO FORMATIVO,

    LUNGO LA DURATA DEL CONTRATTO, IN MODO DA POTERE ASSOLVERE A QUANTO RICHIESTO

    DALLA CATEGORIA PREVISTA DALL’INQUADRAMENTO FINALE

  • ART 12 L.25/1955 OBBLIGO DELL’APPRENDISTA DI OBBEDIRE ALL’IMPRENDITORE O

    ALLA PERSONA DA QUESTI INCARICATA DELLA SUA FORMAZI ONE PER FARGLI CONSEGUIRE LE COMPETENZE PROFESSIONALI

    IL TUTOR - EVOLUZIONE NORMATIVA -

    PER LA DURATA DEL PROCESSO FORMATIVO PERSONA PREPOSTA AD ASSISTERE L’APPRENDISTA

    PER LA DURATA DEL PROCESSO FORMATIVO

    ESERCIZIO TUTORAGGIO INSITO NELL’APPRENDISTATO ART.11 LETT A) L.25/1955

    10Dott. Guido Lanfranchi

    L’IMPRENDITORE DEVE IMPARTIRE E FARE IMPARTIRE NELLA SUA IMPRESA L’INSEGNAMENTO NECESSARIO PERCHÉ

    L’APPRENDISTA POSSA CONSEGUIRE LE CAPACITÀ PER DIVENTARE LAVORATORE QUALIFICATO

    ART 16 COMMA 3 L.196/1997 SPECIFICA I REQUISITI RICHIESTI PER L’ESECUZIONE DE LL’ATTIVITÀ

    DI TUTORAGGIO IN TERMINI DI ESPERIENZE PROFESSIONALI RICHIESTE RINVIANDO AD UN SUCCESSIVO DECRETO MINISTERIALE

    ANCHE AL FINE DI FRUIRE DI PARTICOLARI AGEVOLAZIONI CTR

  • IL TUTOR - EVOLUZIONE NORMATIVA - DECRETO MIN. LAV. 28 FEBBRAIO 2000

    ART 3 COMMA 2 ONERE PER IL TUTORE DI PARTECIPARE , ALL’AVVIO DELLA PRIMA

    AN

View more >