scheda tecnica proiettore estesa sp200w ip65

Download Scheda Tecnica Proiettore Estesa SP200W IP65

Post on 30-Sep-2015

213 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Proiettore ad induzione elettromangetica

TRANSCRIPT

  • Scheda tecnica estesa

    Modello SP200W IP65

  • Introduzione

    Le aziende hanno installato nel corso della loro attivit impianti di illuminazione che

    oggi purtroppo, anche a causa dei continui aumenti del prezzo dellenergia incidono

    sui costi di conduzione in modo decisamente importante.

    Dimezzare il costo dellenergia utilizzata per lilluminazione significa aumentare il

    margine operativo dellazienda con i conseguenti vantaggi che ne derivano, Tutto

    ci che viene risparmiato guadagnato.

    Oltre alla riduzione del 53,33 % dei costi sostenuti per lenergia elettrica utilizzata

    per gli impianti di illuminazione possibile anche ridurre i costi di manutenzione del

    95%.

    Oggi possibile risparmiare sul costo sostenuto per lenergia utilizzata dagli impianti

    di illuminazione, raggiungere questo obbiettivo possibile da subito, ed possibile

    farlo anche a Costo 0.

  • 1. Gli impianti esistenti

    Gli impianti di illuminazione installati sono classificabili in base alla tipologia di

    lampada utilizzata e si possono suddividere essenzialmente in quattro tipologie:

    Al Mercurio Hg

    Al Sodio Na

    Agli Ioduri metallici HMI

    FLC ( a risparmio energetico )

    Gli impianti di illuminazione che utilizzano lampade al mercurio sono fuori norma

    oltre che costosi e poco efficienti.

    Gli impianti di illuminazione che utilizzano lampade agli ioduri metallici, sono

    altamente energivori e richiedono un cambio lampada frequente determinato dalla

    limitata aspettativa di vita dei bulbi di questa tecnologia compresa tra le 8.000-

    12.000 ore.

  • 2. Confronto tra le tecnologie esistenti attualmente Tra i parametri di confronto tra le soluzioni di illuminazione disponibili le

    caratteristiche di maggior importanza sono senzaltro la durata e la sostenibilit

    ambientale.

    Non di inferiore importanza vi lefficienza luminosa che definita come lumen

    emessi per ogni watt utilizzato e la luminosit percepita dallocchio umano.

    2.1 Durata e sostenibilit ambientale Riportiamo in tabella elaborata successivamente il confronto della durata e del

    contenuto di mercurio tra la tecnologia proposta e le tipologie di soluzioni utilizzate

    attualmente dalle amministrazioni comunali.

    Tipo di Lampada

    Durata

    ORE

    Contenuto max di

    Mercurio (mg)

    Tecnologia proposta 80/100.000 3.5 - 5

    Led 50/60.000 -

    Ioduri Metallici 6 /12.000 20 25

    CFL (Risparmio Energetico) 8.000 10 - 20

    Sodio Alta Pressione 20.000 12 - 20

    Tubi al Neon 8.000 12 - 25

    Mercurio Alta Pressione 6.000 60 - 80

    Incandescenza 1.000 -

    Tab. 1 confronto tra durata e presenza di mercurio

  • Come si pu notare confrontando la soluzione proposta si rileva una durata

    superiore a 5 8 volte rispetto alle tecnologie usualmente installate fino ad ora

    come ( ioduri metallici, CFL, al sodio ed al mercurio). La durata inoltre superiore di

    un 30 40 % anche rispetto alla tecnologia a led.

    Il contenuto di mercurio il pi basso tra le tecnologie presenti sul mercato ed

    interamente recuperabile.

    2.2 Efficienza e luminosit percepita Uno dei sistemi di rilevamento dellefficienza di una fonte luminosa la verifica della

    quantit di Lumen emessi in funzione dei Watt realmente consumati.

    Tuttavia in funzione dello spettro emesso dalle differenti fonti luminose, il nostro

    occhio ha una percezione luminosa differente. Questo parametro stato

    scientificamente denominato Luminosit percepita o Pupil Lumen (Plm).

    Risulta evidente che una maggiore percezione luminosa migliora lefficienza della

    lampada permettendo a parit di risultato di impiegare lampade di potenza minore

    risparmiando sul consumo di energia.

    La tabella mette a confronto le principali sorgenti luminose con il dato dei

    Lumen/watt effettivi con il valore di Lumen/watt/percepiti. (Plm)

    E importante notare che in caso di sostituzione di una lampada al sodio ad alta

    pressione con la lampada proposta abbiamo un miglioramento della luce percepita

    del 76 %! Potremmo quindi sostituire una lampada da 150 W con una da 80 W

    riducendo notevolmente i consumi e migliorando lilluminazione.

  • Tipo di Lampada

    Resa

    Luminosa

    Lumen/Watt

    Luminosit

    percepita

    Plm/W

    Maggiorazione

    della

    luminosit

    Lampada proposta 80 90 192 -

    Led 85-100 171 12 %

    Ioduri Metallici 90 126 44 %

    CFL (Risparmio

    Energetico) 80 130 56 %

    Sodio Alta Pressione 110 84 76 %

    Tubi al Neon 70 68 242 %

    Mercurio Alta Pressione 50 42 677 %

    Incandescenza 15 24 4433 %

    Tab. 1 Confronto tecnologie - Efficienza e Luminosit percepita

  • 2.3 Mantenimento del flusso luminoso nel tempo Particolarmente importante in fase di progetto la variazione del flusso luminoso in

    termini % dallinizio della vita della lampada al suo spegnimento.

    Lampade ad incandescenza

    Lampade al sodio ad alta pressione

    Lampade Fluorescente

    Tecnologia Proposta

    La tecnologia proposta mantiene un flusso luminoso generato durante il suo

    funzionamento pari a 85 % del valore che possiede allinizio della sua vita per una

    pari a 70.000 ore.

    Sullasse delle x del grafico sono riportate le ore di funzionamento, mentre sullasse

    y la luce misurata in termini percentuali rispetto a quanto rilevato ad inizio vita.

  • 2.4 Riduzione dei consumi di energia I proiettori industriali con lampade agli ioduri metallici per esempio con una potenza

    di 400W hanno un consumo reale pari ad almeno 450W complessivi, poich

    lefficienza del reattore di controllo della lampada ha unefficienza nella migliore

    delle ipotesi del 90%.

    La tecnologia proposta, a parit di intensit luminosa, considerando di sostituire un

    proiettore che installa una lampada a ioduri metallici da 400W, ha una potenza

    nominale di 200W, ed il consumo complessivo del sistema lampada + ballast di

    complessivi 185-190W.

    La riduzione dei consumi di energia elettrica quindi considerevole, in particolare la

    percentuale di riduzione nel caso si intervenga con la sostituzione dei proiettori

    industriali da 400W a ioduri metallici con la tecnologia proposta del 53,3%

    3. Le Differenze

    Le principali differenze fra uninstallazione eseguita mediante lutilizzo di corpi

    illuminanti agli ioduri metallici e corpi illuminanti che sfruttano la tecnologia

    proposta sono le seguenti:

    Aumento dellilluminamento medio +10%

    Aumento dellindice di resa cromatica Ra relativo alla qualit della luce

    Diminuzione dei consumi di energia elettrica del 53,33 % rispetto agli impianti

    che utilizzano proiettori a ioduri metallici da 400W

    Diminuzione del costo di manutenzione del 95 %

    Riaccensione istantanea dopo lo spegnimento

    In sensibilit alle variazioni di tensione 15%

  • Modello SP200W IP65

    Fig. 1 Proiettore a Lampada fluorescente con consumi elettrici inferiori

    al 53% rispetto alle lampade a ioduri metallici

  • Dimensioni

    Caratteristiche tecniche

    Box elettrico in alluminio pressofuso con

    quattro punti di fissaggio, alette di

    dissipazione del calore posizionate sopra il

    linvolucro su entrambi i lati per garantire al

    ballast elettronico lottimale temperatura di

    lavoro. Riflettore in alluminio ad elevata

    purezza trattato con nano coating per

    aumentare lefficienza del riflettore al 95%.

    Utilizzo della lampada fluorescente circolare,

    che provvede ad un elevato flusso luminoso

    iniziale, un lento decadimento nel tempo, una

    lunga vita, una ottima resa cromatica e

    unelevata percentuale di trasformazione

    dellenergia in flusso luminoso.

    Utilizzato per installazioni interne come

    palestre, magazzini , aereoporti, stazioni bus,

    supermercati, industrie.

    Fig. 4 Diagramma fotometrico della

    radiazione luminosa emessa.

    Fig. 2 Dimensioni

  • Caratteristiche tecniche

    Potenza nominale Lampada [W] 200

    Potenza totale utilizzata [W] 215 E.V.E. Effettivo Illuminamento

    [lum]* 34.436

    Durata lampada 80.000 - 100.000 ore

    Temperatura Colore [K] 2.500 6.500

    Correte nominale 1-0.48A

    Tensione di alimentazione 120-277 V

    Frequenza 50/60Hz

    Power Factor 0,98

    Distorsione Armonica THD < 10%

    Temperatura di Lavoro -20 50 C

    Classe di Protezione IP65

    Garanzia 5 anni

    Il ballast elettronico che alimenta la lampada di illuminazione realizzato in Classe I ed presente un controllo termico di protezione.

    Il grado di protezione del proiettore pu essere scelto da un grado minimo di IP44 al grado di IP65

    * Calcolato per una lampada della potenza nominale di 200W con una temperatura colore da 6.500K

  • 85 100 115 130 170 200 260 273 290 Plux

    Fig. 5 progetto illuminotecnico relativo allinstallazione dei corpi illuminanti allaltezza di 10,5 m ed

    ad un passo di 4 metri luno dallaltro sfalcati.

  • Sede Legale

    Via Borgo di Gesso, 65

    29013 Carpaneto P.no (PC)

    Tel: 0523 650271

    Fax: 0523 850126

    P.IVA 01651970335

    info@luxmaker.it