relazione geologica e geotecnica con ?· relazione geologica e geotecnica con microzonazione...

Download RELAZIONE GEOLOGICA E GEOTECNICA CON ?· RELAZIONE GEOLOGICA E GEOTECNICA CON MICROZONAZIONE SISMICA…

Post on 15-Feb-2019

214 views

Category:

Documents

1 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

CASADIO & CO. studio tecnico associato

Via V.Veneto 1/bis 47100 FORLI

Tel: 0543 23923 Email: studio@casadioeco.it P.I. 03480110406

RELAZIONE GEOLOGICA E GEOTECNICA CON MICROZONAZIONE SISMICA LOCALE

III livello di approfondimento (delib. RER 112/2007)

Committente: Comune di Forl DATA: 28/5/2012

PER IL RECUPERO DELLA PALESTRA DELLAREA

CAMPOSTRINO SITA IN VIA REGNOLI A FORLI

Il geologo

MARIO CASADIO

mailto:studio@casadioeco.it

Casadio&Co studio tecnico associato

Pag. 2

RELAZIONE GEOLOGICA E GEOTECNICA

PER IL RECUPERO DELLA PALESTRA DELLAREA CAMPOSTRINO SITA IN VIA REGNOLI A FORLI

SOMMARIO

Premessa ......................................................................................................................................................3

Normativa di riferimento ................................................................................................................................3

Descrizione dellIntervento .............................................................................................................................4

Morfologia e Geologia del territorio ................................................................................................................4

Indagine Geoelettrica .....................................................................................................................................5

Prove Penetrometriche Statiche CPT (cone penetration test) .......................................................................9

Calcolo dei Valori Caratteristici dei Terreni ..................................................................................................17

Calcolo Portanza e Cedimenti di Fondazioni Superficiali ............................................................................18

Cedimenti Edometrici ..................................................................................................................................21

Verifica del Carico Limite .............................................................................................................................23

Indagine Sismica .........................................................................................................................................29

Elementi di progettazione antisismica .........................................................................................................34

Valutazione dellAmplificazione Sismica Locale ..........................................................................................36

Primo segnale di riferimento (46) ................................................................................................................41

Secondo segnale di riferimento (126) ..........................................................................................................45

Terzo segnale di riferimento (354) ...............................................................................................................49

Verifica sulla Liquefazione delle Sabbie ......................................................................................................56

Addensamento dei terreni sotto carico ciclico .............................................................................................59

Conclusioni ..................................................................................................................................................60

Casadio&Co studio tecnico associato

Pag. 3

PREMESSA

La presente relazione geologica e geotecnica stata commissionata allo scrivente allo scopo di verificare

le condizioni idrogeologiche e geotecniche di un'area sulla quale sar recuperato ledificio ad uso palestra

Campostrino sito in via Oreste Regnoli a Forl.

Inoltre sullarea sar anche analizzato il comportamento sismico locale secondo la delibera n.112/2007

della Regione Emilia Romagna.

Geograficamente larea inserita nel foglio n. 240132 della carta tecnica regionale.

Lo studio finalizzato anche alla ricerca dei parametri che consentono la classificazione sismica del

terreno, a tale scopo sono state programmate le seguenti indagini:

Esecuzione di n.2 prove penetrometriche statiche

Rilievo sismico con tromografo e MASW

Rilievo geoelettrico

Ricerca bibliografica.

Alla presente relazione sono allegati:

planimetria area dintervento a scala 1:500 con ubicazione prove

mappe geoelettriche

sezioni geoelettriche

grafici penetrometrici

corografia a scala 1:5.000

carta geologica alla scala 1:10.000

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Relativamente alla parte geologica, si fa riferimento alle seguenti normative:

- Decreto Ministeriale 14.01.2008

- Testo Unitario - Norme Tecniche per le Costruzioni

- Istruzioni per lapplicazione delle Norme tecniche per le costruzioni di cui al D.M. 14 gennaio 2008.

Circolare 2 febbraio 2009.

- Pericolosit sismica e Criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale.

- Allegato al voto n. 36 del 27.07.2007

- Eurocodice 8 (1998)

- Indicazioni progettuali per la resistenza fisica delle strutture

- Parte 5: Fondazioni, strutture di contenimento ed aspetti geotecnici (stesura finale 2003)

Casadio&Co studio tecnico associato

Pag. 4

-

- Eurocodice 7.1 (1997)

- Progettazione geotecnica Parte I : Regole Generali . - UNI

- Eurocodice 7.2 (2002)

- Progettazione geotecnica Parte II : Progettazione assistita da prove di laboratorio (2002). UNI

- Eurocodice 7.3 (2002)

- Progettazione geotecnica Parte II : Progettazione assistita con prove in sito(2002). UNI

DESCRIZIONE DELLINTERVENTO

Ledificio oggetto del presente studio ha una forma rettangolare con lati 28 x 13 metri ed stato realizzato

alla fine del 1800 e poi ristrutturato e ampliato nei primi anni del 900.

La fondazione delledificio sono probabilmente nastriformi. Sul retro dello stabile presente unarea a

quota leggermente pi bassa in cui vi un campo di calcetto.

MORFOLOGIA E GEOLOGIA DEL TERRITORIO

Il lotto qui studiato posto a circa 31 m s.l.m., morfologicamente si presenta pianeggiante in area

fortemente urbanizzata tra le vie Regnoli, e via Della Torre.

Idrologicamente le acque superficiali sono regimate dal reticolo fognario urbano.

Geologicamente i terreni fanno parte dei depositi alluvionali olocenici costituiti da terreni a grana fine e

strati sabbiosi e ghiaiosi in profondit. Lo spessore degli strati alluvionali non inferiore ai 140 metri cos

come mostra la sezione geologica profonda allegata.

La stratigrafia dellarea superficiale invece ricavata dalle due prove penetrometriche sino alla profondit

di 15 metri, ed qui di seguito riportata.

Prova n.1

Prof. Strato

(m)

Descrizione

1.00 Terreno vegetale con riporto

1.40 Argille organiche e terreni misti

6.80 Argilla inorganica molto compatta

8.20 Terre Limo sabbiose - Sabbie Arg. - Limi

9.40 Argilla inorganica molto compatta

10.00 Terre Limo sabbiose - Sabbie Arg. - Limi

13.00 Argilla inorganica compatta

14.60 Argilla inorganica molto compatta

Casadio&Co studio tecnico associato

Pag. 5

Prova n.2

Prof. Strato

(m)

Descrizione

1.20 Terreno vegetale con riporto

2.20 Argilla inorganica molto compatta

4.80 Argilla inorganica compatta

7.00 Argilla di consistenza media

10.00 Terre Limo sabbiose - Sabbie Arg. - Limi

13.00 Argilla inorganica compatta

14.60 Argille sabbiose e limose

Si nota una presenza prevalente di terreni limosi e argillosi intercalati da straterelli sabbioso limosi tra i

7 e 10 metri. Il primo strato ghiaioso posto a profondit maggiore di 25 metri.

Nei fori di prova la falda stata misurata a profondit di 3,2 m (prova n.1) e 3,7 m (prova n.2) che

mostrano una sostanziale uniformit della profondit anche se una debole pendenza in direzione nord est

verificata.

INDAGINE GEOELETTRICA

Lesplorazione geoelettrica consiste nella determinazione sperimentale del parametro della resistivit

apparente. Tale parametro definito da un sistema composto da coppie di elettrodi. Una prima coppia

(elettrodi energizzanti) immette corrente elettrica nel sottosuolo ed una seconda (elettrodi riceventi) ne

misura la differenza di potenziale. Da tale applicazione possibile studiare e mettere in evidenza i

contrasti di resistivit esistenti tra diverse litologie, fornendo cos informazioni sulla presenza di

discontinuit strutturali (faglie, superfici di scorrimento, ...), presenza e andamento della falda acquifera,

presenza di strutture interrate (muri...), individuazione di fenomeni di inquinamento (perdita percolato,

sversamenti, ecc.)

Tali anomalie si riflettono in una deflessione delle linee di corrente che vengono riconosciute come

disomogeneit.

Le misure geoelettriche tomografiche presentano il vantaggio di poter ottenere, nelle aree da indagare,

una copertura estensiva e rapida alla necessaria profondit di indagine, fornendo indicazioni sul

Recommended

View more >