dolore cronico

Download Dolore cronico

Post on 01-Jan-2016

56 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Dolore cronico. Si definisce cronico un dolore che dura da almeno tre mesi Il 30% della popolazione adulta è affetta da dolore cronico e nei 2/3 dei casi esso è secondario ad affezioni muscoloscheletriche Il dolore … è indice di attività e di severità di una malattia reumatica - PowerPoint PPT Presentation

TRANSCRIPT

  • Dolore cronicoSi definisce cronico un dolore che dura da almeno tre mesiIl 30% della popolazione adulta affetta da dolore cronico e nei 2/3 dei casi esso secondario ad affezioni muscoloscheletriche

    Il dolore

    indice di attivit e di severit di una malattia reumatica strumento di valutazione prognostica condizionante le richieste del paziente determinante per la compliance del pazienteha riflessi nella sfera cognitiva, affettiva e comportamentale (comportamento anomalo di malattia)ha costi sociali superiori a neoplasie, malattie cardiovascolari, AIDS

    Prof. Roberto Perricone

    Il dolore in ReumatologiaDOLORE DI ORIGINE ARTICOLARE

    Prof. Roberto Perricone

    Il dolore in ReumatologiaDOLORE DI ORIGINE NEUROLOGICA

  • Rheumatoid ArthritisRenoir

  • Seite #

  • CD4 Activated . . .Antigen-activated CD4+ T cells stimulate monocytes, macrophages, and synovial fibroblasts to produce interleukin-1, interleukin-6, and TNFa and to secrete matrix metalloproteinases.

    Stimulate B cells to produce immunoglobulins, including rheumatoid factor.

    Express osteoprotegerin ligands that stimulate osteoclastogenesis.

    These activated macrophages, lymphocytes, and fibroblasts, as well as their products, can also stimulate angiogenesis, which may explain the increased vascularity found in the synovium of patients with rheumatoid arthritis. Endothelial cells in the synovium are activated and express adhesion molecules that promote the recruitment of inflammatory cells into the joint.

  • Diagnosi di ARDallo studio di numerose casistiche di soggetti portatori di Artrite Reumatoide, sono stati individuati i sintomi e i segni pi frequenti e caratteristici dell'AR. La concomitante presenza, in un soggetto, di questi sintomi e segni individuatidall'American Rheumatism Association (ARA) permette la diagnosi con significativa specificit e sensibilit.In accordo con la classificazione della ARA 1987 per la diagnosi di AR devono essere presenti almeno 4 dei 7 criterisotto elencati. L'artrite deve essere presente per almeno 6 settimane. a. Rigidit mattutina prolungata (oltre 1 ora); b. Artrite di >3 sedi articolari; c. Artrite delle articolazioni tipiche delle mani(ifp e mcf); d. Tumefazione simmetrica delle medesime sedi e. Noduli reumatoidi; f. Fattore Reumatoide (FR) serico; g. Alterazioni radiologiche (erosioni,osteopor.iuxtarticolare)

  • Altri criteri importanti per la diagnosi di ARIncremento di VES e PCR (indici di flogosi)Riscontro di FR (poco specifico: presente in HCV ed altre patologie)Riscontro di Anticorpi anti citrullina (Anti CCP: molto specifici)Riscontro di infiammazione al Power Doppler (particolare tecnica ecografica)

  • AR MODALITA DI ESORDIOPoliarticolare simmetricoMono-oligoarticolareSistemicoPalindromico (episodica-recidivante)Polimialgico

  • AR MANIFESTAZIONI EXTRA-ARTICOLARIAPPARATO CARDIOVASCOLAREAmiloidosiAortite (granulomatosa)Disturbi di conduzioneArterite coronaricaEndocarditiMiocarditiPericarditi

  • AR MANIFESTAZIONI EXTRA-ARTICOLARI SISTEMA NERVOSONeuropatie da intrappolamento (nervo mediano)Neuropatia perifericaMononeurite multiplaCompressione midollo spinale cervicaleCompressione radici nervose

  • AR MANIFESTAZIONI EXTRA-ARTICOLARIAPPARATO EMOLINFOPOIETICO Anemia Trombocitopenia trombocitosi Linfoadenopatia S. di Felty (neutropenia, splenomegalia)

  • Criteri diagnostici di New York modificati per la Spondilite Anchilosante

    1. Dolore lombare che migliora con il movimento e non scompare al riposo(infiammatorio) 2. Riduzione della mobilit lombare sul piano sagittale e frontale 3. Riduzione della espansibilit polmonare in rapporto al sesso e alla et 4. Sacroileite bilaterale 5. Sacroileite monolaterale di grado severo Clinica della SA

  • Diagnosi di SAla tipica postura del paziente (spiccano la rettilineizzazione del rachide lombare e cervicale con cifosi dorsale)presenza dellantigene HLA B27 incremento degli indici di flogosi, quali la (VES) e la Proteina C Reattiva (PCR)dimostrazione radiologica dei tipici segni di spondilite

  • Alterazioni radiologiche nella SAComprendono quadri di sacroileite mono o bilaterale, erosioni e sclerosi ossea reattiva (opacit dellosso subcondrale) che risulta generalmente pi evidente sul versante iliaco dellarticolazione. Tipiche dello scheletro assile sono le alterazioni determinate dalla flogosi degli strati superficiali dellanulus fibrosus, nelle sedi di inserzione ai margini dei corpi vertebrali con induzione di una sclerosi ossea reattiva (angoli splendenti) ed il conseguente riassorbimento osseo (erosioni). Al termine di questo processo il corpo vertebrale tende ad assumere laspetto della vertebra squadrata (radiogrammi in proiezione latero-laterale); pertanto si assiste alla graduale formazione di ponti ossei intervertebrali chiamati sindesmofiti. Nel loro complesso, queste modificazioni, sono responsabili dellanchilosi completa della colonna (colonna a canna di bamboo)

  • LESMalattia infiammatoria cronica autoimmune del tessuto connettivo a eziologia sconosciuta che coinvolge articolazioni, reni, sierose e pareti dei vasi sanguigni ipersensibilit di tipo III caratterizzata dalla formazione di complessi antigene-anticorpo che interagendo con i mediatori del siero e con il sistema del complemento suscitano una risposta infiammatoria locale o generalizzata. Questi complessi possono arrestarsi contro le pareti vascolari o in strutture di filtraggio, infatti in tal caso i siti preferiti risultano essere i glomeruli renali, le articolazioni, la cute, il cuore, le sierose e i piccoli vasi

  • Lupus Eritematoso Sistemico (LES)Criteri diagnostici del LES (ARA 1982)*

    1) Eritema a farfallaEritema in regione zigoma-tica2) Eritema discoideChiazze eritematose con desquamazione cheratosica3) FotosensibilitEritema per reazione anomala alla luce solare4) Ulcere oraliOrali o nasofaringee non dolenti5) SierositePleuritePericardite6) ArtriteNon erosiva, con dolore, tumefazione, o versamento

  • Lupus Eritematoso Sistemico (LES)Criteri diagnostici del LES (ARA 1982)*

    7) Alterazioni renali Proteinuria > 0,5 g/die o > 3+ Cilindruria8) Alt. neurologiche Accessi epilettici in assenza di cause notePsicosi9) Alt. ematologicheAnemia emoliticaLeucopenia (< 4000)Linfopenia (< 1500)Piastrinopenia

  • Lupus Eritematoso Sistemico (LES)Criteri diagnostici del LES (ARA 1982)*

    *4 o pi criteri contemporaneamente presenti**abolito dalla revisione del 1992***modificato in positivit per anticorpi antifosfolipidi (LAC e anticardiolipina)

    10) Alterazioni immunologichePositivit anti-DNAPositivit anti-SmFalsa positivit sierologica per sifilide***11) Anticorpi antinucleoElevato titolo ANA in assenza di farmaci che possono indurre sindrome simil-lupica

  • SLEConstitutionalFatigue: If due to SLE it will respond to corticosteroids, antimalarials, and DHEA. Fatigue can also be caused by many other factors!Fever: Episodic fever is suggestive of active SLE (responsive to NSAIDS) or infection; in comparison, sustained fever may reflect CNS involvement or an adverse effect to a drug. Weight change: Weight loss may be due to decreased appetite, the side effects of medications, gastrointestinal disease, or the use of diuretics.Weight gain in SLE is usually due to salt and water retention associated with the nephrotic syndrome; or increased appetite with steroidsDermatological: malar rash discoid lesions hair loss oral ulcers Raynauds Nailfold erythema/crust livedo on hands/legs Bullous rash on legs dermatitis on fingersRenal: Differing types of glomerulonephritisGI:Gastritis/peptic ulcer due to NSAID/corticosteroidsPancreatitis, peritonitis, and colitis: due to SLE vasculitisLupoid hepatitishepatosplenomegalyArthritis:migratory and asymmetrical. Only a few joints are usually affected, especially the handsJoint deformities including ulnar deviation, MCP subluxation, and swan-neck deformities caused by tendon laxity, rather than bony destruction.

    Pulmonary: Dyspnea and restrictive LFTsPleurisy, pleural effusion, pneumonitis, interstitial lung disease, and pulmonary hypertension

    Cardiovascular:PericarditisVerrucous endocarditis => emboliCAD from steroidsCNS:cognitive defects, anxiety, depression, psychosis, seizures, and/or neuropathies, cerebral punctate vasculitisHematological:Anemia of chronic diseaseAsymptomatic leukopeniaThrombocytopenialymphadenopathySymptom complexdiscoidmalarlivedoSwan neck, etcOral purpura from thrombo-cytopenia

  • Clinica del LesFebbre che simula un'infezione acuta o che si protrae per mesi-anniCefalee, epilessia e psicosi possono essere le manifestazioni iniziali (Neuro LES)Sintomi articolari, che variano da artralgie intermittenti a poliartrite acuta, si verificano in circa il90% dei pazienti, la maggior parte delle poliartriti del lupus non distruttiva n deformanteLesioni cutanee includono il caratteristico eritema malare a farfalla, lesioni discoidi e le eruzioni eritematose, dure e maculopapulari del viso, delle zone esposte del collo, del petto e del gomito.Fotosensibilit nel 40 % dei pazientiSierositi: pleuriti e pericarditiGlomerulonefrite membrano-proliferativa diffusa

  • Sclerosi sistemicaDefinizione: La Sclerosi Sistemica un disordine autoimmune caratterizzato da una progressiva fibrosi che coinvolge la cute e organi interni, causata da una vasculopatia periferica

  • EpidemiologiaLet media dinsorgenza tra i 45 ei 65 anni: questo dato non riflette la reale et dinsorgenza, dato che i sintomi di malattia possono presentarsi molti anni prima della valutazione specialistica. La malattia pi frequente nel sesso femminile (rapporto femmine:maschi = 3:1), con una maggior prevalenza in et giovani

Recommended

View more >