odontoiatria estetica adesiva le faccette in · pdf file 2014-06-18 · odontoiatria...

Click here to load reader

Post on 28-Jul-2020

0 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Odontoiatria Estetica Adesiva LE FACCETTE IN CERAMICA

    La definizione di sorriso hollywoodiano probabil- mente non deriva solo dai sorrisi mirabili mostrati dagli attori odierni, ma risale agli anni ’30. Sem- bra infatti che il primo dentista che abbia pensato e realizzato sottili faccette provvisoriamente adese ai denti sia stato il Dr. Charles Pincus di Beverly Hills: l’articolo scientifico in cui se ne fa menzione risale al 1938 e s’intitola ”la costruzione della persona- lità della bocca” a sintetizzare come personalità e vita sociale della persona possano essere migliora- te dagli effetti importanti sul sorriso generati dalla composizione artistica di forma, colore e posizione dei denti.

    L’Hollywood Smile nasce quindi allora e prosegue oggi ad essere fenomeno di costume coinvolgen- te la nostra società, ma si deve aspettare il 1975 perché un dentista francese di nome Rochette pro- ponesse l’uso di restauri adesivi in ceramica per i denti anteriori.

    Le faccette in ceramica rappresentano oggi la mi- gliore possibilità di realizzare una cosmesi assolu- tamente naturale dei denti inestetici. La ceramica è infatti il materiale più biomimetico nei casi in cui venga sostituita o reintegrata una vasta porzione di sostanza dentale. Non solo per l’alta resa esteti- ca, ma anche per la capacità di restaurare la rigi- dità dentale e garantire la funzionalità meccanica del dente. Le faccette dentali sono anche conosciu- te con il termine “faccette estetiche” e consistono in sottili (il loro spessore medio si aggira intorno ai 0,2-0,7 mm) lamine in ceramica che vengono applicate sulla superficie esterna dei denti anterio- ri, un po’ come le unghie finte vengono applica- te sulle unghie naturali; conferiscono ai denti un aspetto naturale, oltre che sano ed esteticamente

    La definizione di sorriso hollywoodiano probabil- mente non deriva solo dai sorrisi mirabili mostrati dagli attori odierni, ma risale agli anni ’30. Sem- bra infatti che il primo dentista che abbia pensato e realizzato sottili faccette provvisoriamente ade- se ai denti sia stato il Dr. Charles Pincus di Beverly Hills: l’articolo scientifico in cui se ne fa menzione risale al 1938 e s’intitola ”la costruzione della per- sonalità della bocca” a sintetizzare come perso- nalità e vita sociale della persona possano essere migliorate dagli effetti importanti sul sorriso gene- rati dalla composizione artistica di forma, colore e posizione dei denti.

    L’Hollywood Smile nasce quindi allora e prosegue oggi ad essere fenomeno di costume coinvolgen- te la nostra società, ma si deve aspettare il 1975 perché un dentista francese di nome Rochette pro- ponesse l’uso di restauri adesivi in ceramica per i denti anteriori.

    Le faccette in ceramica rappresentano oggi la mi- gliore possibilità di realizzare una cosmesi assolu- tamente naturale dei denti inestetici. La ceramica è infatti il materiale più biomimetico nei casi in cui venga sostituita o reintegrata una vasta porzione di sostanza dentale. Non solo per l’alta resa esteti- ca, ma anche per la capacità di restaurare la rigi- dità dentale e garantire la funzionalità meccanica del dente. Le faccette dentali sono anche conosciu- te con il termine “faccette estetiche” e consistono in sottili (il loro spessore medio si aggira intorno ai 0,2-0,7 mm) lamine in ceramica che vengono applicate sulla superficie esterna dei denti ante- riori, un po’ come le unghie finte vengono appli- cate sulle unghie naturali; conferiscono ai denti un aspetto naturale, oltre che sano ed esteticamen- te molto piacevole, in quanto sono molto sottili e vengono fissate con una colla speciale a forte adesività. Prima di applicare le faccette in cerami- ca, è necessario preparare leggermente il dente; la preparazione è tuttavia estremamente conservativa e limitata al livello più superficiale del dente, ovvero lo smalto. Una volta cementate, le faccette in cera- mica permettono di raggiungere un risultato estetico senza eguali e concorrono a rinforzare la struttura dentaria residua. Il legame tra faccette in ceramica e smalto dentale è infatti molto forte, addirittura il

    più forte che si possa ottenere con gli adesivi smalto- dentinali (ovvero le “colle” che mediano il legame dei tessuti dentari con i materiali da restauro estetici) nell’odontoiatria attuale.

    La ceramica tradizionalmente usata è quella feld- spatica (Faccette Lumineers) ed è con essa che di solito si ottengono i risultati migliori, più individualiz- zati nelle situazioni in cui non è necessario fresare il dente. E’ comunque possibile oggi usare cerami- che pressofuse in disilicato di litio più indicate ove si renda necessario asportare più tessuto dentale. Le faccette estetiche sono in grado di migliorare i denti in termini di forma, posizione e colore. I loro utilizzi sono infatti molteplici; le faccette dentali sono parti- colarmente indicate nel caso di pazienti con:

    • Denti fratturati • Diastemi (ovvero aumentati spazi fra i denti) • Denti che presentino particolari discromie

    (anomalie del colore) difficilmente risolvibili con un semplice sbiancamento dentale

    • Denti malformati • Denti usurati in individui adulti • Denti abrasi come risultato di processi erosivi

    vari (abuso di bevande acide, vomito indotto nei casi di bulimia)

    Le faccette estetiche sono dunque in grado di in- tervenire laddove il trattamento estetico (sbianca- mento dentale) o il trattamento ortodontico (ad esempio l’utilizzo di apparecchi per chiudere pic- coli spazi fra i denti) non sono risultati appropriati o sufficienti per raggiungere il risultato sperato. La moderna tecnologia digitale unita all’esperienza e alla sensibilità dell’Odontoiatra Estetico è fonda- mentale ai fini del successo del rifacimento di un sorriso (Smile Makeover). L’Analisi Estetica di un sorriso è altresì determinante; quindi per approc- ciare ad un caso clinico ove si renda necessario l’utilizzo di Faccette, è opportuno abbinare all’in- telletto e alla scienza la fantasia, raggiungendo risultati estetici diversificabili per uno stesso pro- blema, in accordo coi desideri del paziente per un risultato unico.

    Info: www.studio-bini.com/Odontoiatria Estetica Prima Visita Gratuita