cambiamo insieme angolo

Click here to load reader

Post on 08-Jan-2017

108 views

Category:

Education

4 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • C a m b i a m o I n s i e m e A n g o l o

    Bilancio 2015: il Comune avanza

    Lavori nel cimitero di AnfurroLa ristrutturazione del cimitero di Anfurro era stato al centro del dibatti-to amministrativo nellultima campagna elettorale con due visioni diver-se tra gli schieramenti in campo per risolvere il problema. Da una par-te la vecchia amministrazione che spingeva per lesecuzione dei lavori legata alla vendita dellex scuola del paese. La nuova compagine ha in-vece puntato a dividere le questioni che procedono su strade differenti, da una parte lampliamento del cimitero e dallaltra la vendita delledi-ficio comunale. Trovate le risorse economiche il comune ha approvato il progetto esecutivo e assegnati i lavori. Partendo da una base dasta di 75 mila euro i lavori sono stati aggiudicati alla ditta Eredi Pezzotti Gia-como per un importo pari a circa 49 mila euro (iva compresa), a questi vanno aggiunti 15.400 euro a disposizione dellAmministrazione comu-nale. Lampliamento del cimitero di Anfurro dovrebbe quindi iniziare a breve. Per finanziare lopera lAmministrazione comunale utilizzer il muto di 74.600 euro ottenuto nel 1999 dalla Cassa Depositi e Prestiti di Roma per lallargamento di Via Torino a Mazzunno, un lavoro mai ese-guito per con le rate ogni anno da 15 anni pagate con puntualit. Que-sti soldi sono stati utilizzati in minima parte per pagare il progetto e altre pratiche legate allopera lasciando inutilizzato il grosso del mutuo. Per lallargamento della strada di Mazzunno sar utilizzato un finanziamen-to, pi consistente, della Comunit Montana mentre il muto fantasma stato recuperato e destinato ad Anfurro.

    Il bilancio del nostro comune, grazie ad una rigorosa azione di razionaliz-zazione della spesa (lasciando inva-riati il livello dei servizi per i cittadini) in buona salute. Con una saggia gestione delle risorse a disposizio-ne anche il bilancio 2015 ha quin-di chiuso con un avanzo di ammini-strazione. Lo scorso anno sono stati riscossi 2.450.883,68 euro e spesi 2.221.015,64 euro, il fondo di cas-sa iniziale di 237.906,02 passato a fine anno a 467.774,06; sono ri-masti quindi nelle casse del comu-ne 263.866,76 euro. Questa cifra non completamente a disposizione del comune; 49.005,74 euro sono stati accantonati nel fondo per i crediti di dubbia esigibilit (rife-rito alla mancata riscossione soprat-tutto dei tributi comunali) e 71.575,03 euro sono stati vincolati per mutui residui, canoni di depurazione, one-ri di urbanizzazione e labbattimento delle barriere architettoniche. Il re-sto, 66.109,90 euro, saranno inve-stiti dallAmministrazione comunale in alcuni progetti come limpermea-bilizzazione delle terrazze dellex co-mune, alcuni interventi di arredo ur-bano e i parcheggi.Tornando al 2015 c da sottolinea-re che gli obbiettivi posti dal bilancio di previsione sono stati in gran parte raggiunti sia per la gestione corrente, con risparmi rispetto alle previsioni, che nella parte riservata agli investi-menti; lo scorso anno sono stati inve-stiti dal Comune complessivamente 1.025.098,16 con due importanti ope-re a costo zero: la riqualificazione del Colle Vareno (411.393,61 euro) e la riqualificazione energetica del plesso scolastico (396.000,00 euro). Gli al-tri interventi realizzati lo scorso anno

    sono stati: lo spostamento di impianti di rete (2.931,73 euro), la riqualifica-zione dellingresso del centro abitato (19.484,85 euro), prestazioni profes-sionali (3.119,44 euro), arredo urbano (915,00 euro), la compartecipazione nella realizzazione del percorso del lago Moro (22.500,00 euro), la rea-lizzazione del parcheggio in viale del-la Salute (10.300,00 euro), la siste-mazione degli ambulatori (1.220,00 euro), lacquisto di software e har-dware per gli uffici (3.231,41 euro), lasfaltatura delle strade comunali (50.000,00 euro), linterramento del-la linea elettrica in via Torino a Maz-zunno (9.329,60 euro) e lampliamen-

    to del cimitero di Anfurro (75.000,00 euro).Obiettivo dellAmministrazione an-che quello di contenere la pressione fiscale sui cittadini garantendo una buona qualit dei servizi. In questot-tica si ritenuto, allinizio del nostro mandato, di procedere allincarico ad una ditta esterna per la verifica e controllo sulla situazione tributaria, per garantire una progressiva equit fiscale. I risultati cominciano ad evi-denziarsi in modo concreto, nel 2016 sono stati riscossi per lIMU 25.080,00 euro e per la TARSU 34.722,00 euro che alcuni cittadini non avevano ver-sato nelle casse comunali.

  • Ritorna lasfaltoAlcuni tratti sconnessi delle stra-de comunali erano restati in so-speso dopo le asfaltature realiz-zate nellestate del 2015 e, come assicurato dagli amministratori comunali, nelle prossime settima-ne saranno coperte anche le bu-che sopravvissute e quelle che nel frattempo si sono aperte. Il pro-getto per le asfaltature comunali era di 140 mila euro messi a di-sposizione dal Consorzio BIM di Vallecamonica. Una novantina circa sono gi sta-ti spesi ora si investono altri 50 mila euro in asfalto e piccole ma-nutenzioni stradali. Il limite inva-licabile fissato dalla giunta quel-lo del mese di agosto per evitare disagi a turisti e residenti. Anche al Colle Vareno va in scena la seconda parte del progetto di ri-qualificazione che prevede la posa del tappeto di usura sulle strade del Colle Vareno per una spesa

    totale di 56.550,00 euro. Al comune la riqualifi-cazione di Vareno non costata un euro perch oltre ai residenti ha con-tribuito la Regione con un finanziamento a fon-do perduto. Termine del lavori fissato per la fine di luglio. Unaltra opera utile a costo zero.

    Un parcheggio per via BaccoliSono passati pochi mesi dalla discussione in commissione urbanistica e dalla firma della convenzione e il parcheggio in via Baccoli diventato realt. Ancora qualche ritocco e presto lopera sar completata e utilizzabile. Qualcuno accusa lattuale amministrazione comunale di essere un po lenta nel portare a termine i progetti che per, quando si riescono a superare gli ostacoli burocratici, vanno in porto celermente. Com il caso dellarea realizzata allinizio di via Baccoli frutto della convenzione con un privato che ha monetizzato gli oneri di fabbri-cazione costruendo il parcheggio. Intervento utile per togliere dal bivio (e quin-di garantire pi sicurezza) le macchine parcheggiate da chi affronta il sentiero delle Sorline oppure unescursione verso il lago moro. Otto automobili potran-no essere ospitate in questo spa-zio, altre auto troveranno posto in-vece in un secondo intervento, in fase di definizione, qualche metro pi avanti. La filosofia dellam-ministrazione comunale in tema di parcheggi quella di interventi piccoli, mirati, con costi limitati che vanno a sanare situazioni di disagio che si trascinano ignora-te da anni. Cos stato per Piaz-za Alpini e il mercato settimana-le, cos per via Baccoli e presto sar per via Timo Bortolotti.

    Mazzunno si allarga, finalmenteVia Torino a Mazzunno, insieme allostello, un simbolo delle ineffi-cienze e dello spreco di denaro pub-blico nel nostro comune. La storia dellallargamento della strada prin-cipale della frazione ha un discreto numero di anni alle spalle. Quindici anni fa il progetto finanziato e pron-to per essere realizzato fu bloccato dai leghisti di allora contrari allopera e convinti di realizzare in poco tem-po un intervento alternativo e migliore di quello previsto. Cos lAmministra-zione comunale ha pagato subito la penale alla ditta vincitrice dellappal-to e predisposto un altro progetto. In seguito a quella scelta un bel muc-chietto di soldi sono stati spesi per acquisire case, abbatterne alcune, spianare, spostare cavi e progettare

    la ristrutturazione, con arretramento, di un edificio nel centro di Mazzun-no. Dopo questa girandola di proget-ti, soldi e tempo (sprecati) la strada pressoch come prima: stretta. Lattuale Amministrazione ha dimez-zato il progetto di ristrutturazione delledificio che restringe la strada, e di conseguenza anche il finanzia-mento di 270 mila euro gi stanzia-to dal BIM. Allinizio del mese di giu-gno sono iniziati i lavori per il restauro della casa e di allargamento del trat-to di strada appena prima delledifi-cio concretizzando i bonari accordi stipulati con i proprietari. In poco pi di due anni di attivit della compagi-ne amministrativa lallargamento di via Torino non pi solo sulla carta ma diventa realt.

  • C A M B I A M O I N S I E M E A N G O L O

    Parcheggiare a Terzano, no problem

    Un tagliando per il Piano di Governo del TerritorioLAmministrazione comunale ha da poco avviato liter procedurale che porter allelaborazione della nuova va-riante generale al vigente strumento urbanistico. Obbiettivo della predetta variante :- riordino del contorto sistema di norme attualmente vigenti allinterno delle norme tecniche di attuazione del piano per una pi agevole comprensione ed applicabilit delle stesse; - la risoluzione di alcune situazioni di difficile attuazione urbanistica relativa ad ambiti e comparti residenzia-li e produttivi;- favorire lo sviluppo di interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente con specifico riferimento ai cen-tri storici del capoluogo e delle frazioni;- inserimento delle nuove previsioni dintervento per i servizi dinteresse pubblico quali allargamenti stradali, parcheggi e strutture sportive ecc.Dopo lavvio del procedimento deliberato dalla giunta comunale in data 8 luglio scaduto il termine per presen-tare le proposte di modifica allattuale piano da parte dei cittadini a cui seguiranno nel breve periodo le opera-zioni di individuazione dei professionisti incaricati della materiale estensione della variante.Liter procedurale complesso che porter allentrata in vigore del nuovo PGT deve necessariamente scontare preventivamente lelaborazione della valutazione ambientale strategica (VAS) della proposta di piano prima di procedere alla sua adozione ed approvazione in Consiglio Comunale e

View more