mtf centro studi progresso fotografico canon eos 70d · mente più veloce, ben 7,11 f/s invece dei...

of 12 /12
Risoluzione 20,2 MegaPixel Filtro anti-aliasing Si Dimensioni sensore 22,5 x 15 mm Fattore moltiplicativo della focale 1,6x Tipo sensore CMOS Sensibilità base 100 – 12.800 ISO Sensibilità estesa 100 – 25.600 ISO Velocità raffica 7,11 f/s Tempo di otturazione minimo 1/8000 s Live View presente Modalità video Full HD – 1920 x 1080 30p Pulizia sensore presente Stabilizzazione dell’immagine sul sensore assente Monitor3” orientabile - 1.040.000 punti – touch screen Canon Eos 70D Progresso FOTOGRAFICO studi centro Test MTF La tecnologia evidenziata da Canon è il sensore Dual Pixel AF, ma risulta interessante solo nell’ambito video. E’ però una reflex nettamente superiore alla Eos 60D, e per certi versi preferibile anche alla Eos 7D. La Eos 70D va a sostituire la Eos 60D, che per prima aveva offerto agli utenti Canon alte prestazioni in ambito video. Il nuovo model- lo migliora ulteriormente questa funzione, aumentando molto l’efficienza del sistema AF nelle modalità Movie e Live View con la tecnologia Dual pixel CMOS AF. Anche le prestazioni fotografiche appaiono superiori, con l’adozione di un sistema auto- focus a differenza di fase simile a quello della Eos 7D e di un otturatore decisamente supe- riore in grado di supportare, in collaborazione col processore Digic 5+ già adottato sulla Eos 6D, una raffica superiore ai 7 fotogrammi al secondo. Importanti miglioramenti sono costituiti anche dall’ottimo supporto Wi-Fi, e l’utilizzo di un monitor con funzione Touch. Il corpo Il corpo della Eos 70D è simile a quello della Eos 60D con telaio in metallo e rivestimento plastico, con due ghiere di controllo. Dispone di un piccolo display Lcd sulla calotta che consente di controllare le funzioni di ripresa senza accedere al grande monitor posteriore, con un indubbio guadagno in termini di auto- nomia. E’ leggermente più stretta, ma questo non ha comportato una riduzione nel numero dei pulsanti di comando, solo lo spostamen- to sulla sinistra del pulsante per l’accesso ai menu, posizione per altro decisamente più pratica. Va inoltre segnalata la sostituzione del pulsan- te di blocco della ghiera posteriore con una più funzionale levetta e l’introduzione di una leva sotto il pulsante Live View per seleziona- re la modalità movie, che è stata quindi tolta dalla ghiera delle modalità di esposizione. Quest’ultima si è liberata inoltre delle singo- le modalità scene (alle quali si accede invece dall’impostazione SCN) ed ha acquisito una rotazione continua a 360°, senza fine corsa, decisamente più pratica. Sulla calotta supe- riore, vicino al pulsante di scatto, abbiamo ora un nuovo piccolo pulsante dedicato, che di default duplica il comando di selezione del punto di messa a fuoco, ma che può essere riassegnato da menù ad altre funzioni, come del resto molti degli altri pulsanti presenti. Monitor Il monitor articolato mantiene le stesse dimensioni e la risoluzione di quello della Eos 60D, 3 pollici con 1.040.000 punti su un formato 3:2, ma ingloba ora due impor- tanti tecnologie: la riduzione dei riflessi grazie

Author: hoangdang

Post on 17-Feb-2019

215 views

Category:

Documents


0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

28 TUTTI FOTOGRAFI

Risoluzione 20,2 MegaPixelFiltro anti-aliasing SiDimensioni sensore 22,5 x 15 mmFattore moltiplicativo della focale 1,6xTipo sensore CMOSSensibilit base 100 12.800 ISOSensibilit estesa 100 25.600 ISOVelocit raffica 7,11 f/sTempo di otturazione minimo 1/8000 sLive View presenteModalit video Full HD 1920 x 1080 30pPulizia sensore presenteStabilizzazione dellimmagine sul sensore assenteMonitor 3 orientabile - 1.040.000 punti touch screen

Canon Eos 70DProgressoFOTOGRAFICOstudicentroTest MTF

La tecnologia evidenziata da Canon il sensore Dual Pixel

AF, ma risulta interessante solo nellambito video. E

per una reflex nettamente superiore alla Eos 60D, e per certi versi preferibile anche

alla Eos 7D.

La Eos 70D va a sostituire la Eos 60D, che per prima aveva offerto agli utenti Canon alte prestazioni in ambito video. Il nuovo model-lo migliora ulteriormente questa funzione, aumentando molto lefficienza del sistema AF nelle modalit Movie e Live View con la tecnologia Dual pixel CMOS AF.Anche le prestazioni fotografiche appaiono superiori, con ladozione di un sistema auto-focus a differenza di fase simile a quello della Eos 7D e di un otturatore decisamente supe-riore in grado di supportare, in collaborazione col processore Digic 5+ gi adottato sulla Eos 6D, una raffica superiore ai 7 fotogrammi al secondo. Importanti miglioramenti sono costituiti anche dallottimo supporto Wi-Fi, e lutilizzo di un monitor con funzione Touch.

Il corpoIl corpo della Eos 70D simile a quello della Eos 60D con telaio in metallo e rivestimento plastico, con due ghiere di controllo. Dispone di un piccolo display Lcd sulla calotta che consente di controllare le funzioni di ripresa senza accedere al grande monitor posteriore, con un indubbio guadagno in termini di auto-nomia. E leggermente pi stretta, ma questo non ha comportato una riduzione nel numero

dei pulsanti di comando, solo lo spostamen-to sulla sinistra del pulsante per laccesso ai menu, posizione per altro decisamente pi pratica. Va inoltre segnalata la sostituzione del pulsan-te di blocco della ghiera posteriore con una pi funzionale levetta e lintroduzione di una leva sotto il pulsante Live View per seleziona-re la modalit movie, che stata quindi tolta dalla ghiera delle modalit di esposizione. Questultima si liberata inoltre delle singo-le modalit scene (alle quali si accede invece dallimpostazione SCN) ed ha acquisito una rotazione continua a 360, senza fine corsa, decisamente pi pratica. Sulla calotta supe-riore, vicino al pulsante di scatto, abbiamo ora un nuovo piccolo pulsante dedicato, che di default duplica il comando di selezione del punto di messa a fuoco, ma che pu essere riassegnato da men ad altre funzioni, come del resto molti degli altri pulsanti presenti.

Monitor Il monitor articolato mantiene le stesse dimensioni e la risoluzione di quello della Eos 60D, 3 pollici con 1.040.000 punti su un formato 3:2, ma ingloba ora due impor-tanti tecnologie: la riduzione dei riflessi grazie

29TUTTI FOTOGRAFI

alleliminazione dellintercapedine daria tra lLcd e lo schermo protettivo, una soluzione utilizzata anche sulla Eos 7D, e la funzione Touch capacitiva che aumenta la praticit duso della fotocamera.

Il mirinoIl mirino a pentaprisma appare migliorato rispetto a quello della Eos 60D con una mag-giore copertura che arriva ora al 98%; rimane per inferiore a quella della Eos 7D che invece ha una copertura totale del 100%.Per contro stata eliminata la possibilit di sostituire il vetrino di messa a fuoco, presen-te sulla Eos 60D.

Sensore e risoluzione Il sensore CMOS sicuramente lelemento di maggiore novit di questa fotocamera. Innanzitutto dispone di un numero di pixel superiore sia a quello della Eos 60D che della Eos 7D, raggiungendo i 20 Mpixel; inoltre i pixel sono sdoppiati sotto ogni microlen-te per poter svolgere oltre alla funzione di registrazione dellimmagine anche quella di sensori AF a differenza di fase. Nonostante questo sdoppiamento, che presupponiamo abbia comportato una leggera diminuzione dellarea sensibile del sensore, la sensibilit ISO massima aumentata rispetto a quella della Eos 60D, da 100 a 12800 ISO, con la presenza della modalit estesa 25600 ISO.

Dual pixel CMOS AF: i pixel sdoppiatiIl nuovo sensore Canon unevoluzione dei sistemi autofocus ibridi, come quello della Eos 700D, che utilizzano la messa a fuoco a differenza di fase direttamente sul sensore tramite lo sdoppiamento dei pixel al di sotto

di ogni microlente. Qui per la maggior parte dei pixel ad essere sdoppiati, e non solo quelli centrali; quindi possibile eseguire la messa a fuoco su circa l80% dellimmagine. Inoltre lalgoritmo per la ricerca del fuoco ora esclude completamente la tradizionale messa a fuoco a rilevamento del contrasto, ma viene eseguita utilizzando interamente i dati di diffe-renza di fase, evitando le oscillazioni intorno alla messa a fuoco finale, caratteristica questa molto importante per le riprese video.

LotturatoreLotturatore consente come la Eos 60D tempi da 30 secondi a 1/8000s, con la possibili-t della posa B. E per stato notevolmente migliorato per consentire una raffica netta-mente pi veloce, ben 7,11 f/s invece dei 5,3 della Eos 60D. E presente anche una raffica alla velocit ridotta di 3 f/s che consente sequenze pi prolungate.Unaltra novit la modalit silenziosa, attiva sia su scatto singolo che in modo continuo, nella quale il movimento dello specchio ed il riarmo dellotturatore risultano rallentati e quindi molto meno rumorosi. La modalit silent presente anche in Live View, ma la riduzione di rumore in tal caso meno evidente; lotturatore infatti funziona sempre con due tendine e non prevista, come su altre fotocamere, la simulazione elettronica della prima tendina.Rimangono infine alcune funzioni gi presenti sulla Eos D60, come il blocco dello specchio, lautoscatto a 2 e 10 secondi, e il controllo a distanza, sia elettrico che IR.

Il processore Digic 5+Tutte le nuove funzioni richiedono un proces-

sore immagine estremamente potente, per cui Canon ha deciso di adottare sulla Eos 70D il Digic 5+ della Eos 6D, che sostituisce il Digic 4 presente sulla Eos 60D. Le riprese videoLa modalit video risulta particolarmente curata. Il nuovo sistema AF a differenza di fase implementato sul sensore migliora note-volmente la qualit delle riprese in quanto elimina gli avanti e indietro nella messa a fuoco tipici dei sistemi a rilevamento del con-trasto, essendo in grado di determinare se il soggetto si trova in front o back focus. Insieme al nuovo sistema AF stata anche introdotta la messa a fuoco continua con il Movie Servo AF, che consente il riconosci-mento dei volti ed il Tracking. La presenza infine di un TouchScreen rende il controllo della messa a fuoco davvero semplicissimo. La risoluzione Full HD e la frequenza di cam-pionamento non sono cambiate rispetto alla Eos 60D, stata per aggiunta la possibilit di specificare il tipo di compressione dei foto-grammi, che pu essere IPB o ALL-I; la prima consente la massima compressione essendo Inter-Frame (registra le variazione dellimma-gine da un fotogramma allaltro), la seconda invece Intra-Frame (comprime indipendente-mente ogni fotogramma) e risulta quindi pi adatta alle elaborazioni in post-produzione. La Eos 70D, come la Eos 6D, implementa nei filmati la numerazione dei fotogrammi (TimeCode) secondo lo standard professio-nale SMPTE (Society of Motion Picture and Television Engineers).Va notato che le frequenze di registrazione (Frame Rate) 30 f/s (o 60 f/s) sono in real-t leggermente inferiori, 29,97 f/s (o 59,94

Il dorso stato profondamente rivisto rispetto al precedente modello EOS 60D, in particolare il pulsante men ora posto nellangolo superiore sinistro mentre il comando per la fun-zione Live View stato arricchito da una ghiera coassiale per lattivazione della ripresa video.

Eos 7D

Eos 70D

La calotta riprende, solo nello stile, quella della pi profes-sionale EOS 7D. I pulsanti restano per monofunzione come sul modello precedente EOS 60D, con laggiunta del pulsante di selezione dellarea di messa a fuoco e i microfoni stereo.

30 TUTTI FOTOGRAFI

Le principali differenze fra Eos 70D e Eos 60D

Il sensore, da 20 Mpxl, integra la fun-zione Dual Pixel CMOS AF.

Eos 70D Eos 60DSensore / processoreNumero di pixel 20,2 Mpixel 18 Mpixel

Sensibilit Da 100 a 12800, H (25.600)Da 100 a 6400, H (12.800)

Processore immagine DIGIC 5+ DIGIC 4MonitorTouch screen S NoMonitor antiriflesso Clear View LCD II Clear View LCDGuida on board S NoMirino

Copertura 98 % Verticale: 96% Orizontale: 97%Schermi di messa a fuoco Non intercambiabili IntercambiabiliInfo su LCD trasparente S NoAutofocusPunti AF 19 a croce 9 a crocePersonalizzazione Servo AF S NoMicroregolazione AF S NoModalit SceneScene Intelligent Auto (A+) S NoScatto notturno manuale (4 scatti) S No

Controllo retroilluminazione HDR(3 scatti)

S No

FlashNumero guida 12 13Comando flash esterni via radio S NoEsposizioneModo continuo 7,11 f/s 5,3 f/sScatto silenzioso S NoPicture Style Auto S NoEsposizione multipla S NoCorrezione aberrazione cromatica S No

Multi Shot Noise Reduction S NoLive ViewDual pixel CMOS AF S NoAF continuo S NoScatto tramite monitor touch S NoFiltri creativi 7 4Video / audioDual pixel CMOS AF S NoMovie Servo AF S NoSelezione compressione ALL-I o IPB S No

Video snapshot S NoTime code S NoZoom digitale S NoMicrofono interno Stereo MonoFiltro attenuazione audio S NoVarie

Scheda di memoria SD / SDHC / SDXC con supporto UHS-I SD / SDHC / SDXC

Wi-Fi S No

Esposimetro

63 zone. Lettura valutativa, semi spot (7,7 %), spot (3%), media bilanciata al centro.

63 zone. Lettura valutativa, semi spot (6,5 %), spot (2,8%), media bilanciata al centro.

Rotazione ghiera modalit esposizione 360

Blocchi a fondo corsa

Dimensioni 139,0 x 104,3 x 78.5 144,5 x 105,8 x 78,6

Limpugnatura profonda garantisce unottima presa anche in abbinamento ai teleobiettivi pi pesanti.

I pulsanti sulla calotta controllano le funzioni dellautofocus, della cadenza di scatto, della sensibilit ISO, della lettura esposimetrica e dei gruppi di sensori AF attivi, oltre alla retroillumi-nazione del pannello LCD monocro-matico.

31TUTTI FOTOGRAFI

La funzione di ri-presa video diventa sempre pi impor-tante, dunque Canon ha modificato il pul-sante Live View inte-grando linterruttore di selezione per la modalit fotografica, ovvero Live View, e la modalit video che permette di regi-strare i filmati.

f/s); questo porta ad errori nella registrazione del Time Code su filmati lunghi. E pertanto prevista la possibilit di compensare il Drop Frame, aumentando il contatore di un frame ogni 30 secondi per compensare questa differenza.. Completano i miglioramenti lo zoom digitale da 3x a 10x, molto utile nelle riprese video, la simpatica procedura Video Snapshot, che guida lutente nella creazione di brevi filmati, ed infine un microfono interno stereo, e non pi mono. Per impieghi pro-fessionali presente un connettore per un microfono esterno. Come sulla Eos 60D il controllo del volume pu essere fatto solo prima dellinizio della registrazione tramite due ottimi Vmeter; oltre al filtro anti-vento ora anche possibile attivare un filtro attenua-tore che entra automaticamente in azione in presenza di rumori forti ed improvvisi, che potrebbero risultare distorti anche con la regolazione automatica del volume.

Il sistema esposimetricoSimile a quello della Eos 60D, il sistema esposimetrico dispone sempre di 63 zone di misurazione. La lettura semi-spot avviene

per su unarea leggermente pi ampia, il 7,7% dellarea totale, e quella spot sul 3%.

Le schede di memoriaSulla Eos 70D Canon ha implementato una nuova interfaccia per le schede di memoria SD / SDHC / SDXC, che risulta compatibile anche con le nuove UHS-I ad alta velocit.

La livella elettronicaPremendo il pulsante Info possibile visua-lizzare a monitor una livella elettronica che fornisce precise indicazioni sullorientamento della fotocamera rispetto allorizzontale.Manca invece lindicazione relativa allorienta-mento dellasse ottico, presente invece sulla Eos 7D, e questo costringe il fotografo ad utilizzare ancora le tradizionali livelle a bolla presenti sui treppiedi. La livella elettronica pu essere visualizzata anche nel mirino, con indicazione di errori di 1 grado; molto pi pratica di quella presente sulla Eos 60D

Correzione delle aberrazioni dellobiettivoLa fotocamera in grado di correggere gi in fase di ripresa la vignettatura e laberrazione

cromatica utilizzando i dati di funzionamento dellobiettivo utilizzato.

Conversione delle immagini RawLe immagini Raw possono venire convertite in Jpeg direttamente sulla fotocamera con-trollando tutti i parametri, ovvero: luminosit, bilanciamento del bianco, Picture Style, Auto Lighting Optimizer, riduzione del rumore, risoluzione e qualit Jpeg, spazio colore. E anche possibile applicare le correzioni per vignettatura, distorsione ed aberrazione cromatica.

La riduzione del rumoreAlle tradizionali funzioni di riduzione del rumore sulle pose lunghe e agli alti ISO, si aggiunge sulla Eos 70D il Multi Shot Noise Reduction. Si tratta di una tecnica molto usata in fotografia astronomica che prevede lesecuzione di numerosi scatti allo stesso soggetto che poi vengono fusi in ununica immagine; per effetto di questoperazione, la riduzione del rumore notevole, senza che venga in alcun modo ridotta la nitidezza, come invece purtroppo avviene utilizzando la

La ghiera dei programmi stata sem-plificata raggruppando tutte le scene sotto la voce SCN.

La disposizione dei pul-santi sul dorso vede ora quelli relativi a revisione ed eliminazione delle immagini, attorno alla ghiera di controllo.Questa dotata di un blocco a interruttore e non a pulsante come sulla EOS 60D.

Il microfono mono della EOS 60D scomparso, sostituito da una coppia di microfoni posti sulla calotta. Restano il coman-do di azionamento del lampeggiatore e quello di sblocco dellobiettivo.

La EOS 70D dispone di un sensore IR per il comando remoto.

32 TUTTI FOTOGRAFI

>> AUTOFOCUS A CONFRONTOLa sensibilit dellautofocusLa sensibilit dellautofocus della Eos 70D elevata; nelle riprese inquadrando tramite mirino possiamo lavorare con unintensit di luce fino a -1,9 EV (100 ISO), davvero bassa; in quelle Live View il livello minimo di luce si alza leggermente, ma rimane comunque contenuto, -1,2 EV.Va segnalato che queste misure sono state eseguite con un obiettivo di apertura f/1,4. Con aperture inferiori la sensibilit dellautofocus Live View diminuisce rapidamente, mentre quella dellautofocus in modalit reflex si mantiene comunque elevata.Ad esempio nella modalit reflex, con lobiettivo Canon EF 18-135 mm f/3.5-5.6 in grandangolare abbiamo una sensibilit di -1,2 EV(100 ISO), con una perdita di 0,7 EV rispetto alla misura ottenuta con il 35mm f/1.4; in posizione tele abbiamo invece una sensibilit di -0,8 EV (100 ISO) con una perdita di 1,1 EV.Ben superiori le perdite in Live View, 1,5 EV in grandangolare ed addirittura 3,8 EV in tele dove lapertura relativa ridotta a f/5.6, con sensibilit misurate rispettivamente di +0,3 e +2,6 EV (100 ISO).Quindi per disporre di una buona sensibilit dellautofocus pre-feribile ricorrere alla tradizionale messa a fuoco reflex; possiamo anche ricorrere a quella Live View, ma in tal caso indispensabile utilizzare obiettivi con apertura relativa molto ampia.Non citiamo qui la messa a fuoco Quick AF in Live View, in quanto questultima funziona esattamente come quella reflex.

La velocit dellautofocusLa velocit del sistema AF reflex molto superiore a quella del sistema Live View. Mentre il primo non supera i 0,38 secondi, e mostra una velocit pressoch identica a tutti i livelli di illuminazio-ne, la messa a fuoco Live View appare sensibilmente pi lenta, con tempi intorno ai 9 decimi per le luci medie ed alte, che diventano 1,25 secondi in presenza di luci basse.

Poco utile per incrementare la velocit la modalit Quick AF, che presenta la stessa velocit del sistema con le luci medie ed alte e solo nelle basse luci mostra una certa utilit.Il nuovo autofocus Live View a differenza di fase di Canon appare quindi progettato soprattutto per applicazioni video, per le quali la velocit operativa risulta secondaria, mentre viene privilegiata la direzione di movimento senza incertezze, che solo un sistema a rilevamento di fase pu garantire.

Confronto sensibilit AFLa sensibilit del sistema autofocus reflex della Canon Eos 70D molto elevata e si colloca in posizione intermedia tra le migliori, la Nikon D800 e la Canon Eos 6D, e le meno sensibili Nikon D600 e Nikon D5200.

Fotodiodo A Fotodiodo B

Fotodiodo A Fotodiodo B

Come viene catturata la luce

Ognuno dei due fotodiodi all'interno di ogni pixel pu catturare indipendentemente la luce.

Durante l'autofocus. Ogni pixel rileva i segnali separatamente per i due fotodiodi, in modo da funzionare come senso-re AF a differenza di fase.

Durante l'acquisizione dell'immagine. I due fotodiodi lavorano insieme fornendo un unico segnale, come avviene nei sensori tradizionali.

Nel sensore DualPixel CMOS AF i pixel possono lavorare sia come sensori AF che come pixel tradizionali.

Fuoco troppo lontanoFuoco troppo vicino Fuoco corretto

Lente di messa a fuoco

Pixel del DulaPixel CMOS AF

Fotodiodi

Segnale del sensore

Limmagine B a sinistradel centro, e limmmgine A alla sua destra

Limmagine A a sinistra del centro, e limmmgine B alla sua destra

Il soggetto a fuoco quandole immagini A e B coincidono perfettamente

Immagine A Immagine B

Immagine A Immagine B

Immagine A Immagine B

Limmagine mostra il funzionamento del sistema AF a rilevamen-to di fase implementato sul Dual Pixel CMOS AF

33TUTTI FOTOGRAFI

Lautofocus della Eos Eos 70D in modalit reflex di-spone di 19 sensori tutti a croce, sensibili sia a linee orizzontali che verticali. Il sensore centrale inoltre dotato di una maggiore precisione, utile qualora vengano montate ottiche f/2.8 o pi luminose.

AF a rilevamentodel contrasto

AF a dierenza di fase in modalit reex

Distanza del soggetto

Distanza minima di messa a fuoco Tempo di messa a fuoco

Il sensore Dual Pixel CMOS AF lavora unicamente sulla differenza di fase, come lautofocus in modalit reflex. Sono dunque assenti le oscillazioni intorno al punto di messa a fuoco finale, tipiche dei sistemi a rilevamento del contrasto o ibridi.

La livella elettronica pu essere visualizzata anche nel mirino, con indicazione di errori di 1 grado.

Lotturatore consente come la Eos 60D tempi da 30 secondi a 1/8000s, con la

possibilit della posa B. E per stato notevolmente migliorato per consentire

una raffica nettamente pi veloce, ben 7,11 f/s invece dei 5,3 della Eos 60D.

Alcune immagini tratte dai men della EOS 70D.

Tra le connessioni troviamo limmancabile HDMI e la presa per un microfono esterno La macchina accetta schede di memoria tipo S.

La EOS 70D dotata del pulsante di simulazione del diaframma per la previsualizzazione della profondit di campo.

34 TUTTI FOTOGRAFI

Sensore Formato sensore 22,5x15 mmPixel effettivi 20,2 Mpxl Rapporto tra i lati 3:2Pulizia del sensore Ad ultrasuoniProcessore Digic 5+Sensibilit ISO 100-12.800 ISO, espandibile a 25.600 ISO,

Auto (100-12.800 ISO in funzione della modalit di ripresa)WB Preset Auto, sole, ombre, nuvoloso, fluorescente, flash, in K

Compensazione blu/ambra in +/- 9 passiCompensazione magenta/verde in +/- 9 passi

WB personalizzabile 1 impostazioneWB Bracketing 3 immagini, regolabile in +/- 3 passi nelle gamme

blu/ambra o magenta/verdeFormati immagine JPEG: (L) 5472 x 3648, (M) 3648 x 2432, (S1) 2736 x 1824, (S2) 1920 x

1280, (S 3)720 x 480Compressione Fine, Normal RAW : (RAW) 5472 x 3648 (M-RAW) 4104 x 2736,(S-RAW) 2736x 1824

Registrazione Jpeg + Raw SCreazione /selezione manuale cartelle SObiettiviInnesto EF ed EF-SMoltiplicazione focale 1,6 xAutofocusPunti AF 19 a croce; centrale ad alta precisione con aperture >= f/2.8Sensibilit AF nominale Da -0.5 a 18 EV (sul punto centrale, temperatura ambiente, ISO 100)Modalit AF AI focus, One Shot, AI ServoSelezione punti AF Automatica : su tutti i punti

Manuale: su 19 punti o su 5 zone Regolazioni: sensibilit di tracking, tracking per soggetti in rapida accelerazione/decelerazione, priorit fuoco/scatto (sul primo scatto e sui successivi in raffica).Selezione specifica per fotocamera verticale o orizzontale.

AF Lock AF-ON, pulsante di scattoSorgente ausiliaria AF Tramite flash internoMicroregolazione AF Fotocamera, 40 obiettivi identificati per numero di serie. +/- 20 passi

(grandangolo e tele per gli zoom)Mirino Tipo mirino PentaprismaCopertura 98%Ingrandimento 0,95 xDistanza occhio-oculare (eyepoint) 22 mmCorrezione diottrica Da -3 a 1 diottrieSchermo di messa a fuoco Non intercambiabilePulsante per il controllo della profondit di campo

S

MonitorTipo 3 pollici, 1.040.000 punti, touch screen, orientabileRegolazione luminosit 7 livelliAngolo di visione 160Livella elettronica 1 asse sia a monitor che in mirinoGriglie SCaratteristiche ripresaTempi di otturazione Da 30 s a 1/8000s (passi 1/2 o 1/3 EV), BAutoscatto 2s, 10sDurata stimata 100.000 scattiModalit Silent Scatto singolo e continuoEsposimetro 63 zone. Lettura valutativa, semi spot (7,7 %), spot (3%), media

bilanciata al centro.Sensibilit esposimetro Da 1 a 20 EV (temperatura ambiente, con 50mm f/1,4, ISO 100)AE Lock Pulsante AE-Lock, al raggiungimento del fuoco in AF-S (one shot)Compensazione dellesposizione +/- 5 EV , passi 1/2 o 1/3 EVAE Bracketing 2, 3, 5, 7 scatti fino a +/-3 stop, con passi di 1/2 o 1/3 EVModalit di esposizione Auto+ (scene intelligent auto), P, S, A, M, B, C (custom), SCN (scene) ,

Creative Auto, No-flashScene Ritratto, paesaggio, macro, sport, ritratto notturno, riprese notturne

a mano libera, HDR per riprese controluce.Picture Style Auto, standard, ritratto, paesaggio, neutro, immagine fedele,

monocromatico, 3 personalizzabiliSpazio colore sRGB, Adobe RGBEsposizione multipla 2-9 scatti Riduzione rumore Riduzione rumore pose lunghe

Riduzione rumore ISO elevatiMulti Shot Noise Reduction

Highlight Tone Priority S

Auto Lighting Optimizer Off, low, standard, highHigh Dynamic Range Off, auto, +/- 1, 2, 3 EVCorrezione aberrazioni Vignettatura (in ripresa e in conversione Raw)

Aberrazione cromatica (in ripresa e in conversione Raw) Distorsione (in conversione Raw)

Elaborazioni dopo lo scatto Ridimensionamento immagini Conversione Raw Filtri creativi

FlashFlash interno NG = 12Copertura Per obiettivi fino a 17mmModalit controllo E-TTL II, manualeSincro flash 1/250 sSincro sulla seconda tendina SCompensazione esposizione flash +/- 3 EV passi 1/2, 1/3 EVAE bracketing con flash NoBlocco esposizione flash SComando flash esterni Slitta, wireless con flash interno in modalit commanderLive View

Rapporto lati 3:2, 4:3, 16:9, 1:1Messa a fuoco Tramite sensore immagine (flexy zone single/multi, riconoscimento

volti, tracking), Quick AF (rilevamento di fase con sensore dedicato), manuale (ingrandimento 5x o 10x)

AF continuo SEsposimetro Tramite sensore immagine; valutativo (63 zone), semi spot (7,7%),

spot (3%), media bilanciata al centro.Range di funzionamento: 1-20 EV (23C, 100 ISO)

Scatto touch SFiltri creativi B/n con grana, soft focus, fish eye, tratto (art bold), acquarello,

fotocamera giocattolo, effetto miniaturaGriglie inquadratura 3Caratteristiche video / audioFormati Video MPEG-4 AVC / H.264

Full HD 1920 x 1080 (30p, 25p, 24p) IPB / ALL-I1280 x 720 (60p, 50p) IPB / ALL-I640 x 480 (30p, 25p) IPB

Durata registrazioni 29 min. e 59 s, su pi file da 4GBZoom digitale Da 3x a 10xAutofocus Come Live view (escluso Quick AF)Misurazione esposi metrica Tramite sensore immagine: valutativa o media bilanciata al centro

Sensibilit EV 0-20 (temperatura ambiente, ISO 100)Esposizione Program (con compensazione +/- 3EV) o manualeSupporto time code S Drop Frame Compatibile con 60p / 30pVideo snapshot Impostabili a 2/4/8 sEsposizione Program (con compensazione +/- 3EV) o manualeMicrofono interno StereoConnettore microfono esterno SConnettore cuffie NoRegistrazione audio Regolazione volume automatica e manuale, filtro antivento,

attenuatore Registrazione commenti audio NoRiproduzioneRiproduzione Immagine singola, immagine singola + info ( info base, dati ripresa,

istogramma), indice a 4 o 9 immagini.Riproduzione temporizzata 1, 2, 3, 5, 10 o 20 s, con transizioni e musica di sottofondoIstogrammi Luminosit ed RGBEvidenziazione aree sovraesposte SVarieFunzioni di personalizzazione 23Guida on board SIndicazioni di copyright SIngrandimento in riproduzione Da 1,5 a 10 xLingue 25 tra cui lItalianoControllo remoto via cavo (RC-6 opzionale ), IR (RS-60E3 opzionale), Wi-FiConnettori HDMI mini, multifunzione ( USB, Video Out (PAL/NTSC), cuffie,

microfono esterno, ricevitore GPS), microfono esterno, controllo remoto

Schede di memoria SD, SDHC, SDXC compatibile UHS-I ; compatibile Eye-FiAlimentazione Batteria al litio LP-E6Autospegnimento Off, 1, 2, 4, 8, 15 o 30 minDimensioni 139,0 x 104,3 x 78.5Peso (con scheda di memoria e batteria)

755 g

Scheda Tecnicatradizionale funzione di riduzione del rumore sugli alti ISO.Questa funzione implementata solo per le immagini in Jpeg con 4 scatti; in questo modo giunge alla fotocamera una quantit di luce 4 volte superiore, equivalente a due EV. Per rendere il Multi Shot Noise Reduction utile anche a mano libera Canon ha previsto la possibilit di un riallineamento automatico delle immagini, prima della fusione.

HDR High Dynamic RangeAnche questa funzione disponibile solo per le immagini Jpeg e prevede lesecuzione di 3 scatti con diverso tempo di posa. I fotogram-mi, che possono essere anche riallineati, ven-gono montati in ununica immagine dotata di grande dettaglio sia nelle alte luci che nelle ombre. La variazione nel tempo di posa pu essere decisa in automatico dalla fotocamera, o scelta dallutente con una variazione fino a +/- 3 EV.

Hi-Light Tone Priority Molto interessante la priorit sulle tonalit chiare (o Hi-Key), impostabile come fun-zione personalizzata, che utilizza una curva sensitometrica molto appiattita sulle alte luci in modo da offrire una latitudine di posa estremamente ampia nelle zone pi luminose dellimmagine; con questa impostazione per la sensibilit minima diventa 200 ISO.

Auto Lighting Optimizer: Ottimizzazione automatica della luceQuesta funzione in grado di modificare, dopo lo scatto, la curva di trasferimento (ovvero la curva sensitometrica) in modo da schiarire le aree troppo scure dellimmagine ed aumentare il contrasto, se risulta troppo basso. Sono possibili 3 livelli di intensit.Si tratta di una funzione sicuramente utile per avere immagini sempre leggibili, ma che va usata con attenzione per evitare una loro eccessiva alterazione.

Wi-Fi e controllo remotoLa Canon Eos 70D include un ampio sup-porto per le comunicazioni Wi-Fi. Pu essere configurata come access point e caricando lapposita App Canon Eos Remote sul proprio dispositivo mobile possibile controllare la fotocamera in remoto, regolando sensibilit ISO, apertura del diaframma e compensazio-ne manuale dellesposizione. E possibile il controllo dellinquadratura in Live View, la selezione del punto di messa a fuoco ed ovviamente lo scatto.E anche possibile esaminare le immagini presenti sulla fotocamera, anche ingrandite, per poi salvarle sul proprio smartphone o per inviarle via email, cos come associare voti o eseguire cancellazioni.E inoltre possibile connettersi ad altre foto-

35TUTTI FOTOGRAFI

Sensore Formato sensore 22,5x15 mmPixel effettivi 20,2 Mpxl Rapporto tra i lati 3:2Pulizia del sensore Ad ultrasuoniProcessore Digic 5+Sensibilit ISO 100-12.800 ISO, espandibile a 25.600 ISO,

Auto (100-12.800 ISO in funzione della modalit di ripresa)WB Preset Auto, sole, ombre, nuvoloso, fluorescente, flash, in K

Compensazione blu/ambra in +/- 9 passiCompensazione magenta/verde in +/- 9 passi

WB personalizzabile 1 impostazioneWB Bracketing 3 immagini, regolabile in +/- 3 passi nelle gamme

blu/ambra o magenta/verdeFormati immagine JPEG: (L) 5472 x 3648, (M) 3648 x 2432, (S1) 2736 x 1824, (S2) 1920 x

1280, (S 3)720 x 480Compressione Fine, Normal RAW : (RAW) 5472 x 3648 (M-RAW) 4104 x 2736,(S-RAW) 2736x 1824

Registrazione Jpeg + Raw SCreazione /selezione manuale cartelle SObiettiviInnesto EF ed EF-SMoltiplicazione focale 1,6 xAutofocusPunti AF 19 a croce; centrale ad alta precisione con aperture >= f/2.8Sensibilit AF nominale Da -0.5 a 18 EV (sul punto centrale, temperatura ambiente, ISO 100)Modalit AF AI focus, One Shot, AI ServoSelezione punti AF Automatica : su tutti i punti

Manuale: su 19 punti o su 5 zone Regolazioni: sensibilit di tracking, tracking per soggetti in rapida accelerazione/decelerazione, priorit fuoco/scatto (sul primo scatto e sui successivi in raffica).Selezione specifica per fotocamera verticale o orizzontale.

AF Lock AF-ON, pulsante di scattoSorgente ausiliaria AF Tramite flash internoMicroregolazione AF Fotocamera, 40 obiettivi identificati per numero di serie. +/- 20 passi

(grandangolo e tele per gli zoom)Mirino Tipo mirino PentaprismaCopertura 98%Ingrandimento 0,95 xDistanza occhio-oculare (eyepoint) 22 mmCorrezione diottrica Da -3 a 1 diottrieSchermo di messa a fuoco Non intercambiabilePulsante per il controllo della profondit di campo

S

MonitorTipo 3 pollici, 1.040.000 punti, touch screen, orientabileRegolazione luminosit 7 livelliAngolo di visione 160Livella elettronica 1 asse sia a monitor che in mirinoGriglie SCaratteristiche ripresaTempi di otturazione Da 30 s a 1/8000s (passi 1/2 o 1/3 EV), BAutoscatto 2s, 10sDurata stimata 100.000 scattiModalit Silent Scatto singolo e continuoEsposimetro 63 zone. Lettura valutativa, semi spot (7,7 %), spot (3%), media

bilanciata al centro.Sensibilit esposimetro Da 1 a 20 EV (temperatura ambiente, con 50mm f/1,4, ISO 100)AE Lock Pulsante AE-Lock, al raggiungimento del fuoco in AF-S (one shot)Compensazione dellesposizione +/- 5 EV , passi 1/2 o 1/3 EVAE Bracketing 2, 3, 5, 7 scatti fino a +/-3 stop, con passi di 1/2 o 1/3 EVModalit di esposizione Auto+ (scene intelligent auto), P, S, A, M, B, C (custom), SCN (scene) ,

Creative Auto, No-flashScene Ritratto, paesaggio, macro, sport, ritratto notturno, riprese notturne

a mano libera, HDR per riprese controluce.Picture Style Auto, standard, ritratto, paesaggio, neutro, immagine fedele,

monocromatico, 3 personalizzabiliSpazio colore sRGB, Adobe RGBEsposizione multipla 2-9 scatti Riduzione rumore Riduzione rumore pose lunghe

Riduzione rumore ISO elevatiMulti Shot Noise Reduction

Highlight Tone Priority S

Auto Lighting Optimizer Off, low, standard, highHigh Dynamic Range Off, auto, +/- 1, 2, 3 EVCorrezione aberrazioni Vignettatura (in ripresa e in conversione Raw)

Aberrazione cromatica (in ripresa e in conversione Raw) Distorsione (in conversione Raw)

Elaborazioni dopo lo scatto Ridimensionamento immagini Conversione Raw Filtri creativi

FlashFlash interno NG = 12Copertura Per obiettivi fino a 17mmModalit controllo E-TTL II, manualeSincro flash 1/250 sSincro sulla seconda tendina SCompensazione esposizione flash +/- 3 EV passi 1/2, 1/3 EVAE bracketing con flash NoBlocco esposizione flash SComando flash esterni Slitta, wireless con flash interno in modalit commanderLive View

Rapporto lati 3:2, 4:3, 16:9, 1:1Messa a fuoco Tramite sensore immagine (flexy zone single/multi, riconoscimento

volti, tracking), Quick AF (rilevamento di fase con sensore dedicato), manuale (ingrandimento 5x o 10x)

AF continuo SEsposimetro Tramite sensore immagine; valutativo (63 zone), semi spot (7,7%),

spot (3%), media bilanciata al centro.Range di funzionamento: 1-20 EV (23C, 100 ISO)

Scatto touch SFiltri creativi B/n con grana, soft focus, fish eye, tratto (art bold), acquarello,

fotocamera giocattolo, effetto miniaturaGriglie inquadratura 3Caratteristiche video / audioFormati Video MPEG-4 AVC / H.264

Full HD 1920 x 1080 (30p, 25p, 24p) IPB / ALL-I1280 x 720 (60p, 50p) IPB / ALL-I640 x 480 (30p, 25p) IPB

Durata registrazioni 29 min. e 59 s, su pi file da 4GBZoom digitale Da 3x a 10xAutofocus Come Live view (escluso Quick AF)Misurazione esposi metrica Tramite sensore immagine: valutativa o media bilanciata al centro

Sensibilit EV 0-20 (temperatura ambiente, ISO 100)Esposizione Program (con compensazione +/- 3EV) o manualeSupporto time code S Drop Frame Compatibile con 60p / 30pVideo snapshot Impostabili a 2/4/8 sEsposizione Program (con compensazione +/- 3EV) o manualeMicrofono interno StereoConnettore microfono esterno SConnettore cuffie NoRegistrazione audio Regolazione volume automatica e manuale, filtro antivento,

attenuatore Registrazione commenti audio NoRiproduzioneRiproduzione Immagine singola, immagine singola + info ( info base, dati ripresa,

istogramma), indice a 4 o 9 immagini.Riproduzione temporizzata 1, 2, 3, 5, 10 o 20 s, con transizioni e musica di sottofondoIstogrammi Luminosit ed RGBEvidenziazione aree sovraesposte SVarieFunzioni di personalizzazione 23Guida on board SIndicazioni di copyright SIngrandimento in riproduzione Da 1,5 a 10 xLingue 25 tra cui lItalianoControllo remoto via cavo (RC-6 opzionale ), IR (RS-60E3 opzionale), Wi-FiConnettori HDMI mini, multifunzione ( USB, Video Out (PAL/NTSC), cuffie,

microfono esterno, ricevitore GPS), microfono esterno, controllo remoto

Schede di memoria SD, SDHC, SDXC compatibile UHS-I ; compatibile Eye-FiAlimentazione Batteria al litio LP-E6Autospegnimento Off, 1, 2, 4, 8, 15 o 30 minDimensioni 139,0 x 104,3 x 78.5Peso (con scheda di memoria e batteria)

755 g

Scheda Tecnicacamere, a computer tramite le Eos Utility, a stampanti Wi-Fi, a Digital Media Player (pro-tocollo DLNA) e connettersi a servizi Web.

GPSPer ricevere le coordinate per eseguire il geo-tagging delle immagini occorre disporre di un ricevitore GPS opzionale GP-E2 che pu essere collegato al connettore multifunzione della fotocamera. Non stata invece prevista la possibilit di ricevere i dati GPS tramite il proprio smart-phone, come avviene su altre fotocamere.

Autofocus tradizionale: le funzioni spe-cialiIl sistema autofocus a differenza di fase tra-dizionale, che utilizza i sensori AF dedicati, deriva direttamente da quello della Eos 7D.Al posto dei 9 punti di AF della Eos 60D abbiamo quindi ben 19 sensori tutti a croce, sensibili sia a linee orizzontali che verticali. Il sensore centrale inoltre dotato di una maggiore precisione, utile qualora vengano montate ottiche f/2.8 o pi luminose.La fotocamera dispone di tutte le classiche modalit AF: quella a scatto singolo (One-shot) e quella continua (AI Servo) ed infine lAI Focus, che passa in automatico dalla prima alla seconda quando rileva un movimento nel soggetto. Oltre alla selezione automatica del sensore tra tutti i 19 a disposizione, anche possibile scegliere solo un gruppo di sensori, definendo quindi una zona di interesse (cen-tro, alto, basso, destra e sinistra).In alternativa abbiamo la classica selezione manuale di un punto preciso di messa a fuoco, sia tramite il joy-stick che la ghie-ra posteriore. Il sistema, che dichiara una gamma di funzionamento tra -0.5 EV e 18 EV (100 ISO), altamente personalizzabile per consentire la massima velocit opera-tiva e precisione in innumerevoli situazioni di ripresa. In modalit AI Servo possibi-le fare in modo che eventuali ostacoli, che dovessero interporsi tra la fotocamera ed il soggetto, non interrompano il suo insegui-mento (Focus Tracking - Cf. II 1). E anche possibile regolare la prontezza di reazione del sistema per adattarsi a soggetti che abbiano forti accelerazioni o decelerazioni (Cf. II 2).Inoltre se stiamo utilizzando il modo conti-nuo, possiamo definire la priorit sul fuoco o sullo scatto in modo indipendente sia per la prima immagine che per le successive (Cf. II 3e 4)Quando il sistema non riesce ad identificare una messa a fuoco corretta, abitualmente viene comandato un movimento del moto-re AF per eseguire una scansione a varie distanze; dato che questa operazione talvolta pu risultare inefficace e far perdere tempo, specie con i teleobiettivi, stata prevista la possibilit di disabilitarla (Cf II 6).

36 TUTTI FOTOGRAFI

Misure eseguite presso ilCentro Studi

Progresso Fotografico

IL GIUDIZIO:Le curve misurate sui file Jpeg mostrano come reagisce il sensore al variare della quantit di luce che lo raggiunge. La quantit di luce data dal prodotto dell' intensit (Lux)per il tempo di esposizione (s).

immagine

immagine

CURVE SENSITOMETRICHE

Canon EOS 70D

L'autofocus molto sensibile sia in modalit reflex cheLive View.L'autofocus reflex molto veloce; molto meno quelloLive View. Entrambi mostrano una buona sensibilit.L'autonomia in ripresa ottima; un po' inferiore quellain riproduzione.La velocit di raffica, pur non raggiungendo quelladella 7D, nettamente migliore di quella della 60D.Buona la velocit di scrittura sulle memorie SD.Minimo il ritardo nello scatto e ottima la prontezza diaccensione.Le curve sensitometriche mostrano solo un minimoappiattimento nelle alte luci. Minime le variazioni allevarie impostazioni del contrasto.Lo sharpening applicato alle immagini Jpeg estremamente elevato.La risoluzione sensibilmente superiore a quella della7D e della 60D.Le sensibilit ISO, misurate sui file raw, sonoleggermente inferiori ai valori nominali.Il rumore sul grigio medio decisamente contenuto edinferiore a quello della 60D. Unanalogo

miglioramentosi ha anche nella latitudine di posa.

-4 -3 -2 -1 0

0 %

20 %

40 %

60 %

80 %

100 %con contrasto 0

alle varie sensibilit ISO

log (lux s)Lu

min

osit

regi

stra

ta

bassa Quantit di luce alta

ISO nominali100200400800

1600320064001280025600

-4 -3 -2 -1 0

0 %

20 %

40 %

60 %

80 %

100 %a ISO 100

al variare del contrasto impostato

log (lux s)

Lum

inos

it re

gist

rata

bassa Quantit di luce alta

Contrasto-4-2024

VELOCITA Tempo di accensione: 0,4 s

Ritardo nello scatto: 0,047 s

Durata registrazione Raw: 1,22 sTransfer rate: 17,9 scon Panasonic SDHC UHS-1 Classe 10

Impostazioni rafficaHi - RawHi - Jpef Large FineLow - Jpef Large Fine

scatti1145

1000

f/s7,117,113,00

REC: 1571 scatti

PLAY: 6 ore 6 minuti

AUTONOMIA

AUTOFOCUS

-1,9 EV-1,2 EV

6 5 4 3 2 1 0 -1 -2 -3 -4 -5 -6

con Canon EF 35 mm f/1.4 LSensibilit AF

ReflexLive View

0,38

1,25

1,04

0,33

0,92

0,93

0,32

0,91

0,93

Luce bassa Luce media Luce alta0

0,5

1

1,5

2con Canon EF 35 mm f/1.4 LRitardo AF

Rita

rdo

in s

econ

di

ReflexLive ViewQuick mode

-1,2 EV-0,8 EV

0,3 EV2,6 EV

6 5 4 3 2 1 0 -1 -2 -3 -4 -5 -6

con Canon EF 18-135 mm f/3.5-5.6Reflex - WideReflex - TeleLive View - WideLive View - Tele

Lautofocus molto sensibile sia in modalit reflex che Live View; lAF reflex veloce, molto meno quello Live View.

37TUTTI FOTOGRAFI

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

>> MISURE DEL RUMORE

Le sensibilit ISO misurate sui file Raw sono leggermente inferiori ai valori nominali . Il rumore sul grigio medio decisamente contenuto ed inferiore a quello della Eos 60D. Un miglioramento analogo si ha anche nella latitudine di posa.

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

Misure eseguite presso il

Centro StudiProgresso Fotografico

Il grafico mostra come all'aumentare dello sharpening au-menti l'MTF. Per contro uno sharpening elevato pu gene- rare artefatti e rumore. Lo sharpening definito in italia-no come maschera di contrasto o di nitidezza.

MTF - SHARPENING

RISOLUZIONE La risoluzione misurata con una mira a basso contrasto.Essa dipende dal numero di pixel del sensore e dallanitidezza dell'obiettivo utilizzato.

SENSIBILITA ISO

RUMORE

LATITUDINE DI POSA

38 TUTTI FOTOGRAFI

Grazie alla presenza di un sensore di orien-tamento possibile far s che la fotocamera adotti un differente punto di messa a fuoco, o una differente zona, a seconda di come si impugna la fotocamera, orizzontale o verti-cale (CF II 9). Ad esempio dovendo eseguire ritratti, si pu collocare il punto di messa a fuoco nella parte superiore del fotogramma, allaltezza degli occhi.Mancano invece alcune personalizzazione presenti sulla Eos 7D come la modalit spot, che consente di utilizzare solo la parte cen-trale del sensore selezionato (per una mag-giore precisione con i tele) e lespansione del punto AF sui sensori circostanti; questulti-ma funzione utile se il soggetto si sposta temporaneamente dal sensore AF principale, come potrebbe accadere ad esempio a causa dei movimenti della fotocamera durante le riprese macro.Completa invece la personalizzazione per quanto riguarda la visualizzazione dei punti di messa a fuoco, per lutilizzo della luce ausi-liaria per lautofocus, e per il Focus Lock

Taratura della messa a fuocoE disponibile una micro-regolazione della messa a fuoco. Si pu impostare una cor-rezione di +/- 20 step su tutti gli obiettivi, quando occorra correggere una staratura della fotocamera, o in modo differenziato per 40 differenti modelli di obiettivo. Questa funzione implementata in modo par-ticolarmente versatile in quanto per gli zoom possibile scegliere una diversa regolazione per le riprese in grandangolare ed in tele. Si possono anche regolare in modo diverso due obiettivi dello stesso modello, in quanto il riconoscimento dellobiettivo avviene in base al suo numero di serie.

Modalit SceneLa Eos 70D si arricchisce di tre modalit di esposizione semplificata assenti sulla Eos 60D. Innanzi tutto la Scene Intelligent Auto (A+), una modalit di esposizione quasi completamente automatica che imposta la modalit scene pi adatta alle situazione di ripresa. Abbiamo poi lo scatto notturno manuale (senza treppiede) con il quale vengono eseguiti 4 scatti (con

tempo di posa sufficiente rapido per evitare il mosso) che poi vengono allineati in un unico fotogramma, ed infine il controllo retroillumina-zione HDR, col quale vengono eseguiti 3 scatti, con diverso tempo di posa, che poi vengono montati in ununica immagine per mantenere dettagli sia nelle alte luci che nelle ombre.

Filtri creativiI filtri creativi consentono di applicare unela-borazione allimmagine in fase di ripresa, cosicch il fotografo pu controllarne leffet-to in Live View e regolarne opportunamente lintensit. Sulla Eos 70D, oltre ai filtri gi presenti sulla Eos 60D, sono stati aggiunti la trasformazione dellimmagine al tratto (art bold), ed in acquarello.

FlashLa potenza erogata dal flash leggermente inferiore a quella della Eos 60D con un nume-ro guida 12 invece che 13, tuttavia la versati-lit nel comando dei flash esterni maggiore in quanto la Eos 70D in grado di controllare le unit esterne anche via radio.

>> FOTOCAMERE A CONFRONTO

Confronto RumoreIl rapporto segnale/rumore della Canon Eos 70D, pur rimanendo inferiore a quello delle fotocamere Full Frame come la Canon Eos 6D e la Nikon D600, per pi elevato di quello delle altre Canon APS-C come la Eos 60D. Inoltre riesce a raggiungere ed a sorpassare leggermente le prestazioni delle Nikon DX come la D7100, nonostante il sensore di queste ultime sia leggermente pi grande.Anche per quanto riguarda la latitudine di posa possiamo notare un comportamento analogo, tranne che per quanto riguarda le prestazioni alle sensibilit pi basse, per le quali le Nikon mantengono una latitudine di posa maggiore. Alle sensibilit maggiori la differenza si annulla.

39TUTTI FOTOGRAFI

PrezziCanon Eos 70D: 1.190Kit con EF-S 18-55mm IS 1.350Kit con EF-S 18-135mm IS 1.570

Distribuzione: Canon Italia, Strada Padana Superiore 2/B, 20063 Cernusco Sul Naviglio (MI)Help Desk 848 800 519www.canon.it

60D che consente un impiego a sensibilit pi elevate.Per molti aspetti inoltre la Eos 70D risulta superiore anche alla Eos 7D, che rimane preferibile solo per il corpo pi robusto in lega di magnesio, il mirino reflex dotato di migliore copertura, la raffica leggermente pi veloce e la presenza dellAF spot, non implementato sulla Eos 70D.Per il resto la Eos 70D appare nettamente preferibile, soprattutto in ambito video gra-zie allottimo monitor Touch orientabile, al nuovo sistema di messa a fuoco Live View / Movie, e allimplementazione di alcune funzioni professionali come la codifica TimeCode e la selezione del tipo di com-pressione.

Sergio NamiasRecensione basata

sulla versione firmware 1.1.1

La risoluzioneLa risoluzione al centro sensibilmente superiore a quella della Eos 7D e della Eos 60D, grazie al maggior numero di pixel. Non si nota invece miglioramento ai bordi, dove il limite in questo caso imposto dalle prestazioni del pur ottimo Canon EF 35mm f/1,4 L.

La velocitLa velocit di raffica raggiunge i 7,11 f/s, e risulta quindi nettamente migliore di quella della Eos 60D che non va oltre i 5,2 f/s. Manca ancora qualcosa per per raggiun-gere gli 8 f/s della Eos 7D, che rimane quin-di superiore nella velocit, oltre che della raffica, anche della scrittura delle immagi-ni in memoria, dato che utilizza le rapide Compact Flash.La Eos 70D utilizza invece le pi piccole e pratiche SD, con le quali comunque riesce a mantenere un transfer rate pi che buono, 17,9 MB/s, simile a quello della Eos 60D. Minimo il ritardo nello scatto (shutter lag), 47 millesimi di secondo, e ottima la prontez-za di accensione, con un ritardo di appena 0,4 secondi.

AutofocusIl sistema tradizionale reflex mostra una ele-vata sensibilit che consente di lavorare con unintensit di luce fino a -1,9 EV (100 ISO); in Live View il livello minimo di luce si alza leggermente, ma rimane comunque conte-nuto, -1,2 EV, utilizzando obiettivi luminosi come in questo caso di apertura f/1,4. In termini di velocit il sistema AF reflex molto superiore al sistema Live View. Mentre il primo non supera i 0,38 secondi, e mostra una velocit pressoch identica a tutti i livelli di illuminazione, la messa a fuoco Live View appare sensibilmente pi lenta, con tempi intorno ai 9 decimi per le luci medie ed alte, che diventano 1,25 secondi in presenza di luci basse. Il nuovo autofocus Dual Pixel a differenza di fase appare quindi progettato soprattutto per le riprese video, per le quali la velocit operativa risulta secondaria, mentre viene privilegiata la direzione di movimento senza incertezze che solo un sistema a rilevamen-to di fase pu garantire.

LautonomiaLautonomia in ripresa elevata, ma non rie-sce a competere con quella eccellente della Eos 60D, che ha fatto registrare addirittura 2090 scatti; il numero di scatti eseguiti con la Eos 70D di 1571, unautonomia supe-

riore a quella della Eos 7D. Invece lautonomia in riproduzione, pur rimanendo buona, 6 ore e 6 minuti, risulta nettamente inferiore di circa 2 ore e mezza a quella degli altri due modelli .

Le curve sensitometricheLe curve sensitometriche mostrano solo un minimo appiattimento nelle alte luci. Al variare del contrasto abbiamo variazioni molto leggere delle curve sensitometriche. Non cambia comunque il livello di satura-zione; questo significa che ad un aumento di contrasto sul grigio medio corrisponde una sua diminuzione sia sulle alte che sulle basse luci.

La sensibilit ISOLe sensibilit, misurate sui file Raw, sono leggermente inferiori ai valori nominali.

MTF-sharpeningLe curve sono state ottenute da immagini Jpeg prodotte dalla fotocamera con diffe-renti impostazioni di sharpening. Gi con limpostazione 0 lo sharpening piuttosto alto. Vanno dunque se possi-bile evitate le impostazioni superiori, che possono introdurre artefatti con una certa facilit.Per lavori importanti meglio quindi usare i file Raw, applicando in fase di post-produ-zione i livelli di sharpening pi adatti. Il rumore e la latitudine di posaIl rumore sul grigio medio decisamente contenuto ed inferiore a quello della Eos 60D. Si tratta di un miglioramento interes-sante che pur non consentendo di raggiun-gere prestazioni da Full Frame, colma il pic-colo gap esistente con le Nikon DX attuali, che dispongono di un sensore leggermente pi grande.Un analogo miglioramento si ha anche nella latitudine di posa, che dipende essenzial-mente dallentit del rumore nelle basse luci.

Giudizio complessivoLa Canon Eos 70D una fotocamera netta-mente superiore alla precedente Eos 60D, grazie allottimo sistema AF a 19 punti, alla veloce raffica da 7,11 f/s e alla presenza di un TouchScreen e del supporto Wi-Fi.Anche la risoluzione del sensore supe-riore, ma ancor pi importante di questo il netto miglioramento nella qualit delle immagini, con un rapporto segnale disturbo decisamente superiore a quello della Eos

Le misure del Centro Studi Progresso Fotografico

Pro

e C

ontr

o

Prop Raffica velocep Modalit video eccellentep Sensore ad alta risoluzione e basso rumorep Ottimo monitor Touch orientabile

Controq Corpo non professionaleq Memorie SDq Sistema AF in Live View piuttosto lento