il corriere del viaggio - icarcene.gov.it · e il 2510 a.c., è l’unica tra le sette meraviglie...

of 4 /4
IL CORRIERE DEL VIAGGIO Appena si entra, sembra di essere accolti in una casa fornita di aria condizionata naturale, generata dai movimenti delle maree, dai venti e dalle onde che si infrangono sulla roccia. Nel corso dei millenni la natura ha impresso nella roccia l’immagine della cartina geografica del continente africano. Le Grotte di Ercole_ a cura di Rayhana Loukhi Opera House_ a cura di Filippo Sangaletti LA MIA ESPERIENZA Nell’estate del 2016 ho visitato il Marocco. Una delle mete che mi ha colpito di più è stata quella delle Grotte di Ercole. In esse sono presenti due ingressi; in quello a pagamento ci sono pappagalli, scimmie e diversi altri animali. Successivamente ho pranzato in un ristorante sul porto di Tangeri ed ho assaggiato vari cibi tipici. STORIA E ORIGINI: Le Grotte di Ercole sono le più grandi dell’Africa. Hanno una storia che risale al 2.500 A.C. e furono scoperte nel 1906. Esse erano la dimora del potente Hercules, conosciuto per la sua lotta contro i pirati del mare. LEGGENDE Molte sono le storie che ruotano intorno a queste grotte ed al suo eroe. Una di queste racconta che l’Europa e l’Africa un tempo facessero parte dello stesso continente. La storia narra che Atlante, figlio di Nettuno, avesse tre figlie che vivevano in un boschetto dove il padre pose una mela d’oro custodita da un mostro. Il prode Ercole sconfisse il mostro in battaglia, ma al termine di essa, per la rabbia, colpì con un pugno la montagna facendola crollare e unendo le acque dell’Oceano Atlantico con quelle del Mediterraneo, separando l’Europa e l’Africa. CARATTERISTICHE: Il tunnel sotterraneo si estende per una lunghezza di 30 km. La natura ha scolpito nella roccia una cavità che sembra “sorvegliare” ’Oceano Atlantico, non lontano dallo stretto di Gibilterra, il luogo in cui il Mar Mediterraneo incontra l’oceano. costruzione poggia su una grande piattaforma in granito lunga 185 metri e larga 120: fu finita nel febbraio del 1963. I gusci sono stati progettati da Utzon con la collaborazione della società di ingegneria inglese Arup. Sono composti da “costole” di calcestruzzo ricoperto da piastrelle bianche, e formano a coppie una specie di volta: le più grandi sono chiuse dal lato principale da vetrate molto alte. È stato stimato che sono stati utilizzate circa 2400 costole prefabbricate, costruite nel cantiere e poi montate sull’edificio. LA MIA ESPERIENZA: La mia visita alle vele di Sidney dal mio punto di vista è stata un’esperienza fantastica. Dopo un lungo viaggio in nave, mi sono ritrovato a descrivervi questo bellissimo monumento: “non credevo che fosse un monumento così particolare!”. STORIA E ORIGINI: ll 28 settembre 1973 avvenne la pre- inaugurazione dell'Opera House con Voïna i mir (Guerra e pace) di Sergei Prokofiev. Il teatro dell'opera (Opera Theatre da 1.530 posti) venne inaugurato dalla regina Elisabetta II il 20 ottobre 1973. L'apertura fu trasmessa in televisione, con fuochi d'artificio e l'esecuzione della Nona sinfonia di Beethoven. Nella sala dei concerti da 2.700 posti si trova il grande organo a canne, uno strumento dotato di 10.500 canne, installato nel 1979. Nel 2007 è entrato a far parte dei patrimoni dell'umanità sotto l'egida dell'UNESCO. CARATTERISTICHE: Sembrano tante vele incastrate rivolte verso l’alto. L’intera Gli Archeoviaggiatori “Il mondo è come un libro e quelli che non viaggiano leggono solo la prima pagina” Sommario: Grotte di Ercole di Rayhana 2 Opera House Di Filippo 2 Big Ben di Andrea 2 Piramidi di Mohamed 3 Colosseo di Celeste 4 Torre Eiffel di Vincenzo 5 Redazione 6 Notizie di rilievo: Ogni membro del gruppo si è avventurato alla scoperta di diversi monumenti mondiali! In questo notiziario sono riportate le esperienze vissute da ogni archeoviaggiatore!!! BUONA CURIOSITÀ A TUTTI!!!! 12 Maggio 2018 Volume 1, Numero 1

Author: phamdat

Post on 16-Feb-2019

217 views

Category:

Documents


1 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

IL CORRIERE DEL VIAGGIO

Appena si entra, sembra di

essere accolti in una casa

fornita di aria condizionata

naturale, generata dai

movimenti delle maree, dai

venti e dalle onde che si

infrangono sulla roccia.

Nel corso dei millenni la natura

ha impresso nella roccia

limmagine della cartina

geografica del continente

africano.

Le Grotte di Ercole_ a cura di Rayhana Loukhi

Opera House_ a cura di Filippo Sangaletti

LA MIA ESPERIENZA

Nellestate del 2016 ho visitato

il Marocco. Una delle mete che

mi ha colpito di pi stata

quella delle Grotte di Ercole.

In esse sono presenti due

ingressi; in quello a pagamento

ci sono pappagalli, scimmie e

diversi altri animali.

Successivamente ho pranzato

in un ristorante sul porto di

Tangeri ed ho assaggiato vari

cibi tipici.

STORIA E ORIGINI:

Le Grotte di Ercole sono le pi

grandi dellAfrica. Hanno una

storia che risale al 2.500 A.C.

e furono scoperte nel 1906.

Esse erano la dimora del

potente Hercules, conosciuto

per la sua lotta contro i pirati

del mare.

LEGGENDE

Molte sono le storie che

ruotano intorno a queste grotte

ed al suo eroe.

Una di queste racconta che

lEuropa e lAfrica un tempo

facessero parte dello stesso

continente.

La storia narra che Atlante,

figlio di Nettuno, avesse tre

figlie che vivevano in un

boschetto dove il padre pose

una mela doro custodita da un

mostro.

Il prode Ercole sconfisse il

mostro in battaglia, ma al

termine di essa, per la rabbia,

colp con un pugno la

montagna facendola crollare e

unendo le acque dellOceano

Atlantico con quelle del

Mediterraneo, separando

lEuropa e lAfrica.

CARATTERISTICHE:

Il tunnel sotterraneo si

estende per una lunghezza di

30 km.

La natura ha scolpito nella

roccia una cavit che sembra

sorvegliare Oceano

Atlantico, non lontano dallo

stretto di Gibilterra, il luogo in

cui il Mar Mediterraneo

incontra loceano.

costruzione poggia su una grande

piattaforma in granito lunga 185 metri e

larga 120: fu finita nel febbraio del 1963. I

gusci sono stati progettati da Utzon con

la collaborazione della societ di

ingegneria inglese Arup. Sono composti

da costole di calcestruzzo ricoperto da

piastrelle bianche, e formano a coppie

una specie di volta: le pi grandi sono

chiuse dal lato principale da vetrate molto

alte. stato stimato che sono stati

utilizzate circa 2400 costole

prefabbricate, costruite nel cantiere e poi

montate sulledificio.

LA MIA ESPERIENZA: La mia visita alle

vele di Sidney dal mio punto di vista

stata unesperienza fantastica. Dopo un

lungo viaggio in nave, mi sono ritrovato a

descrivervi questo bellissimo

monumento: non credevo che fosse un

monumento cos particolare!.

STORIA E ORIGINI: ll 28

settembre 1973 avvenne la pre-

inaugurazione dell'Opera House

con Vona i mir (Guerra e pace) di Sergei

Prokofiev. Il teatro dell'opera (Opera

Theatre da 1.530 posti) venne inaugurato

dalla regina Elisabetta II il 20

ottobre 1973. L'apertura fu trasmessa in

televisione, con fuochi d'artificio e

l'esecuzione della Nona sinfonia di

Beethoven. Nella sala dei concerti da

2.700 posti si trova il grande organo a

canne, uno strumento dotato di 10.500

canne, installato nel 1979. Nel 2007

entrato a far parte dei patrimoni

dell'umanit sotto l'egida dell'UNESCO.

CARATTERISTICHE: Sembrano tante

vele incastrate rivolte verso lalto. Lintera

Gli Archeoviaggiatori

Il mondo come un libro e quelli che non viaggiano

leggono solo la prima pagina

Sommario:

Grotte di Ercole di Rayhana

2

Opera House Di Filippo

2

Big Ben di Andrea

2

Piramidi di Mohamed

3

Colosseo di Celeste

4

Torre Eiffel di Vincenzo

5

Redazione 6

Notizie di rilievo:

Ogni membro del gruppo si avventurato alla scoperta di diversi monumenti mondiali!

In questo notiziario sono riportate le esperienze vissute da ogni archeoviaggiatore!!!

BUONA CURIOSIT

A TUTTI!!!!

12 Maggio 2018

Volume 1, Numero 1

http://www.sydneyoperahouse.com/about/house_history_landing.aspxhttp://www.sydneyoperahouse.com/about/house_history_landing.aspx

Il Colosseo_a cura di Celeste Falconi

Le Piramidi_a cura di Mohamed Moataz

LA MIA ESPERIENZA: Appena arrivati a Londra, io e i miei genitori abbiamo visitato immediatamente il Big Ben, siamo rimasti fuori a guardarlo per un po era gigantesco, successivamente siamo saliti sulla ruota panoramica per ammirarlo meglio.

STORIA E ORIGINI: La storia del Big Ben risale alla notte del 16 ottobre 1834, quando un incendio distrusse il palazzo e al suo posto venne costruita la torre dell'orologio chiamato Big Ben.

CARATTERISTICHE:

Il Big Ben molto alto con delle decorazioni su tutti e

quattro i lati. In cima ha un orologio con i numeri romani, con due lancette, una per i

minuti e laltra per le ore.

aurea, costruita dopo il grande incendio di Roma del 64, che doveva essere una valle racchiusa tra i colli della Velia, Palatino, Celio, Appio, e Fagutale ed era attraversata da un corso d'acqua che correva in direzione del Tevere lungo un percorso che segue grosso modo l'attuale via di San Gregorio.

Segue a pagina 3

LA MIA ESPERIENZA: Nell'inverno del 2017 ho visitato Roma e una delle mete che mi colpito di pi stata il Colosseo. In esso sono presenti pitture e video che raffigurano che cosa si svolgeva al suo interno. Successivamente ho cenato in un ristorante nel quale ho assaggiato diversi cibi tipici. LA STORIA E LE ORIGINI: Chiamato dagli antichi romani "anphitheatrum flavium" (anfiteatro flavio), il Colosseo il pi famoso e

imponente monumento della Roma antica, nonch il pi grande anfiteatro del mondo. Nel 1990, il Colosseo, insieme a tutto il centro storico di Roma, le zone extraterritoriali del Vaticano in Italia e la basilica di San Paolo fuori le mura, stato inserito nella lista dei patrimoni dell'umanit dall'Unesco, mentre nel luglio del 2007 stato inserito fra le nuove sette meraviglie del mondo. L'edificazione avvenne nell'area occupata dall'enorme casa di Nerone, la domus

Il Big Ben_a cura di Andrea Scaini

ovest dalla Piramide di Cheope sorge la Piramide di Chefren attribuita al suo successore Chefren. Questultimo, secondo non certe versioni ufficiali, costru anche la Sfinge; ancora poche centinaia di metri a sud-ovest vi la Piramide di Micerino. La Piramide di Chefren appare pi alta in alcune foto, ma solo perch costruita su un terreno pi elevato. La Piramide di Cheope , come si detto in precedenza, la pi grande di tutte e per questo anche chiamata la Grande Piramide.

Le Piramidi sono monumenti importanti che fanno parte del patrimonio dell' Unesco. Hanno forma piramidale e si trovano in Egitto. Quelle pi numerose sono state realizzate a Il Cairo, capitale dell'Egitto . Qui due sono le Piramidi pi importanti. Quella di Giza sicuramente il pi conosciuto tra gli enormi monumenti costruiti nellantichit. Su questa enorme struttura -un vero miracolo architettonico!- sono stati fatti innumerevoli studi, sono state avanzate miriadi di teorie e combattute vere e proprie guerre tra esperti che mettevano a

confronto i dati storici con le idee tipiche della pseudo-archeologia (quella branca di archeologia che la scienza rifiuta ufficialmente). Attribuita a Cheope (o Khufu o Khufwey), faraone della IV dinastia collocabile tra il 2630 e il 2510 a.C., lunica tra le sette meraviglie del mondo antico a essere sopravvissuta alla storia. Sulla riva sinistra del Nilo, vicino al Cairo, vi la spianata rocciosa di Giza su cui sorge la necropoli d'Egitto con le pi famose piramidi. Tre per l'esattezza: la pi grande, la Piramide di Cheope; a poche centinaia di metri a sud-

Pagina 2 Il Corriere del viaggio

Big Ben

Le Piramidi sono monumenti

importanti che fanno parte del

patrimonio dell' Unesco!

La Torre Eiffel a cura di Vincenzo Cassaro Cassaro

LEGGENDE: Secondo alcuni miti medioevali, il Colosseo rappresenta l'ingresso che porti direttamente agli inferi, ove, all'imbrunire, le anime dei trapassati erano in cerca della pace eterna che forse non troveranno mai, perche' periti in maniera violenta e anzitempo. Un'altra leggenda afferma che molte piante di paesi lontani, che sono attecchite nella zona del Colosseo, siano state portate dai sandali dei viandanti o dalle zampe degli animali sacrificati da malvagi imperatori.

Dopo l'uccisione dell'imperatore, la statua venne rimodellata per raffigurare il dio del sole, aggiungendo l'appropriata corona solare. Il Colosseo venne quindi spostato dalla sua originale collocazione per far posto al tempio di Venere e Roma sotto Adriano. Il sito del basamento della statua colossale, dopo lo spostamento, e' attualmente segnato da un moderno basamento in tufo.

LE CARATTERISTICHE: L'anfiteatro flavio di forma ellittica, con una circonferenza di 527 metri, l'asse maggiore lungo 188 metri e l'asse minore 156 alto 57 metri. Poteva contenere fino a 70.000 posti e l'arena era di 76 metri x 46. I primi 3 piani erano costituiti da arcate inquadrate da semicolonne, il quarto piano e' scompartito da lesene e vi erano inseriti i pali che sorreggevano il grande velario a spicchi per riparare gli spettatori dal sole.

della Torre si possono verificare oscillazioni anche di 12 cm. Nel 1898 Eiffel permise a Eugne Ducretet di effettuare esperimenti di telegrafia senza fili tra la Torre e il Pantheon. Fu cos che la "Tour Eiffel" permise di comunicare con le navi da guerra e con i dirigibili, oltre che di intercettare i messaggi del nemico. Nel 1909 la Torre Eiffel rischi di essere demolita perch contestata dall'elite artistica e letteraria della citt. Fortunatamente fu risparmiata unicamente perch si rivel una piattaforma ideale per le antenne di trasmissione necessarie alla nuova scienza della radiotelegrafia. Oggi generalmente considerata uno degli esempi di arte architettonica pi straordinari del mondo. CURIOSIT: Inizialmente Eiffel aveva avuto il permesso di lasciare in piedi la Torre per soli 20 anni, ma vista la sua utilit per motivi di comunicazione e come laboratorio per studi scientifici gli fu dato il permesso di lasciarla in piedi. Lo stesso progettista contribu da allora a tali ricerche che si conclusero con l'installazione di un barometro, un parafulmine o un

apparecchio per la radiotelegrafia.

ESPERIENZA: Quando sono andato per la prima volta a Parigi avevo solo due anni. Io e i miei genitori non potevamo non andare a visitare la Torre Eiffel! veramente una bellissima struttura, siamo entrati...ricordo vagamente che da lass c'era una vista mozzafiato... soprattutto al calar del sole...quando il cielo si tinge di sfumature colorate! STORIA E ORIGINI: La "Tour Eiffel" il simbolo di Parigi, chiamata cos dal nome del suo progettista, l'ingegnere Gustave Eiffel. La struttura fu costruita in meno di due anni, dal 1887 al 1889, in occasione dell' Exposition Universelle" con lo scopo di commemorare il centenario della Rivoluzione Francese. Il monumento con i suoi 320 m di altezza ha mantenuto il record di costruzione pi alta del mondo fino al 1930, anno in cui fu completato il Chrysler Building di New York. Eiffel, che non aveva altra ambizione se non quella di celebrare con questa costruzione i progressi della tecnica, si sent presto

obbligato a trovare delle utilit scientifiche alla sua Torre, come misure meteorologiche, analisi dell'aria oppure esperienze come quella di Foucault. CARATTERISTICHE: Il solo materiale utilizzato per la costruzione della Torre Eiffel il ferro che venne eretto a forma di croce in pi di 18.000 pezzi, fissati tra loro con circa 5.000.000 di bulloni. La forma imponente e la robustezza dei materiali la fanno pesare circa 10.000 tonnellate. Per il suo mantenimento per servono anche 50 tonnellate di vernice ogni 7 anni. A seconda della temperatura ambientale l'altezza della Torre pu variare di diversi centimetri a causa della dilatazione del metallo (sino a 15 cm pi alta durante le calure estive). Nelle giornate ventose sulla cima

Pagina 3 Volume 1, Numero 1

Immagine di una Piramide

A seconda della

temperatura

ambientale l'altezza

della Torre pu

variare di diversi

centimetri a causa

della dilatazione del

metallo (sino a 15

cm pi alta durante

le calure estive)

Tour Eiffel

Progetto

Impresa di Classe 2017/2018

Cassaro Vincenzo

Falcone Celeste

Loukhy Rayhana

Moataz Mohamed

Sangaletti Filippo

Scaini Andrea

ARCHEOVIAGGIATORI

Il mondo come un libro e quelli che non

viaggiano

leggono solo la prima pagina

SIAMO SU INTERNET!

ARCHEOVIAGGIATORI.COM