assemblea generale alis past-president «spedimar» mario … · 2020. 5. 24. · assemblea...

of 4 /4
Anno LXVI - . 186 - Abbonamento annuale 150 Martedì 28 Novembre 2017 LIVORNO - P.zza dei Legnami, 21 tel. 0586 248111 AGENZIA MARITTIMA ALDO SPADONI MEDITERRANEAN SHIPPING COMPANY DA 40 ANNI CON MSC AL SERVIZIO DELLA CLIENTELA VERSO LE PRINCIPALI DESTINAZIONI DEL MONDO .zza dei Legnami, 21 LIVORNO - P P. 1 1 tel. 0586 2481 AG E EN AG NZ AG ZI E IA NZ A Z MA ZIA AR RI MA IT A TT AR TI IT T MA T A TI AGENZIA MARITTIMA MA AL D DO A O AL D PA D S DO N PA I D I O ALDO SPADON N ANY MEDITERRANEAN SHIPPING COMP DA 40 ANNI CON MSC AL SERVIZIO DELLA CLIENTELA ALI DESTINAZIONI DEL MONDO VERSO LE PRINCIP Corsini illustra lavori di allargamento canale di accesso A Livorno navi post panmax con sinergia pubblico-privati LIVORNO - La prosecuzione del servizio contenitori con il Sud A- merica operato dalla Mediterra- nean Shipping Company e l’in- gresso delle sue navi da 9.000 teu nello scalo labronico, rappresenta- no un pezzo di storia del porto. Questo in estrema sintesi, quan- to è emerso dalla conferenza stam- pa che si è tenuta ieri a Palazzo Ro- sciano, sede dell’Autorità di Siste- ma portuale del Mar Tirreno set- tentrionale, per illustrare il lavoro di squadra fatto in particolare tra la stessa Autorità e la Capitaneria di porto, per rispondere alle esigenze dei grandi armatori. Oltre al presi- dente dell’AdSp Stefano Corsini, hanno partecipato il comandante della Capitaneria, ammiraglio Giu- seppe Tarzia, Enio Lorenzini, nu- mero uno dell’omonimo terminal; (continua a pagina 2) Lorenzini, Tarzia e Corsini a Palazzo Rosciano Sul Jolly Quarzo l’evento «Animp» GENOVA - La nave ”Jolly Quarzo” del Gruppo armatoriale Ignazio Messina & C. fornirà il 30 Novembre prossimo l’incon- sueto palcoscenico per un incon- tro organizzato dalla Sezione Lo- gistica, trasporti e spedizioni di ”Animp” - l’Associazione di ri- ferimento delle imprese di im- piantistica industriale - sui cam- biamenti in atto nel mondo im- piantistico e quindi anche nella logistica, sul rapporto industria impiantistica-trasporto e nella fattispecie anche sul peso che queste attività industriali posso- no avere sulle attività dei porti. Nel cuore della stiva della ”Jolly Quarzo” - direttamente a contatto con container, pezzi ec- cezionali e impianti pronti a sal- (continua a pagina 2) Tre offerte per acquisire l’Alitalia ROMA - Lufthansa, Easyjet e Cerberus: è tra questi interessati che si cerca il potenziale acqui- rente per Alitalia. A farlo capire è il ministro dello Sviluppo eco- nomico Carlo Calenda, che per la prima volta parla esplicitamente di «tre offerte», ma marca la dif- ferenza tra le proposte vincolan- ti arrivate da Lufthansa ed Ea- syJet, e l’interesse manifestato dal fondo americano, fattosi a- vanti oltre i termini prefissati e (continua a pagina 11) Il Terzo valico aiuterà ripresa del nord-ovest ALESSANDRIA - «Il Terzo Valico ferroviario è un’opera che interessa tutto il Paese, che viene considerata strategica da tutte le forze politiche ed è condivisa nel- la sostanza». Così il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti al cantiere di Arquata Scrivia, dove è stato illustrato l’avanza- mento dei lavori della seconda ”talpa” in azione. «I viaggi talvolta partono in ri- tardo - ha detto Toti, riferendosi al- (continua a pagina 2) La mobilità sostenibile prioritaria nei trasporti PARIGI - Su invito della mi- nistra francese delegata ai Tra- sporti e alle Infrastrutture, Éliza- beth Borne, il ministro Graziano Delrio ha partecipato a Parigi, al- la giornata internazionale delle Assises de la Mobilité. Per il ministro è stata l’occa- sione di presentare la strategia del Mit ”Connettere l’Italia”, come precedentemente concordato con la ministra Borne. «La sostenibi- lità - ha detto Delrio - è la prio- ritá nelle infrastrutture e nei ser- vizi di trasporto», ricordando che il primo passo affrontato per infrastrutture sostenibili è stata la (continua a pagina 11) Presentato al Mit il rivoluzionario progetto di E-Certification Certificati navali Bureau Veritas Per le unità classificate battenti bandiera italiana MILANO - Bureau Veritas lancia in Italia e per la flotta di bandiera italiana la sfida degli E-Certificate. Il progetto di un sistema del tutto in- novativo di gestione “paperless” dei certificati delle navi classificate è stato presentato dai vertici di Bu- reau Veritas alla direzione compe- tente del ministero italiano delle In- frastrutture e dei Trasporti (Mit). Quella che Bureau Veritas ha i- potizzato è al tempo stesso una ri- voluzione a 360 gradi e una rotta senza alternative, già imboccata da bandiere europee come quelle di O- landa, Danimarca e Francia nonché dai registri che occupano le posi- zioni di vertice della flotta mondiale (continua a pagina 11) Attenzione di Venezia per la Via della seta VENEZIA - «Al porto di Ve- nezia seguiamo con grande at- tenzione il lavoro che sta facen- do la Cina con la realizzazione della Via della Seta del XXI se- colo che avrà anche il merito di riconnettere il mondo in manie- ra efficiente». Così il presidente dell’Autori- ta di Sistema portuale del Mar A- driatico settentrionale, Pino Mu- solino, intervenendo a Venezia al Summit organizzato da The Eu- ropean House - Ambrosetti e dal China Developement Institute, intitolato ”Belt and Road. Seize the next wave of growth in Eura- (continua a pagina 11) SERVIZI GROUPAGES PER: USA - CANADA - SUD AFRICA - SUD AMERICA (Messico, Brasile, Ecuador, Perù, Cile, Colombia) - HONG KONG - SHANGHAI LIVORNO/PISA - tel. +39 050 643111 - fax +39 050 642273 - e-mail: [email protected] MILANO - tel. +39 02 6154161 - fax +39 02 6630 5404 - e-mail: [email protected] BOLOGNA - tel. +39 051 6650372 - fax +39 051 6654981 - e-mail: [email protected] VENEZIA - tel. +39 041 5952744 - fax +39 041 5956437 - e-mail: [email protected] PADOVA - tel. +39 049 632703 - fax +39 049 8985705 - e-mail: [email protected] - TORINO - tel. +39 346 2434615 - e-mail: [email protected] - GENOVA - tel. +39 348 6289206 - ANCONA - tel. +39 071 2210115 MODENA - tel. +39 059 8630857 - VICENZA - tel. +39 0424 1901950 - fax +39 0424 281870 - VERONA - tel. +39 045 2050420 - fax +39 045 2050428 Spedizioni Internazionali Seguici anche in internet all’indirizzo www.messaggeromarittimo.it Direttore responsabile Vezio Benetti. Direzione, Amministrazione e Pubblicità: 57123 Livorno, Piazza Cavour 6 Tel. 0586 898083 - Abbonamenti E 150,00 - e-mail: [email protected] - sito internet: www.messaggeromarittimo.it Cargo aereo in crescita del 10% nel 2017 MALPENSA - «Il traffico car- go aereo italiano è aumentato tra il 2014 e 2016 del 14%, e anche nel 2017 c’è una ulteriore crescita del 10%. Sul settore cargo aereo viaggiano le merci preziose, in quantità non tantissimo ma in qualità e valore aggiunto tantis- simo, lì viaggia davvero il made in Italy». A dirlo è stato il mini- stro dei Trasporti Graziano Del- rio arrivando all’incontro per la presentazione delle azioni per il rilancio del cargo italiano all’ae- roporto di Malpensa. L’importante, ha aggiunto, «è continuare a rilanciare questo settore, stiamo lavorando assieme a tutte le associazioni di catego- ria, e assistere tutti gli operatori, per snellire ancora di più le pro- (continua a pagina 2) Assemblea Generale ALIS GUIDO GRIMALDI Assemblea Generale ALIS MARIO MATTIOLI Assemblea Generale ALIS MANUEL GRIMALDI Past-president «SPEDIMAR» PINO MUSOLINO Chiesta concessione Molo Polisettoriale nel porto di Taranto TARANTO - L’Autorità di Si- stema portuale del Mare Ionio ha annunciato che venerdì scorso, 24 Novembre, la società South Marine Gate Srl - costituita tra i soci: Castiglia Srl, Compagnia Portuale, Malucla Srl e Quadra- to Divisione Industria Srl - ha prodotto apposita istanza al fine di acquisire la concessione de- maniale marittima, ai sensi del comb. disp degli artt. 16 e 18 L. 84/94, per la durata di trent’anni, (continua a pagina 2) LIVORNO - tel. 0586 404061 - fax 0586 405353 RUBIERA - tel. 0522 628441 / 628442 - fax 0522 628519 Regolare servizio ferroviario giornaliero da Rubiera per i porti di Livorno, La Spezia, Genova e viceversa. Per informazioni e prenotazioni spazi rivolgersi agli uffici operativi di: Giovanni Toti Bureau Veritas lancia in Italia la sfida degli E-Certificate Comune La Spezia nomina Strata in Comitato AdSp LA SPEZIA - Il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ha nominato Mauro Strata quale rappresentante del Comune nel Comitato di gestione dell’Auto- rità di Sistema portuale del Mar Ligure orientale. La nuova nomina, avvenuta at- traverso un bando pubblico, si è (continua a pagina 11)

Author: others

Post on 31-Mar-2021

1 views

Category:

Documents


0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Anno LXVI - �. 186 - Abbonamento annuale € 150 Martedì 28 Novembre 2017

    LIVORNO - P.zza dei Legnami, 21tel. 0586 248111

    AGENZIA MARITTIMAALDO SPADONI

    MEDITERRANEAN SHIPPING COMPANY

    DA 40 ANNI CON MSCAL SERVIZIO DELLA CLIENTELA

    VERSO LE PRINCIPALI DESTINAZIONI DEL MONDO

    .zza dei Legnami, 21LIVORNO - PP.11tel. 0586 2481

    AGEENAG NZAG ZIE IANZ A Z MAZIA ARRIMA ITA TTAR TIITT MAT ATIAGENZIA MARITTIMAMAALDDOA O ALD PADS DONPA ID IOALDO SPADONN

    ANYMEDITERRANEAN SHIPPING COMP

    DA 40 ANNI CON MSCAL SERVIZIO DELLA CLIENTELA

    ALI DESTINAZIONI DEL MONDOVERSO LE PRINCIP

    Corsini illustra lavori di allargamento canale di accesso

    A Livorno navi post panmaxcon sinergia pubblico-privati

    LIVORNO - La prosecuzione delservizio contenitori con il Sud A-merica operato dalla Mediterra-nean Shipping Company e l’in-gresso delle sue navi da 9.000 teunello scalo labronico, rappresenta-no un pezzo di storia del porto.

    Questo in estrema sintesi, quan-to è emerso dalla conferenza stam-pa che si è tenuta ieri a Palazzo Ro-sciano, sede dell’Autorità di Siste-ma portuale del Mar Tirreno set-tentrionale, per illustrare il lavoro disquadra fatto in particolare tra lastessa Autorità e la Capitaneria diporto, per rispondere alle esigenzedei grandi armatori. Oltre al presi-dente dell’AdSp Stefano Corsini,hanno partecipato il comandantedella Capitaneria, ammiraglio Giu-seppe Tarzia, Enio Lorenzini, nu-mero uno dell’omonimo terminal;(continua a pagina 2) Lorenzini, Tarzia e Corsini a Palazzo Rosciano

    Sul JollyQuarzol’evento

    «Animp»GENOVA - La nave ”Jolly

    Quarzo” del Gruppo armatorialeIgnazio Messina & C. fornirà il30 Novembre prossimo l’incon-sueto palcoscenico per un incon-tro organizzato dalla Sezione Lo-gistica, trasporti e spedizioni di”Animp” - l’Associazione di ri-ferimento delle imprese di im-piantistica industriale - sui cam-biamenti in atto nel mondo im-piantistico e quindi anche nellalogistica, sul rapporto industriaimpiantistica-trasporto e nellafattispecie anche sul peso chequeste attività industriali posso-no avere sulle attività dei porti.

    Nel cuore della stiva della”Jolly Quarzo” - direttamente acontatto con container, pezzi ec-cezionali e impianti pronti a sal-

    (continua a pagina 2)

    Tre offerteper acquisire

    l’AlitaliaROMA - Lufthansa, Easyjet e

    Cerberus: è tra questi interessatiche si cerca il potenziale acqui-rente per Alitalia. A farlo capireè il ministro dello Sviluppo eco-nomico Carlo Calenda, che per laprima volta parla esplicitamentedi «tre offerte», ma marca la dif-ferenza tra le proposte vincolan-ti arrivate da Lufthansa ed Ea-syJet, e l’interesse manifestatodal fondo americano, fattosi a-vanti oltre i termini prefissati e

    (continua a pagina 11)

    Il Terzo valicoaiuterà ripresadel nord-ovest

    ALESSANDRIA - «Il TerzoValico ferroviario è un’opera cheinteressa tutto il Paese, che vieneconsiderata strategica da tutte leforze politiche ed è condivisa nel-la sostanza». Così il governatoredella Regione Liguria GiovanniToti al cantiere di Arquata Scrivia,dove è stato illustrato l’avanza-mento dei lavori della seconda”talpa” in azione.

    «I viaggi talvolta partono in ri-tardo - ha detto Toti, riferendosi al-

    (continua a pagina 2)

    La mobilitàsostenibileprioritaria

    nei trasportiPARIGI - Su invito della mi-

    nistra francese delegata ai Tra-sporti e alle Infrastrutture, Éliza-beth Borne, il ministro GrazianoDelrio ha partecipato a Parigi, al-la giornata internazionale delleAssises de la Mobilité.

    Per il ministro è stata l’occa-sione di presentare la strategia delMit ”Connettere l’Italia”, comeprecedentemente concordato conla ministra Borne. «La sostenibi-lità - ha detto Delrio - è la prio-ritá nelle infrastrutture e nei ser-vizi di trasporto», ricordandoche il primo passo affrontato perinfrastrutture sostenibili è stata la

    (continua a pagina 11)

    Presentato al Mit il rivoluzionario progetto di E-Certification

    Certificati navali Bureau VeritasPer le unità classificate battenti bandiera italiana

    MILANO - Bureau Veritas lanciain Italia e per la flotta di bandieraitaliana la sfida degli E-Certificate.Il progetto di un sistema del tutto in-novativo di gestione “paperless” deicertificati delle navi classificate èstato presentato dai vertici di Bu-reau Veritas alla direzione compe-tente del ministero italiano delle In-frastrutture e dei Trasporti (Mit).

    Quella che Bureau Veritas ha i-potizzato è al tempo stesso una ri-voluzione a 360 gradi e una rottasenza alternative, già imboccata dabandiere europee come quelle di O-landa, Danimarca e Francia nonchédai registri che occupano le posi-zioni di vertice della flotta mondiale(continua a pagina 11)

    Attenzione di Veneziaper la Viadella setaVENEZIA - «Al porto di Ve-

    nezia seguiamo con grande at-tenzione il lavoro che sta facen-do la Cina con la realizzazionedella Via della Seta del XXI se-colo che avrà anche il merito diriconnettere il mondo in manie-ra efficiente».

    Così il presidente dell’Autori-ta di Sistema portuale del Mar A-driatico settentrionale, Pino Mu-solino, intervenendo a Venezia alSummit organizzato da The Eu-ropean House - Ambrosetti e dalChina Developement Institute,intitolato ”Belt and Road. Seizethe next wave of growth in Eura-

    (continua a pagina 11)

    SERVIZI GROUPAGES PER:USA - CANADA - SUD AFRICA - SUD AMERICA (Messico, Brasile,

    Ecuador, Perù, Cile, Colombia) - HONG KONG - SHANGHAILIVORNO/PISA - tel. +39 050 643111 - fax +39 050 642273 - e-mail: [email protected]

    MILANO - tel. +39 02 6154161 - fax +39 02 6630 5404 - e-mail: [email protected] BOLOGNA - tel. +39 051 6650372 - fax +39 051 6654981 - e-mail: [email protected] VENEZIA - tel. +39 041 5952744 - fax +39 041 5956437 - e-mail: [email protected] - tel. +39 049 632703 - fax +39 049 8985705 - e-mail: [email protected] -

    TORINO - tel. +39 346 2434615 - e-mail: [email protected] - GENOVA - tel. +39 348 6289206 - ANCONA - tel. +39 071 2210115MODENA - tel. +39 059 8630857 - VICENZA - tel. +39 0424 1901950 - fax +39 0424 281870 - VERONA - tel. +39 045 2050420 - fax +39 045 2050428

    Spedizioni Internazionali

    Seg

    uic

    i an

    ch

    e in

    in

    tern

    et

    all’in

    dir

    izzo

    ww

    w.m

    essaggerom

    arit

    tim

    o.it

    Direttore responsabile Vezio Benetti. Direzione, Amministrazione e Pubblicità: 57123 Livorno, Piazza Cavour 6Tel. 0586 898083 - Abbonamenti E 150,00 - e-mail: [email protected] - sito internet: www.messaggeromarittimo.it

    Cargo aereoin crescitadel 10%nel 2017

    MALPENSA - «Il traffico car-go aereo italiano è aumentato trail 2014 e 2016 del 14%, e anchenel 2017 c’è una ulteriore crescitadel 10%. Sul settore cargo aereoviaggiano le merci preziose, inquantità non tantissimo ma inqualità e valore aggiunto tantis-simo, lì viaggia davvero il madein Italy». A dirlo è stato il mini-stro dei Trasporti Graziano Del-rio arrivando all’incontro per lapresentazione delle azioni per ilrilancio del cargo italiano all’ae-roporto di Malpensa.

    L’importante, ha aggiunto, «ècontinuare a rilanciare questosettore, stiamo lavorando assiemea tutte le associazioni di catego-ria, e assistere tutti gli operatori,per snellire ancora di più le pro-

    (continua a pagina 2)

    Assemblea Generale ALIS

    GUIDO GRIMALDIAssemblea Generale ALIS

    MARIO MATTIOLIAssemblea Generale ALIS

    MANUEL GRIMALDIPast-president «SPEDIMAR»

    PINO MUSOLINO

    Chiesta concessioneMolo Polisettoriale

    nel porto di TarantoTARANTO - L’Autorità di Si-

    stema portuale del Mare Ionio haannunciato che venerdì scorso,24 Novembre, la società SouthMarine Gate Srl - costituita tra isoci: Castiglia Srl, CompagniaPortuale, Malucla Srl e Quadra-to Divisione Industria Srl - haprodotto apposita istanza al finedi acquisire la concessione de-maniale marittima, ai sensi delcomb. disp degli artt. 16 e 18 L.84/94, per la durata di trent’anni,

    (continua a pagina 2)

    LIVORNO - tel. 0586 404061 - fax 0586 405353RUBIERA - tel. 0522 628441 / 628442 - fax 0522 628519

    Regolare servizio ferroviario giornalieroda Rubiera per i porti di

    Livorno, La Spezia, Genovae viceversa.

    Per informazioni e prenotazioni spazirivolgersi agli uffici operativi di:

    Giovanni Toti

    Bureau Veritas lancia in Italia la sfida degli E-Certificate

    Comune La Spezianomina Strata

    in Comitato AdSpLA SPEZIA - Il sindaco della

    Spezia Pierluigi Peracchini hanominato Mauro Strata qualerappresentante del Comune nelComitato di gestione dell’Auto-rità di Sistema portuale del MarLigure orientale.

    La nuova nomina, avvenuta at-traverso un bando pubblico, si è

    (continua a pagina 11)

  • dalla prima pagina 2Martedì 28 Novembre 2017Chiestaconcessionedi una porzione di banchina ed a-rea retrostante in località Molo Po-lisettoriale del porto di Taranto.

    Ciò al fine di recuperare la fun-zione portuale / logistica dello sca-lo pugliese per le merci destinate al-l’import/export, nonché al mercatointerno, mediante il riavvio dell’o-peratività portuale consentita dagliadeguamenti infrastrutturali in cor-so.

    L’AdSp del Mar Ionio imple-menterà l’iter istruttorio di rito, con-clude la nota firmata dal presiden-te Sergio Prete.

    A Livornopost panmaxl’amministratore delegato di Tdt,Luca Becce ed in rappresentanzadei servizi tecnico nautici, il capopilota del porto, Massimiliano Lu-pi; il capo gruppo ormeggiatori,Massimo Luperini, e Corrado Ne-ri, della Fratelli Neri spa.

    In apertura, Corsini ha detto di a-ver convocato la conferenza perspiegare l’importanza che l’arrivodi navi da 9.000 teu rappresenta peril futuro del porto, pronto ad acco-gliere le grandi navi, oltre all’im-pegno messo in atto affinchè que-sto diventi un traffico ordinario, inattesa che lo scalo superi le attualilimitazioni legate alle dimensionidel canale di accesso che frenanonon solo lo sviluppo, ma anche ilmantenimento degli attuali traffici

    di contenitori.Enio Lorenzini ha sottolineato

    come, nell’interesse generale delporto e della città, i due terminali-sti privati, Lorenzini e Tdt, abbia-no deciso di collaborare per tratte-nere il servizio Msc, per la primavolta a proprie spese, con un gros-so investimento (si parla di centi-naia di migliaia di euro, ndr) «per-chè se un armatore decide di anda-re via da un porto, non ci torna più».Quindi sentita l’Autorità di Siste-ma, insieme a Capitaneria e Corpopiloti, è stata organizzata una visi-ta a Sorrento, dove Msc dispone diun sofisticato simulatore di naviga-zione, al fine di valutare preventi-vamente la possibilità di far entra-re in porto navi di quelle dimensioniin tutta sicurezza, prendendo inconsiderazione le peggiori situa-zioni possibili, quali condizionimeteo avverse, soprattutto con ven-to forte, ogni tipo di avaria della na-ve, da problemi alle eliche, al ti-mone od un black out elettrico, tan-to che, ha confidato Lorenzini, lostesso responsabile del simultore hadetto di essere stato messo in diffi-coltà dalle obiezioni sollevate dairappresentanti dei servizi tecniconautici labronici.

    Luca Becce ha aggiunto chel’accessibilità al porto è il principalefattore che ostacola l’operatività,tanto che già uno studio del 2014 e-videnziava tale problematica, dopoi dragaggi, per l’ingresso delle na-vi. Ma ha anche precisato che co-munque, prima di pensare alla dar-sena Europa, bisogna lavorare permantenere gli 800 mila teu movi-mentati oggi, quindi difendere gliattuali traffici.

    A seguire un elaborato video conimmagini in time-lapse ha mostra-to le varie fasi, ingresso, ormeggioed uscita dal porto, della ”Msc Vi-ta” in occasione del suo viaggio i-naugurale a Livorno.

    Il presidente Corsini ha quindi il-lustrato i dettagli dei lavori in cor-so, precisando che l’AdSp ha pro-grammato da tempo l’intervento diallargamento del canale, realizzan-do già nel 2011 la resecazione del-la porzione iniziale della banchinalungo la sponda lato torre del Mar-zocco, e impegnandosi, successi-vamente, a costruire il micro-tun-nel, opera fondamentale in quantodestinata, a partire dal 2018, a da-re ospitalità a tutte quelle tubazio-ni che attualmente “attraversano” ilcanale impedendone l’allargamen-to definitivo. Ma che si è reso ne-cessario un lavoro di squadra pertraguardare nel breve periodo un o-biettivo che consentisse di realiz-zare l’allargamento almeno a 90metri della sezione navigabile allaquota di 13 metri di profondità, li-mitando il restringimento a 60 me-tri al solo tratto posto in corrispon-denza dell’attraversamento degli o-leodotti.

    I lavori, coordinati dall’Adsp suprogetto condiviso con i terminali-sti, potranno realizzarsi in 60 gior-ni e consentiranno al porto di ave-re, entro l’inizio del nuovo anno, unpiù agevole passaggio delle naviporta contenitori con capacità di ca-rico pari o superiore ai 9.000 teu,lunghe 300 metri e con una lar-ghezza fino a 50 metri.

    «L’opera - ha detto Corsini -verrà realizzata in cinque fasi, ed èsostanzialmente una riprofilatura disponda fino all’attuale quota di fon-do del canale (-13 metri). Il fattoche si sia riusciti a mettere in can-tiere il progetto assieme agli ope-ratori è la dimostrazione che a Li-vorno c’è la volontà di fare squadraper raggiungere in tempi ragione-voli un obiettivo condivisibile. Lapartecipazione anche economica eoperativa dei privati alle iniziativeche si realizzano in porto è garan-zia di motivazione e probabile suc-cesso».

    Parlando invece degli aspetti tec-nici ed operativi per l’accesso alloscalo, l’ammiragio Tarzia ha preci-sato che «ogni volta che arriva inporto una nave c’è una fase di ana-lisi condivisa delle condizioni e delrelativo rischio che conduce alla de-cisione in merito. In questo mo-mento le condizioni sono stringen-ti soprattutto per l’incidenza delvento. Anche questo primo allarga-mento del tratto a 13 metri diprofondità consentirà di rendere piùordinaria la manovra e di valutareingressi nave con pescaggi superiorie capacita di carico maggiori incondizioni meteo meno vincolanti».

    Anche da parte di Corrado Nerie Massimiliano Lupi non sono ma-cati gli elogi agli uomini chiamatiad eseguire le operazioni tecniconautiche, in grado di sfruttare almassimo le capacità dei mezzi al-l’avanguardia di cui dispongono.

    Cargoaereocedure burocratiche, per aiutarel’efficienza con investimenti nellainfrastruttura. E ci sono piani di po-tenziamento per diversi aeroporti i-taliani».

    Ieri è stato presentato un «paperdi posizionamento che dice anche le

    azioni che ci impegniamo a fare».La principale, ha proseguito il mi-nistro, è «la collaborazione con l’A-genzia delle Dogane per una sem-plificazione per lo sdoganamento ei movimenti delle merci e la lorotracciabilità». Perché se per qual-cuno si rendono più efficienti le im-prese «riducendo il costo del lavo-ro, per noi invece» lo si fa «mi-gliorando la logistica, semplifican-do e investendo nella infrastruttu-ra».

    La previsione nel 2017 «è di ar-rivare ad un fatturato di 80 miliar-di che è un record assoluto, questolavoro costante sulla logistica aiu-ta le nostre imprese ad essere piùforti e competitive».

    L’aeroporto di Milano Malpensa,ha poi aggiunto Delrio, «è un cen-tro intenzionale cargo, da solo por-ta sulle spalle gran parte del traffi-co cargo italiano. Complimenti aquesto hub che vogliamo semprepiù potenziare».

    In cinque anni il volume del traf-fico cargo a Malpensa è’ cresciutodel 40% (+ 7,5% rispetto al 2016)e nel 2017 sfiorerà le 580.000 ton-nellate, pari al 55% della merce tra-sportata per via aerea in Italia, il60% del valore, ha ricordato Giu-lio De Metrio, chief operating offi-cer di Sea, a margine della presen-tazione del Piano delle azioni di ri-lancio del cargo aereo italiano.«Malpensa è sempre più la porta delmade in Italy sul mondo - ha detto- Da qui viaggia merce ad alto va-lore aggiunto, e che ha più neces-sità di essere ”time to market”».

    Le linee di sviluppo, ha aggiun-to, continueranno ad essere tre: car-go puro «che è elemento di base»,quella nelle stive dei velivoli per iltraffico internazionale passeggeri«strategico visto che puntiamo a in-crementare i voli diretti», e tra-sporto courier, «che è quello chemeglio rappresenta lo sviluppo delfuturo».

    Sul JollyQuarzopare per le destinazioni oltremare -apriranno i lavori con il loro salutodi benvenuto il presidente della Re-gione Liguria, Giovanni Toti, il sin-daco di Genova, Marco Bucci, ilpresidente dell’Autorità di Sistemaportuale del Mar Ligure Occiden-tale, Paolo Emilio Signorini ed ilpresidente dell’Animp, Claudio An-drea Gemme.

    Epc Contractors, spedizionieri eoperatori del settore si confronte-ranno sull’andamento del mercatoimpiantistico e sulle sue potenzia-lità di sviluppo, anticipando leprossime attività della Sezione conl’obiettivo di ridefinirne mission eobiettivi in risposta alle mutate esi-genze delle aziende e del mercato.

    Il Terzovalicole vicissitudini del Terzo Valico -ma poi si può recuperare. L’impor-tante è che quest’opera arrivi pun-tale alla chiamata storica, necessa-ria per fare ritornare a volare anchequesta parte del Paese, il nord-ove-st, che è la locomotiva dell’Italia. IlTerzo Valico - ha aggiunto Toti - au-menterà la capacità di ripresa delnord-ovest e, come Liguria, con inostri porti ci stiamo attrezzandoper crescere ancora di più. Ci a-spettiamo dal Governo un segnaleimportante per il finanziamento, at-traverso il Cipe, del quinto e sestolotto e delle opere di ”compensa-zione”».

    Per il presidente della RegionePiemonte, Sergio Chiamparino, cheha visitato il cantiere dell’infra-struttura con il governatore Gio-vanni Toti, la commissaria di Go-verno Iolanda Romano, l’ammini-stratore delegato di Rfi MaurizioGentile, il Terzo Valico «è un’ope-ra che si sta realizzando con un’at-tenzione particolare e con grande ri-gore anche nei controlli ambienta-li. E stiamo recuperando il tempoperduto». «Vedere all’opera la tal-pa ”Daniela” - ha detto Chiampari-no - è un gran risultato. E’ un’in-frastruttura né piemontese né ligu-re ma che serve a tutta l’Italia, an-zi all’Europa e che ci permetterà didiventare ancora più competitivi an-che sul fronte della logistica. Dob-biamo continuare a lavorare - haconcluso il presidente della Regio-ne Piemonte - per mettere a siste-ma gli interporti, coinvolgendo an-che i privati».

    www.dal.biz

    SERVIZIO SETTIMANALE FULL CONTAINERS PER SUD AFRICADa Genova - Livorno - Napoli per

    Cape Town, Port Elizabeth, East London, Durbancon prosecuzioni per tutte le destinazioni interne ed i Paesi limitrofi

    SERVIZIO SETTIMANALE FULL CONTAINERS PER OCEANO INDIANO

    LIVORNO - P.za Cavour, 12 - Tel. 0586 846809 - 0586 846812 - 0586 846815 - Fax 0586 846251e-mail Sud Africa: [email protected]

    e-mail Oceano Indiano: [email protected] - Via de Marini,1 - Tel. 010 6591123 - Fax 010 6400335

    Da La Spezia - Napoli perPointe des Galets, Port Louis

    in trasbordo: Tamatave, Longoni, Diego Suarez, Majunga,Port Victoria, Comores, Zanzibar, Tanga

    Informiamo l'utenzache per eventuali variazioni

    alle partenze possonochiamare la nostra

    redazione a:

    LIVORNOTel. 0586 898083

    (ric. autom.)Fax 0586 895139

  • 1-12 Mn. GRETE MAERSK (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    22-12 Mn. MAERSK ENSHI (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    29-12 Mn. MAERSK EUBANK (Maersk Line)per Gioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a.040 812711).

    5-1 Mn. MAERSK EFFINGHAM (Maersk Line)per Gioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a.040 812711).

    12-1 Mn. GERNER MAERSK (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    9-2 Mn. GEORG MAERSK (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    16-2 Mn. MAERSK ENFIELD (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    23-2 Mn. GUDRUN MAERSK (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    2-3 Mn. MAERSK EUREKA (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    9-3 Mn. GERD MAERSK (Maersk Line) perGioia Tauro, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    SERVIZIO SETTIMANALE (MSC) via Pireo perValencia, Tenerife, Las Palmas, Leixoes, Vi-go, tutto contenitori. (Le Navi 040 6798111).

    4-12 Mn. APL OREGON (CMA CGM) per Mal-ta, contenitori. (CMA CGM Italy 040 40766276).

    4-12 Mn. APL OREGON (Cosco Shipping Li-nes) per Malta, tutto contenitori. (CoscoShipp. Lines Italy 010 27071).

    4-12 Mn. APL OREGON (Evergreen Line) perMarsaxlokk, servizio tutto contenitori. (Ever-green Shipping Ag. 040 2411711).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (CMA CGM) per Mal-ta, contenitori. (CMA CGM Italy 040 40766276).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Cosco Shipping Li-nes) per Malta, tutto contenitori. (CoscoShipp. Lines Italy 010 27071).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Evergreen Line) perMarsaxlokk, servizio tutto contenitori. (Ever-green Shipping Ag. 040 2411711).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (CMA CGM) per Mal-ta, contenitori. (CMA CGM Italy 040 40766276).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Cosco Shipping Li-nes) per Malta, tutto contenitori. (CoscoShipp. Lines Italy 010 27071).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Evergreen Line) perMarsaxlokk, servizio tutto contenitori. (Ever-green Shipping Ag. 040 2411711).

    SERVIZIO SETTIMANALE (Evergreen Line) viaTaranto per Amburgo, Rotterdam, Thame-sport, tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    SERVIZIO SETTIMANALE (MSC) via Pireo perFelixstowe, Anversa, Rotterdam, Le Havre,Amburgo, Bremerhaven, tutto contenitori. (LeNavi 040 6798111).

    1-12 Mn. GRETE MAERSK (Maersk Line) perRijeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    prossime partenze da trieste2-12 Mn. MSC HANNAH (MSC) per Alexandria,

    Limassol, Beirut, Mersin, Iskenderun, tuttocontenitori. (Le Navi 040 6798111).

    3-12 Mn. MSC LEA (MSC) per Ashdod, Haifa,tutto contenitori. (Le Navi 040 6798111).

    4-12 Mn. APL OREGON (CMA CGM) per Ko-per, Damietta servizio contenitori. (CMACGM Italy 040 40766276).

    4-12 Mn. APL OREGON (Cosco Shipping Li-nes) per Koper, Damietta, tutto contenitori.(Cosco Shipp. Lines Italy 010 27071).

    4-12 Mn. APL OREGON (Evergreen Line) perRijeka, Koper, Damietta, Suez, tutto conteni-tori (Evergreen Shipping Ag. 040 2411711).

    6-12 Mn. A. OBELIX (Evergreen Line) per Ko-per, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Izmir,servizio tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    9-12 Mn. MAIRA (MSC) per Alexandria, Li-massol, Beirut, Mersin, Iskenderun, tutto con-tenitori. (Le Navi 040 6798111).

    10-12 Mn. MSC MARYLENA (MSC) perAshdod, Haifa, tutto contenitori. (Le Navi 0406798111).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (CMA CGM) per Ko-per, Damietta servizio contenitori. (CMACGM Italy 040 40766276).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Cosco Shipping Li-nes) per Koper, Damietta, tutto contenitori.(Cosco Shipp. Lines Italy 010 27071).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Evergreen Line) perRijeka, Koper, Damietta, Suez, tutto conteni-tori (Evergreen Shipping Ag. 040 2411711).

    12-12 Mn. MARY SCHULTE (Evergreen Line)per Koper, Pireo, Alexandria, Limassol, Bei-rut, Izmir, servizio tutto contenitori. (Evergre-en Shipping Ag. 040 2411711).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (CMA CGM) per Ko-per, Damietta servizio contenitori. (CMACGM Italy 040 40766276).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Cosco Shipping Li-nes) per Koper, Damietta, tutto contenitori.(Cosco Shipp. Lines Italy 010 27071).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Evergreen Line) perRijeka, Koper, Damietta, Suez, tutto conteni-tori (Evergreen Shipping Ag. 040 2411711).

    19-12 Mn. UNI PHOENIX (Evergreen Line) perKoper, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Iz-mir, servizio tutto contenitori. (Evergreen Ship-ping Ag. 040 2411711).

    22-12 Mn. MAERSK ENSHI (Maersk Line) perRijeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    26-12 Mn. A. OBELIX (Evergreen Line) per Ko-per, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Izmir,servizio tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    29-12 Mn. MAERSK EUBANK (Maersk Line)per Rijeka, Port Said, Suez, tutto contenito-ri. (A.m.a.a. 040 812711).

    2-1 Mn. MARY SCHULTE (Evergreen Line) perKoper, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Iz-mir, servizio tutto contenitori. (Evergreen Ship-ping Ag. 040 2411711).

    5-1 Mn. MAERSK EFFINGHAM (Maersk Line)per Rijeka, Port Said, Suez, tutto contenito-ri. (A.m.a.a. 040 812711).

    9-1 Mn. UNI PHOENIX (Evergreen Line) per Ko-per, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Izmir,servizio tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    12-1 Mn. GERNER MAERSK (Maersk Line) perRijeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    16-1 Mn. A. OBELIX (Evergreen Line) per Ko-per, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Izmir,servizio tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    23-1 Mn. MARY SCHULTE (Evergreen Line)per Koper, Pireo, Alexandria, Limassol, Bei-rut, Izmir, servizio tutto contenitori. (Evergre-en Shipping Ag. 040 2411711).

    30-1 Mn. UNI PHOENIX (Evergreen Line) perKoper, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Iz-mir, servizio tutto contenitori. (Evergreen Ship-ping Ag. 040 2411711).

    6-2 Mn. A. OBELIX (Evergreen Line) per Ko-per, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Izmir,servizio tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    9-2 Mn. GEORG MAERSK (Maersk Line) perRijeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    13-2 Mn. MARY SCHULTE (Evergreen Line)per Koper, Pireo, Alexandria, Limassol, Bei-rut, Izmir, servizio tutto contenitori. (Evergre-en Shipping Ag. 040 2411711).

    16-2 Mn. MAERSK ENFIELD (Maersk Line) perRijeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    20-2 Mn. UNI PHOENIX (Evergreen Line) perKoper, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Iz-mir, servizio tutto contenitori. (Evergreen Ship-ping Ag. 040 2411711).

    23-2 Mn. GUDRUN MAERSK (Maersk Line) perRijeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    27-2 Mn. A. OBELIX (Evergreen Line) per Ko-per, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Izmir,servizio tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    2-3 Mn. MAERSK EUREKA (Maersk Line) perRijeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    6-3 Mn. MARY SCHULTE (Evergreen Line) perKoper, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Iz-mir, servizio tutto contenitori. (Evergreen Ship-ping Ag. 040 2411711).

    9-3 Mn. GERD MAERSK (Maersk Line) per Ri-jeka, Port Said, Suez, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    13-3 Mn. UNI PHOENIX (Evergreen Line) perKoper, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Iz-mir, servizio tutto contenitori. (Evergreen Ship-ping Ag. 040 2411711).

    20-3 Mn. A. OBELIX (Evergreen Line) per Ko-per, Pireo, Alexandria, Limassol, Beirut, Izmir,servizio tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    SERVIZIO FEEDER (Safmarine) per Abidjan,Cotonou, Tema, prosecuzioni per Dakar, Co-nakry, Banjul, Nouakchott, Monrovia, Free-town, Port Harcourt (Onne), Douala, Libreville,Port Gentil, Pointe Noire, Matadi, Luanda, Lo-bito, Lomè, Cape Town, Port Elizabeth, Dur-ban, prosecuzioni per Johannesburg, Beira,Maputo, East London, Walvis Bay, tutto con-tenitori. (Safmarine Italia 010 253571).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (MSC) viaPireo per Dakar, Abidjan, via Abidjan per Te-ma, Cotonou, Lomè, Douala, Burkina Faso,Lagos, Apapa, Tincan Island, Takoradi; viaDakar per Banjul, Freetown, e prosecuzioniinterne; Cape Town, Port Elizabeth, Durban,Walvis Bay, East London, Maputo, Beira, Na-cala, prosecuzioni interne, tutto contenitori.(Le Navi 040 6798111).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (MSC) viaPireo per Mombasa, Dar es Salaam, Tanga,prosecuzioni interne ; Aqaba, Gedda, Port Su-dan, Hodeida via Gedda, Aden via Gedda, eprosecuzioni interne, Pointe des Galets, Ta-matave, Mahajanga, Diego Suarez, Port Lo-uis, Longoni, tutto contenitori. (Le Navi 0406798111).

    4-12 Mn. APL OREGON (CMA CGM) per Ged-da servizio contenitori. (CMA CGM Italy 04040766276).

    4-12 Mn. APL OREGON (Cosco Shipping Li-nes) per Gedda, tutto contenitori. (Coscon Ita-ly 010 27071 - Argosy 0586 421030).

    4-12 Mn. APL OREGON (Evergreen Line) perGedda, tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (CMA CGM) per Ged-da servizio contenitori. (CMA CGM Italy 04040766276).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Cosco Shipping Li-nes) per Gedda, tutto contenitori. (Coscon Ita-ly 010 27071 - Argosy 0586 421030).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Evergreen Line) perGedda, tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (CMA CGM) perGedda servizio contenitori. (CMA CGM Italy040 40766276).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Cosco Shipping Li-nes) per Gedda, tutto contenitori. (Coscon Ita-ly 010 27071 - Argosy 0586 421030).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Evergreen Line) perGedda, tutto contenitori. (Evergreen ShippingAg. 040 2411711).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (MSC) viaPireo per Boston, New York, Baltimora, Nor-folk, Charleston, Savannah, prosecuzioni in-terne, tutto contenitori. (Le Navi 040 6798111).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (MSC) viaPireo per Montreal, Toronto, prosecuzioni in-terne, tutto contenitori. (Le Navi 040 6798111).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (MSC) viaPireo per Jacksonville, Miami, Houston, NewOrleans, Vera Cruz, Altamira, Manzanil-lo/Cuba, Mazatlan, Guaymas, Buenaventura,Guayaquil, Callao, Arica, Iquique, Antofaga-sta, San Antonio, Talcahuano, Puerto Cabel-lo, Freeport, Nassau, Rio Haina, Port Au Prin-ce, Bridgetown, Port of Spain, Kingston, tut-to contenitori. (Le Navi 040 6798111).

    1-12 Mn. GRETE MAERSK (Maersk Line) perLos Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    22-12 Mn. MAERSK ENSHI (Maersk Line) perLos Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    29-12 Mn. MAERSK EUBANK (Maersk Line)per Los Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    5-1 Mn. MAERSK EFFINGHAM (Maersk Line)per Los Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    12-1 Mn. GERNER MAERSK (Maersk Line) perLos Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    9-2 Mn. GEORG MAERSK (Maersk Line) perLos Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    16-2 Mn. MAERSK ENFIELD (Maersk Line) perLos Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    23-2 Mn. GUDRUN MAERSK (Maersk Line) perLos Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    2-3 Mn. MAERSK EUREKA (Maersk Line) perLos Angeles, Oakland, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    9-3 Mn. GERD MAERSK (Maersk Line) per LosAngeles, Oakland, tutto contenitori. (A.m.a.a.040 812711).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (MSC) viaPireo per Santos, Rio Grande do Sul, Rio deJaneiro, Vitoria, Sao Francisco do Sul, For-taleza, Salvador Bahia, Montevideo, BuenosAires, prosecuzioni interne, tutto contenitori.(Le Navi 040 6798111).

    SERVIZIO QUINDICINALE (Saga Welco) AMonfalcone, dal Brasile sbarco prodotti fore-stali, acciaio, vergelle. Possibilità di imbarcaregrossi lotti e project cargo in export per San-tos, Victoria, Portocel, Praia Mole. Non si ac-cettano contenitori o gropupage. (Saga Wel-co Italia 0586 807534).

    SERVIZIO FEEDER (Safmarine) per Dubai, Ka-rachi, Nhava Sheva (Bombay), prosecuzioniper Bandar Abbas, Sharjah, Port Rashid, Do-ha, Bagdad. (Safmarine Italia 010 253571).

    1-12 Mn. GRETE MAERSK (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    22-12 Mn. MAERSK ENSHI (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    29-12 Mn. MAERSK EUBANK (Maersk Line)per King Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    5-1 Mn. MAERSK EFFINGHAM (Maersk Line)per King Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    12-1 Mn. GERNER MAERSK (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    9-2 Mn. GEORG MAERSK (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    16-2 Mn. MAERSK ENFIELD (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    23-2 Mn. GUDRUN MAERSK (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    2-3 Mn. MAERSK EUREKA (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    9-3 Mn. GERD MAERSK (Maersk Line) perKing Abdullah, Salalah, tutto contenitori.(A.m.a.a. 040 812711).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (Ever-green Line) per Tanjung Pelepas, Kaohsiung,Hong Kong, Yantian, Shanghai, Ningbo, Tai-pei, tutto contenitori. (Evergreen Shipping Ag.040 2411711).

    SERVIZIO FEEDER SETTIMANALE (MSC) viaPireo per Singapore, Pusan, Hong Kong,Shanghai, Qingdao, Chiwan, Xingang, Nin-gbo, Xiamen, porti minori della Cina, Ho ChiMinh Ville, Da Nang, Giacarta, Surabaya, PortKelang, Penang, Bangkok, Semarang, Bela-wan Deli, Laem Chabang, Tokyo, Fremantle,Sydney, Melbourne, Adelaide, Brisbane, pro-secuzioni interne, tutto contenitori. (Le Navi040 6798111).

    SERVIZIO MENSILE (Saga Welco) A Monfal-cone, dall'Indonesia sbarco prodotti foresta-li. (Saga Welco Italia 0586 807534).

    1-12 Mn. GRETE MAERSK (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    4-12 Mn. APL OREGON (CMA CGM) per PortKelang, Shekou, Shanghai, Ningbo, Pusan,servizio contenitori. (CMA CGM Italy 04040766276).

    4-12 Mn. APL OREGON (Cosco Shipping Li-nes) per Port Kelang, Shekou, Shanghai, Nin-gbo, Pusan, tutto contenitori. (Cosco Shipp.Lines Italy 010 27071).

    4-12 Mn. APL OREGON (Evergreen Line) perPort Kelang, Shekou, Shanghai, Ningbo, Pu-san, servizio tutto contenitori. (EvergreenShipping Ag. 040 2411711).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (CMA CGM) per PortKelang, Shekou, Shanghai, Ningbo, Pusan,contenitori. (CMA CGM Italy 040 40766276).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Cosco Shipping Li-nes) per Port Kelang, Shekou, Shanghai, Nin-gbo, Pusan, tutto contenitori. (Cosco Shipp.Lines Italy 010 27071).

    11-12 Mn. XIN TIAN JIN (Evergreen Line) perPort Kelang, Shekou, Shanghai, Ningbo, Pu-san, servizio tutto contenitori. (EvergreenShipping Ag. 040 2411711).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (CMA CGM) per PortKelang, Shekou, Shanghai, Ningbo, Pusan,contenitori. (CMA CGM Italy 040 40766276).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Cosco Shipping Li-nes) per Port Kelang, Shekou, Shanghai, Nin-gbo, Pusan, tutto contenitori. (Cosco Shipp.Lines Italy 010 27071).

    18-12 Mn. APL FLORIDA (Evergreen Line) perPort Kelang, Shekou, Shanghai, Ningbo, Pu-san, servizio tutto contenitori. (EvergreenShipping Ag. 040 2411711).

    22-12 Mn. MAERSK ENSHI (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    29-12 Mn. MAERSK EUBANK (Maersk Line)per Tanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yan-tian, Shanghai, tutto contenitori. (A.m.a.a.040 812711).

    5-1 Mn. MAERSK EFFINGHAM (Maersk Line)per Tanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yan-tian, Shanghai, tutto contenitori. (A.m.a.a.040 812711).

    12-1 Mn. GERNER MAERSK (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, contenitori. (A.m.a.a. 040 812711).

    9-2 Mn. GEORG MAERSK (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    16-2 Mn. MAERSK ENFIELD (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, contenitori. (A.m.a.a. 040 812711).

    23-2 Mn. GUDRUN MAERSK (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    2-3 Mn. MAERSK EUREKA (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, tutto contenitori. (A.m.a.a. 040812711).

    9-3 Mn. GERD MAERSK (Maersk Line) perTanjung Pelepas, Vung Tau, Shekou, Yantian,Shanghai, contenitori. (A.m.a.a. 040 812711).

    Organo dell'Associazione fra le Case di Spedizioni Marittime di Livorno,

    Piazza Cavour, 6 - Tel. 0586 898083 ric. autom. - Fax 0586 895139e-mail: [email protected]

    internet: www.messaggeromarittimo.it

    Codice fiscale n. 00088620497 - 57123 LIVORNOArchivi redazionali. Per l'esercizio dei diritti di cui all'art. 13

    della L. 675/96 gli interessati possono rivolgersi alla SocietàEditrice del giornale - titolare del trattamento - all'indirizzo

    e recapiti tel. / fax / e-mail sopra indicati.E' vietata la riproduzione anche parziale di articoli,

    grafici e fotografie senza citarne la fonteI dati forniti dai sottoscrittori degli abbonamenti vengono utilizzati esclusivamente

    per l'invio della pubblicazione e non vengono ceduti a terzi per alcun motivo

    EDITORE: EDIZIONI COMMERCIALI e MARITTIME s.r.l.Direttore responsabile: VEZIO BENETTI

    In redazione: Fabio Daddi, Massimo Belli, Stefano Coppola, Stefano Saettini

    Autorizzazione del Tribunale di Livorno n. 1370 del 18 novembre 1951

    Fotocomposizione Il Messaggero MarittimoPiazza Cavour, 6 - Livorno

    ABBONAMENTO ANNUALE STAMPA + ON LINE€ 150,00

    dalla prima pagina 11Martedì 28 Novembre 2017ComuneLa Speziaresa necessaria a seguito della ri-nuncia all’incarico per impegni pro-fessionali dell’ingegner FrancescoCuttica.

    «Ho ricevuto le dimissioni perimpegni professionali dell’ingegnerCuttica che desidero ringraziareper il lavoro svolto», ha dichiaratoil sindaco Peracchini. «Tenuto con-to dei requisiti particolari, dellacompetenza e professionalità ri-chiesti per questo ruolo ho nomi-nato rappresentante del Comunepresso il Consiglio di gestione del-l’Autorità di Sistema portuale delMar Ligure orientale Mauro Strata.A lui desidero porgere i migliori au-guri di buon lavoro».

    Certificatinavalifra cui Panama, Libera e Bahamas.

    L’obiettivo è quello di trasferiredalla carta al digitale tutte le certi-ficazioni delle navi in classe Bure-au Veritas attraverso un sistema diE-Certification, frutto del progetto“E-Certificate Ready” messo a pun-to dal gruppo multinazionale pre-sente in forze sul mercato italianoattraverso Bureau Veritas Italia euna divisione Shipping / Oil & Gasin costante crescita.

    Il progetto, che è stato messo apunto secondo le linne guida dellaInternational Maritime Organiza-tion (Imo) e che ha spinto di recen-te la migrazione verso il digitale an-che della bandiera danese, si basa suuna attenzione esasperata alla sicu-rezza garantita da potenti algoritmidi cifratura, identificati da QR Co-de, e, in quanto tali né riproducibi-

    li, né modificabili.I vantaggi derivanti da questo si-

    stema di digitalizzazione spazianodalla consultabilità costante on linedei certificati, ma solo da parte deisoggetti autorizzati tramite autenti-cazione. Il tutto con una forte ridu-zione dei costi e con la prospettivadi progressivamente fare a meno de-gli archivi cartacei e dei timbri.

    «Come ogni rivoluzione, e tale èil progetto di E-Certification - sot-tolinea Alberto Moroncelli, respon-sabile della Marine Division di Bu-reau Veritas in Italia - è naturale checomporti un processo di progressi-va condivisione e di coinvolgimen-to delle autorità competenti e deglioperatori. Ma di due considerazio-ni siamo certi: che quello verso ladigitalizzazione è un processo ine-ludibile, e che il risultato finale sa-rà comunque straordinariamentepositivo».

    Basti pensare cosa potrà signifi-care per yacht e piccole unità mer-cantili o da pesca poter «fare a me-no» di spazi a bordo da dedicare asempre più voluminose documen-tazioni che potranno essere consul-tate su un semplice tablet, o persi-no su uno smartphone.

    Secondo Bureau Veritas, che si ècollocato nel mondo in una posi-zione di assoluta avanguardia nellamigrazione della documentazioneverso il digitale, si tratta di un pro-cesso di modernizzazione inarre-stabile a cui l’Italia non potrà sot-trarsi: la E-Certification è solo unaparte delle Digital Initiatives di Bu-reau Veritas: ora gli armatori possovedere in ogni momento la situa-zione delle proprie navi sullo smar-tphone tramite l’app MyVeristar, iBV Surveyors compilano le checklist tramite l’app MyJob, le navi ele unità offshore possono fare con-to su un 3D Digital Twin che ripro-

    duce fedelmente la loro struttura ecomponenti.

    Attenzionedi Veneziasia”. «A Venezia - ha aggiunto - già”cavalchiamo la tigre” sia con ac-cordi di partnership siglati di re-cente con i porti di Tianjin e Nin-gbo ma soprattutto con i collega-menti già attivi lungo la rotta ma-rittima della Via della Seta per il tra-sporto container, project cargo eprodotti del settore ortofrutta. Per ilfuturo, in attesa che la Cina con-cretizzi le proprie strategie, è im-portante che l’Europa non resti aguardare. Anche noi - in Italia e inEuropa - dobbiamo fare sintesi suquale sia la nostra strategia per at-trarre, ottimizzare e ottenere il me-glio da questa straordinaria oppor-tunità. La grande occasione non èrappresentata solo dalla Cina, maanche da tutti questi paesi interme-di come ad esempio la Georgia, ilKazakistan, l’Azerbaijan che sonomercati dal grande potenziale, sto-ricamente collegati con Venezia, eche oggi abbiamo l’opportunità diraggiungere di nuovo grazie allastrategia Bri».

    «Quindi, a differenza di altri pae-si che hanno bisogno di predispor-re le infrastrutture necessarie, in Ita-lia e in Europa siamo già pronti adaccogliere tutti i traffici che po-tranno incrementare le nostre capa-cità di import/export e far crescereancora le nostre economie ed im-prese. XI Jinping ha detto che la sfi-da sta nel ”costruire una comunitàdi destini condivisi” un invito chefaccio mio e che voglio condivide-re con tutti i paesi europei per ca-pire assieme - quanto prima - qua-le sia il destino comune che voglia-

    mo costruire assieme per lavorarealla pari con la Cina e cogliere ogniopportunità da questa grande stra-tegia globale. Oggi, ribadisco, dob-biamo fare massa critica rispettoagli investitori cinesi il che signifi-ca costruire localmente le condi-zioni di consenso per arrivare a pre-sentarci all’estero con fatti concre-ti e idee chiare. L’economia di og-gi ci impone di ragionare su scalacontinentale, o almeno macro re-gionale, abbandonando l’idea deipiccoli campanili. Ritengo che leprecondizioni ci sono tutte: un si-stema confindustriale attento, im-prese pronte ad agganciare la ripre-sa e ad investire e porti finalmentemessi nelle condizioni di fare siste-ma grazie ad una nuova governan-ce di sistemi portuali vincente e si-mile a quella dei grandi porti euro-pei».

    Tre offerteper acquisiresenza alcuna offerta formale.

    «Oggi abbiamo più di tre offertesul campo: una più finanziaria e duepiù industriali», ha spiegato il mi-nistro al ”Faccia a faccia” con Gio-vanni Minoli su La7. Il riferimentoè evidentemente alle due offertevincolanti per la parte volo arrivateentro la scadenza del 16 Ottobre (intutto ne sono arrivate sette, le altresono per l’handling), da parte diLufthansa ed Easyjet. La terza ”of-ferta”, quella solo finanziaria, è pro-babilmente quella di Cerberus, chesi è detto pronto ad acquistare l’in-tera compagnia e il cui coinvolgi-mento nella partita è stato di fattosdoganato dall’incontro con il fon-do che hanno avuto ad inizio No-vembre a New York i commissariLuigi Gubitosi e Stefano Paleari.

    «Le valuteremo partendo dallapriorità numero uno, cioè assicura-re i collegamenti», ha sottolineatoCalenda, che, facendo un plauso al«buon lavoro» del commissarioGubitosi che ha speso «pochissi-mo» del prestito dello Stato (dei 900milioni in cassa ci sono ancora 849milioni), ha indicato altre due prio-rità: «meno soldi pubblici possibi-li» e «la questione lavoratori».

    Intanto i commissari, che neigiorni scorsi hanno incontrato ancheuna delegazione di Lufthansa (la cuiofferta, sempre per Calenda, va«migliorata»), proseguono il tour deforce con tutti gli interessati che sisono fatti avanti per l’ex compagniadi bandiera: con Cerberus, secondoindiscrezioni, potrebbero rivedersiin settimana, mentre per EasyJet siattende l’arrivo del nuovo ceo, in ca-rica dal primo Dicembre.

    La mobilitàsostenibilepianificazione: «nelle linee guidaper la valutazione delle opere pub-bliche, definite per programmare epianificare in modo efficiente, ab-biamo reso obbligatoria non solo lavalutazione dei costi e benefici, an-che la loro sostenibilità, ambienta-le, economica e sociale».

    «Intermodalità e interconnessio-ni con un forte accento sulla curadel ferro, per i passeggeri e per lemerci, - ha affermato Delrio - è unadelle strategie privilegiate infatti dalMit per rendere più efficienti e so-stenibili i servizi».

    I cittadini devono essere al cen-tro della pianificazione di opere eservizi: «Il trasporto per il quoti-diano delle persone sono la nostrae vostra principale missione» hadetto Delrio nell’illustrare il piano

    Marshall per il trasporto pubblicolocale e le metro: «Da 25 anni nonc’era una pianificazione per le lineemetropolitane, che ora invece ab-biamo voluto mettere in campo conrisorse certe, in un piano Marshallche riguarda anche il rinnovo del tple dei mezzi pubblici per 10 miliar-di di euro».

    Il ministro ha quindi ricordatol’importanza della qualità dei pro-getti: «Per migliorare i progetti, èstato introdotto con il nuovo codi-ce degli appalti il progetto di fatti-bilità. Si fa dove possibile la projectreview, come per le tratte di addu-zione della Torino-Lione dove si èevitata una nuova linea di 50 km, ri-correndo al tracciato storico».

    Seguendo quindi «criteri condi-visi, con le Regioni e le città me-tropolitane abbiamo definito 108opere e programmi prioritari per laconnessione del Paese».

    Durante l’Assie di Parigi è pro-seguito anche il confronto tra esper-ti dei due ministeri, italiano e fran-cese, sui temi dei trasporti e delle in-frastrutture tra Italia e Francia, cheha visto peraltro nei giorni scorsil’approvazione alla Camera della ra-tifica dell’accordo sulla AutostradaFerroviaria Alpina.

    Sono quattro gli obiettivi fissatidal documento presentato da Delrio,allegato al Def 2016 e 2017: acces-sibilità ai territori, all’Europa e alMediterraneo; mobilità sostenibile esicura; qualità della vita e competi-tività delle aree urbane e metropo-litane; sostegno alle politiche indu-striali di filiera. Da qui le quattrostrategie per opere utili snelle e con-divise, valorizzazione del patrimo-nio esistente, intermodalità e inter-connessione, sviluppo urbano so-stenibile, che hanno portato a defi-nire un centinaio di opere priorita-rie quasi completamente finanziate.

  • MM01MM02MM03MM04MM05MM06MM07MM08MM09MM10MM11MM12