pedagogia sperimentale. modelli e procedure per l ... ?· modelli e procedure per l’educazione...

Download Pedagogia sperimentale. Modelli e procedure per l ... ?· Modelli e procedure per l’educazione degli…

Post on 16-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Modelli e procedure per leducazione degli adulti

Pedagogia sperimentale.

francesco.agrusti@uniroma3.it

CdL SEAFC a.a. 2016-2017 II semestre

Benvenuti!Io sono Francesco Agrustimail:: francesco.agrusti@uniroma3.itricevimento:: ogni Mercoled e Gioved dopo lezione / su appuntamentotelefono:: 0657339676web:: http://bit.ly/bachecaagrusti

A1.Modelli e procedure di valutazionePrimo appuntamento con gli approfondimenti del corso Pedagogia sperimentale. Modelli e procedure per leducazione degli adulti

testiper lesame

Mauro Laeng, Pedagogia Sperimentale, Firenze, La Nuova Italia, 1992.

Fuori catalogo non ordinabile

Che cosa faremo

Scienze naturali e scienze umane Dal senso comune alla scienza La teologia e la metafisica

La pedagogia sperimentale. Origini e sviluppi

La nascita delle scienze naturali sperimentali La nascita delle scienze umane sperimentali

Epistemologia della ricerca

Dal senso comune alla scienza

il senso comune tiene insieme le componenti del generico sapere (esperienze dirette e indirette, sentito dire, ecc.)

il linguaggio ordinario risponde alle esigenze comunicative del senso comune

la scienza nasce in gran parte dallesigenza di superare le contraddizioni del senso comune

una fase di transizione inziale dal senso comune alla scienza costituita dalla fase del mito

la mitopoiesi la produzione di collegamenti fantastici organizzati tradotti e tramandati in forma di racconti

scopi religiosi, politici e utilitaristici dei fenomeni

La teologia e la metafisica Teologia e metafisica come primi tentativi di

mettere ordine nel mito Scopo della dialettica teologica ottenere una

rappresentazione razionalmente accettabile anche se non refutabile della fede

Metafisica: seguire la via della verit mirare alluniversale e necessario

pro: proposizioni m. collocate prima di qualsiasi asserto sullesperienza

contro: interpretazione dei fenomeni fallace, paraventi verbali

teologia

metafisica

scienze

La virtus dormitiva di Molire

Uno studente di medicina sostiene lesame di laurea. I professori in toga gli chiedono: perch loppio fa dormire?Lo studente incerto, tentenna. Improvvisamente ha una ispirazione: loppio fa dormire perch ha la virtusdormitiva (capacit di far dormire)!I professori sono molto soddisfatti, lo studente promosso.Gli spettatori ridono perch pensano sia una pseudo-spiegazione.

Il malato immaginario una commedia in tre atti con due prologhi e tre intermezzi composta nel 1673 dal commediografo francese Molire.

PRIMUS DOCTORSi mihi licenciam dat Dominus Prses,

Et tanti docti Doctores,Et assistantes illustres,

Trs savanti BachelieroQuem estimo et honoro,

Domandabo causam et rationem, quare

Opium facit dormire?BACHELIERUS

Mihi a docto DoctoreDomandatur causam et rationem,

quareOpium facit dormire?

quoi respondeo,Quia est in eo

Virtus dormitiva.Cujus est natura

Sensus assoupire.CHORUS

Bene, bene, bene, bene respondereDignus, dignus est entrare In nostro

docto corpore.

La nascita delle scienze naturali sperimentali

24 maggio 1543: De revolutionibus orbium coelestium (Sulle rivoluzioni dei corpi celesti) di Niccol Copernico

Rivoluzione scientifica: rinuncio al teocentrismo e allantropocentrismo

Galileo Galilei (1564-1642) e il metodo sperimentale: isolare e neutralizzare le variabili per studiarle e misurarle da osservazione passiva a osservazione attiva ripetizione del fenomeno in condizioni controllate 1844: Discours sur lesprit positif (Discorso sullo spirito positivo) di

Auguste Comte Positivismo: conquista della verit attraverso la ricerca

sperimentale

La nascita delle scienze umane sperimentali

Seconda met del 19secolo: Origine delle specie, (1859), Origine delluomo, (1871) di Charles Darwin

Primi anni del 20 secolo: Freud e la rivoluzione della psicanalisi

Generale conversione di atteggiamento verso luomo Scienze umane (antropologia, sociologia, psicologia):

applicano al loro oggetto di studio (luomo) la metodologia generale delle scienze naturali

La nascita della psicologia sperimentale

Psicologia sperimentale: laboratorio di Wundt a Lipsia (1879); altri laboratori: Charcot a Parigi, Sergi a Roma, Pavlov a San Pietroburgo, James a Harvard, Cattell a Filadelfia e New York

Alle origini era pi psicofisica o psicologia fisiologica Legge di Weber-Fechner (1834): l'intensit percepita

proporzionale al logaritmo del rapporto tra l'intensit dello stimolo S e quello dello stimolo S0

Distinzione tra fatti interni ed esterni: dualit anima (mente) e corpo

La nascita della psicologia sperimentale

Anima messa tra parentesi Nuovo oggetto di studio della psicologia:

comportamento Comportamento composto da fatti osservabili e

misurabili, demarcazione tra biologia e psicologia Psicologia S-R: studio di stimoli (situazioni

oggettive ambientali recepite dagli organi di senso) e risposte (situazioni oggettive messe in atto dal soggetto di tipo motorio, ghiandolare come anche mnemonico, ecc.)

Ammissione dellintenzionalit: da S-R a S-O(rganismo)-R

Cibernetica: uomo come elaboratore di informazioni

lineatemporale

1543 1844 1859

nascita delle scienze naturali sperimentali

nascita del positivismo

nascita delle scienze umane sperimentali

1879

nascita delle psicologiasperimentale

PEDAGOGIAStudio dei fatti e dei processi inerenti alleducazione.

GENERE DESCRITTIVOGENERE NORMATIVOGENERE ESPLICATIVO

Il genere descrittivo si attiene ai fatti e rimane su un piano empirico pedagogia implicita: criterio per distinguere e identificare i fatti

pedagogici narrativa letteraria: cronaca o storia di fatti a valenza educativa

(historia magistra vitae est), romanzi pedagogici (Gargantua e Pantagruel, Emilio, Viaggi di Gulliver, Oliver Twist)

opere descrittive di tipo antropologico-culturale, sociologico e psicologico: intento scientifico e non letterario, osservazione in viaggi, sondaggi, interviste (registri scolastici)

surveys delle indagini su vasta scala: rilevazioni dassieme, comprendenti rassegne sistematiche di dati qualitativi e quantitativi

Il genere normativo

Contiene indicazioni sugli esempi da seguire, orientamenti, indirizzi, precetti

Fornisce linee di indirizzo come programmi, o curriculi o anche manuali e testi per la preparazione professionale degli insegnanti

Tentativo della p. di compendiare lesperienza pregressa in semplici regole

Il genere esplicativo

spiega come avvengono i fenomeni si cerca di capire come si svolgono i fatti ribaltare le cause in fini (dominare la natura) conoscenza che permette all'uomo di controllare il mondo Bacone: la causa diventa regola osservare la natura, sperimentare, stabilire regole fondate non

sulla tradizione ma sulla scienza

La Didactica magna di Comenio rientra

A. nel genere descrittivo.B. nel genere normativo.C. nel genere esplicativo.D. in nessuno dei tre generi precedenti.

Nel 1627 Comenio inizia a scrivere lopera Didacticamagna. Si tratter di insegnamento in senso proprio, dove lautore definisce il campo di studio di una scienza e ne giustifica l'esistenza stessa. La parte centrale dell'opera costituita dai capitoli XVI-XIX che contengono il nucleo del pensiero didattico di Comenius, il quale consiste nel trovare l'arte di insegnare tutto a tutti con speditezza e con certezza di "conseguire buoni effetti". Attorno a questo tema l'autore coordina e sviluppa altri temi che prospettano il problema dell'educazione dal punto di vista religioso, sociale e morale.

La Didactica magna di Comenio rientra

A. nel genere descrittivo.B. nel genere normativo.C. nel genere esplicativo.D. in nessuno dei tre generi precedenti.

Nel 1627 Comenio inizia a scrivere lopera Didacticamagna. Si tratter di insegnamento in senso proprio, dove lautore definisce il campo di studio di una scienza e ne giustifica l'esistenza stessa. La parte centrale dell'opera costituita dai capitoli XVI-XIX che contengono il nucleo del pensiero didattico di Comenius, il quale consiste nel trovare l'arte di insegnare tutto a tutti con speditezza e con certezza di "conseguire buoni effetti". Attorno a questo tema l'autore coordina e sviluppa altri temi che prospettano il problema dell'educazione dal punto di vista religioso, sociale e morale.

La pedagogiateoretica (o critica)

pedagogia come filosofia dell'educazione non tutti i problemi pedagogici si risolvono con il "buon senso

comune"... ma nemmeno i problemi pedagogici con trattazione scientifica si

risolvono sul piano filosofico serve un controllo fattuale, la verificazione/falsificazione

sperimentale

Le origini della pedagogia sperimentale

la pedagogia sperimentale condivide i primi passi con la psicologia sperimentale

studiosi di varie provenienze (psicologi, sociologi, statisti, ma ecc.) prime ricerche in campo educativo su sottodotati e superdotati problematiche legate all'intelligenza allestimento di materiali didattici adatti ai vari gradi di capacit degli

alunni problemi pi specificatamente didattici (es. come insegnare a

leggere e scrivere)

Le origini della pedagogia sperimentale

Ricerche di pedagogia sperimentale di tre tipi:

a) funzione delleducatore, stile dinsegnamento, formazione degli insegnanti;

b) strutture scolastiche, programmazione, rapporto scuo

Recommended

View more >