lunedì30giugno2008 speciale perle della costiera · me la famosissima grotta azzurra e ... gue,...

Click here to load reader

Post on 04-Sep-2018

214 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Speciale Perle della Costiera

    La costiera un mito planetarioGastronomia, natura e glamourin un panorama unico al mondo

    Luned 30 giugno 2008

    Le stararrivanonel Golfo

    di FRANCESCA BLASI

    L dove il sole sembra quasibaciare il mare fino a scom-parire in esso, si erge lisolaamata da Ottaviano Augu-sto e Tiberio: Capri, con quel suo fa-scino distaccato e non invadente,quegli scorci che si aprono improv-visi tra la vegetazione, Capri, conquelle case arse dal sole che si ar-rampicano caparbie alla montagna.Al centro del pittoresco quartieremedievale si insinua la piazzetta,raggiungibile con la funicolare, do-ve possibile sorseggiare un gusto-so caff o curiosare tra le vetrine del-le esclusive boutique. Capri sinoni-mo di glamour, vip, vacanze sfrena-te, non a caso, infatti, stata sceltaper brevi vacanze dalla Venere Nera,Naomi Campbell e dallirrequietaLindsay Lohan. Ma Capri comun-

    que, anche simbolo di paesaggi moz-zafiato e bellezze incontaminate, co-me la famosissima Grotta Azzurra egli splendidi Faraglioni.

    Per i meno mondani, da visitareAnacapri, pi appartata, ma altret-tanto bella con la settecentesca chie-sa di S. Michele e la parrocchia diSanta Sofia, nonch la meno nota,ma comunque suggestiva Grottadello Champagne, cos denominataper leffetto che le onde fanno in-frangendosi sugli scogli.

    Isola romantica per eccellenza, in-vece, Ischia, con le sue barchette ap-pisolate sul mare, il Castello Aragone-se che nel Medioevo difendeva gliabitanti dalle aggressioni esterne edil Santuario di Villa Restituta. Oltread essere apprezzata per le sue ter-me, sullisola si possono anche gusta-re squisiti piatti, dalla zuppa di pesceai funghi, se capitate in autunno. Per

    chi vuole mangiare dellottimo pane,inoltre, in localit Ponte, vi anchela Panetteria Boccia che lo sfornadue volte al giorno. Non a caso undetto locale dice: buono come il pa-ne di Boccia per richiamare il nomedel fondatore.

    Immersa, invece, in un vortice di

    agrumeti, aranceti, parchi e giardini, Sorrento, conosciuta da sempre co-me la Terra delle Sirene, poich la leg-genda narra che in quel mare cristalli-no abitassero queste figure mitologi-che che tentarono Ulisse con un can-to melodioso. Mentre i pi romanticinon possono non fermarsi ad assapo-

    rare le sperimentazioni gastronomi-che del ristorante Don Alfonso diSantAgata, circondati da una corniceincantata, gli appassionati di arte ecultura avranno, invece, limbarazzodella scelta per i tanti appuntamentiche si susseguono durante lanno,dai concerti che si tengono, in estate,nel Chiostro di S.Francesco alle sug-gestioni processioni che richiamanolontani scenari.

    Al centro del Golfo di Napoli, ai pie-di del monte Faito, infine, sorge Ca-stellammare di Stabia, con quel suo fa-scino antico, tanto che Cicerone scris-se ad un suo amico: Beato te che daPompei puoi guardare lo stupendospettacolo di Stabia. Conosciuta perle sue terme, la citt, sepolta insiemead Ercolano e Pompei dalleruzionedel Vesuvio del 79 d.C., vanta un patri-monio artistico ed archeologico disconfinato pregio e rarit.

    LA TERRA DELLE SIRENE

    Matt Dillon, MickeyRourke, Claire Dunnes emoltre altre star delcinema mondiale arrivanodirettamente daHollywood nel Golfo diNapoli per lIschia GlobalFest. Un evento che hauna risonanzainternazionale conanteprime e novit

    Via G. Capriglione, 147, 84010 Praiano (SA) - Amalfi Tel. 089 8131333 Fax 089 874266 - www.casangelina.com / [email protected]

    Casa AngelinaUN BOUTIQUE HOTEL SULLA COSTIERA AMALFITANACasa Angelina unincantevole ed elegante boutique hotel sullacostiera amalfitana, che unisce uno stile raffinato senza tempoad un servizio accogliente e personalizzato ed offre una cucinagourmet ed un attrezzato centro benessere in una cornice moz-zafiato a strapiombo sul Mar Mediterraneo.

    Casa Angelina dispone di 39 camere e suites dotate di ogni comfort Situata sulla Costiera Amalfitana, Sud Italia Un ristorante Gourmet, Un Piano nel Cielo, con cucina mediterranea 2 piscine, una interna riscaldata con Jacuzzi, l'altra esterna con solarium Centro benessere con un'ampia offerta di trattamenti benessere Casa Angelina pochi passi dalla spiaggia e dispone di una barca privata

  • Una terrazza da vipsul mare di Anacapri

    S ono i Concerti al tramonto di Villa San Mi-chele laccompagnamento sonoro dellesta-te caprese. Inaugurati lo scorso 20 giugnocon il quintetto jazz Anders Bergcrantz,ledizione 2008 della fortunata rassegna musicalepropone ancora una volta una programmazione va-riegata, che spazia dal repertorio classico a spetta-coli di danza contemporanea e mostre di video ar-te. Ma la stessa cornice della kermesse a rappre-sentare un motivo dattrazione per turisti e habitudellisola azzurra.

    La splendida Villa San Michele sorge ad Anaca-pri, a pochi passi da Piazza Vittoria in un paesaggioautentico e lontano dal via vai turistico che affollail centro dellisola soprattutto nei mesi estivi. Il suoindirizzo a strapiombo sul mare nel viale intitola-to ad Axel Munthe, il medico e scrittore originariodella costa baltica che visse a Capri per oltre cin-quantanni e a cui si deve la creazione, letterariae topografica, di Villa San Michele.

    Durante il suo soggiorno nella Villa, la musica fuil tema di molte serate trascorse in compagnia del-la regina di Svezia, che al pianoforte accompagna-va la bella voce di baritono dello stesso Munthe, ilquale sapeva anche suonare sia il violino che il pia-noforte. Ma fu proprio La storia di Villa San Miche-le a rendere famoso il medico innamorato di Ca-pri: il libro che, pubblicato per la prima volta in In-ghilterra nel 1929 e tradotto in circa cinquanta lin-gue, parla della sua vita e, come lascia presagire iltitolo, della sua casa. Tornando alla rassegna sono-ra di questanno, il mese di luglio riserva numerosiappuntamenti nelle suggestive sedi della terrazza astrapiombo sul mare, che contempla un pubblicodi oltre 200 persone, e della Cappella della Villa pen-sata, con 60 posti a sedere, per un ascolto pi rac-colto. Il concerto previsto per venerd alle 19,30 ve-de in programma alcuni brani di Strauss e del mae-stro ceco Dvorak, mentre l11 sera c una seratajazz in terrazza con un concerto per voce, pianofor-te e clarinetto dei Third Stream. Il 18, sempre alle19,30, appuntamento con lo spettacolo di danzacontemporanea Kalangi della ballerina e coreo-grafa scandinava Virpi Pahkinen che si esibir ac-compagnata dalle percussioni di Ludvig Nilsson e

    Mika Takehara.Sempre sulla terrazza, venerd 25 sar di scena la

    Musica da Capri... con un concerto a quattro ma-ni per pianoforte del caprese Antonio DAnt e diPaola Vittori, interpreti di composizioni dello stes-so DAnt insieme con brani contemporanei diClaude Debussy e Maurice Ravel. Ma a luglio, il 19alle 19,30, Villa San Michele ospita anche la presen-tazione del libro di Aldo Grazia Olof Palme - vita eassassinio di un socialista europeo (Editori riuni-ti) e, il 25 luglio a partire dalle 17 , la mostra divideo arte italiana e nordica a cura di Mette Perre-gaard e Lorella Scacco On Air - from North to Sou-th. Venendo ad agosto, inaugura il mese la primamondiale de Il linguaggio della campana/The lan-

    guage of the bell di Mika Takehara e Ludvig Nils-son (alle percussioni), mentre l8 agosto lappunta-mento alle 19,30 con Love Derwinger che al pia-noforte eseguir brani di Schubert, Messiaen, Bache Chopin. Chiude la rassegna sonora il concertoper pianoforte Travel in Italy di MichelangeloCarbonara che presenter brani di Scarlatti, Berio,Bach insieme con Busoni, Clementi, Rota e Rossi-ni. Ma anche venerd 22 e sabato 23 agosto sonorispettivamente date da ricordare per la mostra divideo arte curata da Federico Nicolao e intitolataIn Dependence di Anna dahl e per la presenta-zione del catalogo Migrazioni dellartista napole-tano Michele Iodice, che si svolgeranno nella Cap-pella.

    Fuani Marino

    Gradola

    A pochi passi dallingresso della Grotta Azzurra,in uno scenario di rocce, mare e verde dellamacchia mediterranea, si inserisce perfettamente ilcomplesso balneare Nettuno di Anacapri. Lostabilimento sorge nelle immediate vicinanze di unadelle dodici ville dellimperatore Tiberio: Gradelle, icui resti individuati, sono visibili ma non ancorariportati totalmente alla luce. La nascita del complessonegli anni 50 fu voluta da alcuni imprenditorianacapresi per poter dare a tutti la possibilit digodere di tanta bellezza terrena e marina. Senzamodificare la conformazione del luogo, sfruttando ledegradanti terrazze della montagna, il Nettuno sidistende su vari livelli per una superficie di circa 4000metriquadrati. Lingresso sulla piazza Grotta Azzurrapresenta un panoramico terrazzo per un momento direlax o un veloce spuntino. Le due piscine a cui siaccede dalle scale centrali sono contornate da ampisolarium, cabine e spogliatoi. Nel livello inferiore ungrande terrazzo adibito a ristorante e, scendendo,piccole aree solarium sono riservate per chi, oltre alsole e al mare, ama lintimit. Il tutto completato dauna discesa a mare che porta a pochi metridall'ingresso della Grotta Azzurra e permette diimmergersi nel blu del mare di Capri. Il lidoNettuno, dunque, per la sua conformazione naturalesi presta spesso per eventi speciali specialmente nelleserate estive. Sono stati annunciati, infatti, numerosiospiti vip che animeranno la movida notturna dellocale caprese nei mesi di luglio e agosto, tra cuiGianni Morandi, Claudio Baglioni ed Eros Ramazzotti.Amo molto Capri, e questo un luogo magico -spiega il titolare Raffaele Perrella, proprietario anchedella Fiera del mobile di Riardo - volevo acquistareuna casa nei dintorni per godere del panorama e dellaserenit di questo incantevole posto e, invece, hodeciso di pensare in grande e di rendere il Nettuno unluogo delite.

    (Ma. Ac.)

    Anacapri Mare & Musica

    I Concerti al Tramonto a Villa San Michelesono un richiamo per centinaia musicofiliche arrivano da tutto il mondo

    MUSICA DA CAMERACON VISTA

    2 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA

  • LA SCULTURADEL SILENZIO

    Non solo glamour e vip. Lisolaazzurra nasconde tesori naturalie itinerari da esplorare con calma

    MONTE SOLARO

    LA MONTAGNAIN MEZZO AL MAR

    ANACAPRI

    SENTIERI& PAROLE

    Naturalmente, Capri

    ALLA SCOPERTA DI CAPRI

    ARCO NATURALE

    Singolare attrattiva caprese,lArco Naturale emerge su un pae-saggio di rara bellezza. E il fruttodel crollo di una grotta (avvenu-to probabilmente nella preisto-ria, quando Capri faceva ancoraparte della terraferma) e dellazio-ne del vento e della pioggia che,nel tempo, hanno modellato lar-co fino a fargli raggiungerelaspetto attuale.

    Arrivarci semplicissimo. Par-tendo dalla piazzetta, percorren-do la via di Tiberio e proseguen-do per quella di Matermania, nelquadrivio della croce, bastanosoltanto venti minuti di piacevo-le passeggiata, immersi nel silen-zio e nel verde caprese. Alle spal-le dellarco si aprono tre magnifi-ci scenari naturali, ricchi di stra-piombi, scogli, falesie, a cui valedavvero la pena assistere, soprat-tutto in presenza di una bellagiornata di sole. E se il tempo lopermette, si consiglia di visitareanche la Grotta di Matermania,grandioso antro naturale trasfor-mato in epoca romana in lussuo-so ninfeo. Oggi rimangono pochiresti murari, originariamente ri-vestiti con tessere musive in pa-

    sta vitrea e decorati con stucchipolicromi. Oltrepassata la grotta,un comodo sentiero (che si sno-da lungo i dirupi che costeggianoil mare) conduce alla Via Pizzo-lungo ed alla Villa Malaparte cheCurzio Malaparte compr nel1936. Lo scrittore (il suo vero no-me era Curt Suckert) acquistledificio dalla famiglia Vuotto edecise di erigervi la sua residenzaestiva. Nonostante le resistenzelocali, tra il '38 e il '39, su proget-to dell'architetto Adalberto Libe-ra, con l'opera di mastro Amitra-no e con il suo intervento perso-nale, Malaparte realizz il suo so-gno, consegnando a Capri un'ope-ra ormai famosa ed integrata nelpaesaggio, con la primitiva eppu-re modernissima sagoma appog-giata alla roccia. La villa ha ospita-to innumerevoli famosi perso-naggi, da Moravia a Togliatti, daJean Cocteau a Albert Camus. Al-la morte dello scrittore fu donataalla Repubblica Popolare Cinesee successivamente divenuta se-de di una fondazione culturale.Oggi si svolgono periodicamenteconvegni e manifestazioni darte.

    (U.Fer.)

    L ussureggiante, mondana, dal cli-ma mite. Di origine calcarea, Ca-pri l'isola mediterranea che havisto nel tempo transitare intellet-tuali, artisti e scrittori, tutti rapiti dallasua bellezza.

    Un mix di storia, divertimenti, cultura,eventi che qui si incontrano tutti i giorni eche hanno dato vita al mito di Capri, unmito senza eguali nel mondo.

    Ma accanto alla piazzetta e via Camerel-le, esistono tante bellezze naturali. LaGrotta Azzurra e i Faraglioni, certo, manon solo questo. LArco naturale, il MonteSolaro e il Sentiero dei Fortini completa-no un panorama da incanto che raccontia-mo in questa pagina.

    La flora di Capri quella tipica della peni-sola sorrentina. La macchia sempreverde sicuramente l'elemento dominante: mirto ta-

    rantino, ginepro, lentisco, erica arborea, ci-sto, euforbia, rosmarino, piante verdi inestate e piene di fiori e di frutti i autunno einverno. Il leccio, il corbezzolo, il lauro, ilcarrubo, l'alaterno e i pini si trovano nellezone basse. Per assicurare la conservazionedella vegetazione tipica dell'isola, sono staticreati parchi e giardini come il Parco di VillaSan Michele ad Anacapri e il Parco Astarita.

    Ugo Ferrero

    A novanta minuti di camminodal centro di Anacapri si trova lasommit del Monte Solaro, rag-giungibile anche con la seggioviain poco pi di dieci minuti. Qui sitrovano i resti del Fortino di Bru-to costruito agli inizi dellOttocen-to, nel periodo delle battaglie trainglesi e francesi. la parte pi al-ta di Capri con i suoi 589 metri sullivello del mare e da qui il panora-ma lascia letteralmente senza fia-to. Si notano in lontananza gli Ap-pennini e la Costiera Amalfitana;poi la Penisola Sorrentina, il Golfodi Napoli, le isole di Procida edIschia. Negli anni cinquanta fu co-struito in cima a Monte Solaro uncomplesso chiamato La Canzonedel Cielo, con piscina, solarium,ristorante e american bar. Oggi re-sta attivo solo lultimo. Il Monte So-laro chiamato anche Acchiappa-nuvole perch, soprattutto allal-ba, quando si accentua lo sbalzotermico tra mare e roccia, si formauna cortina di vapori. Laria mari-na pi calda e umida si condensain nebbia sul suolo raffreddato dal-la notte e viene spinta dal vento.Dove sbarrata la strada, la nebbiasale verso l'alto e genera la caratte-

    ristica corona di nubi. Un fenome-no che, va detto, pu avvenire an-che la sera, ma soprattutto in au-tunno. A poca distanza dalla vettadel Monte Solaro, ad unaltitudinedi circa 476 metri, si trova la zonadi Cetrella. Si pensa che il nome de-rivi da unerba odorosa di limone,erba cetra che qui si raccoglie, oda Venere Citerea, come letimolo-gia pu portare a pensare e comevuole la leggenda che narra chequi sorgeva un tempio dedicato al-la dea. A Cetrella nel XV secolo fucostruito leremo di Santa Maria aCetrella su un vero e proprio preci-pizio a strapiombo su Marina Pic-cola.

    Leremo di Cetrella chiuso tut-to intorno da un alto muro, protet-to da schegge di vetro appuntite.Leremo costituito da una piccolachiesa, dal campanile e dalla sagre-stia, con la bassa cupoletta, che fuaggiunta nel Seicento. Qui risiede-vano eremiti, appartenenti agli or-dini dei francescani e domenicani,che ne fecero un luogo di ritiro spi-rituale e che ancora oggi meta diescursioni per chi alla ricerca ditranquillit.

    (U.Fer.)

    Scarponcini, giacca a vento,cappello da sole, abbigliamentoa strati. Per chi decide di affron-tare lescursione al Sentiero deiFortini, ad Anacapri, lequipag-giamento fondamentale. Lun-go la costa occidentale dellisolaverde, i Fortini che danno il no-me al percorso furono originaria-mente postazioni difensive con-tro le incursioni saracene, poitrasformate in ridotte per arti-glieria a tiro corto dagli inglesi epoi dai francesi durante le guer-re napoleoniche. Si tratta di unpercorso di rara bellezza e di ele-vato valore paesaggistico e stori-co, alla scoperta di profumi e co-lori della macchia mediterranea,che si snoda tra rocce traforatecome merletti e fiordi profondidalle acque turchesi. Litinerarioconsigliato il seguente. Si par-te dal fortino di Orrico e lungo ilcammino si cominciano gi adassaporare i profumi delle essen-ze della macchia come la ruta, al-lombra di esemplari di lentisco,alaterno e mirto.

    Con un po di fortuna si posso-no veder volare il gheppio e il fal-co pellegrino.

    Proseguendo, si osservano lafioritura del narciso, poi eufor-bia arborea e asfodelo. E versoMesola - nei luoghi che viderogli scontri delle principali batta-glie napoleoniche - ci sono oralecci, oleastri e lentischi, conqualche esemplare di carrubo,da cui non lontano pu nascerelasparago selvatico e in cui tro-vano riparo uccelli migratori co-me la beccaccia. Andando versoil fortino di Pino, la roccia la fada padrone con la bellezza seve-ra dei calcari modellati da vento,pioggia e mare e da cui ogni tan-to spuntano tenui rametti di An-tillide e la Centaurea cineraria.Da adesso e sempre in compa-gnia del mare, lo sguardo si apresulla cala del Limmo ed il monu-mentale Faro di Punta Carena,da cui volendo si pu far ritornoad Anacapri con un servizio bus.Lungo il percorso si trovano par-ticolari piastrelle in ceramica,opera di un artista locale, che il-lustrano caratteristiche di flora efauna locali, oltre che alcuni fat-ti salienti di vita della comunitanacaprese.

    (U.Fer.)

    3Corriere del Mezzogiorno Luned 30 Giugno 2008 NA

  • A nche questanno si rinnovalatteso evento estivo per lanona edizione della Festadel Mare a SantAgnello diSorrento, dedicata alla cultura, alla ga-stronomia, allo spettacolo. Il gala sisvolger dal 24 al 27 luglio ed il pro-gramma delle manifestazioni antici-pa ricche novit e piacevoli sorpreseper tutti gli appassionati.

    Lorganizzazione, sapr stupirvicome ogni anno per trascorrere unpiacevole fine settimana in compa-gnia di turisti, cittadini, amanti delmare, della gastronomia e della musi-ca. In attesa della Festa del Mare,dal 4 fino al 6 luglio, Massa Lubren-se, localit situata a pochi chilometrida Sorrento, vi aspetta per la sagradel limone.

    Nella piazza cittadina si celebra que-sto importante frutto con prodotti ti-pici: miele agli agrumi, gelato alla cre-ma di limone,granite, caprese al limo-ne, delizie, mousse, bab al limone, li-moncello. E a mezzanotte per tutticornetti caldi, ancora una volta, al li-mone. Inoltre per tutto il corso dellafesta si svolgono passeggiate e visiteguidate nella aziende agricole produt-trici del prezioso frutto. Tra gli eventidi luglio non poteva che rinnovarsilappuntamento con la nuova edizio-ne del Premio Ischia internazionaledi Giornalismo.

    Giunto questanno alla ventinovesi-ma edizione, il Premio, che si avvaledellAlto Patronato del Presidente del-la Repubblica, sar consegnato il pros-simo 5 luglio nella splendida cornicedel Castello Aragonese ad Ischia Pon-

    te, piazzale delle alghe, nel corso diuna cerimonia alla quale parteciperan-no i pi autorevoli esponenti del mon-do istituzionale, giornalistico, dellacultura e dello spettacolo.

    Immancabile, inoltre, anche lap-puntamento con la kermesse NewOpera Ischia, il festival internaziona-le della lirica che si svolger dal 13 al27 luglio a Forio dIschia e dar la pos-sibilit agli appassionati di iscriversia corsi di perfezionamento e master-class di canto lirico. Nella terza setti-mana di agosto, Atrani organizza conla sagra del pesce azzurro, una degu-stazione in piazza di ricette tipiche abase di pesce, vino locale e grandi fuo-chi dartificio.

    Inoltre, non bisogna dimenticare ilcapodanno bizantino che Amalfi eAtrani festeggiano il 31 agosto e il 1settembre di ogni anno. La celebrazio-ne in antichi costumi fa da cornice alconferimento del titolo di Gran Ducadi Amalfi, che dall'1839 fino agli inizi

    del 900, coincideva proprio con il pri-mo settembre. Questa data in epocabizantina veniva associata alliniziodellanno. La rievocazione uno stra-ordinario ritorno al passato, tra prin-cipesse, alfieri, nobili e dame e spetta-coli di sbandieratori. Le celebrazioniprendono il via il 31 Agosto con il Pa-lio Bizantino. Al porto di Amalfi, squil-

    li di trombe e rulli di tamburi apronoi festeggiamenti con una serie di gio-stre medievali a cui partecipano quat-tro delle dodici contrade della citt. Ilpassaggio di consegne tra il vecchio eil nuovo Duca avviene ad Atrani, nel-la cappella palatina di San Salvatorede Birecto.

    Mariella Accardo

    COSTIERA SHOW

    Il turismo a Capri cambia strategia. Abbiamoprogrammato tutto con molto anticipo dicelassessore al turismo Salvatore Ciuccio perspostare l'attenzione dei turisti anche in altri luoghi enon solo nella celebre piazzetta. Cos gli operatorituristici potranno fare le loro offerte per favorire unturismo pi stanziale. Ecco quindi le grosse rassegneche cominciate a giugno si concluderanno asettembre e sono dislocate in vari punti dellisola. Trale location privilegiate la Certosa che ospiter ilconcerto di Gianna Nannini, lo spettacolo di RobertoBolle. Ma c grande attesa per il concerto di MassimoRanieri al porto. Tutto comincer con CapriMilionaria il 4 luglio che una mostra ma anche unafiera. Tra le manifestazioni la sesta edizione dellaMaratona del Golfo e la rassegna di Cabaretorganizzata nei Giardini della Flora Caprense. Tra glialtri concerti da non perdere quello di SergioCammariere, i Cantori di Posillipo. Evento finale lafesta della Madonna della Vipera

    Gli spettacoli

    La Funicolare di Capri fu realizzata nel 1907 percollegare il porto di Marina Grande con il centrodellIsola azzurra, arrampicandosi attraverso le casefino alla piazzetta in un tragitto che dura pochiminuti. Il panorama che si gode dai vagoni mozzafiato. Non a caso il mezzo di trasporto piusato dai vip. Politici, attori, intellettuali, turisti, tutti,almeno una volta nel loro soggiorno a Capri, hannousufruito del fiore allocchiello dei trasporti diquestisola.Dotata dei comfort pi moderni, al pari del sistema ditrasporto parigino, la funicolare consente un afflussoimmediato dei suoi ospiti. Cinque i varchi messi adisposizione, trentaquattro i membri del personalespecializzato e le cabine, costruite in Svizzera, possonocontenere dagli ottanta ai novanta passeggeri. I costi?Economici. Il prezzo del biglietto costa infatti 1 euro e30 centesimi a persona per corsa, ma sono disponibilianche dei biglietti giornalieri su carte magnetiche.

    (Ma. Ac.)

    La funicolare

    Eventi

    Divertirsi in costiera e sulle isole

    Un capodanno bizantino,musica, sagre e concertiper unestate spettacolare

    Una programmazioneper favorire il buon turismo

    A sinistra nella fotogrande Forio dIschiadove ci sar il 13luglio il New OperaIschia. Nella fotopiccola un angolo diSantAgnello dove il24 luglio comincia laFesta del mare. Nellafoto a destra in bassoAmalfi sove il 31agosto si festeggia ilCapodanno Bizantino

    Precisione svizzeracomodit caprese

    4 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA

  • L arcipelagodei marinaie dei ballerini

    F orse il modo migliore per apprezzare le bellez-ze di Capri proprio da mare. Si possono affit-tare gommoni, barche o i tipici gozzi sorren-tini. Per circumnavigare lisola ci vogliono1-2 ore, facendo sosta nelle baiette dallacqua cristalli-na, letteralmente invase da barche e barchini. La co-sta, ricca di insenature, grotte e piccole baie, ha fonda-li piuttosto profondi, ricchi di Poseidonia.

    Partendo dal porto - Marina Grande - e proseguen-do verso ovest, capiter sicuro di incontrare i battel-lieri della Grotta Azzurra che, con minuscole barchea remi, traghettano i turisti nei meandri della grotta,famosa in tutto il mondo per la particolare intensitdazzurro al suo interno.

    Costeggiando lisola, dopo Cala di Mezzo e quelladel Limmo, si raggiunge Punta Carena, sulla quale si

    erge il faro di Capri - il secondo in Italia per portataluminosa - una torre ottogonale edificata nel 1866. Altramonto, il sole che si immerge oltre lorizzonte,crea giochi di luce molto suggestivi sulla costa calca-rea. Gli stabilimenti, adagiati sulle terrazze in pietra,restano aperti fino a tarda sera per offrire aperitivi emusica chillout. Proseguendo sul versante merdiona-le dellisola, si apre cala Marmolata, una grossa baiacon costoni ripidi e scoscesi che, dallalto, precipitanoverso il mare con pareti di roccia nuda. Sono oltre 40le grotte che intarsiano la costa dellisola azzurra. Unamenzione particolare va alla grotta verde, uninsena-tura nella roccia con due aperture dove la luce, cherisalta il fondale sabbioso, penetra dallalto. Prose-guendo in senso antiorario, si raggiunge Marina Pic-cola, allestremit opposta del porto, uninsenatura ai

    piedi dei costoni del Monte Solaro, incoronata dai fa-mosi Faraglioni, ormai simbolo dellisola: tre picchidi roccia che emergono dal mare, alle cui spalle siapre il proticciolo di Tragara, costruito in et greco-ro-mana. Il versante orientale dellisola, separato da pun-ta Campanella solo da poche miglia di mare, scendebruscamente verso la riva e lascia intravedere, in alto,un arco naturale, una strepitosa scultura naturale delpaleolitico. Conclude il tour dellisola una leggenda diderivazione latina: com noto, limperatore Tiberioaveva fatto edificare la sua dimora proprio a Capri, Vil-la Jovis. Ebbene, il famoso salto di Tiberio, unarupe a picco sul mare dalla quale, si racconta, limpe-ratore usasse lanciare gli indovini che sbagliavano egli schiavi.

    Maria Tavernini

    Isolette da sogno

    Partono i bastimenti

    Vela a Capri in dueimmagini di SimonPalfrader (a destra)e Pier Luigi LoroPiana (a sinistra)

    P roprio di fronte a Punta dellaCampanella - insieme alla qualecostituisce unarea marina protetta - siestende larcipelago de Li Galli, anche se,formalmente, appartiene al comune diPositano. Tre sono le isole checompongono questo piccolo argipelagodalle acque cristalline, un angolo diparadiso nel Tirreno: Gallo Lungo, Rotondae Dei Briganti a nord Della Rotonda. Solo ilprimo dei tre isolotti, detto comunementeCastelluccio, abitato sin dal tempo deiRomani. Fu un geografo greco del I secoloa.C., Strabone, il primo a scrivere delle treisole, pericolo per i naviganti. Narravafossero dimora delle Sirene, quelledelliconografia greca arcaica per, che leraffigura come esseri met donna e metuccello. Larcipelago ha sempre esercitatoun fascino profondo sui coloro che vi sisono soffermati. Nel lontano 1924, ilballerino russo Leonide Massine compr leisole e vi fece costruire una bellissima villa,ulteriormente abbellita da Le Corbusier nel37, in una posizione unica, con vista suPositano e Capri. Fu un altro ballerinorusso, Rudold Nureyev, ad aquistarla, per lamodica cifra di 3,8 miliardi di vecchie lire.Ristruttur la villa, la addobb con mosaiciturchi a andalusi e kilim e broonzidellAnatolia, nella torre, allest unapalestra da ballo. Era il 1989. Alla suamorte, nel 1993, larcipelago passato inmano a un imprenditore turisticosorrentino. Oggi, questo angolo di paradiso in affitto su internet.

    (ma.ta.)

    Musica chill out e aperitivi su spiaggee terrazze raggiungibili solo dal mareUn itinerario tutto da scoprire

    CAPRI VISTA DAL MARELA RICERCA DEL MITO

    5Corriere del Mezzogiorno Luned 30 Giugno 2008 NA

  • 6 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA

  • I l limoncello, dalle origini antiche, si diffusoin pochi anni in tutta Italia e allestero. Tra leprelibatezze della Campania il liquore pi ap-prezzato. Piace berlo ghiacciato sia come digesti-vo, sia fuori pasto. molto facile da preparare, an-che in casa. Gli ingredienti sono semplicissimi: ac-qua, alcool, zucchero e scorze di limone. Il gustodel limoncello varia in base alla qualit dei limonicon cui si produce.

    I limoni sono diversi a seconda delle zone. A Ca-pri e nella Penisola Sorrentina c lovale sorrentino,coltivato nelle aree pianeggianti. In Costiera Amalfi-tana si trova lo sfusato amalfitano, unico in Italia,raccolto in terrazze di media montagna, a picco sulmare o in strette valli e gole. La storia del limoncelloinizia nellXI secolo, in Costiera, quando nacquero iprimi limoneti.

    Il limone si diffuse soprattutto quando si scoprche era utile nella lotta allo scorbuto, una malattiadovuta a carenza di vitamina C, di cui gli agrumi so-no ricchi. Il limone Sfusato Amalfitano ha due ca-

    ratteristiche importanti cio la forma, affusolata, dacui il termine della variet di limone sfusato, e lazona in cui nasce, la Costiera Amalfitana. Ha la buc-cia di colore chiaro, un aroma e un profumo intensigrazie alla ricchezza di oli essenziali e terpeni e lapolpa succosa e acida, con bassa presenza in semi.

    ben distinguibile dagli altri perch viene raccol-to con una piccola porzione di ramo. Da studi fattiall'Universit di Napoli, Federico II, questo limone il pi ricco di acido ascorbico, la nota vitamina C. Lasua coltivazione tipica a terrazzamenti. Durante ilperiodo invernale, viene effettuata la copertura del-le chiome, per la protezione contro le avversit at-mosferiche. La raccolta avviene pi volte durantel'anno. La produzione migliore si ottiene nel perio-do compreso tra marzo e fine luglio. I limoni vengo-no prodotti in tutti i comuni della Costiera: Amalfi,Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Po-sitano, Praiano, Ravello, Scala, Tramonti, Vietri sulMare.

    (al.ba.)

    Atrani

    Conca dei Marini

    Oro fuori stagioneGOURMET DA DIPORTO

    Liquori Nato da unantica tradizione dalla ricetta semplicissima, il limoncello diventato una delle bevande pi diffuse al mondo

    Coltivazioni di limoni a picco sul mare in costiera

    Un piatto tipico di atrani il Sarchiapone preparatocon cilindretti di zucca lunga, farciti con carne eformaggio locale e cotti nel sugo di pomodoro

    La grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini dovetrai piatti tipici ci sono le pennette al pomodoropiennolo e coniglio alla foglia di limone

    Dulcis in fundo

    LELISIR DELLA DIGESTIONE

    Non tutti sanno che esiste anche una cassatatipica atranese, il pasticciotto (un scrigno dipastafrolla ripieno di crema pasticcera e confetturadi amarena), che fa concorrenza a quella siciliana

    Turismo gastronomico

    Da sinistra limoni di Sorrento, pastacon i totani e qui sotto il caratteristico

    piennolo di pomodorini

    Per la riuscita delle ricette fondamentale la correttaconservazione dei pomodorininel grappolo del piennolo.Raccolti tra luglio e agostoprima della loro completamaturazione, i pomodorinivengono sistemati su un filo dicanapa, legato a cerchio,arrivando a comporre un unicogrande grappolo di diversichilogrammi. Per ottenere unalunga conservazione il piennolodeve essere mantenutosospeso da terra in luoghi benasciutti e ventilati. Un sistemache, favorendo una lentamaturazione, consente di averepomodorini freschi anche fuoristagione. La naturaleconservazione dovuta al fattoche le piante sono coltivate inasciutta e alla buccia piuttostospessa che limita ladisidratazione dei pomodori

    L a Costiera amalfitana vantauna ricca variet di prodottigastronomici di ottima quali-t. Ce n per tutti i gusti, aseconda della localit.

    Piatti colorati e ricchi delle proprie-t nutritive proprie della dieta medi-terranea. Lantica repubblica marina-ra offre sulle tavole la pi tradizionaledelle paste fatte a mano: gli Scialatiel-li, con prezzemolo tritato, pepe e for-maggio, conditi con sugo di pomodo-rini freschi e vongole veraci. Rinoma-te sono anche le crepes ripiene, la mi-nestra maritata di verdure e i profite-rols con crema al limone e la torta allimone.

    Non solo Amalfi patria dei buon-gustai. A Scala si possono assaporarediverse specialit, come le orecchiettecon i fagioli, i crespolini al formaggio,

    gli spaghetti al sangue di maiale, glispaghetti alle noci, la polenta fritta, ilfegato in rezza con lalloro, le favefritte con la sugna, la zucca rossa confagioli, le melanzane alla cioccolata edolci vari a base di castagne e la cro-stata col sanguinaccio.

    Ad Atrani un piatto tipico il Sar-chiapone preparato con cilindretti dizucca lunga, farciti con carne e for-maggio locale e cotti nel sugo di po-modoro. Non tutti sanno che esisteanche una cassata tipica atranese, ilpasticciotto (delicato scrigno di pasta-frolla ripieno di crema pasticcera econfettura di amarena), che fa concor-renza alla pi famosa cassata sicilia-na.

    A Tramonti si prepara la capra intutte le salse e prezioso il piatto a ba-se di funghi chiodini sbollentati, infa-

    rinati con farina di mais bianca e frit-ti. A Furore il piatto tradizionale abase di totani e patate, ma i turistinon dimenticano anche il timballo disemola e carne di maiale, la capona-ta fatta con il pane biscottato a fre-selle bagnato e condito con i pomo-dorini, acciughe e le melanzane con-servate sottolio doliva.

    A Conca dei Marini la gastronomialocale offre in particolare pennette alpomodoro piennolo e coniglio alla

    foglia di limone. A Praiano predomi-nano i piatti tipici a base di pesce, co-me i tubetti con i totani, gli spaghetticon gli sconcigli e alcune preparazio-ni a base di totani e sarde cucinati conle patate.

    Anche a Vietri sul Mare, Cetara e Po-sitano la gastronomia specializzatain piatti a base di pesce, ma sono piat-ti tipici anche la milza imbottita e ilsoffritto di frattaglie di bue. A Minorisono famosi i tagliolini al limone, il ri-sotto con agrumi e gamberetti.

    Nella splendida cornice di Capri, ol-tre allomonima insalata a base dimozzarella e pomodoro e alla torta alcioccolato e mandorle, da gustare cisono i ravioli conditi con sugo di po-modoro, i totani ripieni, la pezzognaallacqua pazza e la caponata.

    Alessandra Barone

    Sapori di mare e di terraper una gastronomiaindimenticabile

    7Corriere del Mezzogiorno Luned 30 Giugno 2008 NA

  • 8 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA

  • Le escursioniSORRENTO DA SCOPRIRE

    La Marina GrandeReti, attrezzature e barche: la baia a ovestdella citt ha conservato laspetto originaleQui si costruiva il celebre gozzo sorrentinoche conquist la fama di inaffondabile

    Itinerari

    Da sinistra Piazza Tasso,Marina Grande ed un concerto

    nel chiostro di San Francesco

    Dal porto di Sorrento possibile avventurarsi sulleimbarcazioni tipiche, i gozzi,alla scoperta della costa e deifondali marini grazie alleescursioni diurne e notturneorganizzate da variecooperative. Il turista ha lapossibilit di godere dellavista delle colline cheaffiacciano sul mare, difermarsi sulle spiaggetteaccessibili solo via mare,ammirare i ninfei degli antichiromani e le torri diavvistamento dei saraceni.I vari diving center presenti inzona organizzano poiescursioni subacquee per gliappassionati di snorkeling eper i sub esperti che possonoimmergersi nelle acquelimpide della costa sorrentinae dellArea marina protetta diPunta Campanella: da qui possinile ammirare i fondaliricchi di gorgonie e spugne.

    I ristoranti e gli stabilimenti balnea-ri non hanno intaccato loriginalefisionomia: la Marina Grande,che fino al XV secolo era lunicoborgo marinaro di Sorrento, ha conser-vato al meglio le sue caratteristiche au-tentiche. E basta una breve passeggiatasul molo per accorgersene: le reti, le at-trezzature e le barche tirate a secco sul-la sabbia stanno a dire che questo , in-nanzitutto, un borgo di pescatori.

    Linsediamento si trova alla foce delvallone che chiudeva la citt vecchiasul lato occidentale, attraversato in altodal ponte di Parsano da cui partiva lavia Minerva che portava al santuario diAtena, sulla Punta Campanella. Dal cen-tro di Sorrento la divide il promontoriosu cui originariamente sorgeva la villaromana di Agrippa Postumo, nipotedellimperatore Ottaviano Augusto. Eancora oggi come al tempo dei romani,lunico accesso pedonale alla Marina

    passa dallantica porta costituita congrandi blocchi di roccia calcarea: daqui, racconta la leggenda, entrarono ipirati turchi che saccheggiarono Sor-rento nel 1558 grazie al tradimento diuno schiavo che durante la notte spa-lanc luscio, altrimenti invalicabile. Eproprio qui, sulla spiaggia della MarinaGrande, veniva costruito il famosogozzo sorrentino, la tipica imbarca-zione a vela, lunga dai 6 ai 12 metri, ma-neggevole e affidabile e che si era con-quistata la fama di inaffondabile. Lamaestria degli artigiani locali era taleche i gozzi furono adottati dai pescato-ri di tutto il golfo e delle isole, che veni-vano a Sorrento per ordinarli. Eredi diquella tradizione sono i gozzi a motoreche oggi si costruiscono negli stabili-menti di tutta la penisola.

    Il periodo ideale per visitare la Mari-na senza dubbio quello estivo. E sefosse possibile scegliere una settimana

    in concreto, i saggi di Sorrento consi-gliano lultima di luglio. La domenicasuccessiva al 26, giorno di SantAnna,si festeggia infatti la protettrice del bor-go a cui dedicata la chiesa. Per locca-sione la Marina si addobba di lumina-rie, la baia si popola di barche e si orga-nizza una esibizione di fuochi dartifi-cio. Una celebrazione cristiana che lerede di unantica festa popolare paga-na, quando le barche arrivavano quiportando prodotti tipici da tutte le zo-ne vicine.

    E nel segno della tradizione si inseri-

    scono anche gli antichi vicoli di Sorren-to, la parte pi autentica di questa cit-t-giardino appoggiata su una rocciadi tufo a picco sul mare. Perdersi tra leviuzze, accompagnati dalla musica etni-ca del guding e dal profumo dei tipicilimoni, un autentico piacere. Come vi-sitare le botteghe e i negozi che qui sialternano uno dopo laltro. I piccoli la-boratori in cui gli artigiani realizzano iloro intarsi, le botteghe in cui i calzolaicreano i loro rinomati sandali, le fabbri-che artigianali di limoncello e altri li-quori, le ricche bancarelle di ortaggi everdura creano in questi vicoli un mixdi colori ed odori davvero suggestivo.

    Motivo per cui vale senzaltro la pe-na non limitarsi al corso principale, maprolungare la passeggiata esplorandoanche le stradine laterali pieni di nego-zi pi turistici ma sicuramente folclori-stici.

    Ugo Ferrero

    Le marine, le chiesei vicoli e unaria specialeI segreti di un mito

    9Corriere del Mezzogiorno Luned 30 Giugno 2008 NA

  • 27 GIUGNO-6 LUGLIOLe conversazioni: Scrittori a confronto Terrazza di Tragara cura di Dazzle Communication

    DAL 27 LUGLIO AL 30 LUGLIOStagione concertistica alla Certosa di San Giacomo a cura di Altera Actione

    LUGLIO-SETTEMBREPercorsi per Capri-passeggiate illustrate e conferenze a cura dellassociazione Oebalus

    DAL 3-6 LUGLIOCapri Milionaria, Welcome Luxury al Porto Turistico Mostra del lusso ed eventi rievocativi della moda caprese degli anni 60

    5 LUGLIO La Capri-NapoliMaratona del Golfo di Nuoto, VIEdizione

    Tappa di Coppa del Mondo di Nuoto in acque libere, FINA World Grand Prix 20086-7 LUGLIO Serata di danza

    Lassociazione Isola di Danza di Capri presenta lo spettacolo di danzaPeter Pan alla Certosa di S.GiacomoLUGLIO Cabaret Napoletano ai giardini della Flora Caprense.

    DAL 12 LUGLIO I luoghi della parola. Le Parole degli Dei VI Ed. a cura dellassociazione La Conchiglia

    18 LUGLIO Gala Roberto Bolle & FriendsSerata FIUGGI alla Certosa di San Giacomo lerede di Nureyev si esibisce con il suo gruppo di danza

    20 LUGLIO I Cantori di PosillipoConcerto di musica classica napoletana dal 500 in poi Certosa di San Giacomo

    28 LUGLIOConcerto di Sergio Cammariere Certosa di San Giacomo

    29 LUGLIO Premio Faraglioni XV EdizioneI pi grandi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dellarte premiati alla carriera

    Certosa di San Giacomo - a cura della Pro.Lo.Co. CapriAGOSTO Cabaret Napoletano ai Giardini della Flora Caprense

    10 AGOSTOMassimo Ranieri

    Spettacolo molo il Pennello a Marina Grande a cura del Porto Turistico SpA12 AGOSTO Dionne Warwick Concerto della grande artista Americana alla Certosa di San Giacomo

    21 AGOSTO RON in concerto a Marina GrandeAGOSTO Dj Fargetta discoteca di classe al Porto di Marina Grande

    7 SETTEMBREPiedigrotta Tiberiana - Spettacolo musicale e degustazioni di prodotti tipici zona Villa Jovis

    14 SETTEMBRE Festa di Maria S.S. della Libera Spettacolo canoro e fuochi pirotecnici a Marina Grande15 SETTEMBRE

    III Edizione del Premio Isola di Capri Gianna Nannini in Concerto Certosa di San Giacomo-Serata VOLVO AUTO ITALIASETTEMBRE

    XI Edizione Rassegna culturale a cura della Istituzione Cultura CapriMusica a Tragara, Parco Augusto, Flora Caprense, Villa Fersen-Mostre di arti visive - Visite guidate

    OTTOBRELa Presa di Capri

    Celebrazioni del Bicentenario della presa di Capri da parte dei Francesi. Sbarco di Gioacchino Murat

    CITTA DI CAPRIAssessorato Turismo e Cultura

    Il programma organizzato in collaborazione con Collaborazione organizzativa:Regione Campania Assessorato al Turismo CPR Management-Gianni RossettiProvincia di Napoli Ufficio di presidenza MAT ComunicationSoprintendenza per il polo speciale Museale di NapoliAzienda Autonoma Cura e Soggiorno e Turismo Isola di CapriASCOM Capri

    10 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA

  • UN RED CARPET A ISCHIA

    L a magia del cinema trasloca peruna settimana sullisola verde do-ve potrebbe essere steso un RedCarpet il tappeto rosso sul qualesfilano le star invitate al Kodak Theater diLos Angeles per la cerimonia degli Oscar.

    Matt Dillon, Kate Beckinsale, Claire Da-nes, Val Kilmer, Mickey Rourke e TerrenceHoward con Vanessa Redgrave, Paul Hag-gis, Amos Gitai sono tra i protagonisti delsesto Ischia Global Film & Music Fest chesi terr dal 13 al 20 luglio a Lacco Ameno.

    Ma le star che arriveranno saranno mol-te di pi. Sono annunciati, infatti, anchegli interveti di Billie August, Terry Gil-liam, Bobby Moresco, Michele Placido, Mi-chael Radford, Steven Zaillian, Raoul Bo-va, Giuliano Gemma, Hugh Dancy, Fred-die Highmore, Treat Wiliams, Hyden Pa-nettiere, Gigi Proietti, Michela Ramazzot-ti, Lina Sastri, Silvio Muccino .

    Il settore riservato alla musica vede ilgradito ritorno di Harry Belafonte, del pre-mio Oscar Louis E. Bacalov. Ma sarannopremiati anche Pino Daniele, Gigi DAles-sio, Ron, Matia Bazar. Madrina del festival Maria Grazia Cucinotta mentre il ruolodi chaiman affidato al premio OscarPaul Haggis.

    Liniziativa lancia questanno una nuo-vo progetto: il Global Production Summitche coinvolger i produttori pi influentidellindustria mondiale. Il Social CinemaForum, patrocinato dalle Nazioni Unite, sa-r dedicato ai diritti umani.

    Dopo India, Cina, Russia, Germania eBrasile, nazione ospite sar il Giapponecon proiezioni e incontri e mostre forogra-fiche. Apre la sesta edizione di questo festi-val lanteprima di Tokio Sonata, di Kijio-shi Kurosawa, Premio della Giuria UnCertain regard Cannes 2008.

    In cartellone numerose anteprime cine-matografiche (il 19 luglio Mamma mia!dal musical ispirato alle canzoni degli Ab-ba), la rassegna dei migliori film italianidella stagione, concerti, premiazioni e con-fronti delle star con il pubblico nei cine-ma di Ischia Porto e Forio e nella spettaco-

    lare arena nella baia del Regina Isabella.La manifestazione, prodotta da Pascal

    Vicedomini, organizzata con lAziendaCura, Soggiorno e Turismo Isole di Ischiae Procida e lAccademia InternazionaleArte Ischia, con il sostegno della Direzio-ne Generale Cinema - Ministero per i Beni

    e Attivit Culturali e dellAssessorato al Tu-rismo e ai Beni Culturali della RegioneCampania.

    Alle serate esclusive si alternano incon-tri con gli attori che sono organizzati neivari cinema dellisola. Ma capita spesso,per chi si trova ad Ischia in quella settima-

    na, di incontrare anche per strada alcunidei protagonisti del cinema mondiale.LIschia Global Fest molto amato in Usaanche perch, sar anche una coinciden-za, ma quasi tutti gli attori che vi parteci-pano la stagione successiva vincono unOscar, guadagnano qualche nomination ovengono coinvolti in progetti eclatanti.Cos il guest book di Pascal Vicedominisi allunga di nuove star e del loro incredi-bile carnet di premi vinti in tutto il mon-do. E spesso proprio nelle situazioni con-viviali che si creano al festival di Ischia, enella manifestazione gemella che si svol-ge a Capri a fine anno, che sceneggiatori,registi e attori pianificano le nuove produ-zioni.

    PremiereLe sorprese allIschia Globalnon mancano mai. Tra gliospiti di questanno HarryBelafonte, Pino Daniele, GigiDAlessio, Ron

    Tra le numerose anteprime inprogramma la pi attesa Mamma mia! del 19 luglioispirato alle canzoni degliAbba e allomonimo musical

    ForumMusicaCinemaTra le novit di questaedizione il Social CinemaForum, patrocinato dalleNazioni Unite che sardedicato ai diritti umani

    In programma in vari cinemadellisola i pi bei filmdellultima stagione italiana.Sullo schermo del ReginaIsabella le anteprime

    Hollywood nel golfo di Napoli

    Le star del cinemamondiale sfilanoa Lacco Ameno

    A sinistra MattDillon, sopra

    Claire Danes, adestra il regista

    Terri Gilliam, poiVanessa

    Redgrave.Sotto a destra

    Kate Beckinsale,a destra in

    basso Val Kilmerospite a unaprecedente

    edizionedellIschia

    Global Fest

    A FORIO A POCHI METRI DALLA SPIAGGIA DI CITARA E DEI GIARDINI TERMALI POSEIDONAlcuni edifici bassi nascondono una trentina di stanze ampie con terrazza, alcune vista mare, altre su un giardino lussureggiante di palme e pianterare, lambiente familiare come la gestione, gli arredi con mobili in stile, piscina 34 gradi, parcheggio. Segnalato da: Touring Club, Lonely Planet,Guida Michelin. Al d minimo 5 notti per camera standard 50,00 Euro B&B p.p. (offerta Giug.Lugl.Sett.) Ristoranti convenzionati sulla spiaggia.

    HOTEL SEMIRAMIS - Spiaggia di Citara - 80075 Forio dIschia (NA) www.hotelsemiramisischia.it Tel. e Fax 081.907511

    HOTEL SEMIRAMIS SPIAGGIA DI CITARA - FORIO Isola dIschia (NA)Per una vacanza individuale ad Ischia

    T E R M E | S P I A G G I A | M A R E

    11Corriere del Mezzogiorno Luned 30 Giugno 2008 NA

  • 12 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA

  • CAPRI, VINCE SEMPRE NAOMI

    M emorabili gli amori (veri o pre-sunti che siano) di LinsdayLohan nel perido di Capodan-no. S perch Capri si riempiedi vi e star del cinema soprattutto in pie-no inverno, in quei giorni in cui a dominarelattenzione il festival organizzato da Pa-scal Vicedomini, Capri Hollywood. Primae dopo il veglione, la Lohan (star che piace aipiccini, ma anche e soprattuto ai grandicel-li) ha flirtato con il figlio di Peppino Di Caprie, forse, anche con lattor nostrano EdoardoCosta, che poi stato visto tra le braccia del-la Valeriona Nazionale, poi vista con un altroaccompagnatore. Insomma, dinverno ci ri-scalda a Capri, fra stelle del cinema e dellatv. Cosa che non accade pi cos tanto spes-so destate, stagione durante la quale i cosid-detti vip centellinano i propri arrivi. Tranneche in occasione delle feste comandate. A Pa-squa, per esempio, c stato un vero e pro-prio assalto del new power targato Po-polo delle libert, fresco di vittoria alle ele-zioni. Si sono visti cos il presidente della Ca-mera e leader di An Gianfranco Fini con lasua Elisabetta Tulliani (tornati anche questomese), Andrea Ronchi, ex portavoce di An eneo ministro, come Mara Carfagna a Capricol suo Marco Mezzaroma, Tot Cuffaro e ilpresidente del Senato Renato Schifani, pri-ma che il suo lodo tornasse di moda. Altecariche dello stato, seconde solo al Presiden-te della Repubblica Giorgio Napolitano che,quando pu, torna spesso nella sua Capri.A Pasqua si son visti per anche Luca Corde-ro di Montezemolo e Diego Della Valle, duehabitue dellisola azzurra, entrambi con vil-lone ad Anacapri, Clemente e Sandra Mastel-la e limmarcescibile Alba Parietti.

    Poi, il silenzio, prima dellabbuffata di fi-ne mese a maggio con la presenza (commer-ciale - inauguravano un negozio) di Simona

    Ventura e Violante Placido e del califfoFranco Califano, che ha preso parte al matri-monio di Gianluigi, figlio di Guido Lembo,chansonnier caprese dei vip tanto caro aConfindustria e al Quarto Potere. Senza di-menticare la Regata dei Tre Golfi, che ha vi-sto in prima fila Pigi e Sergio Loro Piana e

    Carlo Puri Negri.Giugno, invece, stato il mese di Naomi

    Campbell. La pantera nera, prima di averelennesima condanna ai lavori socialmenteutili, ha passato una serata a Capri, dove nonsi parlato che di lei e non solo per il nuovo,muscoloso, accompagnatore. Documentata

    da qualche scatto, una sua presunta ubriaca-tura con caduta e tutto il suo classico tourtra barche (in costume discinto), grandi al-berghi (questa volta il Quisisana) e il solitoristorante Villaverde. A giugno, oltre alla topmodel, si sono vsite anche altre bellezze no-strane, come Manuela Arcuri, e lex Miss Ita-

    lia Francesca Chillemi o quelle un po piages (vedi Barbara DUrso e Paola Perego),e straniere, come Randi Ingerman, appenabeccata con lattore preferito di TintoBrass, Max Parodi, Fiona Swarovski con ilsuo Karl Heinz Grasser, Ralitza Baleva conJohn Balzarini (ex marito di Fiona) e la stu-penda modella Irina Shiek, testimonial di in-dumenti intimi. Tutti o quasi ospiti dellagran festa di compleanno di Peppe e Ferruc-cio De Lorenzo, nipotini dellex ministro del-la Sanit. Si sono poi, visti, anche se di sfug-gita, Flavio Briatore e Elisabetta Gregoraci,prima del matrimonio da copertina, lattoreMichael J. Fox e famiglia e la rockstar RodStewart con la sua Penny. Anche per loro unritorno... al futuro.

    Vanni Fondi

    Modelle

    Installazioni contemporanee nel grande albergo extralusso di Anacapri del patron Tonino Cacace. Che piace tanto al jet-set hollywoodiano

    Opere

    Memorabili le presunte storiedi Linsday Lohan e ValeriaMarini a Capodanno. Tra gliultimi arrivati, Michael J. Foxe Rod Stewart

    La stella sempre Naomi,anche se lo scettro hacominciato a trabballarequando i capresi hanno vistoIrina Shiek

    In piscinaCapri Pool Side unoriginaleinstallazione di opere dartecontemporanea allestite ai bordi e dentrola piscina principale del grande albergo

    Supplemento al

    Distribuito con il Corriere della Seranon vendibile separatamente

    Direttore responsabile:Marco DemarcoVicedirettore:Maddalena Tulanti

    Redattore capo:Francesco Durante(capo della redazione Campana)Editoriale del Mezzogiorno s.r.lPresidente:Ernesto CesroVicepresidente:Nicola Putignano

    Amministratore Delegato:Giorgio Fiore

    Sede legale:Vico II S.Nicola alla Dogana, 980133 Napoli - Tel: 081.7602001Fax: 081.58.02.779Reg. Trib. Napoli n. 4881 del 17/6/1997

    Stampa:Sedit Servizi Editoriali srlVia delle Orchidee, 1 - 70026 Z. I. Modu-gno - Bari - Tel. 080.585.74.39Rcs Produzioni spaVia Ciamarra, 351 - 00169 - RomaTel. 06. 68.82.8917Sped. in A.P. - 45% - Art.2 comma 20/BLegge 662/96 - Filiale di Napoli

    Diffusione:

    m-dis Distribuzione Media Spa - Via Riz-zoli, 2- 20132 Milano - Tel. 02.25821

    Pubblicit:Rcs Pubblicit, Vico II S.Nicola alla Doga-na, 9 - 80133 Napoli - Tel. 081.497.77.11Fax 081. 497.77.12

    Tariffe pubblicitarie (pi IVA) - a modu-lo:Finanziaria 142; Politica 80 - 110 co-lore; Legale sentenze 142; Ricerche dipersonale 100; Commerciale 104; Oc-casionale 129; Posizione prestabilitapi 20%; Ultima pagina pi 25%

    Propriet del Marchio:

    RCS Quotidiani S.p.A.Distribuito con il

    Direttore responsabile:Paolo Mieli

    Attrici

    I l Capri Palace Hotel noto soprattuttoper ospitare stelle del jet-set hollywoo-diano: che recitino o che cantino, purchsiano famosi. Nessuno albergo in Campa-nia pu vantare una lista dospiti formata daHarrison Ford, Julia Roberts, Dennis Hopper,Whitney Houston, Puff Daddy o Mariah Carey,tanto per citarne alcuni. Tutto ci grazie al suapatron, Tonino Cacace, imprenditore illumina-to che unisce alla frequentazione delle star, lasua passione per larte. Antica e contempora-nea. Quella antica si vede ad occhio nudo nelsuo grande albergo anacaprese extralusso, do-ve in ogni angolo c un mobile o un oggettooriginale dantiquariato. Quella contempraneapure: le lussuose suite sono virate negli stilidi grandi maestri, mentre visitando i vari am-bienti del grande albergo si gode di una impor-tante collezione di opere di artisti contempora-nei raccolte dallo stesso Cacace.

    In particolare, dalla fine di giugno, il Capri Pa-lace ospita (fino al 27 Luglio) Capri Pool Side,originale installazione notturna di opere dartecontemporanea allestite ai bordi e persino den-tro la piscina principale del grande albergo.

    Capri Pool Side, un progetto dellartistaPatrizia Giambi, promosso dalla Galleria BlueLizard Art & Design di Capri, contempla operedarte concepite per lacqua e include spazi de-dicati alla performance, alla proiezione di vi-deo e allesposizione di opere darte open airdi artisti convocati a condividere loperazioneartistica. Linaugurazione stata il 27 giugnoproprio con le opere di Patrizia Giambi, Euge-

    nio Giliberti, Ugo Marano, Giordano Pozzi, chevogliono trasformare il tipico ambiente edoni-stico e di relax della piscina diurna in un affa-scinante appuntamento notturno carico di stu-pore. Giambi, Giliberti, Marano, Pozzi, di gene-razioni diverse tra loro, esprimono in grandelibert un approccio poetico allarte e hannoprodotto percorsi di consistenti grammatiche

    personali.Sabato 12 luglio alle 22 si inaugurano le in-

    stallazioni in acqua di opere di Francesca Co-gni e Donatello De Mattia, il prototipo del desi-gner Giovanni Barbato. La presentazione del li-bro Artherapy. Curarsi con larte contempora-nea di Roberto Cascone concluder lhappe-ning artistico.

    Da non dimenticara Azzurro, levento col-laterale di Capri Pool Side che Blue LizardArt & Design presenta nella sua Galleria di Ca-pri in via Croce. La Giambi, Giliberti e Maranosono in mostra in una collettiva di loro opereispirate al colore azzurro che caratterizza Caprinel mondo.

    V. F.

    AL PALACE LE STAR FANNO SPAZIO ALLARTE

    StellePoliticiManuela Arcuri tornata allafesta dei gemelli De Lorenzo.Con lei, Randi Ingerman eRalitza Baleva. Avvistata anchela showgirl Elisabetta Gregoraci

    Tra le opereospitate da ToninoCacace, quelledi Patrizia Giambi,Eugenio Gilibertie Ugo Marano

    Nella sua Capri fa ritornospesso il Presidente dellaRepubblica Giorgio Napolitano.A ruota, seguono RenatoSchifani e Gianfranco Fini

    Vip

    A sinistra, NaomiCampbell.

    Sopra,i presidenti di

    Camerae Senato

    Gianfranco Fini eRenato Schifani.

    A destra,in senso orario,

    il Presidentedella repubblica

    GiorgioNapolitano,

    Linsday Lohane Rod Stewart

    La top modelfotografatissimaPi dei presidenti

    13Corriere del Mezzogiorno Luned 30 Giugno 2008 NA

  • COW PARADE A CAPRI

    Bovini griffatiNelledizione caprese di CowParadec anche una mucca patchworksponsorizzata dalla nota maison Marinellache fornisce cravatte ai vip planetari

    Mostre itineranti

    Da sinistra larrivo al porto delle mucche.Un altro animale con i faraglioni e altre

    sculture che si possono incontrare sullisola

    F ino allundici luglio Capri ospi-ta CowParade, una mandria dimucche di movimento nel se-gno dellarte e della solidarie-t. Si tratta della grande mostra temati-ca itinerante, nata nel 1998 da unideadel famoso scultore svizzero PascalKnapp che, dopo aver fatto tappa in ol-tre 40 citt del mondo, fra cui NewYork, Chicago, Sidney, Londra, Parigi,Atene, San Paolo, Tokyo, Istanbul, Riode Janeiro, ecc., dal 15 maggio scorso di scena sullisola azzurra, con mucchepop di dimensioni reali disseminateper le strade e per le piazze di Capri.

    Liniziativa, pensata per lo spazio ur-bano, diffonde larte con immediatezzanel cuore della citt ospitante racco-gliendo in ogni sua edizione un nume-ro considerevole di visitatori, che am-mirano la creativit di artisti e designer

    coinvolti nella realizzazione delle muc-che darte. Nel periodo in cui lisola di-venta palcoscenico mediatico di riso-nanza mondiale, con la presenza diospiti deccellenza e superstar, e metadi importanti eventi internazionali co-me la Rolex Cup, le oltre trenta mucchein vetroresina, turiste deccezione sul-lisola di Capri, saranno posizionate inluoghi panoramici e punti cardine, dif-fondendo fra la gente la creativit degliartisti. Una mostra open air ironica, di-vertente e dissacrante che gira il mon-do ogni volta con progetti tutti diversi,partendo dal presupposto che ogni cit-t ha il suo background culturale e crea-tivo.

    Sar per questo che nelledizione ca-prese di CowParade c anche unamucca patchwork sponsorizzata dal-la nota maison Marinella, mentre fra i

    talenti legati al territorio che hanno par-tecipato alliniziativa vanno citati Erne-sto Tatafiore, Valeria Corvino, FedericaCerami insieme con il guru della modagiovane Elio Fiorucci, autore della cowI have a dream, e il noto artista Sho-zo Shimamoto, che ha firmato unamucca Gutai. Ma CowParade, oltre arappresentare un ormai consolidatoevento di sperimentazione artistica,non dimentica la solidariet. Dalla pri-ma CowParade fino ad oggi, infatti, la

    manifestazione riuscita a devolverein beneficenza oltre 40 milioni di euro.

    Dopo lo strepitoso successo dellulti-ma edizione di Milano, che ha coinvol-to oltre 70 aziende e sfiorato il recorddasta di quasi un milione di euro devo-luti in beneficenza alla FondazioneChampions For Children Onlus del no-to calciatore Clarence Seedorf, le alle-gre e dissacranti mucche personalizza-te da originali artisti, creativi e desi-gner di fama internazionale, sarannobattute allasta da Sothebys a conclu-sione dellevento, presso lesclusivo Ca-pri Palace Hotel & Spa. Il ricavato sardevoluto in beneficenza alla Fondazio-ne Cannavaro Ferrara, che utilizzer asua volta i fondi per progetti destinatial territorio concordati con le autoritlocali.

    Fuani Marino

    Uniniziativa pensataper lo spazio urbanoe che ha girato il mondo

    Punto vendita: Corso Italia, 267 - Tel. 081.8074181Fabbrica: Via Correale, 27 - Tel./Fax 081/8074040

    80067 Sorrento (NA) www.igiardinidicataldo.it - [email protected]

    Da generazioni I GIARDINI DI CATALDO si occu-

    pano di colture tipiche della terra sorrentina.

    L'azienda situata nel cuore della citt , di cui rap-

    presenta uno degli ultimi polmoni verdi , cura i

    famosi agrumi sorrentini seguendo un' antica tra-

    dizione tramandata con amore da padre in figlio.

    i giardini di Cataldo rappresenta con il suo agru-

    minato da anni una tappa obbligatoria per gli

    amanti del verde nel centro della citt.

    Un punto di incontro con la natura e i suoi sapo-

    ri grazie alla degustazione dei prodotti gentil-

    mente offerti dalla famiglia Esposito.

    PRODOTTI> Liquore di Limone

    > Arancia> Mandarino> Finocchietto> Liquirizia> Nocino

    > Bab al limoncello> Gelati di produzione propria> Marmellate

    14 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA

  • Percorsi guidatie paesaggi

    A l Sorrento Jazz non si accontentano dipoco. Per ledizione di questanno, chepartir il 31 agosto e si chiuder il 4 set-tembre, sono andati a scomodare quel geniodella tromba che Tom Harrell. Il programmadel festival, che giunge questanno alla sua no-na edizione estiva, non stato ancora pubblica-to ufficialmente. Ma i nomi degli ospiti pi im-portanti, gi girano tra gli addetti ai lavori. Ol-tre al celebre trombettista e compositore statu-nitense, sul palco della kermesse sorrentina sali-ranno il chitarrista Al Di Meola, il sassofonistaScott Hamilton, il trombettista e direttore dor-chestra Valery Ponomarev, oltre al pluripremia-to batterista Tullio De Piscopo, che fa anche dadirettore artistico. Al calendario principale del

    Sorrento Jazz saranno affiancate numerose at-tivit collaterali, come quella intitolata I giova-nissimi verso la musica, allestita per il sestoanno consecutivo, che vede i musicisti pi gio-vani impegnati in un percorso di apprendimen-to che culmina nel concerto finale previsto peril 30 agosto nel Chiostro di San Francesco. IlChiostro sar infatti una delle location, insiemeal Circolo dei Forestieri, per le esibizioni musi-cali. Prima del festival partir un jazz tour: ilgruppo Jazzy groovy band accompagner turi-sti e non solo nei luoghi pi belli della costiera,cullandoli con le note della musica afroamerica-na. Linizio del tour previsto per il 20 agosto.

    Ancora, parallelamente alla progammazionemusicale verr allestito il premio Sorrentum

    Eventi, che verr assegnato come sempre a unartista, a un personaggio del mondo delle istitu-zioni e di quello culturale, distintisi per una par-ticolare attenzione nei confronti del mondo jaz-zistico. La mostra fotografica Luci dal suono,invece, mostrer ai visitatori i pi bei momentidelle edizioni passate del Sorrento Jazz. Tra leattivit a sostegno della kermesse, c anche unwelcome concert per i turisti al primo arrivo,da effettuarsi in una location non ancora stabili-ta. Un parterre di ospiti prestigiosi, dunque, eunattenzione ai musicisti pi giovani che siperpetua anno dopo anno. Sono questi gli ingre-dienti del Sorrento Jazz. Il paesaggio, poi,non solo un contorno.

    Ste. Pie.

    Vico Alvano

    Musica e natura in costiera

    Sopra Al Di Meola a destra Tom Harrell

    I l monte di Vico Alvano, al confine con i comuni diPiano di Sorrento, Meta, Vico Equense, ha secoli distoria. Set di grandi film, luogo di svago e di ritroviambientalisti pi conosciuto da turisti stranieri che dairesidenti.Negli ultimi anni, con una regolarit impressionante, stato mortificato da una serie di incendi dolosi chestanno pian piano distruggendo tutte le meravigliosecaratteristiche del paesaggio. Una lotta impari tra chi loama e chi cerca di distruggerlo sistematicamente. Ora,per conoscere, tutelare, promuovere e valorizzarequestangolo della penisola sorrentina, che fa da frontieracon la costiera amalfitana, c chi ha pensato di metterein moto un movimento composto da giovani, professoriuniversitari, responsabili degli enti pubblici, amanti dellanatura, turisti e cittadini. Un sogno, che diventatoprogetto, grazie anche alla collaborazione di DomenicoRicciardi, patron dellAntico Parco del Principe, resort chesorge ai colli di San Pietro (ex Castello Colonna).Ricciardi sta trovando laccordo per la costituzione di unconsorzio di comuni e proprietari della montagna, con lafinalit di salvaguardare queste bellezze naturali uniche almondo. Il progetto, che partir il prossimo 4 luglio, allaCasina dellAntica Quercia, prevede dei corsi con docentidocenti tutti esperti di monte Vico Alvano. Al termine delcorso sar rilasciato un attestato del Consorzio, chefavorir la costituzione di una cooperativa si lavoro. Duegli appuntamenti settimanali, che prevedono inoltrepercorsi guidati sulla montagna Vico Alvano, con varilivelli (per adulti e bambini di almeno 7 anni) tutti offertigratuitamente dal Parco del Principe.

    Mariella Accardo

    Fusion con Al Di Meolajazz con la tromba di Tom Harrelle da Mosca arriva Ponomarev

    LE STAR DEL JAZZBRILLANO A SORRENTO

    15Corriere del Mezzogiorno Luned 30 Giugno 2008 NA

  • 16 Luned 30 Giugno 2008 Corriere del MezzogiornoNA