crisi e mutamenti nell’economia mondiale ? la crisi del debito sovrano la crisi internazionale...

Download Crisi e mutamenti nell’economia mondiale ? la crisi del debito sovrano La crisi internazionale partita

Post on 17-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

P R O F . R I C C A R D O F I O R E N T I N I

U N I V E R S I T D I V E R O N A

V I C E N Z A 1 4 A P R I L E 2 0 1 2

Crisi e mutamenti nelleconomia mondiale

Squilibri finanziari, diseguaglianza e crisi mondiale

La crisi mondiale del 2008 legata a

Squilibri commerciali e finanziari mondiali (global imbalances)

Crescente diseguaglianza nella distribuzione del reddito

Asimmetrie nel sistema monetario internazionale (ruolo del dollaro)

Crisi finanziaria e squilibri globali Il disavanzo estero degli Usa

-800

-600

-400

-200

0

200

400

600

800

Current Account Financial Account

Crisi finanziaria e squilibri globali Surplus e deficit commerciali mondiali

-8

-6

-4

-2

0

2

4

6

8

10

12

1980 1981 1982 1983 1984 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010

China Japan Developing Asia United States

Crisi finanziaria e squilibri globali Laccumulo di riserve valutarie mondiali

0

1

2

3

4

5

1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010

Brazil China India

Russian Federation Developing Asia Emerging and Developing Countries

Middle East

Crisi finanziaria e squilibri globali Riformare la finanza mondiale?

Per prevenire il ripetersi di crisi finanziarie globali:

Pi controlli prudenziali sui flussi finanziari globali

Tobin tax?

Aumento dei poteri di vigilanza delle banche centrali nazionali

Separazione tra le attivit delle banche commerciali e delle banche daffari

Riformare il sistema monetario internazionale

Creare un moneta di riserva sovranazionale emessa dal FMI e dalla Banca dei Regolamenti Internazionali

Proposta originale di Keynes alla conferenza di Bretton Woods ripresa recentemente dalla Cina e altri paesi emergenti

La crescita mondiale della diseguglianza

Dal 1982 cresciuta la diseguaglianza nella distribuzione del reddito nei paesi

diminuita la quota dei salari sul reddito nazionale

cresciuto il divario (wage gap) tra salari bassi e alti

Negli USA il rapporto tra retribuzioni dei top manager e quelle degli impiegati medi nel 2007 era 187

Includendo bonus finanziari (stock options) era 370 nel 2003 ma 521 nel 2007!

Dati sulla distribuzione del reddito e della ricchezza

Dati sulla distribuzione del reddito e della ricchezza

Quote del reddito: top 1%

0

8

15

23

30

1915

1920

1925

1930

1935

1940

1945

1950

1955

1960

1965

1970

1975

1980

1985

1990

1995

2000

Australia France UnitedKingdom UnitedStates Sweden

Canada

Dati sulla distribuzione del reddito e della ricchezza

World Gini index (2000)

Reddito (income)

Ricchezza (wealth)

0,4

0,802

Dati sulla distribuzione del reddito e della ricchezza

Quota della ricchezza al top della distribuzione

Indice di Gini mondiale (2000)

10% 70,7%

5% 56,7%

1% 31,6%

Dati sulla distribuzione del reddito e della ricchezza

Indice di Gini della diseguaglianza di ricchezza

(2000)

USA 0,801

Bangladesh 0,660

Indonesia 0,764

Nigeria 0,736

Cina 0,555

India 0,669

Brasile 0,784

Italia 0,609

Andiamo verso un mondo multipolare? Tassi di crescita del Pil (FMI)

Andiamo verso un mondo multipolare? Quote del PIL mondiale (2000 - FMI)

Andiamo verso un mondo multipolare? Quote del PIL mondiale (2010 -FMI)

Andiamo verso un mondo multipolare? Quote del PIL mondiale (2016 -stime FMI)

Andiamo verso un mondo multipolare? Quote del PIL mondiale (2016 -stime FMI)

Andiamo verso un mondo multipolare? Quote del PIL mondiale (2016 -stime FMI)

Dalla crisi finanziaria alla crisi del debito pubblico in Europa

La risposta dei governi alla crisi stato un massiccio salvataggio del sistema finanziario con fondi pubblici

Problemi:

Deterioramento dei bilanci pubblici

Aumento del debito pubblico

Il problema del debito pubblico

Il rapporto debito (pubblico) e Prodotto interno lordo (PIL) segnala la sostenibilit del debito

Se il tasso di interesse supera il tasso di crescita delleconomia il rapporto debito/PIL cresce inevitabilmente

Se il rapporto cresce troppo la fiducia nella solvibilit del paese pu crollare

Conseguenze:

Nessuno compera pi i titoli del debito pubblico

Lo stato fallisce (va in default)

I criteri fiscali della UE

NellUnione Monetaria Europea i paesi dovrebbero rispettare i seguenti criteri fiscali di Maastricht:

rapporto deficit/PIL < 3%

Rapporto debito/PIL < 60%

Oggi quasi nessun paese li rispetta.

UE: rapporto deficit/PIL nel 2010

-35

-30

-25

-20

-15

-10

-5

0

5

UE: rapporto debito/PIL (2010)

0

20

40

60

80

100

120

140

160

Evoluzione del rapporto debito/PIL

0

20

40

60

80

100

120

140

UE UME Italia UK USA (federale) USA (totale)

2007

2010

La crisi del debito sovrano in Europa

In aggregato gli Usa hanno un rapporto debito/Pil superiore a quello medio della UE

Perch allora la crisi del debito sovrano ha colpito lEuropa?

Per le carenze politiche ed istituzionali dellUE e dellUnione Monetaria Europea (UME)

Caratteristiche della UME

Storicamente due tipi di unioni monetarie

Unioni nazionali dove lunione monetaria segue quella politica (USA, Germania, Italia)

Una singola autorit monetaria e una fiscale, una sola moneta

Unioni internazionali tra paesi che mantengono l'indipendenza (Unione Latina e Scandinava)

Assenza di banca centrale unica, politiche fiscali nazionali, cambi fissi tra i paesi

Caratteristiche della UME

La UME non di tipo nazionale, n di tipo internazionale

Ha una banca centrale sovranazionale

I paesi hanno rinunciato alla sovranit monetaria

La Ue non uno stato federale e manca una sola autorit che gestisce la politica fiscale

Si sopperito alla mancata unione fiscale con il patto di stabilit e sviluppo e i criteri fiscali di Maastricht

Perch la crisi del debito sovrano

In assenza di ununione fiscale vera mancano meccanismi chiari che definiscano i trasferimenti di fondi verso i paesi con difficolt di bilancio

Perch un paese virtuoso dovrebbe pagare i conti di un paese spendaccione?

Politica della casa in ordine: ognuno faccia i conti a casa propria e tutto andr bene

Perch la crisi del debito sovrano

La crisi internazionale partita dagli USA ha fatto diminuire il PIL

La caduta del PIL ha ridotto le entrate degli stati

Il peggioramento dei bilanci pubblici ha fatto salire il debito ovunque

In Europa la Grecia si trovata vicino al fallimento per politiche di bilancio non sostenibili

La Grecia ha chiesto aiuti finanziari alla UE

La risposta della UE stata tardiva, reticente e ha aggravato la crisi greca

Perch la crisi del debito sovrano

Perch un paese virtuoso (Germania) dovrebbe pagare i conti di un paese spendaccione? Politica della casa in ordine: ognuno faccia i conti a casa propria e

tutto andr bene

La politica della casa in ordine da sola non funziona Se tutti portano in equilibrio i bilanci riducendo le spese e/o

aumentando le tasse la produzione cala ovunque e la crisi peggiora

Serve una risposta coordinata a livello europeo per rilanciare la crescita economica

Leuro pu crollare?

Se la speculazione e il calo di fiducia fa salire eccessivamente i tassi di interesse sui titoli del debito pubblico (spread) il paese potrebbe fallire

Una apparente soluzione potrebbe essere luscita dalla UME del paese (la Grecia esca .)

I costi sarebbero enormi e tutto il sistema della UME salterebbe

Questa soluzione non conviene ai paesi virtuosi

La Germania esporta il 71% dei suoi prodotti verso gli altri paesi della UME

Le economie dei paesi della UE sono fortemente integrate

Luscita di un paese dalla UME sposterebbe la speculazione verso gli altri paesi con effetto domino catastrofico

Esito finale:

Crisi economica in tutta la UE

Il ritorno alle moneta nazionali segmenterebbe il mercato europeo

Si creerebbero risentimenti nazionalistici reciproci

Che fare?

Procedere verso la costituzione di una vera unione fiscale accanto a quella monetaria

In prospettiva creare un vero stato federale europeo

Con istituzioni di governo democraticamente elette

Dotato di bilancio federale proprio

Recommended

View more >