un profumo di petali blu turchese

Download Un profumo di petali blu turchese

Post on 19-Jul-2015

10 views

Category:

Social Media

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • 1

  • 2

    Un profumo di petali

    blu turchese

    Miguel ngel Guerrero Ramos

  • 3

    Copyright Miguel ngel Guerrero Ramos

    edizione- La Lluvia de una Noche

    Titolo originale: Un aroma a ptalos azul turquesa

    Traduzione: l'autore

    Copertina: La lluvia de una noche

    Agosto - 2014

  • 4

    Sinossi:

    A volte la consegna ad un altro corpo ci fa capire che c' qualcosa nell'anima

    che non ha misure o barriere. Pu anche essere qualcosa molto simile a

    dimenticare la nostra propria essenza nella pelle di un'altra persona. Tuttavia, la

    questione chiave in questo testo, se la consegna ad altra pelle non ci fa

    dimenticare chi siamo veramente. Questa, pertanto, una piccola storia in

    forma epistolare. Una storia che parla dei fili della memoria, della profondit

    della quotidianit e della fedelt coniugale. Una storia che si concentra in

    l'assenzadell'anima umana come destino inesorabile. Una storia sulla consegna

    di certi occhi profondi e teneri. Certi occhi ipnotici. Certi occhi di texture celesti.

  • 5

    Un profumo di petali blu turchese

    Ti ricordi, amore mio? Quel giorno, quel giorno veramente unico, mi vidi

    ricordando alcune profonde e commoventi parole. Alcune parole che con tutta

    la tenerezza del mondo la mia bella e calda amante mi sussurr appena la

    notte precedente. Alcune parole che la mia amante mi sussurr con la magia

    della vita e la magia di una passione di stelle sconosciute. S, lei mi sussurr.

    Lei mi sussurr segreti. Segreti che mi hanno abbracciato mentre salivano le

    ripide scogliere della mia anima. Segreti che camminavano lungo dei labirinti

    del mio cuore. Segreti che perseguivano una carezza estremamente estasiante,

    e estremamente delicata. Carezze che desiderano ottenere un profumo

    allucinato. Carezze che erano un fuoco, un fuoco schiacciante tra i sotterfugi di

    un paesaggio mistico e molto enigmatico. S, quest'idee erano quello che io

    pensava sotto l'ombra di un ricordo passionale. Infatti, io stavo pensando molto

    assorto. Io stavo pensando tra gli echi di un sogno e di alcuni echi con

    percezioni seducenti. Percezioni delicate, leggermente oscene e altamente

    tattili. Nel frattempo, io non voleva che tu, il mio amore, la mia cara moglie,

    scoprissi nulla. Non voleva che tu indovinassi i miei pensieri. Io non voleva che

    tu sospettassi quello che io pensava con tutto il mio essere e molto

  • 6

    profondamente. Per questo motivo, io stavo dedicato al semplice compito di

    leggere il giornale. Stavo leggendo il giornale e godendo la serenit di una

    tazza deliziosa e rilassante di caff. Un caff lo cui caldo riempie il mio essere.

    Un caff che mi riempiva di una semplice tranquillit. S, un caff che mi faceva

    contemplare un infinito tranquillo. Quel delizioso caff che ho menzionato mi

    ispirava in quel momento nello stesso modo nel quale mi ispiravano, la notte

    precedente, le parole intense e amorevole della mia amante. Le parole che lei

    mi ha regalato la notte scorsa. S, lei mi ha regalato alcune belle parole. Parole

    appassionate. Parole che erano l'elemento pi naturale e vivo della creazione.

    Parole sulla pelle pi fervente di questa vita sempre incompiuta. Parole che la

    mia amante mi ha scritto. S, la mia bella amante clandestina mi ha scritto

    diverse parole. Lei ha scritto quelle parole su un foglio di carta. Un foglio blu, un

    blu cos denso e profondo come gli occhi di lei stessa. Cio, come gli occhi di

    una luce di texture celeste. Occhi di curve e linee infinite. Occhi di profondit

    abissale e un percorso magico di dolci baci. Occhi cui passioni volavano circa il

    tempo dell'eterno. Occhi che volavano circa un tempo senza secondi, ore o

    pensieri. Occhi di donna che hanno una luce che scorre come un fiume, un

    fiume di potenza eterna e inevitabile. Un fiume di blu infinito. Un fiume di

    passione gigante.

    Ma, in tutto caso, il mio amore, io stava per dire che io non dimenticher mai le

    parole scritte dalla mia amante. Io mai potr rimuovere quelle parole dalla mia

    memoria. Io mai potr rimuovere quelle parole della profondit del mio essere.

    Se che forse l'essere eterno. Se che forse la memoria sta fatta di

    sostanze eternamente durature. Le sostanze che noi compongono a noi stessi.

  • 7

    E no, non che io voglia essere cinico, o forse un po '. Quello che succede

    che voglio essere onesto. Voglio essere onesto con te, Sara. Pertanto, voglio

    confessare molte cose. Voglio confessare che molto tempo fa, in un tempo

    lontano, un tempo molto remoto nei recessi del mio essere, io stavo morendo

    d'amore per lei (per la mia amante, naturalmente). Quel era un amore intenso.

    Un amore di magia proibita.

    Sto parlando di un amore vulcanico. Un amore che ho sentito in tutto il mio

    essere, e che era al cento per cento ricambiato da lei. Cos, per ricordare a te

    quanto lei mi amava, e perch ho il diritto di giustificare anche un un po 'i miei

    propri sentimenti passati, la mia cara, te lascio in questa lettera scritta queste

    parole di dimostrazione. Pi esattamente le parole che la mia amante ha scritto

    in una serata magica e suggestiva:

    Essere in altre pelle rendersi conto che c' qualcosa nell'anima che non ha

    misure o barriere. Questo l'ho saputo, grazie a te. Per questo motivo voglio

    ringraziarte. Ringraziarte con tutta la mia essenza di donna.

    Grazie mille, il mio amato, per catturare la mia anima tra il tuo amore. Grazie

    mille per catturare la mia anima tra i tuoi occhi scintillanti e promettenti. Grazie

    mille per avermi permesso di morire su di voi.

    S, morire in una persona, sempre sar come viaggiare all'infinito o come

    nascere di nuovo in un mondo glorioso. Un mondo che sempre lucido e

    nuovo...

  • 8

    Pertanto, questa sera, mi sforzer al massimo per che tu possa avere un sogno

    realmente unico e di fraganze squisite. Il sogno dei sognatori che hanno

    dimenticato dove hanno lasciato il cuore. Il sogno di chi stanno persi nel mezzo

    della passione.

    Devi accettare, Sara, che quelle sono parole molto belle e appassionate e,

    soprattutto, suggestive. Quelle parole che contrastavano con le linee quotidiane

    del mio giornale, il giornale del giorno, chiaro. Quel giorno nel quale il mio

    universo cambiato radicalmente di configurazione. Quel giorno di io pensando

    una cosa e l'altra. Quel giorno di tu nella cucina facendo colazione. "Guarda

    che cosa curiosa, Sara", ho esclamato all'improvviso, quella mattina, con il

    giornale in una mano e la mia tazza fumante di caff nell'altra. "Il fondo

    monetario internazionale implementer un nuovo piano di aggiustamento

    economico globale". "O ascolta questo: la OMS avverte dei pericoli di una

    nuova pandemia di influenza cui origine ancora non ha potuto essere

    identificato".

    In quell'occasione, io citai quelle notizie, Sara, per un motivo molto importante.

    Io citai quelle notizie in un momento nel quale mi stavo dando l'impressione che

    tu, amore mio, stava interrompendo la preparazione della colazione. Che tu

    stava interrompendo la preparazione della colazione per vedermi. Per vedermi

    con una certa cautela. Per vedermi e analizzare mi, cercando di leggere i miei

    pensieri. Tuttavia, dopo un po' io ho ascoltato di nuovo il suono delle pentole e

  • 9

    le posate e tutti gli altri allegati che tu stava utilizzando nella preparazione della

    colazione, e quello mi ha rassicurato un po '.

    Cos che ho continuato con la lettura del mio giornale come se nulla. Io

    continuavo con la lettura mentre che tu preparava la colazione per me e le

    nostre due giovani figlie. Io continuato con la lettura mentre le libagioni della

    mattina toccavano i sentimenti di un insospettato e malizioso sguardo, un

    sguardo de sospiro rubato, o di sospiro misterioso. S, io guardava il mio

    giornale e anche guardava a voi. Io anche guardava la mia straripante tazza di

    caff spargere piccoli soffi di vapore. I miei occhi, di tono colore miele profondo,

    non potevano seguire l'invisibile, caotico e capriccioso vapore nell'aria.

    Naturalmente, il mio occhi stavano seguendo una traccia di passione. Non il

    vapore dal caff, chiaro. I miei occhi stavano vedendo un ricordo. Un'esplosione

    di immagini evocative, belle e certamente affascinante. Un'esplosione di

    lussuria sfrenata e di grandi pulsazioni. Un'esplosione zuccherata nella grande

    marea della passione carnale.

    Tu non muori in me, amore mio, tale e come tu stesso dici. Tu semplicemente

    sogni nel calore infinito della mia pelle. Una pelle che te desidera.

    Perch quando il desiderio condiviso, la vita si raccoglie su se stessa e

    diventa infinita.

    Io stavo ricordando le parole della mia amante segreta e clandestina, e cos, in

  • 10

    uno di quei momenti, con tutto l'universo girando intorno a me, ho bevuto un po

    'di caff. Ho bevuto un po 'di caff e ho ricordato pi belle parole della mia

    amante. La mia amante appassionata e ardente. La mia amante di fragranza

    raffinata e squisita. L'amante che mi ha dato l'infinito la notte prima in alcuni

    pezzi di carta blu turchese. Alcuni pezzi di carta, che mi sembravano piccoli

    frammenti di bellezza e passione di sogno mistico. Frammenti che avevano

    stato delicatamente presi dal ciel