tumori broncopolmonari. tumori broncopolmonari generalità tumori primitivi tumori primitivi maligni...

Download TUMORI BRONCOPOLMONARI. Tumori broncopolmonari Generalità Tumori primitivi Tumori primitivi maligni e benigni Tumori secondari Tumori secondari epiteliali

Post on 02-May-2015

243 views

Category:

Documents

8 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Slide 1
  • TUMORI BRONCOPOLMONARI
  • Slide 2
  • Tumori broncopolmonari Generalit Tumori primitivi Tumori primitivi maligni e benigni Tumori secondari Tumori secondari epiteliali e connettivali Metastasi polmonari di tumori insorti in altri organi
  • Slide 3
  • il cancro pi frequente nel maschio (prima di stomaco e colon-retto) il cancro pi frequente nel maschio (prima di stomaco e colon-retto) Nella donna secondo solo al cancro della mammella (18 casi per 100.000 abitanti)Nella donna secondo solo al cancro della mammella (18 casi per 100.000 abitanti) La frequenza maggiore nei paesi industrializzati e pi progreditiLa frequenza maggiore nei paesi industrializzati e pi progrediti La malattia in crescita nei paesi del terzo mondoLa malattia in crescita nei paesi del terzo mondo Tumori epiteliali primitivi del polmone: Carcinoma broncogeno
  • Slide 4
  • Rapporto maschi:femmine 4:1 (ventanni fa era di 8:1)Rapporto maschi:femmine 4:1 (ventanni fa era di 8:1) Incidenza massima nella V-VII decade di vitaIncidenza massima nella V-VII decade di vita Raramente compare sotto i 40 anni (istotipi meno differenziati)Raramente compare sotto i 40 anni (istotipi meno differenziati) Tumori epiteliali primitivi del polmone: Carcinoma broncogeno
  • Slide 5
  • Fumo di sigarettaFumo di sigaretta Inquinamento ambientaleInquinamento ambientale Cicatrici di malattie polmonari pregresseCicatrici di malattie polmonari pregresse Fattore geneticoFattore genetico Carcinoma broncogeno Eziologia
  • Slide 6
  • Fumo di sigaretta il pi importante fattore concausale del cancro bronchiale il pi importante fattore concausale del cancro bronchiale Il cancro bronchiale da 4 a 10 volte pi frequente nei fumatori rispetto ai non fumatoriIl cancro bronchiale da 4 a 10 volte pi frequente nei fumatori rispetto ai non fumatori 7 morti per 100.000 abitanti tra i non fumatori7 morti per 100.000 abitanti tra i non fumatori 53 morti per 100.000 abitanti tra coloro che fumano 20 sigarette al d53 morti per 100.000 abitanti tra coloro che fumano 20 sigarette al d 200 morti per 100.000 abitanti tra coloro che ne fumano pi di 40200 morti per 100.000 abitanti tra coloro che ne fumano pi di 40 Eziologia
  • Slide 7
  • Inquinamento ambientale La polluzione atmosferica una concausa del cancroLa polluzione atmosferica una concausa del cancro In ambienti industriali sono cancerogeni i minerali radioattivi (uranio, radio, torio, plutonio)In ambienti industriali sono cancerogeni i minerali radioattivi (uranio, radio, torio, plutonio) Sono ritenute favorenti le seguenti sostanze: cromo, berillio, arsenico, nichel, asbesto, fumi o alte temperature in ambienti lavorativiSono ritenute favorenti le seguenti sostanze: cromo, berillio, arsenico, nichel, asbesto, fumi o alte temperature in ambienti lavorativi Eziologia
  • Slide 8
  • Malattie polmonari pregresse Sono noti i cancri da cicatrice su esiti fibrotici di processi tubercolari guariti o sugli esiti di un infarto polmonareSono noti i cancri da cicatrice su esiti fibrotici di processi tubercolari guariti o sugli esiti di un infarto polmonare I bronchitici cronici sono pi frequentemente colpiti da cancro bronchiale: lirritazione ripetuta dellepitelio rappresenta un fattore concausaleI bronchitici cronici sono pi frequentemente colpiti da cancro bronchiale: lirritazione ripetuta dellepitelio rappresenta un fattore concausale Eziologia
  • Slide 9
  • Predisposizione genetica dimostrata in soggetti che, guariti dopo exeresi di un cancro bronchiale, hanno sviluppato un altro cancro bronchiale dopo qualche anno dimostrata in soggetti che, guariti dopo exeresi di un cancro bronchiale, hanno sviluppato un altro cancro bronchiale dopo qualche anno Sono osservabili cancri bronchiali in pazienti che hanno avuto un altro tumore delle vie aeree o in altra sedeSono osservabili cancri bronchiali in pazienti che hanno avuto un altro tumore delle vie aeree o in altra sede Eziologia
  • Slide 10
  • Nei confronti della sede si distinguono tre aspetti principali: Il tumore ilare Il tumore ilare Il cancro bronchiale medio-parenchimale a palla Il cancro bronchiale medio-parenchimale a palla Il cancro periferico invasivo Il cancro periferico invasivo Anatomia patologica
  • Slide 11
  • Esistono 5 istotipi fondamentali: Carcinoma pavimentoso (o epidermoide o a cellule squamose) Carcinoma pavimentoso (o epidermoide o a cellule squamose) Anatomia patologica
  • Slide 12
  • Esistono 5 istotipi fondamentali: Adenocarcinoma Adenocarcinoma Anatomia patologica
  • Slide 13
  • Esistono 5 istotipi fondamentali: Carcinoma anaplastico a medie e grandi cellule Carcinoma anaplastico a medie e grandi cellule Carcinoma anaplastico a piccole cellule (microcitoma) Carcinoma anaplastico a piccole cellule (microcitoma) Carcinoma alveolare Carcinoma alveolare Anatomia patologica
  • Slide 14
  • Ai fini prognostici e terapeutici consuetudine considerare due sottogruppi principali: Carcinomi non-microcitomi (NSCLC) Carcinomi non-microcitomi (NSCLC) Microcitomi (SCLC) Microcitomi (SCLC) Anatomia patologica
  • Slide 15
  • Per contiguit agli organi e strutture vicine Per contiguit agli organi e strutture vicine Per via linfatica Per via linfatica Per disseminazione ematogena Per disseminazione ematogena Per disseminazione intra-bronchiale (rara) Per disseminazione intra-bronchiale (rara) Vie di diffusione
  • Slide 16
  • Per contiguit agli organi e strutture vicine Parete toracica, mediastino e diaframma possono essere invasi da un tumore polmonare Parete toracica, mediastino e diaframma possono essere invasi da un tumore polmonare Il pericardio in genere si oppone allinvasione neoplastica Il pericardio in genere si oppone allinvasione neoplastica Lesofago quasi mai invaso ma pu essere compresso da linfonodi mediastinici colpiti Lesofago quasi mai invaso ma pu essere compresso da linfonodi mediastinici colpiti Vie di diffusione
  • Slide 17
  • Per contiguit agli organi e strutture vicine Sindrome di PANCOAST-CIUFFINI: dolori violenti al collo, alla spalla e allarto superiore per invasione parietale del tumore situato allapice del polmone, con coinvolgimento delle radici C 8, T 1 e T 2 del plesso brachiale Sindrome di PANCOAST-CIUFFINI: dolori violenti al collo, alla spalla e allarto superiore per invasione parietale del tumore situato allapice del polmone, con coinvolgimento delle radici C 8, T 1 e T 2 del plesso brachiale Sindrome oculoparalitica di Claude BERNARD-HORNER: miosi, enoftalmo e ptosi palpebrale per invasione del simpatico cervicale Sindrome oculoparalitica di Claude BERNARD-HORNER: miosi, enoftalmo e ptosi palpebrale per invasione del simpatico cervicale Vie di diffusione
  • Slide 18
  • Per via linfatica La linfa di un lobo affetto da cancro bronchiale raggiunge i linfonodi lobari e poi quelli ilari del polmone; da questi passa ai linfonodi del mediastino La linfa di un lobo affetto da cancro bronchiale raggiunge i linfonodi lobari e poi quelli ilari del polmone; da questi passa ai linfonodi del mediastino Solo nel 10-12% dei casi chirurgici possibile una diffusione linfatica crociata o verso laddome attraverso il diaframma Solo nel 10-12% dei casi chirurgici possibile una diffusione linfatica crociata o verso laddome attraverso il diaframma Dal mediastino la linfa pu portare le cellule neoplastiche ai linfonodi sopraclaveari Dal mediastino la linfa pu portare le cellule neoplastiche ai linfonodi sopraclaveari Vie di diffusione
  • Slide 19
  • Per via linfatica Per via linfatica Le metastasi possono essere presenti in linfonodi piccoli e assenti in linfonodi ingrossati Le metastasi possono essere presenti in linfonodi piccoli e assenti in linfonodi ingrossati Possono essere saltate delle stazioni (skip metastasis) Possono essere saltate delle stazioni (skip metastasis) Lo stadio di diffusione non determinabile allosservazione clinica o macroscopica intraoperatoria Lo stadio di diffusione non determinabile allosservazione clinica o macroscopica intraoperatoria Linvasione metastatica di un linfonodo pu allinizio essere solo intranodale (capsula integra) e in seguito extranodale (con invasione capsulare) Linvasione metastatica di un linfonodo pu allinizio essere solo intranodale (capsula integra) e in seguito extranodale (con invasione capsulare) Vie di diffusione
  • Slide 20
  • Per disseminazione ematogena Possibili metastasi a distanza quando il tumore invade rami delle vene polmonari: gli emboli neoplastici raggiungono il cuore sinistro e di l il grande circolo e tutti gli organi Possibili metastasi a distanza quando il tumore invade rami delle vene polmonari: gli emboli neoplastici raggiungono il cuore sinistro e di l il grande circolo e tutti gli organi Precoce metastatizzazione ematogena del cancro a piccole cellule e delladenocarcinoma Precoce metastatizzazione ematogena del cancro a piccole cellule e delladenocarcinoma Sedi preferenziali: fegato, cervello, ossa, surreni Sedi preferenziali: fegato, cervello, ossa, surreni Sedi rare: cute, retina Sedi rare: cute, retina Vie di diffusione
  • Slide 21
  • Per disseminazione broncogena Questa via di diffusione la pi rara. Si distinguono due modalit: Frammenti di un tumore vegetante nel bronco si staccano e con la tosse sono spinti in altri lobi o nel polmone controlaterale Frammenti di un tumore vegetante nel bronco si staccano e con la tosse sono spinti in altri lobi o nel polmone controlaterale Le ce

Recommended

View more >