report lab formazione condivisa 29.04.14

Download Report LAB Formazione condivisa 29.04.14

Post on 11-Mar-2016

217 views

Category:

Documents

3 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Il report del quinto incontro del Laboratorio Formazione condivisa, organizzato dalla linea PROGETTARE di Capacity SUD presso il Dipartimento della Funzione Pubblica e del Personale della Regione Siciliana a Palermo.

TRANSCRIPT

  • 0

  • 0

    REPORT

    Laboratorio Formazione condivisa Percorso partecipato per definire un Piano di Formazione Regionale sulle competenze trasversali in vista di Europa 2020

    Sala conferenze - piano terra- Dipartimento Regionale della Funzione Pubblica e del Personale 29 aprile 2014 - Viale della Regione Siciliana n2194, Palermo

    vedi la scheda dellevento su EventiPA allindirizzo http://eventipa.formez.it/node/19490

    SOMMARIO

    Premessa ........................................................................................................................................................... 1

    1 - Il laboratorio Formazione condivisa ............................................................................................................. 2

    2 - Lobiettivo del Laboratorio ........................................................................................................................... 3

    3 - Le metodologie ............................................................................................................................................. 3

    4 - I contenuti del quinto incontro .................................................................................................................... 4

    I partecipanti ..................................................................................................................................................... 6

    Il programma della giornata .............................................................................................................................. 7

  • 1

    Premessa

    Capacity SUD un progetto realizzato da Formez PA su incarico del Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP) e finanziato dal Programma Operativo Nazionale "Governance e Azioni di Sistema" (PON GAS).

    Il progetto ha la finalit di migliorare la capacit istituzionale delle amministrazioni delle Regioni dellObiettivo Convergenza supportandole nella programmazione di interventi che rispondano alle loro esigenze prioritarie e nel rafforzamento delle competenze necessarie per la loro efficace attuazione. La Capacit Istituzionale, Asse E del Programma, oltre a fornire un supporto strategico per una gestione maggiormente efficiente dei Programmi Operativi, assume un rilievo fondamentale in prospettiva della programmazione comunitaria nel quadro di Europa 2020.

    La linea PROGETTARE di Capacity SUD si pone lobiettivo di sviluppare le competenze delle amministrazioni pubbliche per realizzare politiche di qualit e attuare un miglioramento organizzativo e gestionale.

    Le iniziative aiutano le persone impegnate nelle amministrazioni a disegnare strategie per la programmazione europea 2014-2020, a progettare nuovi interventi, a realizzare azioni efficaci allinterno delle organizzazioni partendo da obiettivi condivisi e da risultati attesi.

    Ogni attivit si fonda su processi collaborativi che includono diversi attori e che si realizzano con metodologie partecipative. Il lavoro viene co-progettato con le amministrazioni in base alle loro specificit e calibrato in corso dopera a seconda delle esigenze che emergono e dei contributi che lo arricchiscono.

  • 2

    1 - Il laboratorio Formazione condivisa

    Laffiancamento del Formez PA alla Regione Siciliana, che vede il Dipartimento della Funzione Pubblica quale committente del Laboratorio, prevede la realizzazione di un percorso sperimentale che coinvolge tre Dipartimenti dellAmministrazione:

    - Dipartimento della Funzione Pubblica, - Dipartimento Urbanistica, - Dipartimento interventi strutturali ed infrastrutturali dellAssessorato allAgricoltura,

    per la realizzazione di un Piano di Miglioramento che utilizza come principale strumento/azione, l attuazione di un Piano di Formazione, mirato e costruito in modo partecipato.

    Lobiettivo lottimizzazione dellutilizzo delle opportunit e delle risorse della nuova programmazione 2014-2020.

    Il piano di formazione che parte dalle strategie generali della Regione si integrer con le indicazioni dei Dirigenti e delle diverse figure operative della Regione per arricchirsi dei suggerimenti degli stakeholder.

    Lo scenario in cui si muovono le attivit proposte, lapplicazione dellAppreciative Inquiry, un approccio molto utilizzato in avanzati progetti di co-progettazione, che si dimostrato efficace e rapido per facilitare il cambiamento organizzativo e sviluppare capacit nei gruppi e nelle organizzazioni, con un forte focus sul positivo, sviluppando capacit creative, di resilienza e migliorando le relazioni tra le persone.

  • 3

    2 - Lobiettivo del Laboratorio

    La prima fase del Laboratorio Formazione condivisa si caratterizza per la realizzazione di una mappatura delle competenze strategiche necessarie per la gestione efficace dei processi dellazione pubblica insieme ad unanalisi dei fabbisogni formativi dei Dirigenti, Funzionari e Dipendenti dei tre dipartimenti coinvolti.

    Lobiettivo di questo quinto incontro stato quello di presentare una prima sintesi dei risultati emersi dallattivit di somministrazione dei questionari ai rappresentanti dei gruppi professionali, avviata lo scorso 24 marzo al fine di rilevare i fabbisogni formativi dei dipendenti del comparto. Inoltre sono stati approfonditi e condivisi gli esiti delle interviste effettuate ai dirigenti e stakeholder con lintento di avere un feedback rispetto alla direzione intrapresa ed ai risultati emersi. Contestualmente sono state integrate le riflessioni e le indicazioni fornite dagli stakeholder nel primo Focus Group, utili per raccogliere ulteriori elementi e pareri esterni allAmministrazione, rispetto alla possibile impostazione del Piano di Miglioramento.

    3 - Le metodologie

    Lincontro stato caratterizzato da modalit di lavoro partecipative e condotto favorendo la discussione ed il coinvolgimento attivo dei partecipanti, intervenuti in pi occasioni per esprimere opinioni, pareri e suggerimenti su quanto presentato. Sono stati utilizzati strumenti daula tradizionali tra cui slides e materiali cartacei al fine di consentire una lettura chiara dei risultati relativi alle attivit svolte.

  • 4

    4 - I contenuti del quinto incontro

    Lincontro si svolto marted 29 aprile 2014 presso la sala conferenze del piano terra del Dipartimento della Funzione Pubblica Servizio Formazione della Regione Siciliana a Palermo.

    Il meeting (il cui programma si trova in allegato) stato aperto da Gianni Agnesa, Formez PA, che definita lagenda dei lavori, ha brevemente riepilogato la finalit del progetto dando risalto al metodo di lavoro che stato utilizzato per la realizzazione delle diverse attivit.

    Gianni Agnesa ha quindi presentato un ampio aggiornamento sui risultati delle interviste realizzate ai Dirigenti e illustrato una sintesi delle risposte fornite dal campione incontrato. La presentazione ha consentito di fornire interessanti indicazioni sulla percezione che i dirigenti intervistati hanno di se stessi, dei loro punti di forza e delle aree di miglioramento rispetto alla realizzazione delle loro attivit quotidiane ed alle Unit Operative che gestiscono.

    Lincontro poi proseguito con la condivisione delle indicazioni emerse dalle interviste realizzate agli Stakeholder che insieme alle riflessioni raccolte nel primo Focus Group sono servite a presentare un primo quadro di sintesi delle aree che possono essere oggetto di eventuali azioni di miglioramento.

    Terminata la presentazione, il gruppo di lavoro stato invitato a esprimere un proprio parere per comprovare lattendibilit di quanto rilevato, suggerendo proposte e integrazioni.

    La mattina proseguita con lintervento di Emma Maxia, Formez PA, che ha presentato i primi risultati emersi dai questionari somministrati ai rappresentanti dei gruppi professionali presenti nei tre Dipartimenti coinvolti nelle attivit di progetto.

    La presentazione stata preceduta da un breve riepilogo dei criteri e delle prassi operative che hanno condotto allinvio dei 104 questionari (52 per il Dipartimento di Agricoltura, 34 per quello della Funzione pubblica e 18 per quello di Urbanistica) e dalla precisazione che i dati presentati sono stati elaborati dallanalisi delle informazioni contenute nei 69 questionari, ricevuti al 24 aprile scorso ed in forma aggregata.

    Si quindi proceduto al commento dei risultati attraverso lausilio di slides e rappresentazione dei dati con grafici ed istogrammi che hanno facilitato la lettura dinsieme degli elementi raccolti. In particolare sono state prese in esame le prime tre domande del questionario riguardanti le conoscenze, le capacit operative ed i comportamenti che gli intervistati ritengono di possedere e di voler migliorare con la formazione, mettendo in evidenza esigenze formative pi o meno specifiche e creando delle relazioni anche rispetto ai dati gi rilevati attraverso la realizzazione delle fasi di indagine precedente ( Analisi documentale, Interviste ai Dirigenti).

    Successivamente Gianni Agnesa dopo aver messo in evidenza gli aspetti significativi emergenti dalla rilevazione dei fabbisogni formativi dei dipendenti del comparto, ha condiviso e commentato con il gruppo di lavoro i risultati raggiunti, raccogliendo ulteriori contributi e suggerimenti utili ai fini di una migliore impostazione del Piano di Formazione e di Miglioramento.

    Lincontro terminato con la condivisione di una organizzazione interna per prorogare e chiudere entro il prossimo 16 maggio lattivit di raccolta dei restanti questionari inviati ai rappresentanti dei gruppi professionali, (23 per il Dipartimento di Agricoltura e 7 per il Dipartimento della Funzione Pubblica) in modo da poter integrare ulteriormente i dati gi elaborati e con lavvio delle attivit inerenti la preparazione