relazione municipi roma 2007.1237304392

Download Relazione Municipi Roma 2007.1237304392

Post on 08-Aug-2015

93 views

Category:

Documents

6 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

REGIONE LAZIO Osservatorio Tecnico Scientifico per la Sicurezza e la Legalit

La criminalit nei Municipi di RomaAnalisi degli indicatori statistici 2004-2005-2006

Elaborazioni grafiche e statistiche a cura del

Sistema Statistico Regionale

IndiceIntroduzione ................................................................................................................... Il quadro generale della criminalit nei Municipi di Roma ..................... I Municipi di Roma ...................................................................................................... Commissariati di Polizia e Stazioni dei Carabinieri della citt di Roma ..... Totale dei reati denunciati ......................................................................................... Rappresentazione grafica dellandamento della criminalit ........................... Variazione statistiche annuali ..................................................................... Indici di delittuosit ..................................................................................................... Incidenza percentuale dei reati denunciati nei singoli Municipi ................... Il dettaglio della criminalit nei Municipi di Roma .................................... Anno 2004 ...................................................................................................................... Anno 2005 ...................................................................................................................... Anno 2006 ...................................................................................................................... Una prima analisi dei dati ...................................................................................... La criminalit nella citt di Roma .......................................................................... I Municipio ..................................................................................................................... II Municipio ................................................................................................................... III Municipio .................................................................................................................. IV Municipio ................................................................................................................. V Municipio ................................................................................................................... VI VII VIII Municipio ......................................................................................... IX X Municipio ......................................................................................................... XI XII Municipio ...................................................................................................... XIII Municipio .............................................................................................................. XV XVI Municipio .................................................................................................. XVII XVIII XIX Municipio .............................................................................. XX Municipio ............................................................................................................... p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. p. 3 6 7 8 11 13 14 15 18 19 20 22 24 26 27 30 32 33 34 36 37 38 40 41 43 44 46

2

IntroduzioneI dati statistici relativi allandamento della criminalit nei Municipi di Roma, con riferimento agli anni 2004-2005-2006, sono stati trasmessi allOsservatorio Tecnico Scientifico per la Sicurezza e la Legalit della Regione Lazio dai Commissariati di Polizia e dai Comandi/Stazioni dei Carabinieri dislocati su tutto il territorio del Comune di Roma. Tale riferimento empirico, ancorch sia integrabile con ulteriori informazioni acquisibili dalla Guardia di Finanza, dalla Polizia Penitenziaria, dalla Direzione Investigativa Antimafia, dal Corpo Forestale dello Stato o dallAutorit giudiziaria, consente di definire in maniera compiuta landamento e le evoluzioni della criminalit nel tessuto metropolitano della capitale. Gli indicatori statistici si riferiscono ai reati ufficialmente registrati e quindi solo ad una parte - pur assai significativa - dellammontare complessivo dei crimini che vengono annualmente commessi nella citt di Roma. Ogni anno, infatti, un numero pi o meno considerevole di crimini sfugge alla registrazione statistica delle Autorit competenti perch gli stessi non vengono, per le pi diverse ragioni, segnalati alle forze dellordine (c.d. numero oscuro). La ricerca evidenzia lammontare dei reati rilevati nei singoli Municipi o gruppi contigui di Municipi della citt di Roma, secondo la ripartizione territoriale tracciata nella mappa che segue. Assumono estremo rilievo, in questo contesto, i diversi indici di delittuosit che caratterizzano le aree della citt di Roma e che descrivono, per lappunto, lincidenza della criminalit rispetto al numero degli abitanti del Municipio o dei gruppi di Municipi presi in considerazione. A tal proposito, occorre tener presente che non sempre i reati denunciati presso un determinato Commissariato di Polizia o Stazione dei Carabinieri sono effettivamente commessi nellarea urbana di competenza della medesima Autorit di pubblica sicurezza. Una denuncia presentata presso il Commissariato di Polizia di Monte Mario pu ben riguardare, ad esempio, un reato commesso nel quartiere di Spinaceto o in una qualunque altra citt. Roma ogni giorno frequentata da centinaia di migliaia di persone che giungono nella capitale, dalle pi disparate localit, per motivi di studio, lavoro, turismo o per partecipare a grandi eventi e manifestazioni. Basti pensare che, secondo le ultime rilevazioni dellIstat (1), allinterno del Comune di Roma si registra uno spostamento quotidiano di circa 1.228.538 persone, alle quali si aggiungono 214.352 pendolari che provengono da fuori-citt. Sono pertanto assai numerose le denunce di reato presentate presso Commissariati di Polizia o Stazioni dei Carabinieri di Roma riferite a reati commessi in altre localit. Si indotti a ritenere, tuttavia, che lammontare dei reati registrati a Roma ma commessi altrove non valga ad inficiare lattendibilit scientifica del dato statistico sottoposto ad esame.1

Censimento generale della popolazione relativo agli spostamenti quotidiani e periodici, pubblicato il 9 giugno 2005, consultabile allindirizzo web http://dawinci.istat.it/MD.

3

Nello stesso senso, va tenuto conto dellalta incidenza che i grandi eventi massa (celebrazioni religiose, competizioni sportive, manifestazioni o convention politiche, fiere commerciali, iniziative culturali ecc.) assumono con riguardo al repentino e circoscritto incremento delle denunce di reato che pervengono agli Uffici - anche mobili - delle Forze dellOrdine. La diversa densit di Commissariati di Polizia e Stazioni dei Carabinieri nei vari quartieri di Roma (si pensi, ad esempio, alla rilevante presenza delle forze dellordine nel I Municipio, sede di importanti organismi istituzionali ed economici) determina, ovviamente, una differente concentrazione delle denunce nei diversi contesti urbani. Sintende allora come lalto ammontare dei delitti registrati in particolari zone della citt sia spesso il riflesso di una pi efficace e capillare possibilit di controllo del territorio e di una immediata prossimit delle forze dellordine rispetto ai cittadini ed ai turisti e non gi, di per s, lesorbitante conseguenza della dimensione assunta dalla criminalit nello specifico ambito locale. I dati sui reati denunciati sono inevitabilmente condizionati, inoltre, dai mutamenti degli assetti logistico-organizzativi delle Forze dellOrdine, per cui linsediamento, la soppressione e/o la dislocazione di Commissariati di Pubblica Sicurezza o di Stazioni dellArma dei Carabinieri sul territorio pu incidere, in maniera pi o meno rilevante, sulle variazioni nel numero delle denunce di reato che vengono annualmente recepite. Da questa ricerca possono essere tratti alcuni indicatori particolarmente significativi. Nel solo 2006, presso le sedi della Polizia e dei Carabinieri di Roma sono pervenute ben 157.477 denunce di reato, con una media di pi di 430 denunce al giorno. Praticamente 5 denunce ogni 100 abitanti, con un incremento nel numero dei crimini ufficialmente segnalati, dal 2004 al 2005 e dal 2005 al 2006, che fa registrare una crescita annuale costante del +10,8%. Al fine di operare unanalisi rigorosa e scevra da ogni fuorviante suggestione, ogni cifra deve essere considerata rapportandola alle proporzioni della metropoli romana. Anche da questo specifico punto di vista, i numeri valgono ad introdurci nel migliore dei modi nel complesso scenario che ci accingiamo ad analizzare. Nei circa 1.290 chilometri quadrati su cui Roma si estende potrebbero essere contenuti interamente i territori delle nove maggiori citt italiane: Milano, Bologna, Torino, Genova, Napoli, Palermo, Catania, Firenze e Bari. Lammontare delle singole categorie di reato va perci consapevolmente rapportato alla densit demografica e alla dimensione dei singoli Municipi nella loro sistematicit. Il tasso di criminalit urbana della capitale sembra ancor oggi collegato, in buona parte, alla dimensione di degrado e disagio in cui versa una componente non certo trascurabile della popolazione (soprattutto immigrata, ma non solo) che vive nella citt di Roma. Litinerario gi tracciato dalle Amministrazioni locali per laffermazione di politiche di inclusione sociale di ogni minoranza etnica e culturale, nel fermo rispetto di un patrimonio di regole condivise, rimane in questottica il percorso migliore per arginare le ricorrenti manifestazioni di criminalit comune e per favorire, nel contempo, il

4

consolidamento di relazioni sociali ch

Recommended

View more >