RACCOLTA DEI PRINCIPALI DOCUMENTI ED ARTICOLI ?_2012_13_Porrazzo.pdf · maestra Carmela in occasione…

Download RACCOLTA DEI PRINCIPALI DOCUMENTI ED ARTICOLI ?_2012_13_Porrazzo.pdf · maestra Carmela in occasione…

Post on 18-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

1

RACCOLTA DEI PRINCIPALI DOCUMENTI ED ARTICOLI PUBBLICATI RIGUARDANTI LE ATTIVITA SVOLTE IN ASSONANZA CON LASSOCIAZIONE

EIP ITALIA SCUOLA STRUMENTO DI PACE DAL 01/09/2012 AL 30/09/2013

IL PREMIO

Sicurezza a scuola tra memoria e solidariet | A Roma il 40 concorso Eip Italia con la seconda edizione del premio

dedicato al piccolo Luigi Petacciato

ROMA. Scuola come strumento di pace, come messaggio di solidariet, come monito alle

istituzioni per diffondere sempre di pi la cultura della sicurezza.

Principi che hanno spinto la famiglia di Luigi Petacciato, uno dei ventisette bambini morti

insieme alla maestra Carmela nel crollo della scuola Jovine di San Giuliano di Puglia dieci

anni fa, ha voluto dedicare un premio alla memoria del figlio.

Un riconoscimento in denaro alle scolaresche che si distinguono nei lavori e nei progetti e

inserito nellambito di una sezione speciale del premio E.I.P Italia - scuola come

strumento di pace, associazione internazionale che da quarantanni impegnata per seguire

queste tematiche nel nostro paese e dal 1967 a livello internazionale.

Ieri mattina, nella sala della biblioteca nazionale di Roma, si svolta la cerimonia di

premiazione alla presenza di delegazioni scolastiche arrivate da tutta lItalia. E cerano anche

loro, i familiari di Luigi: la mamma Nunziatina, il pap Modesto, le sorelle Mariangela e

Michela. Insieme a loro i premiati delle scuole molisane che si sono distinte e questanno hanno ricevuto il premio speciale

giunto alla seconda edizione.

2

E un progetto che abbiamo voluto dedicare alla memoria di nostro figlio - ha spiegato Nunziatina Porrazzo - per

ricordarlo, per promuovere progetti dedicati alla sicurezza nelle scuole, per valorizzare e sostenere altre iniziative di

solidariet e confronto.

Numerosi i lavori pervenuti ed esaminati prima di attribuire i riconoscimenti nel corso della cerimonia cui hanno preso

parte, tra gli altri, rappresentanti del Ministero dellIstruzione, della politica (cerano i senatori Astore e De Sena), della

cultura e del sociale. Emozionati gli alunni, i docenti, chi insieme a loro d a anni condivide progetti ispirati da valori veri. La

presidente dellEip Italia, Anna Paola Tantucci ha ringraziato tutti coloro che hanno partecipato, rinnovando il motivo del

premio dedicato al piccolo Luigi: Le scuole migliori - ha spiegato - si distinguono anche in Molise con progetti validi e

lungimiranti. Il concorso nazionale ha ricevuto lalto patronato del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

fonte: Il Quotidiano del Molise, 25/10/2012

3

L'INIZIATIVA

"In... Canto" | Domenica 2 dicembre, lo spettacolo dell'Omnicomprensivo dedicato ai Bambini di San Giuliano e alla

maestra Carmela in occasione del X anniversario della morte del piccolo Umberto, il 27 bambino deceduto presso

l'Ospedale Bambin Ges di Roma in seguito al crollo della Jovine

Con il Patrocinio del Comune di San Giuliano di Puglia, il giorno 2 dicembre 2012

alle ore 18,30 presso la Sala dell'Universit "Le Tre Torri" di San Giuliano di Puglia,

in occasione del X Anniversario della morte del piccolo Umberto, il 27 bambino

deceduto presso l'Ospedale Bambin Ges di Roma dopo 32 giorni di indicibili

sofferenze, in seguito al crollo della Scuola Jovine, il Liceo Scientifico dell'Istituto

Omnicomprensivo di Santa Croce di Magliano presenter lo spettacolo "In Canto",

dedicato ai Bambini di San Giuliano e alla maestra Carmela.

Non semplice partecipazione, ma totale condivisione dove la voce dell'anima, a

distanza di dieci anni, scuote ancora le coscienze di ognuno ed invita ad operare per la

sicurezza e la dignit della persona umana.

Con la presente si trasmette l'invito a partecipare all'evento.

Il Dirigente Scolastico

Prof. Giuseppe Colombo

Le docenti referenti

Prof.sse Silvana Cappiello e Rachele Porrazzo

4

Canto, musica e poesia: San Giuliano unita per ricordare il piccolo Umberto Visconti

SAN GIULIANO DI PUGLIA. Ricordare con la musica, magari quella della sua amata fisarmonica,

con i versi e i canti la tragedia. Ricordare dieci anni dal crollo maledetto di quella scuola crollata su se

stessa e diventata tabernacolo di dolore di quelle mamme e pap che nel breve volgere della lancetta dei

secondi hanno perso tutto.

Ricordare poi la speranza di un sopravvissuto, la gioia e poi il dolore di quel figlio, Umberto Visconti

che dopo aver combattuto 32 giorni contro la morte, ha chiuso gli occhi alla vita ed tornato a casa

nella ventisettesima bara bianca. Uno spettacolo per ricordare, ma

soprattutto per ribadire come simili tragedie non debbano pi avvenire, che le scuole devono essere il luogo,

dopo le proprie abitazioni, dove mandare i propri figli in sicurezza. A dieci anni dalla tragedia, nel giorno del

ricordo della tragedia personale della famiglia Visconti, a San Giuliano, grazie ai liceali del Capriglione di

Santa Croce di Magliano guidati dalla professoressa Porrazzo e dal dirigente scolastico Giuseppe

Colombo, si celebrata una nuova manifestazione commemorativa dedicata alle famiglie delle giovani

vittime, a familiari della maestra Carmela Ciniglio e alla famiglia di Umberto. Uno spettacolo dove, non le

parole, ma la forza delle emozioni trasmesse dalla musica hanno riempito la sala dell'universit, piena in ogni

ordine di posto, di ricordi, ma anche di tanta speranza. Quella stessa che i liceali fortorini, qualcuno uscito vivo da quella scuola maledetta portano

avanti da quel 31 ottobre e da quel 2 dicembre, data in cui, il piccolo Umberto lasci questo mondo per ricongiungersi ai suoi amici. Prima della

manifestazione, la famiglia Visconti ha fatto celebrare una santa messa in ricordo del loro primogenito, di quel figlio che amava la fisarmonica e

che, uscito vivo dalle macerie, ha rappresentato per lintera comunit per un mese intero, la speranza di ritornare in paese. Ma Umberto vi torn in

una bara bianca, la ventisettesima, in una fredda giornata di dicembre scaldata da un raggio di sole, quello di un angelo che saliva in cielo dopo aver

combattuto la sua personale battaglia con la morte.

Alla funzione religiosa, celebrata nella chiesa del martire Giuliano, accanto a mamma Celestina, pap Massimo, al fratello Guido e alla piccola

5

Ginevra, c'erano il sindaco Barbieri, il capitano della compagnia carabinieri di Larino

Alessandro Dominici, il comandante della stazione di Colletorto Santo Torrisi e molta gente,

vicina concretamente alla famiglia nel ricordare quel figlio, ultimo martire del proprio dovere

di alunno. Nel corso della funzione religiosa stata letta anche una lettera di profonda

vicinanza che le suore del Bambino Ges di Roma, l'ospedale dove il piccolo Umberto ha

trascorso gli ultimi suoi 32 giorni di vita, hanno spedito alla famiglia per rinnovare nella

preghiera quella vicinanza amorevole che loro, le suore avevano dedicato a quell'angelo e alla

sua famiglia in quei lunghissimi giorni romani.

Al termine della funzione religiosa, lo spettacolo dei liceali del Capriglione. Uno spettacolo aperto dal suono della fisarmonica, proprio dallo

strumento che piaceva ad Umberto e poi canzoni di pace, poesie composte per l'occasione dai ragazzi che hanno voluto cos ricordare, loro che in

fondo potrebbero essere definiti i sopravvissuti della tragedia, e in tanti in realt lo sono, l'importanza della sicurezza nelle scuole, l'importanza di

credere nei valori universali dell'amicizia, della condivisione per costruire tutti un futuro migliore. Un futuro che non dimentica la tragedia ma, si

costruisce giorno dopo giorno, in un presente dove quegli angeli devono costituire un esempio per tutti.

fonte testo: www.termolionline.it | foto: facebook

http://www.termolionline.it/notizie/canto-musica-e-poesia-san-giuliano-unitaper-ricordare-il-piccolo-umberto-visconti-38073.html

6

Appuntamento: da www.santacroceonline.com

Sabato 26 gennaio, Giornata della Memoria al Liceo Scientifico "Capriglione"

http://www.santacroceonline.com/2013/news/gen/16_31/giornatadellamemoria/brochure.pdfSabato 26 Gennaio alle ore 10,30,

presso l'Auditorium del Liceo Scientifico di Santa Croce di Magliano, con il patrocinio dell'E.I.P. Italia, Associazione

Scuola Strumento di Pace, si svolger un convegno-dibattito in occasione della Giornata della Memoria dal titolo:

"Raccontarsi la Shoah: voci da Terezin".

Terezin, citt fortezza che, dal 1942 ai 1944, nel periodo cruciale della seconda guerra mondiale, divenne ghetto

dell'infanzia e luogo di smistamento e di morte di musicisti e artisti. Qui circa quindicimila bambini furono rinchiusi,

strappati ai loro genitori e sottoposti ad un brutale regime di vita.

L'evento, promosso dal Dirigente Scolastico prof. G. Colombo e curato dalle prof.sse G. Cruceli e M. Crema si arricchisce

della presenza delle prof.sse Rossana di Poce e Maria Teresa Iervolino.

Rossana di Poce archeologa, si occupa di editoria, di promozione di eventi culturali e di turismo storico-archeologico. Ha

lavorato come docente presso l'Orientale di Napoli e collabora con varie case editrici.

La professoressa M. T. Iervolino da anni si dedica a progetti sulla cultura del