PROCESSI DI RISPOSTA ED EFFETTI/ERRORI RISPOSTA

Download PROCESSI DI RISPOSTA ED EFFETTI/ERRORI RISPOSTA

Post on 30-Dec-2015

46 views

Category:

Documents

2 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

PROCESSI DI RISPOSTA ED EFFETTI/ERRORI RISPOSTA. Effetti risposta (response effects): errori/distorsioni che si creano quando la persona intervistata non fornisce una risposta vera cio tale da riportare il reale pensiero/il potenziale bagaglio di informazioni del soggetto. - PowerPoint PPT Presentation

TRANSCRIPT

<ul><li><p>PROCESSI DI RISPOSTAED EFFETTI/ERRORI RISPOSTAEffetti risposta (response effects): errori/distorsioni che si creano quando la persona intervistata non fornisce una risposta vera cio tale da riportare il reale pensiero/il potenziale bagaglio di informazioni del soggetto. Tendenza sistematica di risposta (Tsr) (response bias)</p><p>avviene quando gli effetti di distorsione sono connessi ad una tendenza a rispondere ad una o pi domande in base a qualcosa di diverso dal contenuto specifico dellitem. </p><p>Response set Tsr attivata in modo temporaneoResponse style - Stile di risposta Tsr in modo continuativo </p></li><li><p> Desiderabilit sociale Acquiescenza Tendenza a dare risposte estreme Schema del SInserito nel sottosistema della memoria episodica (sistema proposizionale), lo Schema del S una struttura concettuale complessa, costituita sia da attributi stabili/ salienti/ centrali/ definenti, sia da attributi variabili/ periferici poco salienti. Aspetti fondamentali:</p><p>Bisogno di definirsi in modo positivo Bisogno di salvaguardare questa immagine nei confronti sia di S stesso (autoimmagine/S privato) sia degli altri (S pubblico)Bisogno di coerenzaCostruzione del S ideale</p></li><li><p> Desiderabilit sociale</p><p>Tendenza a dare risposte non veritiere ma finalizzate a dare una immagine positiva del S proponendo versioni socialmente desiderabili nasce dal bisogno di conservare/dare unimmagine positiva di s Elementi:Norme sociali note allintervistato Pressioni sociali percepiteTendenza a conformarsi ad esse</p></li><li><p> gruppo sociale e cultura di appartenenza grado personale di motivazione ad adeguarsi alle norme sociali modalit di somministrazione (pi probabili risposte socialmente desiderabili Rsd- in IFF piuttosto che in IT, migliori: autocomp.) prob. di Rsd quando il soggetto percepisce come vera la dichiarazione che lintervista anonima formato della domanda (ex. aperte/chiuse, domande suggestive o emotivamente cariche) interazione tra caratteristiche del compito, dellintervistatore e dellintervistatoSovrastima dei comportamenti socialmente desiderabili </p></li><li><p>Desiderabilit sociale - RIMEDIa)Focalizzazione nel tempo</p><p>Ex. Con che frequenza lei, abitualmente, legge il giornale? Desiderabilit sociale Oggi ha letto il giornale?b) Rendere accettabile anche la risposta meno desiderabile </p><p>Ex. Il 16 aprile di questanno ci sono state le elezioni amministrative. Molte persone non vanno a votare perch sono malate, oppure perch sono lontane dal luogo di residenza, oppure perch ritengono inutile votare o per altri motivi ancora. LEI E ANDATO A VOTARE?</p></li><li><p>c) Ridurre la distanza tra risposte ad alta e bassa desiderabilit sociale </p><p>Ex. Alcuni dicono che fumare marijuana sia il primo passo verso droghe pi pesanti; altri dicono invece che la marijuana sia del tutto innocua. LEI COSA NE PENSA?d) Dare per scontato il comportamento socialmente condannato</p><p>Ex. Nellultima settimana quante volte ha picchiato sua moglie? </p></li><li><p> Acquiescenza</p><p>Tendenza a dichiararsi daccordo con qualunque affermazione proposta (nelle domande chiuse spesso formulata sotto forma assertiva) o a rispondere s indipendentemente dal contenuto dellitem (content-free) o viceversa (effetti di posizione) A. stile di risposta individuale o tratto di personalit legata: Deferenza nei confronti dellautorit Accettazione acritica in mancanza di punti di riferimento Caratteristiche legate al livello di istruzione e socio-economico del soggetto e/o al livello di sofisticazione cognitiva ruolo determinante del capitale umano in possesso dellintervistato</p></li><li><p>B. indotta dalle caratteristiche formali e strutturali del compito e/o dellintervistatore o dallinterazione tra queste: Argomenti poco salienti per lintervistato, gli intervistati non hanno opinioni in merito Lintervistato ha poca voglia di rispondere, ha fretta I questionari sono lunghi, noiosi, ripetitivi Le domande sono presentate in batteria, sono difficili o ambigue, sono mal formulate (domande sbilanciate, suggestive, dove c unico o favorito punto di vista) Gli intervistatori sono frettolosi e male addestrati, il setting non consono, gli intervistati hanno poco tempo per rispondereMaggiore acquiescenza:Soggetti meno istruitiMinore intensit dellatteggiamento Solo modalit categoriche (Si/No)Assenza di controargomentazione</p></li><li><p> Tendenza a dare risposte estreme</p><p>Tendenza a scegliere le modalit di risposta poste ai poli estremi della scala (o centrali) indipendentemente dal contenuto dellitem (omanda chiusa Sf su scala di giudizio) Caratteristica abbastanza stabile degli individui (ma non correlata a nessuna delle dimensioni di personalit) e indipendente dal contenuto della domanda (content free) Difficolt a distinguere questo bias dagli atteggiamenti, opinioni, comportamenti realmente estremiCaratteristiche del compito che possono indurre questo errore: Utilizzo di processi semplificati o poco motivati di risposta (ex. ITL, pressione temporale e difficolt di tenere a mente le risposte) Ordine delle alternative di risposta Eccessiva uniformit dei contenuti delle domande Salienza/familiarit delloggetto-ambito valutato</p></li><li><p>Schema del S e domande retrospettive recupero delle informazioni nella Mlt. </p><p>Il percorso del ricordo condizionato da due processi: Il presente: elemento saliente per ancorare le sequenze di ricostruzione a ritroso</p><p>Le modalit di ripescaggio in memoria:</p><p>Teoria della stabilit: gli attributi del S sono stabili (assimilazione tra allora/ora)Teoria del cambiamento: gli attributi del S si modificano nel tempo (contrasto tra ora/allora)</p></li><li><p>Per diminuire il rischio di distorsioni nel processo di recupero in memoria utile tenere presente:</p><p> Il tempo a disposizione per ricordare (dipende dalla modalit di somministrazione)</p><p> La salienza/frequenza di una informazione </p><p> Lutilit di riferimenti temporali precisi/ recenti, di punti di ancoraggio temporale (landmarks), di forme di ricordo aiutato </p><p> Ordine delle informazioni da ricordare segue lordine temporale. Idem per lo spazio</p><p> Associazione di una informazione con altre punti di ancoraggio/confronto</p><p> Similarit del contesto (fisico/psicologico)</p><p> Assenza di fattori contestuali o situazionali distraesti</p><p> Il ricorso alla procedura probing (ex. in IFF) </p></li><li><p>FONTI DI ERRORI derivanti dalla QUALITA DELLE RISPOSTE</p><p>Cause di tipo</p><p> motivazionale: bassa motivazione ad assumere il ruolo di informatore, sociale: tendenza fornire una certa immagine di s di memoria: difficolt o incapacit di recuperare in memoria tutte le informazioni in possessopsicologico: attivazione di processi viziati nel recupero delle informazioni in memoriadi comunicazione: compito non sufficientemente chiaro, intervistatore non professionale strutturali: lunghezza del questionario, somministrazione domande/alternative di risposta inadeguate per lintervistato </p></li><li><p>Effetto memoria</p><p>Problema: incompletezza e distorsioni del ricordo Soluzioni:Introduzione limiti temporaliEs. negli ultimi tre mesi</p><p>Ancoraggio ad eventi salientiEs. Prima o dopo la maturit</p></li></ul>