pensiero e volonta' di ernesto bozzano

of 131 /131

Author: las-torres

Post on 16-Dec-2015

42 views

Category:

Documents


7 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Espiritismo

TRANSCRIPT

  • COPYRIGHT

    QUESTOE-BOOK:

    TITOLO:PENSIEROEVOLONTA'-FORZEPLASTICIZZANTIEORGANIZZANTI

    AUTORE:Bozzano,Ernesto

    TRADUTTORE:

    CURATORE:

    PREMESSA:diGASTONEDEBONI[NONINSERITAPERDIRITTISUCOPYRIGHT]

    NOTE:

    DIRITTID'AUTORE:no

    TRATTODA:

    PENSIEROEVOLONTA'-FORZEPLASTICIZZANTIEORGANIZZANTI

    diErnestoBozzano

    EDITRICELUCEEOMBRA-VERONA1967

    ALLAEDIZIONEELETTRONICAHANNOCONTRIBUITO:

    [email protected]

    REVISIONE:

    GiancarloSanti(VE)-http://vitadopovita.jimdo.com/

    PUBBLICATODA:

    [email protected]

  • GliscrittidiGastoneDeBoninonsonostateinseriteperDIRITTISUCOPYRIGHT.

  • INDICE

    Premessa(NONINSERITAPERDIRITTIDICOPYRIGHT)

    CAP.I

    Allucinazionieformedelpensieroobbiettivate

    CAP.II

    Formedelpensiero

    CAP.III

    Fotografiadelpensiero

    CAP.IV

    Ideoplastia

    Conclusioni

    Appendice

    Formedelpensierovitalizzateederoidaromanzo

  • CAPITOLOPRIMOALLUCINAZIONIEFORMEDELPENSIEROOBBIETTIVATE

    Generalit.

    Nulla pu esservi di pi importante per l'indagine scientifica e la speculazione filosofica delladimostrazione,sullabasedeifatti,chel'astrattopudivenireconcreto,cheunfenomenopsicologicopu trasformarsi in un fenomeno fisiologico, che il pensiero pu convertirsi in un alcunch difotografabile,oconcretizzarsiinunamaterializzazioneplastica,ocreareunorganismovivente.

    Inbreve:nullapuesservidipiimportanteperlascienzaelafilosofiadelfattodiapprenderecheilpensieroelavolontrisultanoforzeplasticizzantieorganizzanti,tenutocontochelarivelazionediuntal fatto pone l'indagatore in presenza di un atto creativo vero e proprio; con la conseguenzad'identificarel'individualitpensanteumanaconlaPotenzaPrimordialedelcuiPensierol'Universononchelarealizzazione.

    Miriservodisvolgereasuotempotaleconcezionegrandiosadell'Essere.

    Eapropositodel temaquiconsiderato,notoanzituttochel'ideadell'esistenzadiunpensieroediunavolont sostanziali e obbiettivabili, non nuova. Infatti i filosofi alchimisti dei secoli sedicesimo ediciasettesimo-Vanini,Agrippa,VanHelmont-attribuivanogialmagnetismoproiettatodallavolontirisultatidaessiottenuticongliamuletiegliincantesimi.VanHelmontosserva:

    Ildesideriosiestrinsecanell'Idea,laqualenonun'ideavana,maun'IdeaForza,un'ideacherealizzal'incantesimo.

    Ecco pertanto gi formulata, con precedenza di tre secoli, la famosa teoria del Fouille sulle idee-forza; e ci in guisa pi completa, in quanto viene ammessa anche l'obbiettivazione dell'idea.Nonsolo,maVanHelmontformulanettamenteanchelateoriadelleforme-pensiero,dell'ideoplastia,edellaforzaorganizzante,attribuendoinoltreun'esistenzaeffimera,maattiva,allecreazionidelpensiero.Egliscrive:

    Ci ch'io denomino gli spiriti del magnetismo, non sono propriamente degli spiriti che cigiungerebbero dal cielo; e ancora meno spiriti infernali; essi derivano da un principio che risiedenell'uomostesso,comeilfuocosisprigionadallapietra.

    Peroperadellavolontliberatadall'organismoumanounatenueporzionedispiritovitale, ilqualeassumeunaformadeterminata,trasformandosiinunessereideale.Daquelmomentotalespiritovitalerisulta per sua natura un alcunch d'intermediario tra l'essere corporeo e gli esseri incorporei. Inconseguenza,egliputrasportarsidovelavolontlodirige,nonessendopisottopostoallelimitazionidellospazioedeltempo.Essononaffattounaconseguenzadellapotenzademoniaca,maunafacoltspiritualedell'uomo,cheall'uomoconnaturata.

    Hoesitato finoadora a rivelare almondoquestograndemistero,per il quale l'uomoapprendeche

  • dentrodilui,allaportatadellasuamano,esisteun'energiacheobbediscealladiluivolontcombinataalladi luipotenza immaginativa,epuagireall'esternoesercitando lapropria influenzasopracoseepersoneadistanza;edancheagrandissimadistanza.

    Cos Van Helmont. Giova insistere sul fatto che le sue affermazioni in merito alle proprietobbiettivabili del pensiero e della volont, non erano puramente intuitive, bens fondatesull'osservazione di fenomeni irrefragabili, a cui frequentemente assistevano quei primi indagatoridell'occulto, sebbene i tempi prematuri impedissero ad essi d'interpretare rettamente ci chedeterminavanoempiricamente.

    Comunque, non men vero che negli alchimisti di tre secoli or sono si rinvengono gi chiaramenteformulate le propriet dinamiche del pensiero e della volont, propriet che solo odiernamente sicomincianoaindagareconmetodorigorosamentescientifico.

    Vedremo pi oltre - nel capitolo che tratta dell'Ideoplastia - come gli alchimisti del secolo XVIIconoscesseroanchelasostanzaectoplasmica,ch'essidescrivonoesattamente,perquantoamodoloro,giacch,alcospettodeinoniniziati, intendevanomanteneregelosamenteilsegretointornoallanaturadelmisteriosofenomeno.

    Ci premesso, entro in argomento, avvertendo che il materiale da me raccolto risulta siffattamentecopioso,cheasvolgerloconvenientementesirichiederebbeungrossovolume;percuidovrlimitarmiafornireunriassuntosostanzialediciascunadellecategorieincuisidistingueiltemadasvolgere.

    Laprimadellecategorieinquestionerisultaatuttifamiliare;percuimilimiteradaccennarvimoltosommariamente.

    Intendoalluderealleproveinduttivecheinfavoredell'ipotesidiunpensierosostanzialeobbiettivabilepossonoricavarsidalleesperienzedisuggestioneipnotica.

    Senonch, per la comprensione del tema, ritengo necessario far precedere qualche nozione generaleintornoacichepsicologicamentesignificailtermineimmagine.

    Chiamasiidea,oimmagine,ilricordodiunaopisensazionisempliciodassociate.Ciascunpensierononcheunfenomenodimemoria;valeadirechesicompendianelrisveglio,onellariproduzionediunasensazionepercepitaanteriormente.Esistonotantiaggregatidiimmaginiquantisonoisensidanoiposseduti;percuivisonogruppidiimmaginivisuali,auditive,tattili,olfattive,gustativeemotrici.Sonoquesteimmaginicheunitamenteallesensazionicostituisconoilmaterialegreggioditutteleoperazioniintellettuali. La memoria, il ragionamento, l'immaginazione sono fenomeni psichici che, in ultimaanalisi,consistononelraggruppareecoordinaredelleimmagini,nelcogliereirapportigicostituiti,alfinedirimaneggiarlieraggrupparliinnuovirapportipiomenooriginaliecomplessi,asecondadellamaggioreominorepotenzialitintellettualedegliindividui.

    Disse il Taine: Nella guisa che il corpo un polipaio di cellule, cos lo spirito un polipaiod'immagini.

    Una volta si riteneva che le idee non avessero un correlativo fisiologico; che, cio, esse nonrichiedesserounsubstratofisicoondeestrinsecarsiinambientefisico.Orainveceprovatocheleideeoccupanonelcervellolemedesimelocalizzazionidellesensazioni;o, inaltri termini,provatocheil

  • pensiero non che una sensazione rinascente in guisa spontanea, e in conseguenza, che il pensierorisulta di natura pi semplice e pi debole dell'impressione primitiva, sebbene risulti capace diacquisire, in condizioni speciali, una intensit sufficiente onde provocare l'illusione obbiettivatadell'oggettoacuisipensa.

    Ma il pensiero non soltanto una risurrezione di sensazioni anteriori: in esso predomina la facoltdell'immagine,perlaqualevengonoacombinarsitradiloroleimmaginialfinedicrearnedellealtre;cicheproval'esistenzanell'intellettodiunaveraepropriainiziativaindividuale,nonchdiunarelativalibert di fronte ai dati dell'esperienza, e ci dovuto ad altre due facolt superiori dell'intelletto: lefacolt di astrazione e di comparazione.Ne consegue che l'immagine, l'astrazione e la comparazionepresiedono sovrane alle manifestazioni della psiche; dimodoch da esse traggono origine tutte leinvenzioni,tuttelescoperte,tutteleispirazionielecreazionidelgenio.

    Ci spiegato,osservocheunprimo indiziodellanatura essenzialmenteobbiettivabiledelle immaginivienefornitodalmodoincuisicomportanoleimmaginistessenellemanifestazionidelpensiero;tuttoci,bene inteso, sulla scortadellenuovecognizioniacquisite sul tema, lequali inducono lemodalitfunzionali dell'intelletto.Resta inteso, cio, che in assenzadelle nuovissime cognizioni in argomentofornite dalle indagini metapsichiche, non potrebbe certo attribuirsi il significato che ora lecitoconferireallesvariatemodalitfunzionaliriguardantil'estrinsecarsidelleimmagini,sianellavegliachenelsonnonormale.

    Immaginiconsecutive.

    Allorchunasensazionefrequentementeripetuta,essaacquistaunavivaciteccezionale,inmododapersisterequalchevoltaalungoanchequandopinonesistelacausachelaprodusse;nonsolo,mapuanche rinascere con tutta la vivacit di una sensazione vera e propria. Newton, con uno sforzo divolont,pervenivaariprodurrel'immagineconsecutivadeldiscodelsoleparecchiesettimanedopoche aveva sospeso le proprie osservazioni astronomiche. Il Binet cita il caso del prof. Pouchet,microscopista,ilqualepasseggiandoperleviediParigi,videimprovvisamentesorgeredinanziasleimmagini delle proprie preparazioni microscopiche, immagini che si sovrapponevano agli oggettiesterni.Talivisionisorgevanoinluispontaneamente,inassenzadiqualsiasiassociazioned'idee.

    Le allucinazioni di tal natura presentano una nitidezza caratteristica, e l'intensit delle immaginiconsecutivetaledapoterleproiettaresopraunoschermo,osopraunfogliodicarta,perindifissarneicontorniconlamatita.

    IlBinetosservachetalereviviscenzadell'immaginelungotempodopochelasensazioneeccitatricehacessatodiagire,escludeassolutamentel'ideachel'immagineconsecutivasiconservinellaretina;percuideveconcludersichesiconservanelcervello,einconseguenza,cheilsuorinascerenonimplicaaffattolamessainattivitdeiconettiebastoncinidellaretina.

    Questelemodalitconcuisiestrinsecanoleimmaginiconsecutive.Ripetochequalorasivoglianoconsiderare isolatamente, esse non offrono un fondamento induttivo adeguato onde concludereall'esistenzadiunalcunchdiobbiettivonellemedesime:masiccomeinbaseallenuovericerche-dicui mi dispongo a trattare ampiamente - tutto concorre a dimostrare che le immagini in generale

  • consistono in proiezioni esteriorate del pensiero, non vi ragione per non concludere nelmedesimosensoper le immagini consecutive; e il fattoche la lorovivacit risulta taledapermetteredi fissarlasopraunfogliodicartaseguendoneicontorniconlamatita,gimoltosuggestivaintalsenso.

    Allucinazionispontaneeevolontarie.

    Nellevicendedellavitaordinariatuttiiricordisonocostituitidaimmaginiattenuate,piomenovaghe;dimodochlalorodebolevivacitnonpermettedisceverarnelanatura.Mavisonoeccezioninumeroseallaregola,etuttigliuominidigenio,lacuipotenzialitimmaginativapervenneacrearedeicapolavori,furonodotatidiunavisionementaleintensacheloropermettevadiscorgereinteriormenteipersonaggiegliambientigeneratidallavorofebbriledelleloromentalitingestazione.

    E'notocheigrandiromanzieri-traiqualiilDickenseBalzac-eranotalvoltaossessionatidallavisionedei personaggi da loro creati, e ci fino al punto da vederli agire a s dinanzi con l'indipendenza dipersonereali.

    Altrettanto dicasi degli artisti pittori la cui potenzialit visualizzatrice pu giungere al punto dasostituireilmodellovivente.BrierredeBoismont,nellibrosulleAllucinazioni(p.26e451),riferiscequestoepisodio:

    Un artista pittore il quale aveva ereditato in gran parte la clientela del celebre ritrattista Sir JosuReynolds,echeritenevasestessosuperioreaquest'ultimo,eracosaffollatodiordinazionich'eglimidichiardiaveredipintoinunannotrecentoritratti, tragrandiepiccoli.Taleproduzionerisulterebbenormalmenteimpossibile;mailsegretodellasuarapiditdilavoro,nonchdelsuccessostraordinariodell'artesua,risiedenellacircostanzaseguente:eglinonrichiedevacheunasolasedutadiposaperognimodello.

    Wigan riferisce: "Io stesso lo vidi eseguire sotto i miei occhi, in meno di otto ore, il ritratto inminiatura di un signore da me ben conosciuto, e posso certificare che il ritratto era diligentementecompiutoerisultavadiunarassomiglianzaperfetta.

    "Glichiesiragguagliintornoalsuometodo,edeccolasuarisposta:Quandomisipresentaunnuovomodello,iologuardocongrandeattenzioneperunamezz'ora,fissandoditrattointrattounparticolaredellesuesembianzesullatela.Mezz'oramibasta,enonhobisognod'altresedute;percuitolgolatelaepassoadaltromodello.Allorchvogliocontinuareadipingereilprimoritratto,iopensoall'uomoch'iovidi; con l'immaginazione lo pongo a sedere sulla scranna, nella quale lo scorgo distintamente, coscomesevisitrovasserealmente;edanzidirchenescorgolaformaedilcoloreinguisapivivaceedistintaches'eglifossepresenteinpersona.Alloraguardoognitantolafiguraimmaginaria,lafissoamioagiosullatela,equandonecessario,sospendoillavoroperosservarediligentementeilmodellonellaposaassunta.Edognivoltacherivolgolosguardoallascranna,immancabilmenteviscorgoilmiouomo".

    Senonchtalefacolteccezionalediobbiettivazionedelleimmaginifinperrisultarefataleall'artista,cheunbelgiornopinonpervenneadistinguereleproprieallucinazionivolontarierappresentantidatepersone,dallepersonereali,esmarrlaragione.

  • Anche nei casi della natura esposta, e sempre in base alla nuova luce irradiata dalle indaginimetapsichiche sulla genesi delle allucinazioni in genere, tutto concorre a dimostrare che nelle formeallucinatorie cuivanno soggetti piomenovolontariamente i romanzieri egli artisti, si contengaunalcunchdiobbiettivoedisostanziale.

    Inquest'altrocasol'allucinazioneartisticanonpivolontaria,benssubcosciente,edproiettatasullatelachel'artistasiaccingeadipingere.

    Il signorTrentoZanella, nomebennoto ai lettori delle rivistepsichiche italiane, in cui egli pubblicaarticolirilevabiliperunanoncomunepenetrazioneanaliticaneicommentiappostiaicasicitati,riferiscenelfascicolodigennaiodiLuceeOmbra,1936(p.38-40),unasuaintervistaconunpittoreitalianodapocosalitorapidamenteinfamaperlagenialitdellesueproduzioni.Egliscrive:

    Lepresenti lineesiprefiggonodi farnotoalpubblicodeinostri lettoriun fatto - stranoperme,maforseinterpretabileperErnestoBozzano-cheriferiscosenzasfoggioinutileepomposodifigureediornamenti,nimpiegodiqueisuperlativichedegeneranoetralignanoneisostantivieneicomparatividivenutioggidimoda.

    Nonmi curodegli increduli, i quali si sentirannopropensi a sorridere di quanto sto per raccontare:beatiloro,sesonoinbuonafede!

    IlpittoreprofessoreMontevecchi,diBologna,nonaffattounospiritista,e tantomeno-amaggiorragione - si trova in quello stato di ansiosa volont di credere, in virt della quale, secondo certisaccentuzzidasalotto,glispiritistidivengonotaliconestremafacilit.

    L'interlocutoredellapresenterelazionenonosservalepratichedinessunculto-nostensibilmente,nintimamente-:nulla.

    Egli preso ed acceso dal suo genere di attivit che vuole manifestare al mondo, e perseguequell'idealepittoricochedifficilmenteglialtriuominicapiscono,perchnoncerebrazionedozzinaleogrossolanacomprensibiledallacapacitintellettualedichiunque.

    L'artechebrilladaanninellamentedelprof.Montevecchisimanifestanellospazioedformaallamateria:quadridiMadonne,MariediMagdala,MarieMaddaleneconrappresentazionevivaenaturaledegliaffetti,dellepassioni,edevidentedimostrazionedell'animoloro.

    Nell'ardore dell'estro che infiamma improvvisamente il prof. Montevecchi, accade che un affrescodelledimensionidiunanoncomuneparete,vengaportatoatermineinbrevissimotempo,tantobrevedasembrare addirittura impossibile se testimonianze insospettabili non ce l'avessero dichiarato,meravigliandosenealpialtogrado:unasettimanaalmassimo,lavorandocircaun'oraalgiorno.

    Durante il lavoro -cheha inizio"ex-abrupto" -eciosenzapreventivibozzettipiccoliograndi,ndisegni,nstudidinessungenere,l'Artistadicuiparliamosembrachesideterminiperimpulsod'altri:agisce,opera,procede,eseguisce,dimenticodisedegliastanti;contratto,convulso,agitato,anelante,travagliatodallafebbredifinire,edifinirealpipresto,subito,comesetemessedinonfareintempo,comesefosseincalzato,sollecitato,stimolatodaqualcuno.

  • -Maperch-glidomandiamo-tantafretta,tantaagitazione?

    - Perch? Non so. Debbo far presto, pi presto ancora, se mi fosse possibile. Debbo inseguirel'immagineevanescentechemiapparesullatela,rincorrerlainfretta,equandohofinitonondebbopiritoccare il lavoro, ravvivarne le tinte,correggerlo.Nondebbo, capisce?Mi impeditodauna forzainvisibile,daqualcunochemormoraalmioorecchio:"Basta;stabenecos!".

    -EquestainquietudineLapervadedurantequalunquelavoro?

    -S,maprincipalmentequandosi trattadiunsoggettoreligioso.Enoti,soggiungesorridendo,chelemieideenonsonotroppoconformiallasanaortodossia...

    -Ma-insistemmo-cispieghicomeLeapparesullatelal'immagineche,comeLeidice,deverincorrereinfretta?

    -Ecco,senta:nonhodavantiamecheun'ampiapareteouna telasucuiho incaricodidipingereunsanto,oppuresullaqualedipinger,senzacommissionedichicchessia,unafigura,unquadroallegoricoodaltro.Guardo,senzanemmenofissarlaintensamente,lapareteolatela,etuttoaduntratto,comeseunamanoinvisibilevelacollocassedidietro,elasuperficiedivenisseistantaneamentetrasparente,iovedo immobile, finita in ogni particolare, nei suoi colori naturali, per esempio, la Madonna dadipingere. Nel contempo sono invaso - dir cos - da una specie di febbre, da un'accelerazioneinnaturale del moto del sangue, con polso frequente, calore anormale, ed immediato e irresistibilebisognodicolorareilquadrocoscomelovedo,edifarpresto,moltomamoltopresto.

    -DuranteilperiodoincuiLeilavora,c'nessunonellostudioconlei?

    -Generalmentehoconmeunservitorechemiaiuta;qualchevoltauncollegachemidunamano.Masentanocichemiaccaddenelmiostudiopochigiorniorsono...

    Edilprofessore,conquellasuacaratteristicavocecheapparedominatadaunmotivointernosemprepresente, ci racconta che un giorno, mentre stava alacremente lavorando - animato dalla solitastragrande eccitazione - attorno adunquadro che cimostra, e in cui raffigurataunadelle estasi diSantaCaterinadaSiena,nelprecisomomento incui lamonacacontempla trasognata l'apparizionediGes Cristo, il ragazzo che aiuta l'artista cade a terra svenuto. Di quella improvvisa perdita disentimentoedelconseguentepallorediquelviso,ilprofessoresenegiovaperdipingereilvoltodellasanta.Dopoqualcheminutoilragazzoricuperaleforze,enonrammentanulladiquantogliavvenuto.Nonsolo,ma lacollega inartedelprofessore,donnadisanacostituzione,nell'istante incuisviene ilragazzo,haunattimoincui,rapitainestasicomelasanta,rimane-diremocos-vagellata.

    Sidirebbe,pertanto,chedurante l'estrogenialedell'ispirazione, i rapportidellavita,nell'ambiente incuioperailMontevecchi,simodifichino.

    Noi non sappiamo, n le nostre troppomodeste cognizioni ci permettono argomentazioni di nessungenere, n facili ipotesi di suggestione, di influsso operate senza concorso diretto della volont delprofessore,diinfluenzaipnotica,eviadicendo.

    Certo che il protagonista della presente relazione si lancia al di l dei confini dell'Io, vince esormonta quel punto che la grammatica definisce felicemente "intransitivo", scandaglia il vuoto nel

  • qualeFaustodiscendecon lachiavemisteriosaperchiamar fuoridal regnodellamorte le figuree lesembianzedelpassato;rompeilfondodell'InfernoDantescoperassurgerealCieloeudirvilavocechenon si pu esprimere a parole: questa, crediamo con Marzorati " l'opera naturale del Genio, lacondizionenecessariadell'ispirazione".

    Arte "impetuosa", e quindi lavori eseguiti colmassimo trasporto, con esaltazione, con impeto, conagitazioned'animo;nongiconlapreoccupazionediottenereunquadropolito,finito,ritoccato,bensdi trasformare le qualitmigliori e le attitudinimorali pi eccelse nelle figure che sta creando. CheimportasegliocchidiSantaCaterinanonsonoperfettamenteedesattamenteazzurri,pidelcelesteemeno del turchino? Che importa, purch esprimano e manifestino al vivo; significhino, dimostrinosubito,senzatransizioni,ilgiubilol'estasisoprannaturale?

    ...Fantasia,arte,luce,colore,sentimento,riunitiarmonicamenteinsieme...

    ... Un'opera da pinacoteca creata da si illustreMaestro che con tecnicamoderna rinnova le celebripitturedeigrandi,onorantilapitturaitaliana...".

    Nell'episodioespostoemergesoprattuttolacuriosacaratteristicadellafrettaansiosaefebbrileconcuil'artistaspintoafissaresullatelal'immagineallucinatoriacheiviscorgeproiettata,aciincitatodaunimpulsomisterioso e irresistibile che, a undatomomento, si trasforma in unavoce subbiettiva, laquale ne arresta bruscamente l'attivit artistica sussurrandogli: Basta: sta bene cos. Ora, giovaosservare inproposito,cometale impulsoirresistibiledifinirealpipresto,subito,comese l'artistatemessedinonfare in tempoa inseguire l'immagineevanescenteapparsasulla tela,risulticonformeallarealtdellasituazione;valeadire,chetutteleformeconcuisiestrinsecal'ideazionesub-coscientepresentano effettivamente la caratteristica di una labilit estrema; caratteristica che se nell'artista indiscorso assume forma specializzata, nonch esagerata e tutta sua, per risulta psicologicamentenormale,nelsensocheappareconnaturataaqualsiasimodalitdell'ideazionesub-cosciente;cichedalungotempovennedimostratonell'orbitadellapsicologiauniversitaria.

    Inaltritermini:nonfabisognodiesseregeniiperaverfattosusmedesimil'osservazionechecicheavviene per le proiezioni allucinatorie artisticamente utili, si realizza ugualmente per le idee chesubitaneamentebalenanoallamenterisolvendodifficoltteoricheeperplessitd'altranaturaintornoallequali erasi affaticata invano lamente per ore o giorni; idee provvidenziali le quali sono a loro voltacontrassegnatedaunalabilitstraordinaria,intuttoanalogaalleimmaginiealleideazionioniriche,perquantoappartenganoasezionidiversedellastratificazionesub-cosciente, laqualenelcasonostrorisulta d'ordine superiore, non gi inferiore, alla cerebrazione cosciente; ci che ben noto inmetapsichica, nel cui frasario tecnico si adott la designazione d'ideazione sub-liminale per taleordinedimanifestazioniintelligenti.

    Quantevolteachiscrive,duranteleorenotturned'insonnia,balenaronoallamentesoluzionifeliciditalnaturachenelgiornoerasi inutilmentesforzatoa risolvere!Edegli,a suavolta,avevaappresoasuespese, che se per indolenza, anzich fissarle immediatamente sulla carta, rimandava il compito almattino,bensicurodinondimenticare,sitrovavainveceincapacearicuperarle!

    Orbene: nel caso del pittore Montevecchi si rileva la medesima caratteristica: egli, nel fervoredell'ispirazionesub-coscienteproietta sulla tela l'immagineallucinatoriadeldipintochesidisponeadeseguire, ma tale immagine emersa bruscamente dai recessi subliminali del proprio essere, siffattamentelabile(inquantononstataelaboratadaicentrid'ideazionedelcervelloorganico),ch'egli

  • sisentespintomisteriosamenteafissarlasullatelaprimachesvaniscapersempreeirreparabilmente;acimaggiormenteindottodaunavocesubbiettiva,aventepresumibilmentelamedesimaorigine,chelospingeafarloconlamassimafoga.

    Questal'interpretazioneanimica,osub-cosciente,delcasodelpittoreMontevecchi.

    Senonch,c'darimanereperplessiprimadiconcludereperl'interpretazioneesclusivamenteanimicadelcasoinesame,eciincausadell'ultimoragguagliofornitodall'artistaalrelatoreZanella,secondoilqualealmomentoincuieglisiaccingevaafissaresullatelal'espressionedelvoltodiSantaCaterinadaSiena rapita in estasi, il ragazzo che serviva l'artista cadeva a terra svenuto (ovvero in condizioni ditrance), ciche fornivaalpittoreunmodelloprovvidenzialeonde ritrarredalvero ilpalloredelvoltodellasantaincrisiestatica,mentrel'amicapittricechecoadiuvaval'artista,fucoltaasuavoltadaunafugacecrisiestatica,fornendointalguisaalmedesimounaltromodellopreziosoperfissaresullatelal'estasidellasantariproducendoladalvero.

    Niun dubbio che questi due strani incidenti intervenuti tanto tempestivamente in servizio dell'artista,difficilmentepotrebberoascriversi-comebeneosservailrelatore-auninflussosuggestivodapartedelpittoreincondizionidiesaltazioneartistica,esenzailconcorsodirettodelladiluivolont.

    C'dell'altrointuttoquesto,enelsensosupernormale,nonpisub-cosciente.

    Tuttavia,nonesistendocircostanzedifattocollateralichetendanoasuggerirel'ipotesidiuninterventoestrinseco, non rimane che astenersi saggiamente dal pronunciarsi sia per l'una che per l'altra delleinterpretazioniesposte.

    Liberipertanto i lettori dipropenderepersonalmentepiper l'unacheper l'altradelle interpretazionistesse,eciasecondadellaconvinzioniacquisiteinprecedenzaneiriguardidellasopravvivenzadellospiritoallamortedelcorpo.

    Infine,dalpuntodivista specialmenteconsideratonelpresente lavoro, chequello secondo ilqualenelle forme allucinatorie cui vanno soggetti artisti e romanzieri, presumibilmente si contenga unalcunchdiobbiettivato,riconoscocometalepuntodivistanonvengaprecisamentesuggeritodaicasicitati,salvolaloroeccezionalevivacitepersistenza.

    Comunque, si tenuti a non dimenticare che in base alla luce irradiata dalle indaginimetapsichichesullagenesidelleallucinazioni ingenere, tuttoconcorre inveceadimostrare fondato ilpuntodivistastesso;ecosessendo,iduecasiindiscorsononpotrebberoescludersiinunostudioincuisiprendainconsiderazionetalepossibilit,inattesachealtricasidelgenereintervenganoaconferireindirettamenteaimedesimivaloredimostrativo in tal senso; ci chemidispongoa fare analizzando il gruppodelleallucinazioniconseguitepersuggestioneipnoticaepost-ipnotica,nonchquellodelleallucinazionipatologichequalisirealizzanonegliasilideglialienati.

    Suggestioneipnoticaepost-ipnotica.

    L'immagine mentale suggerita a un paziente in condizioni ipnotiche assume un'obbiettivazionesostanzialecosaccentuatadaoccultareglioggettireali,ovverodafissarsisopraunfogliodicartacon

  • talesaldezzacheselasuggestionenonvienetolta,ilsoggettoallostatodisvegliapersisterascorgerla;e se si introduce il foglio nel mezzo a un cumulo di altri fogli in tutto identici, per indi invitare ilsoggetto a indicare quello sul quale scorge l'immagine di cui si tratta, egli indicher senza esitare ilfogliogiusto.

    Aspiegazionediquest'ultimacircostanza,ilBinetproposel'ipotesideipuntidiriferimento,secondolaquale presumibile che il foglio di carta su cui fu creata l'immagine allucinatoria presenti qualcheparticolarit, come, ad esempio, un'insignificante granulazione, che il soggetto ha rilevato sub-coscientemente, e che gli serve di punto di riferimento per riconoscerlo e proiettare su di essol'immagineallucinatoriasuggestionatagli.

    Taleipotesiapparefinoauncertopuntoplausibile,equandononsipossedevanolenuoveimportanticognizioni emergenti dalle esperienzemetapsichiche, era anche l'unica ipotesi con cui si perveniva adare inqualchemodo ragionedei fatti, perquanto lasciassemolto adesiderare.Ora,per, ritengo sidebbaquasidel tuttoabbandonare,per riconoscereche lesvariatemodalitconcuisiestrinsecano leimmaginiallucinatorienelleesperienzeipnotiche,tendonoinveceadimostrarnelanaturaobbiettiva.

    Passoadenumerarebrevementelemodalitpisuggestiveintalsenso.

    Quandoadinsaputadelsoggetto,sicapovolgeilcartonesulqualeegliscorgel'immagineallucinatoria,il soggetto la vede immancabilmente capovolta. Che se poi lo si invita a guardarla attraverso ad unprisma,eglilavededoppia,comeavvieneperleimmaginireali.IlBinetosserva:

    Allorch, durante il sonno ipnotico, suggerisco alla malata che sul tavolo di colore oscuro postodinanzialei,esisteunritrattoinprofilo,alrisveglioessavedeilritratto;eseallora,senzaprevenirla,collocounprismadinanziaisuoiocchi,immediatamentelamalatasistupiscediscorgeredueprofili,eimmancabilmentel'immaginefittizialocalizzataconformealleleggidellafisica...

    Selabasedelprismainalto,ledueimmaginisonolocalizzatel'unasovrappostaall'altra,eselabase laterale, le immagini sono visualizzate lateralmente. Con un binocolo, l'immagine allucinatoria siavvicinaesiallontanaasecondachesicollochidinanziagliocchidellamalatal'oculareol'obbiettivo;ecianchesesiha laprecauzionedidissimulare l'estremitdelbinocoloche lesipresenta,nonchdievitare che nel campo visuale del binocolo vengano a trovarsi oggetti reali. Se le si presenta unospecchio, lamalata vede riflessa in esso l'immagine allucinatoria.Cos, ad esempio, le suggerisco lapresenzadiunoggettoqualunquesull'angolodeltavolo;quindipongounospecchiodietrol'angoloinquestione,elamalatascorgeimmediatamentedueoggettianaloghi,el'oggettoriflessonellospecchiosembraallamedesimaaltrettantorealedell'oggettoallucinatorio,dicuirisultailriflesso.

    Eccounaltrocasodelgeneremoltoistruttivo.

    IldottoreG.LindsayJohnson,autorediunimportantelibrointitolato:TheGreatProblem,incuiegliriferisce in prevalenza le risultanze delle proprie indagini in tema di metapsichica e medianismo,indaginialtamentesuggestiveinsensospiritualista,narrainunarticolopubblicatosulLight(1926,p.567), una interessante esperienza del genere considerato, cui ebbe personalmente ad assistere epartecipare.Egliscrive:

    Alcuni anni or sono mi accadde di visitare il grande ospedale della Salptrire a Parigi, dovem'incontraicoldottorKnig,professoredi filosofiaaBerlino,edeccellente ipnotizzatore. Ildiscorso

  • caddesultemadellefacoltsupernormalisubcoscienti,edeglim'informdiaveresperimentatoinquelmedesimoospedaleconunadonnalaqualeeraunsoggettoipnoticostraordinario.

    In seguito amia richiesta, egli acconsent gentilmente a farmi assistere a qualche esperienza con lasonnambulaindiscorso.

    Siandacercarla,edessaaccondiscesedibuongradoalasciarsiporreinsonnoipnotico.

    IldottorKniglamisefacilmenteincondizioniipnotiche;dopodiche,colsemplicefattodirialzarlelepalpebreottenned'immergerlaneglistatiprofondidell'ipnosi.

    Sultavolositrovavaunapiladifoglidicartatuttiuguali,eildottorelasuggestiondiosservarbenecome su quel foglio fosse disegnato a perfezione il di lui ritratto. Dopo di che egli mi disse dicontrassegnareleggermenteconlamatitaunangolodelretrodiquelfoglio,ediolocontrassegnaicolnumero1.Inparitempo,nelmiotaccuino,annotaicichelasonnambulaavrebbedovutoscorgeresuquelfoglio.Cicompiuto,ildottorem'invitadescrivereallasonnambula,sopraunsecondofoglio,cich'iodesideravovisicontenessed'immaginario.Cosmicomportai,segnandoinparitempoilretrodelfoglio col numero 2, e annotando nelmio taccuino l'oggetto da doversi scorgere (se ben ricordo, sitrattava di un cestino di fragole). Si and avanti in quella guisa, ciascuno di noi suggerendoalternativamenteglioggettichelasonnambuladovevascorgeredisegnatisuifogli,esicontinufinoadaccumularne una ventina svariatamente illustrati con disegni immaginari. Allora il dottore mi dissed'intercalaresparsamenteinquellapiladifogli,altrifogliidenticienonadoperatiperl'esperienza.Cifatto,esempreperdiluiconsiglio,iolirimescolai,perindiporgerlialdottore,ilqualefecealtrettantopercontosuo.Quindimelirestitu,edio,perlasecondavolta,lirimescolaiperbene.

    Ci compiuto, il dottore li present, ad uno per volta, alla sonnambula chiedendo che cosa essascorgessesulfogliocheavevasott'occhi.Ionecontrollavolerisposteinbasealmiotaccuino.Orbene:essanoncommisemaierrorealcuno,nonebbemai titubanzenelrispondere,ed'ogni tantoosservavaconsorpresa:"Ma,dottore,suquestofogliononc'niente".Ederapropriocos,poichsi trattavadiunodeitantifogliintercalatipercontrollo.

    Ripetemmoparecchievoltelamedesimaesperienza,senzamaipotercogliereinfallolastraordinariavisualizzatricedell'inesistente.

    Emergepalesecheun'esperienzasimileeliminal'ipotesidellecoincidenzefortuite,coscomeescludeinmodo risolutivo ogni possibilit di suggestioni alla sonnambula, o di lettura del pensiero da partedella medesima, visto che n io n il dottore potevamo avere la bench menoma idea di ci cherappresentavaognisingolofoglioaleipresentatodall'ipnotizzatore.

    A queste ultime e incontestabili considerazioni del dottor Lindsay Johnson potrebbe aggiungersi chevienealtresrisolutivamenteesclusaanchel'ipotesidelBinetsuipuntidiriferimento,vistocheseperun'esperienzaconsistenteinunsolofogliodainterpretare,potrebbe,atuttorigore,ritenersiattendibiletalespiegazione,nonpicosquandositrattadiunaventinadifogli.

    Tutto quanto si venne esponendo dovrebbe bastare a legittimare l'ipotesi della obbiettivazione di unalcunchdisostanzialeancheneifenomenidisuggestioneipnoticaepost-ipnotica,manonsarinutileaggiungerealcuneosservazioni tendenti adimostrarloulteriormente inbaseaprovepositived'ordinefisiologico.

  • Cos, ad esempio, il dottor Prinaud, capo servizio della clinica oftalmologica dellemalattie nervosenell'ospedaledellaSalptrire,hadimostratochel'allucinazionediuncolorepusvilupparefenomenidicontrastocromaticoinmodoidentico,edanziinguisapiintensachenonavvengaperlapercezionerealedelmedesimocolore.

    A sua volta, il dottor Fr apporta un'altra prova fisiologica in tal senso, la quale si riferisce allemodificazionichesubiscelapupillanegliallucinati.Egliosserva:

    Indue isterichecon lequalipossibileentrare incomunicazioneperausiliodellaparoladurante lacatalessi,eccocicheabbiamoosservato:allorquandosiordinalorodiporrementeaunuccellovenutoa posarsi sulla sommit del campanile, o a un uccello che si libra a volo nell'aria, le loro pupille sidilatano progressivamente fino a raddoppiare il loro diametro primitivo; ma se noi facciamoridiscenderel'uccello,leloropupillesiristringonogradualmente.

    Taleesperienzapuriprodursiavolont,eilfenomenosirinnovainfallibilmenteogniqualvoltaallepazientisifacciaosservareunoggettochesimuova.Ora,talimodificazionidellapupillaprovocateinsoggetticatalettici,iqualinoncessanodalpresentaretuttiifenomeniparticolariallacatalessi,dimostrachenell'allucinazionel'oggettoimmaginariovisualizzatoesattamentecomesefossereale;dimodochessoprovocacoisuoimovimenti,deglisforzidiaccomodamentonellapupilla,invirtdellemedesimeleggicheregolanolapupillaquandositrattadiunoggettoreale.

    Queste le modalit svariate e complesse con cui si estrinsecano le allucinazioni per suggestioneipnotica;modalitlequaliesulanototalmentedall'orbitaesplicativadellasuggestione,dellaletturadelpensiero,edeipuntidi riferimento.Nondimenoera logicoe inevitabileche i fisiologieglipsicologiignaridiricerchemetapsichiche,dovesseroconsiderarledinaturapuramentesubbiettiva,malgradocheunaspiegazionesiffatta risultasse inconciliabilecoi fatticontemplatinel lorocomplesso.Ora,per,tempodiriconoscerecheinforzadellemodalitcaratteristicheconcuisiestrinsecanoleallucinazioniin esame, queste vanno considerate in rapporto con le cosiddette forme del pensiero visualizzate daisensitivi, nonch con le formedelpensiero rimaste impresse sulle lastre fotografiche, e infine con leforme del pensiero quali si concretizzano e si materializzano nelle esperienze medianiche; ci cheinduce a concluderne come tutto concorra a dimostrare che le allucinazioni per suggestione ipnoticaappartengonoallaclassedelleproiezioniobbiettivatedelpensiero.

    Allucinazionipatologiche.

    Apropositodelle formedelpensiero rimaste impressesulle lastre fotografiche,acui sialluseorora,mettecontodi riferireunepisodiodelgenere ilquale tendeadimostrarecomeanche leallucinazionipatologichedeidementiconsistanoa lorovolta informedelpensiero, inqualcheguisasostanziali,proiettatenellospazio;e,comedissi,sitrattiadinferirloinbaseallaprovasperimentaleindiscorso,laqualedovrebbeconsiderarsirisolutiva.

    Si tratta, infatti, di un caso non cercato, in cui un dottore in medicina ottenne la fotografia diun'allucinazionecheaffliggevaundementericoveratoinunasilodialienati.

    LarivistainglesediPsichiatria,ilChamber'sJournal,pubblicaindatadelfebbraio1926,untrafilettointitolato:Diunmisteroprospettatodallacamerafotografica,incuivieneriferitoquantosegue:

  • Uninfelicericoveratonell'asilodialienatidiquestacitt,affettodamaniadipersecuzione,pretendevadi essere implacabilmente sorvegliato e minacciato da un brutto ceffo d'uomo che voleva fargli delmale,percuieglisivolgevacontinuamenteindietroaspiarneimovimenticonespressioneterrorizzata.

    Idottoridell'asiloavevanoesauritotuttiimetodialorodisposizioneintesiaconvincereildementechelesuepaureeranoimmaginarie,masempreinvano.

    Ultimamente al direttore dell'asilo balen in mente un'idea dalla quale si riprometteva un pienosuccesso.

    Eglisuggeraundottorediprendereunafotografiaistantaneadelpaziente,all'insaputadelmedesimo,cogliendolo al momento in cui si volgeva indietro esclamando che il brutto ceffo d'uomo suopersecutore eragli addosso; fotografia ch'egli avrebbe mostrato al povero demente, in guisa dapersuaderlomedianteunaprovafotograficarisolutivachenessunolaperseguitava,chenessunoeragliaddossoperfarglidelmale.

    Lafotografiavenneeseguita,sviluppataestampatasullacartasensibilizzata,erisultunaeccellenteriproduzione del demente in quel suo atteggiamento abituale di terrore,ma... il direttore dell'asilo siguardbenedal farlavedereaquest'ultimo,poichdietrodi luiera rimasto impressounbruttoceffod'uomoinatteggiamentominaccioso,ilqualefacevacapolinosopraunaspalladelpoveroalienato...(Light,1926,p.93).

    Niun dubbio che l'episodio esposto, in cui l'apparecchio fotografico ha riprodotto esattamentel'immagine allucinatoriadel brutto ceffod'uomovisualizzatodal demente, dovrebbe considerarsi unaprovaincontestabiledell'esistenzaobbiettivata,einqualcheguisasostanziale,delleformedelpensierodiqualsiasinaturaesserisultino,compresequellepuramenteallucinatoriecreatedallementiinfermedeiricoveratinegliasilideglialienati.

  • CAPITOLOSECONDOFORMEDELPENSIERO

    Imagnetizzatoridellaprimametdelsecoloscorso,avevanogirilevatoilfattochelelorosonnambulenonsolopercepivanoipensieridellepersoneconcuisitrovavanoinrapporto,malipercepivanosottoformad'immagini,lequaliperlopiapparivanoadesselocalizzatenelcervello,mabensoventeancheesteriormentealcervello,epiomenoimmersenellaauradellapersonacheinquelmomentoavevainmenteilpensierocorrispondenteall'immagine.

    Ancheodiernamente,lasonnambulachiaroveggenteMariaReyes,resacelebreperleindaginideldottorPagenstechersulledileifacoltpsicometriche,cosrisposeadanalogadomanda:

    Quandomisiordinadivedere, ioscorgol'internodelmiostomaco,nelqualedistinguochiaramentel'ulcerachemiaffliggeinformadiunachiazzarossasanguinante.Vedolaformadelmiocuore,esonoingradodivederel'internodelcervellodeldottore,quandoeglimeloordina.Nelqualcaso,ioscorgoleimmaginideipensieriesistentiinquelmomentonelsuocervello.Cos,adesempio,vidimoltevoltenelsuocervellol'immagineradiosadellamadresua,nonchdialtrepersoneacuieglipensava,senzadirmelo;einognicircostanzaeglidovettedichiararmicheleimmaginidamepercepiteeranoproprioquelledellepersoneacuipensava(AmericanProceedingsoftheS.P.R.,vol.XVI,p.113).

    Iteosofi,iqualihannomoltodaosservareintornoalleformedelpensiero,affermanosullaparoladeiloroveggenti-traiqualiAnnieBesanteC.W.Leadbeater-cheleformedelpensierononsilimitanoalle immagini di persone e di cose, ma si estendono alle concezioni astratte, alle aspirazioni delsentimento,allebramepassionali,lequaliassumonoformecaratteristicheestranamentesimboliche.Alqualpropositonotevoleilfattocheledescrizionideiteosofiinmeritoatalesimbolismodelpensiero,concordanoinguisaabbastanzasorprendenteconledescrizionichedalcantoloronefannoisensitivichiaroveggenti.

    Riferiscoinriassuntounbranodellamonografia:Thoughtforms,diAnnieBesanteC.W.Leadbeater,contrapponendoadessaunaltrobranoricavatodalledichiarazionidiunsensitivochiaroveggente.

    Gliautoridellamonografiainquestioneriferiscono:

    Ognipensierocreaunaseriedivibrazioninellasostanzadelcorpomentale,vibrazionicorrispondentialla natura del pensiero, le quali si accompagnano ad un giuoco meraviglioso di colori, cos comeavvieneperglispruzzidiunacascataattraversatidaunraggiodisole;conladifferenzachelagammadeicoloridelpensieroincomparabilmentepivivaceedelicata.

    Ilcorpomentale,perl'impulsoattivatoredelpensiero,proiettaall'esternounafrazionedismedesimo,cheassumeformaconnaturataallasuaintensitvibratoria,coscomelapolveredilicopodiopostasopraundiscovibranteall'unisonoconlenotemusicali,sidisponeinfiguregeometrichecherisultanosemprelemedesimeinrapportoallemelodiecherisuonano.Oratalestatovibratoriodellafrazioneesterioratadelcorpomentalehapereffettodiattrarreas,dall'ambienteeterico,sostanzasublimataanalogaallapropria. Ne consegue che viene a crearsi una forma-pensiero, la quale in certo modo una entit

  • animata da intensa attivit che s'impernia sul pensiero generatore... Se tale pensiero riguardaun'aspirazionepersonaledell'individuochel'haformulato-comeavvieneperlagrandemaggioranzadeipensieri-essoalloravolteggiaintornoalsuocreatore,sempreprontoareagiresudi lui, inbeneoinmale,ogniqualvoltaeglisitroviincondizionipassive...

    Le forme assunte dal pensiero sono stranamente simboliche, e talune fra esse rappresentanograficamenteisentimentichelorodiederoorigine.L'avarizia,l'ambizione,l'ingordigiaproduconodelleforme-pensiero uncinate, quasich si tenessero pronte ad afferrare la cosa bramata. Il pensiero checonsideraunquesitodarisolvere,produceunaemissionedifilamentiaspirale,eisentimentirivoltiaun'altra persona, siano essi di rancore o di affezione, danno origine a forme-pensiero analoghe aiproiettili. L'ira appare come la losanga sanguigna del fulmine; la paura provoca sprazzi di sostanzagrigiastra,similiaspruzzidifango.

    Edeccocomesiesprimesulmedesimoargomentounsensitivochiaroveggente.IlsignorE.A.Quinonosservaquantosegueinmeritoalleproprievisualizzazionidelpensieroaltrui:

    Le forme-pensiero ch'io scorgo possono suddividersi in tre gruppi: quelle in cui il pensiero assumel'immaginediunapersona;quelle incui assume l'immaginediunoggettoqualunque, equelle incuigeneraformesueproprie...

    Leforme-pensieroappartenentiaidueprimigruppisi spieganodipersestesse,maquelledel terzogruppopresentanouninteressespeciale...

    Unpensieroserenodipace,quandogeneratodapersonachenesiaprofondamentepervasa,risultasupremamente bello ed espressivo. Un pensiero iracondo proiettato da persona in preda ad impulsopassionale,sommamenteripulsivoedorribile.L'ingordigiaetuttelebrameaffiniassumonoformauncinata, simile adun artiglio di falco, come se colui che le pensa fosse avidamente intento adafferrarequalchecosaperlapropriapersonalegratificazione...(Light,1911,p.401).

    Comesi riveladalledichiarazioniesposte, teosofi echiaroveggenti concordanonell'affermarechegliimpulsi passionali dell'ingordigia e brame affini, danno origine a forme uncinate del pensiero; il cheappareunaconcordanzanotevole.

    Naturalmente, in merito alla realt dell'esistenza di forme del pensiero di natura astratta, noi nonabbiamo,perora,altraprovadafarvalerechequellaemergentedallaconcordanzadelleosservazionineidiversichiaroveggenti;mamiaffrettoadosservarechesiccomeperleaffermazionideisensitiviinmerito alle forme del pensiero di natura concreta, vale a dire alle forme del pensiero rappresentantipersoneocose,noidisponiamodiunaprovaassoluta,circalalororealt,inquantorimangonoimpressesullalastrafotografica,dacineconseguechesilogicamenteindottiatenereneldebitocontoanchele affermazioni dei veggenti inmerito alle forme del pensiero di naturaastratta; tanto pi che se provato che quando si pensa a una persona o ad una cosa, queste si concretizzano in un'immaginecorrispondente, allora tuttoconcorrea farpresumerecheavvengaunalcunchdi simileancheper leideeastratte.

    Rimanedafarcennoaun'altracaratteristicachepresenterebberoleformedelpensiero,edquellacheincircostanzespeciali,risulterebberosuscettibilidipersisterepiomenoalungonell'ambienteincuinacquero,anchequandolapersonachelegenernonvisitrovipi,edanchequandosiamortadamoltianni:cicheinterminimetapsichicisidenominapersistenzadelleimmagini.

  • Riferiralcuniesempidelgenere.

    Inquestoprimoepisodio,leimmaginipensaterimangonoperqualcheorasoltantonell'ambienteincuifuronogenerate.

    Ricavol'episodiodall'aureolibrodiVincenzoTurvey:TheBeginningofSeership,libronelqualeeglianalizzalepropriefacoltdisensitivochiaroveggenteedimedium.

    Premetto che Vincenzo Turvey, morto di tubercolosi in giovane et, era un ricco e coltissimogentiluomo, il quale pur essendo consapevole della prossima sua fine, persever fino all'ultimo adesercitare gratuitamente le proprie facolt medianiche in servizio della causa. Ogni qualvolta sirealizzavanofenomeniodincidentiimportanti,eglisifacevarilasciaredaglisperimentatoridellebrevirelazionideifatti; relazionidicuieglisivalsenelproprio libroqualidocumentazioni testimonialisuifattinarrati;cicheconferiscevalorescientificoallibroinquestione.

    Inessosicontengonovariepisodidivisualizzazionidiformedelpensiero,traiqualiilseguente,chel'autoreriferisceinquestitermini:

    Ilgiorno28febbraio1908,battallamiaportaunsignore ilqualedistribuivaopuscolie rivistepermandatodellaSocietdiPropagandaCristiana.

    Eglimifeceavereunarivistadisaggio,nellaqualerilevaiunarticolointornoallospiritismo, incuinonsinegavanoifatti,masiaffermavacheavevanooriginediabolica.Allorafecientrareildistributorediopuscoli,iniziandoconluiunavivacediscussioneincontraddittorio,dallaqualeentrambiuscimmopersuasidiaveretrionfato.

    Comunque,primadi andarsene, ilvisitatoredeclamunapreghiera incui imploravadaDiochemifosseroapertigliocchiallaverafede;conciintendendodirecheDiomiprivassedeldonodiabolicodellachiaroveggenza(laquale,traparentesi,neisecoliscorsierailsegnacolorivelatoredeiServidiDioedeiprofeti),nonchpurecheDioilluminasseilmiointelletto;valeadirechelorattrappissealpuntoda renderlo conformabile alle opinioni di colui che lo implorava.Dopo di che, eglimi assicur chequestavoltaidiavolipotevanoconsiderarsiscacciatidacasamia,eseneand.

    Pocodopoiomiadagiaineldivanocoldoppiointentodiriposareedimeditare.

    Senonch vidi all'improvviso apparirmi tre diavoletti assolutamente tipici dei diavoletti ortodossi:uominiper l'aspetto,conzampedicaprone,unghiebiforcute,piccolecornadietrogliorecchi,capellilanosicomequellideinegri,manifoggiateadartigli,tintageneralefuligginosa.

    Confessosinceramentecheatuttaprimaiopresiunoscossone,eritengochequalunquealtroveggente,almioposto, avrebbe trasalito comeme.Mialzai a sedere,ondeassicurarmichenon sognavo,ma idiavoletti rimasero. Ero forse vittima di un'allucinazione? N pi n meno di quando percepivo glispiritinellesedutemedianiche,spiritiimmancabilmenteidentificatidatalunodeipresenti.

    Alloramiconcentraiinmestesso,colpropositodiconseguirelostatodamedenominatodicondizionesuperiore,incuilefacoltchiaroveggentisonodigranlungapiestesediquandoesercitoinpubblicolefacolt stesse.Raggiunsi in breve tale condizione, e allorami avvidi chequei diavoletti erano formevacue,allaguisadellecomunimascheredicartapesta.Quindiimieispiriti-guidas'impossessaronoun

  • istantedellamia laringe, facendomiprofferireuna sentenzadi cui non ricordopi il tenore, la qualeebbevirtdidisintegrareedissolvereistantaneamentequeidiavoletti.Volendofornireun'ideaintornoalmodoincuilividisvanire,dirchesi trasformaronoinunanubecolasimileafumositdicatrame;ecos mi esprimo, poich tale era il colore e l'odore proprio a quelle forme-pensiero generate dallamentalitdiun individuo ilqualecredeva inbuonafedeche il sommoDioavessecreatodegliesserimalvagidaipiedidicaprone,all'unicoscopoditorturarel'umanit.

    Questal'interessantevisualizzazionedelTurvey.

    Leforme-pensieroapparsealrelatore,sebbenecurioseenoncomuniperlecircostanzespecialiincuisiestrinsecarono,risultanonellafattispecieassolutamenteidenticheatutteleforme-pensieropercepitedaiveggenti;ma,comesidisse,essepresentano lacaratteristicapiuttostoraradiaverepersistitoqualcheoranell'ambienteincuifuronogenerate,eciquandopinonvisi trovaval'agentegeneratore.Tuttoci deriva dall'intensit con cui viene pensata una data idea; dal che l'osservazione che per lo pi leforme-pensiero persistenti lungamente si rapportano a situazioni emozionali tragicamente intensenell'agenteprocreatore.

    E'pertantoassaiprobabilechetaluneapparizionidifantasmiinertiesenzavitanellelocalitinfestate,nonaltrorisultinocheforme-pensierogeneratedallamentalitdichiperivatragicamentenellelocalitmedesime.

    Atalpropositonotevolelacircostanzachenelleraccoltedimessaggimedianici-daAllanKardecaWilliamStaintonMoses-sicontenganoinsegnamentidipersonalitspiritualielevatelequaliaffermanolapossibilitdell'esistenzadi fantasmi infestatori iquali risultinopure formedelpensiero;possibilitanchequestadadoversiprendereinseriaconsiderazioneperleconseguenzeteorichechenederivano,tanto pi che in talune contingenze viene anche confermata a posteriori dalla controprova dellaidentificazionepersonaledellaforma-pensieropercepita.

    Cos, ad esempio, nel seguente episodio, ch'io desumo dall'opera del Myers sulla Coscienza sub-liminale(ProceedingsoftheS.P.R.,vol.IX,n.70).

    InessofungevadamediumlasignorinaA.,giovanecoltaedistintissima,pienamenteversataneimetodid'indaginescientificaconcuipremunirsidallesuggestioniincoscienti.InvitatadallacontessadiRadnornellepropriaresidenzaaLongford,vennedettatopersuomezzoilseguentemessaggio,trasmessodallaconsuetapersonalitmedianicasdenominanteEstella:

    Tuchiedichecosaioscorgainquestoambiente.Ecco:vedomolte"ombre"equalche"spirito";evedopureuncertonumerodi"coseriflesse".

    -Saitudirmiseunbimbomortonellacamerasoprastante?Es'eglimortoquasiall'improvviso?

    -Perchmelodomandi?

    -Perchvedocostantementel'ombradiunbimbonellacameravicinaallatua.

    -Una"ombra"soltanto?

    -S,soltantoun'ombra.

  • -Cheintendidire?

    - Un'ombra si forma quando taluno pensa intensamente e continuamente a una persona; con cistampando l'ombra e il ricordo del suo pensiero nell'atmosfera ambiente. Ed una forma obbiettivach'egli crea; talch propendo a credere che i cosiddetti "fantasmi" degli assassinati, o di coloro chemorironoimprovvisamente,sianopisovente"ombre"od"immagini",che"spiriticonfinati"; ilcheconseguenza del pensiero dell'assassino, che ossessionato dall'idea del delitto compiuto, proiettaesteriormentel'ombraol'immaginedell'assassinato.D'altrapartesarebbetristesevifosseroanimechedopoaveresofferto invitasenza lorocolpa,dovesseroancorapenaredopomorte in formadi"spiriticonfinati".Bada,per,chegli"spiriticonfinati"esistonoeffettivamente,esonomolti.

    LacontessadiRadnorosservaalriguardo:

    Inrapportoallapredettacomunicazione,confermocheunmiofratellomornell'infanziainseguitoaconvulsioni, e che mor nella camera in cui la forma del bimbo fu vista; e non saprei davveroimmaginareinqualmodoMissA.avrebbepotutosaperlo,etantomenoconoscerelacameraincuiilbimboeramorto.

    InbasealledichiarazionidellacontessadiRadnor,emergechenelcasoespostosicontieneunaprovad'identificazione personale la quale convalida le affermazioni della personalit medianica; e ci avantaggio della tesi qui sostenuta, vertente sulla realt obbiettiva delle forme-pensiero, e sullapossibilitdellaloropersistenzapiomenoalungonell'ambienteincuifuronogenerate,dandoorigineaungruppospecialedifantasmiinfestatori.

    EdnotevolealtreschenelbennotolibrodiH.D.Bradley:TowardstheStars,sirilevanoidentichedichiarazioni da parte di personalitmedianiche comunicanti pel tramite delle celebrimedium:Mrs.OsborneLeonardeMrs.Travers-Smith.

    Cos,adesempio,lapersonalitmedianicadiJohannes(mediumMrs.Leonard),osservainproposito:

    Anzituttodebbospiegarti incheconsistanoifantasmidicuisi tratta:essisonoifantasmidelvostrocervello.Nonsonospiriti,enonsonomateria.Consistonoinunelementodiattivitintellettualeilqualeha lasciato la propria impronta dietro di s; e solo coloro che posseggono facolt psichiche moltoevolutepossonoscorgerequesteforme-pensiero...

    Tudomandiperch certi fantasmi infestatori si producono indati ambienti, enon simanifestano inaltridovesembrerebbepi logicoil trovarli.Laragionediciconsistenella intensavitalitchedevepossedere l'idea generatrice; dal che ne consegue che una prigione, o unmanicomio sono gli ultimiambientisuscettibilididivenireinfestati;ecipelfattochelapresenzael'attivitvitalehannoesulatodagliambientidi talnatura.E'pertantoassaipiprobabileche il fantasmadiunassassinorimangaainfestareunalocalitincuiegliucciselavittima,chenonsiaprobabileilsuomanifestarsisulpostoincuieglistessovenneuccisodallastoltagiustiziaumana(p.272).

    EAstor,lospirito-guidadiMrs.Travers-Smith(oraMrs.Dowden),osservaanalogamente:

    Ifantasmi(leggiforme-pensiero)apparisconoqualchevoltaspontaneamente;ciincausaditremendeemozionicombinateaterrore,lequaliprovvedonoadessiglielementinecessariondeestrinsecarsi.

  • Cosessendo,sicomprendebenissimoperqualicauselaTorrediLondranonsiainfestata.Aquantosento,eraunaprigione;valeadire,eraunambientedovelamentalitdeiprigionieridivenivaottusaperlamiserabilemonotoniadellorodestino,ristagnandoinunostatodiassenzatotaledisentimentiemotivie passionali; o, in altre parole, in uno stato di disperazione rassegnata. E la disperazione non unelementoconcuicrearedeifantasmi.

    Inbaseaquantosivenneesponendo,nederivachedovrebbeammettersilapossibilitdell'esistenzadifantasmiinfestatoriiqualirisultinoinveceformedelpensieropersistentiinambientiincuisisvolserofattidisangue,oscenedrammatiche;equalorasiammettauntalfatto,alloraneconseguelogicamenteanchelapossibilitchenelleesperienzemedianichesiabbianotalvoltaascambiareformedelpensierovitalizzateperentitdidefunti.

    Ilchequantoaffermanotalunigrandisensitivicapacidiscorgerel'auradeiviventi.

    Cos, ad esempio, la notissima veggente, nonch psicometra: Miss Jacqueline, delle cui facoltpsicometrichesivalgonoimedici inglesineicasididiagnosi inestricabiliper lascienzauniversitaria,osservainproposito:

    Ben sovente mi risulta che nella nostra aura sono proiettate le immagini che noi condensiamoinconsapevolmenteconleaspirazionidelcuoreedelpensiero.Equestaunadelleragionipercuibensovente i fantasmi visualizzati e descritti dai medium chiaroveggenti non sono riconosciuti daglisperimentatori. La verit che il medium scorge nella "aura" dei consultanti una "forma-pensiero"creata inconsapevolmente da questi ultimi; ci che in buona fede lo trae in inganno, facendoglipresumere di trovarsi in presenza di entit di defunti vincolati affettivamente ai consultanti. Ora,affermopercontomiochesipustarcerti sull'esistenzadi siffatte "formedelpensiero"nell'aura dimoltisperimentatori(Light,1933,p.578).

    EMissPhebePayne,un'altrastraordinariaveggente,essapureconsultatadaidottori inmedicina,conrisultanzeportentosedisuccessidiagnostici,nelsuolibro:Man'sLatentPowers(p.85-86),aggiungequestealtreosservazionimeritevolidiesserepreseinseriaconsiderazione,datelefacoltmeravigliosediveggenzadiquestacreaturaeccezionale.Essascrive:

    Personalmenteiononhomaidubitato,dallaprimainfanziafinoadora,sull'esistenzadeglispiritideidefunti, giacch io li ho sempre visti, e ci per qualche tempo dopo la loro morte, riscontrandocostantementechelaloroapparenzaeraquellastessachelidistinguevainvita...

    Comunque, affermo che gli spiriti-guida non risultano sempre entit di disincarnati; o, piprecisamente, non risultano sempre entit spirituali indipendenti; e sebbene io mi attenda di esserecontraddettadaimedium,sonobensicuradiquantoaffermo.Valeadire,ch'ioconoscoperesperienzache il sub-cosciente del medium pu creare per suo proprio uso uno spirito-guida vitalizzato, e ciavvieneallorquandoeglipensa insistentementeall'immagine idealediun'entit spirituale, laquale, inrealt, esprime la natura recondita di qualche sezione del proprio spirito, sezione che altrimenti nonavrebbepotutoesternalizzarsimai...

    Per parecchi anni io fui strettamente a contatto con un'esile donna del popolo, priva di qualsiasicoltura,ma che avevaunapersistente curiosa attrazioneper tutto ci che si riferiva all'anticoEgitto.Essaeraunamedium,e tenevasedute inserviziodelpropriovicinato.Nederivche ildi leispirito-guidacorrispondevaesattamentealledileicurioseaspirazioni;valeadire,chesieraconcretizzatoinun

  • GrandeSacerdoteEgiziano,dinomeAmen-Ra,icuimessaggi,dettatiinuninglesedialettale,risultanoinvero troppomirabolanti per venire citati,ma l'incrollabile fede dellamedium sull'esistenza del suospirito-guida, aveva conferito al medesimo una vitalit specializzata notevole, la quale s'imponevaall'ingenuogruppodeglisperimentatori.

    Comunesiadici,lacircostanzainteressantedasegnalareinpropositoconsistenelfattocheduranteillungoperiodocheiopresiparteaquellesedute,scorsisemprelaformanebulosacreatadallatenaciadelpensiero emotivo di lei, rafforzato dalla di lei fede incrollabile in tal senso; pensiero e fede checombinate assieme avevano raggiunto lo scopo di concretare e vitalizzare un effimero fantasmacorrispondente.Nonsolo,ma,comesempreavvieneinsimilicontingenze,nelcontestodelletrivialitsenzaimportanzacostituentiimessaggitrasmessidaquellaformadelpensierovitalizzata,sirilevavanoquaeldellegemmesupernormalidigrandevaloremetapsichico.

    Gi si comprende che affermando l'esistenza di forme del pensiero nelle esperienzemedianiche, iosono ben lungi dall'insinuare che gli spiriti-guida deimedium risultino sempre delle forme-pensiero.Tutt'altro!Mainparitemposonopersonalmentecertachetaleilcasoabbastanzasovente.

    Inognimodo,ascansod'equivoci,nonsarinutilech'ioripetachelamialungaesperienzadiveggentemihaconvintainguisaincrollabilesull'interventodientitdidefuntinellesedutemedianiche...(Ivi,p.85-86).

    Dissicheleaffermazionideiveggentieditalunimediumcircalaesistenzadisedicentispiriti-guidaiquali non sono altro che forme del pensiero vitalizzate, meritevole di essere presa in seriaconsiderazione,el'importanzateoricaditaliaffermazioniconsisteinci:chelemedesimefornirebberouna spiegazione soddisfacente nei riguardi di una perplessit teorica rimasta fino ad ora insoluta,perplessitvertentesulfattodicertifamosispiriti-guidalacuirealeesistenzaindipendentedaimedium,lascisempremoltodubbiosionegativigliindagatoriaintendimentiscientifici.

    Cos dicasi, ad esempio, del celeberrimo spirito-guida diMrs. Piper: il dottorPhinuit, il quale fornsulla propria esistenza terrena ragguagli fallaci, ch'egli non seppe giustificare senonch ricorrendo ascusepocoattendibili;mentre,perconverso,lospiritodiGiorgioPelham,ilqualesimanifestavaconlamedesima medium fornendo prove mirabili e risolutive intorno alla propria presenza spirituale sulposto,avevaassicuratoildottorHodgsonchelospirito-guidaPhinuiterarealmenteun'entitspiritualeindipendentedallamedium,asserendodiscorgernelaformaallorquandoeglisiprestavaafungeredaintermediarioinserviziodeidefunticomunicanti;aggiungendo,per,dinonaveremaiavutooccasionediconversareconluiinquantoeglisoggiornavainunpianospiritualechenonerailsuo.

    Cosstandolecose,enonpotendosirazionalmenteporreindubbiolapresenzaspiritualesulpostodeldefunto Giorgio Pelham, dovrebbe inferirsene che la soluzione migliore dell'enigma fino ad orainsoluto,consistanelpresupporrechePhinuit fosse realmenteunaformadelpensierovitalizzata;nelqualcasosiperverrebbeadareragionetantodellecontraddizioni in termini incuiegliera incappato,quantodell'affermazionediGiorgioPelhamsull'esistenzaspiritualedi lui indipendentedallamedium.Dovrebbe, cio, concludersi nel senso che l'effimero spirito-guida in discorso, a somiglianza dellealtrettantoeffimerepersonalitsonnambolichecreatepersuggestioneipnotica,credevadiesserecoluichelamediumpensavafermamentechefosse,econformementesnocciolavainbuonafedebugiesullapropria esistenza terrena, cos come fanno le personalit sonnamboliche quando rappresentano laparteincommedialoroassegnatadall'ipnotizzatore.

  • Alqualproposito,soprattuttorilevabilelacircostanzacheinbaseallacomparazionetraidueordinidimanifestazioniinesame,emergerebbeun'altraconcordanzanotevolissimaconsistentenell'affermazionedella veggenteMiss Phebe Payne, secondo la quale tali personalit, per quanto effimere, darebberoprovanei loromessaggidi trasmettere soventedelleveregemmesupernormalidi grande importanzametapsichica;ilchequantoprecisamenteefrequentementeavvenivaneimessaggideldottorPhinuit,ilqualenonsoloerautilizzatodaidefunticomunicantiqualestrumentoperlatrasmissionedeiragguagliveridici d'identificazione personale loro richiesti dai consultanti,ma forniva inoltremirabili prove dichiaroveggenzanelpassato,nelpresenteenelfuturo,eformulavapsicometricamentediagnosiesatteabeneficio d'infermi che non erano presenti, nonch di consultanti che ignoravano di essereorganicamenteinsidiatidagravimalattie.

    Quest'altracuriosamanifestazioneoccorsaduranteunasedutaacuiassistevaungentiluomoassainotoin ambientemetapsichicoper le suenoncomuni facoltdi veggenza, conferma le affermazioni dellealtredueveggentiororacitate.

    IlsignorJosephBriggpubblicalarelazionediunasedutaoccorsaacasasua,conlacelebremediumperlavocediretta,elematerializzazioni-Mrs.Everitt-laqualeeraunariccagentildonnachesiprestavaafungeredamediumperamoredellacausa.

    Tralascioladescrizionedellemanifestazioniottenute,evengoall'incidentecheciriguarda.Il relatoreosserva:

    Un notevole incidente venne a intercalarsi nelle manifestazioni, e ci in causa di un amicochiaroveggente - il signorAronneWilkinson - il quale esclam improvvisamente: "Un pappagallo volato sullamia spalla.Sbatte rapidamente le ali.Ora volato suMrs.Everitt".Quest'ultima sedevaall'estremitoppostadeltavolo.

    Mrs.Everittesclamasuavoltadiavvertirneilcontatto.

    L'amico Wilkinson cos continu: "Ora il pappagallo canta God Save the Queen (l'Inno reale).Riprendeasbattereleali.S'innalzaavolo...Svanisce...".

    Taleincidenteriuscivapertuttiincomprensibile,salvoperMrs.Everitt,laqualespiegchedaqualchemeseessaavevaavutoinconsegnaunpappagallo,ilqualeerasialeistraordinariamenteaffezionato,echeilgiornoprimaavevaricevutounaletteradacasaincuilasiinformavacheilpappagalloimparavarapidamenteacantare:"GodSavetheQueen".

    Tuttelepersonepresentiignoravanoilfatto.GiovaosservarecheMrs.Everittabitainaltraprovincialontana.Nellamiaesperienzaquestoincidenterisultaunico(Light,1903,p.492).

    Niundubbio che l'episodio esposto trae originedaun fenomenodi obbiettivazionedel pensiero sub-coscientediMrs.Everitt,elacircostanzachelasignoramedesimaavevaricevutoilgiornoprimaunaletteradacasaincuilas'informavacheilpappagalloapprendevarapidamenteacantarel'innocuiavevaallusoilchiaroveggenteWilkinson,nonfachedimostrarloulteriormente.

    Senonch la descrizione che ne fece il veggente, combinata all'affermazione dellamediumdi averneavvertito il contatto, tenderebbero a provare che non si fosse soltanto in presenza di una forma delpensieroobbiettivata,bensdiunaformadelpensierovitalizzata,einqualcheguisaanchesostanziale;

  • cicheapparemaggiormenteverosimileinquanto,comesidisse,lasignoraEverittpossedevafacoltmaterializzantinotevolissime.

    Qualoracifosse,alloral'episodioapparterrebbeallacategoriadeifenomenid'ideoplastiaincipiente,dicuisitratterrpioltre.

    ***

    Equipongotermineaquestasecondasezionedelpresentelavoro,osservandochefinoaquestopuntositrattarono modalit di obbiettivazioni del pensiero le quali non erano suscettibili di vera e propriadimostrazionesperimentale(salvouncasodiallucinazionepatologicafotografata).

    Ora,nondimeno,lenostreindaginisirivolgerannoatrecategoriedifattimerclequalisiraggiungelaprova sperimentale scientifica sull'esistenza incontestabiledi unaproiezioneobbiettivatadelle forme-pensiero osservate dai veggenti, nonch la riconferma indiretta della probabile esistenza di unaproiezione obbiettivata del pensiero anche nella circostanza delle allucinazioni provocate persuggestione ipnotica, come pure al riguardo delle allucinazioni, sia spontanee che volontarie, degliartisti,e,inlineadimassima,delleallucinazionipatologichepropriamentedette.

  • CAPITOLOTERZOFOTOGRAFIADELPENSIERO

    L'appellativo di fotografia del pensiero si dimostra soltanto appropriato a una parte dellemanifestazionicompreseinquest'ordinediesperienze,giacchunbuonnumerodellemedesimenonsiottengonoposandodinanziall'apparecchiofotografico,bensimpressionandodirettamentelalastra,che,per lo pi, lo sperimentatore tiene aderente alla fronte, concentrando intensamente il pensierosull'immaginedaesteriorare;oppuresiottengonoimpressionandodirettamentelacartasensibilizzata.

    Queste ultime categorie di manifestazioni conseguite senza l'ausilio dell'apparecchio fotografico,vengonoinAmericadistintecolterminedipsicografie,masiccomecontaleterminegisidesignanoifenomenidellascritturadirettatralelavagne,cosperdistinguerelemanifestazioniinesameprevalseodiernamenteil terminediskotografie(impressioniottenuteinpienaoscurit,percontrappostoallefotografievereeproprie,chesonoinveceimpressioniottenuteinpienaluce),terminepropostodaMissFeliciaScatcherd,sperimentatriceassainotaintaleordinedifenomeni.

    Apropositodiskotografie,comeapropositodifotografiedelpensiero,notevolelacircostanzacheirisultati ottenuti allorch lo sperimentatore si propone di conseguire il fenomeno, e conformementeconcentra il pensiero sopra una data immagine, si limitano alla riproduzione di immagini moltosemplici, quali sfere, triangoli, bottiglie, bastoni, senza mai pervenire alla riproduzione d'immaginicomplesse,qualiunvoltoounaformaumana,laddoveimiglioririsultati,conriproduzionidivoltiedipersone,siottengonocasualmente;valeadire,quandolosperimentatorenonsiproponediottenereunafotografia del pensiero, o una skotografia. E' da notarsi, per, come in tali circostanze si riscontriimmancabilmentechel'immaginerimastaimpressasullalastrafotograficaavevainquelmomento,odunmomentoprimaattraversatalamentedellosperimentatore;ilchedimostraunavoltadipichenellemanifestazioni supernormali della psiche, la volont unostacolo alla loro libera estrinsecazione. Inaltri termini, tuttocidimostrache le facoltsupernormalidellapsicheappartengonoallapersonalitintegralesubcosciente,dellaqualepresumibilmentecostituisconoisensispirituali;conlaconseguenzachesoloinguisaeccezionaleerudimentalepossonovenireutilizzatedallapersonalitcosciente,ecidurante gli stati di menomazione vitale transitoria cui va soggetta la personalit medesima (sonnofisiologico,sonnambolico,medianico;estasi,deliquio,narcosi,coma).

    LeesperienzedelDarget.

    Usando,perora,insensogenericol'appellativodifotografiadelpensiero,dircheimiglioritentativisperimentali del genere, ufficialmente controllati, risalgono all'anno 1896, quando al ComandanteDarget e a un amico suo, i quali da lungo tempo si erano persuasi che il pensiero era una forzaesteriorabile, balen l'idea di riprendere un antico progetto sperimentale, provandosi a concentrare ilpensierosopraunadataimmagine,colpropositodiproiettarlasopraunalastrafotografica.

    Eil27maggio1896,ilDargetpervenneafissaresullalastrasensibilizzatal'immaginedistintissimadi

  • unabottiglia,daluipensatacontaleintensitdellavolontdaprocurarsiunfortemaldicapo.

    L'esperienza venne ripetuta il giorno 5 giugno dell'anno medesimo, con pieno successo. Il Dargetriferisce:

    L'amicoM.A. osserv che per dimostrare la realt del fenomeno sarebbe stato necessario ottenereun'altraimpressionedellamedesimabottiglia,econvenimmosubitodiritentarelaprova.

    Egli, come gi la prima volta, non manc di farmi assaggiare un bicchierino del liquore in essacontenuto;dopodiche,iopresiafissarelungamentelabottiglia,perpoientrare,assiemeall'amico,nelgabinettooscuro,dovemicomportaicome laprimavolta,ponendo ledita sulla lastradallapartedelvetro.Allorquandoavvertimmochesullalastracominciavaadisegnarsil'improntadelledita,ritirammola lastra, la fissammo, la lavammo, riscontrando con esultanza che su di essa appariva visibilissimal'immaginedellabottigliapensata.

    Senonch il domani, quando ne ricavammo copia su "carta sensibilizzata", non fu l'immagine dellabottiglia che pi ci sorprese, bens quella di una forma di donna recante in capo una cuffia moltocaratteristica. Si trattava, senza dubbio, di un'entit spirituale che aveva colto l'occasione per farsifotografare...(RevuescientifiqueetmoraleduSpiritisme-1904,p.643).

    EprobabilmenteilDargetharagionesuquest'ultimopunto,tenutocontocheiduesperimentatorinonsolononpensavanoaffattoadimmaginidipersone,manonavevanomaiconosciutaladonnarimastaimpressasullalastra.

    Siaggiungachepochigiornidopo,inunasedutamedianicaacasadiLonDenis,ilnotissimoscrittorespiritualista,simanifestunapersonalitspiritualelaqualedichiardichiamarsiSofia,ediesserestatalei a impressionare la lastra sensibilizzata delDarget; in ci aiutata da altri spiriti presenti.Venne inseguitoidentificataperunavecchiaerbivendoladiAmiens,dinomeSofia,mortaqualchetempoprima.

    NellaRevueScientifiqueetmoraleduSpiritismeriprodottalaskotografiadicuisitratta,sullaqualeapparevisibilissimoilvoltodelladonna,soprastanteallaformadellabottiglia.

    Continuandoleproprieesperienze,ilDargetpervenneadottenereancoralaskotografiadiunbastonedapasseggio,ediunaformapiuttostovagadiungrandeuccello.

    Senonchtalisuefacoltsupernormalispecializzate,cheinluieransirivelatedaparecchianni,mabenpocoutilizzate,duraronoancoraqualchetempo,perindiindebolirsirapidamente,finoadestinguersipersempre.

    DellesueprecedentiesperienzeilComandanteDargetpresentunalungarelazionealCongrsSpiriteInternationaldell'anno1900.

    TalerelazionesuddivisaintreconferenzedaluitenutenellasededelCongressostesso.

    Nellasecondatraesse,eglihatrattatoiltemadellafotografiadelpensiero,cominciandocolprecisarechelaprimaideaaluibalenatainmentecircalapossibilitdifotografareilpensiero,risalivaall'anno1883,incuineavevaparlatocoldottoreBaraduc,cheloincoraggivivamenteatentarelaprova...

    Edegli,atalescopo,erasirecatodaunfotografoperfarsifotografare,avendoavutocuradiannotare

  • preventivamente sul proprio taccuino che si proponeva di concentrare il pensiero sull'idea di vedereriprodottasullapropriafrontel'impressionediuntriangolo,odiunquadrato,odiuncircolo.Edegliottenneuncircolo,omeglio,unbeltondodilunapiena.

    Tale esperienza lo soddisfece appieno; ma una volta ottenuta la prova desiderata confermante ilfondamentodellapropriainduzione,nonseneinteressulteriormente.

    Senonch, nel 1894 s'incontr nuovamente col dottor Baraduc, che lo persuase a rimettersi asperimentare.

    Eglisegu ilconsiglio,posandolemanisopraalcune lastrefotografiche,dal latodelvetro,ottenendodelle impronte fluidiche interessanti, da lui inviate al Baraduc. Questi ne rimase a tal segno beneimpressionato,chesirecaVersailles,colpropositodisperimentareinsiemealDarget.

    Si ottennero, tra l'altro, skotografie di un'aquila pensata dal Darget; poi di una volpe, e del vessillonazionale francese. Infine, anche un'interessante impressione simbolica rappresentante una crisi dicollera;apropositodellaqualeilDargetcosriferisce:

    Il cervello viene usato dallo spirito, nella guisa in cui il pianoforte viene adoperato dal pianista, eirradiaisuoifluidiinproporzionedellanaturaedellaintensitdelpensierochelofavibrare.Quandounabuonaazioneciintenerisce,ovverolacolleracisconvolge,noideterminiamoirradiazionifluidichepotenti.Per converso, quandoci si trova inuno statod'animo indifferente, non avvengonoemissionifluidiche.

    I fluidi di un contadino o di unmanovale si estrinsecano a vantaggio del di lui sistemamuscolare,quellidiunoscrittoreodiunpensatoresiconcentranonelcervello,irradiandoall'intorno.

    Egichesiparlatodicollera,mettecontoch'iorivelil'esistenzadiun'effluviografiadameottenutaduranteunacrisidicollerailcuiprotagonistaerostatoio.Ebbilapresenzadispiritodiapprofittarneperfareun'esperienzadi skotografia.Spensi la lampada,presiuna lastra,e l'applicai sullamia fronte, ivimantenendolaperdieciminuti.

    Allorch l'ebbisviluppataestampatasucartasensibilizzata, riscontraiconvivasorpresache inessaera rimasto impresso uno strano tumulto di vortici fluidici, meravigliosamente espressivi di unatempestaemotiva.

    Questamagnificalastra,tantosimbolicamenteappropriataesuggestiva,produsseinme,comeintutticoloro che l'esaminarono, una specialissima impressione di riproduzione fluidica corrispondente allostatod'animochemi aveva colto, ed ebbe l'onoredi essere riprodotta danumerose riviste psichiche,nonchripubblicatainparecchieoperedimetapsichica....

    Rimane da rilevare che il Comandante Darget ebbe anche un'idea sperimentale piuttosto macabra:quelladirecarsiall'ammazzatoioperapplicarelastrefotografichesullafronteesulcuoredeglianimalichevenivanosgozzati,ottenendonotevoliimpressionidiemissionifluidiche.

    Eglipresentall'assembleaanchequesteprovefotografichedellopsichismoanimaleemotivo.Notevolequelladiunpoverovitello,alquale,nonappenaeraglistatoinfertoilcolpofataledicoltellonellagola,egli aveva applicata una lastra fotografica sulla fronte, e un'altra sulla regione del cuore, ivi

  • mantenendolafinoallamorte(ottominutidiposa).Sullaprimalastrarimaseroimpresse,enettamenteriprodotte, le circonvoluzioni e anfrattuosit cerebrali del morituro, mentre sull'altra si scorgeva unribollimentofluidicostranamenteintenso,dinaturaspecialissima,tumultuosa,sconcertante,nelmezzoalqualeemergeval'impressionediuntroncodell'aorta.

    Nonsar inutileaggiungerecheunitamentealleesperienzedifotografiadelpensiero, ilDargetavevaottenuto anche ottime prove di fotografia trascendentale d'ordine spiritico, con manifestazioni didefuntiatuttiignoti,ch'eglipervenneaidentificare.

    Miastengodall'entrareinargomentopernonesorbitaredaltemaquiconsiderato.

    Comegidissi, taleperiododimedianitspecializzatamanifestatasispontaneamentenelComandanteDarget, dopo avere persistito per qualche anno, and rapidamente indebolendosi, fino a cessare deltutto.(CompteRenduduCongrsSpiriteInternational,1900,pp.111-118).

    LeesperienzediInglesRogers.

    ContemporaneamentealDarget,l'americanoInglesRogers,futrattopercombinazioneadoccuparsidifotografia del pensiero, giacch mentre era occupato a sviluppare lastre fotografiche nella cameraoscura, gli occorse di fissare casualmente una lastra sensibilizzata posata a s dinanzi, e cimentrepensava intensamente a una sua fantasticheria. Ora avvenne che sviluppando la lastra da lui fissata,rinvennesudiessaunaimpressionechenonpotevaconsiderarsiaccidentale.Futrattoalloraaripeterel'esperienza, fissando unamoneta e pensando intensamente ad essa; e lamoneta apparve sulla lastrafotografica.Ripetl'esperienzaalcunigiornidopo,inpresenzadiunacommissionedimedici,fissandounfrancobollo,cherimaseimpressoasuavoltasullalastrafotografica.

    LeesperienzediDeRochas.

    Un anno prima che il Darget facesse le proprie esperienze, il colonnello De Rochas aveva ottenutocasualmente una fotografia del pensiero con Eusapia Paladino (esperienze dell'Agnlas). Egli nedescrivelemodalitinquestitermini:

    Un giorno, al barone DeWatteville venne la voglia di fotografare Eusapia nel mezzo al conte diGrammontealdottorDariex.

    Quando i tre si furono posti in posa, io mi rivolsi al dottor Dariex, il quale presentavasi dinanziall'obbiettivo con la mano nel panciotto, e gli dissi scherzosamente: "Dottore, voi rassomigliate aNapoleone".Maeglimantennelaposa,comeapparedallafigura10.

    Ora avvenne ci che nessuno poteva prevedere, ed che sviluppando la lastra, apparve il profiloautenticodiNapoleone, il quale si distacca inguisanitidissima sullo sfondo, sovrastante il piloncinodellafontanella,chesembraservirglidipiedestallo.

    Inseguito,noiprovammoeriprovammoafotografarequelmedesimopunto,manullarilevammoche

  • potessefornireunaspiegazionedelfatto.OggiiomidomandosenonsiadapresumerecheilnomediNapoleonenonabbia suscitatonell'Eusapia il ricordodiunbustodiNapoleoneda leivisto,e se talericordononsiavalsoacoagularelamateriafluidicachequasisempreemanadallezoneipnogenedeldileicorpo, inguisadacreareun'immaginefotografabile(AnnalesdesSciencesPsychiques,1908,p.283).

    L'esperienzadelBarnes.

    Quest'altrocaso,analogoalprecedente,appareugualmenteinteressante:

    Nell'anno1905, il signorF.C.Barnes, industriale australianoassai noto al suopaese, trovandosidipassaggio a Londra, si rec dal medium fotografo Boursnell, onde posare dinanzi all'apparecchio,nell'attesadiunamanifestazionepersonale.

    Invece, quando la lastra fu sviluppata, apparve sovrastante il suo capo il ritratto nitidissimodell'imperatriceElisabettad'Austria.

    Ora tale ritratto esisteva in posa identica nel frontespizio di una opera intitolata: "Il martirio diun'imperatrice",librocheilsignorBarnesavevalettocontaleinteressedatrarloapensaresoventeallesembianzedelladefunta,qualieranoriprodottenellibro(AnnalesdesSciencesPsychiques,1912,p.217).

    NelcasodiEusapiaPaladino,ilDeRochaspresupponelogicamentecheintornoalpensiero-immagineda lui suscitato involontariamente nella mentalit della medium - la quale aveva visto un busto diNapoleone-siasicoagulatalamateriafluidicadaleimedesimaemessa,dandoluogoaunfenomenodifotografiadelpensiero.

    Nel caso di Mr. Barnes, le modalit di estrinsecazione risulterebbero alquanto diverse, poichl'immagine rimasta impressa sulla lastra fotografica era questa volta originata nella mentalit sub-coscientedellosperimentatore;percuidovrebbeammettersicheifluidiemanatidalmedium-fotografovengano talvolta attratti dall'immagine esteriorata fornita dallo sperimentatore, per ivi condensarsi inguisasufficienteonderenderel'immaginefotografabile.

    Le conclusioni esposte presentano un valore teorico enorme; mentre pur forza convenire che lemedesime rappresentano la meno lata ipotesi formulabile in proposito. Si aggiunga che l'analisicomparata dei fatti non fa che dimostrare la necessit, la legittimit, l'incrollabile saldezza delleconclusionistesse.

    Accenneremoasuotempoadaltreipotesisecondarie,complementaridiquellaesposta,acuisiforzatiaricorrereperdarsicompletaragionedeifatti.

    LeesperienzediMissFeliciaScatcherd.

    PassandoacitarealcuneesperienzedelgenereottenutedaMissFeliciaScatcherd,premettochequesta

  • perseveranteindagatricesioccupadifotografiatrascendentaleediskotografiadaunaquarantinad'anni,edconsiderata tra lepicompetenti in taleordinedi fatti.Essaesperiment insiemealcomandanteDraget, al dottor Baraduc, a Guglielmo De Fontenay, all'arcidiacono Colley; e, come dissi, fu lei aproporre che si designassero col termine di skotografie le impressioni supernormali ottenute senzaapparecchiofotografico.

    Apropositodelledi lei esperienze con l'arcidiaconoColley, risulta interessante il seguente incidente,cheMissScatcherdriferisceinunasuaconferenzatenutanellasededellaLondonSpiritualistAlliance,ilgiorno3febbraio1921.LarivistaLight(1921,p.106),lariportainquestitermini:

    A titolo di esempio inmerito al problemaperturbante della fotografia del pensiero,Miss Scatcherdriferilseguenteincidente.

    L'arcidiaconoColleyeraspessocontrariatodal fattochenelle fotografie trascendentali la testadellospiritoapparivaavvoltainunanubecolacircolare,informadiaureola.Oraavvennecheungiornoeglieunamicosirecaronoafarsifotografarepermotiviestraneiaqualunqueindaginesperimentale;e,conimmensostuporedell'arcidiacono,ladiluitestaapparveavvoltainunanubecolacircolare,simileaunalone. Miss Scatcherd che si trovava presente, chiese all'arcidiacono a che cosa pensava in quelmomento. Egli ebbe un istante di esitazione, poi confess che il suo animo era in quel momentofortementepreoccupatosullasortediunamicoilqualetraversavaunacrisimoraletremenda;percui,mentreposavaperlafotografia,pregavafervidamenteinvocandol'aiutocelesteperl'amicosuo.

    A tali parole,Miss Scatcherd osserv: "Mi lusingo che ora non sarete pi contrariato dalle aureolespiritiche,edanzimilusingochevoistessoriconosceretelostraordinariovaloreteoricodiquestavostrafotografia. Anche i santi furono visti circonfusi dalla medesima aureola che ora l'apparecchiofotograficoharivelatoesistenteintornoalvostrocapo".

    Il Light riproduce la fotografia in questione, dalla quale si rileva che l'aureola intorno al capodell'arcidiaconoColleyintuttoanalogaaquellechesiosservanonellefotografietrascendentali.

    Delresto,siconosconoparecchiealtrefotografiediaureoleapparseintornoalcapodipersonelequalierano assorte in gravi preoccupazioni allorch posavano dinanzi all'apparecchio fotografico; per cuidovrebbe inferirsene che in tali circostanze, l'aureola corrisponde alla sostanza fluidica, od eterica,emanata dall'organo cerebrale intensamente esercitato dal pensiero; cos come, nel caso di fotografieconinterventodiunmediumeapparizionidiformetrascendentali, l'aureolacorrispondeallasostanzafluidicaemanatadalmedium,sostanzaper laqualesono rese fotografabili le immaginicreate siadalpensierodeipresenti,siadallavolontdeidefunti.

    Anche questo secondo episodio, ch'io ricavo dalle esperienze di Miss Scatcherd, si realizzspontaneamenteinpresenzadell'arcidiaconoColley,ilqualeeraunsensitivodinoncomuneefficienza;eMissScatcherd,asuavolta,unasensitivanotevolissima.Essascrive:

    Ilgiorno5luglio1910,inrispostaaunachiamataurgente,iomirecaidicorsaallastazione,epresiiltrenoperStoktonRugby, residenzadell'arcidiaconoColley, contandodi tornare a casa la sera stessa.Siccomequandopartiiminacciavauntemporale,ioavevoindossatounsottileimpermeabilesullavestebiancacasalinga.Venutalasera,nonmifupossibiletornarepermancanzaditreniconvenienti,epassailanottenelpresbiterio.Giunto ilmattino,eproprioalmomentodellapartenza,all'arcidiaconovennedesideriodifotografarminelgiardino.Introdusseunalastranell'apparecchio,lomiseafuoco,epoimi

  • chiam...

    Nel breve periododella posa,mi balen inmente il ricordodellamia partenza precipitosa da casa,senza neanche indossare una casacca da passeggio, e dissi tra me: "se avessi indossato la casaccaricamata,apparireimenoridicolasullalastrafotografica...".

    Alcunigiornidopo, l'arcidiaconom'invi copiadella fotografiaottenuta.Egli nonavevaavuto altraintenzioneall'infuoridiquelladiprocurarsiunmioritratto;percuierarimastolietamentesorpresodirinvenirealmio fiancouna formaspirituale...Maciche invece riempmedi stupore fu il tentativopalesediriproduzionesulmiobustodellacasaccaricamatacheavevotantodesiderataalmomentodellaposa;casaccalaqualesitrovavabencustoditaentroilmioguardaroba.

    Ho adoperato pensatamente la parola tentativo, giacch il disegno del ricamo non visibile, ma visibile invecesulmiobustounadiafanacasacca, laddoveinrealt iononindossavocheunaleggeracamicetta.Echepropriositrattassedellacasaccadamepensata,provatodalfattochequellaapparsasullalastrahagiustamentelefaldearrotondate,laddovelealtrecasacchedameposseduteavevanofaldequadrate...

    Atitolodicontroprova,indossaiilvestitodameportatoallorchvenneeseguitalafotografia,emifecifotografare al fine di accertarmi che in quella camicetta non esistessero cuciture, o pieghe, od altrefortuite combinazioni invisibili, le quali avessero potuto dar corpo a una immagine fittizia dellamiacasacca;manonrinvenniassolutamentenulla,come,delresto,miaspettavo...(Light,1913,p.356).

    In un altro articolo di Miss Scatcherd sul medesimo argomento, articolo pubblicato sul numero difebbraio 1921 (p. 106, del Light), venne riprodotta la fotografia di cui si tratta, nella quale MissScatcherdappareinpiedi,edcoltafinoaldisottodelleginocchia.Lafototipianonvenutabene,elaformaspiritualeridottaaunanubecoladiectoplasma,maildisegnodiafanodellacasaccainesistenterisultadistintoeindubitabile,malgradol'imperfezionedellariproduzione.

    Quest'altroincidentenarratodaMissScatcherdapparecuriosoeinteressante.

    Ilgiorno24febbraio1923,sirecaCrew,daicelebrimediumMr.HopeeMrs.Buxton,coiqualiessatrovasiinrapportodigrandeamiciziadasedicianni.Perquantoavesseportatoconsunpaccodilastrefotografiche,essanonavevaintenzionediadoperarle,essendovenutacolpropositodidiscutereintornoaunaprogettataseriediesperienzenellasededellaSocietyforPsychicalResearch.

    Itreinterlocutorinonsitrovaronoconcordisutalunipunti,einconseguenzaconvennerodirimettersialconsiglio delle loro guide spirituali, solite a comunicare mediante messaggi impressi sopra lastrefotografiche.

    MissScatcherdestrasseduelastredalpaccocheavevaportatocons,apposesudiesselapropriafirmaeuna sigla speciale (ch'essa varia adogni volta), e le introdusse nei telarini, i quali furono collocatinell'apparecchiofotografico.

    Eseguiteleposeesviluppatelelastre,sirinvennesull'unadiesseilmessaggiodesiderato,esull'altra,convivodisappuntodeimedium,apparveuncoperchiodibaradistintissimo,postodietrolafiguradiMissScatcherd.Quest'ultimaosservainproposito:

  • La forma strana di coperchio di bara assunta dall'ectoplasma condensatosi dietro di me, non probabilmentecheunesempiodipiindimostrazionechelasub-coscienzapossiedelafacoltdicrearee obbiettivare delle immagini, facolt che cos sovente si esercita nelle esperienze di fotografiatrascendentale.

    Si noti in proposito, chequando sabato sera io giunsi a casadeimedium, ivi trovai adunate alcunepersonelequalitornavanodaifuneralidiunmembrodellaChiesaSpiritualistadiCrew;sinotiinoltrechelafigliadellamediumMrs.Buxtonavevainquelgiornoassuntofunzionediportatricedellabaradiunfanciullomortonellacasadifronte.

    Quandoildomani,ioposaiperlafotografia,Mrs.Buxtonsitrovavanellachiesaanglicanaadassisterealfuneraledelfanciulloindiscorso(Light,1923,p.252).

    CosMissScatcherd.E'paleseche la circostanzadeidue funeralioccorsinelperiododell'esperienzaesposta, funerali che interessavano i componenti le famiglie dei medium, tende a provare come ilcoperchio di bara apparso sulla lastra sensibilizzata fosse dovuto a un fenomeno di fotografia delpensiero.Nondimenorisultadifficileildesignarelasub-coscienzafornitricedelpensiero-immaginedicuisitratta.QuelladiMrs.Buxtonsarebbelapiindicata,inquantoessaerafigliadellamedium,edavevaportatoinchiesalabaradelfanciullo;maMrs.Buxtonnoneraincasa.Siccome,per,sitrovavainchiesaadassistereaifuneralidelfanciulloinquestione,talecircostanzarisulterebbefavorevoleallaproiezionediunpensierosub-coscientedelgenerediquellorimastoimpressosullalastrafotografica.

    Potrebbeinoltrepresumersichelementalitdellepersoneviventiinquell'ambiente,risultandotuttepiomenoassortenell'eventomassimodelmomento:quellodeiduefuneralicuiavevanopartecipato,nederivchel'ideagenericadibaraera,percosdire,nell'aria;dimodoch,datalacircostanzafavorevoledella presenzadi duemedium,una immagine collettivadi tal naturapervenne forse a obbiettivarsi econcretarsiinguisasufficienteperrimanereimpressasullalastrafotografica.

    IlLightriproducelafotografiadicuidiscorso,nellaqualeilcoperchiodibarasituatodietrolespallediMissScatcherdapparedistintissimo:essopropriouncoperchiodibara,enonpusorgeredubbioinproposito.Cosessendo,miparechenonsiapossibileformularealtra ipotesiesplicativaall'infuoridiquella per cui si afferma la esistenza di un rapporto di causa ed effetto tra i funerali occorsinell'ambientedegliesperimenti,eilfenomenodelcoperchiodibaraapparsosullalastrasensibilizzata.

    Noto, per la genuinit del fenomeno, che sull'angolo di sinistra della lastra in discorso, apparisconodistintissimeletresigleiviappostedaMissScatcherd,atitolodicontrollo.

    Esauritoiltemariguardanteunodeifenomenioccorsinellecircostanzeinesame,rimanedafarcennoall'altro,consistentenell'ottenutomessaggiosulastrafotografica.

    Questoiltenoredelmessaggio,o,piprecisamente,deiduemessaggiindiscorso:

    Amici,

    iosonoansiosodiguidarvicolmioconsiglio.Nonaccettatedisfide:sarebbevanoattenderebuontrattamentodacolorochementironoalriguardodiStead.Nonlusingatevicheabbianoarisparmiarvi.

  • (Firmato:ArcidiaconoColley).

    CaroHope,

    iomitrovoconl'arcidiaconoColley.Nontitubare,nondivenirenervoso:recatiaLondra.

    (Firmato:W.T.Stead)

    MissScatcherd fa osservare che il primomessaggio, firmato dall'arcidiaconoColley, un fac-simileperfettodellacalligrafiadeldefunto. Inoltre,essa rilevache laparolamentironovennesottolineatadue volte; altra caratteristica specialissima all'arcidiacono, il quale quando in una lettera sottolineavaunaparola,lofacevaduevolte.

    Questavarietdimessaggifotograficisirealizzapiuttostofrequentementenelleesperienzedifotografiatrascendentale; e, per la sua natura, vale a riaprire il dibattito sullemodalit con cui si estrinseca lafotografiatrascendentaleingenere.

    Alqualpropositoosservocheimessaggisupernormalifotograficinonsiottengonosolamentequandolalastraintrodottanell'apparecchio,mabensoventequandolalastradepostafuoridell'apparecchio;equest'ultimamodalitconcuisiestrinsecano,tendeafarpresumerechenelcasoaltresincuilalastrasi trova nell'apparecchio, non si tratti della fotografia di una scrittura sostanziale presentata dinanziall'obbiettivo, ma bens di un messaggio tracciato direttamente sulla lastra sensibilizzata; e cipresumibilmente,perausiliodiunraggiominuscolodiluceultravioletta,facentefunzionedipenna.

    Quest'ultimapossibilitmivienesuggeritadaunarticolodeldottorNandorFodorpubblicatosulLight(1932, p. 416), in cui egli descrive talune esperienze di scrittura diretta con la celebre mediumungherese,Mad.LujsaLincsegh-Ignath,diBudapest.Tral'altro,egliriferiscequantosegue:

    Il dottore JorgenBull, un eminente chimico diOslo, fu incaricato di preparare l'esperienza, ed eglipresentunascatolaincuisicontenevanoseitavolettecosparsediunsottilestratodiceraperfettamentelevigata.Tral'unael'altratavolettas'interponevauncomunefogliettoargentato.

    Sidisseallamediumditracciareilproprionomesopraunadisiffattetavolette,medianteunostileconpuntafinissimadiagata.

    Tale tavoletta fu deposta in fondo alla scatola, quale prova di controllo, e le cinque altre tavolettefuronosovrapposteadessa,perindichiudere,rovesciareesigillareaccuratamentelascatola.

    Dopodiche,lamediumeildottorBullposeroleditadientrambelemanisullascatola,elospirito-guida, parlando per bocca della medium, chiese alle cinque persone presenti di concentrare il loropensiero sul fenomenodaconseguire.Trascorso il tempo indicato, si aperse la scatola, e sullaquintatavolettafutrovataimpressaunaNmaiuscola,mentresullasestaeraincisol'interonomedi"Nona",lospirito-guida.

    Il dottor Bull sottopose le scritture incise sulle tre tavolette a un'analisi microscopica accurata,

  • adoperandounostrumentodellapotenzadi200a2000 ingrandimenti.Venneconciscopertoche lascritturanormaledellamediumeracaratterizzatasuimarginidalleinevitabiliirregolarit,condepositiminuscoli di cera determinati dall'incisione della punta di agata, laddove nulla di tutto questo eravisibilesuimarginidellelettereottenuteconlascritturadiretta,lequali,invece,suggerivanol'ideacheun sottile raggio ultravioletto avesse fuso la cera nell'incavo delle lettere. Si aggiunga che se siadoperava il massimo ingrandimento microscopico, allora il raggio di forza operante apparivasuddivisoincinquefilamentiriunitiinsieme.

    Il dottor Bull ne concluse che quelle cinque linee di forza contenute nel filamento operantecorrispondevano ai cinque sperimentatori presenti, i quali avevano tutti contribuito al bu