osservatorio ii trim. confcommercio gorizia

Download Osservatorio II Trim. Confcommercio Gorizia

Post on 20-Jun-2015

311 views

Category:

Business

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE CONFCOMMERCIO SULLANDAMENTO DELLE IMPRESE DEL TERZIARIO DELLA PROVINCIA DI GORIZIA - SECONDO TRIMESTRE 2012

TRANSCRIPT

  • 1. GORIZIAGorizia, 26 luglio 2012(rif. 2011-209fv II trim Gorizia confcommercio gorizia osservatorio trimestrale sulleR03) imprese del terziario secondo trimestre 2012 rapporto di ricerca

2. agenda 1. considerazioni generali di sintesi 2. clima di fiducia 3. andamento congiunturale 4. fabbisogno finanziario 5. osservatorio sul credito 6. focus di approfondimento 7. metodo 8. backup Gorizia, 26 luglio 2012 | 2 3. considerazioni generali di sintesi |CLIMA DI FIDUCIAIl giudizio delle imprese del terziario di Gorizia sullandamento delleconomia italiana continua adessere fortemente negativo, anche se caratterizzato nel secondo trimestre del 2012 da un lievemiglioramento (saldo pari a -54,4 contro il precedente -61,7). Anche prospetticamente la previsionedegli imprenditori continua ad essere negativa, pur facendo registrare un lieve miglioramento: con unsaldo che passa dal precedente -26,1 allattuale -23,7.Il clima di fiducia particolarmente basso che caratterizza il territorio di Gorizia confermato dalgiudizio degli imprenditori sullandamento della propria impresa. Il saldo congiunturale evidenziadifatti un calo dal -34,9 del marzo 2012 al -42,1 del giugno 2012. La situazione in prospettiva (luglio,agosto, settembre 2012) pare dare timidissimi segni di ripresa (il saldo passa dal -11,2 del primotrimestre al -6,5 del secondo trimestre), in un quadro che resta negativo.ANDAMENTO CONGIUNTURALEIn peggioramento nel secondo trimestre dellanno landamento dei ricavi delle imprese del terziariodella provincia di Gorizia (saldo pari a -47,7 rispetto al precedente -34,8). In prospettiva si rileva unlievissimo miglioramento per i mesi di luglio, agosto e settembre: il saldo passa da -9,7 a -4,0.Migliora nel secondo trimestre del 2012 landamento delloccupazione presso le imprese del terziariooperative nella provincia di Gorizia (saldo pari a -6,4 contro il precedente -17,4). Anche la previsioneper i mesi di luglio, agosto, settembre caratterizzata da un lieve miglioramento dellindicatore inquestione.Gorizia, 26 luglio 2012 | 3 4. considerazioni generali di sintesi |Diminuiscono nel secondo trimestre del 2012 i prezzi praticati dai fornitori alle imprese del terziariodella provincia di Gorizia (29,1 contro il precedente 48,0). La previsione a tre mesi evidenzia un lievemiglioramento rispetto al passato trimestre.Rimane pressoch stabile, ovvero drammatica, la situazione relativa al ritardo nei pagamenti alleimprese del terziario della provincia di Gorizia nel corso del secondo trimestre 2012. La contingenzanon pare dare cenno di miglioramento nemmeno in vista dei mesi estivi (il saldo pari a 17,0 contro il16,6 del trimestre passato).FABBISOGNO FINANZIARIOMigliora leggermente nel secondo trimestre del 2012 la capacit delle imprese del terziario dellaprovincia di Gorizia di fare fronte al proprio fabbisogno finanziario. Il saldo risultato pari a -19,5contro il precedente -30,6. Si mette in evidenza in ogni caso che, oltre la met degli imprenditori (il51,6%) ha accusato un qualche genere di difficolt nellottemperare ai propri impegni pur riuscendougualmente ad assolverli.La previsione a tre mesi registra un lieve miglioramento anche se la situazione dovrebbe mantenersisostanzialmente stabile (saldo pari a -3,2 contro il precedente -4,6). Soltanto il 5,8% delle imprese delcommercio, del turismo e dei servizi della provincia di Gorizia crede veramente in un miglioramento,lesiguit di tale percentuale sufficiente a testimoniare le difficolt che in questo momento stannoattraversando le imprese del terziario di Gorizia. Gorizia, 26 luglio 2012 | 4 5. considerazioni generali di sintesi |DOMANDA E OFFERTA DI CREDITONella provincia di Gorizia aumenta nel secondo trimestre 2012 la percentuale delle imprese che sisono recate in banca per chiedere il credito del quale avevano bisogno (dal 15,6% del primo trimestreal 25,2% del secondo trimestre 2012. Nellambito delle imprese che si sono rivolte al sistemabancario per ottenere credito il 48,8% lo ha ottenuto con un ammontare pari o superiore rispetto aquello richiesto, il 13,5% lo ha ottenuto, ma con un ammontare inferiore rispetto a quello richiesto, il14,1% ha visto rifiutarsi la propria domanda di credito, il 5,2% in attesa di conoscere lesito dellapropria domanda di credito, il 18,7% ha dichiarato di essere intenzionata a fare domanda di creditoalle banche nel prossimo trimestre. Rispetto al resto delle imprese italiane del terziario larea distabilit (formata dalle imprese che ottengono il credito da parte delle banche) delle imprese delterziario di Gorizia risulta pi elevata. La situazione certamente pi positiva anche guardando allacosiddetta area di irrigidimento (imprese che si sono viste accordare un credito inferiore + impreseche non se lo sono viste accordare affatto) pari al 27,6% contro il 35,9% registrato a livello nazionale.OFFERTA DI CREDITOLofferta di credito stata analizzata esclusivamente presso le imprese del terziario che dispongonodi un finanziamento, o di un fido, in funzione dei seguenti indicatori: il costo del finanziamento (tassodi interesse); il costo dellistruttoria e delle cosiddette altre condizioni (es. valuta, servizi accessori,ecc.); la durata temporale dei finanziamenti concessi; le garanzie richieste dalle banche a fronte delfinanziamento. Gorizia, 26 luglio 2012 | 5 6. considerazioni generali di sintesi |In miglioramento, ma in un quadro pi generale ancora fortemente negativo, il giudizio degliimprenditori sul costo del credito (tasso di interesse) nel secondo trimestre 2012 (saldo pari a -44,5rispetto al precedente -48,2) come anche quello sulle cosiddette altre condizioni applicate aifinanziamenti (-45,9 contro il precedente -47,0).Fortemente negativo, anche se in leggero miglioramento, anche lindicatore relativo alla durata delcredito (saldo: -43,7 contro il precedente -46,0), peggiora ulteriormente tuttavia la situazione relativaalle garanzie richieste agli imprenditori a copertura dei finanziamenti concessi (saldo pari a -42,3contro il precedente -38,5).COSTO DEI SERVIZI BANCARIResta negativa, anche se caratterizzata da un leggero miglioramento, lopinione delle imprese delterziario residenti nella provincia di Gorizia sul costo dei servizi bancari nel loro complesso.Il saldo nel secondo trimestre dellanno risultato pari a -28,4 contro il precedente -31,8.Gorizia, 26 luglio 2012 | 6 7. agenda 1. considerazioni generali di sintesi 2. clima di fiducia 3. andamento congiunturale 4. fabbisogno finanziario 5. osservatorio sul credito 6. focus di approfondimento 7. metodo 8. backup Gorizia, 26 luglio 2012 | 7 8. fiducia | principali evidenze Il giudizio delle imprese del terziario di Gorizia sullandamento delleconomiaitaliana continua ad essere fortemente negativo, anche se caratterizzato nel secondotrimestre del 2012 da un lieve miglioramento (saldo pari a -54,4 contro il precedente-61,7). Anche prospetticamente la previsione degli imprenditori continua ad esserenegativa, pur facendo registrare un lieve miglioramento: con un saldo che passa dalprecedente -26,1 allattuale -23,7. Il clima di fiducia particolarmente basso che caratterizza il territorio di Gorizia confermato dal giudizio degli imprenditori sullandamento della propria impresa. Ilsaldo congiunturale evidenzia difatti un calo dal -34,9 del marzo 2012 al -42,1 delgiugno 2012. La situazione in prospettiva (luglio, agosto, settembre 2012) pare daretimidissimi segni di ripresa (il saldo passa dal -11,2 del primo trimestre al -6,5 delsecondo trimestre), in un quadro che resta negativo.Gorizia, 26 luglio 2012 | 8 9. fiducia | andamento delleconomia italianaATTUALE PROSPETTICAGorizia Gorizia74,771,1PERCENTUALI 59,455,643,239,0 24,6 26,3 1,2 ,62,61,6Migliorata Rimasta invariata Peggiorata MigliorerRester invariataPeggiorer12 II12 I 12 II12 I Terziario Gorizia-54,4(-61,7) Terziario Gorizia -23,7(-26,1)SALDI Terziario Italia -74,1(-72,8) Terziario Italia-37,3(-36,0)Base campione: Terziario Italia: 1.436 casi. Terziario Gorizia: 388 casi. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituitidalla differenza tra le percentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gliindicatori variano tra +100% (nellipotesi in cui il totale degli intervistati campione esprimesse unopinione di miglioramento) e -100% (nellipotesi in cui il totale degliintervistati campione esprimesse unopinione di peggioramento). Testo originale delle domande. Congiuntura: A suo giudizio la situazione economica generaledellItalia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, negli ultimi tre mesi, rispetto ai tre mesi precedenti, ? Migliorata, Rimasta invariata,Peggiorata. Previsione: Ritiene che la situazione economica generale dellItalia, a prescindere dalla situazione della Sua impresa e del suo settore, nei prossimi tre mesi,rispetto al trimestre attuale? Migliorer, Rester invariata, Peggiorer. Gorizia, 26 luglio 2012 | 9 10. fiducia | andamento delleconomia italiana analisi per dimensione, per settore di attivit economica, per territorio Andamento delleconomia italiana (congiuntura) secondo lopinione degli imprenditori delterziario (analisi per classe di addetti, settore e localizzazione geografica). In verde gliscostamenti positivi dalla media delle imprese della provincia di Gorizia. In rosso gliscostamenti negativi dalla media delle imprese della provincia di Gorizia.-30,0-40,0-50,0X = -54,4-60,0-70,0-80,0-90,0 1-9 10-49 oltre 50 Turismo Servizi Ingrosso De aglio Cormons GoriziaGradiscaGradoMonfalconeBase campione: Terziario Gorizia: 388 casi. I valori nelle tabelle sono costituiti da percentuali di imprese rispondenti. I saldi sono restituiti dalla differenza tra lepercentuale delle imprese che hanno espresso un valore positivo e la percentuale delle imprese che hanno espresso un valore negativo. Gli indicatori variano tra +100%