numero 17 aprile 2017 - luglio 2017 felice pasqua .componenti supplenti: sig.ra giuliana lombardi

Download Numero 17 Aprile 2017 - Luglio 2017 Felice Pasqua .Componenti supplenti: Sig.ra Giuliana Lombardi

Post on 15-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

il volontariato e...Arcola,

Aprile 2017 - Luglio 2017Numero 17 Testata registrata presso il Tribunale della Spezia con n 6/94

Rivista di propriet di Croce Verde e Avis-Aido Arcola

CONSIGLIO DIRETTIVO AVISSottotitolo

- Realizzazione grafica a cura della Scuola Elementare Bernab di Ressora -

A seguito dellAssemblea Ordinaria dellAVIS Comunale di Arcola tenutasi il giorno 11 febbraio 2017 stato nominato il nuovo Consiglio Direttivo per il quadriennio 2017-2020.Presidente Sig. Alberto LupiVice Presidente Vicario Sig.na Laura SerafinVice Presidente Sig. Andrea LioAmministratore Sig. Nicola GattiSegretaria Sig.ra Mirna BianchiResponsabile Automezzi Sig. Franco Argenti,Sig. Pasquale StelitanoConsiglieri: Sig. Alberto Gottardo,Sig.ra Ivana Ferri, Sig. Ivano Fenu, Sig.na Lisa Chiappini, Sig. Mario Mencarelli, Sig.ra Mavi Podest, Sig.ra Nadia Dalle Lucche,Sig.ra Nilla ChiappiniCOLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTIPresidente: Sig.na Anna Del SartoComponenti effettivi: Sig.ra Marusca Ratti - Sig.na Sara BertolucciComponenti supplenti: Sig.ra Giuliana Lombardi - Sig. Carlo PadovesePresidente Onorario Sig. Altene Artemio PaganiniNella stessa seduta Franco Argenti stato confermato Presidente sezione Aido Arcola.

Felice Felice PasquaPasquaFelice Felice PasquaPasqua

2

n 17 Aprile 2017 - Luglio 2017

TERREMOTO IN UMBRIA a testimonianza del volontario arcolano Mauro ValleL

Quando il 24 agosto scorso abbiamo saputo del terremoto in centro Italia, tutti noi sapevamo cosa avrebbe voluto dire. Lintervento di Anpas, di cui noi facciamo orgogliosamente parte, stato pressoch immediato. La nostra Associazione, come molte altre in Italia, si messa in moto per poter partecipare attivamente nellaiuto alle popolazioni colpite. Anche io, Mauro Valle, ero pronto. Siamo partiti nel mese di dicembre. Lemergenza non era finita. Le scosse erano giornaliere e forti. Cos con il mio collega Giuseppe Coppola e con un altro volon-tario della Croce Bianca di Santo Stefano di Magra, Angelo Cariola, siamo partiti sabato 10 dicembre alla volta del campo Anpas di Norcia.Il lavoro era tanto, la stanchezza alla sera si faceva sentire. Il mio compito era di aiuto cuoco, quindi la cucina del campo stato il mio luogo di lavoro, per sette giorni e circa undici ore al giorno.Il mio collega Coppola era addetto alla sala mensa, e anche lui ha dato il massimo della propria volont e forza. Ma quello che ci ripagava dalla fatica erano gli sguardi di ringraziamento della popolazione ospite del campo. Non ero nuovo a tale espe-rienza. In passato avevo gi operato nellEmilia terremotata e nellalluvione di Monterosso. Ma tutte le volte come partire da zero. Le emozioni sono tante. Noi non potevamo uscire dal campo, ma potevo vedere le case attorno a noi ferite dal sisma. Gli occhi della gente impaurita e smarrita, impo-tente nei confronti di un evento tanto catastrofico. Partecipare a questa esperienza porta a conoscere molte persone: i volontari, con i quali condividi i momenti di lavo-ro e momenti di gioia, la gente del luogo, piena di dignit nonostante la grave situa-zione e i molteplici problemi che sorgono in questi momenti e che cerchi di risolverli nel miglior modo possibile. Ho un ricordo speciale di questa esperienza, che sempre porter nel mio cuore e che mi ha arricchito come volontario ma soprattut-to come persona.Ringrazio il collega Giuseppe per aver deciso di condividere con me questa esperien-za e tutto lottavo contingente del Campo Anpas di Norcia. In particolare ricordo con grande affetto tutti i miei colleghi, ma soprattutto amici, della cucina del campo.

3

n 17 Aprile 2017 - Luglio 2017

P.A. CROCE VERDE ARCOLAa solidariet non conosce sostaL

In collaborazione con Pubblica Assisten-za Croce Bianca Santo Stefano di Magra e Pubblica Assistenza Vezzano Ligure, ha avuto luogo lo scorso 4 gennaio una colletta alimentare a favore dei bam-bini della struttura "Casa del Fanciulli - Il Sorriso Francescano" in Via dei Colli a La Spezia.Con il sempre gradito contributo dei cittadini di Arcola, Vezzano Ligure e Santo Stefano di Magra, a cui va il ringra-ziamento pi caloroso, i volontari delle tre Associazioni hanno raccolto moltissi-mo: solo nel territorio arcolano quasi 300 kg di materiale di vario genere, utile al fabbisogno dei pi piccoli.Il materiale stato poi consegnato nel pomeriggio del 5 gennaio presso Il Sorriso Francescano, dove i volontari sono stati accolti calorosamente dai responsabili della struttura.

Inoltre la Croce Verde Arcola, con la collaborazione di militi e soci, ha potuto acquistare un misuratore di pressio-ne con bracciale pediatrico e un saturimetro da dito pediatrico, con-segnati anchessi al Sorriso Francescano.I bambini di Padre Dionisio sono entrati nel cuore di tutti militi e lAssociazione si adopera sempre pi spesso per migliora-re continuamente i servizi alla popolazio-ne con particolare attenzione per le fasce pi deboli e, in qualche caso, meno protette.

Va inoltre sottolineata la collaborazione tra le tre associazioni, questo per far capire a tutti che non vi differenza di colori o bandiere se ci si adopera per il bene comune dei pi piccoli ed in genera-le di chi ha bisogno!

4

n 17 Aprile 2017 - Luglio 2017

AD ARCOLAAmbulatorio popolare gratuito

Le logiche del sistema sanitario pubblico in questi ultimi anni sono completa-mente cambiate e nel nuovo panora-ma che si venuto a creare, sono pochi gli spazi dedicati alle politi-che di prevenzione e di diritto alla salute. Si assiste dunque ad un progressivo smantellamen-to dei poliambulatori territoria-li, vittime di una logica che risponde soprattutto alla razionalizzazione e al rispar-mio.

Arcola cerca di andare contro-corrente, aprendo un ambula-torio popolare gratuito, con il coordinamento dellassociazione Sos sanit spezzina e la collabora-zione della pubblica assistenza Croce Verde e Avis Aido. A partire da lunedi 9 gennaio e con cadenza quindicinale, il lunedi mattina dalle 8.30 alle 9.30 sar possibile usufruire dei servizi medico sanitari dellambulatorio gratuito, con sede in via Valentini, dentro i locali dellassociazione Avis arcolana.

Lo scopo primario la prevenzione dei rischi cardiovascolari, ad integrazione del lavoro svolto dal medico di famiglia, monitorandoli nel tempo. Verranno dunque eseguiti i seguenti controlli: glicemia a digiuno, colesterolemia, pressione arteriosa, udito, peso corporeo e consulenza medica generica.

Gli operatori presenti in sede sono il dottor Lorenzo Cozzani presidente di Soc sanit spez-zina e il dottor Roberto Messini presidente di Adiaspe (diabetici spezzini), con la supervisione del centro antidiabetico della Asl 5.

5

n 17 Aprile 2017 - Luglio 2017

NASCE IL LABORATORIO DELLA MEMORIAUn sostegno concreto alle famiglie

Nellambito del progettoAssistere chi assiste, sostenuto dalla fondazione Carispe in seno al bando Verso un welfare di comunit: la famiglia come risorsa, aprir anche ad Arcola, allintero di una struttura messa a disposi-zione dallamministrazione comunale, un laboratorio della memoria: ossia un centro a supporto di pazienti con declino cognitivo iniziale e dei loro familiari.

La notizia stata resa pubblica sabato scorso, nella sala polivalente del comune di Arcola, nellambito dellincontro relativo alle deficienze cognitive lievi, al quale hanno partecipato numerosissime persone.

Nel corso della presentazione sono stati illustrati i tempi e le modalit di accesso alle attivit del laboratorio della memoria, dopo i saluti del vice sindaco Enrico Fontana, e del vice presidente della Fondazione Carispezia, prof. Alberto Balbarini, sono

intervenuti il dott. Antonio Tartaglione, responsa-bile del laboratorio, Roberto Ercolini presidente della Croce Verde di Arcola, la dottoressa Elena Carabelli dirigente della struttura complessa di neurologia dellospedale S. Andrea della Spezia, le dottoresse Marina De Biasi e Sara Picelli, psicolo-ghe presso il laboratorio e il dottor Lorenzo Cozzani, medico volontario del Comitato misto consultivo aziendale.

I pazienti del Laboratorio della Memoria potranno inoltre contare su un servizio di traspor-to affidato ad Anteas, Sermig e alla Croce Verde, che si avvarr inoltre di un nuovo automezzo acquistato nellambito del progetto, grazie al finanziamento di fondazione Carispezia.

6

n 17 Aprile 2017 - Luglio 2017

LO SPEZZINO, LA CINESINA, LANTICO APUANOaDonare non ha confini 1 parte - su gentile concessione di Gino Ragnetti

- segue a pag. 7 -

Era malato di leucemia, e purtroppo per lui non cerano molte speranze. Come

estrema risorsa, pur sapendo che era come cercare un ago in un pagliaio, i medici

avevano lanciato un appello per trovare un donatore di midollo. Daltronde la tecnica

dei trapianti era agli albori e il sistema informativo era ancora molto artigianale per

cui appariva unautentica impresa trovare cellule compatibili con quelle del malato.

Tuttavia il ragazzo, un adolescente che secondo alcuni siti internet era della Spezia,

alla fine scamp alla morte. Fu quasi un miracolo, perch a salvarlo fu un guerriero

apuano, un legionario romano vissuto prima ancora che nascesse Ges Cristo.

Probabilmente quel soldato nacque dalle nostre parti forse sulle Apuane, forse sul

Gottero, comunque, era un ligure. E visse i suoi ultimi anni, pensate un po, in Cina.

Ebbene il Dna da lui tramandato, dopo un viaggio durato due millenni arrivato fino

ai nostri tempi quasi avesse da compiere una missione divina: salvare una giovane

vita residente proprio nel luogo in cui lui aveva avuto i natali duemila anni prima.

davvero una storia ai confini della realt, e come sempre accade in questo genere di

cose,