materiali/8.57.58_1-montaggio -   montaggio classico questo montaggio ha un obiettivo

Download materiali/8.57.58_1-Montaggio -     Montaggio classico Questo montaggio ha un obiettivo

Post on 24-Feb-2019

215 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Montaggio classico Questo montaggio ha un obiettivo in

prevalenza drammatico e viene detto

invisibile perch principalmente

consiste nel legare le inquadrature

del film senza che lo spettatore se ne

renda conto. Un pubblico che vede un

film non facendo caso al montaggio

delle scene e alle scelte autoriali si

situa cos una visione immersiva: si

proietta automaticamente cio nella

vicenda raccontata e si immedesima

pi facilmente con i personaggi.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Le singole scene vengono articolate secondo forme che

indirizzano lo spettatore nellarmonizzazione del racconto, nel

cogliere il senso di ci che accade sullo schermo, nel

percepire lo spazio e il tempo dellazione. La durata di una

scena determinata spesso dalla sceneggiatura e dalla

lunghezza dei dialoghi - pu tuttavia essere allungata, con

linserimento di dettagli, inquadrature secondarie, punti di vista

alternativi, ecc.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Le singole scene sono unite luna allaltra da raccordi sempre

pi perfezionati che permettono di passare da un punto

allaltro in modo lineare e senza sbalzi, rendendo invisibili gli

stacchi di montaggio.

Raccordi

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Raccordi

Raccordo sullo sguardo: dallinquadratura di un personaggio

che guarda in una direzione si passa a mostrare loggetto

dello sguardo. In questo caso il montaggio si percepisce ancor

meno perch la regia asseconda il desiderio dello

spettatore di guardare ci che il personaggio guarda.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Raccordi

Raccordo sul movimento: il personaggio inizia unazione

(spesso diretta verso fuori campo o zone nascoste) in una

inquadratura e la conclude in quella successiva. Anche qui il

montaggio incontra il desiderio dello spettatore di seguire

lazione e perci il taglio non si percepisce.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Raccordi

Raccordo sullasse: tra le due (o pi) inquadrature si mantiene

lo stesso asse tra soggetto inquadrato e macchina da presa,

mentre cambia la distanza.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Raccordi

Raccordo sonoro: un forte suono fuoricampo pu fungere da

pretesto per uno stacco di montaggio difficilmente

percepibile. Viceversa una musica o una voce a cavallo di due

diverse inquadrature funge da collante, legandole tra loro.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Lo spazio in cui la scena si svolge viene in generale mostrato

attraverso lalternanza di campi e controcampi, in modo da

offrire una visione ampia dellambiente.

Heat - La sfida (Michael Mann,

1995). Il primo incontro fra Neil

McCauley/Robert De Niro e il

Tenente Vincent Hanna/Al Pacino.

Il controcampo

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Montaggio alternato

Il montaggio alternato utilizzato per dare limpressione che

due azioni si stiano svolgendo nello stesso istante in due

luoghi differenti: consiste nellalternare le inquadrature girate

separatamente nei due ambienti; mentre il montaggio

parallelo, inventato da Griffith per il film Intolerance, usato

quando si accostano due eventi non necessariamente

contemporanei per mostrarne somiglianze o differenze.

L'altro uomo (Strangers on a Train), Alfred Hitchcock 1951.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Piano sequenza

Il montaggio pu anche essere preventivamente realizzato in

macchina, non tagliando la pellicola ma fermando la ripresa

per riprenderla in un secondo tempo; si pu anche girare

un piano sequenza, raccontando tutta una scena, anche divisa

in pi ambienti, senza mai interrompere la ripresa.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Esiste poi un montaggio, detto talvolta proibito, che articola

elementi e fasi della scena allinterno dellinquadratura,

utilizzando la profondit di campo e i movimenti di macchina.

Le relazioni fra gli elementi non sono costruite unendo diverse

inquadrature ma sfruttando la spazialit stessa della scena.

Montaggio interno

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Montaggio interno

Nella scena in cui Kane scopre il tentativo di suicidio di Susan,

la dinamica della vicenda racchiusa in una sola inquadratura.

Un montaggio normale scorporerebbe un primo piano con il

bicchiere e la bottiglietta, la donna riversa in campo medio e

lingresso di Kane e del suo maggiordomo in campo lungo,

mentre qui tutte le relazioni fra gli elementi della scena sono

risolte grazie allutilizzo di unampia profondit di campo.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Flash-back

I salti temporali, allindietro (flash-back) o in avanti (flash-

forward) previsti dalla sceneggiatura possono essere realizzati

in vari modi, anche con trucchi come dissolvenze e sfocature,

che fanno capire allo spettatore che si sta per visualizzare un

ricordo, una premonizione, qualcosa che comunque deraglia

dalla linearit cronologica dellazione.

>> 0 >> 1 >> 2 >> 3 >> 4 >>

Ellissi

Nel cinema classico hollywoodiano, teso a una narrazione

essenziale, i tempi morti vengono rimossi grazie a una miriade

di ellissi, piccoli tagli che frammentano lazione e la rendono

veloce senza nuocere alla sua fluidit o alla comprensione

degli eventi. Si mostra ad esempio linizio di un gesto (un tizio

che gira la maniglia di una porta) e si stacca per mostrarlo gi

compiuto (il personaggio, gi entrato, che chiude la porta).

View more