machiavelli. l’invenzione della letteratura politica lezioni d'autore

Download Machiavelli.  L’invenzione della letteratura politica Lezioni d'Autore

Post on 04-Jan-2016

33 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Machiavelli. L’invenzione della letteratura politica Lezioni d'Autore. Politico e letterato. La carriera politica. Dalla lettera al Vettori del 1513. Nuovi incarichi pubblici. La produzione letteraria 1512-1525. L’opuscolo De principatibus. Il Principe. Capitoli I-IX. Capitoli VII-IX. - PowerPoint PPT Presentation

TRANSCRIPT

  • Machiavelli. Linvenzione della letteratura politica

    Lezioni d'Autore

  • VIDEO

  • Politico e letterato

    Per Machiavelli la carriera letteraria un porto al quale ritornare, una consolazione, nei momenti in cui la carriera politica si arena per i cambi istituzionali del governo cittadino.

  • La carriera politica

    Comincia a svolgere incarichi politici per la Repubblica fiorentina nel 1498.Ambascerie presso le principali corti europee e nella parte centro-settentrionale della penisola.

    Nel 1512, con il ritorno dei Medici a Firenze, viene allontanato da tutti gli incarichi e condannato a un anno di confino, presso lAlbergaccio, in Val di Pesa.Nel 1514, sospettato di una congiura antimedicea, di nuovo condannato al confino.

  • Dalla lettera al Vettori del 1513

    Venuta la sera, mi ritorno in casa ed entro nel mio scrittoio; e in su l'uscio mi spoglio quella veste cotidiana, piena di fango e di loto, e mi metto panni reali e curiali; e rivestito condecentemente, entro nelle antique corti delli antiqui uomini, dove, da loro ricevuto amorevolmente, mi pasco di quel cibo che solum mio e che io nacqui per lui; e [] sdimentico ogni affanno, non temo la povert, non mi sbigottisce la morte; tutto mi trasferisco in loro.

  • Nuovi incarichi pubblici

    Machiavelli ottiene nuovi incarichi pubblici solo nel 1525, con la nuova cacciata dei Medici e la restaurazione della Repubblica.

    nuovamente allontanato da ogni carica pubblica nel 1527 e morir in quello stesso anno, senza aver ripreso alcuna attivit politica pratica.

  • La produzione letteraria 1512-1525

    Il Principe (1513-14), pubblicato postumo, seppure molto diffuso gi in manoscritto

    I Discorsi sopra la prima Deca di Tito Livio (1515-17)

    La Mandragola (1518)

    Le Istorie fiorentine (completate nel 1525)

  • Lopuscolo De principatibus

    Machiavelli scrive al Vettori gi nel 1513 di aver completato un opuscolo De Principatibus, su: Cosa sia un principato Quali ne siano le tipologie Come si possa ottenere In che modo si possa perdere

  • Il Principe

    Pur inserendosi nella tradizione medievale degli specula principis, il trattato di Machiavelli costituisce una novit assoluta nella letteratura italiana e pu essere considerata latto di nascita della letteratura politica.

    Lautore non descrive il principe ideale, fondando il suo ritratto sulla disciplina morale, ma il principe adatto a uno specifico tipo di contingenza storica La politica autonoma rispetto ai dettami della morale, soprattutto religiosa.

  • Capitoli I-IX

    I tipi di principato: ereditario e nuovo

    I principati nuovi possono essere acquistati con la virt o con la fortuna, presi grazie alle armi proprie o a eserciti mercenari.

  • Capitoli VII-IX

    Capitolo VII: La figura del duca Valentino, Cesare Borgia.

    Capitolo VIII: Il principato conquistato con la crudelt (che pu essere usata bene o male, quindi non un male di per s)

    Capitolo IX: Il principato civile, ricevuto direttamente dai cittadini.

  • Capp. X-XXIV Nuclei tematici

    Principato ecclesiastico Milizie e loro ruolo nel governo del principato Modalit di comportamento del principe con i sudditi Cause che hanno portato i principi italiani a perdere i loro principati (ignavia)

  • Capp. XXV e XXVI

    Capitolo XXV: Rapporto tra virt e fortuna

    Capitolo XXVI: Esortazione finale rivolta a un principe nuovo, che abbia fatto tesoro della lettura del trattato e sappia strappare lItalia dalle mani dei barbari ( ritenuta dalla critica unaggiunta successiva).

  • FINE

    Lezioni d'Autore