la riviera n°26 del 24-06-2012

Download La Riviera n°26 del 24-06-2012

Post on 20-Feb-2016

230 views

Category:

Documents

11 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

La Riviera n°26 del 24-06-2012

TRANSCRIPT

  • una musica dolce quella cheraggiunge le nostre orecchie.Mario Monti ha dichiarato che lapolitica fiscale del Governocambier: sar forte con i forti edebole con i deboli. Sincero, maesagerato.

  • DOMENICA 24 GIUGNO 2012 LA RIVIERA 02

  • DOMENICA 24 GIUGNO 2012 LA RIVIERA 03

    RRuggero Calvano avevatroppe cose contro perpoter vivere a lungo: eranato nel 1850, faceva lattore distrada, gli piacevano le donne edera anarchico. Ma quello che loperse veramente fu lorgoglio, ilpeggiore dei suoi vizi. A recitarecommedie nelle strade non ciguadagnava poi tanto, cos misesu una banda e prese a rapinarele case dei nobili. Assunse ilnome di brigante Galera e fecerazzie fra le aristocratiche magio-ni. Divenne famigerato e spaval-do e arriv a derubare il pipotente dei signori che per lavarelaffronto sbors oro a fiumi alfine di individuare il colpevole.Ruggero fin in catene fra le filadei sospettati e sottoposto, comegli altri, allinterrogatorio digaranzia che si usava ai tempi.Una raffica di legnate e poi ladomanda: sei tu il briganteGalera che ha fatto razzia nellacasa di sua signoria? Ti dichiaritu, servo di sua signoria?.Ruggero, come i compagni disventura, neg la colpevolezza eassicur la sua sottomissione.Poi, proprio quando i torturatorisi stavano per arrendere, il pettogli si gonfi e lorgoglio gli spinsefuori le parole di bocca. Nonsono un servo di tua signoria.Sono il brigante Galera che incasa tua ha fatto razzia... Lelegnate, a queste parole cadderocon violenza maggiore e cessaro-no quando Ruggero era ormai inagonia. E ancora lorgoglio vinseil dolore e tir fuori lultimo fiatoprima della morte. Sono il bri-gante Galera e il bene pi prezio-so ho rubato in casa tua, il cuoredi tua figlia roba mia... Il basto-ne spezz la vita e le ultime paro-le di Ruggero, ma il nobile riusca sentirle. Mand i servi in casa.Vittoria, la pi giovane delle suefiglie non si trov. La ragazzaricomparve a padre morto, dopolungo tempo, con un figlio ormaigrande al seguito. RuggeroCalvano in tutto uguale al padre,anche nellorgoglio.

    SIDERNO TRAOSTRICHE E COZZE

    LORGOGLIODEL BRIGANTEGALERA

    LE COLONNE DI ERCOLELE COLONNE DI ERCOLE

    UNA STORIAUNA STORIA

    CAPO SPARTIVENTO

    CCARARTOLINE PER LA PTOLINE PER LA PADADANIAANIA * di Antonio Calabr

    Le notizie pi lette della settimana su larivieraonline.com

    1) CARLO CELADON, UN PECCATO ORIGINALE

    Dati larivieraonline.com

    Mimmo Gangemi al Calabria-WolfsburgMimmo Gangemi al Calabria-Wolfsburg

    TTerre bianche arroventatedal sole. Paesaggi daFar-West allitaliana, con

    piante spinose di capperi eulivi profumati e saggi, e poiancora canyon, e cimescoscese e dirupi e valloniinsidiosi. Terra selvaggia eforte, splendente di luce, apochi passi dal mare, pocooltre quel Capo che sinsinuanello Jonio e che provvede atener divisi i venti e aperti icuori.

    2) SIDERNO: ARRIVA LA COMMISSIONE DACCESSO

    3) LOMBARDO: UNIMBROGLIONE POLITICO

    4) LEI NON SA CHI SONO IO

    5) FESTA DELLA MUSICA EUROPEA: SIDERNO C

    6) UNA STORIA: LALITO DI CATERINA

    7) ASSEMBLEA DEI SINDACI: IMPERITURA PRESIDENTE

    A Wolfsburg stato presentato il Premio lettera-rio Calabria-Wolfsburg. I promotori dellevento,Maria Lia Ciconte, architetto, e Gilberto Floriani,direttore del Sistema bibliotecario Vibonese,hanno scelto la settimana dei festeggiamenti del50 anniversario dellemigrazione italiana nellacitt della Volkswagen. Gli scrittori selezionatisono stati: Vito Teti con Pietre di Pane; MauroMinervino con Statale 18; Angelo Bubba conMaliNati; Francesca Viscone con Concerto aBerlino; Mimmo Gangemi con La signora diEllis Island. Tutti scrittori affermati, ma dallaprossima edizione questo premio mirer a faremergere giovani autori calabresi che vivono inGermania.

    IIn un periodo storico in cui lavita umana dei sidernesi disprezzata, le ostriche sonogi tornate sui tappeti rossi e coldoppio petto e gemelli si blinda-no nei loro G8. Da qualche setti-mana fanno finta di non conosce-re pi quelle cozze che le hannoospitate nella fogna. Riccardo Ritorto ha fallitoparlaalla pancia del popolo e non allatesta, a don Pep e non pi a donSimuni. Guarda i brocchi e nonvede le razze, bisbigliano ritiratinei loro circoli antiatomici. SeSiderno crolla, loro sanno comespostarsi di lato. Per eredithanno la via di fuga nel pedigreee lExcelsior nel sangue. E oggi siaffrettano a pagare felici la tassadi successione: la tramanderannoai loro figli che vivranno puliti ilthe day after. La borghesia diprovincia vince sempre, perchgioca sul sicuro. Nelle bische enelle regge.I coloni questa volta si sono tiratida soli la zappa sui piedi e impo-tenti lasceranno spazio a quegliintoccabili che hanno gi distri-buito gli inviti per il gran gal.Intanto qualcuno spera ancoranel gran finale.

    Festa dellemigrazione Calabro -Tedesca: I primi 50 anni nella citt della Volswagen

  • ATTUALIT

    DOMENICA 24 GIUGNO 2012 LA RIVIERA 04

    Larma migliore pergarantirsi la soprav-vivenza di un siste-ma di potere corrotto ilcostruirsi intorno unasociet colpevole. Questo avvenuto in generale inItalia, in particolar modosi realizzato in Calabriadove lassenza colpevoledi un potere statuale ingrado di dare pari oppor-tunit e condizioni di vitanormale ha infettato lin-tero tessuto sociale. Perdecenni il fare senza stato il principio guida deicalabresi. Trovarsi un lavo-ro, curarsi, studiare... anzi-ch un diritto lo si inter-pretato come lelargizionedi un potere, un favore enon una legittima aspira-zione. La gara fra la gente stata quella a chi era pifurbo, a chi aveva lamicopi importante. Anche la-vere giustizia stata unalotta fra la propria forza equella di un amico abba-stanza forte da sanare itorti. Lassenza di un pote-re statuale che fosse padree non patrigno, di unpotere centrale debole hacontribuito alla creazionedi una societ colpevole. Eun consesso sociale perva-so dal senso di colpa diventato il covo ideale diun groviglio di poteri,grandi e piccoli. Una casadalle mura solide che soloun terremoto potrebbe

    spazzare via. Un edificiodi cemento armato chedovrebbe essere distruttoda chi comunque ha con-tribuito a costruirlo.Usciamo fuori dallipocri-sia dellessere in maggiorparte onesti perch ,appunto, una finzione.Diciamo piuttosto che nonsiamo geneticamente incli-ni al malaffare, ma abbia-mo ceduto spesso allefacilitazioni che ci si pre-sentavano davanti. Nontutti, c gente che si sempre sottoposta a ognigenere di sacrifici, che nonha mai chiesto col cappel-lo in mano. A questi ulti-mi altro non si potrebbefare se non costruirgli unpiedistallo e chinarsi aisuoi piedi. Ma tanti di noihanno chiesto, per se, peri figli, per gli amici. Tantidi noi davanti a ripetutischiaffi si sono stancati diporgere laltra guancia.Parecchia gente le cara-melle da piccoli le ha fre-gate. Il sistema di poterecorrotto che regge laCalabria punta su questoper vivere, a ogni protestatira le orecchie ai pi esa-gitati, ricordandogli ancheil pi antico dei favori. Aquesto ricatto non bisognapi soggiacere, non per sestessi ma per i propri figli,ai quali da subito bisognainsegnare che le caramellesi pagano.

    Non vi sentite colpevoli se aveterubato le caramelle da bambini

    NORDICI & SUDICIDI GIOACCHINO CRIACO

    Il 21 Giugno Piazza Porto Salvo ha bal-lato dalle 19.00 fino alle 2 di notte. Lapassione, la vivacit e il calore dellatarantella nostrana hanno animato laprima delle tre serate della FestaEuropea della Musica. La manifestazio-ne si aperta con un apericena con pro-dotti tipici offerti dalle Cantine Pichilli.Alle 20.30 iniziato lo spettacolo. IGioia Popolare, Taran Quartet, iLisarusa, gli Etnosound, FrancescoLoccisano, Mimmo Cavallaro, CosimoPapandrea e i TaranProject hanno por-tato tutta la loro energia e il loro talentonella citt di Siderno. E la citt ha risposto con calore e affetto.La serata stata presentata con ironia esimpatia da Alberto Gatto e MicheleMacr. I due showman non si sonorisparmiati tra gags al rum e tagli dicapelli improvvisati sul palco. A fare daspalla allo spettacolo il salotto stampa dela Riviera ha intrattenuto il pubblicotra unartista e laltro. A condurre questo

    spazio le nostre giornaliste, AntonellaItaliano e Eleonora Aragona. Lospitepi atteso e seguito stato il sindacoRitorto accompagnato da OresteRomeo, coordinatore provinciale dellalista Scopelliti. La PiGreco Communication, organizza-trice delle serate, ha fatto delle sceltecoraggiose, ma stata ripagata dalla par-tecipazione della gente e dal sostegnodegli imprenditori e della Cisl che hannosupportato la manifestazione. Il messag-gio della Festa stato chiaro.

    Nonostante tutte le difficolt Sidernoc, vuole resistere e vuole riuscire asuperare questo momento. Lo vuolefare come comunit, unita e compatta.Anche la scelta di fare tre serate, e nonlimitarsi ad ununica data, stato unmodo per creare qualcosa per una cittche se lo merita.Levento stato anche trasmesso indiretta su Telemia e su Studio 54Network.

    Eleonora Aragona

    Note Europee a SidernoDa gioved a ieri sera la Locride ha ballato in piazza Portosalvo

    Forse aveva ragione il discepolofedele di Lenin quando afferma-va che i comunisti sono fattiduna pasta speciale, uomini noncomuni, cio. Ma certo che il dr.Salvatore Maria Costarella, quaranta-settenne, primario del reparto di

    Chirurgia durgenza degli OspedaliRiuniti di Reggio Calabria, un chi-rurgo, fatto duna pasta speciale, cioun chirurgo cos come nel campodegli studi Benedetto Croce unmaestro. Gli uomini elevati nonhanno bisogno di aggettivi, che, lungidal qualificarli, piuttoso li delimitanoe li rendono confrontabili. Tale il gio-vane, gi maestro, dr. SalvavoreMaria Costarella, che con il suo bistu-ri, sensibile alle sue dolci mani, comeun termometro, toglie tenebre alcorpo e gli restituisce la luce, scerpan-do il male oscuro dal bene intrappola-to. Cos avvenuto a me, con unpiede gi nella fossa, esse