la depressione: malattia e cure di roberto mondin

Download La depressione: malattia e cure di Roberto Mondin

Post on 11-Jan-2015

1.783 views

Category:

Documents

5 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

 

TRANSCRIPT

  • 1. DEPRESSIONE: LA MALATTIA LE CURE Dott. Roberto Mondin
  • 2.
    • PERCHE PARLARE DI DEPRESSIONE?
    • LA DEPRESSIONE E UN AMPIO PROBLEMA INDIVIDUALE E SOCIALE:
    • E cos diffusa che nel corso dell'esistenza colpisce almeno una volta una persona su cinque.
    • Si calcola che il 50% dei pazienti depressi non viene diagnosticato.
    • Circa il 10% delle assenze dal lavoro dovuto a sintomi riferibili a depressione con un costo sociale molto elevato.
  • 3.
    • La depressione come sofferenza emotiva
    • descritta
    • fin dallantichit:
  • 4. I tormenti del Re Saul nellAntico Testamento -libro di Samuele - alleviati con la musica dal giovane Davide
  • 5. Aiace Telamonio suicida nellIliade di Omero amareggiato per non avere avuto le armi di Achille .. sarebbero oggi descritti come depressione.
  • 6.
    • Nel tempo sono stati fatti continui tentativi di descrivere e comprendere la depressione, ad es.:
    • Ippocrate nel 400 a.c. parla della melancolia
    • 30 d.c. Auro Cornelio Celso in De re medicina correla la melancolia con le alterazioni della bile nera tale concetto perdura per tutto il medioevo
    • Nel 1686 Bonet descrive la maniaco-melancholicus (disturbo bipolare)
    • Nel 1899 Emil Kraepelin differenzia il disturbo maniaco-depressivo dalla demenzia precox (schizofrenia).
  • 7.
    • Molto varie le descrizioni letterarie:
    • il male oscuro lanemia dellanima il male di vivere
  • 8. ma anche cliniche: si parlato di melanconia, depressione endogena, di depressione reattiva, nevrosi depressiva, di depressione mascherata, di depressione senile, di depressione organica, di depressione atipica, di valenze ciclotimiche, ecc. ecc. ecc.
  • 9.
    • Attualmente si ritiene che non si debba parlare di malattie diverse e separate, ma di un continuum tra una forma e l'altra che varia a seconda della struttura di personalit, dei casi della vita, delle vicende personali e relazionali o, con altro approccio medico - biologico, della qualit e quantit del deficit dei neuro-trasmettitori cerebrali e dalla correlazione di sintomi evidenziati.
  • 10. LA DEFINIZIONE ATTUALE DI DEPRESSIONE
    • in termini clinici per DEPRESSIONE si intende una irregolarit del tono dellumore,
    • protratta nel tempo per un periodo di almeno due settimane,
    • associato a sensibili modificazioni del pensiero, del comportamento e delle funzioni fisiologiche ,
    • con disagio significativo o significativa compromissione del funzionamento sociale, lavorativo, relazionale ecc.
  • 11.
    • La modificazione dellumore (al pari dellansia o del dolore fisico) un esperienza emotiva universale , connaturata all'essere umano e rappresenta una delle modalit con cui l'uomo si relaziona col mondo esterno e permette all'uomo, nelle difficolt, di fermarsi e di riadattare e riorganizzare i propri comportamenti per superare le frustrazioni, le delusioni e le perdite oppure, nelle situazioni felici, di attivarsi per sfruttare al meglio le occasioni.
    • Vivere significa affrontare costantemente dei cambiamenti e quindi sempre presente il rischio di passare da adattamenti dellumore fisiologici alla depressione patologica.
    IL TONO DELLUMORE COME MECCANISMO DI ADATTAMENTO
  • 12. RAPPRESENTAZIONE GRAFICA DELLANDAMENTO DELLUMORE NORMALITA MANIA IPOMANIA DEPRESSIONE SUBCLINICA DEPRESSIONE UMORE NORMALE EPISODIO MANIACALE DEPRESSIONE MAGGIORE TONO DELLUMORE TEMPO
  • 13. I SINTOMI DELLA DEPRESSIONE :
    • Emotivita e cognitivit: tristezza, disperazione, indifferenza, non provare sensazioni, vuoto interno, apatia indecisione, anedonia, diminuita capacit attentiva e mnemonica, pessimismo, idea di morte, idee di rovina,di auto-svalutazione, di indegnit, senso di colpa.
    • Comportamento : rallentamento, ipomimia, irrequietezza, inibizione.
    • Funzioni fisiologiche : insonnia e ipersonnia, sento di tensione, diminuzione di forze, vertigini, ipotensione, dispnea, stipsi, colite, perdita di appetito, perdita di peso, senso di freddo, cardiopalmo, dolori diffusi ecc.
  • 14. Il DSM-IVTR Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali dellAmerican Psychiatric Association, descrive i criteri per la diagnosi di Depressione Maggiore
    • Episodio Depressivo maggiore
    • 5 o pi dei seguenti sintomi devono essere presenti durante lo stesso periodo di due settimane e rappresentare un cambiamento rispetto alla funzionalit precedente; almeno uno dei sintomi deve essere l'umore depresso o la perdita di interesse o di piacere.
    • 1) Umore depresso per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno, come indicato sia da un'osservazione soggettiva (sentirsi tristi o vuoti), sia osservato da altri (apparire piangente) N.B.: In bambini o adolescenti pu essere osservata irritabilit
    • 2) Marcata perdita di interesse o di piacere in tutte o quasi tutte le attivit per la maggior parte del giorno, quasi ogni giorno (come indicato sia da un'osservazione soggettiva, sia osservato da altri)
    • 3) Significativa perdita di peso (quando non a dieta) o aumento di peso (per esempio un cambiamento di pi del 5% di peso corporeo in un mese), o diminuzione o aumento dell'appetito quasi ogni giorno N.B.: In bambini considerare anche il mancato aumento ponderale atteso
    • 4) Insonnia o ipersonnia quasi ogni giorno
    • 5) Agitazione o rallentamento psicomotorio quasi ogni giorno (osservabile da altri, non sensazioni meramente soggettive di di incapacit di rimanere fermo o di essere rallentati)
  • 15. Episodio Depressivo maggiore (seguito)
    • 6) Perdita di energia o stanchezza quasi ogni giorno
    • 7) Sentimenti di mancanza di valore o di colpa eccessiva o inappropriata (che pu essere delusionale) quasi ogni giorno (non meramente auto-punitivi o sul fatto di essere malati)
    • 8) Diminuita capacit di riflettere e concentrarsi , o indecisione, quasi ogni giorno (sia sensazioni soggettive, sia osservabili da altri)
    • 9) Pensieri ricorrenti di morte (non solo paura di morire), ricorrenti ideazioni di suicidio senza un piano specifico o tentativi di suicidio o piani specifici di suicidio
    • .
    • I sintomi causano un disagio clinicamente significativo o senso di inferiorit nella vita sociale , nel lavoro e in altre aree importanti
    • I sintomi non devono essere dovuti a effetti psicologici di una sostanza (ad esempio un medicamento, una droga) o a una condizione patologica generale (per esempio ipertiroidismo)
  • 16.
    • FORME DI DEPRESSIONE
    • I sintomi fin qui esposti si collocano con diverse modalit/gravit in diverse forme di depressione che sono:
    • Disturbo depressivo maggiore (DDM) noto anche come depressione unipolare e disturbo unipolare, si tratta di un disturbo depressivo episodico grave. I sintomi devono essere presenti per almeno due settimane e rappresentano una modificazione rispetto al funzionamento precedente. Pi comune nelle donne che negli uomini (2:1). Variazione diurna dei sintomi con peggioramento nelle prime ore del mattino. Sono presenti rallentamento o agitazione psicomotoria. Associato a segni vegetativi e deliri congruenti con l'umore;possono essere presenti allucinazioni. Et mediana di esordio 40 anni, ma pu manifestarsi ad ogni et.
    • Disturbo distimico (precedentemente noto come nevrosi depressiva) meno grave del DDM, pi comune e cronico nelle donne. Esordio insidioso. Si manifesta pi spesso con storia di stress

Recommended

View more >