impresa organizzazione aziendale e rapporti con l'ambiente

Download Impresa Organizzazione Aziendale e rapporti con L'ambiente

Post on 01-Dec-2014

9.438 views

Category:

Business

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

 

TRANSCRIPT

  • 1. L'impresa:
    • definizioni
    • natura
    • finalit
  • 2. Limprenditore Limprenditore di successo colui che sa cogliere le opportunit presenti sul mercato o, addirittura, riesce a crearle generando nuovi bisogni.
  • 3. LEVOLUZIONE ED IL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI
    • LA VITA DI CIASCUN ESSERE UMANO E CARATTERIZZATA DA UNA SERIE DI BISOGNI CHE RICHIEDONO SODDISFACIMENTO
  • 4. IL BISOGNO Stato soggettivo di mancanza di determinati beni materiali o di servizi o, pi in generale, di situazioni psicologicamente o socialmente appaganti.
  • 5. BISOGNI
    • BENE MATERIALE
    • SERVIZIO
    • SITUAZIONE PSICOLOGICAMENTE APPAGANTE
    • INOLTRE PU0 RIGUARDARE UN
    • SINGOLO INDIVIDUO
    • COLLETTIVITA'
  • 6. BISOGNO SOGGETTIVO VARIABILE
    • DIPENDE DAL PERIODO
    • STORICO
    • POSIZIONE SOCIALE
    • REDDITO
  • 7. LATTIVITA ECONOMICA L insieme delle attivit con le quali luomo si procura, produce e utilizza i beni e i servizi, individuali o collettivi, necessari a soddisfare i suoi bisogni.
  • 8. FASI DELLATTIVITA ECONOMICA
    • PRODUZIONE
    • SCAMBIO
    • CONSUMO
    • RISPARMIO
    • INVESTIMENTO
  • 9. SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI ECONOMICI AZIENDE ORGANIZZAZIONI ECONOMICHE CHE UTILIZZANO LE RISORSE DISPONIBILI PER PRODURRE E CONSUMARE BENI E SERVIZI CON STRUTTURE ADEGUATE DENOMINATE
  • 10. L'impresa:
    • Il c.c. non definisce limpresa ma limprenditore.
    • Lart. 41 della Costituzione indica i caratteri e le finalit dellattivit economica che nella maggior parte dei casi organizzata ad impresa e quindi come attivit ...
  • 11. L'impresa:
    • imprenditoriale, sancendo che liniziativa economica libera e che non pu svolgersi in contrasto con lutilit sociale e in modo da recare danno alla sicurezza, alla libert ed alla dignit umana.
  • 12. Il concetto dimpresa risulta dallunione di pi aspetti:
    • Soggettivi: ossia limprenditore come soggetto (art. 2082 del c.c.)
    • Funzionali: limpresa come attivit economica
    • Oggettivi: lazienda (art.2555 c.c.) quale complesso organizzato di beni per lattuazione della funzione imprenditoriale
  • 13. CONFRONTO TRA IL CONCETTO DI AZIENDA CON QUELLO DI IMPRESA
    • LART. 2555 C.C.:
    • L AZIENDA E IL COMPLESSO DEI BENI ORGANIZZATI DALLIMPRENDITORE PER LESERCIZIO DELLIMPRESA
  • 14. ELEMENTI CHE ACCOMUNANO LIMPRESA CON LAZIENDA
    • NEL C.C. NON ESISTE UNA DEFINIZIONE DI IMPRESA
    • ESSA SI DESUME DA QUELLA DI IMPRENDITORE CONTENUTA NELLART. 2082 C.C.
  • 15. Art. 2082 c.c.
    • E IMPRENDITORE CHI ESERCITA PROFESSIONALMENTE UNATTIVITA ECONOMICA ORGANIZZATA AL FINE DELLA PRODUZIONE O DELLO SCAMBIO DI BENI O DI SERVIZI
  • 16. Limprenditore
    • E colui che intraprende unattivit economica e organizza le persone e i mezzi al fine di realizzare la produzione o lo scambio di beni e servizi, assumendosi contemporaneamente tutti i rischi ad essa connessa.
  • 17. IMPRENDITORE
    • Lattivit di imprenditore caratterizzata dalla professionalit , cio dall esercizio abituale di una attivit economica per il raggiungimento del lucro.
  • 18. AZIENDA
    • Lazienda il complesso di persone e di beni di cui si avvale limprenditore per svolgere lattivit dimpresa.
  • 19. LIMPRESA
    • Limpresa lattivit economica di produzione e scambio di beni e servizi svolta dallimprenditore, che ha come fine il conseguimento del lucro.
  • 20. BISOGNI (ECONOMICI)
    • ATTUALI
    • FUTURI
    RISPARMIO
  • 21. AZIENDE AZIENDE DI PRODUZIONE CREARE UTILITA
  • 22. AZIENDE DI PRODUZIONE PRODUZIONE CREAZIONE DI UTILITA Solo questo il motivo che le fa nascere e che determina il protrarsi e il terminare della loro esistenza.
  • 23. FUNZIONE STRUMENTALE DELLAZIENDA
    • Le aziende sono unit la cui ragione di esistere risiede nellesistenza dei bisogni umani, il cui soddisfacimento richiede consumo e quindi produzione di beni e servizi.
  • 24. LA FUNZIONE STRUMENTALE DELLAZIENDA LAZIENDA E UNO STRUMENTO MEDIANTE IL QUALE LUOMO OPERA, SISTEMATICAMENTE, IN CAMPO ECONOMICO.
  • 25. REALTA AZIENDA
    • CARATTERISTICHE STRUTTURALI
    • CARATTERI OPERATIVI
    • DURATA NEL TEMPO
    • FUNZIONE SOCIALE
  • 26. CLASSIFICAZIONE DELLE AZIENDE IN BASE ALLO SCOPO
    • AZIENDE DI PRODUZIONE
    • AZIENDE DI EROGAZIONE
  • 27. AZIENDE DI PRODUZIONE O IMPRESE O AZIENDE PROFIT ORIENTED
    • PRODUCONO BENI E SERVIZI PER IL MERCATO
    • CON OBIETTIVO LUTILE
    • LA PRODUZIONE RAPPRESENTA LO STRUMENTO PER CONSEGUIRE UN GUADAGNO (LUCRO)
    • PRODUZIONE SULLA BASE DI UNA PRESUNTA DOMANDA DEL MERCATO
  • 28.
    • AZIENDE DI PRODUZIONE DIRETTA (TRASFORMAZIONE MATERIALE FISICO-TECNICA)
    • AZIENDE DI PRODUZIONE INDIRETTA (TRASFORMAZIONE ECONOMICA NEL TEMPO E NELLO SPAZIO )
  • 29. SETTORE DI ATTIVITA
    • PRIMARIO (RISORSE IN NATURA)
    • (AGRICOLE O ESTRATTIVE)
    • SECONDARIO (PRODUZ. DIRETTA)
    • (CHIMICHE - TESSILI - ALIMENTARI)
    • TERZIARIO (PROD.INDIRETTA DI BENI E PRODUZIONE DI SERVIZI)
    • (MERCANTILI E SERVIZI)
    • TERZIARIO AVANZATO
    • (PRODUZ. SERVIZI)
    • (AZIENDE DI INFORMATICA, DI CONSULENZA FINANZIARIA E LEGALE)
  • 30. LE AZIENDE DI EROGAZIONE O DI CONSUMO O AZIENDE NON PROFIT
    • SCOPO PRINCIPALE IL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI
    • DEFINITA DI CONSUMO PERCHE:
    • CE IL REPERIMENTO DI RISORSE FINANZIARIE
    • IL CONSUMO DELLE STESSE PER ACQUISIRE BENI E SERVIZI