il partigiano johnny - ?· linguistica generale dott.ssa simona brusco ... comprensione...

Download Il partigiano Johnny - ?· Linguistica generale Dott.ssa Simona Brusco ... comprensione linguistica,…

Post on 15-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

Letteratura italiana contemporanea

Dott.ssa Nora Moll Numero di crediti (CFU) 6 Obiettivi e contenuti del corso Titolo del corso: La letteratura italiana del 900: tra narrazioni nazionali e immaginari mondiali Obiettivi e contenuti: Il modulo si propone di tracciare un percorso allinterno della produzione letteraria italiana (in particolare narrativa) del Novecento e del primo decennio del XXI secolo, individuando come filo conduttore lapertura verso letterature altre e verso immaginari lontani, extraeuropei. In una fase preliminare, saranno discussi e messi criticamente a confronto gli stessi concetti di letteratura nazionale, letteratura europea e letteratura mondiale; di questultimo saranno infatti evidenziati la nascita e la successiva evoluzione, dalla Weltliteratur alla global literature e alla littrature-monde, postcoloniale e migrante. Calando tale discussione teorica in un contesto critico e applicativo, saranno prese in esame movimenti letterari come il Futurismo, il neorealismo e le neoavanguardie, focalizzando inoltre su scrittori e scrittrici come F.T. Marinetti, Elio Vittorini, Ennio Flaiano, Beppe Fenoglio, Alberto Moravia, Gianni Celati, Italo Calvino, Gabriella Ghermandi e Cristina Ali Farah, Organizzazione del corso Il corso si svolge nel primo semestre. Modalit desame Prova orale a fine corso. Testi obbligatori per lesame - Casadei, A., Santagata, M., Manuale di letteratura italiana contemporanea, Bari, Laterza, 2007. - Gnisci, A., Sinopoli, F., Moll, N., La letteratura del mondo nel XXI secolo, Milano, Bruno Mondadori, 2010. Inoltre, due testi a scelta tra:

F.T. Marinetti, Mafarka il futurista, 1909 E. Vittorini, Conversazione in Sicilia, 1941 E. Flaiano, Tempo di uccidere, 1947 C. Pavese, La luna e i fal, 1949 B. Fenoglio, Il partigiano Johnny, 1968 I. Calvino, Le citt invisibili, 1972 A. Moravia, La donna leopardo, 1991 G. Ghermani, Regina di fiori e di perle, 2006 C. Ali Farah, Madre piccola, 2006 N.B.: Gli studenti NON FREQUENTANTI dovranno leggere e approfondire QUATTRO testi/autori di narrativa, anzich due.

Testi di riferimento consigliati - Tomassello, G., LAfrica tra mito e realt. Storia della letteratura coloniale italiana, Palermo, Sellerio, 2004 - Calabrese, S., www.letteratura.global. Il romanzo dopo il postmoderno, Torino, Einaudi, 2005

Linguistica generale Dott.ssa Simona Brusco Numero di crediti (CFU) 6 Obiettivi e contenuti del corso Le tematiche e le esercitazioni affrontate durante il corso sono volte alla comprensione delle problematiche e dei metodi di riflessione della linguistica generale e allacquisizione dei suoi strumenti di analisi di base. Cenni sulle radici storiche e sui recenti sviluppi interdisciplinari degli studi linguistici faranno da introduzione alla disciplina, offrendo una panoramica metodologica, critica e storica delle varie direzioni di ricerca. In un quadro semiotico-linguistico, a partire dallesplorazione degli elementi e dei principi generali e comuni a ogni comunicazione - utenti, segno, canale -, verranno man mano messe in luce quali sono le caratteristiche specifiche delle lingue storico-naturali: la grammaticalit, la contestualit informale, lindefinita estensibilit del campo noetico, la metalinguisticit riflessiva, la discorsivit. I laboratori previsti durante il corso, sullinformalit e sulla non-linearit dei processi di comprensione linguistica, facendo da corollario alle tematiche affrontate, offriranno loccasione di applicare gli strumenti di analisi che la linguistica adopera in rapporto con la vita storica, sociale e con gli usi che gli individui ne fanno nel loro esprimersi concreto. Inoltre, in questo modo, si intende richiamare l'attenzione sull'importanza del ricevente e della complessa attivit dellinterpretazione del messaggio linguistico, in genere trascurati negli studi linguistici.

Organizzazione del corso Il corso si articola attraverso lezioni orali e incontri laboratoriali. Modalit desame Esonero scritto in itinere e esame finale orale. Testi obbligatori per lesame

- Tullio De Mauro, Lezioni di linguistica teorica, Manuali Laterza, 2008 Da studiare: i capitoli 1, 2, 3, 4 - esclusi i paragrafi 6, 7, 8, 9 e 10 - e 5 - dal paragrafo 2 -.

Tullio De Mauro, Capire le parole, Laterza, 2002 Da studiare: i capitoli 1, 3. Da leggere: i capitoli 5 e 6.

Testi di riferimento consigliati G. Basile, et alii, Linguistica generale, Roma, Carocci 2010 G. Graffi, S. Scalise, Le lingue e il linguaggio, Bologna, il Mulino, 2003. F. Fanciullo, Introduzione alla linguistica storica, Bologna, il Mulino, 2007. L. Lorenzetti, Introduzione all'italiano contemporaneo, Roma, Carocci 2002 R. Simone, Fondamenti di linguistica, Laterza, 2005 F. Albano Leoni, P. Maturi, Manuale di fonetica, Roma, Carocci , 2002, ristampa 2007 o successive

Organizzazioni Internazionali

Dott. Guido Caldari Numero di crediti (CFU) 6 Obiettivi e contenuti del corso Consentire allo studente una formazione di base sulla cooperazione internazionale, in particolare su: - elementari nozioni di diritto internazionale; - aspetti istituzionali dellorganizzazione internazionale; - il processo storico dellunificazione europea.

Organizzazione del corso Le lezioni si svolgono nel primo semestre. Modalit desame Prova orale a fine corso. Testi obbligatori per lesame Dispense: - LOrganizzazione Internazionale - Il processo dintegrazione europea

Testi di riferimento consigliati Pubblicazioni concernenti le singole organizzazioni internazionali

Teoria e storia della traduzione Dott. Francesco Laurenti Numero di crediti (CFU) 3 Obiettivi e contenuti del corso l corso si propone di affrontare il multiforme ambito della teoria e della prassi traduttiva in una dimensione sia diacronica che sincronica. Si intende introdurre i fondamenti teorici della 'traduttologia' mediante costante riferimento a esempi traduttivi relativi a tutti i livelli della lingua e ai principali tipi testuali. Si introdurranno poi alcune nozioni fondamentali, anche in una prospettiva storica, utili a discutere la natura della traduzione e il rapporto che essa instaura con le discipline linguistiche e semiotiche. Organizzazione del corso Le lezioni si svolgeranno nel primo semestre. Modalit desame Lesame consiste in un colloquio orale sugli argomenti trattati. Al termine delle lezioni verr proposto agli studenti una prova scritta intermedia (facoltativa) con domande aperte relative agli argomenti trattati a lezione. Il risultato dellesame scritto far media con il risultato del colloquio orale, che riguarder una illustrazione dei contenuti dei contributi indicati in bibliografia per lo studio individuale. Testi obbligatori per lesame. A lezione verranno presentate agli studenti delle dispense curate dal docente. Si rinvia, al riguardo, alla bibliografia qui consigliata. Testi di riferimento consigliati

Paz O., Traduzione: letteratura e letteralit, in La teoria della traduzione nella storia e Teorie contemporanee della traduzione, a cura di S. Nergaard, Milano, Bompiani, 2002. (pp. 283-297)

Even-Zohar I., La Posizione della letteratura tradotta all'interno del polisistema letterario, in Teorie contemporanee della traduzione, a cura di S. Nergaard, Milano, Bompiani, 2002 (pp. 225-238) [orig.: Even-Zohar, Itamar, "The Position of Translated Literature within the Literary Polysystem", in Papers in Historical Poetics, Tel Aviv, Porter Institute, 1978. (pp. 21-28)]

Guglielmi M., "La traduzione letteraria" in Introduzione alla letteratura comparata, a cura di A. Gnisci. Milano, Bruno Mondadori, 2002. pp.155-180.

Morra V., Note per una didattica della storia della traduzione, di futura pubblicazione su AION, sez. germanistica.

Parks T.,Tradurre linglese, Bompiani, Milano 1998 (selezione di capitoli) [orig.: Translating Style: English Modernists and their Italian Translations, Cassells, 1997]

Newmark P., Teoria e pratica della traduzione in La Traduzione: problemi e metodi, Milano, Garzanti, 1988. pp.17-44

Laurenti F traducibile la bellezza se cangiante? G. M. Hopkins in Italia attraverso Pied Beauty tradotto da Eugenio Montale e Beppe Fenoglio in Rivista di Letteratura Italiana, n.3/2010, Fabrizio Serra Editore, Pisa-Roma, pp. 125-136;

NERGAARD S., Introduzione in La Teoria della traduzione nella storia, Milano, Bompiani, 1993, pp. 7-24;

Teoria e prassi dellinterpretazione di conferenza Prof.ssa Josiane Tourres Numero di crediti (CFU) 3 Obiettivi e contenuti del corso Dopo aver presentato i diversi tipi di Interpretazione di Conferenza e prima di arrivare alla tecnica della presa di appunti, le diverse tappe per giungere allInterpretazione Consecutiva.

Organizzazione del corso - Cenni storici dellInterpretazione di Conferenza. - Lannotazione grafica in Interpretazione Consecutiva - I legami sintattico-concettulai nellInterpretazione Consecutiva - La presa di appunti in Interpretazione Consecutiva (simboli, segni, abbreviazioni, ecc) - Esami concreti di presa di appunti in Interpretazione Consecutiva - Alcuni aspetti pratici della professione: come usare la consecutiva nellambito del lavoro.

Modalit desame Una prova orale a fine corso

Testi di riferimento consigliati ROZAN J.F., La prise de notes en Interprtation Conscutive, .Georg, Genve, 1956.

HERBERT J :, Manuel de lInterprte, Georg, Genve, 1952

GRAN Laura, L'annotazione grafica nell'interpretazione consecutiva, Universit degli studi Trieste, 1985, Trieste.

ALLIONI S :, Elementi di Grammatica per linterpretazione consecutiva, SERT 10, 1998 Universit degli Studi di Trieste.

Elementi di Grammatica e Strutture Linguistiche Lingua inglese Dott.ssa Valeria Petrocchi Numero di