grid parity

Download Grid Parity

Post on 22-Jun-2015

296 views

Category:

Lifestyle

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

La grid parity, cioè la pari convenienza economica tra l’energia prodotta da un impianto fotovoltaico e quella acquistata dalla rete e prodotta da combustibili fossili, che sembrava un obiettivo ancora lontano, oggi diventa realtà: Officinae Verdi Spa, Joint Venture tra Unicredit, WWF e un partner industriale Solon, grazie ad un modello-approccio innovativo e ad un network esteso su tutto il territorio nazionale che genera forti economie di scala, è in grado di realizzare il primo sistema fotovoltaico rivolto alle imprese economicamente sostenibile anche senza il contributo degli incentivi pubblici.

TRANSCRIPT

  • 1. Roma, 22 Novembre 2012COMUNICATO STAMPA LA GRID PARITY DIVENTA REALTA: IL PRIMO PROGETTO IN ITALIA DI FOTOVOLTAICO COMPETITIVO CON LA RETE PRESENTATO DA WWF E UNICREDIT CON OFFICINAE VERDIMinistro dellAmbiente Clini: Il mercato delle energie rinnovabili versolautosufficienza economica grazie allinnovazione tecnologica e alla ricerca Lenergia coster 0,09 euro/kWh e sar competitiva con quella acquistata nella rete.Costi: -50% rispetto alla media. Tasso di efficienza + 86%La grid parity, cio la pari convenienza economica tra lenergia prodotta da un impiantofotovoltaico e quella acquistata dalla rete e prodotta da combustibili fossili, che sembrava unobiettivo ancora lontano, oggi diventa realt: Officinae Verdi Spa, Joint Venture tra Unicredit,WWF e un partner industriale Solon, grazie ad un modello-approccio innovativo e ad unnetwork esteso su tutto il territorio nazionale che genera forti economie di scala, in grado direalizzare il primo sistema fotovoltaico rivolto alle imprese, economicamentesostenibile anche senza il contributo degli incentivi pubblici. Un contributo davveroimportante per rendere la filiera industriale competitiva e gli investimenti sostenibili sulmercato, difendendo lo sviluppo del fotovoltaico anche senza aiuti pubblici.I Sistemi Fotovoltaici Officinae Verdi, che vengono tarati sui fabbisogni energeticidellimpresa a valle di un vero e proprio audit energetico, consentono una produzionedellenergia ad un costo inferiore agli 0,09 euro/kWh, inclusi gli oneri annuali dimanutenzione e il costo iniziale dellimpianto, riducendo del 50% i costi mediamentesostenuti dalle PMI Italiane. Ci reso possibile da una capacit produttiva superioredel 10% alla media di mercato e da una specifica modalit costruttiva che consente diridurre del 20% i tempi e dunque i costi di installazione. Cavi, quadri, inverter, pannelli,schemi elettrici perseguono lobbiettivo della massima produzione, con un tasso diefficienza superiore all 86%.Le famiglie arriveranno alla grid parity contestualmente allinserimento nei sistemifotovoltaici di soluzioni di accumulo che Officinae Verdi sar in grado dicommercializzare dallinizio dellanno prossimo. Gli impianti saranno in grado di gestirecon intelligenza la produzione, lo stoccaggio ed il consumo dellenergia anche grazie ad uninterfaccia utente web based.Ad annunciare, con il plauso del Ministro dellAmbiente Corrado Clini, questa decisivasvolta tecnologica ed economica che metter soprattutto le Piccole e Medie Imprese in gradodi poter optare con pi facilit per lenergia rinnovabile, sono Paolo Fiorentino Vice DirettoreGenerale UniCredit, Gaetano Benedetto Direttore politiche ambientali WWF e PresidenteOfficinae Verdi Spa.La prospettiva di mercato dellenergia rinnovabile, che sempre pi deve esserestrettamente legata allinnovazione tecnologica e alla ricerca, sicuramente destinataallautosufficienza economica ha detto il Ministro dellAmbiente Corrado Clini Illavoro svolto da Officinae Verdi per la realizzazione di un prodotto in grid parity dimostra lapossibilit di unaccelerazione in questa direzione e dimostra come nei fatti esiste unmercato che possa rispondere positivamente alla sfida dei cambiamenti climatici mettendoi privati, siano essi individui o aziende, nelle condizioni di rispondere alle proprie esigenzeenergetiche diminuendo le emissioni climalteranti. La sfida del nostro paese, soprattutto in

2. un sistema di grande competitivit globale, deve essere dunque strettamente legataallinnovazione che in questo settore non pu essere solo tecnologica ma anchefinanziaria, per meglio rispondere a richieste sempre maggiori che vengono dai compartiproduttivi. Inoltre le aziende che scelgono la strada delle energie rinnovabili fanno unpasso fondamentale nei confronti della sostenibilit ambientale che costituisce un aspettodeterminante proprio di quella competizione di mercato che deve vedere posizionati leaziende e i prodotti di paesi come lItalia in una fascia di alta qualit ambientale.Secondo il WWF, la risposta alle grandi sfide della green economy passa anche per nuoviprodotti, nuovi processi, nuove visioni. Attraverso la ricerca e linnovazione possibilediffondere modelli strategici e produttivi orientati ad uno sviluppo meno insostenibile,creando cultura dimpresa e fornendo un quadro di riferimento per leccellenza.Il raggiungimento della grid parity ha dichiarato Gaetano Benedetto Direttore politicheambientali WWF e Presidente Officinae Verdi - rappresenta per WWF il primo passo diuna roadmap, verso un diverso modello energetico fondato sul risparmio e lefficienzaenergetica e sulle rinnovabili,sostenibile per leconomia, il nostro territorio e il Pianeta. Lagrid parity sar una grande opportunit per tutti, perch cittadini e imprese potrannodiventare autoproduttori di energia pulita, massimizzando benefici economici e ambientali,riducendo il consumo di energia primaria. La grid parity ottenuta dal prodotto di OfficinaeVerdi risponde pienamente agli indirizzi comunitari che sono stati anche recentementerafforzati da una nuova direttiva sullefficienza energetica, che vede proprio nelle impreseun settore primario su cui operare ha continuato Benedetto - Sar dunque una grandeopportunit di crescita sana per un comparto industriale in grado di dare un contributo allosviluppo di uneconomia green. Il fotovoltaico (e pi in generale il solare) la fonte inmassima espansione a livello mondiale; la grid parity d al settore una marcia competitivain pi rispetto alle fonti fossili. Questo sforzo va portato avanti anche per le altre tecnologieverdi quali minieolico, biomassa, solare termico.Come Gruppo ha dichiarato Paolo Fiorentino Vice Direttore Generale UniCredit crediamo molto nella green economy come percorso di sviluppo sano e sostenibile per leimprese, per questo insieme a WWF abbiamo avviato dal 2008 un programma di sostenibilitambientale, con un primo impegno di riduzione della CO2 del 30% al 2020. Come bancaleader a livello europeo riteniamo che il nostro ruolo nella green economy si realizzi nonsolo attraverso la finanza a supporto delle fonti rinnovabili (ammontano ad oltre 8miliardidi euro nel 2011 gli investimenti finanziati dal Gruppo sulle rinnovabili), ma agendo a favoredello sviluppo di nuovi modelli di impresa come quello oggi proposto con OfficinaeVerdi. Attraverso gli impianti in Grid Parity, ad esempio, possibile raggiungere unasostenibilit economica sul mercato, che prescinda progressivamenteda sistemi diincentivazione. In altri settori, il percorso di incentivazione continuer a essere fondamentaleper accompagnare la crescita della green economy e lo sviluppo di innovazione, fino aquando le soluzioni tecnologiche renderanno sostenibili gli investimenti anche in assenza diincentivi. 3. Con questa soluzione per le PMI, Officinae Verdi si pone oltre la dialettica sugli incentivi. Ilsistema italiano ha avuto fasi alterne e complesse, ma ad ogni modo il percorsoregolatorio ha stimolato linnovazione e ha reso possibile raggiungere oggi questotraguardo tecnologico-sistemico nel fotovoltaico.Offcinae Verdi Spa la Energy Environment Company nata dalla joint venture UniCredit -WWF Italia il primo operatore a livello nazionale che integra servizi, tecnologie verdi esoluzioni finanziarie, favorendo cos un nuovo modello energetico di generazionedistribuita. Officinae Verdi che ha come partner industriale Solon azienda leadereuropeo nel fotovoltaico su scala industriale, per il segmento retail (piccoli impiantiresidenziali-pmi) opera gi a livello nazionale in filiera con il suo partner SystemIntegrator SunSystem, azienda leader su questo segmento.Amministratore Delegato di Officinae Verdi Giovanni Tordi.Ufficio stampa Officinae VerdiSerena Olivetta +39 339.3904475 s.olivetta@officinaeverdi.it Simone Silvi +39 347.5967201 s.silvi@inc-comunicazione.itUfficio stampa WWF ItaliaFrancesca Mapelli +39.0684497213, 349 0514472 f.mapelli@wwf.it 4. Business Case - Officinae VerdiSistemi Fotovoltaici per le Imprese in Grid Parity1. Azienda ServiziSistema fotovoltaico di 50 kWp di potenza e produzione annua di energia pari a 65.000kWh, realizzato per unazienda che opera nel terziario, prevalentemente in orario di ufficio(consumo costante in fascia F1). Linvestimento iniziale di 71.000 .Il 75% dellenergia prodotta utilizzato per autoconsumo.Considerando che il costo dellenergia prima di effettuare lintervento pari a0,180 /kWhsi ottiene un ricavo dato da: 0,180 /kWhper lenergia autoconsumata totale annuo 8.775 /anno 0,130 /kWh per lenergia immessa in rete (in regime di scambio sul posto) totale annuo 2.113 /annoIl rapporto tra il costo complessivo (investimento + costi generali) e i kWh prodotti nellavita utile dellimpianto danno un costo dellenergia prodotta pari a 0,086 al kWhe unrisparmio in emissioni di CO2pari a 34.515 kg nel primo anno e 780.039 kgcomplessivi, per gli anni di vita dellimpianto (25 anni).Tempo stimato di rientro dellinvestimento: 5 anni. 5. 6. 2. Azienda MeccanicaSistema fotovoltaico da 100 kWp di potenza eproduzione annua di energia pari a130.000 kWh realizzato per unazienda meccanica che opera in modo costante durantelarco della giornata, con un investimento iniziale di 135.000 .L80% dellenergia prodotta per autoconsumo.Considerando che il costo dellenergia prima di effettuare lintervento pari a0,165 /kWhsi ottiene un ricavo dato da: 0,165 /kWhper lenergia autoconsumata totale annuo 17.160 /anno 0,120 /kWh per lenergia immessa in rete (in regime di scambio sul posto) totale annuo 3.120 /annoIl rapporto tra costo complessivo (investimento + costi generali) e i kWh prodotti nella vitautile dellimpianto portano ad un costo dellenergia prodotta pari a 0,084 al kWh e unrisparmio di CO2 di 69.030 kg per il primo anno e 1.560.078 kg complessivi, per gli annidi vita dellimpianto (25 anni).Tempo stimato di rientro dellinvestimento: 6 anni. 7. 3. CartieraSistema fotovoltaico da 200 kWp di potenza e produzione annua di e

Recommended

View more >