GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL web. ?· LPX: Borsa elettrica di Lipsia EEX: Borsa elettrica…

Download GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL web. ?· LPX: Borsa elettrica di Lipsia EEX: Borsa elettrica…

Post on 13-Jul-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

<ul><li><p>GLI STRUMENTI FINANZIARI PER LA COPERTURA DEL RISCHIO DI PREZZO </p><p>DELLENERGIA ELETTRICA</p><p>Stefano Alaimo</p><p>Convegno LRA Energy Trading e Risk Management</p><p>Milano, 15 febbraio 2002</p></li><li><p>Indice</p><p> Alcune implicazioni della liberalizzazione del settore elettrico</p><p> La borsa elettrica in Italia</p><p>Gli strumenti derivati Over the Counter</p><p> Gli strumenti derivati standardizzati sul prezzo dellenergia elettrica</p><p> Prospettive per un mercato di strumenti derivati sul prezzo dellenergia elettrica in Italia</p></li><li><p> Alcune implicazioni della liberalizzazione del settore elettrico</p><p> La borsa elettrica in Italia</p><p> Gli strumenti derivati Over the Counter</p><p> Gli strumenti derivati standardizzati sul prezzo dellenergia elettrica</p><p> Prospettive per un mercato di strumenti derivati sul prezzo dellenergia elettrica in Italia</p></li><li><p> Il settore dellenergia elettrica stato caratterizzato per anni da situazioni monopolistiche con operatori verticalmente integrati e con prezzi amministrati.</p><p> Il processo di liberalizzazione del settore, e la conseguente nascita in alcuni Paesi di borse elettriche, hanno introdotto una variabilit dei prezzi sia per i produttori che per i consumatori. </p><p> Si pone quindi il problema di gestione del rischio prezzo per gli operatori elettrici.</p><p>LIBERALIZZAZIONE DEL SETTORE ELETTRICO</p></li><li><p>Source: IRS Osservatorio Energia</p><p>LPX: Borsa elettrica di Lipsia EEX: Borsa elettrica di Francoforte UK SMP: Pool inglese</p><p>NordPool: Borsa elettrica scandinava (Svezia, Norvegia, Finlandia, Danimarca)</p><p>LIBERALIZZAZIONE DEL SETTORE ELETTRICO</p></li><li><p> Alcune implicazioni della liberalizzazione del settore elettrico</p><p> La borsa elettrica in Italia</p><p> Gli strumenti derivati Over the Counter</p><p> Gli strumenti derivati standardizzati sul prezzo dellenergia elettrica</p><p> Prospettive per un mercato di strumenti derivati sul prezzo dellenergia elettrica in Italia</p></li><li><p> Direttiva 96/92/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 dicembre 1996, concernente norme comuni per il mercato interno dellenergia elettrica</p><p> Legge 24 aprile 1998, n. 124, recante disposizioni per ladempimento di obblighi derivanti dallappartenenza dellItalia alle Comunit Europee: articolo 36 - delega al Governo ad emanare uno o pi decreti legislativi per lattuazione della direttiva 96/92/CE e per la conseguente ridefinizione degli aspetti rilevanti del sistema elettrico nazionale</p><p> Decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, di attuazione della direttiva europea 96/92/CE</p><p>Contesto normativo</p><p>LA BORSA ELETTRICA IN ITALIA</p></li><li><p>Contratti bilateraliin deroga</p><p>Grossisti</p><p>Clienti vincolatiClienti idonei</p><p>Distributori</p><p>Produttori di energia elettrica</p><p>Mercato Elettrico</p><p>Contratti di fornitura</p><p>Autoritper lenergia </p><p>elettrica e il gas</p><p>Assetto del settore elettrico in Italia</p><p>LA BORSA ELETTRICA IN ITALIA</p><p>Acquirente Unico</p><p>(Autorizzazione)</p></li><li><p>Il Gruppo GRTN</p><p>GMEGestore del</p><p>Mercato Elettrico SpA</p><p>GRTNGestore della Rete di Trasmissione Nazionale SpA</p><p>Ministero dellEconomia</p><p>AUAcquirente Unico SpA</p><p>Gruppo GRTN</p><p>LA BORSA ELETTRICA IN ITALIA</p><p>Ministero Attivit Produttive</p></li><li><p>Al GME affidata la gestione economica del mercato elettrico:</p><p> In data 9 maggio 2001, il Ministro dellindustria, del commercio e dellartigianato ha approvato la Disciplina del mercato elettrico. </p><p> Il 18 gennaio stata trasmessa al Ministro delle Attivit Produttive la proposta di Istruzioni alla Disciplina del mercato elettrico, per la necessaria approvazione, sentita lAutorit per lenergia elettrica e il gas.</p><p>LA BORSA ELETTRICA IN ITALIA</p><p>Il GME</p></li><li><p> Mercati per lo scambio di energia tra operatori Mercato del giorno prima dellenergia Mercato di aggiustamento</p><p> Mercati per lapprovvigionamento delle risorse per il servizio di dispacciamento</p><p> Mercato per la risoluzione delle congestioni Mercato della riserva Mercato di bilanciamento</p><p>LA BORSA ELETTRICA IN ITALIA</p><p>Il mercato elettrico</p><p>La Disciplina del mercato elettrico prevede:</p></li><li><p>0</p><p>50</p><p>100</p><p>150</p><p>200</p><p>250</p><p>300</p><p>0 5000 10000 15000 20000 25000 30000 35000 40000 45000 50000</p><p>MWh</p><p>Euro</p><p>/MW</p><p>h</p><p>Offerte di Produzione Offerte di consumo</p><p>Prezzo di equilibrio</p><p>Curva di offerta Curva di domanda</p><p>Il mercato elettrico: il Mercato del giorno prima dellenergia</p><p>Formazione del prezzo</p><p>Quantitdi equilibrio</p><p>LA BORSA ELETTRICA IN ITALIA</p></li><li><p>LA BORSA ELETTRICA IN ITALIA</p><p>Il mercato elettrico</p><p> Nel mercato del giorno prima probabilmente verr scambiato l80-90% del totale dellenergia che si negozier in borsa. </p><p> Per ogni ora di ogni giorno verr calcolato il prezzo di equilibrio.</p><p> Gli operatori avranno, di conseguenza, lesigenza di coprire il rischio prezzo.</p><p> La copertura potr avvenire attraverso:</p><p>- Strumenti derivati Over The Counter </p><p>- Strumenti derivati standardizzati</p></li><li><p> Alcune implicazioni della liberalizzazione del settore elettrico</p><p> La borsa elettrica in Italia</p><p> Gli strumenti derivati Over the Counter</p><p> Gli strumenti derivati standardizzati sul prezzo dellenergia elettrica</p><p> Prospettive per un mercato di strumenti derivati sul prezzo dellenergia elettrica in Italia</p></li><li><p>Nei mercati esteri vengono utilizzati alcuni strumenti derivati over the counter per coprire rischi legati allenergia elettrica, tra cui:</p><p> Contract for Difference (CfD)</p><p> Electricity Forward Agreement (EFA)</p><p> Grid Trade Master Agreement (GMTA) </p><p> Spark spread options </p><p> Weather derivatives</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI OTC</p><p>La situazione nei mercati esteri</p></li><li><p> Contract for Difference (CfD)</p><p>Contratti finanziari negoziati direttamente tra le parti.</p><p>Nella versione one-way lacquirente, dietro il pagamento di un premio, ha il diritto, ma non lobbligo, di scambiare la differenza tra il prezzo dellenergia elettrica spot sul mercato ed un prezzo concordato (verr esercitato qualora il prezzo spot sia pi elevato del prezzo concordato - stesso meccanismo dellopzione).</p><p>I contratti two-ways prevedono invece lo scambio del differenziale tra il prezzo dellenergia sul mercato, durante ladurata del contratto, qualunque esso sia, ed un prezzo concordato tra le parti.</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI OTC</p><p>La situazione nei mercati esteri</p></li><li><p> Electricity Forward Agreement (EFA)</p><p>Hanno lo stesso funzionamento del CfD two-ways con la differenza che sono contratti standardizzati e scambiati attraverso intermediari finanziari (brokers).</p><p> Grid Trade Master Agreement (GMTA)</p><p>Nel mercato inglese hanno sostituito gli EFAs, dopo lintroduzione del New Electricity Trading Arrangements(NETA). La differenza sostanziale nel prezzo utilizzato come riferimento per il calcolo dei differenziali.</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI OTC</p><p>La situazione nei mercati esteri</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI OTC</p><p> Spark spread options</p><p>Sono opzioni che permettono la copertura del rischio di variazione del differenziale di prezzo tra materia prima (es. gas) e prodotto finito (elettricit). </p><p> Weather derivatives</p><p>Contratti in cui si scambia il differenziale tra la temperatura registrata in un certo periodo in un determinato luogo ed una temperatura concordata tra le parti. Vengono utilizzati per la copertura del rischio di variazione dei consumi di energia elettrica dovuti a variazioni della temperatura.</p><p>La situazione nei mercati esteri</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI OTC</p><p> In Italia il prezzo dellenergia elettrica calcolato e pubblicato ogni due mesi dallAutorit per lenergia elettrica e il gas (per il mercato vincolato). Detto prezzo formato da una componente fissa (aggiornata annualmente) ed una variabile (aggiornata bimestralmente). Il parametro CT rappresenta la componente variabile del prezzo dellenergia elettrica ed una funzione del costo di alcune materie prime (olio combustibile, gas naturale, carbone). Il CT Swap uno strumento utilizzato per coprire il rischio della componente variabile del prezzo dellenergia elettrica e consiste in un contratto secondo il quale le parti si scambianoperiodicamente un valore costante concordato del CT con il valore pubblicato periodicamente dallAutorit.</p><p>La situazione in Italia</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI OTC</p><p>Gli strumenti derivati OTC hanno il vantaggio di poter rispondere alle esigenze specifiche degli operatori ma:</p><p> presentano lo svantaggio di avere un maggiore rischio di controparte; </p><p> non garantita la presenza di un mercato secondario liquido.</p><p>Caratteristiche del mercato</p></li><li><p> Alcune implicazioni della liberalizzazione del settore elettrico</p><p> La borsa elettrica in Italia</p><p> Gli strumenti derivati Over the Counter</p><p> Gli strumenti derivati standardizzati sul prezzo dellenergia elettrica</p><p> Prospettive per un mercato di strumenti derivati sul prezzo dellenergia elettrica in Italia</p></li><li><p>Gli strumenti derivati standardizzati sul prezzo dellenergia elettrica pi comunemente utilizzati nei mercati sono:</p><p> Futures</p><p> Forwards</p><p> Options</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p></li><li><p>I Futures</p><p>Definizione: Per contratto future sullenergia elettrica si intende limpegno ad acquistare o vendere un determinato ammontare di energia ad un certo prezzo in un periodo futuro prestabilito.</p><p>Il profilo finanziario per un acquirente di un future (finanziario) :</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>Pay-off</p><p>Prezzo a scadenza Pf P1P2</p><p>x</p><p>- y</p><p>Pf = Prezzo di acquisto del future</p></li><li><p>I Futures</p><p>Per i futures sul prezzo dellenergia elettrica bisogna distinguere il trading period e il delivery period:</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>Prezzofuture</p><p>Trading period Delivery period</p><p>tempo t0 t1 t2</p><p>Prezzi del future</p><p>Prezzi del mercato spot</p></li><li><p>I futures sullenergia elettrica possono essere:</p><p> finanziari</p><p> con consegna fisica</p><p>I Futures</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p> futures finanziari: </p><p> Per i contratti futures finanziari sullenergia elettrica, il delivery period corrisponde al periodo per il quale il compratore del future si assunto limpegno di acquistare la quantit di riferimento di energia stabilita in precedenza (che non verr scambiata) al prezzo concordato. In detto periodo vengono rilevati i prezzi giornalieri dellenergia nel mercato spot. La media di questi prezzi andr a determinare un system-pricedel periodo di delivery. La differenza tra questo system-price e il prezzo di acquisto (o vendita) del future determiner il risultato finanziario finale della posizione in future.</p><p>I Futures</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p> futures con consegna fisica:</p><p>Per i contratti con consegna fisica, il delivery period sar il periodo in cui verr effettuata la consegna dellenergia elettrica per le quantit sottostanti il contratto ai prezzi concordati.</p><p>I Futures</p></li><li><p>Le due strutture prevalenti di futures sul prezzo dellenergia elettrica sono:</p><p> Strip di futures mensili</p><p> Struttura dei futures a cascata</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I Futures</p></li><li><p> futures mensili</p><p>Vengono trattati normalmente futures mensili relativi ai 12 o ai 18 mesi successivi. </p><p>La struttura dellinsieme dei contratti semplice ma non c possibilit di modificare la posizione una volta entrati nel delivery period.</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I Futures</p></li><li><p> futures a cascataSi hanno normalmente periodi di riferimento dei futures di un anno (o semestre), un quadrimestre, un periodo di 4 settimane (oun mese), una settimana ed un giorno. </p><p>YEAR</p><p>QUARTER 1 QUARTER 2 QUARTER 3 QUARTER 4</p><p>Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic</p><p>Gli operatori hanno la possibilit di gestire una posizione dinamicamente, anche dopo essere entrati nel delivery period.</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I Futures</p><p>Gen Feb Mar</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I Futures</p><p>Acquisti di energia nel mercato spot durante</p><p>settembre</p><p>Acquisto di un futuresettembre con periodo di </p><p>riferimento settembreal prezzo di 50 </p><p>La media dei prezzi nel mercato spot durante settembre pari a 60 </p><p>Il costo medio degli acquisti sul mercato 60 </p><p>60 - 50 = 10 il guadagno della posizione in future</p><p>Costo totale delloperazione </p><p>50 </p><p>Copertura degli acquisti di energia elettrica durante il mese di settembre con un future avente come periodo di riferimento lo stesso periodo (future settembre)</p><p>Esempio di copertura</p></li><li><p>Anche i contratti forward standardizzati sul prezzo dellenergia elettrica possono essere:</p><p> finanziari</p><p> con consegna fisica</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I Forwards</p></li><li><p> forwards finanziari</p><p>Il profilo finanziario di una posizione forward rispetto ad una future identico; la sola differenza costituita dal momento di pagamento del differenziale tra prezzo di acquisto/vendita e prezzo di riferimento (nei futures avviene su base giornaliera durante il delivery period, nei forward solo alla fine)</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I Forwards</p></li><li><p> forwards con consegna fisica</p><p>In California, prima della sospensione delle contrattazioni al California Power Exchange, erano trattati i Block Forward Contracts. Lenergia che deve essere consegnata nel delivery period passava attraverso la borsa e, a fine periodo, veniva compensata la differenza tra prezzo di acquisto/vendita ed il prezzo di borsa.</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I Forwards</p></li><li><p>Definizione: Per opzione si intende il diritto, ma non lobbligo, di acquistare (opzione call) o di vendere (opzione put) una determinata quantit del sottostante (un titolo azionario, un future, un indice,.) ad un prezzo stabilito (strike price) in una data futura (expiry date).</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>Le Options</p></li><li><p>Profilo finanziario di un Profilo finanziario di unacquirente di una call venditore di una call</p><p> Risultato Risultato Finanziario Finanziario</p><p> Ps +c </p><p> -c Prezzo Ps Prezzo a scadenza a scadenza</p><p>C = costo dellopzione Ps = Strike price</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>Le Options</p></li><li><p>Luso delle opzioni come strumento di copertura offre, a fronte del pagamento di un premio, la possibilit di avere una protezione ad hoc che non limita i guadagni sul sottostante (nel caso p.e. di un aumento del prezzo dellenergia per un produttore o della diminuzione del prezzo per un consumatore), limitando invece le eventuali perdite.</p><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>Le Options</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>Il valore di unopzione dipende da una serie di parametri, tra cui:</p><p> differenza tra prezzo del sottostante sul mercato e strike price ( opzioni at-the-money, out-of-the-money e in-the-money)</p><p> tempo residuo alla scadenza </p><p> tasso dinteresse risk-free</p><p> volatilit attesa del sottostante (pi alta la volatilit, pi lopzione ha probabilit di essere esercitata, pi alto il costo dellopzione stessa)</p><p>Le Options</p></li><li><p>GLI STRUMENTI DERIVATI STANDARDIZZATI</p><p>I modelli stocastici utilizzati per determinare il valore teorico delle opzioni (es. Black &amp; Scholes, modelli binomiali, Geometric Brownian Motion, etc.) si sono rilevati poco efficaci poich si basano sulla possibilit di arbitraggio, non possibile nellenergia elettrica, e perch ipotizzano che il sottostante si distribuisca secondo una distribuzione di...</p></li></ul>

Recommended

View more >