gazzettino 16 b

Download Gazzettino 16 b

Post on 08-Apr-2016

222 views

Category:

Documents

2 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Z ALLE PAGINE 3, 4 E 5 LA POTENZA DI GIÀ DEL MENHIR ELAFREDDEZZA DI TRECCIOLINO: IL PALIO È IN CAMOLLIA senese il Settimanale gratuito di informazione edito da Alsaba Grafiche • Anno I • numero 16 • Registrazione n. 7 del Tribunale di Siena dell’8 aprile 2008 • www.alsaba.it Chiuso in redazione il 2 luglio 2008 • Tiratura 7.000 copie • Stampato su carta 100% riciclata con marchio ecologico “Angelo Blu” SPECIALE PALIO 03 venerdì 4 luglio 2008 venerdì 4 luglio 2008

TRANSCRIPT

  • Z OTZ TIGA NEil seneseS e t t i m a n a l e g ra t u i t o d i i n f o r m a z i o n e e d i t o d a A l s a b a G ra f i c h e A n n o I n u m e r o 1 6 R e g i s t ra z i o n e n . 7 d e l Tr i b u n a l e d i S i e n a d e l l 8 a p r i l e 2 0 0 8 w w w. a l s a b a . i t

    Ch iuso in redaz ione i l 2 lug l io 2008 Ti ra tu ra 7 .000 cop ie S tampato su ca r ta 100% r i c i c la ta con march io eco log i co Ange lo B lu

    ALLE PAGINE 3, 4 E 5

    LA POTENZA DIGI DEL MENHIRE LA FREDDEZZADI TRECCIOLINO:IL PALIO INCAMOLLIA ist

    rice

  • 0 34 venerd 4 luglio 2008 4 4SPECIALE PALIO

    I PERCHDI UNAVITTORIA

    LIstrice tornato padrone del Palio: una galoppata trionfale, tre giri senza discussione,con la sola Torre che ha provato a fermare lavanzata da sovrana verso il bandierinodel giubbetto dai quattro colori. Il plurimo scoppio del mortaretto ha cos segnato iltrionfo di Camollia, del grande popolo di capitan Franchi, del grande Gi del Menhir e diLuigi Bruschelli detto Trecciolino allundicesimo sigillo sul Campo. Abbiamo omesso ilnomignolo di Imperatore perch ieri, a parere di chi scrive, ha vinto luomo, con tuttala sua voglia di dimostrare a se stesso ed alle persone che gli vogliono bene di esseresempre il migliore, luomo capace di tagliare undici volte da trionfatore il bandierino sulCampo. stato un Palio vinto in due mosse, la prima il giorno della Tratta, quando hascelto di andare nellIstrice, dove aveva gi vinto, ma anche corso un Palio incolore, conun cavallo debuttante, fortissimo, ma pur sempre un barbero con le incognite della ine-sperienza. Una scelta forte e decisa, chiara, coraggiosa e determinata, tralasciandosituazioni pi comode. La seconda grande mossa stata ieri sera, quando dentro i cana-pi stato un computer, freddissimo regista mentre gli altri iniziavano ad innervosirsi.Alla caduta del canape tre giri senza pecche, con la sensazione che abbia dosato ameraviglia le forze del grande sauro Gi del Menhir. In molti credevano che il barberodipinto sul Palio fosse proprio lui. Da ieri sera una certezza. Un pensiero deve andarea Massimo Coghe, il preparatore del cavallo, che in due anni ha creato una macchinaperfetta, capace di trionfare da dominatore sul Campo. Onore dunque anche a lui, onoread Alberto Ricceri ed alla Torre che ci hanno provato fino in fondo. Ha vinto lIstrice, havinto luomo Luigi Bruschelli (e le persone che gli sono sempre state vicino nelle vitto-rie e nelle sconfitte) e che per loro inizi la festa. Tutto il resto non conta. Istrice e basta!

    Lello Ginanneschi

  • 304 SPECIALE PALIO4 venerd 4 luglio 2008 4

    Un capolavoro! Non si pu definirediversamente la corsa di Trecciolino.Hanno tentato di buttarlo gi daltrono che aveva faticosamente con-quistato con il lavoro e la passionema lui, senza tanti proclami, senzatroppe parole, ha risposto da parsuo. Vincendo.Non dovevo dimostrare niente a nes-suno, io non chiacchiero e non seguochi lo fa.A chi dedichi questa grande vittoria?Avrei una dedica da fare, anzi peressere pi preciso ho gi dedicato que-sta vittoria ma vorrei tenerla nel miointimo.Non ci vuole molto, per chi lo cono-sce, a capire che il pensiero volato incielo, lass dove, in qualche posto sor-rider, il suo fraterno amico FoffoMontigiani, capitano vittoriosodellOca, scomparso da poco.Gia del Menhir si dimostrato un otti-mo cavallo, era veramente il migliore?Conoscevo il cavallo e sapevo che eraun soggetto con cui giocarsi il Palio,in pi lho trovato in ottime condizio-ni, e di questo devo ringraziareMassimo Coghe che lo ha preparato,ma di cavalli interessanti ce ne eranoanche altriLa differenza allora lhai fatta te?No, assolutamente, io lho semplice-mente montato come il soggettorichiedeva. Ripeto quello che ho sem-pre detto: per fare grande un fantinoci vuole un grande cavallo.Il tuo legame con lIstrice?

    Sono molto legato al CapitanoFranchi, ci conosciamo da quando era-vamo cittini. Con lui non ho maiavuto difficolt a trovare unintesa ecos stato anche per questo palio.Se ne va, reclamato dal popolo diCamollia, se ne va sorridente. Ed haragione: lImperatore tornato.E daccordo anche il CapitanoAndrea Franchi:Gigi ha dimostrato ancora una voltadi essere il miglior fantino. Ha fattoun palio alla sua maniera, spingendoil cavallo per i tre giri e non facendosisorprendere alla mossa. E stato ungrande.Quanto ci credeva in questa vittoria?Tanto, tantissimo. Cerano stati tantisegni premonitori. Ero sicuro di vince-re, sembra una spavalderia, ma viassicuro che ero tranquillo e convintodella vittoria. Mi sono sbilanciato inquesti termini anche alla cena dellaProva Generale.Mai assalito dai dubbi?Assolutamente no. Ci credevo, eroconvinto, non ho mai dubitato.Un palio preparato nei minimi parti-colariSi, ma voglio ricordare laiuto moraledi due persone che ci hanno lasciato,mio padre e lamico Foffo che, lulti-ma volta che sono andato a trovare miha detto che era sicuro di una miaprossima vittoria.Una grande gioia si condivide e sidedica..Certo, la condivido con tutti e la

    dedico al mio babbo, alla mia famigliae a tutti i contradaioli dellIstrice.Non da meno la gioia di MauroCivai, alla sua prima vittoria nelruolo di Priore.Una vittoria bellissima. Ero ottimi-sta anche se con moderazione. Il Palionon da certezze, c sempre limpreve-dibile in agguato. Mi rassicurava laprofonda convinzione del capitano edei mangini, ma anche la sicurezzadimostrata da Gigi su Gi delMenhir.E come ha vissuto lentusiasmantecorsa di Gigi?Sono stati tre giri in cui lIstrice acondotto la corsa senza grandi patemi.

    E stato un palio meraviglioso anchese al terzo giro ho temuto il ritornodella Torre. Ma Gigi era sicuro, stato un attimo.Prima vittoria da Priore, chissquante dediche?Non ne parliamo nemmeno, dovreiscrivere un libro e quindi mi limito adedicare questo Palio a tutti gliIstriciaioli, un popolo unito, meravi-glioso. E poi al nostro capitano e aisuoi mangini. Andrea un capitanospeciale, deciso. E stato sempre sicurosul risultato finale. Permettimi poi didedicarlo anche alla mia famiglia, unafamiglia di Istriciaoli doc.

    IL PALIO RACCONTATO DAI PROTAGONISTI: SUBITO DOPO LA CORSA VITTORIOSA PARLANO TREC-CIOLINO, IL CAPITANO E IL PRIORE.

    Le mille dediche di un Palio atteso

  • 0 5SPECIALE PALIO 4 venerd 4 luglio 2008 4 4

    2 LUGLIO 2008TRECCIOLINO E GI DEL MENHIR

  • 306 NOTIZIE IN BREVE4 venerd 4 luglio 2008 4 SPORT

    Liniziativa del Siena di abbassare il costo degli abbona-menti per premiare la correttezza del proprio pubblicopu considerarsi lo spot pi incisivo e determinato con-tro il comportamento scorretto negli stadi. Al di l dellagratificazione puramente economica, comunque impor-tante visti i chiari di luna che stiamo attraversando nel no-stro paese, racchiude un messaggio di grande importan-za che, ancora una volta, non stato raccolto con ladovuta e doverosa attenzione dai mass media nazionali.Ad eccezione della stampa locale, sempre attenta sulle co-se bianconere, la notizia stata riportata solo da pochi al-tri organi di informazione, come un fatto di cronaca e an-che di poca importanza, perdendo cos unoccasione peraffrontare un argomento che diventa attuale solo quandoavvengono fatti delittuosi. In certe occasioni si versanofiumi di inchiostro contro la violenza e i comportamentiscorretti, si chiedono pene severe (che a certe squadrenon vengono mai applicate), si tenta di massificare latteg-giamento scorretto di qualcuno e poi, passata londa emo-tiva, non si riesce nemmeno a cogliere limportanza dicerti messaggi. Forse perch partono dalla scomoda pro-vincia, da una citt che, pur con tutte le contraddizioniche ci sono proprie, riesce sempre a primeggiare in tuttii campi in cui si cimenta. C, evidentemente, il rifiuto dicontribuire ad un progetto di educazione o, peggio anco-ra, una scelta di mercato, di copie da vendere, di ascoltida raggiungere. Ne prendiamo atto, non con dispiacere,in fin dei conti noi siamo i beneficiari sia delliniziativache del messaggio, ma con lamara consapevolezza cheparte di una componente importante della nostra vita ci-vile, quale la stampa, si comporta come i rabdomanti:seguono con la bacchetta la vena dellacqua.

    Nicnat

    Avr inizio ad ottobre il corso per arbitri di calciopromosso dalla sezione arbitri di Siena ArtemioFranchi, appartenente alla Figc. Il corso, gratuito, rivolto a ragazze e ragazzi che abbiano compiuto ilquindicesimo anno di et. Le lezioni, coordinate dal-larbitro Matteo Trefoloni, riguarderanno il regola-mento e le tattiche di gioco e saranno naturalmenteintervallate da esercitazioni pratiche svolte in campo.Chi terminer il percorso, conseguir la qualifica diarbitro e ricever la tessera federale che consente il li-bero ingresso in tutti gli stadi dItalia, oltre alla divisaufficiale corredata di fischietto.

    Unoccasione persaUN MASTER IN FISIOTERAPIA APPLICATA ALLO SPORT

    LUniversit di Siena ha attivato per lan-no 2008/2009 il master di primo livello inFisioterapia applicata allo sportcon loscopo di formare professionisti espertiche abbiano tutte le competenze neces-sarie ad operare nel settore della fisiote-rapia applicata allambito sportivo. . Il master si rivolge a coloro che sono inpossesso di laurea in Fisioterapia o di di-ploma universitario in terapista della ria-bilitazione e ha come fine lo sviluppo del-la fisioterapia in ambito sportivo, secondoi requisiti indicati dalla International Fe-deration of Sports Physiotherapy, per ilriconoscimento del titolo di Sports phy-siotherapist, che attualmente in corsodi definizione e che abiliter alla praticafisioterapica nello sport nei Paesi del-l'Unione Europea. La domanda di ammis-sione dovr essere presentata entro gio-ved 28 agosto 2008. Per ulterioriinformazioni possibile rivolgersi allUffi-cio formazione e post-laurea dellUniver-sit di Siena (fax 0577218750, e-mail:post-laurea@unisi.it), oppure