facolta' di architettura - unirc.it ?· facolta' di architettura corso di laurea in architettura...

Download FACOLTA' DI ARCHITETTURA - unirc.it ?· FACOLTA' DI ARCHITETTURA CORSO DI LAUREA IN ARCHITETTURA QUINQUENNALE…

Post on 17-Feb-2019

213 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

1

UNIVERSITA' DEGLI STUDI MEDITERRANEA

DI REGGIO CALABRIA

FACOLTA' DI ARCHITETTURA

CORSO DI LAUREA

IN ARCHITETTURA QUINQUENNALE CLASSE 4S UE

LABORATORIO DI SINTESI

Prof.ssa Laura THERMES

Anno Accademico 2009-10

Insegnamento

TECNOLOGIA

S.S.D. ICAR 12 - 4 CFU

Arch. DEBORAH PENNESTR

DISPENSA I

La tecnologia, che in un primo tempo ha considerato le frontiere dal punto di vista della resistenza meccanica, della durevolezza nel tempo, della finitura e del design, passata adesso allesame della sua influenza sulle condizioni ambientali. (V. G. Colaianni, 2000) Dubosc & Landowski - Le Castel Eiffel, Francia, 1984 - Dettaglio

2

INTRODUZIONE Lo sviluppo sostenibile lo sviluppo che soddisfa le esigenze delle attuali generazioni senza compromettere la possibilit di quelle future a soddisfare i propri bisogni. Il concetto di sostenibilit si riferisce a un uso della biosfera da parte delle attuali generazioni capace di mantenere il potenziale a beneficio delle future generazioni, a modelli di sviluppo economico in grado di evitare limpoverimento delle risorse naturali e il degrado di quelle ambientali. World Commission on Environment and Development, 1987, Report, Our Common Future

Levoluzione concettuale ed operativa della prassi architettonica, negli ultimi anni, ha assunto connotati sempre maggiormente rivolti ai temi della tutela ambientale. Ci scaturito da una serie di fattori che partono dalla accresciuta sensibilit degli utenti verso le nuove istanze di sostenibilit, alla rilettura del ruolo e delle responsabilit dei progettisti coinvolti nelle diverse fasi edilizie, allattenzione del mondo scientifico attraverso le attivit di ricerca specifica e alla definizione di soluzioni tecnologiche innovative per il contenimento dei consumi energetici legati alla gestione degli edifici esistenti. La complessit di tali elementi caratterizzanti ha orientato i progettisti verso la realizzazione di edifici che rispondano ad esigenze non esclusivamente di carattere formale-compositivo, bens anche verso il soddisfacimento delle esigenze di qualit ambientale riferite sia al comfort inerente gli spazi confinati, sia alle ricadute sullambiente in termini di risparmio energetico, di materiali utilizzati, ecc. Approfondimenti e tentativi di delineare una filosofia della progettazione sostenibile sono stati affrontati da studiosi del settore, ad esempio i principi di Hannover, scritti dall'architetto McDonough1, definiscono, brevemente le specifiche finalit che sottendono il corretto approccio progettuale, ovvero: - Create oggetti sicuri e durevoli. - Non opprimete le generazioni future con la necessit di vigilare sui potenziali pericoli determinati da una progettazione poco accurata. - Capite i limiti della progettazione: nessuna creazione umana dura per sempre e la progettazione non risolve tutti i problemi. Progettisti e pianificatori dovrebbero essere pi umili di fronte alla natura.

1 Per approfondimenti consultare il sito web:www.greenmoney.com/gmj/fall97/fall897.htm

Salute Economia Ambiente

Equit Sostenibilit Sviluppo

Da Hancock T., Duhl L., 1988.

3

- Cercate un continuo miglioramento mediante la condivisione delle conoscenze. - Incoraggiate la comunicazione diretta e aperta tra colleghi, committenti, produttori e utenti, in modo da collegare i concetti di sostenibilit a lungo termine con la responsabilit etica, e riprendete la relazione integrale tra i processi naturali e le attivit umane" opportuno evidenziare sin dalle premesse che progettare e costruire edifici secondo i criteri di ecosostenibilit sottende un approccio complessivo alla conoscenza della tematica. Quali sono, dunque, le regole, le soluzioni progettuali e tecnologiche, gli impianti e i materiali, che confluiscono nella definizione di un edificio sostenibile? Il settore edilizio, indispensabile al soddisfacimento delle esigenze umane, con la sua altissima interazione ambientale in termini di prelievo di risorse e di impatto dei prodotti, di indispensabilit nel rispondere a bisogni universali e la sua estrema variabilit di scale, icuramente tra i protagonisti da cui dipender il successo o meno delle politiche di sviluppo sostenibile2. Lapproccio di tipo sostenibile alle attivit inerenti il settore delle costruzioni si estrinseca attraverso il passaggio da processo edilizio a ciclo edilizio con le finalit precipue di minimizzare gli impatti ambientali attraverso la riduzione del consumo di risorse energetiche e materiali e dei rifiuti prodotti dalle attivit di costruzione e demolizione. Le istanze ambientali hanno avuto delle dirette ricadute sugli aspetti normativi: gli attuali orientamenti sia a livello sia internazionale che comunitario impongono, infatti, una attenta rilettura di tutte le fasi in cui si articola il processo edilizio da intendersi. Ne deriva, dunque, unevoluzione concettuale ed operativa delle attivit inerenti il settore delle costruzioni attraverso il passaggio da processo edilizio a ciclo edilizio con le finalit precipue di

2 Lanalisi dellevoluzione del dibattito scientifico sullo sviluppo sostenibile e le ricadute dirette sul settore edilizio ben affrontata nel testo : De Capua A. Nuovi paradigmi per il progetto sostenibile Gangemi editore, Roma, 2002

4

minimizzare gli impatti ambientali attraverso la riduzione del consumo di risorse energetiche e materiali e dei rifiuti prodotti dalle attivit di costruzione e demolizione. Alla luce di tali nuove esigenze ambientali si assistito, negli ultimi anni, alla definizione di norme e regolamenti specifici rivolti alla responsabilizzare degli operatori del processo nei confronti degli obiettivi di compatibilit ambientale degli interventi. In edilizia, dunque, la sostenibilit fa riferimento ad un approccio "dalla culla alla culla" che considera l'impatto economico e ambientale totale delle costruzioni, dall'estrazione dei materiali alla produzione dei componenti, al trasporto, alla progettazione, costruzione, funzionamento e manutenzione degli edifici, alla loro ristrutturazione o demolizione e al reimpiego dei materiali di scarto e di quelli provenienti dalla demolizione. Capire le specifiche di un edificio sostenibile e determinare quali siano le pratiche effettivamente sostenibili tuttavia un compito difficile; larchitettura sostenibile appare infatti ancora troppo vincolante, sperimentale e lontana dai canoni progettuali e dai modelli abitativi correnti. In genere il progettista definisce ed applica una serie di accorgimenti formali o di soluzioni tecniche in funzione delle proprie conoscenze delle variabili connesse, del contesto in cui interviene e, infine, delle specifiche esigenze espresse dal committente Ne deriva che la progettazione di un edificio sostenibile, richiede un approccio multidisciplinare, che si esplicita attraverso la convergenza di diverse competenze in grado di affrontare i diversi parametri che portano al soddisfacimento delle esigenze dellutente e dellambiente in cui ledificio si inserisce. ASPETTI DEFINITORI Genius loci Il concetto di genius loci ha origine romana e si basa sulla convinzione secondo la quale ogni essere "indipendente" ha il suo genius, il suo spirito guardiano. Gli antichi riconoscevano, in virt di tale approccio, le caratteristiche peculiari dellambiente in cui vivevano. Tuttavia questa accezione simbolica del luogo non prescinde dalla conoscenza delle risorse economiche e naturali, bens si integra e evidenzia le risorse e il loro uso. Comprendere lo spirito che sottende le dinamiche evolutive dei luoghi significa considerare le modalit in cui lazione antropica pu interferire con essi snaturandone le peculiari vocazioni3. Nei tempi remoti, la sopravvivenza era legata ad un "buon" rapporto con il luogo, sia dal punto di vista fisico che psichico: tale istanza ha sotteso il rapporto uomo-ambiente per un lungo periodo nel corso della storia. Lavvento dellera moderna ha convinto l'uomo che la scienza e la tecnologia lo avessero liberato da una dipendenza diretta dei luoghi; tale "certezza" si dimostrata erronea: il crescente livello di inquinamento ed il depauperamento delle risorse materiali ed energetiche sono il risultato di azioni antropiche frutto di una totale cecit nei confronti dei delicati equilibri che regolano gli ecosistemi ambientali. Lattuale concezione del vivere in armonia con lambiente che trova scaturigine dalla consapevolezza dei danni ai sistemi ecologici perpetrati dalluomo negli ultimi decenni rivolta alla creazione, recupero e rinnovamento dei luoghi che le prassi operative della

3 Identificarsi con un contesto ambientale significa entrare in empatia con esso: per secoli l'uomo ha instaurato, con l'ambiente naturale, o armonioso immergendosi in esso, al contrario l'empatia con l'ambiente naturale del cittadino moderno si fortemente limitata (Norberg Schultz).

5

programmazione territoriale e del processo edilizio promuovono nellambito di un pi ampio percorso di sensibilizzazione ai caratteri del genius loci originario". Lapproccio alla definizione programmatica e progettuale di un intervento sullambiente, sottende lanalisi e la comprensione di tutti gli aspetti connaturanti: le caratteristiche climatiche e microclimatiche, lassetto geomorfologico e ideologico, gli aspetti energetici nonch i possibili effetti dellazione antropica. Tutto ci al fine di configurare un iter progettatale che risponda sia alle istanze delluomo che alla necessit di tutelare lambiente e lo spirito del luogo. Architettura ecologica Il termine definisce larchit

Recommended

View more >