e' l'ora di fotografare! - lez. 12 il diritto nella fotografia

of 28 /28

Author: associazione-civica-mente

Post on 29-Jun-2015

182 views

Category:

Education


1 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Slide a supporto del corso di fotografia gratuito proposta da Civica Mente in collaborazione con gli uffici Informagiovani del Comune di Battipaglia Lez. 12 - Il diritto nella fotografia

TRANSCRIPT

  • 1. Siti di riferimento per le normative: NORMATTIVA e ALTALEX.

2. Foto Commissionata Non commissionata 3. Commissionata Ci sono accordi scritti Non ci sono accordi scritti 4. Ci sono accordi scritti Legge n 633/1941 5. Non ci sono accordi scritti I diritti sono del committente ECCEZIONE! In caso di ritratti o eventi con ritratto (es. matrimoni), i diritti sono del fotografo 6. Non commissionate Cessione dei diritti Diritti non ceduti Il fotografo le ha fatte di propria spontanea volont 7. Cessione diritti Accordo scritto Senza accordo scritto Legge n 633/41 8. Senza accordo scritto I negativi li ha il fotografo I negativi li ha il cliente I diritti NON sono stati ceduti I diritti sono stati ceduti 9. Nellambito della fotografia analogica, il negativo il negativo. Nellambito della fotografia digitale il negativo il file RAW. PER LAVORO E SEMPRE PREFERIBILE SCATTARE IN RAW E NON CEDERE MAIL IL FILE RAW. Quando cedete, pubblicate, mostrate, passate dei provini questi devono essere dei JPG e possibilmente non in qualit originale ma in qualit molto ridotta (consigliabile che il lato maggiore non sia pi grande di 1100 pixel). 10. Cosa cedo? Per quale uso lo cedo? Per quanto tempo lo cedo? Per quali canali comunicativi lo cedo? 11. RITRATTI e loro pubblicazione DEVO AVERE UNAUTORIZZAZIONE SCRITTA PER POTER PUBBLICARE ECCEZIONI 12. ECCEZIONI Il personaggio ritratto famoso e pubblico per cronaca o altre forme di giornalismo La foto non un ritratto, tuttal pi la persona riconoscibile in un contesto pubblico P.s.: occhio alla definizione di famoso! Brad Pitt famoso. Lo scemo del quartiere, per quanto noto a tutta la citt, non famoso. Contesto pubblico: piazze, eventi, luoghi al chiuso ma pubblici. La biglietteria del cinema luogo pubblico; la sala interna del cinema luogo privato. 13. Il fotografo in origine titolare dei diritti di utilizzo dell'immagine e, di conseguenza "proprietario" del negativo (1 Di chi sono gli originali delle immagini?) Tutto il blocco dei diritti connessi si acquista semplicemente per il fatto di aver realizzato la fotografia (art. 6 della Legge). A differenza di altre opere creative, per le immagini fotografiche del tutto superfluo il deposito di copie dell'opera presso l'Ufficio della propriet artistica, scientifica e letteraria (art. 105). In pratica, l'autore non deve adempiere a nessuna particolare formalit per essere considerato come titolare dei diritti. Quando si reputi che potrebbe risultare difficile dimostrare il fatto di essere stati esecutori dell'opera, ci si procurino prove della paternit degli scatti. 14. Concretamente, come risaputo, la legge (n.633/1941, Dpr 19/79 e Dlgs 154/97) prevede la distinzione delle immagini fotografiche dividendole in immagini creative e semplici fotografie. Dato che fra "immagini creative" e "semplici fotografie" non stata tracciata (n pu esserlo) una netta linea di demarcazione, per ogni singola fotografia occorrerebbe valutare se esista effettivamente una componente caratteristica non tanto della abilit e capacit professionale del fotografo, quanto del suo apporto creativo, inventivo. Occorre, in pratica, che sia possibile dimostrare che l'immagine contenga elementi di interpretazione creativa, e non solamente di abilit tecnica. La legge, infatti, prevede che la citazione dell'autore sia obbligatoria (art. 20 della legge 633/41 per come modificata da Dpr 19/79), ma solo nel caso dell'immagine creativa. Se l'immagine di questo genere, il nome dell'autore va citato in ogni caso, anche quando il cliente abbia sostenuto tutte le spese di realizzazione, ed il fotografo abbia venduto tutti i diritti di sfruttamento. Se, invece, si dinanzi ad immagini non creative, l'obbligo alla citazione dell'autore non sussiste mai, ad eccezione di espliciti accordi scritti in tal senso. 15. Dimostrare che l'immagine contenga elementi di interpretazione creativa, e non solamente di abilit tecnica. Ecco perch, nelle ultime lezioni di questo corso, abbiamo fatto il passaggio da tecnica fotografica a comunicazione fotografica e fotografia artistica. 16. In assenza di accordi scritti, i diritti di utilizzo delle immagini commissionate passano automaticamente e completamente al cliente, che ha diritto anche al possesso del negativo (art. 88).2) Sempre in assenza di diversi accordi scritti, sufficiente cedere il negativo al cliente perch questi acquisisca per Legge tutti i diritti di sfruttamento economico dell'immagine (art. 89). Due esempi che si commentano da soli: al di fuori della sfera di protezione particolare riservata alle immagini "opere creative", la Legge di ben scarso aiuto al fotografo, a cui invece tende pericolosi tranelli in caso di disinformazione. 17. Per ottenere che limmagine sia protetta ai sensi della legge 633/41, basta scrivere sulla fotografia il nome e cognome dellautore e lanno di produzione. Per le diffusioni allestero, il nome e cognome va accompagnato dal simbolo internazionale di copyright , che di uso libero. Tutto il blocco dei diritti connessi si acquista semplicemente per il fatto di aver realizzato la fotografia (art. 6 della Legge). A differenza di altre opere creative, per le immagini fotografiche del tutto superfluo il deposito di copie dell'opera presso l'Ufficio della propriet artistica, scientifica e letteraria (art. 105). In pratica, l'autore non deve adempiere a nessuna particolare formalit per essere considerato come titolare dei diritti. 18. Il raw non pu essere firmato e, daltra parte, neanche ci interessa farloperch NON DOBBIAMO CEDERE I DIRITTI SUL RAW NE IL RAW STESSO 8salvo se ne veniamo pagati profumatamente). Poich esistono software in grado di RICOSTRUIRE IL JPG omettendo la firmacome mi comporto? Mai pubblicare sul net fotografie ad alta qualit. Neanche se il sito (come Flikr) provvede al ridimensionamento. Adottando tale precauzione anche possibile omettere la firma. Ma, badate bene, stiamo sempre parlando di opere creative Come firmare la foto? ACQUISTARE SOFTWARE PER WATERMARKING. I software free spesso non permettono un buon lavoro. I migliori watermaker permettono la firma in filigranapi difficile da rimuovere senza danni alla foto. 19. Riprodurre unimmagine su un CD-Rom che sia destinato ad essere diffuso lesatto equivalente del riprodurla a stampa. Mentre molto controverso il confine fra lecito ed illecito nel caso della riproduzione per archiviazione (su CD, ma anche su disco fisso), incontestabile che la riproduzione in molti esemplari sia uno sfruttamento economico che va acquistato, o comunque autorizzato. Nessun editore, agenzia o casa di produzione ha dunque diritto di riprodurre immagini per realizzare dei CD, senza pagare dei diritti agli autori delle foto. Data la scarsa controllabilit degli impieghi multimediali off-line (bisognerebbe visionare singolarmente tutte le immagini) gli utilizzi illeciti sono scoperti abbastanza di rado e, per questo motivo, prosperano. Attualmente, non esistono dei sistemi realmente sicuri di protezione fisica delle immagini. Le chiavi di marcatura elettronica non risolvono il problema alla base: sistemi come Digimarc o SureSign (vedi pi avanti) includono un codice di identificazione nellimmagine, ma occorre la buona volont di chi riproduce la fotografia, per rispettare tale informazione. Un po come applicare alla bicicletta una targhetta col proprio nome, e sperare che non venga rubata. I sistemi, invece, che introducono una vistosa filigrana, o un marchio o comunque bloccano luso dellimmagine se non si utilizza la password che testimonia il diritto acquisito, garantiscono la protezione nel primo impiego. Il file sprotetto pu poi essere clonato. In pratica, resta unicamente la concreta possibilit di rivalersi su chi ha fatto un utilizzo indebito, una volta che lillecito viene scoperto. 20. Va per fatta un'osservazione di fondo: il watermark sostanzialmente non impedisce in nessun modo l'uso della foto, ma semplicemente consente di "tracciare" la paternit del file in un secondo momento. Per fare un esempio, un po' come se mettessimo una targhetta con il nostro nome nascosta sotto il sellino di una bicicletta, lasciata senza lucchetto. Nulla impedisce di rubare la bicicletta, anche se - una volta ritrovata - potremmo dimostrare che si tratta della nostra bici. Alla stessa stregua, un watermark non impedisce il furto della foto, ma la "traccia". Per impedire fisicamente l'uso di un'immagine digitale il deterrente pi efficace (non assoluto, ma certamente quello con maggior effetto statistico) lo scrivere nel centro della foto, con un ingombro di circa un terzo della larghezza dell'immagine, il proprio nome e cognome, oppure l'indirizzo del proprio sito, con caratteri semi trasparenti, od effetto bassorilievo, eccetera (usando i livelli e poi unendo in unico livello possibile automatizzare in Photoshop l'azione di marchiatura delle foto). Il sistema deturpante, ma ragionevolmente sicuro. E' vero che possibile cancellare la scritta e ricostruire l'immagine sottostante, ma il lavoro necessario lungo e, e sposta l'attenzione del cliente in malafede su altre immagini da "rubacchiare". 21. Se si tratta di personaggio famoso, pubblicato nell'ambito della sfera della sua notoriet, e con fini di informazione. Ai fini informativi e di cronaca, cio, il volto di personaggi pubblici (uomini politici, dello spettacolo, con cariche pubbliche, ecc.) pu essere pubblicato senza necessit del consenso della persona ritratta. La Cassazione ha tuttavia evidenziato come questa norma possa ritenersi valida solo se la "notoriet" della persona in oggetto riferita al contesto dove avviene la pubblicazione. Inoltre, sempre la Cassazione evidenzia come il prevalente fine di lucro annulli questa concessione. Se la pubblicazione avviene a scopi scientifici o didattici. E il caso, ad esempio, dei trattati medici, o di patologia, o di antropologia. Ovviamente, dato che l'immagine non deve essere lesiva della dignit della persona ritratta, anche in questo caso la persona pu opporsi, o richiedere la non riconoscibilit del volto. Se la pubblicazione motivata da fini di giustizia o polizia. Ecco come immagini di cittadini non pubblici, divengano lecitamente pubblicabili. Se l'immagine della persona compare all'interno di un'immagine raffigurante fatti svoltisi pubblicamente o di interesse pubblico, ed il volto della persona non isolato dal contesto. Questo un aspetto importante: NON significa che sia libera la pubblicazione di immagini di ritratto purch realizzate in luoghi pubblici. significa, invece, che se il soggetto della fotografia un avvenimento o un luogo (ad esempio, la piazza della chiesa, gli spalti dello stadio, una manifestazione di piazza) e incidentalmente sono riconoscibili delle persone, allora non occorre il loro assenso. Occorrerebbe, invece, se si trattasse di inquadrature isolate su di loro, in quanto il soggetto non sarebbe pi il luogo o lavvenimento, ma proprio il loro ritratto. 22. Attenzione per a non confondere lassenso a farsi ritrarre (quando il soggetto daccordo sul fatto che lo si fotografi) con lassenso alla pubblicazione (concordare sulla diffusione dellimmagine tuttaltro discorso). 23. Fornite le vostre disponibilit sul gruppo Facebook E lora difotografare! https://www.facebook.com/groups/607241019354539/ Dopo aver valutato le esigenze di tutti si comunicheranno le date sulla pagina ufficiale facebook di Civica Mente (https://www.facebook.com/CivicaMente.net) e sul sito di Civica Mente (http://www.civicamente.net).