la ricerca di equilibrio tra mobilità, velocità e ambiente

of 36 /36
1 Professor P. Colonna presented the paper titled «La ricerca dell’equilibrio tra mobilità, velocità e ambiente» during the conference «Giornata di studio su integrazione fra tecnica, ecologia e territorio» held on 22 June 2010 in Bari (Italy), through the following slides. Il Prof. P. Colonna ha presentato la pubblicazione «La ricerca dell’equilibrio tra mobilità, velocità e ambiente» durante la conferenza «Giornata di studio su integrazione fra tecnica, ecologia e territorio» tenuta il 22 Giugno 2010 a Bari, attraverso l’esposizione delle seguenti slide.

Upload: poliba

Post on 11-Nov-2023

1 views

Category:

Documents


0 download

TRANSCRIPT

1

Professor P. Colonna presented the paper titled «La ricerca dell’equilibrio tra mobilità, velocità e ambiente» during the conference «Giornata di studio su integrazione fra tecnica, ecologia e territorio» held on 22 June 2010 in Bari (Italy), through the following slides.

Il Prof. P. Colonna ha presentato la pubblicazione «La ricerca dell’equilibrio tra mobilità, velocità e ambiente» durante la conferenza «Giornata di studio su integrazione fra tecnica, ecologia e territorio» tenuta il 22 Giugno 2010 a Bari, attraverso l’esposizione delle seguenti slide.

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 2

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente

Pasquale COLONNA Dipartimento di Vie e Trasporti –Politecnico di Bari

[email protected]

Giornata di studio su

Integrazione fra Tecnica, Ecologia e Territorio

Bari, 22 giugno 2010

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 3

TEKNECO perché un Comitato Scientifico

• La cultura è il continuo tentativo di cogliere il significato dell’esperienza nel paragone con ciò che corrisponde all’umano che è in ciascuno di noi

• Per questo la cultura è dinamica e non può che essere alimentata dalla ricerca

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 4

TEKNECO il Comitato Scientifico

• prof. Pasquale Colonna – Politecnico di Bari • prof. Enzo Siviero, Vice Presidente del Consiglio

Universitario Nazionale (CUN) e professore dell’Istituto Universitario di Architettura di Venezia

• prof. Lorenzo Attolico dell’Università di Padova • prof.ssa Maria Antonietta Aiello della Facoltà di

Ingegneria dell’Università del Salento • prof. Luciano Catalano della sede di Foggia della Facoltà

di Ingegneria del Politecnico di Bari • prof. Michele Dassisti della Facoltà di Ingegneria del

Politecnico di Bari • prof. Francesco Ruggiero, della Facoltà di Architettura

del Politecnico di Bari

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 5

TEKNECO i Temi Scientifici

• Multidisciplinarietà

• cinque grandi filoni di interesse

• l’Architettura/Design

• l’Energia

• l’Ambiente/Ecologia

• i Materiali innovativi

• i riflessi Giuridico/Normativi

• secondo la circolarità dell’idea che l’esperienza stimola e incuriosisce, la ricerca svela e la norma regola

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 6

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente

Pasquale COLONNA Dipartimento di Vie e Trasporti –Politecnico di Bari

[email protected]

Giornata di studio su

Integrazione fra Tecnica, Ecologia e Territorio

Bari, 22 giugno 2010

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 7

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 8

Perché questo lavoro?

Negli anni della mia giovinezza, a cavallo del fatidico 1968, le strade erano considerate senza discussione uno dei fattori essenziali per lo sviluppo economico, sociale e culturale della società umana, tanto che a seguito della costruzione di una nuova strada erano attesi esclusivamente benefici. Nei due decenni compresi tra il 1970 e il 1990 questa convinzione è stata progressivamente messa in discussione tanto da arrivare, intorno al 2000, ad una aperta contestazione, da parte di alcuni pensatori e associazioni ambientalisti, di qualsiasi nuova costruzione di nuove infrastrutture di viabilità.

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 9

Perché questo lavoro?

Il mio lavoro, di giovane ed entusiasta ingegnere prima e di professore formatore dei nuovi ingegneri poi, veniva pertanto messo in discussione nella sua profondità e cioè a livello del suo significato e delle sue conseguenze etiche. Si trattava in fondo dello stesso problema che in biologia e medicina aveva generato la bioetica e cioè cercare di risolvere le questioni che nascevano dalle relazioni tra le applicazioni della ricerca tecnico-scientifica e delle connesse tecnologie da una parte e le conseguenze sulla vita delle persone dall’altra.

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 10

La mobilità non è soltanto un bisogno derivato

La mobilità è un bisogno umano innato

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 11

Da sempre la più “naturale” limitazione dell’umano è costituita dalla prigione, la cui più evidente caratteristica è proprio la limitazione di mobilità.

Per l’uomo libero la mobilità è una delle prime libertà che deve essere garantita dalla società civile.

Il significato del bisogno innato di mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 12

Il significato del bisogno innato di mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 13

Molte sono le cose in grado di sorprenderci

ma nessuna è più sorprendente dell’uomo.

È lui la creatura capace di attraversare gli oceani nebbiosi

sotto l’occhio delle tempeste e degli uragani,

tenendo la rotta sull’orlo degli abissi aperti dalle ondate giganti. (…)

La parola, il pensiero più veloce del vento,

i desideri da cui nascono i mondi,

tutto questo l’uomo l’ha imparato

e tramandato di generazione in generazione.

(Sofocle, Antigone)

Il significato del bisogno innato di mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 14

Né dolcezza di figlio, né la pieta

Del vecchio padre, né 'l debito amore

Lo qual dovea Penelopé far lieta,

Vincer potero dentro a me l'ardore

Ch'i' ebbi a divenir del mondo esperto,

E de li vizi umani e del valore;

Ma misi me per l'alto mare aperto Dante Alighieri

Inferno, XXVI, 94-100

Considerate la vostra semenza:

fatti non foste a viver come bruti

ma per seguir virtute e canoscenza. Dante Alighieri

Inferno XXVI, 118-120

Il significato del bisogno innato di mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 15

Il significato del bisogno innato di mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 16

La misura della mobilità Il tempo desiderato di mobilità è costante

Tutte le persone sembrano avere dentro di se la stessa quantità di DTTE

Il tempo medio

giornaliero di viaggio è 1,1 h/cap

Desired Travel Time Expenditure

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 17

Il tempo desiderato di mobilità è costante

The dimension of the villages in

the ancient Greece

La dimensione dei villaggi dell’antica Grecia

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 18

Il tempo desiderato di mobilità è costante

Development of BERLINLo sviluppo di Berlino

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 19

Il tempo desiderato di mobilità è costante

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 20

Con lo sviluppo economico è aumentata la domanda di km di mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 21

Con lo sviluppo economico è aumentata la domanda di km di mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 22

0

10

20

30

40

50

60

70

80

90

100

100 1000 10000 100000

REDDITO PRO CAPITE ($ 1985)

QUOT

A %

TRAF

FICO

PRO

CAP

ITE

A.V. AUTO FERROVIA BUS

Con lo sviluppo economico è aumentata la velocità della mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 23

Con lo sviluppo economico è aumentata la velocità della mobilità

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 24

Il probabile sviluppo economico futuro

determinerebbe un trend di mobilità insostenibile

Economic Development

Individual

Collective

Motorized

Non-motorized

Industrial

Revolution Mass Production Globalization

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 25

Il probabile sviluppo economico futuro

determinerebbe un trend di mobilità insostenibile

Global CO2 Emissions

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 26

Come fare? Se il totale della nostra mobilità è costante ed è composto da due quantità, una “positiva” e l’altra “negativa” dal punto di vista della sostenibilità,

sarà indispensabile fare aumentare la mobilità “positiva” se vogliamo ridurre quella “negativa”.

0

0,2

0,4

0,6

0,8

1

1,2

ieri oggi domani

h m

ob

/gio

rno

mobilità positiva

mobilità negativa

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 27

Quali misure promuovere la viabilità urbana

• definizione di standard elevati per la qualità di progettazione ed esecuzione delle strade urbane e delle loro pertinenze

• incentivazione fiscale per le famiglie senza auto di proprietà

• disincentivo all’utilizzo del mezzo privato attraverso la introduzione di un pedaggio nelle aree più congestionate ed elevando la tariffazione della sosta

• disincentivazione dell’uso dei veicoli a due ruote motorizzati

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 28

Quali misure promuovere la viabilità extraurbana

• la limitazione e controllo della velocità sulle strade non a pedaggio

• la limitazione dei km annui percorribili con la singola auto privata

• gli incentivi (per esempio sui premi assicurativi, sulle tasse per il rinnovo della patente, ecc.) per le auto con chilometraggi bassi

• la tariffazione delle strade a pedaggio proporzionalmente alla velocità di percorrenza

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 29

Quali misure promuovere il territorio

• l’allontanamento dei parcheggi privati dalle destinazioni • la distribuzione delle ubicazioni delle attività in modo tale

che le distanze degli spostamenti tipici delle famiglie siano compatibili con le forme di mobilità pedonale e ciclistica

• la progettazione, organizzazione e costruzione di vere e proprie “reti” di viabilità pedonale e ciclistica

• l’organizzazione e razionalizzazione delle reti di trasporto pubblico

• gli incentivi per le aziende che costruiscono parchi e servizi per la mobilità ciclo-pedonale per i dipendenti (per esempio tra i parcheggi periferici e la sede lavorativa)

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 30

Quali misure promuovere il trasporto delle merci e la

necessità dell’equilibrio dei costi

• imposizione di una tariffazione aggiuntiva per il prodotto quando viene superata una soglia minima per la distanza tra produzione e consumo

• ridurre l’incidenza dei contributi pubblici per le aziende di trasporto nelle economie mature, per le quali il reddito della popolazione ha superato determinate soglie (in particolare per il trasporto veloce)

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 31

Quali misure promuovere la formazione culturale

• partecipazione

• coinvolgimento dei soggetti culturali attivi

• coinvolgimento dei soggetti sociali più sensibili

• coinvolgimento dei soggetti istituzionali e politici

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 32

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 33

Cormack McCarthy La strada, Einaudi 2007

Gli orologi si fermarono all’una e diciassette. Una lunga lama di luce e poi una serie di scosse profonde. Lui si alzò e andò alla finestra. Cosa c’è?, disse lei. Lui non rispose. Andò in bagno e premette l’interruttore ma la corrente era già andata via. Un debole bagliore rosato alla finestra.

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 34

Cormack McCarthy La strada, Einaudi 2007

Era verso la fine dell’anno. Che mese di preciso non avrebbe saputo dire. A occhio avevano da mangiare a sufficienza per superare le montagne ma non c’era modo di esserne certi. Il valico dello spartiacque era a millecinquecento metri di altitudine, e avrebbe fatto molto freddo. Diceva che l’importante era raggiungere la costa, ma quando si svegliava in piena notte sapeva che una frase del genere era priva di senso e di sostanza. Era assolutamente probabile che sarebbero morti sulle montagne e fine della storia.

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 35

Cormack McCarthy La strada, Einaudi 2007

Attraversarono i resti di una località di villeggiatura e presero la strada verso sud. Chilometri di foresta bruciata lungo i pendii e neve prima di quanto avesse previsto. Sulla strada non un’impronta, niente di vivo da nessuna parte. I massi anneriti dal fuoco come sagome di orsi sugli aspri declivi punteggiati di tronchi. Si fermò su un ponte di pietra dove le acque si raccoglievano in una pozza e formavano lenti gorghi di schiuma grigia. Dove un tempo aveva guardato le trote guizzare nella corrente, seguito le loro ombre perfette sui ciottoli del fondo. Proseguirono, con il bambino che arrancava dietro di lui.

Politecnico di Bari Prof. Pasquale Colonna

La ricerca dell’equilibrio tra Mobilità, Velocità e Ambiente 36

Margaret Somerville Centro di Medicina, Etica e Diritto della McGill University di Montréal

• La speranza è l’ossigeno dello spirito umano. Senza di essa il nostro spirito muore, grazie a essa possiamo superare persino ostacoli apparentemente insormontabili. Speranza e coraggio: questo è ciò di cui tutti noi abbiamo bisogno. Sia come individui, sia come società. Speranza e coraggio sono strettamente legati: senza la speranza non puoi avere coraggio, non vale la pena rischiare. La speranza è sentirsi collegati al futuro, sentire che ciò che si fa ora è importante per il futuro.