Danthe. Digital and Tuscan heritage

Download Danthe. Digital and Tuscan heritage

Post on 01-Jul-2015

389 views

Category:

Technology

2 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

DanThe is an online service, developed and implemented by Tuscany Region and MICC Media Integration and Communication Center University of Florence, to promote the resources related to digital cultural heritage of Tuscany. DanThe provides a direct access to collections, databases, regional museums, libraries and catalogues of cultural heritage.

TRANSCRIPT

<ul><li><p>Toscana sul Web risorse e strumenti per i beni culturaliFirenze, Fortezza da Basso 29 ottobre 2009Il progetto DanThe Toscana Digitale Beni CulturaliDr. Paolo MazzantiIng. Rudy Becarelli </p></li><li><p>www.micc.unifi.it Centro Nazionale di Eccellenza (D.M. n.81, 02/04/01) Universit degli Studi di Firenze - Il Centro per la Comunicazione e l'Integrazione dei Media stato istituito con l'obiettivo di costituire un luogo di aggregazione interdisciplinare dove comporre e applicare il sapere delle tecnologie dell'informazione, degli studi sociali, economici e giuridici, coinvolgendo in ruoli diversi figure provenienti dalla ricerca, dall'impresa e dalle istituzioni - Il programma del Centro rivolto alle applicazioni emergenti di accesso allinformazione multimediale su internet: librerie digitali, motori di ricerca, applicazioni per educazione e istruzione a distanza, sistemi di comunicazione personale, Televisione via internet, digitale terrestre, applicazioni di gestione e promozione dei beni culturali, interfacce uomo -macchina, portali e applicazioni di e-government.</p><p>MICC- Centro per la Comunicazione e lIntegrazione dei Media</p></li><li><p>Il progetto DanTheScenari e aree di lavoro:1. Progettazione grafica e architettura del sito2. Gestione contenuti3. Sviluppo della piattaforma tecnologicaObiettivo: progettare e creare un servizio regionale per la valorizzazione del patrimonio culturale in grado di: selezionare e presentare le collezioni digitali relative ai beni culturali toscani; permettere un accesso unificato e diretto a risorse distribuite su diversi siti regionali e nazionali e a informazioni su prodotti disponibili off-line; raccogliere le schede catalografiche di beni culturali presenti sul territorio toscano. Vision del progetto:</p></li><li><p>Progettazione grafica e architettura del sitoMetafora concettuale:DanThe acronimo di Digital and Tuscan heritage riferimento al concetto di bene culturale toscano il poeta fiorentino diventa la metafora della guida al mondo digitale in Toscana termine usato anche nelle edizioni del 500 per identificare il poeta:Opere del diuino poeta Danthe con suoi comenti: recorrecti et con ogne diligentianouamente in littera cursiua impresse</p></li><li><p>Progettazione grafica e architettura del sitoWeb design:Elaborazione grafica e interfaccia : Monumento a Dante Alighieri di Enrico Pazzi in marmo in Piazza S. Croce eretto in occasione delle trionfali celebrazioni per il cinquecentenario dantesco (1865).- Particolare delle mani con libro - homepage- Particolari del volto che variano negli scenari delle diverse sezioni</p></li><li><p>Progettazione grafica e architettura del sitoInfoarchitettura: COLLEZIONI selezione delle raccolte di documenti (testi, immagini, video, audio) in formato digitale attinenti al patrimonio culturale toscano. CATALOGO raccoglie e rende disponibili - in accordo con gli enti proprietari (Comuni, musei, istituzioni etc. ) - le schede informativo-descrittive sui singoli beni. BANCHE DATI accesso alle banche dati regionali dei musei e delle biblioteche, al sistema informatizzato dei vincoli storico-artistici, archeologici e paesaggistici toscani.</p></li><li><p>Progettazione grafica e architettura del sitoLa ricerca diversificata:Le Collezioni - Ricerca per titolo - Ricerca per lista alfabetica- Ricerca per campi- Vetrina delle CollezioniIl Catalogo dei beni culturali - Ricerca per ente di provenienza - Ricerca semplice- Ricerca avanzata- Ricerca per liste</p></li><li><p>Gestione dei contenutiEditing e categorizzazione-collezioni digitali: Progetto Michael www.michael-culture.org Il modello dati conforme a quello proposto da tale progetto, il quale definisce uno standard unico di catalogazione delle risorse digitali e suddivide le risorse digitali in quattro entit istituzioni, collezioni, progetti, prodotti. In conformit con le linee programmatiche di Michael, sono state selezionate le collezioni digitali dedicate ai protagonisti, alle opere e ai beni culturali della Toscana che siano state promosse, finanziate o prodotte da istituzioni toscane, o dalle sedi regionali di istituti nazionali e stranieri. All'interno dell'universo europeo delle risorse digitali stata individuata una costellazione tutta Toscana per renderla immediatamente accessibile a un pubblico quanto pi eterogeneo possibile. </p></li><li><p>Gestione dei contenutiEditing e Categorizzazione-il catalogo dei beni culturali:Il catalogo attualmente in progress e raccoglie un campione di schede-test realizzate nell'ambito di alcune campagne di catalogazione cofinanziate dalla Regione Toscana: </p><p> Centro per larte contemporanea Luigi Pecci Prato Comune di Castiglion Fiorentino - Rete museale aretina. Progetto di catalogazione informatizzata Comune di Vinci - Progetto di catalogazione del sistema museale Le Terre del Rinascimento Comune di Pistoia - Palazzo Fabroni Arti visive contemporanee Comune di Firenze - Raccolta Alberto Della Ragione </p><p>Le schede informativo-descrittive sui singoli beni sono compilate secondo gli standard ICCD. </p></li><li><p>Sviluppo della piattaforma tecnologicaLa Tecnologia:- Java Il sistema basato sullo standard di produzione J2EE. Applicazioni distribuite con elevato livello di affidabilit e modularit. Standard di riferimento di Regione Toscana.</p><p>- Progettato per linteroperabilitLo scambio di informazioni tra le varie parti costituenti realizzato tramite lo scambio di file XML al fine di garantire la massima portabilit. Gli schemi XML di riferimento sono direttamente adottati da standard nazionali e internazionali accettati e promossi da MiBAC.</p><p>Standard open source Largo impiego di software open source. Es: Jakarta Tomcat, Saxon, MySQL, Lucene, </p></li><li><p>Toscana Digitale Beni Culturaliwww.danthe.it</p></li><li><p>Sviluppo della piattaforma tecnologicaLinnovazione tecnologica:Il sistema intende realizzare in futuro un'applicazione tecnologica innovativa regionale in grado di fornire servizi che gestiscono contenuti digitali inerenti i beni culturali, predisposta anche per l'utilizzo dell'Infrastruttura di Cooperazione Applicativa Regionale Toscana - CART In questa ottica il futuro Sistema Informativo Regionale sar in grado di: - organizzare copie di dati relativi ai beni culturali (banche dati regionali e di terze parti) e i rispettivi metadati in un repository centralizzato; - permettere l'aggiornamento automatico dei dati tramite l'infrastruttura di cooperazione applicativa; - interoperare con i sistemi informativi di strutture esterne (Michael, CulturaItalia, Europeana) tramite opportuni protocolli e server (protocollo OAI-PMH); - permettere la fruizione dei suddetti contenuti digitali tramite questa interfaccia web unificata. </p></li></ul>