cos’e’ la scuola dell’infanzia - ravenna...

Download COS’E’ LA SCUOLA DELL’INFANZIA - Ravenna Cul .COSA MANGIA IL MIO BAMBINO A SCUOLA? Nelle scuole

Post on 16-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

COSE LA SCUOLA DELLINFANZIA

La scuola dellinfanzia un servizio educativo che si rivolge ai bambini e alle

bambine dai 3 ai 6 anni; promuove e sostiene il loro sviluppo e la loro

formazione in una continua relazione con i compagni, gli adulti e lambiente

socio-culturale.

E un luogo di incontro e di scambio reciproco fra bambini, insegnanti,

genitori, che offre anche lopportunit alle famiglie di essere accolte, ascoltate

e sostenute nella quotidianit con i loro bambini.

La scuola accoglie tutti i bambini senza distinzione di condizione, sesso, etnia

e religione.

MIO FIGLIO QUANDO INIZIAA FREQUENTARE LA SCUOLA?

Durante il periodo di 1 inserimento nella scuola viene prestata particolare

attenzione allaccoglienza. La famiglia viene invitata a partecipare ad incontri

presso la scuola per spiegarne il funzionamento e le modalit di inserimento e

frequenza del bambino.

Da ricordare che:

linserimento a scuola inizia in modo graduale per permettere al bambino di

conoscere il nuovo ambiente e le insegnanti.

CHI SI OCCUPA DEL MIO BAMBINO?

In ogni sezione sono presenti due insegnanti che si alternano nel corso della

giornata, con momenti di compresenza; in pratica la mattinata vede presenti

due insegnanti, con lobiettivo di :

instaurare un rapporto significativo e individualizzato con il gruppo di bambini;

saper offrire occasioni di crescita in un clima di sicurezza affettiva; creare occasioni di attivit tutti insieme o in piccolo gruppo.

Per i bambini con bisogni speciali sono previste educatrici/insegnanti di

sostegno nella sezione, che li seguono in modo individualizzato, ma sempre

insieme agli altri bambini.

Nelle scuole sono presenti collaboratrici che si prendono cura degli ambienti,

degli arredi e dei materiali. Collaborano anche con le insegnanti per

organizzare e gestire le attivit quotidiane (entrata, uscita, pranzo, merenda,

ecc).

COSA FA A SCUOLA IL MIO BAMBINO?

ORGANIZZAZIONE DEL CONTESTO EDUCATIVO

La giornata educativa si caratterizza nei cosiddetti momenti di routines, che

scandiscono ed arricchiscono di ritualit e prevedibilit tutte le attivit quotidiane

dei bambini: momenti come laccoglienza, il pasto, la cura personale , sono

occasioni educative molto importanti.

Si tratta di un contesto rassicurante perch organizzato nei tempi, negli spazi, nei

raggruppamenti dei bimbi che ricevono, sempre, molti stimoli per imparare e

conoscere. Qualunque sia lattivit proposta, anche guidata dallinsegnante, si

tratta sempre di una esperienza di gioco e di apprendimento.

ORGANIZZAZIONE DEI TEMPI SCUOLA

Lentrata e laccoglienza. La merenda a base di frutta e le attivit del mattino. Il pranzo. Le attivit e la merenda del pomeriggio. Luscita

COSA MANGIA IL MIO BAMBINO A SCUOLA?

Nelle scuole dellinfanzia i men sono elaborati sulla base di tabelle dietetiche

differenziate per et, nel rispetto delle raccomandazioni espresse dagli

organismi nazionali e internazionali e approvate dallUSL.

Le famiglie possono visionare i men nelle singole scuole.

In alcuni casi (scioperi e problemi di trasporto) i men possono subire

variazioni.

I pasti sono preparati e confezionati giornalmente nelle cucine presenti

allinterno delle scuole dalle cuoche, oppure previsto un servizio di

autotrasporto laddove non presente la cucina. Lamministrazione comunale

garantisce un sistema di monitoraggio per il miglioramento continuo della

qualit del servizio, che prevede anche il coinvolgimento dei genitori, delle

insegnanti e dei bambini pi grandi nei panel dassaggio.

LE DIETE SPECIALI

Per i bambini che presentano particolari problemi di salute, quali

allergie/intolleranze alimentari, diabete, celiachia, malattie metaboliche, ecc

richiesto un certificato medico, rilasciato dal Pediatra di Famiglia che ha in

cura il bambino. La famiglia consegna il documento al Medico della Pediatria

di Comunit, dove vengono indicati gli alimenti che il bambino non pu

assumere. Il Medico della Pediatria di Comunit si rapporta con la Dietista e il

Dirigente scolastico per la realizzazione della dieta.

Le modifiche dellalimentazione per un periodo inferiore a 5 giorni (ad

esempio per problemi gastrointestinali in via di guarigione) non richiedono

alcun certificato medico. E sufficiente che i genitori ne parlino con le

insegnanti della scuola, che poi provvederanno ad informare il personale di

cucina.

Le diete per motivi religiosi o culturali non richiedono alcuna certificazione.

La richiesta deve essere compilata dalla famiglia secondo le modalit previste

nei diversi territori e vengono gestite direttamente dai Servizi

dell'Amministrazione Comunale e/o dai Dirigenti degli Istituti di istruzione

privati, che verificano l'eventuale applicabilit di una tabella dietetica

modificata.

In occasione delle feste per compleanni o altre ricorrenze, sono ammessi

esclusivamente dolciumi e torte preparati nelle cucine delle scuole, laddove

possibile, oppure provenienti da forni e pasticcerie. Si consigliano dolci

semplici e poco elaborati, senza: decorazioni colorate, liquori, zabaione,

creme, panna montata, mascarpone. Sono da evitare anche gelati artigianali,

semifreddi e torte gelato.

La pediatria di comunit si trova presso:

CUP in via Fiume Abbandonato 134 Ravenna

Per Informazioni: 0544 286909

SE IL MIO BAMBINO SI AMMALA?

Riammissioni

In caso di assenze per malattia, il bambino pu rientrare a scuola senza

certificazione medica.

Nel caso di malattia contagiosa, responsabilit del Pediatra di famiglia informare i

genitori sulle norme di profilassi, previste per affrontare la malattia; altres

responsabilit della famiglia garantire la piena guarigione del bambino prima di

rinviarlo a scuola, per tutelare la salute di tutti.

In questi casi, se le norme per la salute pubblica lo richiedono, occorrer portare

anche il certificato medico.

Allontanamento

I bambini che presentano sintomi sospetti di malattia contagiosa o condizioni

fisiche che compromettono la partecipazione alle attivit scolastiche, possono

essere allontanati direttamente dalle insegnanti che ne danno comunicazione ai

genitori consegnando loro la motivazione scritta. Il bambino allontanato pu

riprendere la frequenza a scuola dopo almeno un giorno di assenza, oltre a quello

dell'allontanamento, se i sintomi saranno scomparsi.

Condizioni che prevedono l'allontanamento:

febbre superiore a 37,5 C;

diarrea che si manifesta con 3 o pi scariche di feci liquide, maleodoranti;

vomito che si presenta con episodi ripetuti;

Congiuntivite purulenta;

sospetta malattia infettiva (esantema) o parassitaria (es. pediculosi)

condizioni che impediscano al bambino di partecipare adeguatamente alle

attivit e/o richiedano cure che il personale non sia in grado di fornire;

Cosa fare in caso di assenza prolungata del bambino per motivi familiari?

Non richiesto alcun certificato medico al rientro da assenze dovute a motivi non

sanitari, purch la famiglia ne dia comunicazione preventiva alle insegnanti.

I bambini che restano assenti per oltre 30 giorni consecutivi senza concordare e

comunicare le motivazioni perdono lassegnazione del posto. Quindi, i genitori

devono fare richiesta di autorizzazione allassenza direttamente al Dirigente del

Servizio.

SE IL MIO BAMBINO HA BISOGNI SPECIALI, COMEFACCIO A CAPIRE DI QUALI CURE HA BISOGNO?

Prima di tutto si parla con il proprio pediatra di base che provveder a

richiedere le opportune visite specialistiche presso il Servizio pubblico (AUSL)

Lo specialista far una diagnosi e valuter con le famiglie il trattamento

terapeutico eventualmente necessario da attuare allinterno delle scuole e nel

contesto socio-sanitario (es. logopedia, fisioterapia, etc).

COSA POSSO SAPERE ANCORA?

Come posso chiedere il trasferimento ad altra scuola?

Per le scuole comunali si pu chiedere un trasferimento solo per lanno successivo

e non per lanno in corso, mentre per le scuole statali possibile anche per lanno

in corso. I genitori devono compilare la richiesta che il Servizio Nidi e Scuole

dellInfanzia comunale o la segreteria della scuola statale consegna loro, da

riconsegnare entro la scadenza stabilita.

E se devo ritirare il mio bambino dalla scuola?

E necessaria una comunicazione scritta di ritiro dalla scuola che va presentata alla

segreteria della scuola Statale o, per le scuole comunali allUfficio Iscrizioni:

in Via M. DAzeglio 2, Ravenna (oppure tramite fax al n. 0544.546090 con

allegata la fotocopia di un documento di riconoscimento.)

Il ritiro del bambino dalla scuola comporta lesclusione definitiva per tutto lanno

scolastico.

Importante!

La famiglia che riti

View more >