"come avviare una campagna partecipata di place branding" - michele d'alena

Download

Post on 28-Nov-2014

882 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

L'esperienza di TagBoLab, laboratorio di marketing territoriale nel web 2.0, presentata da Michele D'Alena a Ravenna Future Lessons 2011

TRANSCRIPT

  • 1. TagBoLabIl lab di marketing territoriale nel web 2.0 del Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Pubblica e Sociale Universit di Bologna http://www.tagbolab.it
  • 2. TagBoLab ? formazione learning by doing prodotto editoriale on line campagna di promozione territoriale mappatura dellecosistema di promozione territoriale nodo tra off line e on line modello replicabile
  • 3. formazione learning by doing
  • 4. prodotto editoriale on line
  • 5. una campagna di promozione territoriale
  • 6. Esiste unecosistema di promozione territoriale?
  • 7. un nodo tra off line e on lineon line:blogsocial mediawikimappacalendariooff line:lezioniTagboapebarcampeventipartnership
  • 8. un modello replicabileDa TagBologna, sono nati TagEmiliaRomagna (come proseguimento di TagBologna) TagSardegna (tesi di laurea di Giulia Madau) TagCampania (Universit Federico II di Napoli)
  • 9. ma TagBoLabcrea (davvero) le premesse per una campagna (di place branding) partecipata? Ovvero, come mettere a sistema i vari attori del racconto territoriale?
  • 10. Mentre la vecchia Rete era fatta di siti web, di click e diocchi puntati sul monitor, la nuova Rete fatta dicomunit, di partecipazione e di peering. Don Tapscott, Anthony D. Williams, 2007
  • 11. La democratizzazione delluso dei mediaAl mondo ci sono 700 milioni di persone sufacebook22 milioni sono Italiani http://www.socialbakers.com
  • 12. Cosa cambia?le persone parlano tra loro e mezzi di comunicazione non sono pi controllabili e centralizzati
  • 13. Una questione di reputazioneIl 39% dei navigatori durante la formazione del processo di acquisto cerca sul web informazioni dagli altri consumatori http://www.demoskopea.it/terzo-osservatorio-italiano-sulle-business/
  • 14. I nuovi meeting pointMolte notizie significativesempre pi spesso vengonocercate non pi nei luoghiistituzionali preposti,ma in primo luogo allinternodei propri network relazionali,che oggi si ampliano alpassaparoladelle reti sociali nel web 2.0
  • 15. Il viaggiatore non solo acquistadirettamente servizi con le-commerce, ma si informa condividendo le proprie informazioni, econtribuisce direttamente alle scelte di viaggio dei membri della propria rete sociale.
  • 16. anche nel turismo, c una coda lunga di domande frammentate in nicchie sempre pi liquide a cui solo unacomunicazione orizzontale e partecipata, basata sul peer to peer, pu rispondere.
  • 17. Nellepoca dei media sociali e del giornalismo iperlocale,i territori non vengono comunicati solo dalle istituzioniQuanti blogger ci sono?Quanti gruppisu facebook?E community?E di cosa parlano?
  • 18. Lidea progettuale di TagBologna stata di,grazie al web e al concetto di tag, di mettere a sistema diverse informazioni in cui blogger, lettori, organizzatori di eventi e spettatori, spesso con scambi reciproci di ruoli, delineano un ecosistema territoriale
  • 19. sono i cittadini stessi, le loroorganizzazioni, i turisti, viaggiatori e passanti, a generare informazioni rilevanti e trovabili.
  • 20. FixmystreetMybikelineIl mulino che vorreiLa banca che vorreiMystarbucksLa Toscana che voglioCo-create LondonKaraliscrazia
  • 21. http://www.nothinglikeaustralia.com/iv/index.htm (Thanks to G.Sedda e @Cimni) Michele dAlena http://www.micheledalena.it michele.dalena@gmail.com @micheledAlena
  • 22. Bologna pu contare su+ di 100 bloggercirca il 35% gestito da pi personepi del 52% dei blog viene aggiornato quotidianamente o quasi 12 community on line decine di migliaia di persone su fb Bologna non ha un festival unico come Mantova o Edinburgo la rete degli eventi bolognesi delinea unofferta culturale continua rivolta a molteplici nicchie
  • 23. non riuscirete pi a separarela conversazione online dalla conversazione off-line. Ne esiste una sola (http://www.91tesi.com) http://www.91tesi.com/21
  • 24. Quanto avrebbe impiegato un ente pubblico araccogliere i dati necessari per mappare lecosistema? E a quali costi?
  • 25. Solo 3 parole:crowdsoucing:ogni dato di TagBoLab disponibile su un wikicommunityI dati sono raccolti dagli studenti anche attraverso le segnalazioni degliutentiopen data: ogni dato di tagbolab scaricabile
  • 26. una campagna partecipata (di place branding) ?
  • 27. Ma la domanda eraLa campagna partecipata di promozione territoriale? Lesempio del Tdays: una campagna Bologna lovers generated content
  • 28. Contest sui social network:-caricando la foto migliore sul gruppo Flickr dei T Days-scrivendo un articolosul proprio bloggendocon titolo "T Days-usando la tag #TDaysnei tweet o check-in Foursquare
  • 29. Come stato organizzato?Meeting tra BAM (organizzatori di Tdays)e TagBoLabAperitivo coni blogger bolognesiSocial pr dellacommunitygi esistente
  • 30. Sito web: 5500 visualizzazioni tra il 9 e il 23 settembreTwitter: circa 400 tweet taggati #TDays esclusi quellidellorganizzazioneFlickr: 150 foto valide per il contestArticoli pubblicati: 120
  • 31. Trotterella Tortellina, musica, giochi, palloncini, senza le macchine a sbuffare, tutti ci sentiamo pi vicini e vien voglia di fischiettare. Trotterella Tortellina