cocchi gram-positivi staphylococcus spp. streptococcus spp. enterococcus spp

Download COCCHI GRAM-POSITIVI Staphylococcus  spp.  Streptococcus  spp. Enterococcus  spp

Post on 10-Jan-2016

64 views

Category:

Documents

5 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

COCCHI GRAM-POSITIVI Staphylococcus spp. Streptococcus spp. Enterococcus spp. Cocchi Gram-positivi. STAFILOCOCCHI. Famiglia: Micrococcaceae Genere: Staphylococcus Cocchi Gram-positivi (0.5um-1um) Aggregazione a “grappolo d’uva” Immobili Aerobi o Anaerobi Facoltativi Catalasi positivi - PowerPoint PPT Presentation

TRANSCRIPT

  • COCCHI GRAM-POSITIVI

    Staphylococcus spp.

    Streptococcus spp.Enterococcus spp.

  • Cocchi Gram-positivi

    FamigliaGenereSpecie principaliMicrococcaceaeStaphylococcusS. aureusS. epidermidisNon assegnataStreptococcusS. pyogenesS. agalactiaeS. pneumoniaeNon assegnataEnterococcusE. faecalis E. faeciumNon assegnataLeuconostocL. mesenteroidesNon assegnataPediococcusP. acidilacticusNon assegnataAerococcusA. urinaeNon assegnataGemellaG. haemolysansNon assegnataAlloiococcusA. otis

  • STAFILOCOCCHIFamiglia: MicrococcaceaeGenere: Staphylococcus

    Cocchi Gram-positivi (0.5um-1um)Aggregazione a grappolo duvaImmobili Aerobi o Anaerobi FacoltativiCatalasi positiviAlofili (crescono in presenza di cloruro di sodio 10%)

    Principali componenti della normale flora batterica cutenaso

  • STAPHYLOCOCCUS sppFamiglia: MicrococcaceaeGenere: Staphylococcus

    Cocchi Gram-positivi (0.5um-1um)Aggregazione a grappolo duvaImmobili Aerobi o Anaerobi FacoltativiCatalasi positiviAlofili (crescono in presenza di cloruro di sodio 10%)

    Principali componenti della normale flora batterica cutenaso

  • Si riconoscono 20 specie di cui 12 sono state riscontrate nelluomo

    Coagulasi-positiviStaphylococcus aureus (pigmenti carotenoidi)

    Coagulasi-negativiStaphylococcus epidermidisStaphylococcus saprophyticusStaphylococcus capitisStaphylococcus haemolyticus, ecc..

    Coagulasi - lega il fibrinogeno e lo converte in fibrina insolubileStaphylococcus

  • Staphylococcus aureus

  • Fattori di virulenza di Staphylococcus aureusComponenti strutturaliCapsulaProteina ATossineCitotossineEnterotossine (A-E, G-I) 30-50% di ceppi di S. aureusTossine esfoliative (ETA e ETB) 5-10% di ceppi di S. aureusTSST (Toxic Shock Syndrome Toxin-1)EnzimiCoagulasiCatalasiIaluronidasiFibrinolisinaLipasiNucleasiPenicillinasi

  • Diffusione Enzimi che degradano i tessuti lipasi ialuronidasi acido ialuronico del tessuto connetivo

  • La Proteina A inibisce la fagocitosi

    Proteina Aimmunoglobulinarecettore FcMICRORGANISMO Fagocita

  • Causa importante di infezioni opportunistiche sia in ambito ospedaliero che comunitario: polmoniti osteomieliti artriti settiche batteremie endocarditi ascessi/infezioni cutanee sindrome dello shock tossico/pelle ustionata/ tossinfezioni alimentari

  • S. aureusbambini Sindrome della pelle ustionataesfoliatina

  • Sindrome dello shock tossicoTossina della Sindrome da Shock Tossico (Toxic shock toxin) disseminazione

    Microrganismo nessuna disseminazione

  • Sindrome dello shock tossico febbreeritemadesquamazionevomitodiarrea

  • Associated with outbreak of toxic shock syndrome.

  • Tossinfezioni alimentari

    Alimenti contaminati dalluomo crescita batterica produzione di enterotossineInsorgenza e risoluzione hanno luogo nellarco di poche ore

  • Tossinfezioni alimentariVomitoNauseaDiarreaDolori addominali

  • Staphylococcus epidermidis principale componente della normale flora batterica della cute

    infezioni: batteriemie, endocarditi, ferite chirurgiche, vie urinarie

    infezioni opportunistiche/nosocomiali (cateteri, shunt, protesi e dialisati peritoneali)

  • Staphylococcus saprophyticus infezioni delle vie urinarie/opportunistiche coagulasi-negativi non facilmente differenziabili da S. epidermidis

  • Diagnosi di laboratorioEsame microscopicoEsame colturaleTerreno selettivo:MSATest sierologiciIdentificazioneCoagulasiFermentazione del mannitoloNucleasi termostabileAntibiogramma

  • Identificazione S. aureus beta emolitici agar sangue

    Fermentano il mannitolo Pigmentazione giallo-oro (aureus) coagulasi-positivi

  • Identificazione Stafilococchi coagulasi - negativi Non-emolitico su agar sangue Non fermenta il mannitolo Non-pigmentato Coagulasi-negativo

  • Terapia, Profilassi e ControlloBeta-lattamici: 30-50% di S. aureus e la maggior parte degli stafilococchi coagulasi negativi sono resistenti alle penicillineBeta-lattamasimecA codifica per PBP 2A in MRSAGlicopeptidiControllo della diffusione di MRSA in ambito nosocomialeChemioprofilassi per i portatori sani con vancomicina e rifampicina

  • Antibiotico terapiaResistenza alla penicillina penicillinasiAntibiotici beta lattamici (inclusa la meticillina) spesso inefficaciModificazioni nelle PBP (PBP 2A)Resistenza alla penicillinaVancomicina Farmaco di prima sceltaResistenza gi stata osservata

  • Streptococcus Cocchi Gram-positivi (diametro: 0.6-1m) con caratteristica disposizione a catenellaAerobi-anaerobi facoltativiAsporigeniImmobiliOssidasi negativiCatalasi negativi gli stafilococchi sono catalasi positivi

    Genere: StreptococcusCaratteristiche generali

  • Streptococcus in chains

  • Streptococci

    Lancefield groupsone or more species per groupsurface antigens

  • groupable streptococciA, B and Dmost importantC, G, F rare

  • Autolisi - identificazioneBilepeptidoglicanoMembrana cellulare(Acido lipoteicoico)Acido teicoico

    autolisina

  • Reazione di Quellungutilizza antisieri specifici capsula "fixed" visibile al microscopio

  • Another Rapid Strep TestThroat swab extract (+/- streptococcal antigen)AntibodyLiposome+-Streptococcal antigen

  • Post-infectious diagnosis (serology)antibodies to streptolysin O important if delayed clinical sequelae occur

  • Non-groupableS. pneumoniaepneumonia

    viridans streptococcie.g. S. mutansdental caries

  • hemolysis reaction - sheep blood agaralphapartial hemolysis green colorbetacomplete clearing A and Bgammano lysis

  • HemolysisGroups A an B beta Group D alphaS. pneumoniae and viridans alpha

  • S. pneumoniae

  • S. pneumoniae

    Diplococchi lanceolatiAlfa emoliticopneumolisinaDegrada i globuli rossi in condizioni di anaerobiosicresce su agar-sanguenon possiede antigene di gruppo (Lancefield)

  • CapsulaImportante fattore di patogenicitCeppi virulenti Propriet anti-fagocitarieProprit antigeniche (carboidrati) Variabili nei vari stipiti almeno 83 sierotipi diversi

  • Capsula immunit Sierotipo specificavaccino contiene diversi sierotipi

  • Reazione di Quellungutilizza antisieri specifici capsula "fixed" visibile al microscopio

  • PatogenesiAcido Teicoico Attivazione del complemento Richiamo di un elevato numero di cellule infiammatorie al sito dinfezione

  • S. pneumoniae

    Principale agente eziologico delle polmoniti nelluomoParticolarmente nei bambini e negli anzianiIn seguito a danno delle vie respiratorie e.g. dopo infezione viraleBatteremie/SetticemieMeningitiOtiti medie

  • Streptococcus pneumoniae: TRANSMISSION AND COLONISATION

    Fedson, Musher, in Vaccines, 1994Musher, in Principles and Practice of Infectious Diseases, 1995

  • DISEASES CAUSED BY STREPTOCOCCUS PNEUMONIAE Non-invasive diseaseSinusitis (sinuses)Otitis media (middle ear)Pneumonia (lungs)

    Musher, in Principles and Practice of Infectious Diseases, 1995Invasive diseaseBacteraemia (blood) Meningitis (CNS)Endocarditis (heart)Peritonitis (body cavity)Septic arthritis (bones and joints)Others (appendicitis, salpingitis, soft-tissue infections)PNEUMOCOCCAL INFECTION

  • PNEUMOCOCCUS: PATHOGENESIS

    Salyers, Whitt, in Bacterial Pathogenesis, 1994

  • Diagnosi - liquorColorazione di Gram direttaTest per determinare la presenza di antigeni capsulariEsame colturaleIdentificazioneAntibiogramma

  • Diagnosi di laboratorioMicroscopia e colorazione di Gram direttaEsame colturaleColonie alpha emoliticheOmbellicateIdentificazioneSensibilit alloptochinaSolubilit al bileReazione di QuellungAntibiogramma

  • Sensibile alloptochinaIdentificazione

  • TerapiaS. pneumoniae penicillina problema terapeutico dovuto ad un aumento nella resistenza

  • Group A streptococcus (S. pyogenes)

  • Streptococcus pyogenesHabitat Presenti nelluomoTratto respiratorioCuteTratto intestinalePortatori sani 4-25% (le % pi alte nei bambini) TrasmissioneInterumana (principalmente secrezioni alte vie respiratorie) Soggetti colpitiParticolarmente comune in et pediatrica (5-15 anni)

  • CellulariCapsula (non immunogena)Potere antifagocitario

    Proteina M (ca 80 tipi - principale fattore di virulenza)Potere antifagocitarioPotere immunogeno Principale target dellimmunit naturaleVariabilit antigenica nellambito della speciePossibili reinfezioni con tipi antigenici diversiPatogenesi sequele post-infettiveSuper antigene

    Proteina F1 responsabile per linternalizzazione del microrganismo

    Fattori di virulenzaStreptococcus pyogenes

  • Ulteriormente suddivisibile in base allecaratteristiche antigeniche di alcuneproteine di parete Proteina M Proteina T

    Proteina R emolitico di Gruppo A (responsabile di circa il 90% delle infezioni streptococciche umane)Streptococcus pyogenes

  • M protein M proteinfibrinogenpeptidoglycanIgGComplement IMMUNENON-IMMUNE

  • Internalizzazione di S. pyogenesfibronectinlipoteichoic acidF-proteinepithelial cells

  • Extra CellulariEsoenzimiIaluronidasiStreptochinasiNADasiDNAsiC5a peptidasiTossineEritrogenica (scarlattina)Ceppi lisogeni portatori di un fago che codifica per la tossina4 variet antigeniche (A, B, C e D)Citotossine/emolisineStreptolisina OStreptolisina S

    Fattori di virulenzaStreptococcus pyogenes

  • Streptococcus pyogenesManifestazioni clinicheAcute/Suppurative (infezioni primarie)

    Non suppurative (complicanze dellinfezione primaria)

  • Streptococcus pyogenesManifestazioni Acute/Suppurat

Recommended

View more >