catalogo segnaletica

of 47/47

Post on 19-Mar-2016

247 views

Category:

Documents

2 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Catalogo generale segnaletica di sicurezza

TRANSCRIPT

  • La Ga.Mi. Estintori, Divisione Segnaletica,avalendosi dei migliori strumenti di stampa econfezionamento, progetta, produce e distribuiscesegnaletica di sicurezza su tutto il territorionazionale.Tutti i segnali presenti in questo catalogo sonosempre disponibili e la merce ordinata, preparatae confezionata con cura, sar trasportata in modosicuro e in tempi rapidi.

  • ORDINISull'ordine necessario precisare il codice identificativopresente sotto ogni cartello, il formato e la quantitdesiderata; in caso di errata indicazione del prezzonell'ordine si terr valido l'ordine al prezzo di listino.

    CONSEGNATutti gli articoli presenti in questo catalogo sono sempredisponibili in magazzino e spediti a mezzo corriereespresso. In caso di esaurimento scorte o di cartelli fuoricatalogo, i tempi e i costi di realizzazione sarannoconcordati preventivamente con il cliente.

    TRASPORTOLa spedizione sar effettuata al raggiungimentodi almeno 30 iva inclusa.Il cliente avr premura di controllare sempre la merceall'atto della consegna in modo da accertareimmediatamente eventuali anomalie. Ogni reclamodovr pervenire entro 8 giorni dalla consegna dellamerce.

    CONTROVERSIEPer ogni controversia competente il Foro di Foggia.La GA.MI. si riserva la facolt di modificare o eliminaremisure, disegni o articoli presenti in questo catalogo inseguito ad aggiornamenti necessari a migliorare ilprodotto ed adeguarlo alle eventuali novit normativein materia di sicurezza; ogni modifica sar comunquetempestivamente comunicata a tutti i clienti.

  • CARATTERISTICHE DEI CARTELLIForme e colori dei cartelli prodotti sono conformi a quanto previsto dal D.L. 493 del 14/08/96 CEE92/58 - UNI in funzione della collocazione e del loro utilizzo; le dimensioni, le propriet colorimetrichee fotometriche dei cartelli devono essere tali da garantire una buona visibilit e comprensione.Al paragrafo 8 della norma viene specificato che le dimensioni dei segnali disicurezza devono essere tali che l'area S del segnale e la distanza massima L,dalla quale il segnale deve essere ancora percepibile, soddisfino la relazione:

    segnali di emergenzaantincendio, salvataggioinformazione

    segnali di obbligoe divieto

    Alluminio: lamiere preverniciate con vernice poliuretanica,spessore mm 0.5-0.7; adatto per ambienti interni ed esterni.in PVC compatto, spessore mm0.5-1; ottime caratteristichedielettriche, autoestinguente. Adatto per ambientiinterni edesterni.

    MATERIALI UTILIZZATI

    PVC rigido: lastre in PVC compatto, spessore mm0.5-1;ottime caratteristiche dielettriche, autoestinguente. Adattoper ambientiinterni ed esterni.PVC autoadesivo: film di vinile con adesivo permanente,durata allesterno minimo 4 anni. Adatto per ambienti internied esterni.POLIONDA: pannelli estrusi in copolimero di polipropilene,ottima resa meccanica e termica. Nessun assorbimento dacquao di umidit. Adatto per ambienti interni ed esterni

    segnali di pericolo

    esprimendo S in m2 ed L in mL22000

    S >

  • SEGNALETICA ANTINCENDIO pag. 1

    SEGNALETICA DI SICUREZZA pag. 4

    SEGNALETICA DI DIVIETO pag. 7

    SEGNALETICA DI PERICOLO pag. 12

    SEGNALETICA DI OBBLIGO pag. 17

    SEGNALETICA VARIA pag. 20

    SEGNALETICA DI INFORMAZIONE pag. 23

    SEGNALETICA SISTEMA QUALITA pag. 25

    SEGNALETICA DA CANTIERE pag. 26

    NORME E ISTRUZIONI pag. 28

    SEGNALETICA DI DIVIETO E INFORMAZIONE pag. 30

    SEGNALETICA BIFACCIALE pag. 33

    SEGNALETICA ADR RID IMO IATA pag. 34

    ETICHETTE ADESIVE PER INTERNI pag. 35

    ETICHETTE ADESIVE DI SEGNALAZIONE pag. 36

  • Ogni nostro prodotto confezionatosingolarmente attraverso un processo di imballoche protegge ciascun cartello con un un filmdi pellicola termoretraibile trasparente.

    I Vostri cartelli saranno protetti da graffi o urtidurante il trasporto e rimarranno integri anchedopo lunghi periodi di stoccaggio in magazzino.

  • A118 S-M

    ZONACON IMPIANTO DI

    SPEGNIMENTO AD ACQUA

    A119 S-M

    COPERTAANTIFIAMMA

    ZONA CONRIVELATORI DI FUMO

    A121 S-MA171 S-M-L

    IDRANTESOPRASUOLO

    A110 S-M-L

    IDRANTEN

    A109 S-M-L

    IDRANTEA108 S-M-L

    ESTINTORECARRELLATO N

    A106 S-M-L

    ATTREZZATUREANTINCENDIO

    A132 XS-S-M-L

    ESTINTORE

    A102 S-M-L

    A115 S-M

    ZONACON IMPIANTO DI

    SPEGNIMENTO A CO2

    A117 S-M

    NON USARESU APPARECCHIATURE

    ELETTRICHE

    A104 S-M-L

    NON INGOMBRAREGLI SPAZI ANTISTANTI

    AGLI ESTINTORI

    A164 S-M-L

    NASPOA111 S-M-L

    NON INGOMBRAREGLI SPAZI ANTISTANTI

    AGLI IDRANTI

    A114 S-M-L

    LANCIA ANTINCENDIONASPO N

    ESTINTORECARRELLATO

    A107 S-M-L

    A101 S-M-L

    ESTINTORE CO2ESTINTORE

    A105 S-M-L

    A POLVERE

    A162 S-M-L

    A SCHIUMA

    XS = 100x120 mmS = 150x175 mmM = 220x280 mmL = 330x500 mm

    L

    M

    S

    XS

    A163 S-M

    NON INGOMBRAREGLI SPAZI ANTISTANTI

    AGLI IDRANTI

    1

    A112 S-M-L

    LANCIA ANTINCENDIO

    NASPOA113 S-M-L

    NON USARESU APPARECCHIATURE

    ELETTRICHE

    A103 S-M-L

    NON USARESU APPARECCHIATURE

    ELETTRICHE

  • A135 S-MA134 S-M-LA133 XS-S-M-L

    A136 S-M-L A140 XS-S-M

    A138 S-M A139 S-MA137 S-M

    A142 S-M-LA141 S-M-L A144 S-M

    SA143 S-M-L

    A116 S-M

    ZONA PROTETTA CONEVACUATORE DI FUMO

    A125 S-M

    AZIONARE IN CASODINCENDIO

    valvolaintercettazionecombustibile

    A124 S-M

    valvola

    GasolioMANOVRARE SOLO

    IN CASO DINCENDIO

    A123 S-M

    valvola

    MetanoMANOVRARE SOLO

    IN CASO DINCENDIOALLARME

    ANTINCENDIO

    A122 XS-S-M-L

    PORTA TAGLIAFUOCOA CHIUSURA AUTOMATICA

    NON INGOMBRAREGLI SPAZI ANTISTANTI

    A120 S-M

    ALLARMEANTINCENDIO

    A126 XS-S-M

    A127 XS-S-M

    AZIONARE IN CASODINCENDIO

    A131 S-M-L

    NTELEFONO

    ANTINCENDIO

    A130 S-MA129 S-MA128 S-MA166 XS-S-M

    PULSANTEDI SGANCIO

    A167 XS-S-M

    STOP DIEMERGENZA

    XS = 100x100 mmS = 150x150 mmM = 220x220 mmL = 330x300 mm

    A165 S-M

    USARE SOLO

    DINCENDIOIN CASO

    A168 S-M

    PORTATAGLIAFUOCO

    A169 S-M

    SCALAANTINCENDIO

    A170 S-M-L

    SSARACINESCA

    2

    X

    L

    M

    S

    XS

  • A145 XS-S-M A146 S-M

    INTERRUTTOREELETTRICOGENERALE

    AZIONARE SOLOIN CASO

    DINCENDIO

    A148 S-M-L A149 S-M

    IN CASO DIINCENDIOROMPEREIL VETRO

    A150 S-M

    TIRARELA LEVA

    IN CASO DIINCENDIO

    A151 S-M

    MANIGLIAVALVOLA

    INTERCETTAZIONERAPIDA COMBUSTIBILE

    TIRAREIN CASO

    DINCENDIO

    A152 S-M

    AVVERTENZAPER UN AGEVOLE E RAPIDO

    SFOLLAMENTONEL CASO DI URGENTE

    NECESSITIL PERSONALE DI QUESTO REPARTO

    DOVR DIRIGERSI

    ALLUSCITA N.

    A153 S-M

    PULSANTE DIEMERGENZA

    AZIONAREIN CASO

    DI INCENDIO

    A154 S-M

    VALVOLAINTERCETTAZIONE

    COMBUSTIBILE

    USAREIN CASO

    DI INCENDIO

    A155 S-M

    VALVOLAINTERCETTAZIONE

    GASUSARE

    IN CASODI INCENDIO

    A156 S-M

    A160 S-M

    A157 S-M-L

    ATTACCOAUTOPOMPA

    VV.F.

    A158 S-M

    VALVOLA GASOLIOAZIONARE SOLO

    IN CASO DINCENDIO

    A159 S-M

    VALVOLA METANOAZIONARE SOLO

    IN CASO DINCENDIO

    A161 S-M

    USARE SOLOIN CASO DINCENDIO

    VIETATO LIMPIEGOPER SCOPI DIVERSI.

    DEVE ESSERE SEMPRELASCIATO BEN VISIBILE

    ED ACCESSIBILE

    N167 M

    CENTRALEGRUPPO

    ANTINCENDIONO SI

    N161 S-M

    USO DELL' ESTINTORE1) TOGLIERE LA SICURA2) PREMERE LA LEVA3) DIRIGERE IL GETTO ALLA BASE DELLE FIAMME

    N162 S-M

    AZIONARE SOLOIN CASO D'INCENDIO

    PULSANTEALLARME

    ANTINCENDIO

    N163 S-M

    ROMPERE IL VETROIN CASO D'INCENDIO

    PULSANTEALLARME

    ANTINCENDIO

    N164 S-M

    INTERRUTOREELETTRICOGENERALE

    CENTRALE TERMICAUSARE SOLO IN

    CASO DI EMERGENZA

    N166 S-M

    ATTREZZATUREANTINCENDIO

    N167 S-M

    CENTRALEPOMPE

    ANTINCENDIO

    N169 S-M

    COPERTAANTIFIAMMA

    N170 S-M

    DISINSERIREIN CASO

    DINCENDIO

    N165 S-M

    ATTACCO DI MANDATAPER AUTOPOMPA

    PRESSIONE MAX 1,2 MPa

    RETE IDRANTIANTINCENDIO

    N174 M

    PORTA ANTINCENDIOA CHIUSURAAUTOMATICA

    NON INGOMBRARE

    N168 S-M

    IN CASO DI INCENDIO

    NON USAREL' ASCENSORE

    USARE LE SCALE

    N172 S-M

    COMANDODI SICUREZZA

    AZIONARE SOLOIN CASO D'INCENDIO

    N171 S-M

    NON USAREL' ASCENSORE

    IN CASODI INCENDIO

    N173 M

    ZONA DOTATADI RILEVATORI DI FUMO

    E VIETATO FUMAREONDE EVITARE FALSI ALLARMI,

    PRIMA DI USARE CANNELLIO EFFETTUARE SALDATURE

    ANCHE ELETTRICHE,RICHIEDERE LAUTORIZZAZIONE

    3

    N175 S-M-L

    PRESIDIOANTINCENDIO

    N176 S-M

    IDRANTESOTTOSUOLO

    MTDISTANZE DAL CARTELLO

  • S218 S-M-L

    USCITA DIEMERGENZA

    S217 S-M-L

    USCITA DIEMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    S216 S-M-LS215 S-M-L

    DOCCIADI EMERGENZA

    S213 S-M-L

    TELEFONODI EMERGENZA

    N

    S214 S-M-L

    LAVAOCCHIDI EMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    S205 S-M

    USCITA DIEMERGENZA

    S206 S-M S207 S-M-L

    CASSETTA DIPRONTO SOCCORSO

    S222 S-M-L

    CASSETTA DIMEDICAZIONE

    S223 XYZ

    INFERMERIA

    S204 S-M-L

    USCITADI EMERGENZA

    S203 S-M-L

    USCITA DIEMERGENZA

    S202 S-M-L

    USCITA DIEMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    S201 S-M-L S219 S-M

    LASCIARE LIBEROIL PASSAGGIO

    S211 S-M-L

    PUNTODI RITROVO

    S210 S-M-L

    SCALADI EMERGENZA

    S209 S-M-L

    SCALADI EMERGENZA

    S208 S-M-L

    SCALADI EMERGENZA

    ACQUAPOTABILE

    S212 S-M

    S = 150x175 mmM = 220x280 mmL = 330x500 mm

    L

    M

    S

    S224 S-M-L

    SCALADI EMERGENZA

    S220 S-M

    USCITADI SICUREZZA

    4

    S221 S-M-L

    PUNTODI RITROVO

  • S240 S-MS237 S-M S238 S-M S239 S-M

    S246 S-MS243 S-M S244 S-M S247 S-M

    S241 S-M S242 S-M

    S248 S-MS245 S-M

    T225 S-M

    RESPIRATORI

    T219 S-M

    USCITA DISICUREZZA

    T220 S-M

    USCITA DIEMERGENZA

    T221 S-M

    MANIGLIONEANTIPANICO

    apertura a spinta

    T222 S-M

    PER APRIRESPINGERE

    IL MANIGLIONE

    T224 S-M

    TIRARE

    T223 S-M

    SPINGERE

    T230 S-MT229 S-M

    T228 S-MT227 S-MT226 S-M

    APERTURAA SPINTA

    T231 S-M

    USCITA DISICUREZZA

    T232 S-M

    USCITA DISICUREZZA

    T233 S-M

    USCITAT236 S-MT235 S-M

    T234 S-M

    USCITA

    T237 S-M

    CHIAVE DIEMERGENZA

    S226 S-M

    S = 150x150M = 220x220L = 330x300

    Z

    Y

    X

    P

    BASE (mm.)

    ALTEZZA (mm.)

    SIGLA FORMATO

    S225 S-M

    BARELLA DIPRONTO SOCCORSO

    S227 S-M

    AUTOPROTETTOREAD ARIA COMPRESSA

    S228 S-M

    MASCHERE

    S229 S-M

    RESPIRATORI

    T238 S-M

    INDUMENTIPROTETTIVI

    S230 S-M

    ALLARME

    SOS

    5

    X

    L

    M

    S

    DIMENSIONE DEI CARTELLI (mm)

  • S250 S-M S252 S-MS251 S-M S253 S-MS249 S-M S254 S-M

    SOS

    S255 S-M

    SOS

    S256 S-M

    INTERRUTTOREELETTRICOGENERALEAZIONAREIN CASO DI

    EMERGENZA

    S258 S-M

    INTERRUTTOREELETTRICOGENERALE

    ASCENSOREUSARE SOLO

    IN CASO DIEMERGENZA

    S257 S-M

    USCITADI

    SICUREZZA

    N.S259 S-M S260 S-M

    N

    S264 S-M S265 S-MS261 S-M S262 S-M

    INTERRUTTOREELETTRICOGENERALE

    GRUPPOELETTROGENOUSARE SOLO

    IN CASO DIEMERGENZA

    S263 S-M

    INTERRUTTOREELETTRICOGENERALECENTRALETERMICA

    USARE SOLOIN CASO DI

    EMERGENZA

    S266 S-M

    6

    N274 M

    USCITA DISICUREZZAN276 M-L N273 M

    APERTURAA SPINTA

    N275 MN272 M

    MASCHEREANTIGAS

    N277 M-L

    USCITA DIEMERGENZA

    N269 M

    USCITA DISICUREZZALASCIARELIBEROIL PASSAGGIO

    N267 M N268 M

    ATTENZIONEUSCITA DI SICUREZZA

    QUESTA PORTA NON DEVEESSERE OSTRUITA NEANCHE

    TEMPORANEAMENTE

    N271 M

    ATTREZZATUREDI

    EMERGENZAN270 M

    USCITA DISICUREZZA

    NON SOSTARE

    ATTENZIONEPORTA

    ALLARMATA

    ATTENZIONE

    USCITA DI SICUREZZA

  • VIETATOLINGRESSO

    a tutte le personenon autorizzate

    D304 M-LD307 M-L

    VIETATOL'ACCESSO

    D325 M-L

    VIETATOL'ACCESSOIN CABINA

    D321 M-L

    VIETATOL'ACCESSOal personale

    non autorizzatoD323 M-L

    VIETATOOLTREPASSAREQUESTO LIMITE

    D322 M-L

    VIETATOLACCESSO

    AI NON ADDETTIAI LAVORI

    X

    D305 M-L

    VIETATOLINGRESSO

    AI NON ADDETTID301 M-L

    VIETATOFUMARE

    D306 M-L

    VIETATOLINGRESSO

    D302 M-LD310 M-L

    VIETATO FUMAREALLARME

    ANTINCENDIOIN FUNZIONE

    D316 M-L

    VIETATO FUMARENO SMOKING

    DEFENSE DE FUMERRAUCHEN VERBOTEN

    NON AVVICINARSIALLE MACCHINE

    IN MOTO

    D324 M-LD326 M-L

    NONATTRAVERSARE

    A LAMPEGGIANTEACCESO

    D328 M-L

    VIETATO PASSAREE SOSTARE

    SOTTO PONTEGGIIMPALCATURE E

    CARICHI SOSPESI

    D333 M-L

    VIETATO PASSAREE FERMARSI NEL

    RAGGIO D'AZIONEDELLA GRU

    D327 M-L

    VIETATOIL TRANSITO

    a tutte le personenon autorizzate

    D330 M-L

    NEL RAGGIO D'AZIONEDELL'ESCAVATORE

    VIETATO PASSAREE SOSTARE

    M = 330x125 mmL = 330x500 mm

    M

    L

    7

  • D308 M-L

    VIETATO FUMAREE USARE

    FIAMME LIBERE

    D337 M-L

    D309 M-L

    NON USARE ACQUAper spegnere incendisu apparecchiature

    elettriche

    VIETATOOPERARE

    SU ORGANIIN MOTO

    D315 M-L

    VIETATOTRASPORTAREE SOLLEVARE

    PERSONED303 M-L

    VIETATORIMUOVEREI DISPOSITIVI

    E LE PROTEZIONIDI SICUREZZA

    D313 M-L

    VIETATODEPOSITAREMATERIALI

    DAVANTI AGLI IDRANTI

    D311 M-L

    VIETATORIPARARE, REGISTRARE,OPERARE, LUBRIFICARE

    E PULIREORGANI IN MOTO

    D314 M-L

    VIETATOLUSO

    DI SCIARPEE CRAVATTE

    D317 M-L

    DIVIETO DIAFFISSIONE

    (Art. 663C.P.)

    D319 M-L

    VIETATOIL TRANSITO AI

    CARRELLIA MOTORE

    D331 M-L

    VIETATOIL TRANSITOAI CARRELLI

    D329 M-L

    VIETATO L'USOALLE PERSONE

    NON AUTORIZZATE

    D332 M-L

    VIETATODEPOSITARE

    MATERIALIDAVANTI AGLI ESTINTORI

    D338 M-L

    VIETATODEPOSITARE

    MATERIALIDAVANTI ALLE USCITE

    DI SICUREZZA

    D340 M-L

    VIETATODEPOSITARE

    MATERIALIDAVANTI ALLE PORTE

    D339 M-L

    D312 M-L

    VIETATODEPOSITARESOSTANZE

    INFIAMMABILI

    D334 M-L

    oltre questo limiteVIETATO FUMARE

    E USAREFIAMME LIBERE

    D335 M-L

    E' VIETATO USAREFIAMME LIBERE

    O APPARECCHIATUREAD INCANDESCENZA

    D318 M-L

    ASSOLUTAMENTEVIETATO IMMETTERE

    OLII, SOLVENTI OSOSTANZE INQUINANTI

    NEGLI SCARICHIE NELLE FOGNATURE

    D336 M-L

    VIETATO VERSARELIQUIDI ESTRANEI

    NEI LAVANDINI

    D341 M-L

    VIETATOARRAMPICARSISUGLI SCAFFALI

    D342 M-L

    VIETATO SALIREE SCENDEREALLESTERNODEI PONTEGGI

    D343 M-L

    VIETATO SOSTAREO PASSARE

    SOTTO I CARICHISOSPESI

    DIVIETODI ACCESSO

    AI PORTATORIDI PACE MAKER

    8

  • LAVORIIN CORSO

    D348 M-L

    D365 M-L D366 M-LD320 M-L

    VIETATO LACCESSOCON TELEFONI

    CELLULARI ACCESI

    D345 M-L

    VIETATOTRASPORTARE

    PERSONED346 M-L

    NEL MONTACARICHI VIETATO

    IL TRASPORTODI PERSONE

    D344 M-L

    NON USAREIN CASO

    DI INCENDIO

    D347 M-L

    VIETATOESEGUIRE LAVORI

    PRIMA CHE SIA STATATOLTA TENSIONE

    D349 M-L

    MANOVRECONSENTITE

    SOLO AL PERSONALEAUTORIZZATO

    D350 M-L D351 M-L

    VIETATOLACCESSO

    AGLI AUTOVEICOLINON AUTORIZZATI

    D353 M-L

    DIVIETO DICIRCOLAZIONE

    PER TUTTI I MEZZIDOTATI DI MOTORE

    D354 M-L

    E VIETATO AGLIAUTISTI ESTERNIDI ALLONTARSIDAL PROPRIOAUTOMEZZO

    D352 M-L

    TRANSITO VIETATOAGLI AUTOVEICOLINON AUTORIZZATI

    D355 M-L

    VIETATOIL TANSITO

    ALLE BICICLETTE

    D356 M-L

    VIETATOLACCESSO AI

    CICLI E MOTOCICLI

    D357 M-L

    VIETATOLACCESSO

    AI MOTOCICLI

    D359 M-L

    E SEVERAMENTEVIETATA

    LA MANOVRADELLA GRU

    AI NON ADDETTID360 M-L

    VIETATO TOCCARELE ATTREZZATURE

    ANTINCENDIOUSARE SOLO IN

    CASO DI INCENDIO

    D358 M-L

    VIETATO SOSTARENEL RAGGIO

    DI AZIONEDELLA PORTA

    D361 M-L

    PROIBITIGLI SCAVI

    D362 M-L

    DIVIETODI SCARICO

    D363 M-L

    IN QUESTA ZONA VIETATO BEREE/O MANGIARE

    D364 M-L

    NON BEREACQUA

    NON POTABILE

    NON EFFETTUAREMANOVREMACCHINA

    IN RIPARAZIONE

    NON EFFETTUAREMANOVREMACCHINAIN PROVA

    9

  • D367 M-L D368 M-L D369 M-L

    D370 M-L D371 M-L D372 M-L

    D373 M-L D374 M-L D375 M-L

    D376 M-L D377 M-L D378 M-L

    D380 L D381 L D382 L D383 L

    D384 L D385 L D386 L

    D387 M-L

    VIETATOFUMARE

    L. 11 novembre 1975 n.584 art.1 - D.P.C.M. 14 dicembre 1995Legge 16 gennaio 2003 n.3 art. 51 - Accordo Stato Rgioni del 16 dicembre 2004

    I trasgressori sono soggetti al pagamento di una somma da 27.50 a 275.00

    La misura della sanzione amministrativa stabilita dall'art. 7 della L. 11 novembre1975 n.584 come sostituita dall'art. 52 della legge 30 dicembre 2001 n.448

    ed integrata dall'art. 1 comma 189 della Legge 30 dicembre 2004 n.311 raddoppiata qualora la violazione sia commessa in presenza di una donna

    in evidente stato di gravidanza o in presenza di lattanti o bambini fino a dodici anni

    Spetta all'Autorit competente oltrech al personale incaricato di questa struttura

    Vigilare sull'osservanza del divieto ed accertare le infrazioni

    D379 L

    VIETATOLACCESSOA PERSONEE A MEZZI

    NONAUTORIZZATI

    VIETATO LUSO DEIGUANTI AGLIOPERATORI

    DI MACCHINEUTENSILI

    ZONACON LIVELLO SONOROSUPERIORE A 85 dB (A)

    VIETATO ACCEDERESENZA PROTEZIONI

    ACUSTICHE

    SEVERAMENTE VIETATO LACCESSOALLO STABILIMENTO, AL MAGAZZINO

    ED AI REPARTI DI PRODUZIONEA TUTTI I NON ADDETTI AI LAVORI

    SE NON ESPRESSAMENTE AUTORIZZATIDALLA DIREZIONE ED ACCOMPAGNATI

    DA PERSONALE INTERNO

    QUANTO SOPRA AI SENSI DELLE VIGENTINORMATIVE ANTINFORTUNISTICHE

    ED AL REGOLAMENTO INTERNO AZIENDALELA DIREZIONE

    I SIGNORI AUTISTI SONO PREGATI DISTAZIONARE NEI

    PRESSI DEL PROPRIO MEZZOSI DECLINA OGNI RESPONSABILIT NEI

    CONFRONTI DEI TRASPORTATORI DELLAPRESENTE DISPOSIZIONE

    VIETATO LUSODELLA MACCHINA

    ALLE PERSONENON AUTORIZZATE

    NON TOCCAREVIETATO LUSO

    AI NON AUTORIZZATI

    NON APRIRELAPERTURA DEL QUADRO

    CONSENTITA SOLOAGLI ELETTRICISTI

    NON EFFETTUAREMANOVRE

    A MACCHINAIN MOTO

    NON EFFETTUAREMANOVRE

    LAVORI IN CORSO

    NON EFFETTUAREMANOVRE

    MACCHINA INMANUTENZIONE

    VIETATO INTERVENIRESU APPARECCHIATUREO LINEE ELETTRICHE

    AL PERSONALENON AUTORIZZATO

    VIETATOTENERE

    IL MOTOREACCESO

    VIETATOSTACCARE

    LE SPINE

    NON LAVORATECON GETTIDACQUA

    in questa zona

    NON INDIRIZZAREGETTI DACQUA

    SU MOTORI ELINEE ELETTRICHE

    VIETATOGETTARE

    RIFIUTI

    DIVIETODI ACCESSO

    agli autoveicolinon autorizzati

    VIETATO LACCESSO

    PROPRIETAPRIVATA

    i t rasgressor i saranno denunciat iper v io lazione di domici l io ai sensi

    del l ar t . 614 del C.P.

    VIETATO LACCESSO

    PROPRIETAPRIVATA

    VIETATOUSARE GUANTIE MANOPOLE

    10

  • D420B M-L D422B M-L D423B M-L

    D424B M-L D425B M-L D426B M-L D427B M-L

    D428B M-L

    D432B M-L

    D436B M-L

    D440B M-L

    D429B M-L D430B M-L D431B M-L

    D435B M-LD434B M-L

    D439B M-LD438B M-LD437B M-L

    D441B M-L D442B M-L D443B M-L

    D433B M-L

    D421B M-L

    11

  • XATTENZIONEPERICOLO DI

    FOLGORAZIONEP507 M-L

    P505 M-L

    QUADROELETTRICOGENERALE

    P538 M-L

    PERICOLO380 VOLT

    P537 M-L

    PERICOLO220 VOLT

    P533 M-L

    ATTENZIONECORRENTEELETTRICA

    P541 M-L

    PERICOLO20.000 VOLT

    P540 M-L

    PERICOLO15.000 VOLT

    PERICOLOP501 M-L

    QUADROSOTTO

    TENSIONEP504 M-L

    CABINAELETTRICA

    P509 M-L

    CAVIELETTRICIINTERRATI

    P543 M-L

    ALTATENSIONEVOLT _____

    P546 M-L

    P535 M-L

    PERICOLOALTA TENSIONE

    P548 M-L

    ATTENZIONESOLO GLI ELETTRICISTIPOSSONO APRIRE GLI

    SPORTELLI ED ESEGUIREMANOVRE O RIPARAZIONI

    P539 M-L

    PERICOLO500 VOLT

    P542 M-L

    PERICOLO6.000 VOLT

    P545 M-L

    ATTENZIONELINEE

    IN TENSIONE

    P547 M-L

    ATTENZIONECAVI AD

    ALTA TENSIONE

    P544 M-L

    CAVIELETTRICI

    IN TENSIONE

    PERICOLOMACCHINE

    IN MOVIMENTOP549 M-L

    MACCHINAAD AVVIAMENTO

    AUTOMATICOP550 M-L

    M = 330x125L = 330x500

    M

    L

    12

  • P510 M-L

    ATTENZIONEMATERIALI

    INFIAMMABILI

    MATERIALEIRRITANTEE NOCIVO

    P523 M-L

    P553 M-L

    ATTENZIONESCAVI

    ATTENZIONECANCELLO

    AUTOMATICOP506 M-LP551 M-L

    PERICOLOLIMITE DI

    SICUREZZAP552 M-L

    LAVORIIN CORSO

    P528 M-L

    PERICOLO DIANNEGAMENTO

    P554 M-L

    ATTENZIONEUSCITAVEICOLI

    PONTEGGIOIN FASE DI

    ALLESTIMENTOP557 M-L

    PONTEGGIOIN FASE DI

    SMONTAGGIOP558 M-L

    P567 M-L

    SOLVENTI

    P562 M-L

    METANO

    P565 M-L

    PROPANOP566 M-L

    BENZENE

    P563 M-L

    GASOLIOP564 M-L

    GPL

    P560 M-L

    ATTENZIONEGAS

    INFIAMMABILEP559 M-L

    ATTENZIONELIQUIDI

    INFIAMMABILI

    ATTENZIONECADUTAMASSI

    P594 M-L

    P555 M-L

    ATTENZIONENASTRO

    TRASPORTATORE

    P568 M-L

    MATERIALENOCIVO

    P569 M-L

    MATERIALEIRRITANTE

    P556 M-L

    ATTENZIONEALLE SCALE

    RIFIUTISPECIALI

    P595 M-L

    13

  • P580 M-L

    ATTENZIONEPROIEZIONEDI SCHEGGE

    ATTENZIONECARRELLI INMOVIMENTO

    P511 M-L

    PERICOLODI CADUTA

    P521 M-L

    P530 M-L

    ATTENZIONEAL GRADINO

    ATTENZIONESOSTANZEIRRITANTI

    P570 M-L

    ATTENZIONESOSTANZE

    NOCIVEP527 M-L

    SOSTANZENOCIVE EIRRITANTI

    P571 XY

    P517 M-L

    ATTENZIONESOSTANZEVELENOSE

    P508 M-L

    ATTENZIONEAI CARICHISOSPESI

    CON CARROPONTEIN MOVIMENTO

    P512 M-L

    ATTENZIONEAI CARICHISOSPESI

    P525 M-L

    ATTENZIONEPERICOLO DI

    INCIAMPO

    P531 M-L

    ATTENZIONEALLA TESTA

    P520 M-L

    ATTENZIONECADUTA CONDISLIVELLO

    P529 M-L

    ATTENZIONEGAS VELENOSO

    P536 M-L

    PERICOLODI MORTE

    P575 M-L

    ATTENZIONEGAS TOSSICO

    PERICOLOSCAVI

    P576 M-L

    P534 M-L

    ATTENZIONEPRODOTTI

    ANTIPARASSITARI

    P579 M-L

    CADUTAMATERIALIDALL'ALTO

    PERICOLOCIGLIODI CAVA

    P577 M-L

    PERICOLODI CADUTA

    apertura nel suoloP584 M-L

    PERICOLOPASSAGGIOCARRELLI

    P503 M-L

    P519 M-L

    PERICOLO DIINTOSSICAZIONE

    ATTENZIONEPASSAGGIO

    VEICOLIP578 M-L

    14

  • P515 M-L

    PERICOLOATTENZIONEALLE MANI

    ATTENZIONESOSTANZE

    CORROSIVEP518 M-L

    ATTENZIONELIQUIDI

    CORROSIVIP583 M-L

    P526 M-L

    ATTENZIONETEMPERATUREPERICOLOSE

    P581 M-L

    ATTENZIONEPERICOLO DISCOTTATURE

    P514 M-L

    CANCELLOAUTOMATICOCOMANDATOA DISTANZA

    ATTENZIONEZONA CON

    LIVELLO SONOROSUPERIOREA 85 dB (A)

    P524 M-L P513 M-L

    ATTENZIONEMATERIALEESPLOSIVO

    P582 M-L

    ATMOSFERAPOTENZIALMENTE

    ESPLOSIVAEX

    ATTENZIONEORGANI

    IN MOVIMENTOP522 M-LP532 M-LP594 M-L

    PERICOLORADIAZIONI

    ULTRAVIOLETTEDA SADATURA

    ATTENZIONEPERICOLOBIOLOGICO

    P589 M-LP588 M-L

    PERICOLOSOSTANZE

    COMBURENTIP587 M-L

    ATTENZIONEBASSE

    TEMPRATURE

    P543 M

    MT.

    ATTENZIONEMETANO

    PROFONDITADI POSA MT.

    A MBAR

    TUBOINTERRATO

    DISTANZE DAL CARTELLO

    P544 M

    MT.

    ATTENZIONEGAS

    TUBOINTERRATO

    PROFONDITADI POSA MT.

    A MBAR

    DISTANZE DAL CARTELLO

    P545 M

    MT.

    ATTENZIONEACQUA

    TUBOINTERRATO

    PROFONDITADI POSA MT.

    A MBAR

    DISTANZE DAL CARTELLO

    P542 M

    MT.

    PROFONDITADI POSA MT.

    A VOLT

    CAVIINTERRATI

    ATTENZIONEALTA

    TENSIONE

    DISTANZE DAL CARTELLO

    Materiali: Alluminio Formati: 220x280 mm.

    ATTENZIONEOSSIGENO

    15

    P593 M-LP586 M-LP590 M-L

    BASSATENSIONEVOLT ____

    ATTENZIONERADIAZIONI

    ATTENZIONEACCUMULATORI

  • D432 M-L P435B M-LP434B M-LP433B M-L

    P436B M-L P439B M-LP438B M-LP437B M-L

    P440B M-L P441B M-L P442B M-L P443B M-L

    EX

    P424B M-L P425B M-L P426B M-L P427B M-L

    16

    P420B M-L P421B M-L P422B M-L P423B M-L

    D428 M-L D429 M-L D430 M-L D431 M-L

  • XB401 M-L

    VEICOLIA PASSODUOMO

    OBBLIGATORIOLUSO

    DELLA CUFFIA

    B402 M-L B403 M-L

    OBBLIGATORIOUSARE LA CUFFIAO IL COPRICAPO

    B412 M-L

    CARRELLIA PASSODUOMO

    B411 M-L

    OBBLIGATORIOIL CASCO

    DI PROTEZIONE

    B405 M-L

    LAVARSI LE MANIPRIMA

    DI RIPRENDEREIL LAVORO

    B404 M-L B4-- M-L

    IN QUESTA ZONAE OBBLIGATORIO

    LUSO DEGLIOCCHIALI A TENUTA

    B408 M-L

    OBBLIGATORIOPROTEGGERE

    LUDITO

    B407 M-L B416 M-L

    IN QUESTO REPARTOE CONSIGLIATO LUSO

    DI PROTEZIONIACUSTICHE

    B417 M-L

    IN QUESTA ZONAE OBBLIGATORIO

    INDOSSARE LACUFFIA ANTIRUMORE

    B406 M-L

    OBBLIGATORIOPROTEGGERE

    LE VIERESPIRATORIE

    B422 M-L

    E OBBLIGATORIOINDOSSARE LA CUFFIA

    QUANDO SI LAVORASU QUESTA MACCHINA

    B423 M-L

    DA UTILIZZARE INCASO DINCENDIOE FUGHE DI GAS

    INDOSSAREGLI INDUMENTI

    PROTETTIVI

    B414 M-L

    OBBLIGATORIOUSARE I GUANTI

    PROTETTIVI

    B410 M-L B424 M-L

    OBBLIGATORIOUSARE I GUANTI

    ISOLANTI

    M = 330x125 mm.L = 330x500 mm.

    M

    L

    17

  • OBBLIGATORIALA CINTURA

    DI SICUREZZA

    B415 M-L

    CALZATUREDI SICUREZZA

    OBBLIGATORIE

    B413 M-L B409 M-L

    OBBLIGATORIOLO SCHERMOPROTETTIVO

    B433 M-L

    OBBLIGATORIOTOGLIERE I TAPPIE IL COPERCHIODELLE BATTERIE

    PRIMA DI METTERE SOTTOCARICA IL CARRELLO

    B435 M-L

    OBBLIGATORIOLUSO DI UTENSILI

    A BASSA TENSIONEUMIDI E SU GRANDI

    MASSE METALLICHE

    B434 M-L

    SEGNALARE SUBITODIFETTI E DEFICIENZE

    DEI MEZZI DI PROTEZIONE,DI SICUREZZA E QUALSIASISITUAZIONE DI PERICOLO

    DI CUI SI VENGA ACONOSCENZA

    B431 M-L

    OBBLIGATORIOESEGUIRE

    LA SALDATURASOTTO ASPIRAZIONE

    B432 M-L

    TENERE IN ORDINEED AL LORO POSTO

    OLII, UTENSILIE ATTREZZI

    B430 M-L

    OBBLIGATORIOCHIUDERE I RECIPIENTICONTENENTI SOLVENTE

    CON GLI APPOSITICOPERCHI

    B428 M-L

    SEGNALARESUBITO DIFETTI

    O GUASTI DELLAMACCHINA

    B429 M-L

    SEGNALARESUBITO QUALSIASI

    INFORTUNIOACCADUTO DURANTE

    IL LAVORO

    B427 M-L

    OBBLIGATORIOAPPLICARE LAPPOSITOROMPIFIAMMA AL TUBO

    DI SCAPPAMENTODEGLI AUTOMEZZI

    B426 M-L

    USARE PEDANAE GUANTIISOLANTI

    B426 M-L

    PER LIGIENEE DECORO

    MASSIMO ORDINEE PULIZIA

    B425 M-L

    LASCIARE LIBERII PASSAGGIE LE USCITE

    B437 M-L

    ATTENDERE ILSEGNALE STABILITO

    PRIMA DI AVVIAREI MACCHINARI

    B436 M-L

    CARRELLISTASEGNALARE

    PRIMA DI ENTRAREE/O USCIRE

    B438 M-L

    AL SUONODELLA SIRENAALLONTANARSI

    DAI NASTRITRASPORTATORI

    B439 M-L

    DARE IL SEGNALEPRIMA

    DI AVVIARE

    B440 M-L

    ASSICURATEVI PRIMADI ESEGUIRE MOLATURE

    CHE IL POGGIAPEZZI E LALINGUETTA DISTINO DALLA

    MOLA COME INDICATO

    B441 M-L

    OBBLIGATORIOFISSARE CON GLIAPPOSITI FERMI O

    CATENE LE BOMBOLE

    B443 M-L

    OBBLIGATORIO

    INDOSSARE INDUMENTI

    AD ALTA VISIBILIT

    B442 M-L

    DURANTE IL TRASPORTOE DEPOSITO, MUNIRE

    DELLAPPOSITOCAPPELLOTTO

    LE BOMBOLE PIENE

    B731 M-L

    CONTROLLAREFUNI E CATENE

    PRIMA DELLUSO

    18

  • B447 YB448 L

    B418 L

    E' OBBLIGATORIO USAREI MEZZI DI PROTEZIONE

    PERSONALE IN DOTAZIONEA CIASCUNO

    E' OBBLIGATORIO USAREI MEZZI DI PROTEZIONE

    PERSONALE IN DOTAZIONEA CIASCUNO

    B420 LB419 L

    E' OBBLIGATORIO USAREI MEZZI DI PROTEZIONE

    PERSONALE IN DOTAZIONEA CIASCUNO

    B452 L B453 L B454 L

    MOLA N

    DIAMETRO MASSIMO mm

    ALBERO MOTORE giri

    TIPO DI IMPASTO

    MOLA N

    DIAMETRO ESTERNO mm

    VELOCIT r.p.m.

    TIPO ABRASIVO

    LEGANTE SCAD.

    Quando i morsetti dei mandriniod i pezzi in lavorazione risultano sporgenti

    dal diametro esterno dei mandrini stessi,applicare le apposite protezioni onde

    non abbiano ad impigliare gli indumenti.Analoghe protezioni devono essere

    applicate quando il pezzo da lavorare montato mediante briglia.

    AVVERTENZAAI TORNITORI

    B450 L

    ATTENZIONESI AVVERTONO I SIGG. AUTISTI

    DI CONTROLLARE SEMPRECHE IL MATERIALE CARICATO

    CORRISPONDA A QUANTO SEGNATOSULLA BOLLA DI CONSEGNA.LA DITTA NON RISPONDERDI EVENTUALI MANCANZE

    RISCONTRATE DURANTE IL CARICO

    B449 L

    OBBLIGATORIO

    SEGNALARE DIFETTIDEI MEZZI DI PROTEZIONE

    E INDICARE SUBITO ALRESPONSABILE QUALSIASISITUAZIONE DI PERICOLO

    B451 L

    PORTATA DELLA GRU

    a Mt. a Mt. a Mt.

    Kg. Kg. Kg.

    ZAVORRA

    Kg.

    ZAVORRAKg. FUNE SOL. mm

    CARICO ROTTURA kg

    B421 Y

    E' OBBLIGATORIO USARE I MEZZIDI PROTEZIONE PERSONALE IN DOTAZIONE A CIASCUNO

    COMUNICAZIONE

    NON SI RILASCIANO PREVENTIVISE NON DIETRO VERSAMENTO

    DEL %DELLIMPORTO DEI MEDESIMI.

    DETTA CIFRA VERR DEFALCATAIN FATTURA A LAVORO FINITO.

    IN CASO DI MANCATO PAGAMENTOESERCITEREMO IL

    DIRITTO DI RITENZIONEAI SENSI DELLART. 2756 DEL CODICE CIVILE

    LAUTOVEICOLO SAR TRATTENUTOPRESSO LA NS. SEDE FINO AL SALDO

    COMPLETO DELLE PRESTAZIONI.

    DIRITTO DI RITENZIONE

    LE RIPARAZIONISI PAGANO ALLA CONSEGNA

    19

    B444 M-L

    PASSAGGIORISERVATOAI PEDONI

    B445 M-L

    PEDONIA DESTRA

    B446 M-L

    PEDONIA SINISTRA

  • B420B M-L B421B M-L B422B M-L B423B M-L

    B424B M-L B425 M-L B426 M-L B427 M-L

    B428 M-L B429 M-L D430 M-L D431 M-L

    B432B M-L B435B M-LB434B M-LB433B M-L

    B436B M-L B439B M-LB438B M-LB437B M-L

    20

  • C107 L

    C110 L C111 L

    V104 L V105 L V106 L

    C121 LV134 L

    ATTENZIONEPERICOLO

    PER OPERARE SUMORSETTI IN TENSIONE

    E' OBBLIGATORIO USARESCARPE, GUANTI EPEDANA ISOLANTI

    ATTENZIONEPERICOLO

    APPARECCHIATUREELETTRICHE IN TENSIONE

    NON USARE ACQUAPER SPEGNERE INCENDI

    IMPIANTI ELETTRICISOTTO TENSIONE VIETATO:

    OBBLIGATORIO:

    - Eseguire lavori su impianti sotto tensione- Toccare gli impianti se non si autorizzati- Togliere i ripari e le custodie di sicurezza prima di aver tolto la tensione

    - Aprire gli interruttori di alimentazione del circuito, prima di effettuare interventi- Assicurarsi del collegamento a terra, prima di iniziare i lavori- Tenersi ben isolati da terra, con mani e piedi asciutti o usando pedane e guanti isolanti- Tenere lontani dagli impianti materiali estranei

    LIMITEDI SICUREZZA

    OBBLIGATORIO:- Aprire gli interruttori di alimentazione del circuito, prima di effettuare interventi- Assicurarsi del collegamento a terra, prima di iniziare i lavori- Tenersi ben isolati da terra, con mani e piedi asciutti o usando pedane e guanti isolanti- Tenere lontani dagli impianti materiali estranei

    VIETATO LACCESSOAI NON ADDETTI

    CENTRALI TERMICHE

    VIETATO:- LINGRESSO A TUTTE LE PERSONE NON AUTORIZZATE- LA RIMOZIONE DELLE ATTREZZATURE MOBILI DI ESTINZIONE

    ATTENZIONE PERICOLO NON USAREESTINTORI IDRICI A SCHIUMA EIDRANTI SU APPARECCHIATUREELETTRICHE IN TENSIONE

    M = 200x300 mm.L = 330x500 mm.

    DIMENSIONE DEI CARTELLI (mm)

    ATTENZIONEZONA CON RUMOROSITA

    SUPERIORE A 85 dBA

    VIETATO LACCESSOAI NON ADDETTI

    C109 L

    D322

    NELLAUTORIMESSA E VIETATO:FUMARE E USARE FIAMME LIBEREDEPOSITARE CONTENITORI DI GAS IN GENERE O SOSTANZEINFIAMMABILI O COMBUSTIBILIESEGUIRE RIPARAZIONI O PROVE DI MOTORIPARCHEGGIARE AUTOVEICOLI CON PERDITE DI CARBURANTEPARCHEGGIARE AUTOVEICOLI ALIMENTATI A GPLCON IMPIANTO NON DOTATO DI SISTEMA DI SICUREZZACONFORME AL REGOLAMENTO ECE/ONU 67-01

    ATTENZIONESCAVI

    E SEVERAMENTE PROIBITO:- Avvicinarsi ai cigli degli scavi- Avvicinari allescavatore in funzione- Sostare presso le scarpate- Depositare materiale sui cigli

    21

    M

    L

    V101 M-L

    E VIETATO SOSTARENEL RAGGIO DAZIONEE ATTRAVERSARE CON

    CANCELLO IN MOVIMENTO

    SI DECLINA OGNI RESPONSABILITAPER DANNI CAUSATI A COSE E PERSONE

    V102 L

    E VIETATO SOSTARENEL RAGGIO DAZIONEE ATTRAVERSARE CON

    PORTONE IN MOVIMENTO

    SI DECLINA OGNI RESPONSABILITAPER DANNI CAUSATI A COSE E PERSONE

    V103 L

    E VIETATO SOSTARENEL RAGGIO DAZIONEE ATTRAVERSARE CONSBARRA IN MOVIMENTO

    SI DECLINA OGNI RESPONSABILITAPER DANNI CAUSATI A COSE E PERSONE

    ATTENZIONEPORTONE

    AUTOMATICO

    ATTENZIONECANCELLO

    AUTOMATICO

    ATTENZIONESBARRA

    AUTOMATICA

    SI DECLINA OGNI RESPONSABILITA PER DANNICAUSATI A COSE E PERSONE

    MATERIALI E SPESSORI

  • V115 L

    V113 L

    V118 L

    V114 L

    V119 L V120 L

    V115 L

    V117 M

    SOS

    V121 M

    LOCALE QUADRIELETTRICI

    VIETATOL'INGRESSO

    AI NON ADDETTI

    V116 M

    VIETATOL'INGRESSO

    AI NON ADDETTI

    CENTRALEIDRICA

    V122 M

    VIETATOL'INGRESSO

    AI NON ADDETTI

    CENTRALETERMICA

    CENTRALE TERMICATabella di cui Art. 9 - Comma 8 D.P.R. 26/08/1993 n412

    Regolamento Attuazione Art. 4 - Comma 4 - Legge 09/01/1991 n10

    Proprietario/Amministratore

    CENTRALE TERMICA alimentata conCOMBUSTIBILE

    PERIODO DI FUNZIONAMENTO IMPIANTO

    Con orario di Attivazione Giornaliera

    per un totale di ore giornaliere da comprendersi sempre

    fra le ore 5:00 e le ore 23:00 di ogni giorno esclusa la zona

    Lattivazione consentita anche al di fuori di tali periodi ed orari in quanto:

    RESPONSABILE della MANUTENZIONE

    VIETATO USARE ACQUAPER SPEGNERE INCENDISU APPARECCHIATURE

    ELETTRICHE

    PRESENZADI TENSIONE

    VIETATOLACCESSO AI

    NON AUTORIZZATI

    VIETATO TOCCAREGLI IMPIANTI SE

    NON AUTORIZZATI

    CABINAELETTRICA

    N

    ZONA DI RICARICABATTERIE

    In caso di emergenza dovuta a fuga di gas, incendio e non,gli interventi devono tendere a intercettare la perdita e asalvaguardare persone e cose.

    allontanare le personechiudere, se possibile, la valvola di prelievo gas sul serbatoiointerrompere l'utilizzazioneintervenire con i mezzi di estinzione in dotazione all'impiantochiamare i Vigili del Fuoco

    chiedere l'assistenza tecnica di personale qualificato perl'eliminazione della causa dell'incidente, il controllo delleapparecchiature e la rimessa in esercizio dell'impianto

    NORME DI COMPORTAMENTO

    IN CASO DI FUGA DI GAS INCENDIATO

    IN CASO DI INCENDIO

    RIATTIVAZIONE DELL'IMPIANTO DI EMERGENZA

    curare che nessuno si avvicini al punto di fugachiudere la valvola di prelievo gas dal serbatoiointerrompere l'utilizzazionechiedere l'intervento urgente di personale qualificatoin caso di fuga incontrollabile chiamare i Vigili del Fuoco

    VIGILI DEL FUOCO

    ASSISTENZA TECNICA

    TELEFONO 115

    TELEFONO

    ATTENZIONE IMPIANTO DI GPL

    VIETATO FUMARE OUSARE FIAMME LIBERE

    MATERIALEINFIAMMABILE

    VIETATOAVVICINARSI

    In caso di emergenza dovuta a fuga di gas, incendio e non,gli interventi devono tendere a intercettare la perdita e asalvaguardare persone e cose.

    allontanare le personechiudere, se possibile, la valvola di prelievo gas sul serbatoiointerrompere l'utilizzazioneintervenire con i mezzi di estinzione in dotazione all'impiantochiamare i Vigili del Fuoco

    chiedere l'assistenza tecnica di personale qualificato perl'eliminazione della causa dell'incidente, il controllo delleapparecchiature e la rimessa in esercizio dell'impianto

    NORME DI COMPORTAMENTO

    IN CASO DI FUGA DI GAS INCENDIATO

    IN CASO DI INCENDIO

    RIATTIVAZIONE DELL'IMPIANTO DI EMERGENZA

    curare che nessuno si avvicini al punto di fugachiudere la valvola di prelievo gas dal serbatoiointerrompere l'utilizzazionechiedere l'intervento urgente di personale qualificatoin caso di fuga incontrollabile chiamare i Vigili del Fuoco

    VIGILI DEL FUOCO

    ASSISTENZA TECNICA

    TELEFONO 115

    TELEFONO

    SERBATOIO INTERRATO DI GPL

    VIETATOAVVICINARSI

    VIETATO FUMARE OUSARE FIAMME LIBERE

    MATERIALEINFIAMMABILE

    NEI PRESSI DEL POZZETTO SONO VIETATI:PARCHEGGIO, PIANTAGIONI, TRANSITO VEICOLI,

    COSTRUZIONI E DEPOSITO MATERIALI COMBUSTIBILI

    VIGILI URBANI

    NUMERI DI EMERGENZA

    22

  • La registrazione effettuata da .......................... per fini di .......................

    Art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003)

    AREAVIDEOSORVEGLIATA

    V153 M

    V123 M V124 M V125 M

    V152 M

    AREAVIDEOSORVEGLIATA

    Si informano gli interessati che:

    - le immagini saranno trattate in modo lecito, secondo le modalit delsistema di registrazione, per scopi finalizzati alla sicurezza1;

    - le immagini saranno conservate per un periodo di tempo non superiorea quello necessario agli scopi;

    - in relazione al trattamento di dati personali, sono in essere tutti i diritticontenuti nellarticolo 7 del D. Lgs. 196/2003 fornibili dal titolare, oresponsabile designato nella figura di:

    Per quanto non esplicitamente citato si applica quanto previsto dallanormativa in vigore.1Art. 24 comma 1 lettere g e f del codice sulla privacy

    Provvedimento generale del 29 Aprile 2004 sulla videosorveglianza delGarante per la protezione dei dati.

    DIVIETODI SOSTA

    LASCIARE LIBERO IL PASSAGGIO

    DIVIETODI SOSTA

    RIMOZIONE FORZATA

    DIVIETODI SOSTA

    LASCIARE LIBERO IL PASSAGGIOUSCITA DI EMERGENZA

    V126 M

    IO NONPOSSO

    ENTRARE

    SEGNALETICA VIDEO SORVEGLIANZA

    ASSICURATEVI CHE LA MESSA A TERRA SIACOLLEGATA PRIMA DI DARE INIZIO AL LAVORO

    DISTANZE DAL CARTELLO

    DISPERSORE N.

    MT

    23

    V147 M-L

    AREA PERFUMATORINUMERO MASSIMO DIPERSONE AMMISSIBILI:

    V150 M

    AREAVIDEOSORVEGLIATA

    V151 M

    AREAVIDEOSORVEGLIATA

    V154 M

    AREA SOTTOPOSTA AVIDEOSORVEGLIATA

    PER RAGIONIDI SICUREZZA

    V155 M

    QUESTO NEGOZIO EE SOTTOPOSTO A

    VIDEOSORVEGLIATA CONTINUA

    V148 M-L

    AREA PERFUMATORI

    V149 M

  • I604 M-L

    CENTRALETERMICA

    I620 M-L

    LOCALEASCENSORI

    I616 M-L

    CENTRALECOMBUSTIBILI

    I617 M-L

    DEPOSITOLUBRIFICANTI

    I618 M-L

    DEPOSITOSOLVENTI

    I619 M-L

    DEPOSITOVERNICI

    I615 M-L

    LOCALECOMPRESSORI

    I611 M-L

    LOCALECALDAIA

    I612 M-L

    LOCALEPOMPE

    I613 M-L

    LOCALEBATTERIE

    I614 M-L

    LOCALEAUTOCLAVE

    I610 M-L

    LOCALEQUADRI

    ELETTRICII606 XY

    CENTRALEFRIGORIFERA

    I607 M-L

    GRUPPOELETTROGENO

    I608 M-L

    INTERRUTTOREELETTRICOGENERALE

    I609 M-L

    CABINAELETTRICA

    I601 XY

    PORTATAMASSIMAKG.

    I602 M-L

    MOLA N

    DIAMETRO MASSIMO mm

    ALBERO MOTORE giri

    TIPO DI IMPASTO

    I603 M-L

    CARICOMASSIMOKG.

    I605 M-L

    CENTRALEIDRICA

    I621 M-L

    CABINAELETTRICA

    I622 M-L

    CABINAMETANO

    I623 M-L

    DEPOSITOBOMBOLE

    I624 M-L

    LOCALECONTATORI

    I625 M-L

    CONTATOREGAS CALDAIA

    H618 M

    WC

    H619 M

    WC

    H622 MH617 M

    WC

    H620 M

    WC

    H621 M

    M = 220x280 mm.L = 330x500 mm.

    Materiali: Alluminio - PVC Formati: mm. 220x220

    24

    M

    L

  • K670 M

    K672 M

    K633 M

    CUCINA

    K625 M

    TOILETTE

    K637 M

    OFFICINAK635 M

    UFFICIK638 X

    MAGAZZINO

    K629 M

    SPOGLIATOIO

    K634 X

    UFFICIO

    K630 X

    PRIVATOK627 M

    SPOGLIATOIO

    K640 M

    LABORATORIO

    K632 M

    USCITA

    K641 M

    DOCCE

    K631 M

    ENTRATA

    K628 M

    SPOGLIATOIO

    K624 M

    TOILETTEK623 M

    TOILETTEK626 X

    TOILETTE

    K636 M

    DIREZIONE

    K642 X

    INFERMERIA

    K643 M

    SPEDIZIONEK644 M

    SPEDIZIONE MERCIK645 M

    RICEVIMENTO MERCI

    K669 M

    TOILETTE

    K671 M

    ASCENSORE

    K639 M

    MENSA

    K646 X

    CONSEGNA

    K647 M

    RICEVIMENTOK648 M

    CUSTODEK649 M

    ENTRATA OPERAI

    K650 M

    ENTRATA IMPIEGATI

    K651 M

    SERVIZIK652 M

    DIREZIONE LAVORI

    K653 M

    ACQUISTIK654 M

    VENDITE

    K655 M

    CASSAK656 M

    PARCHEGGIOK657 M

    DORMITORIOK658 M

    PORTINERIA

    K659 M

    UFFICIO IMPRESA

    K660 M

    UFFICIO MATERIALI

    K661 M

    UFFICIO CANTIERE

    K662 M

    UFFICIO TECNICO

    K663 M

    REPARTO SPEDIZIONI

    K664 M

    UFFICIO SALDATURA

    K665 M

    REPARTO CONFEZIONI

    K666 M

    REPARTO MONTAGGIO

    K667 M

    REPARTO VERNICIATURA

    K668 M

    INFORMAZIONI

    K673 M

    TOILETTE

    25

    TOILETTE

    ASCENSORE

  • Q101 M-L Q102 M-L Q103 M-L Q104 M-L

    Q105 M-L Q106 M-L Q107 M-L Q108 M-L

    Q113 M-L Q114 M-L Q115 M-L Q116 M-L

    Q117 M-L Q118 M-L Q119 M-L Q120 M-L

    Q121 M-L Q122 M-L Q123 M-L Q124 M-L

    Q125 M-L Q126 M-L Q127 M-L Q128 M-L

    SISTEMA QUALIT

    MAGAZZINOMATERIE

    PRIME

    SISTEMA QUALIT

    MAGAZZINOSPEDIZIONI

    SISTEMA QUALIT

    MAGAZZINOMATERIALE

    SEMILAVORATO

    SISTEMA QUALIT

    MAGAZZINOPRODOTTI

    FINITI

    SISTEMA QUALIT

    AREAMATERIE

    PRIME

    SISTEMA QUALIT

    AREAMATERIALE

    IN PARTENZA

    SISTEMA QUALIT

    AREAMATERIALE

    SEMILAVORATO

    SISTEMA QUALIT

    AREAPRODOTTI

    FINITI

    SISTEMA QUALITAREA

    ACCETTAZIONEMATERIALEIN ARRIVO

    SISTEMA QUALIT

    AREAMATERIALE

    DA RECUPERARE

    SISTEMA QUALIT

    AREAMATERIALE

    DA CONCORDARE

    SISTEMA QUALIT

    AREAMATERIALE

    CONTROLLATO

    SISTEMA QUALIT

    AREACONTROLLO

    QUALIT

    SISTEMA QUALIT

    AREAIMBALLI

    SISTEMA QUALIT

    MATERIALEDA

    ASSEMBLARE

    SISTEMA QUALIT

    AREAIMBALLAGGIOE SPEDIZIONE

    SISTEMA QUALITAREA

    MATERIALENON

    CONFORME

    SISTEMA QUALITMATERIALE

    INRESTITUZIONEA FORNITORI

    SISTEMA QUALITAREA

    PRODOTTIFINITI

    CONTROLLATI

    SISTEMA QUALIT

    RESPONSABILEQUALIT

    SISTEMA QUALIT

    MATERIALEDESTINATO

    AL MAGAZZINO

    SISTEMA QUALIT

    AREASCARTI

    SISTEMA QUALITSISTEMA QUALITMATERIALE

    CERTIFICATO

    DIMENSIONE DEI CARTELLI (mm)

    M = 220x280 mm.L = 330x500 mm.

    26

  • C601 L C602 L C603 L C604 L

    C605 L C606 L C607 L C608 L C609 L

    C610 L C611 L C612 L C613 L C614 L

    C615 L C616 L C617 L C618 L C619 L

    Non distrarsi ed agire con prudenza quando si compiono lavori che presentano pericoli: non scambiare latemerariet per coraggio

    17.

    spazio per aggiornamento dei dati e comunicazioni al pubblico ed eventuali motivi di interruzione e ripresa dei lavori

    PONTEGGIOIN FASE DI

    ALLESTIMENTO

    PONTEGGIOIN FASE DI

    SMONTAGGIO

    PERICOLODI CROLLO

    PERICOLODINCIAMPO

    EDIFICIOPERICOLANTE

    MACCHINEIN

    MOVIMENTO

    ATTENZIONEUSCITA

    AUTOMEZZI

    ATTENZIONEAI CARICHISOSPESI

    CADUTAMATERIALIDALLALTO

    CAVIELETTRICI

    IN TENSIONE

    TENSIONEELETTRICA

    PERICOLOSA

    MATERIALIINFIAMMABILI

    SCAVIPERICOLO

    AVVICINARSI

    PERICOLODI

    CADUTA

    CAVISOVRASTANTIIN TENSIONE

    ATTENZIONEALLE MANI

    APERTURANEL SUOLO

    PERICOLO DICADUTA

    L = 480x680L

    Non distrarsi ed agire con prudenza quando si compiono lavori che presentano pericoli: non scambiare latemerariet per coraggio

    17.

    27

  • C640 L C641 L C642 L C643 L C644 L

    C620 L C621 L C622 L C623 L C624 Y

    C625 L C626 L C627 L C628 L C629 Y

    C630 L C631 L C632 L C633 L C634 L

    C635 L C636 L C637 L C638 L C639 L

    INDOSSAREGLI INDUMENTI

    PROTETTIVI

    OBBLIGATORIOLO SCHERMOPROTETTIVO

    OBBLIGATORIOIL CASCO

    DI PROTEZIONE

    CALZATUREDI SICUREZZAOBBLIGATORIE

    PER LAVORIDALAL

    VIETATOGETTARE

    MATERIALI DAIPONTEGGI

    VIETATO SALIREE SCENDEREALLESTERNODEI PONTEGGI

    VIETATO PASSAREO SOSTARE SOTTO

    PONTEGGIIMPALCATURE

    O CARICHI SOSPESI

    VIETATO PASSAREO SOSTARE NEL

    RAGGIO DAZIONEDELLA GRU

    QUI NON USAREACQUA

    PER SPEGNEREINCENDI

    VIETATOFUMARE

    VIETATO FUMAREE USARE

    FIAMME LIBERE

    VIETATOLINGRESSO

    AI NON ADDETTIAI LAVORI

    VIETATOIL TRANSITOAI PEDONI

    VIETATO PASSAREO SOSTARE NEL

    RAGGIO DAZIONEDELLESCAVATORE

    SEVERAMENTE PROIBITO AVVICINARSI AI GIGLI DEGLI SCAVI AVVICINARSI ALLESCAVATORE IN FUNZIONE SOSTARE PRESSO LE SCARPATE DEPOSITARE MATERIALI SUI CIGLI

    NON SI RISPONDE NEI RIGUARDI DEI TRASGRESSORIDI EVENTUALI DANNI A PERSONE O COSE

    SCAVI

    OBBLIGATORIOPROTEGGERE

    GLI OCCHI

    OBBLIGATORIOPROTEGGERE

    LUDITO

    CONTROLLAREPERIODICAMENTE

    FUNI E CATENE

    OBBLIGATORIOUSARE I GUANTI

    PROTETTIVI

    OBBLIGATORIOPROTEGGERE

    LE VIERESPIRATORIE

    OBBLIGATORIALA CINTURA

    DI SICUREZZA

    PER LAVORIDALAL

    QUI NON USAREACQUA

    PER SPEGNEREINCENDI

    OBBLIGATORIOUSARE I GUANTI

    PROTETTIVI

    28

  • OBBLIGHI DEI LAVORATORI

    NORME DI COMPORTAMENTO

    contribuiscono, insieme al datore di lavoro, ai dirigenti e ai preposti, alladempimento di tutti gli obblighiimposti dallautorit competente o comunque necessari per tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratoridurante il lavoro.

    h)si sottopongono ai controlli sanitari previsti nei loro confronti;g)

    non compiono di propria iniziativa operazioni o manovre che non sono di loro competenza ovvero che possonocompromettere la sicurezza propria e di altri lavoratori;

    f)non rimuovono o modificano senza autorizzazione i dispositivi di sicurezza, di segnalazione o di controllo;e)

    c) utilizzano in modo appropriato i dispositivi di protezione messi a loro disposizione;

    utilizzano correttamente i macchinari, le apparecchiature, gli utensili, le sostanze ed i preparati pericolosi, imezzi di trasporto e le altre attrezzature di lavoro, nonch i dispositivi di sicurezza;

    b)

    osservano le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro, dai dirigenti e dai proposti, al finedella protezione collettiva ed individuale

    a)2. In particolare i lavoratori:

    1. Ciascun lavoratore deve prendersi cura della propria sicurezza, della propria salute e di quella delle altrepersone presenti sul luogo di lavoro, su cui possono ricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, relativealla sua formazione, alla sua istruzione ed ai mezzi forniti dal datore i lavoro.

    Curare la manutenzione e l'efficenza dell'impianto a cui si addetti e tenere in buono stato e nel massimoordine gli attrezzi del mestiere. Segnalare tempestivamente ai superiorile deficienze di funzionamento e i guastieventualmente riscontrati

    2.

    Disinfettare subito ogni ferita, taglio o abrasione, anche lievi; spesso piccoli grafi provocano infezioni locali,anche gravi e, a volte, infezioni tetaniche, per lo pi letali.

    3.

    Durante il lavoro regolare bene i movimenti con gli attrezzi che si imbracciano e sorvegliare quelli dei propricompagni in modo da evitare di colpire o di essere colpiti.

    4.

    Evitare di esporsi, se sudati, a repenini cambiamenti di temperatura.5.

    Indossare indumenti stretti ai polsi e alle caviglie.6.

    Escludere dall'uso le chiavi incrinate potendo queste ultime, se sottoposte a sforzo, rompersi facilmente.7.

    Riferire al proprio capo servizio e al compagno che subentra nel turno lo stato del alvoro e le misure da adottareper il sicuro proseguimento del medesimo

    8.

    Fare attenzione ad attraversare reparti ove sostano o possono transitare vagoni, camion, vagonetti e scorrerecarrelli su rotaie a terra, aeree, o su funi, ecc..

    9.

    Non attraversare ponti mobili o sospesi prima di essersi accertati della stabilit delle tavole.10.

    Rispettare la segnaletica presente nel luogo di lavoro11.

    Non trattenersi sulle impalcature durante i periodi di sospensione del lavoro.12.

    Non effettuare lavoro di saggiaturasul frontone di cava se non debitamente assicurati alla fune.13.

    Non entrare nelle trampogge o nei silos senza essersi assicurati con fune di adeguata resistenza ed imbracaturadi sicurezza.

    14.

    Nei lavori di pulizia operare in modo da impedire, quando ci sia possible, il formarsi o il sollevarsi di polvere.16.

    Non salire sui pali senza imbracatura di sicurezza15.

    Non distrarsi ed agire con prudenza quando si compiono lavori che presentano pericoli: non scambiare latemerariet per coraggio

    17.

    Non toccare linee o l'interno di motori ed apparecchiature elettriche senza prima essersi assicurati che siastata tolta la corrente

    1.

    Il mancato rispetto dei suddetti obblighi sar sanzionato secondo quanto stabilitodall'art. 93 D.L. n626del 19/9/94 e successive modificazioni

    3.

    d) segnalano immediatamente al datore di lavoro, al dirigente o al prepostole deficienze dei mezzi e dispositividi cui alle lettere a) e c), nonch le altre eventuali condizioni di pericolo di cui vengono a conoscenza,adoperandosi direttamente, in caso di urgenza, nellambito delle loro competenze e possibilit, per eliminareo ridurre ali deficienze o pericoli, dandone notizia al rappresentante dei lavori per la sicurezza;

    NORME GENERALIPREVENZIONE INFORTUNI

    C701 L

    ART. 5 - D. Lgs. 626 DEL 19.09.1994

    OBBLIGHI DEI LAVORATORI1 - Ciascun lavoratore deve prendersi cura della propria sicurezza e della propria

    sicure e di quella delle altre persone presenti sul luogo di lavoro, su cui possonoricadere gli effetti delle sue azioni o omissioni, conformemente alla suaformazione ed alle istruzioni e ai mezzi forniti dal datore di lavoro.

    2 - In particolare i lavoratori:a. osservano le disposizioni e le istruzioni impartite dal datore di lavoro, dai

    dirigenti e dai preposti, ai fini della protezione collettiva ed indivisuale;b. utilizzano correttamente i macchinari, le apparecchiature, gli utensili, le

    sostanze e ipreparati pericolosi, i mezzi di trasporto e le altre attrezzature dilavoro, nonch i dispositivi di sicurezza;

    c. utilizzano in modo appropriato i dispositivi di protezione messi a lorodisposizione;

    d. segnalano immediatamente al datore di lavoro, al dirigente o al preposto ledeficenze dei mezzi e dispositivi di cui alle lettere b) e c), nonch le altreeventuali condizioni di pericolo di cui vengono a conoscenza, adoperandosidirettamente, in caso di urgenza, nell'ambito delle loro competenze epossibilit, per eliminare o ridurre tali deficienze o pericoli, dandone notiziaal rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.;

    e. non rimuovono o modificano senza autorizzazione i dispositivi di sicurezzao di segnalazione o di controllo;

    f. non compiono di propria iniziativa operazioni o manovre che non sono diloro competenza ovvero che possono comprometetere la sicurezza propriao degli altri lavoratori;

    g. si sottopongono ai controlli sanitari previsti nei loro confronti;h. contribuiscono insieme al datore di lavoro, ai dirigenti e ai preposti,

    all'adempimento di tutti gli obblighi imposti dall'autorit competente ocomunque necessari per tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratoridurante il lavoro.

    ART.93 - D. Lgs. 626 DEL 19.09.1994

    SANZIONI1 - I lavoratori sono puniti:

    a. con l'arresto fino a un mese o con ammenda da 206,58 a 619,75 per laviolazione degli articoli: 5, comma 2; 12, comma 3, primo periodo; 39; 84,comma 3;

    b. con l'arreso fino a un mese o con l'ammenda da 103,29 a 309,87 per laviolazione degli articoli: 67, comma 2; 84, comma 1.

    C702 L

    NORME DI SICUREZZA PERL'USO DELLE MOLE ABRASIVE

    1 - Alle mole abrasive devono lavorare soltanto operai espressamenteautorizzati.

    2 - Prima di mettere In moto la mola si deve controllare:- che nessun oggetto si trovi fra il disco abrasivo e le parti fisse della

    macchina;- che la cuffia di protezione sia sempre in buone condizioni e registrata

    in modo da lasciare scoperta solo la parte strettamente necessaria perla lavorazione;

    - che il poggia-pezzi sia applicato in modo che il suo lato interno disti nonpi di 2 mm dal disco della mola;

    - che lo schermo paraschegge sia tenuto sempre regolarmente a posto.3 - Quando non esiste lo schermo para schegge gli operai sono tenuti a

    fare uso degli appositi occhiali di protezione.4 - La pressione del pezzo In lavorazione contro Il disco deve essere effettuata

    in modo graduale.5 - Ogni tipo di mola deve essere impiegata esclusivamente per il lavoro al

    quale adatta.6 - proibito lavorare esercitando la pressione del pezzo contro le superfici

    laterali della mola a disco.7 - Di ogni difetto della mola e di ogni irregolarit nel funzionamento deve

    esser dato sollecito avviso al capo officina.8 - Le mole non devono mai girare a vuoto.

    A) che le mole siano montate solo dopo avercontrollato la loro integrit battendo leggermentele facce con un martello per rilevarne, dal suono,la mancanza di incrinature

    B) che lalbero entri nel foro della molacon relativafacilit senza forzare e senza eccessivo gioco

    C) che la mola sia perfettamente centrata e a squadracon lalbero che deve essere a sua volta perfettosul livello dei cuscinetti

    D) Che le flange - del diametro maggiore possibile- siano serrate sulle facce della mola con

    interposizione di una guarnizione di materialecomprimibile (cartone, cuoio, feltro, gomma,piombo, ecc.)

    E) che sia indicato con un cartello ben visibile,il numero di giri dellalbero in modo da avere lasicurezza, allatto del montaggio, che non vengasuperato il limite di velocit della mola fissatadal fabbricante

    F) che le mole siano verificare periodicamentedurante il servizio al fine di mettere fuori usoquelle che dovessero presentare qualsiasi difettoprocurante pericolo, e rettificare quelleche risultassero irregolarmente consumate

    OGNI CAPO OFFICINA TENUTO AD ACCERTARSI:

    C703 L C712 L

    C775 L

    C771 L C778 L C746 LC782 L

    C714 L

    C706 L

    NORME DA SEGUIREIN CASO DI INCENDIO

    VIGILI DEL FUOCOSQUADRA SOCCORSOCAPO REPARTO

    SOS TENERE SEMPREEFFICIENTI I MEZZI

    DI ESTINZIONE

    1.Dare immediatamente l'allarme ed allontanareeventuali persone presenti in luoghi pericolosi.

    3. Fermare gli eventuali impianti di ventilazione e dicondizionamento interessati dall'incendio.

    4. Azionare i dispositivi antincendio fissi econtrollare l'intervento degli eventuali dispositiviantincendio automatici.

    5. Azionare i dispositivi antincendio mobili (estintori,lance, ecc..)

    6. Circoscrivere quanto pi possible l'incendio,allontanando il materiale infiammabile chepotrebbe venire raggiunto dal fuoco.

    7. Richiedere, in caso di incendio grave, l'interventodei Vigili del Fuoco.

    8. Ad incendio domato, controllare attentamenteche non esistano focolai occulti e non smobilitarefinch non si sia raggiunta la certezzadell'impossibilit di ripresa dell'incendio.

    9. La ripresa del servizio dovr avvenire solo dopoaver verificato, per sezioni, l'efficienza degliimpianti.

    2. Mettere fuori tensione il macchinario e leapparecchiature installate nella zona interessatadall'incendio e nelle sue immediate vicinanze.

    C705 L

    L

    L = 330x470 mm.

    29

  • NORME DI COMPORTAMENTO IN CASO DI EMERGENZA

    IN CASO DI INCENDIO

    Nel caso in cui si rilevi o si sospetti l'esistenza di un principio di Incendio (presenza di fumo,odore di bruciato, presenza di fiamme), provvedere immediatamente a:

    - Richiamare l'attenzione dellaltro personale presente richiedendo collaborazione.- Valutare la gravit dell'evento.- Disalimentare le apparecchiature installate nel locale interessato e spegnere l'Impianto

    di ventilazione

    IN CASO DI ALLARME GENERICO

    IN CASO DI EVACUAZIONE

    IN CASO DI INCENDIOCONTROLLABILE DIRETTAMENTE

    IN CASO DI INCENDIO NONCONTROLLABILE DIRETTAMENTE

    - utilizzare per quanto possibile e comunquesenza esporre a rischi la propria persona,i dispositivi antincendio (es. estintori);

    - segnalare l'evento al responsabile localedell'unit ai fini della gestione delleemergenze, fornendo il proprio nome,l'ubicazione del locale interessato ed iltipo di evento;

    - non smobilitare fino a che non si ha lacertezza che l'incendio sia domato ocomunque sotto controllo.

    (per segnalazione o sospetto di pericolo generico)avvisare il responsabile dell'unit

    al fini della gestione delle emergenze

    Nel caso in cui venga disposta l'evacuazionedell'edificio:- adoperarsi affinch tutti gli occupati abban-donino l'edificio;

    - aiutare le eventuali persone portatrici di hand-icap;

    - accertarsi che I terzi eventualmente presentilascino l'edificio;

    - abbandonare il locale in cui ci si trova senzacorrere, utilizzando i percorsi di emergenzaindicati dall'apposita segnaletica;

    - evitare di usare gli ascensori;- radunarsi all'esterno dell'edificio ed attendereche il responsabile locale dell'unit autorizziil rientro nell'edificio.

    PER SEGNALAZIONI DI EMERGENZARIGUARDANTI GLI EDIFICI AL DI FUORIDEL NORMALE ORARIO DI LAVOROCONTATTARE IL TEL.

    VIGILI DEL FUOCO - TEL.Sezione di

    Per chiamata soccorso: TEL. 115

    RESPONSABILI DELL'UNIT AI FINI DELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE

    PER COMUNICAZIONI UTILIZZARE TEL. n.

    - abbandonare il locale interessato;

    - segnalare l'evento al responsabile localedell'unit al fini della gestione delle emer-genze, fornendo il proprio nome, l'ubicazionedel locale Interessato ed il tipo di evento;

    - azionare per quanto possibile e comunquesenza esporre a rischi la propria persona,gli organi di sezionamento generale deiservizi: interruttore elettrico generale valvole di Intercettazione dell'adduzione del gas

    In caso di evacuazione dell'edificio seguirele specifiche norme di massima richiamatea lato.

    1234

    C783 L

    C742 L C745 L C744 L

    30

  • M113 M-L

    AREA ATTREZZATAPER CAMPER

    M114 M-L

    STRADASENZAUSCITA

    M115 M-L

    PROPRIETPRIVATADIVIETO

    DI TRANSITO

    M111 M-L

    RISERVATOAI

    RESIDENTI

    M112 M-L

    RISERVATOAI

    DIRIGENTI

    M101 M-L

    PARCHEGGIOINCUSTODITO

    M102 M-L

    RISERVATOAI

    VISITATORI

    M103 M-L

    RISERVATOAI

    CONDOMINI

    M104 M-L

    RISERVATOAI

    CLIENTI

    M105 M-L

    RISERVATO

    ......................

    M106 M-L

    PARCHEGGIOPRIVATO

    M108 M-L M109 M-L

    PARCHEGGIOINCUSTODITO

    LA PROPRIET NON RISPONDEDI EVENTUALI DANNI O FURTISUBITI DALLE AUTOVETTURE

    ALLINTERNO DEL PARCHEGGIO

    M110 M-L

    RISERVATOAI

    FORNITORI

    M107 M-L

    RISERVATOAI CICLI

    E MOTOCICLI

    M

    M = 200x300 mm.L L = 330x500 mm.

    DIMENSIONE DEI CARTELLI (mm)

    31

  • M116 M-L

    CIRCOLAZIONEVIETATA

    A PERSONE E MEZZINON AUTORIZZATI

    M117 M-L

    STRADACHIUSA

    AL TRAFFICO

    M118 M-L

    VIETATOLACCESSOA TUTTI GLI

    AUTOVEICOLI

    M119 M-L

    VELOCITMASSIMA

    CONSENTITA

    M120 M-L

    ALLE PERSONE

    PROPRIET PRIVATAVIETATO LACCESSO

    NON AUTORIZZATE

    M125 M-L

    PASSO

    CARRABILE

    M126 M-L

    DIVIETODI SOSTA

    LASCIARE LIBEROIL PASSAGGIO

    M127 YZ

    DIVIETODI SOSTA

    ANCHE DI NOTTE

    M128 M-L

    AMMESSA SOLOPER CARICOE SCARICO

    M129 M-L

    VIETATOPARCHEGGIARE

    FUORI DAGLISPAZI DELIMITATI

    M130 M-L

    DIVIETO DI SOSTA

    PROPRIET

    PRIVATA

    M133 M-L

    SOSTA CONSENTITA

    SOLO PER CARICO

    E SCARICO

    M131 M-L

    PASSO CARRABILE

    M134 M-L

    PROPRIET PRIVATALASCIARE

    LIBEROIL PASSAGGIO

    M132 M-L

    RIMOZIONE FORZATADIVIETO DI SOSTA

    M124 M-L

    SOSTAVIETATA

    M121 M-L

    PROPRIETPRIVATA

    VIETATO LACCESSO

    M122 M-L

    STRADAPRIVATA

    VIETATO LACCESSO

    M123 M-L

    VIETATOLACCESSO

    AI MEZZINON AUTORIZZATI

    M179 M-L

    PROPRIET PRIVATAVIETATO LACCESSOAGLI ESTRANEI AL

    CONDOMINIO

    32

  • M140 M-L

    EVITARERUMORI INUTILI

    GRAZIE!

    M135 M-L

    VIETATO FERMARSI

    LASCIARE

    LIBERO

    IL PASSAGGIO

    M138 M-L

    VIETATOPARCHEGGIARE

    NEL CORTILE

    M139 M-L

    DIVIETODI SOSTA

    SU AMBO I LATI

    M136 M-L

    NO CAMPER

    M137 M-L

    DIVIETODI CAMPEGGIO

    RIMOZIONE FORZATAPER I TRASGRESSORI

    M142 M-L

    ATTENZIONE

    CADUTA NEVE

    DAL TETTO

    M141 M-L

    ENTRARE

    E USCIRE

    ADAGIO

    M143 M-L

    M147 M-L

    DIVIETODI

    SCARICO VIETATO LABBANDONO DI

    RIFIUTI, IMMONDIZIE, MACERIE

    O ALTRO A NORMA DELLART. 14

    DEL D.Lgs. n 22 DEL 5-2-1997

    I TRASGRESSORI SARANNO

    PUNITI A NORMA DI LEGGE

    M178 M-L

    VIETATOLINGRESSOagli estranei al

    condominio

    M144 M-L

    M145 M-L M146 M-L

    33

  • I cartelli descritti sono effettuati mediantepiegatura dell'alluminio

    N.

    USCITADI

    SICUREZZA

    ALLARMEANTINCENDIO

    ESTINTORE ESTINTOREN N N

    ATTACCOAUTOPOMPA VV.F.

    NTELEFONO

    ANTINCENDIOSCALA DI

    EMERGENZASCALA DI

    EMERGENZASCALA DI

    EMERGENZA

    SCALA DIEMERGENZA

    PRONTOSOCCORSO INFERMERIA

    TELEFONO DIEMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    LANCIA ANTINCENDIONASPO

    IDRANTEN

    LANCIA ANTINCENDIONASPO N

    IDRANTE

    BIFACCIALE ABANDIERA (sigla BA)

    BIFACCIALE ALIBRO (sigla LI)

    BIFACCIALE A LIBRO

    (sigla LI/L)

    N

    LUMINESCENTEBIFACCIALE A BANDIERA

    (sigla LI/L)LUMINESCENTE

    S

    M S = 150x150 mm.M = 220x220 mm.

    S

    MS = 150x175 mm.M = 220x280 mm.

    BA-LI 03 S-M BA-LI 04 S-M BA-LI 05 S-M BA-LI 06 S-M BA-LI 07 S-M BA-LI 08 S-M BA-LI 09 S-M

    BA-LI 01 S-M BA-LI 02 S-M

    BA-LI 10 S-M BA-LI 11 S-M BA-LI 12 S-M BA-LI 13 S-M BA-LI 14 S-M BA-LI 15 S-M BA-LI 16 S-M

    BA-LI 17 S-M BA-LI 18 S-M BA-LI 19 S-M BA-LI 20 S-M BA-LI 21 S-M BA-LI 22 S-M BA-LI 23 S-M

    BA-LI 24 S-M BA-LI 25 S-M BA-LI 26 S-M

    BA-LI 27 S-M BA-LI 28 S-M BA-LI 29 S-M BA-LI 30 S-M BA-LI 31 S-M BA-LI 32 S-M BA-LI 33 S-M

    BA-LI 34 S-M BA-LI 35 S-M BA-LI 36 S-M BA-LI 37 S-M BA-LI 38 S-M BA-LI 39 S-M BA-LI 40 S-M

    BA-LI 41 S-M BA-LI 42 S-M BA-LI 43 S-M BA-LI 44 S-M BA-LI 45 S-M BA-LI 46 S-M BA-LI 47 S-M

    34

  • 15

    5.1

    2

    6.2

    111

    44

    8

    2 2 3

    4

    5.2 6.1

    RADIOATTIVO

    7CONTENUTO

    ATTIVITA'

    RADIOATTIVO

    7CONTENUTO

    ATTIVITA'

    RADIOATTIVO

    7CONTENUTO

    ATTIVITA'

    7

    SAFETYINDEX

    FISSILE

    8 9

    35

  • PORTA CHIUSAMEDICHERIA SPOGLIATOIO RISERVATO NFormato: 45x45 mm

    USCITA DIEMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    USCITA DIEMERGENZA

    SUONAREPER FAVORE

    USCITA USCITA ENTRATA ENTRATA TOILETTETOILETTE

    TELEFONO WC TOILETTE SERVIZI INGRESSOWC

    UFFICIO UFFICI GUARDAROBA MAGAZZINO DOCCIA TOILETTE

    SCALAVIETATOINTRODURRECANI

    VIETATOFUMARE

    VIETATOLINGRESSO

    ACQUANON POTABILE

    MENSA ARCHIVIO INFERMERIAARIA CONDIZIONATA

    TENERE CHIUSA LA PORTACHIUDERE LA PORTA

    per favore

    grazieASCENSORE

    INFORMAZIONI DIREZIONE BAR CASSA SEGRETERIARISTORANTE

    BAGNOPRIVATO AMMINISTRAZIONESPOGLIATOIO SPOGLIATOIO

    TOILETTE TOILETTE TOILETTE WC WCWC

    ENTRATA TIRARE SPINGERE CHIUDEREAVANTIUSCITA

    MATERIALE: pellicola autoadesiva - spessore 0,35 mm - colore biancoFORMATO UNICO mm. 165x165

    MATERIALE: pellicola autoadesiva - spessore 0,35 mm - colore bianco - FORMATO UNICO mm. 170x45

    SI PREGADI NON FUMARE

    ET001 ET002 ET003 ET004 ET005 ET006 ET007 ET008

    ET009 ET010 ET011 ET012 ET013 ET014 ET015 ET016

    ET017 ET018 ET019 ET020 ET021 ET022

    ET023 ET024 ET025 ET026 ET027 ET028

    ET029 ET030 ET031 ET032 ET033 ET034

    ET035 ET036 ET037 ET038 ET039 ET040

    ET041 ET042 ET043 ET044 ET045 ET046

    ET047 ET048 ET049 ET050 ET051 ET052

    ET053 ET054 ET055 ET056 ET057 ET058

    ET059 ET060 ET061 ET062 ET063 ET064

    ET065 ET066 ET067 ET068 ET069 ET070

    ET071 ET072 ET073 ET074 ET075 ET076

    ET077 ET078 ET079 ET080 ET081

    36

    ESTINTORE

  • L' APERTURA DEL QUADRO E' CONSENTITASOLAMENTE AGLI ELETTRICISTI

    VIETATOAPRIRE

    ai non autorizzati

    GENERATORE LUCE20000 VOLT

    220 VOLT 380 VOLT 500 VOLT

    3000 VOLT 6000 VOLT

    30000 VOLT15000 VOLT

    10000 VOLT

    MONOFASE

    TRIFASE TRIFASE + NEUTRO EMERGENZA LUCE

    FORZA LUCE E FORZA

    ALLARME

    Simboli conformi D.L. 493 del 14/08/96 - CEE 92/58 - UNI

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALE

    BASE (mm.)

    ALTEZZA (mm.)

    SIGLA FORMATO

    DIMENSIONE ETICHETTE (mm)

    A B

    125 250

    30 60

    Formato A: conf. da 25 etichette (singole)Formato B: conf. da 5 etichette (singole)

    Formato A: conf. da 25 et ichette (5 et ichette per fogl io)Formato B: conf. da 10 et ichette (s ingole)Formato C: conf. da 1 et ichetta

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALEBASE (mm.)

    ALTEZZA (mm.)

    SIGLA FORMATO A B C

    80 165 330

    40 85 170

    DIMENSIONE ETICHETTE (mm)

    Formato A: conf. da 50 etichette (10 etichette per foglio)Formato B: conf. da 10 etichette (singole)

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALE

    BASE (mm.)

    ALTEZZA (mm.)

    SIGLA FORMATO A B

    25 60

    60 120

    DIMENSIONE ETICHETTE (mm)

    220 VOLT 380 VOLT

    Formato B

    24 VOLT 48 VOLT 110 VOLT

    APPARECCHIATURA SOTTOTENSIONE ANCHE ASPORTELLO APERTO

    ATTENZIONETOGLIERE LA TENSIONE

    PRIMA DI APRIRELO SPORTELLO

    IMPIANTO DI ALLARMEIN FUNZIONE

    LACCESSO METTE IN FUNZIONEUN SISTEMA DI ALLARME COLLEGATO

    CON LE FORZE DELLORDINE

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    Formato A

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    OB

    SE

    RV

    E P

    RE

    CA

    UT

    ION

    S

    FO

    R H

    AN

    DLIN

    G

    ELE

    CT

    RO

    ST

    AT

    ICS

    EN

    SIT

    IVE

    DE

    VIC

    ES

    AT

    TE

    NT

    ION

    ATTENZIONE

    SOLAMENTE GLI ELETTRICISTIPOSSONO INTERVENIREED ESEGUIRE MANOVRE

    O RIPARAZIONI ALLINTERNO

    ATTENZIONETOGLIERE LA TENSIONE

    PRIMA DI RIMUOVERELA PROTEZIONE

    ATTENZIONEATTENZIONE ATTENZIONE

    ATTENZIONEE' VIETATO ESEGUIRE LAVORI SU

    APPARECCHIATURE ELETTRICHE IN FUNZIONE

    37

  • F2015F2014

    F2010 F2011

    F2012 F2013

    1012

    1013

    ACETILENE

    1008

    OSSIGENO

    1016 1017 1018

    PROTOSSIDODAZOTO

    Formato A

    1 1 1 1 1 1 1 1 1 11 1 1 1 1 1 1 1 1 11 1 1 1 1 1 1 1 1 11 1 1 1 1 1 1 1 1 1

    Formato B

    1 1 1 1 11 1 1 1 11 1 1 1 1

    1 1 1 1 11 1 1 1 1

    1009ARIA

    10111010

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALE

    BASE (mm.)

    ALTEZZA (mm.)

    SIGLA FORMATO A B

    175 350

    30 60

    DIMENSIONE ETICHETTE (mm)

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALE

    BASE (mm.)

    ALTEZZA (mm.)

    SIGLA FORMATO

    DIMENSIONE ETICHETTE (mm)

    56

    A B C D E

    16 24 34 70

    9924 34 60 124

    LN3010 LN3011 LN3012

    Formato A: conf. da 160 etichette(40 etichette per foglio)

    Formato B: conf. da 150 etichette(25 etichette per foglio)

    Formato C: conf. da 50 etichette(5 etichette per foglio)

    Formato D: conf. da 10 etichette (singole)Formato E: conf. da 10 etichette (singole)

    Formato C Formato DFormato E

    Formato A: conf. da 5 etichette (singole)Formato A: conf. da 5 etichette (singole)

    Formato: mm. 230 x 70

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALE

    LN3013

    10151014ELIO

    F2017F2016

    38

  • 220 Volt 380 Volt 400 Volt PERICOLOTENSIONE

    Formato A

    220 Volt

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALELATO (mm.)

    SIGLA FORMATO A B

    20 50

    DIMENSIONE ETICHETTE (mm)

    PVC ADESIVO

    A D

    MATERIALEBASE (mm.)

    ALTEZZA (mm.)

    SIGLA FORMATO A B

    40 60

    45 70

    DIMENSIONE ETICHETTE (mm)

    Formato A: conf. da 30 etichette (6 etichette per foglio)Formato B: conf. da 15 etichette (3 etichette per foglio)

    LASER

    TERRA

    Formato A Formato BFormato A: conf. da 75 etichette (15 etichette per foglio)Formato B: conf. da 30 etichette (6 etichette per foglio)

    Formato B

    Gas allo stato gassoso o liquefatto (esclusa laria)

    ACETILENE

    Parte tagliabile a seconda delladirezione del flusso

    Esempio di applicazioneMateriale: PVC autoadesivo

    Formato A: mm 175x30 conf. da 5 etichette (singole)Formato B: mm 350x60 conf. da 5 etichette (singole)

    UNI 5634/1997

    220 Volt

    220 Volt

    220 Volt220 Volt220 Volt

    Vapore e acqua surriscaldata

    Oli minerali, oli vegetali, oli animali, e combustibili liquidi

    Acidi

    Aria

    Alcali (o basici)

    Acqua

    Estinzione incendi

    G1701 ANDATAG1702 RITORNOG1703 ALIMENTAZIONEG1704 SCARICOG1705 ACETILENEG1706 AMMONIACAG1707 ANIDRIDE CARBONICAG1708 ANIDRIDE SOLFOROSAG1709 AZOTOG1710 BIOSIDO DI CLOROG1711 BUTANOG1712 CLOROG1713 ELIO

    G1714 FREONG1715 GASG1716 GAS COMBUSTIBILEG1717 GAS PROMISCUOG1718 GPLG1719 IDROGENOG1720 METANOG1721 OSSIDO DI ETILENEG1722 OSSIDO DI PROPILENEG1723 OSSIGENOG1724 PROPANOG1725 RECUPEROG1726 PROTOSSIDO D'AZOTO

    V1801 ANDATAV1802 RITORNOV1803 ALIMENTAZIONEV1804 SCARICOV1805 ACQUA SURRISCALDATAV1806 CONDENSAV1807 SCARICO CONDENSA

    V1808 VAPOREV1809 VAPORE ALTA TENSIONEV1810 VAPORE ALTA TEMPERATURAV1811 VAPORE BASSA TEMPERATURAV1812 VAPORE ATMV1813 VAPORE C

    L1901 ANDATAL1902 RITORNOL1903 ALIMENTAZIONEL1904 SCARICOL1905 ACETALDEIDEL1906 ACETONEL1907 SOLVENTEL1908 ALCOLE ISOPROPILICOL1909 ALCOOLL1910 ALCOOL DENATURALIL1911 ALCOOL DI RECUPEROL1913 ALCOOL ETILICOL1914 ALCOOL METILICOL1915 BENZEEL1916 BENZINA

    L1917 BENZOLOL1918 ETANOLOL1919 ETILACETATOL1920 ESAUSTOGASOLIOL1921 GLICERINAL1922 KEROSENEL1923 METANOLOL1924 NAFTAL1925 OLIOL1926 OLIO ALTA PRESSIONEL1927 OLIO ALTA TEMPERATURAL1928 OLIO COMBUSTIBILEL1929 OLIO LUBRIFICANTEL1930 PETROLIO

    C1631 ANDATAC1632 RITORNOC1633 ALIMENTAZIONEC1634 SCARICOC1635 ACIDOC1636 ACIDO ACETILICOC1637 ACIDO CIANIDRICO

    C1638 ACIDO CLORIDICOC1639 ACIDO FLUORIDICOC1640 ACIDO FORMICOC1641 ACIDO FOSFORICOC1642 ACIDO MURIATICOC1643 ACIDO NITRICOC1644 BROMO

    A1501 ANDATAA1502 RITORNOA1503 ALIMENTAZIONEA1504 SCARICOA1505 ARIAA1506 ARIA COMPRESSA

    A1507 ARIA CONDIZIONATAA1508 ARIA INDUSTRIALEA1509 ARIA MEDUICALEA1510 VUOTOA1511 ARIA STRUMENTALE

    D1401 ANDATAD1402 RITORNOD1403 ALIMENTAZIONED1404 SCARICOD1405 CIANURID1406 FORMALDEIDE

    D1407 IPOCLORITO DI SODIOD1408 LATTE DI CALCED1409 MANDATA DI SALAMOIAD1410 SALAMOIAD1411 SODA CAUSTICA

    Q1301 ANDATAQ1302 RITORNOQ1303 ALIMENTAZIONEQ1304 SCARICOQ1305 ACQUAQ1306 ACQUA CALDAQ1307 ACQUA DEMINERALIZZATAQ1308 ACQUA CIERCOLAZIONEQ1309 ACQUA SANITARIA

    Q1310 ACQUA DI POZZOQ1311 ACQUA RISCALDAMENTOQ1312 ACQUA DISTILLATAQ1313 ACQUA INDUSTRIALEQ1314 ACQUA DI MAREQ1315 ACQUA NON POTABILEQ1316 ACQUA POTABILEQ1317 ACQUA RICICLATAQ1318 ACQUA REFRIGERATA

    N1201 ANDATAN1202 RITORNON1203 ALIMENTAZIONE

    N1204 SCARICON1205 ACQUA ANTICEENDION1206 VAPORE ANTINCENDIO

    39