audrey hepburn

Download Audrey Hepburn

Post on 28-Mar-2016

214 views

Category:

Documents

1 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Questo libro vuole offrire ai lettori una preziosa e accurata rievocazione della vita e della carriera di Audrey Hepburn, una donna, un’attrice, un personaggio che alla mitologia del cinema ha regalato un talento raro e soprattutto un fascino incomparabile, ammirato e imitato da milioni di donne in ogni angolo del modo.

TRANSCRIPT

  • AUDREYHEPBURN

  • GREMESE

    ROBYN KARNEY

    La principessadi Tiffany

  • Brothers Pictures Ltd.: 111, 126. Per quantopossibile lEditore ha cercato di risalire al nomedellautore di tutte le foto pubblicate in questovolume per darne la doverosa segnalazione.Non sempre per le ricerche sono statepremiate dal successo ed pertanto con vivorammarico che lEditore chiede scusa deglieventuali errori, lacune o omissioni,dichiarandosi fin dora disposto a revisioni insede di eventuali ristampe e al riconoscimentodei relativi diritti ai sensi dellart. 70 della leggen. 633 del 1941.

    84, 85, 86, 88, 90, 91, 92 (alto), 95, 96, 100,101, 104, 107, 110, 117, 119 (basso), 123,124, 128, 130 (alto), 132 (basso), 134, 135,136 (basso), 137, 138, 139, 142, 146, 147,148, 152, 153, 156, 169 (basso); AudreyHepburn Estate Collection: 62, 184; BobWilloughby: pagg. 10-11, 60 (sinistra), 102,103, 129, 140, 141 (basso), 145; CameraPress/Terry ONeill: 150, 151, 158 (alto);Douglas Kirkland: 176; E.T. Archive: 16; EileenDarby: 43; Gamma/Frank Spooner Pictures:12 (destra), 172 (sinistra), 173, 180, 181;Granata Press Service, Milano: 8; HultonDeutsch Collection: 29; Joel Finler: 66, 144(destra); John Isaac: 162; Katz Pictures/PeterCharlesworth: 172 (destra), 183; KobalCollection: 39 (alto), 42, 56-57, 78, 79, 93(basso), 106, 112, 118, 127, 136 (alto), 170;Moviestore Collection: 159; New York PublicLibrary: 64, 65; Paramount Picture: 190;Paramount Picture/Bud Fraker: 7; Photofest:19, 25 (destra), 33, 35, 37, 39 (basso), 40, 41,45, 50 (alto), 52, 53, 58, 59, 76, 83, 89, 92,(basso), 94, 98, 99, 105, 108, 109, 116, 120,121, 130, 132 (alto), 133, 143, 157, 166, 167,171, 175, 179 (sinistra); Popperfoto: pag. 12(sinistra), 22, 23, 26, 30, 34, 50 (basso), 161;Rex Features: 24, 25 (sinistra), 27, 54, 155(alto), 158 (basso); Richard Avedon, Inc., NewYork: 13; Ronald Grant Collection: 32, 38, 74,75, 81, 93 (alto), 119 (alto), 125, 160 (alto);Sam Shaw: 14; Tiffany & Co.: 182; Warner

    LAutrice ringrazia la Hodder e StoughtonLimited per avere autorizzato la pubblicazionedi numerosi estratti della biografia Audrey diCharles Higham (New English Libray),nonch Ian Woodward, la Rupert CrewLimited e la Virgin per avere autorizzato lapubblicazione di numerosi estratti dellabiografia Audrey Hepburn: The Fair Lady ofthe Screen, copyright Ian Woodward 1984,pubblicata nel 1993 (Virgin).

    Titolo originale: A Star Danced.The Life ofAudrey Hepburn(Bloomsbury Publishing Limited, GranBretagna, 1993)1993 Robyn Karney

    Copertina e design grafico degli interni: LaMela Verde s.n.c. (lamela.verde@tiscali.it)

    Foto di copertina: Paramount Pictures (1956)

    Collaborazione alla ricerca del materialeiconografico: Enrico Lancia

    Fotocomposizione: Graphic Art 6 s.r.l. Roma

    Crediti iconografici: Aquarius: 28, 57, 71, 113,141 (alto), 144 (sinistra), 154, 155 (basso), 160(basso), 164 (destra), 165, 178, 179 (destra);Archives Advertising: 46; Archivio Centro StudiCinematografici: 48, 51, 55, 69, 72, 73, 80, 82,

    AUDREYHEPBURNLa principessa di Tiffany

    Stampa: DAuria Prin

    ting S.p.A. Ascoli Pi

    ceno

    Copyrightdelledizion

    e italiana:

    GREMESE

    prima edizione 1994 Gr

    emese

    nuova edizione rivist

    a e integrata

    2011 E.G.E. s.r.l. R

    oma

    Tutti i diritti riservat

    i. Nessunaparte

    di questo libro pu es

    sere riprodotta,

    registratao trasmes

    sa, in qualsiasi modo

    e con qualsiasi mezzo

    ,

    senza il preventivo c

    onsenso formale

    dellEditore.

    ISBN 978-88-8440-66

    9-9

    A HELEN BOURNE

  • L DOVE UNA STELLA PA

    LPITAVA, L DOVE SONO

    NATA.

    Molto rumore per nulla, A

    tto II, ScenaI

  • Questo libro mi fu commissionato da Bloomsbury quando Audrey Hepburn era ancora in vita.Purtroppo, la sua tragica e prematura scomparsa rese triste e difficoltoso un progetto cheallinizio era stato quanto mai eccitante; questo dal momento che mi fu precluso laccesso nonsolo alloggetto stesso della mia ricerca, ma anche a molte delle persone per le quali la suamorte costitu un trauma troppo grave per poterne parlare. Nondimeno, mi sono sforzata di

    rendere il pi possibile accurato e circostanziato il racconto della sua vita e delle sue doti straordinarie,e sono riuscita a rivedere tutti i suoi film, che si possono ormai considerare come sua perpetua memoriae testamento.Ho un debito di gratitudine verso molte persone. In primo luogo ringrazio il mio ricercatore, DavidOppedisano, che ha sempre curato gli aspetti meno gradevoli di un serio lavoro di ricerca col suoconsueto buon umore; Bernard Hrusa-Marlow e Tom Vallance, che mi hanno assistita in innumerevolimodi, compreso quello di mettermi materialmente a disposizione i film. Clive Hirschhorn mi ha ancorauna volta lasciato libero accesso alla sua preziosa libreria, mentre Tim Wilson da New York mi haspedito molto materiale stampato e cinematografico. Uno speciale ringraziamento va a FredZinnemann, che mi ha generosamente concesso molto del suo tempo, e a John McCallum che mi hascritto appositamente dallAustralia; e naturalmente ad Andrew Thomas dello Studio Avedon di NewYork nonch a Richard Avedon stesso per avermi permesso di utilizzare il suo meraviglioso ritratto.Marion Hume, redattrice di moda dellIndependent, Tasha Hudson della Caroline Neville Associates(in rappresentanza di Hubert de Givenchy), Jane Pritchard del Ballet Rambert e Terry CharmandellImperial War Museum mi sono stati tutti molto utili, cos come Sue Sharp, che ha tradotto leinterviste francesi, Robin Cross, Angie Errigo, Trevor Willsmer, Patrick Palmer e Vivien Heilbron.La mia collaboratrice Delayne Aarons si applicata con dedizione impagabile alla correzione delmanoscritto, ed stato un vero piacere poter disporre di Anne-Marie Ehrlich per le ricercheiconografiche.Da parte sua, il mio agente Tony Peake mi stato molto vicino in tutto il corso del mio lavoro.Uno speciale ringraziamento va infine a David Reynolds della Bloomsbury per il suo costanteincoraggiamento, sostegno e aiuto pratico, e a Penny Phillips.

    6

    NOTA DELLAUT

    RICE

    E RINGRAZIAME

    NTI

    Robyn Karney

  • 9 Introduzione

    77 Bonjour Pari

    s

    97 Atti difede

    115 Un nuova vita

    131 Fair Lady

    149 Fuori scena

    163 Viaggi

    177 Epilogo

    185 Filmografia

    187 Indiceanalitico

    15 Chi Audrey, e c

    osa ?

    21 Forzae fragilit

    31 Primipassi nel

    mondo

    47 Willy, Billy, Bil

    l e Mel

    63 Guerra e pac

    e

    SOMMARIO

  • ome Margot Fonteyn, sua ideale alterego nel mondo del balletto, AudreyHepburn ha sempre portato con sovunque andasse un alone di magia,dentro e fuori dallo schermo.La Hepburn personaggio raro come

    una giraffa azzurra, per usare le parole diRex Reed fu senza dubbio un caso a sstante. Ci sono state attrici anche pi belle epi dotate di lei dal punto di vistainterpretativo, ma la sua personalit in cui si fondevano la ragazza fragile e ladonna di suprema eleganza, lo spirito e lagrazia, la poesia e la vulnerabilit,tutte virt riassunte poi in quella chegeneralmente viene denominata classe fu assolutamente unica.Oltre ad essere una delle pi celebri star delcinema, la Hepburn fu anche, di tutte loro, lapi amata (e pagata, considerati i suoi

    guadagni, paragonabili unicamente a quelli diElizabeth Taylor). Eppure, la sua carrieracinematografica ebbe inizio pi per caso cheper proposito. Il salto di qualit, da un relativoanonimato alla prima parte importante, subitopremiata con lOscar, si realizz per laHepburn, subito ribattezzata da Frank SinatraLa Principessa, con le cadenze di una verae propria favola.I milioni di parole pi o meno stravaganti chesono stati scritti su di lei, e le sue stesseinterviste, concesse in genere con una certariluttanza (ma con grande cortesia, sempre),si riferiscono in effetti sempre ai medesimiavvenimenti e fatti, gli stessi con i quali, avolte anche in modo contraddittorio, spiegavale proprie opinioni ed ambizioni.I pochi dettagli che decise di rivelare sulproprio passato, in particolare per ci cheriguarda gli anni della guerra, rimasero

    sempre i medesimi, cambiando solo nellascelta delle parole o nello stile in cui venivanoriportarti dallintervistatore di turno. Il suorigore professionale e la sua ricerca dellaperfezione non vennero mai meno, cos comela continua tendenza a sminuire le propriedoti e limpegno verso i propri compagni divita, i propri figli e, successivamente, verso ibambini bisognosi di aiuto di tutto il mondo.Fu esclusivamente per merito proprio che laHepburn divenne celebre in tutto il mondo siaper i suoi film che per la sua eleganza,esercitando una significativa influenza sulmodo di vestire di unintera generazione eanche di quella successiva; riuscendo inoltrea garantirsi il riconoscimento tanto delpubblico quanto dei propri colleghi anchedopo lunghi periodi di assenza dallo schermo;e a guadagnarsi infine stima internazionaleper il suo strenuo impegno in veste di

    9AUDREYHEPBURN

    INTRODUZIONELa mia v

    ita stata molto p

    i che una favola.

    Ho

    avuto anchio i m

    iei momenti diffici

    li tuttavia,

    per ogniostacolo

    che ho dovuto affro

    ntare, alla

    fine sonosempre s

    tata premiata.AUDREY

    HEPBURN

    Sono e sar semp

    re sconvolto dalla

    presenzadi Audrey

    Hepburndi fronte

    al mio obiettivo. N

    on mi possibile

    migliorarla. lei e

    basta, ed sempre

    l. Possosolo

    registrarla, non m

    i possibile interp

    retarla. Non poss

    ibile

    renderlasuperiore

    a ci chelei gi .

    come se fosse

    riuscita arealizzar

    e in se stessa il su

    o pi perfetto ritra

    tto.

    RICHARDAVEDON

    C

  • 10